prima pagina pagina precedente




Cronache dal consiglio comunale - 2011
a cura di Armando Pioltelli
I commenti sono in corsivo e messi in evidenza fra due asterischi

Armando Pioltelli GENNAIO - DICEMBRE 2010
"Cronache dal consiglio comunale" di Armando Pioltelli
GENNAIO - DICEMBRE 2009
"Cronache dal consiglio comunale" di Armando Pioltelli
MAGGIO - DICEMBRE 2008
"Cronache dal consiglio comunale" di Armando Pioltelli
GENNAIO - MAGGIO 2008
"Consiglio comunale - argomenti e commenti" di Elena Colombo e Alfredo Vigan˛
GIUGNO - DICEMBRE 2007
"linee dirette" a cura di Elena Colombo - legislatura Mariani

Le "cronache" di Armando Pioltelli della legislatura Faglia
GENNAIO - MAGGIO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005
SETTEMBRE - DICEMBRE 2004
GENNAIO - LUGLIO 2004
ANNO 2003


CONSIGLIO COMUNALE del 19 dicembre 2011
Question Time
December 20, 2011 1:10 AM

Ultimo consiglio del 2011 in prima convocazione: in 22 rispondono all'appello,19 consiglieri di centro destra, il sindaco, 2 consiglieri di FL che hanno permesso il numero legale della seduta tematica Question Time.
Seduta natalizia con la chiusura alla ore 23 per permettere poi un piccolo rinfresco di auguri presso la sala giunta, come da tradizione.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) invita il sindaco a prendere atto dell'ODG RIGA che chiede di sospendere i lavori in piazza Trento e Trieste per riposizionare il mercato natalizio per aiutare il commercio, già colpito dalla crisi, ritorna sull'ODG sul distributore carburanti nel Parco e chiede al sindaco di intervenire per mettere in atto tutte le azioni per impedirne la costruzione come indicato dall'ODG.
Critica gli abeti tagliati messi per la città, denuncia il degrado le buche nelle vie VERDI, PARINI, DANTE.
 
IL SINDACO replica che gli abeti sono potature e sono gratis, nessun danno alla natura, che l'amministrazione sta costruendo dei marciapiedi per mettere in sicurezza i cittadini come in via san Gerardo, a gennaio verrà posizionato il ponteggio sopra il monumento ai caduti per la colata di bronzo per ripristinare il monumento, propone, una volta aperta via LAURA SOLERA, di trasformare il ponte di S.GERARDO in un passaggio solo ciclo pedonale per la sicurezza dei pedoni.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) domanda se dal 1 gennaio ci sarà ancora la delega assessorile di MAFFE' per il Parco e la Villa.
 
IL consigliere CONSONNI ( PD) chiede un minuto di silenzio per i due lavoratori senegalesi uccisi a Firenze, il presidente INGA lo fa subito celebrare, il consigliere assieme al consigliere Longoni ( PD) chiede chiarimenti sul dimensionamento scolastico a MONZA: i circoli passano da 10 a 8 e S.FRUTTUOSO perde il suo circolo.
 
La consigliera MANCUSO ( FLI) denuncia gli sprechi, critica la parlamentare della LEGA che ha fatto la dichiarazione di voto contro la manovra MONTI vestita da operaia, ma in questi 3 anni la LEGA ha votato tutto, basta propaganda. termina con una proposta forte contro i costi della politica, propone, da oggi al termine della legislatura, di devolvere i gettoni di presenza alle famiglie bisognose monzesi.
 
I consiglieri RIGAMARRAZZO (PD) denunciano il traffico insopportabile ma l'assessore alla partita VILLA non c'è.
 
IL consigliere BUBBA( PD) denuncia le manovre contro l'art. 18 e i diritti dei lavoratori.
 
IL consigliere ASCRIZZI ( SEL) segnala la mancanza di case per i ceti popolari: oltre 600 domande, e i costi degli fitti in un momento di crisi.
 
I consiglieri BRIOSCHI (FL) e MONGUZZI ( FLI) denunciano i costi della politica e dei tanti funzionari delle pubblica amministrazione che prendono lauti stipendi superiori a 200 mila €.  
 
IL consigliere RIBOLDI ( PD) ricorda la scomparsa della insegnate CRISTINA FERRARI, invita l'amministrazione a predisporre un piano contro il freddo per i senza tetto, conclude chiedendo spiegazioni su come è possibile licenziare e creare nuovi posti di lavoro *A meno che abbiano in mente di licenziare un lavoratore che lavora 8 ore e assumerne 2 a quattro ore, stipendi più bassi uguale fame*.   
 
Conclude il consigliere VIGANO' ( CP) che critica l'abbandono dell'aula da parte del presidente INGA nella precedente seduta di consiglio, atto grave perché deve garantire il consiglio e non la maggioranza, ricorda che lui ha bevuto un caffè con il fratello minore, mentre i consiglieri di FI/PDL sono andati a pranzo da  BERLUSCONI, l'assessore MANGONE ha distribuito la delibera di giunta da lui voluta del dicembre 2009 contro le infiltrazioni mafiose negli appalti, delibera 1015/2009 dal titolo ATTO DI INDIRIZZO PER LA REALIZZAZIONE DEL PREMINENTE INTERESSE PUBBLICO ALLA LEGALITA' ED LA TRASPARENZA NEL SETTORE DEGLI APPALTI DI LL.PP.
 
Alle ore 23 consiglio chiuso, alla prossima cronaca di giovedì 12 gennaio 2012,
la cronaca va in vacanza e augura a tutti buone FESTE e un felice ANNO NUOVO.

Armando
UNITI SI VINCE.
CANDIDATO ALLE PRIMARIE DEL CENTRO SINISTRA DEL 22 GENNAIO 2012  
 


CONSIGLIO COMUNALE del 12 dicembre 2011
Cucù, cucù la maggioranza non c'e' più
December 13, 2011 1:06 AM

Ieri sera dopo una votazione sull'odg SCOTTI la maggioranza riusciva a respingerlo con solo 16 voti a sfavore, 5 favorevoli e 14 astenuti, per non rischiare brutte figure il vice capogruppo GABETTA (FI/PDL) annunciava che avrebbero abbandonato l'aula nel tentativo di far mancare il numero legale sull'ODG RIGA ( FI/PDL) che critica la scelta del sindaco di far iniziare i lavori in pizazza TRENTO e TRIESTE recando un grave danno al commercio del centro cittadino già colpito dalla crisi.
 
AN/PDL, FI/PDL, LEGA, MIDA abbandonavano l'aula mentre l'opposizione gridava vergogna è l'inizio delle vostra disfatta.
Con la fuga della maggioranza compreso sindaco e presidente del consiglio fuga definita vile e pavida e mai avvenuta nell'aula consigliare, in aula rimanevano solo 20 consiglieri: 9 PD, 5 CP, 1 SEL, 2 FL, 2 FLI
più il consigliere RIGA, a questo punto ex FI/PDL.
 
Mentre in aula i consiglieri di opposizione denunciavano l'atto inaudito della ex maggioranza, sì ex maggioranza perché alle 23.10 compariva in aula il consigliere DE PASQUALE (sospeso UDC) e il suo arrivo riportava in aula il numero legale di 21 consiglieri.
 
La nuova maggioranza approvava con 21 voti favorevoli e nessuno contrario l'ODG RIGA che chiede alla giunta di sospendere i lavori in piazza TRENTO e TRIESTE e di ripristinare i mercatini di NATALE.

Ha inoltre votato l'ODG FAGLIA ( CP) contro il distributore nel Parco.

L'ODG MARRAZZO (PD) contro la proposta di legge che chiede la parificazione dei repubblichini fascisti ai partigiani (5 contrari, 15 favorevoli, 1 astenuto).

L'ODG BRIOSCHI (FL) sull'abitare sociale con 21 favorevoli.

A questo punto grida di SINDACO DIMETTITI, DIMETTITI, DIMETTITI perché la tua giunta è stata solo una giunta per il cemento.
Ma dovrebbe dimettersi anche il presidente INGA, è infatti gravissimo aver abbandonato l'aula, perché il presidente è il presidente del consiglio non delle maggioranza, la sua scelta ha fatta decadere la sua funzione di garanzia.

Alle 23.38 tutti a casa alla prossima cronaca che dovrebbe essere giovedì , ma senza la maggioranza meglio chiamare i monzesi alle urne e chiudere un capitolo buio della nostra città.

Armando
UNITI SI VINCE
PS è questa volta l'unità del buon senso ha proprio vinto 21 a zero.



Giuseppe Pizzi
December 13, 2011 12:10 PM

Buone notizie da Armando, per gli effetti che questa situazione lascia prevedere sull'approvazione del PGT.
Certo l'uscita dall'aula del presidente Inga è di gravità inaudita! E' vero che il presidente è anche un consigliere e come tutti i consiglieri ha il diritto/dovere di far valere col voto la sua opinione, ma piantar tutti lì e andarsene nel bel mezzo di un consiglio da lui stesso convocato e presieduto solo perchè non gli garba il suo esito probabile sarà anche formalmente legittimo ma un presidente consapevole del suo ruolo non lo dovrebbe fare mai. Cose che non succedono neanche in un'assemblea di condominio!

G. Pizzi


CONSIGLIO COMUNALE DEL 1 dicembre 2011
manca il numero legale
December 01, 2011 11:53 PM

Cronaca di un consiglio mancato per mancanza di numero legale: hanno risposto all'appello 18 consiglieri più il sindaco, totale 19.
Prima convocazione, quindi per essere valida devono rispondere in 21, al'ordine del giorno c'era il Question Time, la minoranza in queste sedute che si svolgono una volta al mese ha sempre garantito il numero legale.
Questa volta no, la causa è stata che la maggioranza di centro destra nella conferenza dei capi gruppo non ha dato corso alla richiesta di calendarizzare subito l'ODG RIGA, che chiede di bloccare i lavori in piazza TRENTO e TRIESTE e di ripristinare lì il mercatino di NATALE per dare fiato al commercio cittadino durante il periodo natalizio, già colpito dalla crisi e ulteriormente vessato dalla scelta del SINDACO di far iniziare i lavori, bloccando quell'effetto di traino al consumo.
La maggioranza si è salvata un'altra volta perché il prossimo consiglio sarà  lunedì 12 e quindi passata la festa gabbato lu santo.
Riflessione: la minoranza conta su 18 voti , 9PD, 1 SEL, 5 CP, 2FLI, 2FL. Se fossero entrati tutti più il voto di RIGA il centro destra andava sotto 19 a 18.
Mi domando perché questa minoranza non ne azzecca una forse è un opposizione poco coesa e non ancora alternativa.
Per mandare a casa MARIANI bisogna essere più compatti e dare una sponda reale a chi nella maggioranza di centro destra ha tanti mal di pancia, sembra un film già visto: BERLUSCONI è caduto per lo spread, MARIANI cadrà per i commercianti inviperiti ? speriamo, perché così sarà fermata la colata di cemento.

Armando
UNITI SI VINCE 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 e 30 novembre 2011
sospensione del consigliere Boscarino - Assestamento di bilancio
November 30, 2011 11:56 AM

Opposizione se ci sei batti un colpo.

Consiglio comunale in seconda convocazione: 19 consiglieri più il sindaco rispondono all'appello, in seconda convocazione bastano 14 consiglieri.

IL presidente INGA comunica che i consiglieri GHEZZI ( FI/PDL) , PALUMBO ( FI/PDL) e CONSONNI (PD) hanno preannunciato la loro assenza.
Poi apre la seduta con l'oggetto 184 - Sospensione del consigliere BOSCARINO (ex CP, poi UDC, infine misto)  passato in maggioranza, sospeso dal prefetto il 25/11/11 con protocollo 3770 in seguito alla condanna subita e immediata surroga con la prima dei non eletti nella lista Città Persone  LAURA MORASSO.
Votazione 28 presenti 28 favorevoli.

LAURA MORASSO ringrazia, genovese ma monzese da oltre 30 anni si occupa di scuola, dirige il CTP di MONZA, struttura che insegna ITALIANO agli stranieri, e membro delle commissione scuola del consiglio comunale per CP, applauso e congratulazioni di tutti i presenti in aula.

IL consigliere SCANAGATTI (PD) ricorda che la sentenza che in primo grado ha condannato BOSCARINO è del giugno 2011 BOSCARINO è stato determinante alla maggioranza per l'adozione della variante al PGT votata con 21 voti, è gravissimo che la maggioranza abbia fatto finta di nulla, la vicenda pone problemi sulla legittimità delle sedute.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) ha ripreso il tema accusando la presidenza di non aver fatto nulla per impedire che BOSCARINO continuasse ad essere consigliere, qui nasce un confronto con accuse e contraccuse, INGA alla fine si riserva di verificare dalla registrazione se ci sono termini per una querela, in quanto a parere suoi e del segretario il compito della sospensione tocca al prefetto e non all'ufficio di presidenza.
 
IL consigliere RIGA ( FI/PDL) accusa il sindaco di danneggiare le imprese del commercio cittadino per i lavori in piazza TRENTO , tra il pubblico erano presenti diversi commercianti con la speranza che aula votasse un ODG per fermare i lavori sul monumento e riportare il mercatino di NATALE in centro per aiutare il commercio che soffre a causa della crisi.
Speranza vana perché all'opposizione  mancavano sei consiglieri 4 PD, 1 SEL, 1 FL (3 son arrivati troppo tardi) quindi RIGA non ha potuto chiedere l'inversione dei lavori, se la minoranza ci fosse stata tutta la maggioranza andava sotto 20 a 19 *Opposizione così non va, una volta nel Pci , nella DC, il compito degli eletti era di  essere presenti senza eccezione alcuna, la cosa mi preoccupa perché questa maggioranza ai minimi termini , potrebbe con un colpo di coda portare a casa la colata di cemento" 
 
IL consigliere ADAMO ( FI/PDL) spiegava a RIGA che con l'ODG sul commercio è stato lasciato andare avanti ma poi lasciato solo, poi denuncia il freddo alle case popolari di via LIBERTA' e, difendendo le ferrovie, polemizza con la consigliera COLOMBO che denuncia che in via BERGAMO c'è un cartello che non indica nulla sui lavori del sottopasso: non si sa quando
finiscono e chi sono i responsabili.
 
LA consigliera ROSSI (CP) presenta una interpellanza sulla situazione dell'ospedale firmata anche dalla LEGA: la situazione è preoccupante, cantieri, code, meno medici.
 
IL consigliere MARRAZZO ( PD) denuncia che i costi della caserma guardia di finanza sono lievitati da 7 milioni a 12,5, l'ADP Rondò ha permesso di costruire per il privato ma nulla per il pubblico e si continua a pagare 300 mila € di affitto per la caserma di via Manzoni.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) ricorda che il ministro PASSERA nel suo passato ha licenziato 50 mila persone tra poste e altre aziende *Temo che se per andare in pensione ci vorranno 43 anni di contributi la LEGA prenderà tanti voti*.
 
IL consigliere MONGUZZI ( FLI) denuncia con una serie di interpellanze che nel comune il 22 novembre è saltato il server con relativi disguidi, critica la delibera di un procject finacing per la riqualificazione dell'ex macello, chiede l'accesso agli atti, conclude denunciando lavori costosi e non prioritari come in spalto isolino e via S .GERARDO  ben 434 mila € mentre la crisi colpisce tutti, le priorità sono altre. 
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL), arrivato in ritardo, denuncia che gli abitanti Aler di S.ROCCO stanno al freddo causa gli alti costi del teleriscaldamento, poi si impegnerà per mandare a casa questa giunta *ma occorre che tutta l'opposizione di 19 sia presente*  
 
La fase preliminare si conclude con l'impegno dei capigruppo di calendarizzare gli ODG, anche quello di RIGA, per il Question Time di giovedì, perché i capigruppo di maggioranza non hanno accolto la richiesta di far discutere l'ODG per primo, pare ci sia un ripensamento, perché discutere l'ODG RIGA dopo Natale non serve a nulla.
 
Alle ore 22.45 aula prende in esame l'oggetto 183 - Assestamento di bilancio , delibera che il consiglio deve approvare entro il 30 novembre; l'assessore MELORO spiega che il momento è critico, il patto di stabilità rende difficile far quadrare i conti, ma grazie al recupero dalla provincia di ben 6,8 milioni, denari non dovuti per il trasporto pubblico, si è riusciti a far quadrare i conti, l'assestamento poi prevede un aumento  di 2 milioni per il sociale e il recupero di denari dall'evasione ICI e TARSU di quasi 3,7 milioni.
IL consigliere MARRAZZO (PD) replica che l'assessore è stato bravo ma ha dimenticato 2 cose: la prima che il bilancio di previsione è stato stravolto, la seconda che le cartolarizzazioni sono fallite: nessuna banca si è fatta avanti, quindi niente alienazioni o meglio vendita dei gioielli di famiglia, nessuno li compra o meglio attende che i prezzi scendano *MONTI, si rischia di svendere agli speculatori i gioielli nazionali, questo capitalismo ha fallito*.
 
Altre domande, poi tutti a casa: il consiglio prosegue questa sera senza appello, perchè è la continuazione della seduta di ieri.

Armando
UNITI SI VINCE
 
 
December 01, 2011 12:39 AM

Prosegue il consiglio comunale.

IL consigliere MARRAZZO (PD) ricorda che la città sta diventando vecchia e brutta , le cartolarizzazioni andate deserte, si fa la variante mentre il patrimonio viene trascurato , incarichi esterni che costano.
 
IL consigliere FAGLIA ( CP) denuncia il fallimento delle alienazioni, legge le volontà di  un donatore di una proprietà che proibisce la cessione delle sue donazioni, fatto noto all'interno del comune, insomma alcuni donatori negano la vendita, come  BARTOLOMEO ZUCCHI.
IL consigliere consegna il testamento all'assessore ANTONICELLI; sospensione di   15 minuti per la verifica
 
IL consigliere COLOMBO ANDREA (FI/PDL) ho sostenuto le cartolarizzazioni, purtroppo l'operazione a causa della crisi non è andata a buon fine , aveva proposto l'emissione di obbligazioni ma la legge non lo prevede, siamo stati bravi a rispettare il patto di stabilità bene ha fatto la regione, finalmente il consorzio dal 2012 prenderà in gestione il parco, ci sarà un nuovo direttore, PETRAROIA se ne va all'Expo.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) ringrazia l'assessore ANTONICELLI che ha stralciato dalle alienazioni lo stabile di via APPIANI dove c'erano i servizi sociali *in realtà si tratta della donazione di Bartolomeo Zucchi che non può essere alienata !*..
Sta nascendo un programma elettorale come sulle questione urbanistiche noi siamo contro il consumo di suolo, mentre per gli immobili non siamo per la svendita ma la valorizzazione, siamo solidali con l'assessore al bilancio perché con le scelte del governo di centro destra è difficile farlo.
Il Consorzio parco villa da due anni ha consumato i denari senza concludere nulla, classico esempio di spreco di denaro pubblico, centinaia di migliaia di euro per nulla.
Il grave è che il SINDACO è presidente del consorzio, noi faremo diversamente dividendo le cariche politiche dalle gestionali.
“Noi, assessore, non abbiamo gufato perché è fallita la cartolarizzazione, per noi viene prima la città, ma ve  l'avevamo detto che in un momento di crisi l'operazione era sbagliata.
Lo stile era sempre negare la crisi, come faceva l'ex presidente del consiglio, l'unica opera che avete lasciato è lo stabile di via padre Reginaldo Giuliani, dal punto vista contabile i conti tornano ma sono denari previsti per opere che non verranno mai fatte, quindi zero entrate zero uscite”.
 
IL consigliere VIGANO' ( CP) afferma che è giusta la scelta dell'assessore ANTONICELLI ma in giunta non si trova in ottima compagnia, per le cartolarizzazioni sono state sbagliato tutte le previsioni, tentando far fuori i gioielli di famiglia, si sarebbe dovuto avere un rapporto con la città perché non ci sono denari, qui si vive alla giornata per la programmazione dopo 4 anni per il PGT. Poi ci si accorti che era sbagliato,l come la storia del canile, dopo un mese per fare cassa si vuol vendere lo stabile di via APPIANI con una osservazione al PGT, le osservazioni le fanno i cittadini non l'amministrazione, roba da dilettanti, un fallimento.
I PL sono sbagliati, la Cascinazza (!),100 mila € anno per la sede dei vigili, denari sprecati,
 
IL consigliere LONGONI ( PD) domanda se gli 81 mila € in più da trasferimenti attività cultura siano forse per Scena aperta che presenta bilanci in rosso; si deve ripensare a come fare il bilancio visto il fallimento delle cartolarizzazioni, quando vanno deserte le gare anche per i mutui.
 
LA consigliera COLOMBO E. ( CP) nota come siano stanziati -840 mila € per il parco, le risorse per il parco e villa vanno sempre diminuendo, nel parco le risorse sono stanziate fino a ottobre nell'assestamento si arriva a fine anno,.comunque non ha mai avuto risposte sulla gestione del Parco e della Villa. 
 
LA consigliera ROSSI (CP) si parla di un oggetto, cuore per l'amministrazione, in un aula vuota e fa molto amarezza, tagli sui servizi come la scuola fanno male, è sbagliato aver speso 6 milioni per il palazzo ex INAIL di via Giuliani, grave voler alienare via Spallanzani.
 
La consigliera CAGLIOTI (FI/PDL) ringrazia gli assessori presenti, ma 7 sono assenti e ciò è grave, continue assenze, uno mai presente, osserva come se un consigliere non si fosse presentato in aula, il bilancio non si poteva votare, domani presenterà un odg che chiede di svolgere i consigli dalle 18 alle 22 sperando di vedere gli assessori.
 
IL consigliere MONGUZZI ( FLI) afferma che fu un ottimismo sperare  sulle alienazioni, oggi si dimostra che si incominciò male, un fallimento, la ciliegia sulla torta è stata l'asta deserta sui mutui, “voi fatte sempre il contrario di quello che va fatto vedi il PGT”.
Poi sprechi e consulenze come 81 mila € un lavoro con consulente artistico, abbiamo speso 64 sedute per il PGT per cementificare Monza capoluogo della seconda provincia più urbanizzata d'Italia “complimenti signor sindaco lei che un medico”.
 
L'assessore MANGONE si dichiara dispiaciuto perché deve sempre spiegare il lavoro fatto in questo palazzo togliendo tempo alla mia famiglia, per gli uffici della polizia municipale si è dovuto fare una variante perché le solette portavano 250 kg per m2, danno sicuramente si ma non è sua la responsabilità, i lavori del centro storico sono fatti per tutta la città perché i cittadini vanno in centro, il piano delle opere pubbliche contestate è stato votato da una maggioranza, si deve portare rispetto, saranno gli elettori a decidere, in via S.GERARDO esisteva il problema che mancava un passaggio pedonale e l'amministrazione lo ha risolto.
Via MATTEO da CAMPIONE è interessata dal teleriscaldamento, l'asfalto è stato posato da AGAM con asfaltatura in 2 fasi  “consigliere MONGUZZI si informi negli uffici comunali perché questa sera non ha detto le cose come stanno”. 
 
Replica il consigliere VIGANO' ricordando all'assessore che grazie a ROMANI si sono persi 4 anni, quanto alle solette, queste vanno rinforzate ma i parametri sono stati modificati dopo il terremoto in Abruzzo.

IL consigliere MONGUZZI afferma che i suoi interventi non sono mai contro la persona e che interpreta i pensieri della gente comune,
 
L'assessore MELORO apprezza alcuni interventi ma altri non hanno centrato il tema, le cartolarizzazioni erano state previste per trovare risorse, una volta erano gli oneri di urbanizzazione ma sono diminuiti di 3,7 milioni, le cartolarizzazioni erano solo un valore aggiunto e non si sono bloccati gli investimenti: 8 milioni per una nuova scuola, sottopasso di via Bergamo, sottopasso di viale Industrie, manutenzione delle scuole nel 2011 , se vanno deserte le gare per i mutui  non è colpa della amministrazione, quindi valutazione positiva.
 
Emendamento presentato da FAGLIA, controfirmato da tutti i gruppi, che chiede  l'edificio di via APPIANI venga confermato inalienabile come voluto da BARTOLOMEO ZUCCHI, l'assessore MELORO accoglie, emendamento accolto
 
Oggetto 183 - Assestamento di bilancio nessuna dichiarazione di voto, alle ore 23.40 la
VOTAZIONE:  FAVOREVOLI 18, CONTRARI 15 approvato.
L'immediata eseguibilità non raggiunta perché ci vogliono 21 voti e il centro destra questa sera ne ha solo 18 . *In questo caso le convocazioni come un condominio non sono ammesse, auspico che non abbiano i numeri nemmeno per il PGT*. 

Alle 23.43 tutti a casa alla prossima cronaca di giovedì 1 dicembre Question Time.
ARMANDO UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 novembre 2011
La situazione dell'Ospedale
November 22, 2011 1:51 PM

La maggioranza di centro destra, dopo il cemento, non riesce più a garantire il numero legale: anche ieri sera la minoranza ha permesso che la seduta si tenesse.

IL consigliere MARRAZZO ( PD) chiede notizie sul nuovo tribunale, opera che ha la copertura economica ma è ferma da 4 anni: dove ci sono i denari non si procede e in  questa situazione di crisi è veramente grave.
 
I consiglieri CIVATI (PD) e COLOMBO E. (CP) hanno denunciato la non presenza della giunta MARIANI contro l'inquinamento, domenica MILANO si è fermata e i cittadini hanno vissuto la città camminando, visitando musei, a MONZA il nulla.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) ha scaldato la serata accusando la giunta di annichilire il piccolo commercio a favore della grande distribuzione: aver iniziato i lavori in piazza TRENTO, la difficoltà di parcheggio, spostare le pista di pattinaggio e i mercatini tirolesi alla VILLA REALE sono un  colpo mortale per il commercio in un periodo di crisi e durante il periodo natalizio.
Presenta un ODG e una petizione con 230 firme in rappresentanza di 228 imprese, un migliaio di dipendenti , 80 milioni di fatturato.
Oltre la crisi anche il sindaco è contro il commercio, il consigliere presenta un ODG che chiede di sospendere i lavori in piazza TRENTO e il ripristino della pista di ghiaccio in centro.
Conclude con l'accusa alla maggioranza di centro destra, in 20 hanno firmato l'appello ma si sono sciolti come neve al sole, perché il SINDACO ha minacciato le dimissioni .
L'accusa ha reso la serata caotica e frizzante, fatti personali , sospensioni, perché il regolamento non permette la votazione dell'ODG se non firmato da tutti i capigruppo, alla fine dopo il parere negativo del segretario comunale RIGA se ne andato. 
 
I consiglieri di MINORANZA hanno sostenuto RIGA senza successo, l'odg non è stato votato.
 
I consiglieri della LEGA MARIANI e TOGNINI  hanno difeso il sindaco: a Milano la giunta PISAPIA blocca il traffico poi blocca la sostituzione delle caldaie obsolete nei luoghi pubblici *causa buco di builancio della giunta MORATTI* poi invitano ASCRIZZI a non fare campagna elettorale difendendo il commercio, campagna elettorale che non si capisce con chi.

IL consigliere ASCRIZZI replica che il compito primario è mandare casa la giunta di centro destra, *Come sapete ASCRIZZI SEL si è ritirato dalle primarie, perché SEL non lo considera il suo candidato e formerà una lista civica*. 
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) invita ad inviare l'avviso di sfratto ai ministeri farlocchi in VILLA.

IL consigliere MONTALBANO (PD) chiede notizie sui salari non pagati alle lavoratrici della CESED che da ottobre non vedono lo stipendio, l'assessore MAFFE' informa di un incontro per questa mattina con i sindacati, il comune paga ma ai lavoratori niente stipendio.

IL consigliere RIBOLDI (PD) denuncia il problema freddo: per i senza tetto non esiste una struttura in mattoni, ed il furto alla biblioteca di TRIANTE.

IL consigliere CONSONNI ( PD) denuncia che l'assessore CLERICI ha dichiarato che si è pentito di aver accolto alcuni emendamenti sul PGT e sta studiando un modo per tornare al più cemento. 

IL consigliere VIGANO' (CP)  chiede se non ci sono i denari per HOUSING sociale ,il comune ha chiesto i terreni vicino al cimitero terreni agricoli offrendo 60 € al m2 mentre i proprietari chiedevano 120 €. tutto fermo anche qui.
 
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) segnala che nel convegno sull' urbanistica il presidente di ANCE ha assunto una posizione di critica simile a  FL nei confronti delle variante al PGT.
 
IL consigliere FAGLIA ( CP) denuncia la non partecipazione della amministrazione comunale al convegno contro le infiltrazioni mafiose che ha visto  prefetto, sindaco di DESIO, magistrati e sindacati denunciare che in BRIANZA la criminalità organizzata si è infilata egli appalti pubblici, pare che perfino un consigliere comunale sia stato intercettato, conclude chiedendo quando la convocazione delle commissione antimafia: è un anno che se ne parla.

L'assessore MANGONE ha denunciato questo metodo di far politica usando la tecnica del sospetto e buttando fango su imprese oneste che vengono dalla Calabria, conclude che si batterà per far rispettare la loro onorabilità.

Anche il consigliere ADAMO (FI/PDL) non ha gradito l'intervento e fuori microfono ha chiesto di lasciar lavorare i magistrati.

IL consigliere FAGLIA replica che lui ha solo denunciato il fenomeno senza nessuna allusione.
 
Alle ore 23, in ritardo, i consiglieri incontrano il presidente dell'OSPEDALE BERETTA, il direttore BONALDI e il dott. PONTONI dell'ASL.
Una audizione chiesta da tempo dal consiglio sul futuro dell'ospedale.

BERETTA spiega che l'ospedale è una eccellenza ma obsoleto, a partire dal marzo 2013 verrà trasformata la struttura alberghiera con camere a due letti, sarà costruito un nuovo padiglione antistante la struttura attuale, lì verranno installati i nuovi ambulatori, ma prima saranno ospitati i vari settori A-B-C. A partire da settembre 2014 nascerà la casa delle mamma e del bambino, fine lavori entro il 2019. Costi 207 milioni di cui 32 dallo STATO e gli altri  dalla  REGIONE.
Le file non ci sono a causa dell'alta affluenza, la regione ci impone dei tagli economici e i dottori lavorano 8 - 10 ore al massimo, gli straordinari non vengono pagati perché non è possibile, come pure non si può assumere; fare due liste, una locali, l'altra ospiti *come proposto dalla Lega" non si può fare, i medici hanno fatto il giuramento di Ippocrate e a nessuno va negata l'assistenza.

I consiglieri si sono dimostrati molto preoccupati dalla situazione causa i lavori che si dovranno fare e causa i disagi, il sindacato USI ha distribuito un volantino che denuncia l'esternalizzazione dei servizi e gli sprechi delle leggi FORMIGONI che rischiano lo smembramento delle struttura pubblica sanitaria.

Alle ore 1,15 tutti a casa senza risposte come lamentato.
Alla prossima cronaca di lunedì 28 Question Time, sempre maggioranza permettendo, maggioranza piena di mal di pancia a causa del cemento.

Armando
UNITI SI VINCE  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 14 novembre 2011
November 15, 2011 1:36 AM

21 consiglieri presenti, numero legale raggiunto grazie alle minoranze, dopo il cemento questa maggioranza propone solo il nulla, non ha più i numeri per governare, speriamo che prenda atto e se ne vada come il governo di centro destra.
IL presidente INGA ringrazia la minoranza che ha permesso lo svolgimento della seduta, poi legge una lettera toccante  del consigliere PETRUCCI, che annuncia la sua non presenza, perché colpito dal grande dolore per la perdita di sua madre, emerita cittadina premiata con il Giovannino d'oro per il suo impegno sociale.  
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) annuncia che il PD in questi momenti duri del PAESE non ha scelto per il partito, ma ha scelto il bene dell'ITALIA, noi non siamo per il tanto peggio tanto meglio.
Caduto il governo sarebbe bene che l'ex ministro ROMANI diventi anche ex assessore, per quanto riguarda i ministeri in VILLA REALE invita il sindaco ad inviare un avviso di sfratto, invitando la lega a portarsi via mobili e quadri e far utilizzare i locali all'ISA.
 
La consigliera MANCUSO (FLI) critica il sindaco per il suo atteggiamento vessatorio nei confronti degli ambulanti del mercato in piazza TRENTO, tema ripreso anche dal consigliere MARRAZZO ( PD).
 
IL consigliere RIGA ( FI/PDL) lamenta la mancanza del sindaco e critica le scelte dell'amministrazione nei confronti del commercio, grave che il dirigente BRAMBILLA faccia l'assessore e l'assessore GARGANTINI il dirigente, c'è un problema politico, non prendiamoci in giro, sono 4 anni e mezzo che c'è un malgoverno dal punto di vista commerciale.
 
IL consigliere BUBBA ( PD) bene che la maggioranza incominci a  darci ragione sono 4,5 anni che c'è un malgoverno, ho gioito per le dimissioni di BERLUSCONI come tutti quelli che hanno preso del coglione per non averlo votato, comunque c'è poco da festeggiare, siamo sull'orlo del baratro.
 
IL consigliere VIMERCATI ( Lega) chiede come vanno i pagamenti per i fornitori, dopo il recupero di 15 milioni dalla provincia sui trasferimenti non dovuti per il trasporto pubblico.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) denuncia che con tua MONZA è stato distribuito un libretto che spiega cosa fare in caso di esondazione del LAMBRO, prevenire è meglio che curare, la variante al PGT porta 4 milioni di m3 di cemento, meno 212 mila m2 di aree agricole, pari  a 400 campi di calcio, un variante adottata con gli Scilipoti di turno *2 consiglieri eletti con CP hanno votato la variante* PDL e Lega è bene che se ne vadano a casa come il governo, fate leggere il libretto sulle esondazioni all'assessore CLERICI, grazie all'amico ROMANI Monza diventerà una brutta periferia.
Conclude con un'interpellanza che chiede chi ha concesso al PDL l'uso della VILLA per un congresso, dopo i ministeri ora i convegni, in base quali regole.
 
IL consigliere MONGUZZI ( FLI) si complimenta con il sindaco di DESIO che ha ridotto di ben 1,4 milioni di m3 di cemento mentre qui a MONZA si riducono del 70% le aree agricole, gli amici della Lega come il senatore MONTI, l'onorevole GRIMOLDI e ROMEO applaudono la riduzione del cemento e criticano gli alleati del PDL che mettono in lista personaggi inquisiti, PDL che  impone PGT che fanno colare solo cemento.
 
IL consigliere FAGLIA ( CP) rincara la dose e denuncia che la variante è un pericolo, peggio del piano PICCINATO che prevedeva 300 mila abitanti, propone che DESIO diventi capitale della BRIANZA, il cemento porta ad infiltrazioni mafiose.
Il 12 novembre 2011 è il giorno della liberazione dal governo delle leggi ad personam, degli affari.
 
IL consigliere CIVATI ( PD) denuncia che Monza, città più inquinata, non fa nulla contro il pm10, MILANO blocca il traffico domenica, noi nulla, grave la presenza di soli due assessori senza nemmeno il sindaco in aula.  
 
IL consigliere ADAMO ( FI/PDL) si dice orgoglioso di aver aderito a FI nel  1994 e ricorda che il presidente BERLUSCONI per il bene del paese lavorava anche di notte, risolini da parte della minoranza , di notte faceva altro secondo le intercettazioni telefoniche.
 
La consigliera CAGLIOTI ( FI/PDL) afferma che Berlusconi verrà rieletto premier *speriamo di no, sarebbe un incubo*.
 
IL consigliere della LEGA per l'indipendenza della PADANIA CARUZ  afferma che il governo MONTI è il governo dei banchieri che hanno creato la crisi, che nonno Giorgio PRESIDENTE della REPUBBLICA ha fatto un golpe facendo dimettere BERLUSCONI grazie al partito americano.

IL consigliere MARIANI A. ricorda che MONTI, consigliere del ministro Cirino Pomicino dal 1989 al 1992 ha portato il debito pubblico da 553 miliardi di € a 799 con un incremento di oltre il 45%.

IL consigliere TOGNINI (Lega) ha affermato che non c'è nulla da festeggiare, MONTI è il rappresentante dei banchieri, che  a DESIO la spina l'ha tolta la LEGA NORD, che l'esperienza è esportabile, dalla minoranza speriamo che avvenga anche a MONZA. *Devo dire che sulla candidatura MONTI a premier ,la LEGA esprime alcune posizioni simili alla sinistra radicale*.  
 
IL consigliere CONSONNI (PD) ricorda che le cattiverie contro Berlusconi sono rose rispetto a quello è stato fatto a PRODI e adesso al Presidente della Repubblica.
Il presidente INGA perché doveva difendere il Presidente NAPOLITANO, INGA replica che ogni consigliere si assume la responsabilità di quello che dice.  
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) segnala la tristezza per i quadri della VILLA REALE depositati in cantina che dovranno lasciare LA VILLA verranno sfrattati a causa la privatizzazione della stessa, manca una pinacoteca, a quando?
 
LA consigliera COLOMBO E. ( CP) chiede a che punto siamo con il trasferimento della biblioteca in piazza S.PAOLO, il bando, quali i componenti della commissione che deve verificare lo stesso, denuncia che per mancanza di fondi la provincia MB rischia di tagliare il trasporto pubblico anche perché deve restituire i denari al comune di MONZA.
 
Alle ore 22.09 l'Aula prende in esame l'oggetto 169 - Relazione del difensore civico avv. ETTARO  per l'anno 2010 .
L'avvocato spiega che i cittadini si sono rivolti a lui per circa 80 denunce contro presunte inadempienze degli uffici comunali nei confronti dei cittadini, 10 di questi esposti sono in fase istruttoria .
In un aula disattenta con solo due interventi della minoranza alle ore 23.30 la seduta si è chiusa, ricordo che l'istituto del difensore civico è stato abolito a partire dalla prossima legislatura, rimane il difensore civico provinciale ma qui si punta ad abolire la provincia.
Alla prossima cronaca di lunedì 21, odg incontro con i dirigenti della ASL e dell'ospedale S.GERARDO.

Armando
UNITI SI VINCE   



CONSIGLIO COMUNALE DEL 10 novembre 2011
November 11, 2011 1:28 AM

Cronaca da un consiglio in seconda convocazione: 20 consiglieri presenti, numero legale raggiunto, ne bastavano 14.

IL consigliere PEPE (misto) denuncia che la casa del volontariato  e il CDA non hanno ancora deciso se accogliere la sede della CRI vicino alla loro struttura, sede che verrà pagata da privati, il parere favorevole tarda ad arrivare  per motivi  burocratici.
 
La consigliera CAGLIOTI ( FI/PDL) chiede che dal fondo del consiglio si devolvano 150 € per acquistare il tricolore da esporre al tribunale.
 
I consiglieri COLOMBO A. e GABETTA ( FI/PDL) si lamentano per i ritardi nei lavori sul viale Lombardia, di notte non si lavora, grave inoltre l'assenza degli assessori ,solo 4 in aula, concludono chiedendo di svolgere un consiglio comunale nel tunnel, l'assessore rispondeva che non è possibile.
 
IL consigliere MARRAZZO ( PD) lamenta il continuo uso di incarichi esterni come un incarico di 15 mila € per validare il progetto per la sistemazione della tettoia dei cavalli presso l'ex macello.
 
IL consigliere CIVATI ( PD) segnala che è scaduto il contratto del personale degli asili nido e chiede notizie sul bando, segnala che la CESED, attuale gestore, ha difficoltà a pagare gli stipendi, conclude con la denuncia per l'uso improprio della VILLA REALE come i cartelli attaccati per segnalare il convegno del PDL di lunedì , l'assessore ministro ROMANI era presente ai convegni ma mai si presenta in consiglio, dato che il governo è dimissionario meglio dimissionarlo anche da assessore.
 
IL consigliere VIGANO' ( CP) fa presente che IGOR MARINI è stato condannato a 10 anni per calunnia nei confronti di PRODI su TELECOM SERBIA, non sono tutti uguali i politici.
Denuncia che i PL approvati dalla giunta scippando il consiglio, grazie alla manovra di luglio, non sono conformi al PGT vigente: nel PL ex IMA si passa dai 7 piani previsti a 12.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) legge la dichiarazione di BERLUSCONI sulla tragedia di GENOVA , si è costruito dove non si doveva, bene informatelo che sulla Cascinazza state costruendo dove non si deve.
Poi denuncia l'uso improprio delle VILLA REALE dove se si trova lo sponsor con 140 mila € si farà un mercato di natale tirolese e la pista di pattinaggio dentro la fontana, “spero che non troviate i denari perché portando altre iniziative fuori dal centro colpite ancora il commercio già colpito dalla crisi, voi aiutate solo i centri commerciali”.
 
IL consigliere COLOMBO E. ( CP) chiede che fine ha fatto il progetto Archimede sul trasporto e la mobilità ciclabile come il bike sharing e sulle paline informative alle fermate dei bus, l'assessore VILLA risponde che si è vicini alla attuazione ma solo 2 sui oltre 10 progetti.
 
IL consigliere FAGLIA ( CP) lamenta la mancanza di sicurezza per le strade e l'inquinamento.
 
IL consigliere CONSONNI ( PD) denuncia che alcuni assessori sono amici di siti di fascisti e neonazisti.

L'assessore ARBIZZONI replica che è amico di LEALTA' e AZIONE: sono brave persone, pagano l'affitto della sede e non si sono macchiati di nulla e fanno convegni sull'EUROPA *pare abbiano rivalutato il ku klux klan Europa bianca* mentre altri invitano SAVERIO FERRARI condannato con 5 anni per assalto a un bar e per aver aggredito RAMELLI *accusa che va verificata*. 
 
ALLE 21.58 l'Aula vota i verbali da settembre 2010 a aprile 2011: 21 a favore, 2 astenuti.
 
Poi prende in esame l'OGGETTO 176 - Rinnovo convenzione BRIANZA BIBLIOTECHE dal 01/01/2011 al 31/12/2020.
L'assessore SASSOLI spiega che sono 29 comuni per 36 biblioteche messe in rete, un servizio di eccellenza, con servizi informatici, avvisi per SMS, una rete che costa 0.66 centesimi ad abitante dove regione e provincia MB danno contributi, un'ottima iniziativa che si incrementa sempre di più.
Alcuni consiglieri hanno chiesto quando si aprirà la nuova sede nell'ex caserma S.PAOLO e come mai non si è integrati con il VIMERCATESE.
Alla fine della  serata l'Aula ha bocciato un ODG FAGLIA che impegnava a migliorare il servizio con 11 favorevoli e 16 contrari, mentre l'oggetto è stato approvato all'unanimità con 27 voti favorevoli.
Il SINDACO visto la scarsità di risorse e i vari tagli dei trasferimenti aveva invitato a trasformare l'odg in raccomandazione.
Alle 0.35 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì 14, odg relazione del difensore civico. 

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 3 novembre 2011
Question Time senza quasi assessori
November 04, 2011 3:21 PM

A questa maggioranza di destra fatto il cemento, fatto tutto: ieri nella seduta sistematica organizzata  come Question Time erano presenti solo 3 assessori su 14, altri si sono fatti vedere per poi andarsene.

L'assessore GARGANTINI non era presente perché all'estero, tanto come dice il consigliere MONGUZZI di FLI , è un assessore sfiduciato perché la partita di piazza TRENTO e TRIESTE è stata delegata al capo di gabinetto dott. BRAMBILLA il quale, con uno stipendio lordo annuo di 180 mila € (altri dicono 140 mila) dovrà gestire il mercato e i lavori del monumento dei caduti. Questa scelta sfratta parte degli ambulanti al giovedì, l'inizio dei lavori nel periodo natalizio è un attacco al commercio come da lettera del presidente delle associazioni dei commercianti, dei problemi  in un periodo già di crisi.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) denuncia la guerra del sindaco contro gli ambulanti e le continue vertenze perse dalla amministrazione contro questi che vogliono fare il mercato.
Tanto i costi legali sono a carico della collettività, conclude esortando il sindaco a deliberare contro il mercato del giovedì cosi in aula ci confronteremo e invita i consiglieri di maggioranza a far battaglia non sui giornali ma in aula, perché qui si decide. 
 
L'assessore BONESCHI spiega che la Farmacom continua con gli sconti, un articolo del Giornale di Monza denunciava invece che al direttore è stato riconosciuto uno stipendio di 140 mila € contro gli 80 previsti dal contratto *Non per tutti c'è la crisi*.

La consigliera MANCUSO (FLI) denuncia gli sprechi: i convegni come “ottobre rosa” che vanno deserti, una infinità di consulenze, mentre la crisi colpisce duramente le persone.

L'assessore spiega poi che il CONSIGLIO di STATO ha dato il ragione al comune nel contenzioso contro la provincia di MILANO sui trasporti pubblici: la provincia, oggi MB, dovrà restituire 2,8 milioni al comune per servizi pagati e non ricevuti e il comune dovrà solo sborsare 700 mila € annui con un notevole risparmio, la delibera che costrinse il comune a pagare fu una delibera delle giunta FAGLIA, quest'ultimo con SCANAGATTI rispedisce al mittente la denuncia spiegando che la delibera è datata maggio 2002 e la giunta era COLOMBO con assessori ONORATI e BONESCHI; la giunta FAGLIA firmò solo un contratto di servizio per un atto già in essere con la giunta COLLI di centro destra. 
 
IL consigliere CIVATI ( PD) per protesta chiede di poter utilizzare il suo 15 minuti di intervento con 15 minuti di silenzio perché è la seduta non è tematica ma sono sistematicamente assenti gli assessore, panico,l poi il presedente TOGNINI, dopo aver chiesto consulenza al segretario comunale, passa la parola al consigliere MONTALBANO ( PD) che spiega che le urla del silenzio sono più efficaci.  
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) ha presentato delle interpellanze relativamente all'edificio ex INAM, dopo tre anni il nulla, a via SANGALLI, un area verde sbancata e agli atti ingiuntivi perché diversi fornitori non vengono pagati dal comune.
 
IL SINDACO sale in cattedra: “non ho sfiduciato nessuno, il commercio è in crisi non per colpa del monumento dei caduti ma per la crisi stessa,  non voglio tirare in ballo chi ha dato la vita, preferisco essere criticato perché faccio  tanti lavori, come alla villa Reale: 35 MILIONI, la piazza TRENTO , abbiamo recuperato per il 2011/2012 15 milioni dalla provincia per il trasporto pubblico *e il cemento* abbiamo il 29 % di ACSM AGAM e usiamo il forno per i rifiuti.

L'assessore MELORO ricorda i numeri: 24 milioni di titoli, 9,5 milioni di liquidi giacenti, 24 milioni di debiti per un saldo positivo di 9 milioni, ma il patto di stabilità e la crisi ci strozzano, ma noi facciamo.
 
IL consigliere VIGANO' ( CP) “vergogna si dimetta, adesso vi siete accorti della crisi, è il vostro governo, sperperate denari per affitti e nulla decolla come la sede dei vigili ferma da 4 anni, lo scippo al consiglio del PL VALSUGANA”.
 
La consigliera COLOMBO.E ( CP) in un aula vuota spiega lo sfacelo delle strutture sportive a MONZA, i led stradali rotti, la cultura morente,

IL consigliere FAGLIA (CP) denuncia i cantieri fermi e i fornitori non pagati e una maggioranza che non c'è più, difatti settimana prossima il consiglio sarà chiamato di nuovo in seconda convocazione, come fosse un condominio, perché non avete i numeri, ci siete per il cemento ma non per la cultura: prossimo oggetto rete biblioteche, la sirenetta delle fontana cartello inizio lavori marzo 2011 fine lavori luglio 2011 ma il cantiere ancora li.
 
IL SINDACO sbotta e manda “a da via i ciap” la consigliera     MANCUSO ( FLI) che replica, Monza non merita un cafone così deve andare a casa, mi pento di non aver votato FAGLIA.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) ricorda i meriti della maggioranza: lavori iniziati per il tunnel mentre i CS nulla replica, abbiamo stanziato 14 milioni, conclude chiedendo maggior vigilanza presso il cantiere: polizia stradale, o provinciale dato che le forze del comune sono sature.
 
La serata si è conclusa con la presentazione di un ODG del PD che denuncia la legge che vuole parificare i carnefici fascisti della Repubblica sociale con le vittime, i partigiani, e con un'interpellanza che chiede come sistemare il sopra tunnel di viale Lombardia.
 
Alle 0.32 tutti a casa, alla prossima cronaca di giovedì 10 in seconda convocazione.
Il cronista fa una richiesta: come sapete sono candidato alla primarie del centro sinistra, un consigliere di maggioranza mi ha detto potrei essere in conflitto di interesse, la domanda è devo continuare a fare la cronaca?

Armando
UNITI SI VINCE  



CONSIGLIO COMUNALE DEL 24 ottobre 2011
Una seduta mancata.
October 25, 2011 1:27 AM

Cronaca di un consiglio mancato causa mancanza numero legale: solo 20 consiglieri di maggioranza hanno risposto all'appello. Alle ore 20.35 tutti a casa
IL presidente INGA ha fatto i complimenti al consigliere SCANAGATTI (PD) per la nomina ad assessore al bilancio al comune di SESTO S.GIOVANNI.
La giunta a SESTO sta attraversando un momento difficile causa l'arresto di un assessore all'edilizia privata dimessosi subito dopo l'arresto *Credo sia meglio in questi casi andare a casa tutti e ridare la parola agli elettori, perché con le dimissioni si è tutti più liberi di dimostrare la propria innocenza, ma nel nostro Paese l'istituto delle dimissioni è poco praticato*.
IL consigliere SCANAGATTI si è dimesso da capogruppo ma continua mantenere il doppio incarico di consigliere a MONZA e di assessore a SESTO. Una volta, nella prima Repubblica, non era possibile mantenere il doppio incarico, ma oggi si può tutto si può: fare il consigliere ed essere nominato in una partecipata, lo statuto di MONZA è stato modificato dal centro destra per permettere al sindaco di diventare presidente del consorzio Villa Reale, per fortuna la CORTE COSTITUZIONALE ha posto il veto per i sindaci di comuni al di sopra di 20 mila abitanti che non possono essere SENATORI o DEPUTATI.
Anche qui il centro destra vive di doppi incarichi. *Credo che sia meglio per riavvicinare le persone alla politica un incarico solo*.
Il nuovo capogruppo del PD è il consigliere MARRAZZO.

Che dire sul cemento: il centro destra ha tenuto; a proposito di cemento, un  altra tegola è caduta, pare che con l'ultima finanziaria il governo abbia espropriato i consigli comunali sui PA piani attuativi, subito la giunta MARIANI ha colpito concedendo la cementificazione dell'ultimo fazzoletto verde di via VALSUGANA.

Alla prossima cronaca di giovedì 3 novembre QUESTION TIME, sempre numero legale permettendo.

Armando
UNITI SI VINCE  



CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 ottobre 2011
Variazione di bilancio.
October 18, 2011 1:32 PM

Dopo 62 consigli sul cemento ieri sera dopo una settimana di tregua i consiglieri sono tornati tutti in aula.
La seduta si è aperta con la celebrazione di un minuto di silenzio in ricordo delle cinque vittime sul lavoro a Barletta e per padre Tentorio assassinato in missione.
L'assessore CLERICI smentisce il Cittadino che gli attribuisce la dichiarazione che si è perso tempo durante i 62 consigl , conferma che si poteva fare meglio approvando prima gli emendamenti della maggioranza, atto razionale che avrebbe accorciato i tempi anche se è inusuale che la maggioranza presenti degli emendamenti.    
 
IL consigliere MARRAZZO ( PD) apre con un argomento che poi è stato ripreso da altri  consiglieri:  VIMERCATI( Lega), COLOMBO A.( FI/PDL), SCOTTI ( FL)
Risulta da una commissione parco e villa del 13 ottobre  che il consorzio VILLA REALE non ha ancora in gestione i beni, i lavoratori del parco sono ancora dipendenti del comune senza prospettive, fermo il progetto del patrimonio arboreo.  
Queste comunicazioni sono state riportate dal direttore del consorzio PETRAROIA.
I consiglieri di maggioranza VIMERCATICOLOMBO hanno chiesto chiarezza e siccome sono convinti che il consorzio faccia bene è importante che si svolga un consiglio comunale sul tema.
IL SINDACO lamenta di non essere stato invitato alla commissione, gli hanno fatto presente che la sua segreteria viene informata quando viene convocata  ogni commissione.
IL  SINDACO ha spiegato che i problemi sono risolti, il personale, 16 lavoratori, sono passati al Consorzio con l'impegno che nel caso si sciolga il Consorzio ritorneranno a lavorare in comune, la manutenzione del patrimonio arboreo è stata rinviata a settimana prossima perché è mancato il numero legale del consiglio di gestione, la scuola BORSA è stata transennata  perché pericolante e non è passata in gestione al Consorzio, poi basta con queste polemiche, in Villa si sta già lavorando, entro fine anno inizieranno i lavori per il tunnel ciclo pedonale di via BERGAMO.
Alle repliche dei consiglieri il sindaco fuori microfono affermava che “non dovete credere alle bilottate di PETRAROIA”.
* Siamo messi bene: il SINDACO, PRESIDENTE del Consorzio, afferma che il direttore PETRAROIA  dice le bilottate*.
 
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) denuncia che dopo un mese e dopo la richiesta di una convocazione delle commissione partecipate sui bilanci di SCENA APERTA la presidente della commissione non ha ottemperato al regolamento, allega una richiesta con 13 firme che chiede un consiglio comunale entro venti giorni che convochi il presidente del CDA e del Collegio Sindacale per una valutazione strategica delle situazione economica e finanziaria, visti alcuni bilanci in rosso.
 
La consigliera MANCUSO ( FLI) si dice una indignados, il consiglio ha parlato di cemento, si paga 140 mila € all'anno per il capo gabinetto del sindaco, si costringono i lavoratori del comune a scioperare come hanno fatto questa mattina, in più si sperpera denaro per incarichi esterni, a ROMA si lasciano pochi black bloc rovinare tutto e si tagliano i fondi alla polizia.
 
La consigliera COLOMBO.E ( CP) la cultura non trova spazi e muore: a MONZA niente siti per il museo etnologico.
 
IL consigliere MONGUZZI ( FLI) con il cemento si è fatta una scelta antistorica anti economica, meno 37 mila lavoratori nel campo della edilizia, meno 7% imprese.
 
IL consigliere GESUITA (FI/PDL) martedì 4 non c'ero ma se ci fossi stato il mio voto sarebbe stato si alla variante, dalla minoranza: voto postumo al cemento.
 
IL consigliere CONSONNI ( PD) neofascismo montante: la circoscrizione 4 ricorda i martiri della scuola di GORLA uccisi durante un bombardamento di B17  nel ottobre 1944 una scusa per rivalutare il fascismo alleato di HITLER 12 milioni di morti nei campi di sterminio, 2 assessori e un consigliere del centro destra amici on line di un gruppo di persone condannati per azioni violenti, al mercato del giovedì si vendono gadget neo fascisti *Purtroppo i partigiani hanno dato la vita per  la libertà anche per chi la nega agli altri, comunque l'apologia di fascismo è ancora un reato!!!!* .   
 
Altri consiglieri sono intervenuti denunciando il traffico, la mancata manutenzione delle piste ciclabili, la situazione delle politiche giovanili, il non funzionamento da anni di due ascensori allo stadio brianteo, i diritti degli ambulanti per NATALE, dove andranno al giovedì mattina, mercatino con le rotelle.
 
Alle ore 22.40 aula prende in esame l'oggetto 180-  Variazione di Bilancio.
Un dibattito tra sordi con una maggioranza fuori aula e una minoranza assente, a un certo punto nelle fase preliminare in aula non c'era la giunta.
*MONZESI CON LA DESTRA NON CI RESTANO PIU' NEANCHE GLI OCCHI PER PIANGERE*.  
La variante consiste nel postare 950 mila € in più al capitale della società MONZA CREA VALORE, società veicolo che deve trovare il modo di alienare cartolarizzando le proprietà comunale, operazione che permette di poter onorare l'impegno di bilancio per il 2011.
IL tragico è che le aste sono andate deserte per ben 3 volte, come pure è andata deserta l'asta per i mutui comunali.
Nessun istituto bancario è disponibile per ora a far credito al comune.
L'assesore Meloro conferma che causa la crisi esiste mancanza di liquidi e le banche tirano i remi in barca, comunque si dice ottimista entro una trentina di giorni dovrebbero entrare i primi investimenti dalle cartolarizzazioni.
I consiglieri SCANAGATTI, MARRAZZO, ROSSI, MANCUSO, denunciano il fallimento della giunta MARIANI, non si può stanziare 150 milioni di opere pubbliche per poi spendere meno del 20% facendo finta di nulla.
Il grave è che dalle plusvalenze delle alienazioni sono previsti 5 milioni da impegnare nella partita corrente se non si vende non solo non si fa nulla nel campo del opere pubbliche ma si rischia che anche gli stipendi del personale e i servizi alla persona saltano.
SCANAGATTI spiega che è il governo che non deve strozzare gli enti locali.
Politiche giovanili: l'assessore SASSOLI difende il suo assessorato: tre sportelli e convegni, purtroppo poco impiego, ha affermato che alle giovani coppie il comune offre 1000 € per il mutuo o l'affitto per tre canoni.
LE consigliere CAGLIOTI e MANCUSO sono insorte ma dove si paga un affitto di 300 € al mese a MONZA, diteci dove? Non certo in centro, il consigliere ADAMO corre in aiuto all'assessore affermando che indicherà dove si affitta a 300 € al mese, replica: sì, un BOX o un monolocale non una casa.
MONGUZZI ( FLI ) si augura che il capo di gabinetto del sindaco si occupi di altro oltre ai 19 mila € stanziati, contro i 140 mila di stipendio.

Alle ore  0.58 l'Aula ha votato: 21 favorevoli - la maggioranza che si è precipitata in aula dal corridoio, 9 contrari 1 (CP) 2 (FLI) 6 ( PD) gli altri assenti , con questa opposizione non si va lontano, temo per il 2012.
Alla prossima cronaca, forse giovedì 20 odg relazione del difensore civico.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 4 ottobre 2011
Il generale cemento ha vinto la sua battaglia


QUESTA MATTINA ALLE ORE   1.40 IL GENERALE CEMENTO HA INVASO  MONZA CON 4 MILIONI DI M3. 
 
21 consiglieri di centro destra hanno votato SI alla adozione variante al PGT: 8 di FI/PDL , 4 AN/PDL, 4 LEGA, 1 MIDA , 2 MISTO , 1 UDC rientrato in maggioranza, il SINDACO, padre del parco di cintura urbana ha cambiato idea ed è stato paragonato a ATTILA dal consigliere BUBBA.
Contrari 14 consiglieri di centro sinistra che hanno detto NO dopo aver lottato strenuamente per 59 consigli per fermare l'invasione del cemento: un grazie particolare ai consiglieri FAGLIAVIGANO'.
Un astenuto la consigliera CAGLIOTI  FI/PDL , il consigliere BRIOSCHI ha abbandonato l'aula.
4 consiglieri assenti: 2 del FLI ,1 di FL,1 di FI/PDL.
 
Un misfatto annunciato  dal centro destra dalla campagna elettorale del 2007 , dopo 40 anni di strenua lotta per difendere la nostre aree agricole, il cemento ha vinto una battaglia, ma non è finita qui , ora tocca ai monzesi dire NO con le osservazioni al piano, per impedire che diventi vigente.
Come ha detto il consigliere BUBBA (PD) dopo le leggi ad PERSONAM una delibera ad CEMENTUM .
IL consigliere ASCRI ZZI (SEL) una delibera per la famiglia BERLUSCONI, la Cascinazza la madre di tutte le battaglie.
IL consigliere FAGLIA (CP) una scelta eterodiretta da pochi proprietari che vogliono imporre una rivalutazione patrimoniale di circa 460 milioni, un piano che non pensa agli interessi generali. 
 
La scelta del cemento è stata difesa dal SINDACO dicendo che i tempi sono cambiati che la città deve svilupparsi, anche il centro sinistra  a SESTO e VIMERCATE ha colato cemento *Così fan tutti , si ma tu padre del parco di cintura  caro MARCO non sarai assolto dalla storia , hai guardato al passato e non la futuro *.  
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha ricordato che l'agricoltura è il futuro, grave aver trasformato anche le aree produttive in residenziali.
 
La maggioranza ha blindato anche l'assessore CLERICI che voleva aprire un confronto su una serie di emendamenti non accolti perché da vecchio democristiano  ha tentato di migliorare l'impianto.
La maggioranza ha bocciato una mozione LONGONI (PD) che voleva discutere gli emendamenti non ammessi votando di fatto contro il proprio assessore.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) ha difeso il proprio gruppo perché con i 4 maxi emendamenti hanno limitato la cementificazione.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL ) ha imputato la mancanza del confronto alla opposizione OSTRUZIONISTICA  di CP , apprezzando l'opposizione costruttiva del PD, il consigliere SCANAGATTI (PD)ha ricordato che il PD non è per il tanto peggio tanto meglio ma il PD è a disposizione di tutta la città, anche di chi non lo ha votato. *Purtroppo con questa destra il peggio è arrivato*.
 
IL consiglio è stato lungo: dalle ore 14.30 alle ore 1.40 mi riservo di fare una cronaca dettagliata in giornata, concludo con l'intervento del consigliere BEGHIN che ha ricordato l'incontro del consigliere BEATO TALAMONI con il socialista REINA  che nel secolo scorso lavoravano per gli ultimi e per il benessere comune *MAURIZIO erano giganti *, intervento applaudito ma non ascoltato.
 
Alla prossima cronaca, quando non si sa, da adesso tocca ai monzesi respingere il GENERALE CEMENTO.
Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 settembre 2011
PGT ultime battute
October 01, 2011 1:09 AM

58° consiglio sul cemento,seconda convocazione ore 14.30; 20 consiglieri di maggioranza rispondono all'appello.
La seduta si è aperta senza nessun assessore e neppure il sindaco, mai avvenuta la concomitanza tra  giunta e consiglio RECORD.
Dopo l'intervento del consigliere CIVATI (PD), che comunica che il comitato contro il porcellum ha consegnato oltre un milione di firme che chiedono l'abrogazione delle legge elettorale e il ripristino del mattarellum, collegi uninominali per la camera dei deputati.
La seduta è stata sospesa in attesa del sindaco e degli assessori.
Alle ore 14.40 entra il SINDACO che risponde al quesito posto da diversi consiglieri sulle aule per l'ISA, in prefettura l'assessore MAFFE' sta partecipando a una riunione per trovare una soluzione presso la cascina S.FEDELE, pare che i vigili del fuoco abbiano fatto una perizia che esprime un parere positivo, comunque come sindaco non firma nulla, se qualcuno si prende la responsabilità va bene.
Alle 20.30 l'assessore MAFFE' comunica che 4 aule della cascina S.FEDELE saranno consegnate all'ISA, i vigili del fuoco hanno espresso un parere positivo, verrà firmata una convenzione tra comune e ISA , perché le aule saranno anche utilizzate dal comune in estate e durante i week end.
EUREKA hanno accolto il suggerimento del consigliere SCANAGATTI .
 
Alle ore 15 l'aula prende in esame l'oggetto 180 - Equilibri di bilancio.
L'assessore MELORO presenta l'oggetto una minor spesa di 400 mila € per la manutenzione straordinaria della cascina S.FEDELE *avete capito bene*, più 550 mila di avanzo di amministrazione.                                                                                                     Questi 950 mila €  vengono stanziati per incrementare il capitale sociale della società veicolo MONZA CREA VALORE che passa da 199 mila € a 1.149.000.
La società ha il compito di cartolarizzare le proprietà comunali da alienare tramite bandi di gara garantiti da istituti bancari che anticipano i denari, purtroppo le gare sono andate deserte perché il momento economico è difficile e vi è mancanza di liquidità.
Ricordo,se non erro, che oltre  30 milioni di € sono previsti come entrate per opere pubbliche attraverso le cartolarizzazioni, sistema inventato da TREMONTI nel 2004 ma la CORTE DEI CONTI ha giudicato negativamente l'operazione  che è costata 2 miliardi di €. *La lezione non è servita , perché tutti pensano che alienare le proprietà pubbliche sia la panacea di tutti mali, mi convinco sempre di più che nel nostro paese dobbiamo fare come in EUROPA la patrimoniale* .
 
Alle ore 15.12 aula prende in esame gli ultimi 70 emendamenti del PD sul piano delle regole il consigliere SCANAGATTI in modo interrotto spiega gli emendamenti; gli emendamenti che puntano a salvaguardare le aree agricole in via GONDAR, MACALLE', COL DI LANA, GADDA, BEATO ANGELICO vengono respinti.
Mentre riesce salvare altre aree agricole che lui ritiene giustamente  il futuro, perché il residenziale che occupa campi agricoli è il passato.
Accolti gli emendamenti relativi a via TAGLIAMENTO, TACCONA, TUC.83, BOTTICELLI, CIVIDALE DEL FRIULI, ROSMINI, EMPEDOCLE, VIGNOLA; accolte alcune aree verdi di via BUONARROTI.
Gravissima la bocciatura dell'emendamento 322  del PD su via VALSUGANA, ultima area verde dove già fu ritirato un PAA  perché il proprietario  voleva cedere al comune un area a parcheggio che era già del comune, SCANAGATTI invita tutti a pensarci bene perché lì è ultimo fazzoletto verde , la costruzione oscura un asilo nido, occorre rimediare all'errore del consiglio nel novembre 2007.
L'assessore replica che  devono seguire il PGT vigente con tutte le osservazioni e comunica che la proprietà ha già inviato 3 diffide.
VOTAZIONE: 14 FAVOREVOLI ,15 CONTRARI, 2 ASTENUTI i consiglieri CAGLIOTI e PEPE .
Pensare che i 3 consiglieri della LEGA in aula hanno votato contro il parere dell'assessore quindi a favore dell' emendamento che chiedeva area verde e servizi.
*Devo dire in modo sconsolato che è mancato il voto di 2 consiglieri di CP , 2 di FLI, 2 di FL, 1 del PD, mi vien voglia di votare per i grillini, scusate lo sfogo, se si fosse votato alle 18 l'emendamento passava*.
 
Poi l'Aula ha esaminato un mega emendamento di maggioranza sul piano delle regole; il consigliere FAGLIA ritiene non corretto il metodo di presentare il tutto senza spiegazioni.
GREZZI FI/PDL non si dice d'accordo, bocciata la proposta di FAGLIA: 20 contrari, 8 favorevoli; l'assessore  accoglie il mega emendamento. 
 
Alle ore 23 aula prende in esame gli emendamenti sulle NTA: bocciati 2 emendamenti di FL e 3 del PD, accolto un emendo.del PD sulle aree agricole rimaste, accolto un mega emendamento della maggioranza che rinvia l'aumento delle superficie di vendite a dopo l'approvazione del piano del commercio, miglioramenti alla perequazione,stop alle mega strutture di vendita.
Emendamento PEPE (misto)  sui siti dei mercati: il presentatore spiega che non si tratta di sfrattare il mercato di piazza TRENTO, anche se lui ritiene piazza TRENTO non idonea, ma punta a normare i siti attraverso le scelte della giunta su 3 piazze, CAMBIAGHI, CASTELLO, TRENTO.
CONSONNI ( PD) ricorda che siamo stati diffidati a trattare questo tema, l'assessore ritiene la scelta su tre piazze compresa  piazza TRENTO e lo dichiara accolto.
SCANAGATTI (PD) chiede il voto perché a noi sta bene che rimanga in piazza TRENTO, PEPE ritiene sbagliata la diffida e farà un esposto alla procura e all'ordine forense perché l'avvocato dei mercatali non può diffidare.
Votazione: favorevoli 2, contrari 21, AN e lega astenuti: respinto IL MERCATO IN PIAZZA TRENTO E'SALVO .
BRIOSCHI ( FL) chiede di ridurre gli indici di edificazione nel piano delle regole, non accolto, BRIOSCHI replica che la  scelta è controcorrente  fatta con leggerezza dalla  giunta che distrugge il territorio, MONZA non è SESTO, sarete cacciati da questa città.
Votazione: 9 favorevoli, 18 contrari, 1 astenuto, respinto; respinti altri 10 emendamenti di FL che chiedono sempre di ridurre altezze e indici di cementificazione e migliorano la perequazione.
Alle 0.41 l'aula riprende gli emendamenti di BRIOSCHI (FL) riammessi da una mozione e 18 emendamenti di FL che chiedono l'aumento dell'impegno economico  a carico del privato pari a 27 milioni.
SCANAGATTI ricorda che la conferenza dei capigruppo ha deciso che terminati gli emendamenti ammessi si deve chiudere la sessione, GHEZZI spiega perché  ritiene di andare avanti perché gli emendamenti di FL sono stati riammessi, caos e urla fuori microfono, INGA propone un confronto con calma , FAGLIA chiede di chiudere la serata , martedì si discuterà come da accordi.
BRIOSCHI spiega che martedì non ci sarà, comunque l'assessore ha dichiarato di accogliere Negrelli Poclinico che concede al privato di aumentare l'impegno economico, Policlinico più 1 milione di €, accolto via NEGRELLI per la parte contrattuale 
 
Alle ore 1.02    tutti a  casa; in 58 sedute sono state esaminati più di 1660 emendamenti, alla prossima cronaca di martedì 4 in seconda convocazione ore 14.30 odg discussione di alcuni emendamenti non ammessi come quelli di CP NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE NTA e di FL che l'assessore voleva discutere in commissione ma che la maggioranza non ha accolto.
A  CP non hanno ammesso  623 emendamenti sulle NTA vedremo quanti verranno esaminati
Per venerdì 7 OTTOBRE è convocato un consiglio alle ore 20.30 OGGETTO 155 VARIANTE al PGT un ODG del PD dichiarazioni di voto.
*VOTAZIONE SU 4 MILIONI DI M3 SI SALVI CHI PUO'.     
I cittadini sono invitati a partecipare per capire cosa rischia la città ,dal punto di vista dell'inquinamento,del traffico e della vivibiltà.*

Armando
UNITI SI VINCE 



Patrizia Ronchi su Facebook
October 01, 2011 0:20 AM

Stasera in Consiglio Comunale non è passato un emendamento del PD, così in via Valsugana costruiranno un palazzo di 6/7 piani davanti all' asilo, togliendo l' ultimo pezzo di verde del quartiere e il sole nel cortile dell'asilo. Ma la politica non dovrebbe fare il bene della collettività? E' evidente l' interesse di un privato a scapito di tutti. Non è possibile che la magistratura non intervenga, qualcuno ci avrà pur guadagnato, non l' avranno mica fatto per beneficenza, no?



Aldo Melzi su Facebook
October 01, 2011 0:20 AM

La giunta e i consiglieri comunali di maggioranza stanno scrivendo una triste pagina della storia di Monza, si stanno prendendo la responsabilità di devastare il territorio cittadino. La storia non si dimenticherà di loro. Purtroppo i danni prodotti saranno irrimediabili.



Armando Pioltelli su Facebook
October 01, 2011 2:00 AM

E' MANCATA L'OPPOSIZIONE 2 CONSIGLIERI DI CP, 1 DEL PD, 2 DI FL, 2 del FLI , vi ricordo che 3 della Lega hanno votato con l'opposizione risultato: 15 a 14, per un punto si è perso. SCUSATE LO SFOGO, LA PROSSIMA VOLTA VOTO PER GRILLO,


CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 settembre 2011
Question Time
September 29, 2011 1:14 AM

Doveva essere un consiglio con due oggetti dalle 14.30 alle 19.30 cemento-variante al PGT, dalle 20.30/0.30 Question Time.
L'opposizione di centro sinistra non era d'accordo con questa convocazione e riteneva non corretto accomunare i due oggetti, visto che secondo gli accordi il question time deve svolgersi in unica seduta.
Alle 14.30 all'appello in seconda convocazione rispondevano in 20 16 di maggioranza e 4 di minoranza, subito dopo l'appello la seduta veniva sospesa e aggiornata alle 20.30 con la seduta sistematica.
 
Alle 20.30 l'aula dava inizio alla sistematica in un aula vuota di consiglieri di maggioranza e assessori, unici giustificati gli assessori MAFFE' per lavoro in ospedale e CLERICI per motivi di salute.
 
IL consigliere FAGLIA ( CP) poneva 3 domande al SINDACO,
la prima quale è la posizione della dell'amministrazione sul distributore di carburanti nel parco visto le 4742 firme contro lo stesso;
la commissione antimafia va convocata perché a MONZA secondo le denunce del presidente della camera di commercio alcuni pagano il pizzo;
infine l'assessore CLERICI aveva promesso una commissione urbanistica per verificare gli emendamenti non ammessi alla variante al PGT ma per ora non si è vista nessuna convocazione.
 
La commissione urbanistica è stata il tema della serata: il consigliere FAGLIA ( CP)  verso le 22 ha posto una mozione che chiedeva la convocazione della stessa prima  dei consigli comunali con oggetto la variante al PGT, il cemento.
 
IL presidente TOGNINI non ritenendo la mozione un oggetto da question time e con la maggioranza fuori aula sospendeva la seduta, da qui il caos e urla.
Alle 22.59 la seduta riprendeva con la presidenza INGA il quale passava la parola al vice segretario comunale che riteneva, secondo l'art 40, la  mozione un oggetto da esaminare nella prossima seduta.
IL consigliere FAGLIA ( CP) non si diceva d'accordo, ritirava la mozione perché durante la sospensione il SINDACO si era impegnato a trovare una soluzione, inoltre la seduta di venerdì 29 in seconda convocazione verrà chiusa alle 0.30 e non sarà ad oltranza.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) chiariva che la maggioranza vuole chiudere con gli emendamenti venerdì 29 o meglio entro sabato 30. Comunque  venerdì alle 13.30 ci sarà la convocazione dei capigruppo per definire i nuovi consigli e i tempi per la conclusione dell'oggetto.
 
IL presidente INGA ritiene che visto il numero degli emendamenti circa 70  sicuramente la seduta non sarà ad oltranza.
 
La serata si è svolta con una serie di domande: il parco e la sua manutenzione, la mancanza delle strisce pedonali, per l'ISA le aule dell'oratorio non sono idonee perché sopra ci sono delle palestre,il SINDACO ritiene la cascina S.FEDELE non idonea e lui non ci mette la firma visto il parere negativo dei tecnici, il problema del traffico in viale LOMBARDIA, l'aumento degli abbonamenti e biglietti NET, la pulizia delle piste ciclabili, la questione dei servizi sociali, la giunta di centro destra non risponde ai problemi dei più deboli. 
Il Museo degli Umiliati, a quando l' apertura sono 4,5 anni che si aspetta - domanda della consigliera COLOMBO (CP), il SINDACO dice che è stato fatto il bando per le luci mancano però i denari: nel 2011  7,5 milioni di tagli al bilancio *Sindaco è il governo BERLUSCONI che ha tagliato*.
L'assessore BONESCHI rispondendo alla consigliera COLOMBO E. (CP) chiarisce che solo SIAS può rinunciare alla concessione sul distributore sul parco cosa che ritiene probabile, comunica che il distributore di gas auto verrà riaperto la prossima settimana; l'assessore ANTONICELLI sul cimitero risponde, sempre alla consigliera, che i costi delle luci votive di 18 € sono in media nazionale anzi sono superiori a SESTO la cifra va da 8 a 12 € l'amministrazione avrà 5,73 € per ogni punto luce, ci sarà un nuovo campo 188 e biciclette a disposizione per visitare il campo santo.
L'appalto per le luci votive si è svolto con ricorsi al TAR di 2  società non accolte su 4 partecipanti con la ditta SAIE vincitrice, è nato un contenzioso con la stessa per i 35 € per allacciamento, gli uffici legali dopo mesi hanno risolto il problema: chi dimostrerà di aver  pagato il canone negli ultimi 10 anni non pagherà i 35 € di allacciamento.
Conclude che per il trattamento dei rifiuti inerti verrà utilizzata una ditta che farà ridurre i costi con la diminuzione del conferimento ai forni inceneritore, oggi vanno al forno di COMO.
 
IL consigliere MARIANI A. ( Lega)  prende posizione sul caso PENATI e ricorda che in provincia hanno chiesto le dimissioni del consigliere PONTI ( PD) perché assessore nella giunta PENATI sul caso SERRAVALLE, anche qui in consiglio qualcuno era in ASAM.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) ritiene offensive le dichiarazioni del consigliere regionale ROMEO nei confronti della giunta FAGLIA  riguardo la ditta CODELFA di Marcellino Gavio costruttore del parcheggio di TRENTO TRIESTE, stiamo valutando di querelare il consigliere ROMEO, poi rivolgendosi al consigliere MARIANI lo invita a fare i nomi cosi anche lei pagherà la campagna elettorale prossima attraverso una querela.
MARIANI risponde, la legge faccia il suo corso, ma  anche lei ha  chiesto delle dimissioni ad altri. 
 
IL consigliere CIVATI ( PD) annuncia le dimissioni dalla commissione politiche giovanili perché non condivide le scelte dell'assessore SASSOLI.
 
Alle ore 0.30 tutti a casa, alla prossima cronaca di venerdì 30 settembre, la maggioranza vuole chiudere con gli emendamenti, il cemento non può attendere, entro settimana prossima credo che il consiglio voterà per colare sulla città 4 milioni di M3 .
MONZA NON MERITA TUTTO QUESTO.

Dopo la pubblicazione toccherà ai cittadini e alle associazioni con le osservazioni limitare i metri cubi, almeno spero. 
 
Armando
UNITI SI VINCE            



CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 settembre 2011
57° seduta sul PGT
September 27, 2011 12:57 AM

57° consiglio sul cemento, ore 14.30, seconda convocazione, 21 rispondono all'appello: 20 consiglieri più il sindaco.
IL consigliere MONTALBANO (PD) chiede una risposta alla pregiudiziale posta dal consigliere SCANAGATTI sulla convocazione della seduta question time di mercoledì che secondo gli accordi non può essere convocata con una altro oggetto, in questo caso la variante al PGT 14.30/19.30 cemento 20.30/0.30 question time.
IL presidente INGA risponde che è stata una decisione della conferenza dei capigruppo.
IL consigliere FAGLIA ( CP) propone che la seduta non venga convocata alle 14.30 di mercoledì 28 ma alle 19.30 con solo la question time, in caso contrario salta l'accordo sui 5 minuti e si torna alla fase preliminare di 15+ 5 minuti di intervento.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL)replica che in consiglio non si fanno battaglie, non gli piacciono le minacce e propone di sospendere la seduta per 10 minuti per dirimere il contenzioso con una conferenza dei capigruppo.- ore 14.45.
Alle ore 15.13 il presidente comunica che non è stata trovata una decisione unanime e che entro sera spera che sia arrivi a una decisione.
 
IL consigliere CIVATI (PD)  comunica che LEGAMBIENTE ha fatto ricorso al TAR contro INFRASTRUTTURE LOMBARDE, CONSORZIO, comuni MONZA e MILANO per come è stato emesso l'appalto sulla VILLA REALE.
Ricorso patrocinato dagli avvocati COLOMBO e ROMANO sulle seguenti anomalie: primo, l'appalto non risponde ai criteri della gestione pubblica, la funzione culturale è marginale, l'accesso al pubblico è precluso all'area belvedere causa ristorante, secondo, l'appalto è stato assegnato quando la proprietà non erano ancora trasferita al consorzio, infine ci sono 4 anni di gestione con il consorzio scaduto; non è stato chiesta la sospensione dei lavori perché a tutti sta cuore la VILLA ma non con le finalità imposte da INFRASTRUTTURE LOMBARDE.
 
IL consigliere FAGLIA ( CP)  ricorda la marcia per la pace , contro gli armamenti che vanno tagliati a favore del welfare, il discorso inclusivo del nuovo vescovo SCOLA, ricorda che la camera di commercio denuncia la presenza della criminalità organizzata e la piaga del pizzo, mentre la commissione antimafia che dovrebbe convocare il sindaco è da dicembre che non si riunisce, basta discutere di cemento e di m3 la città ha bisogno di altro.
 
IL consigliere BUBBA ( PD) denuncia che BOSSI ha affermato che chi espone il tricolore è un somaro , “vorrei capire come la pensano i consiglieri del PDL”, conclude osservando che BRUNETTA ha proposto di eliminare il certificato antimafia.
 
La consigliera COLOMBO E. ( CP) presenta un'interpellanza: Il parco di MONZA necessita di cure su molti fronti, chi e quando se ne farà carico? L'Amministrazione è consapevole vigile? Quali strategie? bisogna passare dalla politica degli annunci a quella del fare, perché il degrado avanza.
 
IL consigliere VIGANO' ( CP) ricorda la gaffe delle GELMINI circondata da incapaci si è dimostrata ignorante come il vescovo che nel 1600 affermo che l'uomo è apparso nel 4000 AC. del resto ha fatto l'esame di stato in Calabria, da qui la contestazione delle consigliera CAGLIOTI , il consigliere spiega che dare del razzista a lui è ridicolo visti gli alleati politici del PDL, conclude che ci sono università che sono meno rigide e di maglia larga al sud come al nord.
 
IL consigliere LONGONI ( PD) denuncia che il nostro PAESE non è un PAESE per giovani, bene la modifica del art 58  della Costituzione che abbassa l'età da 40 a 25  per essere eletti al senato, ma il percorso è ancora lungo, PRODI ci incitato a lottare per affermare le nostre idee.
 
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) chiede al sindaco notizie sull'EXPO e sull'assessore che non si vede mai, poi chiede notizie su alcuni emendamenti di FL sulla variante che non sono stati accolti ma che possono rientrare.
L'assessore CLERICI risponde che 2 emendamenti verranno riesaminati nella commissione urbanistica prima delle discussione in aula delle norme del piano delle regole.
 
IL consigliere MONTALBANO ( PD) chiede notizie sull'ISA visto che sabato hanno fatto lezione in piazza S.PAOLO in quanto le aule previste all'oratorio di S.GERARDO non sono agibili perché sopra ci sono le palestre, il SINDACO dice che mercoledì darà una risposta risolutiva; il consigliere informa che un comunicato stampa dell'ACI informa che Geronimo La RUSSA membro del cda ACI , non è stato mai fidanzato di Guitamacchi, figlia del presidente della SIAS.
 
I consiglieri ASCRIZZI (Sel) e SCANAGATTI (PD) riprendono la questione dell'ISA, denunciano che alla CESED, cooperativa che gestisce i servizi comunali nell'ambito dell'educazione, da giugno non prendono lo stipendio ben 61 dipendenti su 108, mancando gli assessori al bilancio, e all'istruzione, solo l'assessore SASSOLI conferma il problema: del suo settore dei dipendenti CSC su 8 solo 2 sono stati pagati.
Verso le ore 19.30 le lavoratrice con il sindacato USB hanno fatto un presidio davanti al comune.
 
Alle ore 16.45 aula prende in esame l'oggetto 155 - Variante PGT.
Viene accolta una serie di emendamenti che limitano il residenziale a favore del verde come in via Solferino e Della Namerina , la riduzione di volumi come in via Della Lovera, via Medici, via Gozzano, non ci sarà la tangenzialina in via Spallanzani ma  una pista ciclo pedonale, salvata l'area produttiva ex MOTTA di via De Gasperi, via Cambiago zona s.Fruttuoso.
Salvate le zone agricole di via Aldina.
IL consigliere FAGLIA nel chiedere la riduzione di edificazione in via MASACCIO, limitrofa alla Cascinazza accusa il SINDACO del peccato mortale di aver riaperto il vaso di pandora della cementificazione della stessa, rinnegando il parco di cintura urbana.
Accolti tutti gli emendamenti del PD che salvaguardano gli edifici storici di S.FRUTTUOSO vie Tazzoli ,Bassi, Taccona e  S.ROCCO via Dei Prati.
Acolto l'emendamento PD sulla tutela del verde nella circoscrizione 5 , bocciati gli emendamenti di via Clementi ,Verdi.
Accolto la trasformazione in un piano attuativo in un area in via Boito.

Alle 0.20 tutti a casa, secondo i miei calcoli mancano al cemento 85 emendamenti, siamo alla fine, entro venerdì o al massimo ai primi di ottobre il piano potrebbe essere ADOTTATO , poi dopo la pubblicazione, i cittadini hanno 60 giorni per le osservazioni, dopo l'istruttoria torna in consiglio per l'approvazione finale e il piano se votato diventa VIGENTE. Oggi la maggioranza conta su 22 voti.
Monzesi sveglia, la colata di cemento è vicina, addio aree agricole.

Alla prossima cronaca di mercoledì 28 odg variante e question time.

Armando
UNITI SI VINCE.      



CONSIGLIO COMUNALE DEL 23 settembre 2011
56° seduta sul PGT
September 24, 2011 12:35 AM

SENSAZIONALE per la prima volta su un emendamento di CP che chiedeva di mantenere l'area tra le vie CAGNI e CAVALLOTTI a servizi e attrezzature e non residenziale la maggioranza di centro destra è andata sotto: 13 favorevoli, 9 contrari, 11 astenuti:
IL CINEMA METROPOL E IL SUO PARCHEGGIO SONO SALVI.
La Lega  il sindaco e altri consiglieri di maggioranza si sono astenuti, sconfessando il parere negativo dell'assessore CLERICI.
 
La 56° seduta sul cemento si è aperta in seconda seduta con 21 consiglieri di maggioranza.
Il PRESIDENTE  comunicava che il nuovo segretario comunale è VINCENZO FRATANTONI.
LA consigliera GIUDICI (AN/PDL) ha ricordato che questa mattina è stato posta una targa in memoria di SERGIO RAMELLI presso il giardino di via dei CAPPUCCINI, augurandosi che sia di monito per le generazioni future e non ci siano più polemiche.
 
IL consigliere ADAMO (FI/PDL) ha fatto gli auguri al nuovo segretario comunale suo corregionale.
 
IL consigliere CIVATI (PD)  ricorda la giornata particolare per la destra: alla mattina giardino per RAMELLI nel pomeriggio inaugurazione di una sede naziskin in via DANTE.
Basta con le lottizzazioni politiche, lottizzazioni macabre, tutte le vittime delle violenza vanno ricordate, è sbagliato che le amministrazioni di destra dedichino strade alle vittime di destra e in modo speculare  quelle di centrosinistra.
La politica non deve guardare al passato ma al futuro.
 
IL consigliere BUBBA (PD) così voi le polemiche le aprite dedicate un giardino a un fascista, il SINDACO si inginocchia su una tomba di un gerarca, oggi si apre la sede di LEALTA' AZIONE, gruppo che si rifà al nazismo, voi vi state riprendendo una rivincita utilizzando il potere, ditelo non siate ipocriti.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) la città va da un'altra parte, i moduli per il referendum sono finiti, le persone fanno la fila, vogliono la democrazia.
*L'unico partito in Italia che ha instaurato la dittatura e impedito la democrazia è stato quello fascista*.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) ricorda che domenica ci sarà la marcia della pace PERUGIA/ASSISI, manifestazione cui la nostra amministrazione di centrodestra non aderisce perché li non c'è il cemento, con la consigliera ROSSI chiede che la commissione antimafia venga convocata, è da dicembre che il sindaco non la convoca; con la crisi le infiltrazioni mafiose, l'usura  e il pizzo prendono forza come denunciato dalla camera di commercio.
 
IL consigliere PETRUCCI (Mida) non accetta il processo alle intenzioni: la targa a SERGIO RAMELLI invita alla pacificazione nazionale *La  frase è anche usata dalla destra per parificare partigiani e repubblichini, non si può parificare le vittime con i carnefici*  lui non ha visto la sede di via DANTE se la sono pagata ragazzi che devono rispettare le regole democratiche, altri le sedi la occupano.
Conclude sperando che la targa non venga manomessa, IL consigliere SCANAGATTI (PD) osserva che qui è lui che fa il processo alle intenzioni.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ricorda che con il capogruppo ALLEVI ex vice sindaco, oggi presidente di MB, si stava lavorando su un percorso condiviso, percorso abbandonato da questa amministrazione, conclude informando il sindaco che non è vero che al sud si evade il fisco di più che al nord e consiglia la lettura di un libro dal titolo Terroni. 
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) fa gli auguri al nuovo segretario e chiede se ha lasciato la sede di ARESE dove ieri hanno messo in galera il sindaco per fatture gonfiate, poi pone una questione procedurale: è stato inscritto l'oggetto degli equilibri di bilancio senza che la commissione bilancio lo abbia preso in esame, procedura mia avvenuta.
IL presidente INGA risponde che stanno verificando.
 
La consigliera COLOMBO (CP) in una interpellanza pone la domanda sulle luci votive, chiede come mai a MONZA l'allacciamento costa 35 € e 18 € di canone mentre a SESTO S.GIOVANNI con la stessa società, la SAIE srl, l'allacciamento costa un massimo di 12 € e il canone massimo è di 10 €.
L'assessore ANTONICELLI risponde che lunedì spiegherà la questione
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) chiede notizie sull'assessore all'EXPO , poi ritiene una stupida e grande strumentalizzazione intitolare il giardino a RAMELLI meglio chiamarlo giardino dell'amore, basta destra e sinistra bisogna cambiare la classe politica , il politico deve pensare al bene comune e non agli interessi propri.
 
I consiglieri CONSONNI e RIBOLDI (PD) chiedono notizie sulle aule per l'ISA, CONSONNI poi ricorda che la solidarietà è la base dei sindacati CGIL CISL UIL, la sede dei naziskin è vicina a un patronato. RIBOLDI saluta il cardinale TETTAMANZI e si rammarica che la LEGA e la Provincia MB non ha voluto salutarlo a causa delle sue posizioni sulla immigrazione, conclude che il meticciato è un fatto storico ed è la posizione del nuovo vescovo SCOLA.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) ricorda che lui come responsabile giovanile si confronta con tutti se è invitato, si confrontò con CUORE NERO e se invitato è disponibile a confrontarsi con il Boccaccio. Il porcellum è stato fatto da CALDEROLI su richiesta del vicepremier FOLLINI ex UDC oggi PD,.attenzione si torna al mattarelum, la LEGA chiede che rimanga l'indicazione del premier e l'elettore sappia prima da chi verrà governato.
 
Alle 15.56 aula ha preso in esame la delibera 173 - nomina del consigliere DE PASQUALE in 4 commissioni consiliari, BILANCIO, PARTECIPATE, SPORTELLO UNICO, PGT: votazione 21 favorevoli, la minoranza non vota.
 
Oggetto 179 - nomina del consigliere BOSCARINO per il misto nella commissione SPORTELLO UNICO: votazione 16 favorevoli, anche qui la minoranza non ha votato.
 
Alle ore 16.10 aula prende in esame l'oggetto 155 - variazione al PGT.
Dopo un lungo chiarimento procedurale sulla uguaglianza degli emendamenti tra PD e CP accorpati erroneamente secondo SCANAGATTI , il quale ottiene di presentare i propri emendamenti quando sono diversi.
 
Alle ore 18.30 il consigliere GHEZZI chiede la sospensione di 10 minuti per esaminare l'emendamento sul Metropol, l'assessore dà parere negativo ma alle ore 18.42 l'Aula vota a favore, il METROPOL è salvo .

CP ha continuato a battersi per preservare le aree agricole e produttive contro il residenziale, alcuni emendamenti ono stati accolti oppure sono stati ridotto gli indici di edificazione.

Respinto l'emendamento 318 del PD che chiedeva di mantenere in via Sarca il verde, accolta la riduzione di edificazione di CP.

Salvata in via Metauro la destinazione produttiva CP, ridotto il residenziale in viale EUROPA, VIA CAVOLLOTTI/CENGIO, via DELLA LOVERA, respinti molti emendamenti sulla salvaguardia delle aree agricole vedi GONDAR/LOMBARDIA, S.DAMIANO, alla faccia dell'EXPO.
L'ultimo emendamento CP della serata è stato bocciato da 15 voti contro 6, un'altra area agricola di via S,DAMIANO è stata cancellata.
*IL PARCO DI CINTURA URBANA sta per essere cementificato con 17 voti una minoranza il 41% degli eletti una minoranza in città.*
Alle ore 0.30 tutti a casa,  alla prossima cronaca di lunedì 26 ore 14.30/0.30 in seconda convocazione , al cemento mancano 159 emendamento.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 settembre 2011
55° seduta sul PGT
September 22, 2011 12:36 AM

55° consiglio sul cemento, ore 14.30 di mercoledì 21, in seconda convocazione, in 17 hanno risposto all'appello: 16 più il sindaco.
L'assessore BONESCHI comunica che ieri i sindaci della Brianza hanno conferito la gestione del ciclo integrato delle acque all'ALSI, azienda pubblica, come indicato dai referendum di giugno.
 
L'assessore GARGANTINI comunica che la verifica sulla vendita del pesce spetta alla capitaneria di porto di Genova, i  quattro pescivendoli sono stati denunciati penalmente per frode alimentare.
 
IL consigliere CIVATI ( PD) segnala che all'appello hanno risposto in 17 ma in aula ci sono solo 6 consiglieri di maggioranza e 3 assessori, con una interpellanza denuncia che al poste della cittadella per i giovani sulla area ex macello sorgerà un parcheggio.
Chiede come si concilia questo con i 2,5 milioni di € che la regione ha concesso all' assessorato politiche giovanili per creare un sito per giovani con il progetto HUB YOUNG.
Perché non si è coinvolta la commissione giovani che è più di un anno che non viene convocata.
Come è stato possibile concedere lo stesso spazio a due privati, uno per gestire un parcheggio e un altro la gestione di un impianto sportivo SKATE PARK.
I costi del comune per lo skate park, che deve essere smantellato, che fine farà l'attuale servizio comunale per le persone in difficoltà attraverso attività lavorative che lì trova sede.  
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) contesta la decisione delle conferenza dei capigruppo che ha calendarizzato la seduta del 28 settembre in 2 fasi 14.30/19.30 variante PGT 20.30/030 Question time, chiede al segretari comunale un parere perché la procedura non è corretta perché il question time va convocata in una sessione intera, come da accordi sulla sperimentazione delle sedute.
Se gli accordi non verranno rispettati si tornerà al regolamento che prevede nella fase preliminare 15+5 minuti e non più di 5 minuti per intervento.
Poi presenta 2 interpellanze: Avviso di sfratto per il SINDACO e l'assessore DI LIO da parte di INFRASTRUTTURE LOMBARDE che invita il comune a sgomberare dalla VILLA REALE materiale importante come le macchine per l'industria del cappello, pensare che il sindaco è il presidente del consorzio.
La seconda: un cantiere per il rifacimento del tetto rende difficile l'entrata al molino COLOMBO dove si deve tenere una mostra dal titolo Lambro settentrionale per i giorno 23/25 settembre, il cantiere di ristrutturazione è stato chiesto dall'assessore LUCIA ARIZZI.
 
I consiglieri CONSONNIROSSI fanno presente che l'ISA non ha ancora ottenuto le aule previste presso l'oratorio S.GERARDO.
L'assessore MAFFE' in modo risentito segnala che l'ISA deve gestirlo la provincia MB, nessun istituto superiore a MONZA ha ceduto 4 aule, la curia è disponibile a concedere le 4 aule ma vuole garanzie dal comune, la cosa poi è finita al Senato con una interpellanza.
Replica di SCANAGATTI che chiede perché non sono andati presso la cascina S.FEDELE, il problema è da mesi che va risolto.
IL consigliere CONSONNI ricorda che  non è ancora stata ceduta la gestione dell'ISA alla provincia MB.
 
IL consigliere LONGONI (PD) ricorda ai colleghi di maggioranza che la manovra del loro governo di centro destra ha tagliato al comune di MONZA per il 2012 6,5 milioni di trasferimenti più 6 milioni di minor spesa per un totale di 12,5 milioni *Non ci resta che piangere la GRECIA si avvicina, addio welfare ,il nuovo sindaco dovrà essere un acrobata perché dovrà fare i salti mortali* .
 
I consiglieri FAGLIA e GHEZZI hanno un confronto sulle convocazioni in prima e seconda convocazioni: il primo ne denuncia l'irregolarità e chiede di fare i consigli al sabato, GHEZZI replica che una volta approvata la variante andremo a spiegare alla città il perché passiamo 30 ore alla settimana in consiglio, causa i 2000 emendamenti.
FAGLIA spiega che loro fanno il possibile per non far devastare la città da una variante che porterà 50 mila abitanti e 100 ettari di area agricole in meno e invita la maggioranza ad andare a spiegare subito cosa succede in aula.
 
La consigliera CAGLIOTI (FI/PDL) chiede chiarimenti al capogruppo delle LEGA TOGNNI per le sue dichiarazioni sul GIORNALE di MONZA che precisa che non sono disposti a far sparire tutte le aree agricole e le aree a servizi e che quindi chiedono chiarimenti agli alleati e metteranno dei paletti in difesa delle città.
La consigliera chiede un chiarimento perché ritiene che non è solo la Lega che vuole il bene della città ma anche AN e FI ,conclude chiosando “che cosa stiamo qui a fare”. TOGNINI si è riservato di dare spiegazioni perché stava presiedendo la seduta.
L'assessore MANGONE ritiene che la consigliera ponga un serio problema politico *Devo dire che da un paio di consigli diversi emendamenti di CP e PD vengono accolti  dall'assessore CLERICI, la LEGA sul piano delle regole sta limitando i danni, se avesse resistito anche su Cascinazza , Torneamento, Campania Borgazzi, MONZA avrebbe potuto salvarsi dal cemento, ora tocca ai monzesi dire BASTA*.  
 
Altra polemica tra VIGANO' (CP) che ricorda che un consigliere nella scorsa amministrazione, aveva buttato dell' acqua nei microfoni, acqua che fece sospendere i lavori.
L'assessore MANGONE chiede la registrazione perché si devono fare i nomi perché e un fatto penale, il consigliere spiega che l'acqua fu buttata non messa.
 
Alle ore 16.02 si apre la fase deliberante oggetto 155 - variante al PGT *cemento*.
 
Accolto emendamento PD che chiede che in via DONIZZETTI CLEMENTI le aree verdi previste in residenziale vengano trasformate in piano attuativo, piano che deve passare dal consiglio.
Accolti tutti gli emendamenti  che chiedono che le aree di VIA DELLA GUERRINA rimangano agricole, bocciato il mantenimento di area a servizi in via FOSCOLO, l'ex concessionaria FIAT diventerà residenziale, accolti tutti gli emendamenti che preservano le aree verdi TIEPOLO, VERDI, MARIANI, salvate le aree a terziario EX CARCERE VIA MENTANA, AGAM , VIA ASPROMONTE, VIA CURTATONE EX DISPENSARIO, EX DISTRETTO DI VIA LECCO, ridotta le volumetrie un via TACCONA vicino alla Cartostrong.
Bocciati gli emendamenti per impedire ulteriore residenziale in via SORTENI e la trasformazione della ex area istituto magistrale in residenziale, l'assessoress pensa a compensare l'area, comunque FAGLIA e VIGANO' hanno dichiarato che la scelta è vergognosa perché non si può vendere un area pubblica.
 
Gli emendamenti respinti sono stati bocciati da un massimo di 18 consiglieri di centro destra, una minoranza non il 50% + 1 degli eletti, una scelta non democratica secondo VIGANO'.
Il PRESIDENTE invece replica che  i votanti erano sempre superiori ai 21, contando favorevoli e contrari.

Alle 0.22 tutti a casa, mancano alla colata di cemento 220 emendamenti: a questo punto o la maggioranza si spacca, oppure i monzesi comincino a suonare le campane per gridare forte FERMATEVI NON VOGLIAMO IL CEMENTO .
Alla prossima cronaca di VENERDì 23 in seconda convocazione, odg variante al PGT.

Armando
UNITI SI VINCE 
     



CONSIGLIO COMUNALE DEL 19 settembre 2011
54° seduta sul PGT
September 20, 2011 12:59 AM

54° consiglio sul cemento, 2° convocazione, 17 consiglieri rispondono all'appello, inizio alle ore 14.30 di lunedì 19 settembre.
La seduta è stata aperta dalla consigliera MANCUSO (FLI) che ha denunciato che alcuni cittadini che volevano firmare per il referendum per abrogare il porcellum, non hanno trovato in comune i moduli.
 
IL consigliere CIVATI ( PD) ha denunciato il vile e increscioso atto che ha subito la festa della federazione della sinistra, durante la notte tra venerdì e sabato scorsi sono state bruciate le loro bandiere.
Lo stesso tema è stato ripreso dal consigliere ASCRIZZI ( SEL) piena solidarietà per i compagni e amici del PRC e PCDI, concludeva denunciando la mancanza dei moduli per il referendum presso il comune, persone sono state mandate dall'ufficio elettorale alla segreteria del sindaco infine al tribunale, concludeva denunciando le convocazioni del consiglio alle 14.30.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) si è detto d'accordo con una legge elettorale che scelga i propri eletti ma si deve impedire il cambio di casacca come fa il mio gruppo, MONTALBANO gli ricorda che dal suo gruppo se sono andati in 6.
 
IL consigliere GABETTA ( FI/PDL) chiede che il sindaco faccia qualcosa per il traffico che i quartieri di TRIANTE/S.FRUTTUOSO,devono subire causa il cantiere del tunnel, sindaco blocchi il traffico chiudendo l'attraversamento, non è possibile che i tempi semaforici siano a discapito dei residenti: 20 secondi per attraversare e 1,5 minuti per chi arriva da Milano, manca la presenza dei vigili, apriamo via Cavallotti. 
 
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) chiede notizie sull'EXPO e sull'assessore alla partita il ministro Romani che non si vede mai, cosa sta facendo? *Ministro che hanno tolto di mano la coppa della premiazione del vincitore del gran prix VETTEL per farla consegnare a un sottosegretario come da notizie stampa* Chiede notizie su Scena Aperta e se per caso il bilancio sia ancora in deficit visto che sono già tre esercizi in perdita, poi raccoglie le firme tra i consiglieri delle commissione partecipate per poter discutere della questione, commissione che causa variante PGT non si riunisce da tanto tempo *prima sempre il cemento* .
 
La consigliera COLOMBO E. ( CP), alla luce del sequestro di circa due quintalu  di pesce presso il mercato cittadino, pesce scongelato spacciato per fresco di dubbia provenienza, interpella sindaco e assessori per capire che tipo di controlli ci siano e quali sanzioni.
 
IL consigliere VIGANO' ( CP) denuncia una pericolosa crepa nel soffitto della VILLA REALE dove è allestita la mostra dei mobili delle REGINA MARGHERITA mostra ridotta rispetto a quella di  NAPOLI e di minor qualità *Ma là hanno inventato la pizza margherita in onore della regina*.
Conclude ricordando che l'autore di FALCE e CARRELLO, titolare della dei supermercati ESSELUNGA, dopo querela ha dovuto pagare un ammenda alle COOP ree secondo il libro di essere agevolate dalle amministrazioni di sinistra.
 
Poi si aperto un confronto tra i consiglieri di centrodestra e di centrosinistra  CONSONNI ha criticato che VENERDì 23 l'amministrazione dedicherà a SERGIO RAMELLI il giardino di via CALATAFIMI al militante di destra iscritto al MIS ucciso a sprangate da un gruppo di militanti della sinistra extraparlamentare nel 1975.
Non è di MONZA, meglio dedicare il giardino alle vittime del terrorismo, PETRUCCI replica e afferma di non essere d'accordo ricordando che anche amministrazioni di centrosinistra dedicano vie a vittime del estremismo di destra, replica di SCANAGATTI e RIBOLDI che questo è sbagliato per superare quegli anni è meglio una scelta condivisa se no, come in questo caso, è strumentalizzabile.
IL consigliere PETRUCCI ricorda che in quegli i anni servizi segreti deviati hanno aizzato i giovani alla violenza ideologica, a MONZA il morto non ci è scappato per caso. *Penso sia meglio dedicare il giardino alle vittime del terrorismo*. 
IL consigliere GHEZZI ricorda che la sinistra ha dedicato un aula del parlamento a GIULIANI vittima durante il G8 2001 a Genova.
Alla fine le parti sono rimaste sulle proprie posizioni.
 
IL consigliere LONGONI (PD) denuncia l'abbandono dei giardini e delle periferie
IL consigliere ROSSI (CP) chiede notizie sui più deboli , il carcere allagato, i disabili.
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) domanda quali sia la posizione della amministrazione sul servizio idrico integrato che deve rimanere pubblico come indicato dal referendum di giugno, visto che la provincia di MB pare abbia altre posizioni, l'assessore BONESCHI risponde che nella riunione dei comuni dell' provincia di MB di domani sia avranno solo comunicazioni ma che la scelta è per la gestione pubblica.
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede di sapere cosa ha deciso la conferenza dei capigruppo convocata questa mattina, visto che gli orari impossibili non permettono ai consiglieri che lavorano e che hanno una famiglia di poter fare politica.
*Sono stati convocati consigli sempre in seconda convocazione i giorni 21-23-26-28-30 settembre, il cemento non può attendere*. 
L'assessore MAFFE' risponde che per il carcere si  stanno attivando, per il parco punta a rispondere nella seduta sistematica, tipo i problemi del tempietto in stato di degrado, il primo lotto del  cantiere Villa Mirabello è stato terminato e la nuova apertura di un bar sulla montagnetta di Vedano.
 
Alle ore 16.36 l'Aula ha preso in esame l'oggetto 155 - variante al PGT - PIANO DELLE REGOLE
Sono stati esaminati 84 emendamenti 10 del PD 74 di CP.
I consiglieri FAGLIA, VIGANO' e SCANAGATTI sono riusciti a farsi accogliere diversi emendamenti come la salvaguardia del verde a S.ALBINO, quartiere dimenticato, e a farsi accogliere emendamenti che secondo l'opposizione erano delle sanatorie mascherate come 2 ville abusive via S.DAMIANO e un capannone in via BOTTICELLI su un'area agricola.
L'assessore CLERICI ha smentito questa interpretazione.
IL consigliere FAGLIA ha denunciato che su 400 ettari di aree agricole ben 210 diventano edificabili.
IL consigliere SCANAGATTI ha denunciato che sul piano delle regole si blindano per sempre come edificabili delle aree previste come parco di cintura urbana.

Alle ore 0.27 tutti a casa, mancano solo 316 emendamenti, entro la fine del mese la variante sarà adottata, c'è davvero il rischio che l'amministrazione MARIANI ci regali 4 milioni i m3 di cemento: si salvi chi può.

Alla prossima cronaca di mercoledì 21 un seconda convocazione.

Armando
UNITI SI VINCE  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 13 settembre 2011
52 seduta sul PGT
September 14, 2011 12:36 AM

Ore 14.30 in 19 rispondono all'appello del 52° consiglio sul cemento in 2° convocazione: MONZA non merita tutto questo.
Ma ieri la maggioranza di centro destra ne ha combinata un'altra.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha posto una pregiudiziale che denuncia come illegittima la convocazione di oggi e chiede un parere scritto al presidente INGA.
Nella prima convocazione all'appello in aula non c'era nessuno, neanche il presidente, ed erano le 14.30, il segretario facente funzione Dott. FRATANTONI ha potuto fare l'appello alle ore 14.55 come scritto sul verbale, fuori tempo massimo, perché per consuetudine i consigli vengono convocati alle 19.30 e se entro le 20.30 non c'è il numero legale non si svolge la seduta, ieri non essendoci stato l'appello entro le 14.30 la seduta di oggi è da non ritenersi valida, da qui la pregiudiziale.
 
IL presidente INGA chiede un parere al segretario comunale il quale legge il verbale e asserisce che è tutto regolare, che lui ci mette la faccia, e se qualcuno non è d'accordo può esporre querela e rivolgersi al TAR.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ricorda che la convocazione indicava la convocazione effettiva entro le 14.30, il presidente INGA afferma che la prossima volta faranno le comunicazioni più chiare.
 
IL consigliere ASCRIZZI ( SEL) afferma la gravità del fatto e ricorda che il presidente non può fare PILATO e oggi abbiamo aperto una nuova stagione quella che la politica si fa con le querele.
 
IL consigliere GHEZZI ( FI/PDL) si rimette al parere del segretario e conclude ricordando che manca poco alle elezioni, “se vincete voi cambierete le regole" *REGOLE ELASTICHE, PER IL CEMENTO TUTTO VA BENE*.
 
Votazione: 19 contrari, 10 favorevoli.
 
Si apre la fase preliminare, il SINDACO spiega che sono state trovate le aule per l'ISA presso l'oratorio S.GERARDO e che il CONSORZIO VILLA REALE sta pensando di sistemare il tetto della ex BORSA.
 
I consiglieri ADAMO e COLOMBO A. (FI/PDL) si dicono soddisfatti per il gran premio, COLOMBO critica che i commercianti sabato sera non hanno tenuto aperto i negozi per la festa cittadina dove finalmente MONZA in questi giorni non è stata una città dormitorio, il SINDACO fuori microfono invita il consigliere ad andare a casa sua.
 
I consiglieri CIVATI e SCANAGATTI ( PD) segnalano che il gran premio non è il G8 e che sono 80 anni che si fa, ricordano che MONZA meno meno ha trasformato il centro in un grande salone auto, poi il bar sotto all'arengario: uno schiaffo al commercio in crisi, CIVATI denuncia che nel parco, nella notte 80 giovani hanno posteggiato nel prato, hanno insultato la polizia municipale, rotto le auto della polizia e urinato sopra le stesse, la polizia non ha preso neanche le generalità senza chiamare rinforzi o i carabinieri , “ma assessore VILLA cosa ci dice" *Con il FOA BOCCACCIO almeno c'erano le telecamere per identificare*.
 
IL consigliere LONGONI ( PD) denuncia il degrado nei giardini, il baccano delle discoteca nel Brianteo e i costi per l'amministrazione delle seconde convocazioni, il consigliere TOGNINI (Lega) fuori microfono ricorda che i costi sono i 2000 emendamenti il consigliere SCANAGATTI ribatte che i costi sono i 4 milioni di cemento e “voi della LEGA dovete assumervi le vostre responsabilità”.
 
IL consigliere TOGNINI ( Lega) segnala l'apertura dell'info point presso la stazione.
 
IL consigliere MONTALBANO ( PD) ricorda al sindaco che sono presenti solo 2 assessori, il sindaco abbandona l'aula con la frase “serenamente te lasi da per ti” il consigliere afferma che il sindaco LORD non ha capito, che è lui che nomina gli assessori, spiegateglielo, poi chiede quando si riaprirà via Cavallotti perché il commercio sta morendo.
 
IL consigliere BUBBA (PD) il sindaco lord è uscito e gli assessori sono diventati 4.
 
I consiglieri FAGLIAVIGANO' (CP) esprimono tutto il loro disagio per il non rispetto delle regole da parte della maggioranza.
 
IL presidente INGA segnala che giovedì in seconda convocazione, in concomitanza con la manifestazione dell'ANCI contro la manovra, il consiglio fino alla 16 sarà dedicato alla protesta dei sindaci.
 
Alla ore 16.50 l'Aula prende in esame l'oggetto 155 - Variante al PGT - piano dei servizi.
L'Aula prende in esame 5 emendamenti del PD che chiedono di indicare chiaramente non una metro leggera ma il prolungamento della metro 5 da Bettola fino alla Villa Reale indicando tutte le fermate, emendamenti respinti, accolto solo quello che  chiede di indicare l'aumento dei costi a km da 85 milioni a 110 milioni, bocciato anche quello che chiede di non deturpare il Parco con aerbag sul Lambro per impedire le esondazioni per poter cementificare la Cascinazza.
Accolti gli emendamenti della maggioranza che bloccano l'aumento di superfici di vendita per grande e piccola distribuzione solo dopo il piano del commercio.
Bocciati gli emendamenti di CP che denunciano che nel piano dei servizi si regalano volumetrie al privato a scapito delle aree a standard a favore della comunità, il SINDACO fuori microfono ha apostrofato il consigliere VIGANO' con “hai rotto i coglioni con le tue balle”, la minoranza invita il PRESIDENTE di invitare il sindaco lord a non offendere.

Alle 19.30 pausa cena, ripresa alle 20.30. 

Fino alle 0.30 l'Aula ha esaminato altri 36 emendamenti, alcuni accolti altri respinti sui respinti il consigliere VIGANO' chiede chiarezza nelle norme, come negli emendamenti 138-139 CP, chiede di mettere chiaro cosa prescrivere nell 'intervento, il comune dica cosa fare, mentre pare che siano fatte ad personam e dettate dall'avvocato di qualcuno; non definire rischia che il concessionario  che non si sa chi è, faccia quel che vuole. Replica l'assessore CLERICI: “noi non sappiamo i nomi”, emendamenti respinti con i 17 voti della maggioranza, senza quorum.

Alle ore 030 tutti a casa, al cemento mancano circa 469 emendamenti. 
Alla prossima cronaca di giovedì 15 in seconda convocazione, ODG variante al PGT.
Segnalo che sono diversi mesi che non appaiono più i manifesti delle convocazione dei consigli, il consigliere MARRAZZO insinua che non vengono affissi perché hanno vergogna per i tanti consigli sul cemento in seconda convocazione.

Armando
UNITI SI VINCE     
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 8 settembre 2011
51 seduta sul PGT
September 09, 2011 12:19 PM

Voglio esprimere tutto il mio imbarazzo di uomo di sinistra per quello che sta succedendo intorno a noi.
A MONZA una amministrazione di destra, sindaco Lega, vice sindaci PDL,  che continua come un rullo compressore per portare a casa 4 milioni di m3 di cemento, 20 mila persone in più, facendo di tutto e di più
- ieri in seconda convocazione hanno risposto in 17 tra questi il consigliere DE PASQUALE (UDC) che è tornato in maggioranza, con l'UDC che chiedeva quello che gli spettava e cioè un assessorato, l'assessorato per ora non c'è, chissà cosa gli ha fatto cambiare idea per votare con la maggioranza
 
A SESTO S.GIOVANNI una giunta di centro sinistra, sindaco PD, vice sindaco e assessore all'urbanistica Rifondazione, un ex assessore in galera, si appresta  a votare  questa sera  un PII (piano integrato di intervento) per l'area ex FALK di 3 milioni di m3, 13 mila abitanti in più.
Mi chiedo, vi chiedo, ma il vento di PISAPIA e di DE MAGISTRIS si è fermato alle porte di MILANO?
BASTA BASTA BASTA C'È BISOGNO DI BUONA POLITICA.
Prima che l'anti politica sommerga tutti.

 
Riprendiamo con la cronaca: alle 14.30 in 18 hanno risposto all'appello in seconda convocazione, i consiglieri di minoranza hanno contestato il modo delle convocazioni stile condominio e in orari di lavoro, il consigliere RIBOLDI ( PD) ricorda che una volta si vantava  con gli amici del sud che al nord di giorno si lavora e di sera si fa politica, purtroppo non è più cosi e qui c'è il sindaco padano leghista, sindaco del fare. *FARE CEMENTO E TRAFFICO*.
Quindi avvisa che per motivi di lavoro abbandona l'aula per 2 ore. 
 
I consiglieri ASCRIZZI e BRIOSCHI denunciano che questo modo di convocare i consigli dimostra che la maggioranza non c'è più, i consigli costano, smettiamola di far pagare i cittadini.
 
I consiglieri FAGLIA e MONTALBANO chiedono quale ricatto ha fatto cambiare la convocazione del consiglio da “dalle 14 alle 24” a “dalle 14.30 alle 0.30” dopo la mezzanotte i costi lievitano perché il comune deve rimborsare la giornata per i consiglieri che sono lavoratori dipendenti.
FAGLIA, per trasparenza, chiede quanti sono e quanto costano, MONTALBANO denuncia la vergognosa assenza degli assessori (presenti solo 2) che vengono pagati anche per confrontarsi con il consiglio ma non ci sono mai.
 
Panico tra la maggioranza: il consigliere LONGONI ( PD) chiede una sospensione di 4 ore e in aula non sono in 14, subito GHEZZI, capogruppo, si attacca al telefono perché i consiglieri di maggioranza rispondono all'appello, non intervengono mai e se vanno dal palazzo, 18 all' appello, alla mozione di sospensione hanno risposto in 14, 13 più il sindaco e qui la matematica non torna, alcuni dicono che il quorum è 13,3 e il sindaco non conta, ma solo il TAR può estrarre il cartellino rosso per questa destra. IL VICE SEGRETARIO dice che 14 bastano si prosegue.
 
ALLE 15 .47 si apre la fase deliberante: oggetto 155 - Variante al PGT, 51° consiglio.
 
L'assessore CLERICI comunica che gli Ambiti sono esauriti e si passa ad esaminare gli emendamenti del Piano dei Servizi.
I consiglieri di minoranza denunciano che per loro non è così perché molti emendamenti sono stati non ammessi in modo irregolare e hanno presentato il 1º agosto un atto di contestazione al PREFETTO, al SINDACO, all'Assessore, al presidente INGA.
Per ora senza risposta *credo qui che occorra ancora rivolgersi al TAR*.
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) chiede di votare l'emendamento 178 del PD che chiede che i PIANI ATTUATIVI dei  35 ambiti siano approvati dal consiglio e non dalla giunta, in modo tale che il consiglio torni sovrano.
IL consigliere GHEZZI ( FI/PDL) invita a non votare il 178 per ora e attendere il parere tecnico che riammetta l'emendamento per non costringere la maggioranza ad esprimere un voto contrario.
IL consigliere SCANAGATTI replica che il PD non è per il tanto peggio tanto meglio “ma al 178 non rinunciamo” *MA SIAMO GIA' AL PEGGIO* 
 
L'Aula prende in esame IL PIANO DEI SERVIZI, gli emendamenti chiedono più attenzione alle piste ciclabili e alla metropolitana M5 perché nei servizi il trasporto su ferro è poco presente.
 
Approvato un emendamento della maggioranza che chiede che i nuovi siti commerciali debbano rientrare nel piano del commercio, che non esiste, 17 a favore, 11 contrari, 1 astenuta CAGLIOTI.
 
CP (Città Persone) è riuscita dopo una 1/2 ora di sospensione a far spacchettare il mega emendamento    N° 3 della maggioranza perché conteneva 14 tavole che confondevano piano delle regole con i servizi , secondo CP un pasticcio .  
 
Alle ore 0.30 tutti casa dopo aver esaminato 61 emendamenti, al cemento mancano ora 520 emendamenti, alla prossima cronaca di martedì 13 alle ore 14.30 seconda convocazione, *una maggioranza che non c'è più continua a navigare contro gli iceberg, MONZA affonda perché non vedo scialuppe di salvataggio a meno che il vento di primavera porti soccorso.
MONZA ha bisogno di un CINCINNATO  che salvi la città*
.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 6 settembre 2011
variazione bilancio preventivo 2011
September 07, 2011 11:13 AM

Ieri sera il consiglio comunale in  un aula vuota e senza la stampa, con 21 voti a favore centrodestra maggioranza ai minimi termini, 14 opposizione di centrosinistra e FLI , 2 astenuti FL, ha deliberato una variazione di bilancio virtuale come denunciato dalle opposizioni, variazione dopo soli 3 mesi dalla votazione del bilancio.
Una maggioranza senza progetti con un unico mantra: cementificare MONZA dove il cemento passa sopra tutto, cemento che spazzerà via anche chi continua a pensare che MONZA debba diventare una brutta città solo per rivalutare i patrimoni di aree agricole o dismesse di pochi a sfavore dei tanti .
La maggioranza di centro destra a MONZA e nel PAESE protegge i pochi ricchi a sfavore del popolo italiano che lavora.
Occorre che il vento soffi più forte per respirare aria nuova, un vento che deve però passare anche tra le stanze di chi  timidamente si è opposto a questa situazione.
 
La fase preliminare è stata aperta dal consigliere RIBOLDI ( PD) che segnala che l' ISA ?” il SINDACO replica che tocca alla provincia, il consigliere CONSONNI ( PD) spiega che l'ISA è ancora in gestione al comune.  
 
IL consigliere CIVATI (PD) denuncia che il gran premio occupa tutte le piazze della città in modo tale da impedire di trovare un posto per piazzare una tenda per raccogliere le firme per il referendum per abrogare il porcellum e far tornare il popolo sovrano, come dice la COSTITUZIONE. 
Poi segnala la grande giornata dello sciopero generale della CGIL,  iscritto alla CISL ha partecipato perché questa manovra colpisce i lavoratori e protegge gli evasori.
Sullo  sciopero generale sono intervenuti anche i consiglieri BUBBA e ASCRIZZI.
 
IL consigliere  CONSONNI ( PD) ha ricordato che anche il sindaco di Biassono LEGA ha dichiarato che non vuole il distributore di carburante nel parco ( AL VÖRUM NO).
 
I consiglieri  FAGLIA (CP) e SCANAGATTI (PD) hanno chiesto chiarimenti sul parcheggio interrato davanti all'ospedale, una delibera delega la TPM a studiare il progetto, i consiglieri chiedono chiarimenti perché la TPM che oggi gestisce solo pochi parcheggi non ha le competenze tecniche per realizzare questo progetto difatti la delibera prevede un partner industriale, preoccupati poi si dicono per la tariffazione prevista.
L'assessore BONESCHI replica che darà tutti chiarimenti in una sede separata, poi tranquillizza che le tariffe rimarranno bloccate per 3 anni: 1,5 € per 3 ore, dopo scatteranno solo gli aumenti su base ISTAT.
IL consigliere  SCANAGATTI (PD) contesta le cifre e legge che le tariffe previste vanno aumentando da 1,5 € la prima ora per passare nella seconda ora a 2,5 € fino a 3 € dopo 3 ore per massimo di 6 € per tutta la giornata, ha chiosato che li c'è l'ospedale non un luogo di svago e che se poi sopra si costruisce, che almeno la entrate che il privato incasserà compensino i costi per l'utenza del parcheggio.
Ha concluso che a MILANO si è fatto una gran caciara contro l'aumento del biglietto del TRAM ma si sono protette le fasce deboli, a MONZA si è aumentato il biglietto a 1,3 € e anche gli abbonamenti che colpiscono studenti lavoratori “voi si avete messo le mani nelle tasche dei monzesi per un servizio scadente”. 
 
La consigliera COLOMBO E ( CP) ha segnalato che in via COL di LANA non è vero che tutto va bene, poi ha denunciato che su TUA MONZA FI/PDL afferma che con la variante ci saranno 55 ettari di nuovi parchi, ma ricorda che il parco di MONZA è lasciato nel completo degrado: da 480 mila € per la manutenzione nel 2004 a 163 mila € per il 2011, continui tagli con l'aggravante che il consorzio non ha ancora preso in gestione il parco .
Infine rileva che con l'alluvione del 5 agosto alcuni commercianti, con allagate le loro cantine, per poter accedere ai rimborsi regionali devono far svolgere una perizia dal tribunale che costa 2,5 mila € .
Perizia che deve stabilire se hanno diritto ai rimborsi il rischio che si spenda dei danari per nulla, dopo il danno la beffa.
 
IL consigliere MARIANI A ( Lega) denuncia che l'assessorato gestito dall'assessore SASSOLI continua a dare il patrocinio all' AUCHAN a scapito della piccola distribuzione, l'assessore ha replicato che l'Auchan ha dato grande spazio alle scelte in favore delle politiche giovanili
 
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) ha denunciato e chiesto che non vengano spesi denari per dei consigli maratona dalle ore 14.30 alle 0.30: la città non ha bisogno di cemento, si facciano i consigli dalle ore 19.30 alle 23.30 per ridurre gli sprechi che prendono in giro i cittadini.
IL consigliere  FAGLIA (CP) ha invitato la maggioranza a proporre scelte diverse perché gli emendamenti sono di merito e noi abbiamo sempre rispettato le regole, facciamo i consigli di sabato perché le persone lavorano, poi basta con la doppia convocazione *IL CEMENTO NON può ATTENDERE*. 
 
Alle ore 22.15 l'Aula ha preso in esame la variazione di bilancio una variazione  virtuale perché le entrate non sono sicure, certamente l'unica cosa che faranno saranno i nuovi campi di sepoltura perché in cimitero non c'è più posto, per il la nuova scuola CITTERIO, per la rotonda di largo MAZZINI difficilmente vedremo l'apertura dei cantieri perché mancano i progetti e i denari che dovrebbero venire dalla cartolarizzazione e dalle plusvalenze, come hanno denunciato i consiglieri di opposizione.
Alle ore 23.58 tutti a casa.
Alla prossima cronaca di domani alle ore 14.30 oggetto variante al PGT, il cemento non può attendere, comunque oggi il consiglio è convocato alle ore 14.30 in prima convocazione, la destra convoca il consiglio come si fa per un assemblea di condominio.

Armando
UNITI SI VINCE     



CONSIGLIO COMUNALE DEL 5 settembre 2011
variazione bilancio preventivo 2011
September 06, 2011 3:52 PM

Dopo una breve pausa il consiglio comunale ha ripreso i suoi lavori, il presidente INGA ha ricordato chi ci ha lasciato come l'avv. MOBILIO assessore e vice sindaco per il partito socialista, Gianfranco CERUTTI ex segretario comunale, Mario LONGHI FUMAGALLI grafico, Mino MARTINAZZOLI ultimo segretario della DC, Pietro MANTOVANI cattolico impegnato in politica.
Diversi consiglieri sono intervenuti per ricordare  le doti e i valori e per esprimere la vicinanza alle famiglie dei deceduti, lAaula ha poi celebrato un minuto di silenzio.
All'appello hanno risposto in 22 consiglieri, numero legale ottenuto grazie a 2 consiglieri non di maggioranza, la maggioranza fa fatica. I capigruppo di minoranza ASCRIZZI, FAGLIA, SCANAGATTI, hanno denunciato  che la conferenza dei capigruppo ha calendarizzato  ancora 3 consigli applicando la prima e la seconda convocazione sempre per l' oggetto  variante al PGT, il cemento non può attendere.
Mercoledì 7 prima convocazione, giovedì 8 seconda convocazione dalle ore 14.30 alle 0.30; lunedì 12 prima convocazione, martedì 13 seconda convocazione, mercoledì 14 prima convocazione, giovedì 15 seconda convocazione, maratone dalle ore 14.30 alle 0.30, senza la maggioranza degli eletti per cementificare MONZA con 4 milioni di metri cubi di cemento.
Per questo motivo i capigruppo di minoranza non parteciperanno più alla conferenza perché ritengono di non essere tutelati nei loro diritti, per denunciare il metodo di non confronto che la maggioranza sta imponendo, per non avallare simili scelte.
La serata ha visto una serie di denunce da parte delle minoranze .
La consigliera MANCUSO (FLI) ha chiesto come mai la segreteria del comune non ha ancora messo a disposizione i moduli per permettere ai cittadini di firmare per i referendum per abolire le province e per abrogare il sistema elettorale detto  porcellum per ritornare al mattarellum *Firmate solo così fermeremo la casta*.
 
Altri consiglieri hanno denunciato i ministeri farlocchi in VILLA REALE che ha creato un turismo di protesta, la settimana scorsa i commercianti veneti,oggi la CISL regionale, i ministeri sono chiusi e non si trovano 8 aule per l'ISA a causa dell'ex scuola BORSA inagibile.
 
IL consigliere LONGONI (PD) denuncia che il capitolato per la gara di appalto per il NEI prevede la concessione a un privato della gestione  per 19 anni, la delibera prevede che l'amministrazione versi al gestore 684 mila € per ristrutturare l'impianto ma il costo previsto è di 618 mila €, meglio mantenere la gestione pubblica, l'assessore ARBIZZONI replica che a luglio non ha potuto convocare una commissione per spiegare l'iter a causa delle convocazione del consiglio *Continui consigli dedicati al cemento*.
 
Ma il problema vero, come ha denunciato il consigliere MARRAZZO (PD), sono le aziende fornitrici delle amministrazione che bloccano i lavori e mettono in mora la stessa: cantieri scuola RODARI e CENTRO CIVICO viale Libertà.
L'assessore MANGONE ha spiegato che il comune non aprirà più cantieri perché causa l'Europa che ci impone il patto di stabilità, che impone agli  enti locali di spendere solo risorse proprie e per capitoli di bilancio di entrata se non si riesce ad alienare un proprietà mancano i denari per pagare i fornitori, o non entrano oneri di urbanizzazione, così non si può andare avanti è problema di tutti:centro destra sinistra.
L'assessore MELORO spiegava che le aziende che hanno bloccato i lavori come per il buonarroti/industrie sono aziende che hanno vinto la gara d' appalto con il ribasso d'asta del 42% queste aziende sono al limite dei costi se le paghi  anche con un minimo ritardo vanno in tilt, la politica deve dare risposte diverse gli enti locali non c'è la fanno più. 
 
Altre denunce: le strade sporche, i tombini intasati che basta una pioggia per creare dei laghi *pensate dopo la colata di cemento* le bocche di lupo intasate, lo sfratto della FORTI E LIBERI, il distributore del gas auto AGAM-ACSM chiuso causa un fulmine, il nuovo appalto di manutenzione del verde dove c'è il vincitore che non rispetta il capitolato: erba tagliata in ritardo alberi caduti non rimossi, denuncia del consigliere PETRUCCI
L'assessore MANGONE replica che hanno già emesso 2 multe dopo la terza l'amministrazione può anche rescindere il contratto, stiamo monitorando. 
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) dopo tante critiche segnala 2 cose positive:  via  COL di LANA  messa in sicurezza e le fibre ottiche in zona CAZZANIGA ,1000 famiglie potranno usufruire di un sistema più rapido sul WEB *Mentre a S.ROCCO il depuratore continua con le puzze di  m---a*.
 
Alle ore 23 l'Aula prendeva in esame l'oggetto 175 - Variazione di bilancio anno 2011: dopo appena 3 mesi si deve già variare, ricordo che il bilancio fu votato in aprile e in luglio l'oggetto 175 è stato presentato ma tenuto fermo causa delibera variante PGT : cemento uber alles.
La variazione di circa di 31 milioni tra maggiori entrate e minori spese fa lievitare il bilancio preventivo  da 336 milioni a 348.  
L'Amministrazione prevede di stanziare 8 milioni per la nuova scuola CITTERIO, la vecchia ha problemi di amianto.
90 mila € per lo stadio brianteo,1,2 milioni per la doppia rotonda di largo MAZZINI,400 mila € per nuovi campi di sepoltura,le entrate previste sono 4 milioni per le alienazioni se la cartolarizzazione va a buon fine- 1,636 milioni per il contratto i quartiere-3,8 milioni da mutuo.
Si è aperta la fase delle domande e delle risposte l'affermazione più bella l'ha fatta il consigliere SCANAGATTI: ma le entrate sono vere o virtuali poi se vi mettete a lavorare in largo Mazzini prima delle elezioni noi non spendiamo neanche i denari per i manifesti.
 
Alle 23.59 tutti a casa il comune ha risparmiato perché non deve pagare i consiglieri che chiedono il rimborso per le sedute che vanno oltre le 24.
Alla prossima cronaca di questa sera oggetto variazione di bilancio, poi sotto con il cemento.

Armando
UNITI SI VINCE  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 27 luglio 2011
PGT anche in agosto
July 28, 2011 12:40 AM

48° consiglio sulla variante PGT, in seconda convocazione, con 16 consiglieri di maggioranza, consiglieri che rispondono all'appello e poi se ne vanno al bar, come ha denunciato la consigliera MANCUSO (FLI), la consigliera per stroncare questo vizio ha chiesto con una mozione che chi esce dall'aula tolga il badge.
Questa richiesta ha fatto scattare la mozione del consigliere PEPE (misto) che chiedeva la non ammissibilità della mozione MANCUSO.
Le mozioni rendono nervoso e frizzante l'ambiente perché le mozioni chiedono un voto e spesso in aula anche con la seconda convocazione la maggioranza non garantisce il numero legale, il presidente cade nelle provocazioni della minoranza e alza la voce e prende tempo, peggiorando la situazione perché la minoranza chiede il voto .
Passa il tempo la maggioranza si mobilita e rientra in aula, la consigliera MANCUSO ritira la mozione, che fa propria il consigliere GABETTA ( FI/PDL) .
Si vota la mozione PEPE ma non tutti capiscono come votare, GHEZZI chiede di bloccare la votazione, il PRESIDENTE la blocca, qui urla “vergogna”, “risponde al padrone” il PRESIDENTE sospende la seduta.
*Consiglio ,CAMOMILLA, CAMOMILLA, CAMOMILLA , perché vi giuro la terza città della Lombardia merita di meglio*.
Alla fine si vota la mozione PEPE: 16 favorevoli, la mozione è approvata, decade la mozione GABETTA ex MANCUSO.
 
La fase preliminare si è improntata sulla lettera del Presidente NAPOLITANO al presidente BERLUSCONI che ricorda che i ministeri non possono essere decentrati.
 
IL consigliere CIVATI ( PD) denuncia il bando per la gestione di centri giovanili più la biblioteca di cantalupo, bando che scade il 28 agosto con un milione di € ma con un taglio del 35% di investimento, per una durata di 3 anni, questo bando rende difficile la partecipazione delle cooperative di volontariato perché devono avere un fatturato superiore a 300 mila €.   
 
La consigliera MANCUSO ( FLI) sollecita l'incontro con il direttore dell'ospedale S.GERARDO: per una mammografia ci vogliono 2 o 3 mesi e si può morire con 2 mesi di ritardo.
 
IL consigliere ASCRIZZI ( SEL) riprende la questione dei ministeri in VILLA e considera grave che il PDL monzese digerisca tutto per il cemento, non ha il coraggio di prendere posizione come fa il sindaco ALEMANNO.
 
IL consigliere LONGONI ( PD) ricorda al presidente di comunicare che venerdì si svolgerà dalle ore 20.30 alle 0.30 la seduta sistematica mentre dalle 14.30 alle ore 19.30 si continuerà con la variante al PGT, stesso odg per lunedì 01 agosto dalle ore 14.30 alle 0.30 .
Poi tutti al mare la seduta del 3 agosto è stata annullata.
Si riprende il 5 e il 6 settembre con odg la variazione di  bilancio, per quanto riguarda la variante al PGT la conferenza dei capi gruppo ha convocato il consiglio in prima convocazione il 7 settembre e in seconda l'8 settembre dalle ore 14.30 alle 0.30.
*Il centro destra continua a imporre il cemento con le sedute in seconda convocazione come se fossimo in un condomini*."
 
La consigliera COLOMBO E. ( CP) segnala che a S.FRUTTUOSO non sorgerà nessun centro di aggregazione per anziani ma solo una bocciofila per un investimento di 258 mila € , smentendo il SINDACO. 
 
L'assessore BONESCHI conferma che la regione ha stanziato 500 mila € per gli anni 2011-2012-2013 per la fiera di MONZA.
 
Alle ore 16.10 aula prende in esame gli emendamenti al PGT.
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) propone con una mozione di organizzare le sedute dalle ore 19.30 alle 23.30 per tagliare i costi della politica dopo le 24 il comune paga la seconda giornata per i lavoratori dipendenti, conclude che lavorano anche gli autonomi e non hanno nessun rimborso.
IL consigliere ADAMO ( FI/PDL) si dice contrario e propone un orario come in provincia dalle 16 alle 22. Confronto e poi ritiro della mozione, la questione verrà riesaminata.
 
La consigliera CAGLIOTI ( FI/PDL) per fatto personale replica al suo capogruppo GHEZZI che criticava fuori microfono le sue assenze, sono mancata ai consigli del 8-22-25 luglio per impegni di lavoro, dopo questo fatto personale la consigliera si è  astenuta su alcuni emendamenti, senza seguire l'indicazione di voto negativo della maggioranza.
 
AMBITO A_28: CONCLUSO.
 
AMBITO A_30 via SUOR PELLETIER: anche qui cemento e solo residenziale per 58 mila m3 più 11 m3 di ERS, cassati i premiali .
 
AMBITO A_17 VIA PIAVE TIMAVO: ex area industriale da trasformare in residenziale, dai 25 mila m3 ai 39 mila m3, accolti diversi emendamenti di CP e PD:  piste ciclabili, fasce boscate, ponticello sul Lambro, respinto l'emendamento PD per la  riduzione dell'indice di edificazione da 1,80 mq/mq a 0,7 vuol dire che per ogni m2 si può edificare per 3,24 m3 una quantità di cemento enorme. 
IL consigliere SCANAGATTI ha denunciato che se si continua a trasformare aree industriale in residenziali avremo sempre più disoccupati, poi ha segnalato che in Europa i comuni hanno per ogni licenza edilizia un ritorno del 30% del valore dell'immobile di oneri di urbanizzazione, contro il 6% in ITALIA  *Realtà che si deve cambiare spero che il prossimo governo di centrosinistra ci porti in Europa non solo con la pensione alle dipendenti pubbliche  a 65 ann*."
 
AMBITO A_21 BORGAZZI/CAMPANIA ex area DIEFEMBACH: lì è previsto un albergo e un centro congressi, CP chiede di ridurre 1500 m2 di superficie di vendita a 1000 m2, respinto; accolto emendamento CP sui 12 piani agibili.
I consiglieri FAGLIA e VIGANO' (CP) con grandi sforzi cercano di spiegare come la nostra bella città vada salvata dal cemento, conoscono ogni angolo della città, nelle continue loro spiegazioni si dimostrano sempre sul pezzo, peccato che seminano su un terreno arido.
Questa sera FAGLIA (CP) ha suggerito che l'albergo che sorgerà in via Borgazzi - Campania può dotarsi di ampie vetrate che all'interno possono contenere pellicole fotovoltaiche 3500 m2, ogni 7 m2 si produce un KW quindi un totale di 500 kw, un albergo con autonomia energetica, accolti altri emendamenti di CP come la mitigazione ambientale e il risparmio energetico. 
Alle ore 24 mozione di VIGANO' (CP) che chiede di sospendere la seduta per 15 minuti causa nervosismo e stanchezza, respinta con 18 voti contrari e 4 favorevoli, risultato il presidente INGA perde le staffe e alza la voce sentendosi preso in giro da CP. 
Accolto come raccomandazione l' emendamento del PD sul risparmio idrico bioclimatico.
 
AMBITO A_32 piazzale VIRGILIO ex Colombo: anche qui da industriale si passa a residenziale, era solo terziario per il PGT, approvato, si passa da 0.51 mq/mq a 0.70 per 39 mila m3 di cemento tutto residenziale, vi ricordo che lì di fronte c'è l'ecomostro nato con l'adp Rondò più la sede della provincia e altro, qui il cemento non si ferma più. VIGANO' anche qui ricorda che sono gli stessi della Cascinazza, una vergogna, bocciato l'emendamento CP che chiede solo terziario: favorevoli 9 contrari 19. 
 
Alle 0.30 tutti a casa mancano ora 794 emendamenti e 9 ambiti, il cemento avanza a colpi di sedute in seconda convocazione, dove una minoranza degli eletti difendono il cemento contro il verde.
Alla prossima cronaca del 5 settembre ci sono ancora 2 consigli del 29 luglio del 1 agosto ma il cronista se ne va in vacanza e si ripromette di farvi una sintesi .

BUONE VACANZE A TUTTI, CHE AGOSTO E LE FERIE, AIUTINO I CONSIGLIERI CHE VOTANO PER IL CEMENTO, A MEDITARE BENE SUL DANNO CHE POSSONO CREARE.
Armando
UNITI SI VINCE.    
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 25 luglio 2011
PGT anche in agosto
July 26, 2011 1:03 AM

La tradizione voleva che il consiglio comunale fosse chiuso per ferie dal 20 luglio al primo lunedì dopo il gran premio, circa un mese e mezzo di ferie, come ha spiegato la consigliera COLOMBO E. (CP).
Oggi il consiglio è aperto per la colata di cemento, la conferenza dei capigruppo convocata alle ore 13.30 con un voto di maggioranza, unico contrario FAGLIA di CP, assenti i capigruppo ASCRIZZI ( SEL) e SCANAGATTI (PD), ha votato un altra forzatura non rispettando le regole stabilite dalla delibera che organizza i lavori del consiglio, seduta mensile di question time, interventi di 5 minuti per un massimo di 90 minuti.
La delibera di fatto realizza una fase  deliberante di circa 2,5 ore, perché limita i 15 + 5 minuti della fase preliminare.

La conferenza dei capigruppo di oggi ha calendarizzato le seguenti sedute.
LUNEDI' 25             LUGLIO        14.30/030 PGT  2° convocazione
MARTEDI' 26               "                   "            "    1°        "
MERCOLEDI' 27          "                   "            "     2°         "
GIOVEDÌ" 28               "                   "            "      1°         "
VENERDI' 29               "                  "            "       2°         "       
SABATO 30                "                  "             "      1°        "
LUNEDÌ 01          AGOSTO              "            "      2°        "
MERCOLEDI' 3             "                20.30/030  SEDUTA SISTEMATICA
LUNEDI' 5           SETTEMBRE               "       VARIAZIONE DI BILANCIO
MARTEDI' 6                 "                         " OLTRANZA fino a completamento oggetto.
Da questo calendario si può verificare che le regole vengono continuamente cambiate a  uso e consumo della colata di cemento progettata dal nuovo PGT.

IL consigliere SCANAGATTI ( PD) denunciava che la decisione faceva cadere l'accordo dei 5 minuti perché la convocazione della question time di luglio è stata spostata a AGOSTO quindi i 5 minuti cadono e ritornano i 15+ 5 .
IL vice presidente TOGNINI ricorda che il tornare ai 15+5 devo essere sancito da un voto, il consigliere GHEZZI (FI/PDL) propone una mozione per riaffermare i 5 minuti per un massimo di 90 poi afferma che lo spostamento di 3 giorni non è la fine del mondo.
Questa posizione veniva fatta propria dal presidente INGA accusato da FAGLIA (CP) di non essere garante delle minoranze, qui è nato un confronto dai nervi tesi, urla e dialogo tra sordi.
IL SINDACO propone che la cosa venga ripresa nelle conferenza dei capi gruppo, dopo interruzioni e urla da stadio si decideva  di tornare per domani in conferenza dei capigruppo *Tutti questi confronti, interruzioni, urla, sono avvenuti con la mia sola presenza in aula e dell' agente di polizia municipale; purtroppo la città non sa non vede, come POMPEI prima della colata di lava*.
 
La giornata si è aperta con 14 consiglieri più il sindaco, subito l'Aula ha celebrato  l'ennesima vittima caduta in AFGANISTAN e il terzo caduto sotto il treno al passaggio livello di via Bergamo, il consigliere SCANAGATTI (CP) ha chiesto cosa ancora deve succedere per porre rimedio a questa tragedia, adesso basta parole bisogna agire, poi come altri consiglieri ha criticato la buffonata dell'apertura dei “ministeri” in VILLA, qui più che di ministeri si tratta di una sede della Lega, senza servizi e con le barriere architettoniche, toccherà a noi sfrattare questa occupazione abusiva.
 
IL consigliere PEPE ( misto) ha criticato la Lega ma anche i manifestanti che usavano il tricolore in modo strumentale mentre una volta la sinistra bruciava il tricolore.
LONGONI ( PD) ricordava che noi siamo il centro sinistra, ASCRIZZI ( SEL) con il tricolore la sinistra ha liberato l'ITALIA il 25 aprile 1945, “oggi lei può parlare per merito della sinistra, del tricolore e della Costituzione”.
IL consigliere CIVATI (PD) denuncia che a lui e altri consiglieri è stato impedito di entrare in VILLA perché avvolti dal tricolore, diniego deciso da un dirigente della Lega signor GARIBOLDI.
IL consigliere ADAMO (FI/PDL) si è detto d'accordo con SCANAGATTI sulla tragedia del passaggio a livello, per quanto riguarda i ministeri afferma di aspettare a giudicare, il tempo darà la risposta.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) lamentava di sentirsi tradito perché ha convocato la commissione bilancio urgentemente perché se non veniva fatta al più presto la variante al bilancio il cimitero non è più in grado di accogliere defunti, si attende una risposta per le lampade votive, ormai sono 5 mesi, cosa succede per la sede dei servizi sociali, la rotonda di largo MAZZINI, qui si discute solo di cemento  e la variante al bilancio è stata spostata a settembre, conclude “mi sento preso in giro anche per la non calendarizzazione del question time nel mese di luglio”.
 
IL consigliere SCOTTI ( FL)  afferma che anche lui si sente preso in giro e denuncia che le regole non vanno cambiate a seconda dei propri obiettivi, la seduta sistematica va fatta anche a luglio.
 
Alle ore 16.55, dopo problemi tecnici ai microfoni e al sistema di voto elettronico *Anche gli strumenti sono sotto stress con tutti questi consigli sul cemento*, iniziava la 47° seduta sulla variant, qui l'assessore CLERICI indicava gli ambiti da discutere: A_25, A_27, A_28 , A_30 , A_17. Poi comunicava che doveva assentarsi dalle ore 17.30 alle 18.30 per un convegno in Provincia sulle aree agricole e che lasciava i pareri scritti sugli emendamenti.
IL consigliere VIGANO' ( CP) chiedeva con una mozione di sospendere il consiglio per il tempo di assenza dell'assessore.
PETRUCCI (MIDA) si opponeva.
Panico: in maggioranza erano in 13, il PRESIDENTE non metteva ai voti,  la minoranza protestava e chiedeva il voto il PRESIDENTE non metteva ai voti mentre GHEZZI si attaccava al cellulare , il PRESIDENTE continuava a non mettere ai voti, la minoranza segnalava la scorrettezza e altri urlavano vergogna, finalmente si apriva la votazione respinta la proposta con 14 voti.
Quesito: il voto era valido o no, perché il 14° voto era del sindaco, le regole dicono che il numero legale è un terzo dei 40 consiglieri, quindi caduta del numero legale, dopo lunga consultazione il vice segretario comunicava che i 14 voti garantiscono il numero legale perché lo Statuto non modificato stabilisce ancora 1/3 41 40+ il sindaco.
Questa volta il PRESIDENTE resosi conto che il nervosismo e la stanchezza rendevano i lavori impossibili decideva che in mancanza dell'assessore i lavori venissero sospesi fino al suo ritorno: ore 17.30 sospensione, emendamenti poi pausa mensa 19.30 /20.30.
 
AMBITO A_25 viale LOMBARDIA,via TICINO: ex agricola trasformata in residenziale, il mega emendamento GHEZZI ha portato l'indice da 0,35 mq/mq a 0,48, accolto emendamento FLI per una biblioteca di quartiere.
Accolti emendamenti CP che reintroducono il 20% di ERS e il 20% di terziario.
 
AMBITO A_27 SOLFERINO MARSALA ex CGS: da industriale a residenziale, cassati obiettivi premiali e negoziali, salvaguardate ERS per 1.900 di slp a canone convenzionato, accolto H massima 16,50 (emendamento PD), ridotto indice 1,80 mq/mq a 1 (emendamento CP),  accolti emendamenti sul ripristino idrico e sistemazione canale VILLORESI e relative strade (emendamenti PD e CP). 
BRIOSCHI (FL) insiste che ERS diventino patrimonio pubblico, l'assessore replica che il costo del terreno è zero mentre housing sociale è un € ma la proprietà dell'ERS rimane privata, respinto l'emendamento FL.
BRIOSCHI chiede di ridurre l'indice da 1,80 a 0.50 mq/mq, zona densamente abitata, respinto.
 
AMBITO A_28 via Umberto 1°: terziario e residenziale per 54 mila m3 su 9000 m2 di slp FAGLIA (CP) afferma che è una cosa pazzesca, accolto emendamento CP che indica il 30% di terziario.
Respinti emendamenti CP e PD per ridurre l'indice da 1,8 mq/mq a 1 .
VIGANO' (CP) perché in altri ambiti si è ridotto a 1 mq/mq, perché questo proprietario sì e un altro no, perché? 
 
Alle ore 0.30 tutti a casa mancano 869 emendamenti e 8 ambiti: il CEMENTO SI AVVICINA PERICOLOSAMENTE e la città non se ne accorge e la stampa non denuncia.

Alla prossima cronaca di mercoledì 27 sempre seduta in seconda convocazione

Armando
UNITI SI VINCE 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 luglio 2011
il cemento, inesorabile, avanza
July 22, 2011 12:33 AM

Lo stress da cemento porta a sospensioni del consiglio, questa volta non sono stati i ragazzi del Boccaccio ma il consigliere ADAMO (FI/PDL) che per 3 volte ha fatto sospendere la seduta.
La prima volta il consigliere ADAMO non ha gradito il limite posto dal presidente INGA dei 5 minuti mentre ricordava FALCONE e BORSELLINO eroi italiani, quindi ha voluto intervenire per 6 minuti e 20 secondi, poi ha polemizzato con il consigliere FAGLIA (CP) che si lamentava che il presidente gli ha tolto la parola a 5 minuti e 3 secondi, da qui l'accusa a CP di presentare emendamenti stupidi *Consigliere ADAMO se non erro non abiti a MONZA perché voti per cementarla, per farci vivere male, pensaci!!* ,da qui FAGLIA replicava “tu non hai neanche letto il mega emendamento votato.
Confusione d'area, consiglio sospeso, perché anche il presidente INGA non ha accettato le accuse del consigliere ADAMO.
Le altre 2 sospensioni sono state causate dopo la bocciatura della mozione BRIOSCHI che chiedeva di chiudere il consiglio alle 23.59 per non caricare i costi alla amministrazione come prima deciso dalla conferenza dei capigruppo decisione poi smentita e riportata la chiusura alle 0.30.
Questo posticipo costa di più alla collettività perché i consiglieri che sono lavoratori dipendenti, possono chiedere il rimborso della giornata di lavoro successiva alla convocazione, l'amministrazione rimborsa l'azienda per l'assenza del consigliere dal lavoro.
IL consigliere BRIOSCHI (FL) ha lanciato un foglio contro ADAMO questi ha risposto con titoli nobiliari, ricordandogli che lui lavora e dichiara il reddito, non come lui che dichiara 10 mila € e gira con una macchina di lusso.
IL SINDACO e il consigliere PETRUCCI (Mida) si sono frapposti per evitare il peggio.
La votazione sulla mozione BRIOSCHI e altri 6 consiglieri è stata respinta con 15 voti contrari ,12 favorevoli,1 astenuto.

Ho iniziato la cronaca con questi elementi di scontro per far capire che forse è meglio che vadano tutti al mare perché così si salva la città dalla colata del cemento.
La seduta è iniziata con 17 consiglieri della maggioranza, ancora una volta senza alcune defezioni nei gruppi PD e FLI, 2 consiglieri per gruppo, più UDC si sarebbe potuto mandare in minoranza la maggioranza: 18 a  17.

La 46° seduta con odg 155 - Variante al PGT è iniziata con una fase preliminare che denuncia le solite cose.
Traffico a MONZA: bloccate via Manzoni piazza CITTERIO e via DANTE, un inferno.
I ministeri in VILLA: solo oggi sono stati definiti con il passaggio dal consorzio al demanio per poi passare ai ministeri, il consigliere SCANAGATTI ( PD) denuncia il bluff di Pontida, fino ad oggi i ministeri erano un occupazione abusiva, MILANO non si detto d'accordo, una cosa da vergognarsi; conclude dissociandosi dalle scelte del BOCCACCIO ma criticando l'atteggiamento dell'assessore VILLA che butta benzina sul fuoco. 
IL consigliere CIVATI ( PD) denuncia l'inaugurazione blindata che tiene lontani i cittadini.
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) denuncia la parentopoli del PDL questa è la destra che vogliamo l'elettorato punirà queste scelte .
IL consigliere LONGONI ( PD) segnala che lo sport a MONZA sta morendo: Fiamma Monza non ha denari per iscriversi al campionato di A2, il calcio MONZA non si iscrive al campionato ex C1, sciolta la Forti e Liberi basket.
IL consigliere FAGLIA ( CP) con due interpellanze chiede quali siano incentivi per gli allacciamenti per il teleriscaldamento, buona cosa ma crea grandi disagi in città, poi denuncia il non rispetto del regolamento nella convocazione della circoscrizione 5.
 
Alle ore 16.31 l'Aula prende in esame la variante al PGT- emendamenti.
AMBITO A_29 concluso: l'assessore CLERICI ha replicato che quando è stato costruito il palazzo di via PACINOTTI - FERRARI la giunta precedente non ha fatto l'atto notarile per ottenere l'edificio di via GALVANI.
IL consigliere VIGANO' (CP) ricorda che in 4 anni l'attuale amministrazione non ha fatto nulla bloccando il PGT vigente.
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) denuncia la chiusura di quel bel circolo aziendale di via GALVANI dove il proprietario che non è di MONZA non ha ceduto IL PALAZZO ex enel di via GALVANI, la nostra avvocatura fa solo cause che perde, come quelle del mercato, non quelle come questa che può vincere.
Denuncia che le ERS devono essere costruite dal privato e gestite dal pubblico nella variante le gestisce il privato con i costi del terreno a zero come dice l'assessore CLERICI.
 
AMBITO A_34 viale Cesare Battista ex S.VINCENZO: respinto emendamento di SEL che chiedeva di ridurre gli indici da 0.70 a 0.50 respinto emendamento CP che chiedeva di spostare dal documento di piano ai servizi, comunque questo ambito rimarrà a servizi perché è previsto un allargamento di una casa di accoglienza per malati terminali piano già votato dal consiglio.
 
AMBITO A_31 via Sempione EX PAGNONI: ex industriale che diventa residenziale, 55 mila m3 pari a 260 alloggi, l'assessore accoglie un emendamento di CP che chiede 20% di terziario, altre richieste maggiori vengono cassate, avremo 200 alloggi, anche lì non ci si muoverà più; bocciato emendamento del PD che chiedeva un parcheggio pubblico.
Questo emendamento ha creato un altro scontro il SINDACO fuori microfono ha offeso FAGLIA, il presidente INGA non ha sentito e ha ripreso FAGLIA perché provoca, la provocazione consiste nell'affermazione che la maggioranza si adegua alle richieste del privato senza un progetto, ordini di scuderia, sindaco e vice sindaco chiedono di fare i nomi, il tutto è partito dall'affermazione dell'assessore che riconosce un indice 0.88 mq/mq perché il progetto proposto dal privato è stato considerato positivo, il tutto documentato e legittimo, anche qui urla e sindaco fermato da PETRUCCI *Credo che MONZA  meriti un amministrazione migliore*.
IL consigliere VIGANO' (CP) segnala che noi non siamo immuni il cemento può fare danni e voi continuate a non rispettare le regole.
Cassati obiettivi premiali e negoziali dal mega emendamento GHEZZI, accolto emendamento CP su un'altezza massima di 15.50 m sul nuovo. 
 
AMBITO A_33 via Monte Legnone via Pusiano: ex area agricola, respinti emendamenti CP e SEL per ridurre gli indici da 0.91 a 0.35 e 0.50 reintrodotta la ERS apri al 20% cassata dal mega emendamento GHEZZI, nel vigente era edilizia 167 per soli 23 mila m3, con la variante il cemento arriverà a 60 mila m3 *Anche qui cemento cemento*.
L'assessore in tutti gli ambiti accoglie emendamenti come quelli sul risparmio energetico e idrico o fasce boscate e piste ciclabili, emendamenti che non cambiano la sostanza.
IL consigliere SCANAGATTI denuncia e non accetta che questa variante distrugga un'altra area agricola, “l'unico parco che avete fatto si chiama AUCHAN sopra un parcheggio, poi proponete il verde verticale, grave molto grave, i bambini dovranno giocare a pallone in verticale.
Dopo l'adp Rondò un altro scempio in zona; bocciato un emendamento PD con 9 favorevoli, 15 contrari e 3 astenuti ADAMO, TOGNINI, MARIANI A..
 
AMBITO A_38 via DANTE ex Pastori Casanova: sede pinacoteca, con un capannone attribuito erroneamente a  NERVI, CLERICI spiega che non può accogliere l'emendamento SEL che chiedeva l'abbattimento da 0.94 a 0.50 perché così non sarebbe realizzabile la pinacoteca.
CP chiede di mantenere l'esistente senza abbattere i capannoni industriali alzando la slp da 0.94 a non superiore a 1, respinto, CP chiede H MAX in 15,50 metri, respinto ma accolto quello del PD a metri 16.50, accolto emendamento di CP sul parcheggio interrato, come risparmio energetico, cassati gli obiettivi premiali.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) propone una mozione per proseguire fino alle 2.30; respinta con 9 contrari e 5 favorevoli
 
Alle ore 0.32 tutti a casa, alla prossima maratona di lunedì 25 dalle 14.30 alle 0.30: odg variante mancano 932 emendamenti, il cemento avanza.
*Riflessione. La maggioranza, come affermato dalla opposizione, non ha un piano urbanistico della città ma si lascia guidare dalle proposte del privato, l'assessore CLERICI replica che le scelte sono legittime e smentisce che non hanno un progetto.
L'opposizione più determinata, utilizzando sempre i 10 minuti per emendamento, è condotta da FAGLIA e VIGANO' di Città persone.
ASCRIZZI si  dice rammaricato per non avere presentato più emendamenti perché tutti i suoi mirati sono stati bocciati,a dimostrare che la maggioranza non recede sulla sostanza della cementificazione.
In soldoni se passa questa variante credo sia meglio emigrare perchè la città sarà invivibile e lontana dagli standard europei.Sta a tutti noi lavorare perchè non accada
*.

Armando
UNITI SI VINCE.  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 19 luglio 2011
una seduta interrotta dal FOA Boccaccio
July 20, 2011 1:01 AM

La maggioranza di centro destra continua a parlare di cemento in consiglio comunale in seconda convocazione, in parlamento la casta si tutela e passa una manovra draconiana: una patrimoniale per i poveri.
Il MALESSERE cresce in città e nel Paese, questo pomeriggio alle ore 18.35 un folto gruppo di ragazzi del FOA BOCCACCIO con un blitz hanno interrotto il consiglio in modo plateale in un aula senza pubblico ad eccezione della mia presenza e di alcune formiche che passeggiavano lungo i banchi della stampa alla ricerca di cibo.
Il presidente INGA invitava i ragazzi a sedersi, una giovane donna protetta da altri ragazzi che hanno impedito a 2 agenti della polizia municipale di intervenire, ha letto con un megafono un comunicato contro i continui sgomberi  subiti dal centro sociale,coprendo perfino la voce del presidente INGA .
Terminato l'intervento, al grido di “sgomberiamo il consiglio”, se ne sono andati.
Poi come riferito dal consigliere BRIOSCHI il MALESSERE si è trasformato in VIOLENZA: alla richiesta dei documenti da parte del vigilante presente in portineria la risposta di alcuni di questi ragazzi è stato un diniego violento, causando 20 giorni di prognosi al servitore delle istituzioni. IL consigliere BRIOSCHI denunciava che da una protesta goliardica che ha causato l'interruzione del consiglio (atto penalmente punibile), si è giunti ad un atto delinquenziale.
*La politica ne esce sconfitta perché non sa ascoltare, il GOVERNO è sordo e il PAESE affonda*

***

IL consiglio è stato convocato alle 14.30 in seconda convocazione, in 16 consiglieri hanno risposto all'appello: 15 di maggioranza più la consigliera MANCUSO di FLI.
La consigliera ha chiesto  la discussione sull'anniversario della strage di PAOLO BORSELLINO e della sua scorta, il presidente INGA ha aperto il dibattito concedendo come da regolamento un intervento per gruppo.

La consigliera MANCUSO (FLI) ha letto l'intervento del presidente della Camera FINI, poi ha polemizzato con il PDL che commemora ma poi contrasta l'azione della magistratura e tra le sue file ci sono indagati.

IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) ha ricordato che lo Stato allora non tutelò i suoi eroici servitori, ma oggi è sbagliato che la politica si divida nella lotta alla mafia.

IL consigliere FAGLIA (CP) ha invitato il SINDACO a riunire la commissione antimafia, a vigilare sulla provenienza dei capitali che possono arrivare in città.
 
La seduta è continuata con la fase preliminare, dove sono stati denunciati i soliti problemi: traffico, buche nelle strade, sicurezza, presenza di prostitute in zona Triante e relative proteste dei cittadini, ministri in VILLA - chi paga che decide? - la discoteca nel brianteo che non fa dormire e ARPA che non risponde sull'inquinamento acustico, i dossi fatti male durante la giunta FAGLIA non sono stati fatti dall'arch. FULVIA BONFANTI e il consigliere VIMERCATI si scusa .
 
Alle ore 16.39 aula prendeva in esame l'oggetto 155 - Variante al PGT emendamenti riprendendo poi la discussione, dopo l'interruzione segnalata all'inizio, alle ore 18.40.

L'assessore CLERICI comunicava che la serata prenderà in esame gli ambiti 22-23-20-24 -26-29.

AMBITO A_22 ex Fossati Lamperti: respinto un emendamento di FL che chiedeva di ripristinare il borgo con piccoli punti commerciali che secondo gli operatori saranno il futuro, mentre la politica è sorda e sa solo proporre cemento con indici assurdi 1,80 mq/mq perché l'area e da cartolarizzare per fare cassa.
 
AMBITO A_23 ex area TPM: anche qui indici blindati 1,80 mq/mq per la cartolarizzazione, i consiglieri VIGANO' (CP) e FAGLIA (CP) denunciano che, secondo quanto proposto, lì potrebbero sorgere 2 torri di 54 piani, alte 164 metri che oscurerebbero il campanile del duomo alto 79 metri ,
la volumetria mantenuta pari a 129 mila m3 contro il vigente di 48 mila m3 previsti dal PGT vigente; respinti diversi emendamenti di PD ,CP, FL.
Accolto un emendamento di CP che chiede un'altezza max di 12 metri: lì sorgeranno quindi 10 palazzi da 4 piani alti 12 metri, accolte le richieste di una stazione ferroviaria, pista ciclabile, la sistemazione viabilistica con l'allargamento del sottopasso di via Toniolo, e la sistemazione di via BORGAZZI  con la piantumazione.
 
AMBITO A_20 via CARNIA: bocciati emendamenti di FLI per un ambulatorio e una biblioteca, bocciato emendamento di FL che chiedeva di ridurre gli indici da 0,95 a 0,50. La maggioranza respingeva sempre con 17 voti, cassati gli obiettivi premiali come da emendamento GHEZZI, piano attuativo in fase avanzata.
 
AMBITO A_24 PHILIPS Calatafimi:  cassati gli obiettivi premiali, il consigliere SCANAGATTI (PD) fa presente che tagliando gli obiettivi premiali si bloccano i volumi di cemento ma si impedisce la citta' pubblica che in quella zona è carente come punti di aggregazione.
 
AMBITO A_26 EX ospedale S.Gerardo: l'ADP impedisce modifiche, trasformato in raccomandazione un emendamento del PD che chiede risparmio idrico ed edilizia bioclimatica.
 
AMBITO A_29 Borgazzi Galvani: anche qui colata di cemento con indice di 1,80 mq/mq, cancellata la ERS e asilo dal mega emendamento, respinto emendamento PD per limitare a 7 piani l'altezza degli edifici, ripristinata  la sede per la musica.
Questo ambito è complesso perché la costruzione in via PACINOTTI FERRARIS fatta nel 2006 con una  DIA prevedeva la cessione di una parte in via GALVANI al comune ma l'atto notarile non è ancora stato fatto *tempi biblici quando tocca al pubblico*.
 
Alle ore 0.40 tutti a casa; ora mancano 1019 emendamenti e 16  ambiti il cemento avanza.
Alla prossima cronaca di domani in prima convocazione alle 14.30 oppure di giovedì in seconda.

Armando
UNITI SI VINCE

La registrazione televisiva della seduta




CONSIGLIO COMUNALE DEL 13 luglio 2011
cemento, cemento, sempre cemento !
July 14, 2011 10:33 AM

Nove ore di consiglio, 96 emendamenti esaminati di questi ben 77 di Città Persone, ora ne mancano 1128 al cemento, esaminati 3 ambiti: A_18 via Mentana/Aspromonte ex Hensemberger, A_19 VIA Messa/Giordani, A_22 ex Fossati Lamperti.
I consiglieri FAGLIA e VIGANO' sono rimasti in trincea per diverse ore a  spiegare come questa variante porta serie danni alla città,
 
GRAZIE CONSIGLIERI VIGANO' E FAGLIA DA PARTE DI TUTTI I MONZESI .
 
Forse non lo sanno ma i consiglieri di CITTA' PERSONE si stanno battendo anche per coloro che nel 2007 hanno votato per la maggioranza di centro destra, maggioranza prigioniera dal vincolo di mandato di cementificare la Cascinazza  trasformando MONZA da città ambita e vivibile in un brutto quartiere di periferia soffocato da traffico e inquinamento.
 
La fase preliminare ha visto la denuncia del consigliere ASCRIZZI ( SEL ) su un mancato riconoscimento professionale nell'ufficio statistica di un lavoratore del comune per rivolgendosi all'esterno senza mai valorizzare le risorse interne.

IL consigliere MARRAZZO ( PC) denuncia le sfratto dell'ISA dalle aule dalla ex scuola perché ritenute inagibili, la scorsa amministrazione aveva sistemato le aule mentre qui si sfratta senza tentare di porre rimedio.
 
IL  consigliere FAGLIA ( CP) presenta una interpellanza dal titolo TRE MINISTRI SENZA REGOLARE CONTRATTO.in VILLA REALE, dal 23 luglio ore 11 è previsto un insediamento di tre uffici ministeriali. C'è un contratto? Cosa dicono gli enti proprietari comuni di MONZA , MILANO, REGIONE, MINISTERO della cultura, durata e importo del contratto, i locali hanno regolare licenza e agibilità, esiste autorizzazione della soprintendenza, quali costi del personale e carico di chi? Conclude chiedendo la documentazione.
 
LA consigliera COLOMBO E. ( CP) segnala che il sindaco si era impegnato ha realizzare un centro di aggregazione per anziani a S.FRUTTUOSO sull'ex bocciodromo, ma secondo il progetto pare che li rimanga il bocciodromo .
IL SINDACO conferma che lì ci sarà un centro di aggregazione *Secondo i sindacati dei pensionati l'assessore ARBIZZONI ha comunicato che lì viene rifatto il bocciodromo senza spazi per l'aggregazione, vedremo come va a finire".
 
La parte deliberante sugli emendamenti alla variante ha ormai un cliché definito.
IL mega emendamento GHEZZI blinda gli ambiti, vengono di fatto cassati giustamente gli obiettivi premiali e negoziali ma si impediscono altri miglioramenti.
Per gli ambiti dove è prevista la cartolarizzazione la blindatura è più forte come A_22 FOSSATI LAMPERTI lì gli indici di edificazione 1.80 mq/mq pari a 240 mila m3, esclusa la destinazione industriale ma previsto solo terziario e residenziale, il mega emendamento ha cassato la ERS l'edilizia residenziale sociale.
 
Alle 24 tutti a casa, alla prossima cronaca di martedì 19 ore 14/24 seduta in seconda convocazione e mercoledì 20 ore 14/24 prima convocazione, questa sera commissione urbanistica per comunicazioni dell'assessore CLERICI su alcuni ambiti, venerdì capigruppo per decidere altri consigli. *Qui va a finire che in piazza TRENTO verrà installata una piscina con un po' di sabbia con ombrelloni per i consiglieri perché quest'anno NO VACANZE*

Armando
UNITI SI VINCE    
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 12 luglio 2011
il cemento avanza implacabile...
July 13, 2011 1:01 PM

Come un'assemblea di condominio: dopo la seduta di lunedì andata deserta con  solo 9 consiglieri presenti, ieri pomeriggio alla ore 14 hanno risposto all'appello in 18 consiglieri di maggioranza.
Ieri era in ferie anche il vice segretario RECALCATI sostituito dr. FRATANTONI, segretario del comune di ARESE.
Devo dire che il segretario quando coinvolto per un suo parere come il numero legale su una votazione di soli 18 consiglieri  che bocciava un emendamento di CP  interpretava la cosa regolare.
Altro parere positivo sul voto palese: INGAPEPE ritengono il voto palese superato dalla tecnologia, perché basta che il presidente legga i favorevoli e i contrari evitando la perdita di tempo di chiamare uno per uno i consiglieri.
Qui la saggezza del consigliere GHEZZI che ha ragionato con il metro, oggi è maggioranza e domani può essere minoranza, per non creare precedenti ha chiesto 10 minuti di sospensione e alla ripresa dei lavori il segretario pur mantenendo la sua posizione si riserva di esprimere un parere scritto, mozione PEPE ritirata.
Abrogare l'appello nominale vuol dire modificare il regolamento e per fare questo ci vogliono i 2/3 dei consiglieri, PEPE con una mozione voleva modificare il regolamento con 1/3, il cemento crea disastri ambientali ma può dare colpi molto pericolosi alla democrazia.
 
La parte preliminare ha visto come temi la barzelletta, come detto dal consiglieri CIVATI ( PD), dei ministeri meglio gli uffici in VILLA REALE: solo propaganda disastrosa, altro tema l'ISA sfrattato dalla VILLA.

IL consigliere LONGONI (PD) ricordava che se la minoranza fosse stata presente tutta nei suoi 19 componenti la minoranza sarebbe andata sotto: 19 a 18 *Purtroppo succede come alla Camera che ha votato una legge molto brutta che impone l'accanimento terapeutico*.

Altro tema, che fa prevedere un futuro molto nero per le casse del comune, sono le cartolarizzazione  che hanno fatto flop: per la terza volta le aste sono andate deserte, il bilancio 2011 che si basava sulle entrate delle vendita delle proprietà del comune rischia di essere carta straccia perché le entrate previste non ci sono, oppure si rischia il ribasso d'asta, saldi di fine stagione.

IL consigliere MARRAZZO (PD) segnalava che si continua a parlare di cemento *Il TITANIC affonda e l'orchestrina gioca con le formine di cemento*.
 
Il SINDACO si dice ottimista, la cartolarizzazione si farà, gli uffici ministeriali possono portare  i denari per la VILLA.
 
L'assessore BONESCHI comunica che FARMACON gestirà le due farmacie di BRUGHERIO assumendo un ruolo più ampio sul territorio.
 
Alle ore 15.10 aula prendeva in esame l'oggetto 155 - Variante al PGT EMENDAMENTI 43° SEDUTA.
L'assessore CLERICI chiedeva per giovedì 14 alle ore 17 di convocare un rappresentante per gruppo per verificare gli ambiti A_03 via Cantore Grazie Vecchie, A_04 BOCCACCIO CANTORE, A_05 b via LECCO LIBERTA' area verde dove potrebbe sorgere un ipermercato ESSELUNGA, A_14 via Della Lovera.
La minoranza propone la commissione urbanistica, proposta accolta.
Questi AMBITI pare che abbiano creato dei mal di pancia come quello sull'ipermercato nella maggioranza, quindi credo che si voglia modificare alcuni termini. L'assessore vuole spostare alcuni ambiti dal DOCUMENTO di PIANO, che impone un passaggio in consiglio, al PIANO delle REGOLE decisione degli uffici e qui sarebbe peggio perché il consiglio viene tagliato fuori *Perché nella prossima tornata la maggioranza cambierà, tornerà la primavera*. 
 
Poi L'Aula ha esaminato gli ambiti A_13a  A_13b, ambiti blindati perché l'area di via ADDA è un area che va cartolarizzata quindi tutti emendamenti sono atri respinti ad eccezione di quello di CP che chiede che venga limitata altezza di 13,50 metri, un'altra area che diventerà da agricola a industriale.
Significativa la risposta dell'assessore alla consigliera MANCUSO (FLI) che chiedeva di edificare un centro per anziani e un centro per i giovani visto che la periferia non offre nulla.
L'assessore si diceva dispiaciuto di non accettare l'emendamento, la consigliera riconosce che lui assessore vorrebbe ma comanda l'assessore OMBRA che sta al ministero.
 
Se in aula la minoranza fosse stata presente al completo, 19 consiglieri, avrebbe battuto la maggioranza su un emendamento di SEL relativo avia ADDA N°24 che chiedeva di ridurre gli indici edificatori da 0,70 mq/mq a 0,50 ed invece è stato respinto con 15 voti favorevoli e 17 contrari.  
 
Ambito A_15 viale Fermi: accolta la cassazione degli obiettivi premiali come da maxi emendamento GHEZZI, accolti 2 emendamenti di CP che definiscono l'ambito in modo preciso sulla città pubblica, respinta la mozione del consigliere MARRAZZO (PD) che riteneva sbagliato non aver ammesso emendamento del PD che chiedeva di non modificare il PGT vigente, il presidente INGA riteneva non ammissibile la mozione perché ci sono 1500 emendamenti non accolti, l'opposizione riteneva questo emendamento erroneamente non ammesso.
 
Ambito A_16 via Val D'Ossola circ 2/3, area industriale che diventa residenziale, 1000 persone in più, la ditta GARBAGNATI tessile che candeggia le pezze continua solo perché ha dei dipendenti anziani vicini alla pensione ma poi chiude perché in Italia il tessile non è più competitivo, la globalizzazione ci ha portato via tanti posto i lavoro, accolti solo gli emendamenti che chiedevano un ponte sul Lambro che unisca via Lippi a via Monte Grappa e il rispetto delle fasce boscate e dei corridoi ecologici, il tetto massimo è 4 piani per metri 16,5.
Bocciato l'emendamento del PD che chiedeva di mantenere l'area agricola e produttiva, respinta l'introduzione di ERS chiesta da CP, cassata con il mega emendamento GHEZZI   .
 
Alle ore 0.05 tutti a casa, alla prossima cronaca di oggi pomeriggio dalle ore 15 alle ore 24 oggi la maggioranza sarà presente con 21 consiglieri.

Armando
UNITI SI VINCE       



CONSIGLIO COMUNALE DEL 8 e 9 luglio 2011
altre due sedute per il cemento
July 09, 2011 9:38 PM

Come avevo detto il cemento è più rapido delle mie cronache.
Questo pomeriggio si è celebrata la 42esima sessione dedicata al cemento, 20 consiglieri più il sindaco hanno risposto all'appello, seduta valida con il minimo sindacale.

Alle ore 14 è iniziata la fase preliminare con solo 3 assessori in aula: GARGANTINI, MAFFE', CLERICI.
L'assessore VILLA era assente, la sollecitazione del consigliere CONSONNI ( PD) sui problemi viabilistici di via LARIO e su quelli tragici di viale LOMBARDIA ha ottenuto una risposta dal consigliere VIMERCATI ( Lega) che in qualità di ex presidente delle commissione viabilità delle circoscrizione 5 ha garantito che  c'è un progetto delle circoscrizione che presto verrà messo in atto.
IL consigliere RIBOLDI ( PD) ha ricordato che gli assessori devono essere presenti, il consigliere CONSONNI ha ringraziato ma si è chiesto come mai l'assessore non ascolta la circoscrizione 3 su via UDINE mentre ascolta la circ.5 *Ben detto*.
 
L'opposizione ha mantenuto la fase preliminare in un ora, in cambio la seduta si chiusa un'ora prima, alle 18 anziché alle 19

Iniziata la fase deliberante variante PGT - emendamenti è nato un diverbio tra il presidente INGA e il consigliere VIGANO' (CP), secondo il consigliere il presidente sollecitava il consigliere FAGLIA a trovare la documentazione per esporre un emendamento in modo falloso , qui nasceva una grossa polemica, calcisticamente confusione d'aria calda, il presidente sospendeva la seduta, nel frattempo la consigliera CAGLIOTI abbandonava aula perché riteneva il clima pesante, la consigliera GIUDICI la esortava a rimanere perché “così fai il loro gioco” *Gioco che tenta di salvare MONZA dal cemento*, panico tra la maggioranza: senza la CAGLIOTI erano in 20, alla prima votazione tutti a casa, la CAGLIOTI rientrava in aula.

Un consigliere di minoranza mi faceva notare, unico presente oltre l'agente di polizia municipale, i pantaloni tipo bermuda del consigliere PEPE, ho verificato erano bermuda non vistosi che coprivano fino a sotto le ginocchia *Una seduta calda politicamente e climaticamente , mai si sono fatti dei consigli di sabato e nella canicola del mese di luglio, solo nella seconda REPUBBLICA , occhio indiscreto per sdrammatizzare*.
 
Alle 15 .30 si riprendeva dall'emendamento 5 di CP sul polo A_09 via Aguggiari Gallarana, polo che era agricolo e che vedrà colare una certa quantità di cemento con un parco 1,4 ettari.
 
Poi L'Aula ha esaminato il polo A_10 via GALLARANA: anche qui destinazione residenziale esclusa l'agricola.
 
Polo A_11 viale Sicilia Mantegna:  anche qui quella bella area agricola dietro il Brianteo diventerà edificabile residenziale, gli emendamenti di Città Persone e Pd hanno limitato i danni: si costruirà verso ovest salvaguardando la cascina, introdotte attrezzature sportive e case ad edilizia economica popolare, il mega emendamento GHEZZI cassa gli obiettivi premiali e negoziali.

Mancando consiglieri di FL e SEL i loro emendamenti sono stati presentati dall'assessore e votati: significativa la bocciatura dell'unico emendamento di SEL che chiedeva di mantenere l'area agricola, unico a difendere l'area è stato respinto: 8 FAVOREVOLI , 20 CONTRARI, 1 ASTENUTO *Il principio di difendere il suolo non è passato anche tra file della di PD e CP,  preciso in questo ambito si può cementificare, sono convinto che l'obiettivo deve essere volumi zero*. 
 
Si è terminato con l'ambito A_12 POMPEI ERCOLANO: qui anziché lava colerà cemento, solo 3 emendamenti, 2 respinti di CP, uno accolto di GHEZZI e altri che rinvia le decisioni al piano particolareggiato che dovrà approvare il consiglio, qui destinazione produttiva e terziario. *Meglio produrre dove già si produceva non occupare aree verdi*.
Alla prossima cronaca di martedì 12, seconda convocazione dalle ore 14 alle 24: mancano 1316 emendamenti e 29 ambiti da esaminare, il cemento si avvicina.

Armando
UNITI SI VINCE


 
July 09, 2011 12:41 PM

La maratona verso il cemento prosegue, ieri pomeriggio alle ore 14, venti consiglieri hanno risposto all'appello e la seduta è continuata fino alle ore 24 con un ora di pausa mensa in sala giunta.
Seduta in seconda convocazione perché la prima seduta di giovedì è andata semideserta con soli 7 consiglieri che hanno risposto all'appello, ricordo che il gettone scatta per chi ha risposto all'appello quindi per il cemento che subiranno i monzesi devono pure pagare.
La seduta si è aperta con una mozione del consigliere RIBOLDI ( PD) che denunciava che la convocazione non è legittima, secondo il regolamento la convocazione non poteva essere fatta alla ore 14 ma alle 20.30 quindi la seduta non è valida e dobbiamo ritrovarci domani.

Il presidente INGA chiede lumi al vicesegretario RECALCATI quest'ultimo ritiene la convocazione corretta perché indicato sul foglio ore 14, poi decide il presidente secondo le decisioni delle conferenza dei capi gruppo, art. 23 dello statuto.

IL consigliere RIBOLDI replica scusate il presidente decide ma rispettando il regolamento, il consigliere LONGONI ( PD) spiega che il testo unico fa riferimento allo statuto ma segue il regolamento d'aula *Com'è semplice la politica*.

IL consigliere ASCRIZZI ( SEL) spiega che con questa fretta di adottare questa variante e forzando le regole rischiate di non portare a casa nulla *Questa variante finisce al TAR e al prefetto*.
Dopo un lungo confronto l'Aula vota la mozione: 19 contrari, 1 favorevole, respinta, si prosegue. Ancora una volta una minoranza di consiglieri rispetto ai 41 eletti ha deciso, la minoranza prende atto chiede il parere scritto del segretario e si riserva di procedere in altre istanze.

Dopo una ripeteva fase preliminare l'Aula esamina gli emendamenti per un totale di 57 ne mancano ancora 1363.
Gli ambiti esaminati sono stati A_06 via VISCONTI DE GRADI: accolti 10 emendamenti, 8 di CP e 1 di FL, ridotti gli indici da 0.77 a 0.50, cassati gli obiettivi premiali e negoziali, respinto un emendamento di FL che chiedeva di non costruire residenziale.
 
Ambito A_07 piazza CAMBIAGHI: ridotti gli indici da 0.70 a 0.40 emento di CP, cassato il residenziale, eliminati premiali e negoziali come definito dal maxi emendamento GHEZZI che impone nessun aumento di volumetrie oltre lo 0,50, in questo caso CP ha ottenuto uno 0.40.
In conclusione in piazza Cambiaghi verrà edificato solo terziario e il mercato avrà qualche problema di spazio.
 
Ambito A_08 VIA S.ANASTASIA: tutti gli emendamenti che chiedevano riduzione di volumetrie da 1 mq/mq a 0,50 o 0.70 di FL e SEL respinti perché l'area è da cartolarizzare per terziario avanzato, scompare la destinazione agricola.
 
Ambito A_09 via Aguggiari Gallarana: area ex agricola diventa residenziale, indice 0.32, cassato anche il tetto del negoziale, respinto un emendamento di CP che chiedeva di aumentare il parco attrezzato da 1,5 ettari a 2.
 
Oggi alle 14 la maratona riprende fino alle 19 il cemento è più veloce della cronaca, lunedì prima convocazione, martedì seconda convocazione dalle 14 alle 24 così mercoledì ma in prima convocazione..
Nel transatlantico si respira un area nervosa il SINDACO e il consigliere GABETTA mostrano di non gradire questo stress che le minoranza in modo soft impongono all'Aula, ed esprimono il loro dissenso  con battute non proprio previste da MONSIGNOR DELLA CASA *Dico soft perché se la minoranza avesse applicato il metodo GHEZZI, MANGONE, ALLEVI, PANZERI per la delibera sui diritti degli animali diventerebbe una delibera rapida solo 19 sedute*.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 6 luglio 2011

July 07, 2011 3:24 PM

    Da ieri sera il Consiglio comunale di MONZA ha presidente senza quorum, la sfiducia presentata dalle forze di opposizione PD, SEL, CP, FLI, FL per un totale di 15 firme è stata respinta con 20 voti, 2 astenuti INGA e SCOTTI ( FL), 14 favorevoli.
 
La richiesta di sfiducia è stata presentata durante la seduta del 7 giugno scorso quando la presidenza ha accolto una mozione di GHEZZI (FI/PDL) per  far votare in un solo mega emendamento GHEZZI e altri non più spacchettato e secondo la presentazione logica e cronologica contrariamente a quanto in precedenza deliberato all'unanimità dal consiglio.
In questo modo il mega emendamento ha di  fatto esautorato gli altri emendamenti, forzatura procedurale che secondo le minoranze non tutela i loro diritti e cambia le regole del gioco a partita in corso.
Da qui la mozione di sfiducia perché il presidente secondo i firmatari non è più di garanzia e arbitro dei lavori del consiglio.
Dopo un lungo dibattito l'Aula ha votato secondo l'art 17 dello statuto che prevede che per sfiduciare un presidente occorrono 2/3 degli aventi diritto: 27 consiglieri con voto palese.
Lo statuto per l'elezione del presidente prevede il voto segreto e INGA subì i franchi tiratori della maggioranza che in accordo con la minoranza votarono PETRUCCI nel giugno 2007, poi PETRUCCI si dimise e alla terza votazione fu eletto INGA.
La sfiducia votata in modo palese stronca i franchi tiratori, devo dire che i 20 voti sono stati raggiunti ancora una volta grazie ai due consiglieri eletti in CP e cioè con l'opposizione.
La seduta è stata presieduta molto bene in modo pacato dal consigliere anziano STEFANO MARIANI ( FI/PDL) il consigliere anziano è colui che ha preso più voti.
Ci sono stati diversi interventi ma il più significativo è stato quello del consigliere RIBOLDI ( PD) che in sintesi si è detto pessimista perché il presidente è vittima del  vincolo di mandato che impegna la maggioranza a cementificare MONZA con la variante al PGT, scelta legittima ma che creerà enormi danni, il presidente deve tutelare la minoranza perché la maggioranza ha i voti, sbagliato l'atteggiamento di perdere le staffe quando tentò, fermato, di andare verso un consigliere di minoranza, sbagliato cambiare le regole del gioco in corsa.

Questo tema  del presidente vittima della sua maggioranza è stato ripreso anche dalla consigliera ROSSI, Il consigliere ASCRIZZI (SEL) ha ricordato che nulla c'è di personale ma gravi sono le scelte politiche, e che i cittadini sono esasperati e grazie ad una opposizione moderata non è successo nulla perché qualcuno vorrebbe venire qui con i forconi contro la cattiva amministrazione.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) ha ricordato che nelle pieghe del super emendamento GHEZZI c'è il rischio che l' ambito A_05 a sia concesso con licenza edilizia, tagliando fuori il consiglio comunale con i piani attuativi, il consigliere GHEZZI smentisce.
Prima della votazione INGA ha dichiarato che lui si è sempre preso la piena responsabilità delle sue azioni e che a volte alla continue provocazioni che vengono dai banchi delle consigliera ROSSI  a volte si rischia di cadere.
IL SINDACO ha difeso il presidente e ha affermato che e stata una brutta serata poi ha concluso mandando a fa un C__O la minoranza come denunciato dal consigliere LONGONI in corridoio, il SINDACO smentisce.
 
La serata si era aperta con la proposta del consigliere COLOMBO A. ( FI/PDL) di accogliere il Santo Padre al PARCO DI MONZA per il 2012, anno della famiglia, al posto di LINATE.
IL consigliere  CIVATI (PD) propone la Cascinazza, area da benedire, IL consigliere  ADAMO ( FI/PDL) replica che è stata una battuta infelice difende INGA e afferma che la variante al PGT  porterà degli stravolgimenti  dalla minoranza (lo sai anche tu) il consigliere riprende affermando che ci saranno benefici lo spiegheremo.
 
IL SINDACO ha risposto piccato a varie domande come il tentativo di non accogliere i profughi e dirottarli nel vecchio ospedale di Vimercate e sul perché non convoca la commissione antimafia.
IL consigliere  FAGLIA  riprendeva un articolo del Corriere non della stampa locale *MICHELE la stampa locale non ha gradito* che il sindaco di CINISELLO accusava Monza di non volere la metro 5.
IL SINDACO ha replicato che ha convocato la conferenza dei sindaci, che i profughi sono al Fantello, al Malcantone e nel Parco, che lui ha lottato contro la mafia quando era a DESIO, che con il sindaco di CINISELLO ha sempre avuto buoni rapporti e non ha mai parlato di M5.
 
IL consigliere  ASCRIZZI (SEL) ha invitato il sindaco a bere una camomilla e pensare alla mafia di oggi e ai problemi di oggi non al passato.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) con il sole delle ALPI sulla maglia, che secondo il consigliere  CIVATI è un simbolo di partito e quindi non mostrabile in aula, ha chiesto se è vero che nella VILLA REALE il dottor PETRAROIA, direttore del consorzio, ha concesso di costruire un bagno nell'ala sud della Villa.
Per il sole delle Alpi il consigliere  TOGNINI (Lega) ha replicato che non è un simbolo di partito ma del territorio *Vi ricordate la scuola di ADRO? ma Lega continua*.
Per concludere il SINDACO ha risposto che spiegherà all'aula le modalità di assegnazione del bando sulla VILLA REALE, bando che al consiglio non è ancora stato sottoposto, sulla VILLA decidono tutti ad eccezione degli eletti dai monzesi *Bella democrazia*.

Alla una di notte tutti a casa alle prossime cronache, forse questa sera o domani in seconda convocazione, oppure sabato, il cemento non può attendere.

Armando
UNITI SI VINCE     
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 4 e 5 luglio 2011
prima e seconda convocazione !
July 04, 2011 10:44 PM

IL vice presidente TOGNINI alle 20.30 dà inizio all'appello, la maggioranza è assente compresi SINDACO e presidente INGA.
9 presenti, tutti dell'opposizione, la seduta è stata rinviata a domani sera in seconda convocazione.
L'opposizione ha criticato l'assenza del sindaco e del presidente, poi in modo sconsolato ha dichiarato che  il centro destra ha trasformato il consiglio come una assemblea di condominio.
Domani seduta in seconda convocazione,  basteranno 14 consiglieri (secondo la legge Bassanini), ma sono convinto che per votare emendamenti o delibere si deve sempre esprimere il 50% più uno degli eletti come il quorum.
NO QUORUM NO VARIANTE AL PGT.
Radio corridoio trasmetteva che la maggioranza oltre al consiglio di venerdì in seconda convocazione dalle 14 alle 24,voglia calendarizzare anche sabato pomeriggio.
Le vacanze di 2 consiglieri hanno messo la giunta MARIANI in difficoltà come scrive l'Esagono.
Altro caso strano: l'assessore Clerici ha distribuito a tutti i consiglieri l'elenco degli emendamenti di 6 o 7 ambiti con segnato il parere sui singoli emendamenti SI sta per accolto con relativo parere, NO per non accolto.
ERRORE o non ERRORE questo è il problema?
Alla prossima  cronaca di domani sera.

Armando
UNITI SI VINCE  
 

July 06, 2011 11:52 AM

La maggioranza di centro destra, maggioranza da seconda convocazione causa numero legale si è infilata in un vicolo cieco pieno di cemento.
Tanto rumore per nulla, ieri sera grazie al consigliere DE PASQUALE  all'appello rispondevano 21 consiglieri ben 7 consiglieri in più per rendere valida la seconda convocazione.
Ma quando l'Aula, costretta dal consigliere MARRAZZO (PD) ad esprimere un voto su  un emendamento dell'ambito A_05 a via Lecco Libertà, alla votazione per alzata di mano (impianto in tilt per più di un ora) bocciavano in 19 l'emendamento, zero astenuti, zero contrari.
IL consigliere LONGONI ( PD) chiedeva al vice segretario comunale di esprimersi se la votazione fosse da ritenersi valida.
IL vice segretario RECALCATI riteneva valida la votazione perché in seconda votazione la seduta è valida con 14 consiglieri presenti.
 
IL consigliere LONGONI ( PD) con tre quesiti metteva il centro destra sotto scacco, quesiti che chiedevano una verifica presso l'avvocatura perché ritiene che la seduta sia da ritenersi valida solo dal punto di vista presenziale ma non deliberante.
A suffragio delle sue affermazioni ci sono diverse sentenze del TAR e del CONSIGLIO di STATO .
La seconda convocazione deliberante è consentita per i piccoli comuni per impedire conflitti di interessi per permettere ai consiglieri di astenersi dal votare su proprietà personali ESEMPIO: uno o più consiglieri di un paese di centinaia di abitanti non partecipano al voto per non inficiare la delibera, solo in questo caso è ammessa la seconda convocazione deliberante.
 
I tre quesiti sono:
PRIMO il sindaco può essere sfiduciato da una maggioranza del 50% più uno.
SECONDO perché si surroga immediatamente un consigliere dimissionario se per deliberare basta una maggioranza di 1/3 degli aventi diritto.
TERZO diverse sentenze del TAR e del CONSIGLIO di STATO hanno annullato diverse delibere simili.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) segnalava le tre sedute del luglio 2006 convocate in seconda convocazione con odg il PGT, precisamente le sedute del 25-27-29 luglio 2006.
IL consigliere MONTALBANO (PD) presidente di allora precisa che non fu deliberato nulla ma furono sedute di discussione  generale.
IL vice presidente TOGNINI chiudeva la seduta alle 0.15 impegnandosi per questa sera di far avere una risposta dell'avvocatura.
 
La serata si era aperta con la commemorazione del caporale FUCCILLO deceduto in Afganistan.
E con molti interventi dell'opposizione che attendono di avere della risposte dall'avvocatura sul quesito posto dai consiglieri CIVATIMOLTALBANO sull'assegnazione dei lavori per la VILLA REALE che dovrebbero essere assegnati oggi, nel caso di ricorsi e visto che il consiglio non ha deciso nulla a riguardo i consiglieri possono essere considerati responsabili di non aver controllato l'iter.
 
Altro tema la mancanza di attrezzature sportive e lo sfratto dell'atletica dal campo della FORTI e LIBERI, società in difficoltà economiche come tante, nel pomeriggio gli atleti si sono alleanti in piazza TRENTO, la consigliera COLOMBO E. ( CP) ha chiesto un impegno a riguardo degli impianti sportivi per avere a un incremento occupazionale.
Altro tema di protesta la convocazione di consigli a raffica giovedì 7 prima convocazione, venerdì 8 in 2° convocazione dalle  ore 14 alle 24, sabato 9 dalla 14 alle 19, lunedì 11 prima convocazione, martedì 12 2° convocazione dalle ore 14 alle 24, mercoledì 13 dalle ore 14 alle 24.

LA consigliera MANCUSO (FLI) noi lavoriamo e voi spendete 60 mila € al mese per il cemento e tagliate la spesa sociale, Il consigliere ASCRIZZI ( SEL) “andate al mare”.

Per quanto riguarda gli emendamenti sono stati accolti 6 emendamenti di CP, 3 ritirati  PD, 1 respinto da 19 voti.
Prima di esaminare gli emendamenti del PD il consigliere PETRUCCI ha chiesto una sospensione per un confronto della maggioranza ridotta e non più coesa che sugli ambiti fino adesso ha  accolto molti emendamenti.
L'obiettivo principale è stato raggiunto, la madre di tutte le battaglie urbanistiche la CASCINAZZA.  

Alla prossima cronaca, di questa sera odg - mozione di sfiducia al presidente INGA ( ieri assente) un altro ostacolo di cemento che rischia di fermare  questa maggioranza. *Che auspico che vada a casa al più presto, MONZA non merita tutto quest,o sta soffocando!!!*.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 1 luglio 2011
Ancora e sempre cemento
July 02, 2011 5:35 PM

39° seduta di consiglio con l'oggetto 155 - variante al PGT, discussi 39 emendamenti, alla colata di cemento ne mancano 1426.
Ieri sera si è concluso l'ambito A_01 a Blandoria nord con le seguenti modifiche: riduzione delle volumetrie per il residenziale da 16992 m3 a 12136 m3, ridotte le altezze degli edifici a un massimo di 12,5 metri e cassati gli aumenti di volumetrie sia premiali che negoziali, emendamenti della lista FAGLIA, al PD è stato accolto un emendamento che cassa gli obiettivi negoziali, e ha trasformato un emendamento in raccomandazione sul risparmio idrico e per edilizia bioclimatica. Bocciati gli emendamenti di SEL perché chiedevano di modificare tutti gli interventi di intervento e quelli di FL.
 
In aula c'è stato un confronto procedurale sull' ambito A_01b Blandoria sud quel famoso ambito già votato da consiglio come PL votato a gennaio 2011 anche da PD e SEL, astenuta CP *secondo me erroneamente" .
L'assessore CLERICI riteneva i 3 emendamenti di CP non votabili, l'architetto RONZONI invece  li riteneva votabili, avvisando, come prima affermato dal consigliere SCANAGATTI, che rimettendo in discussione il PL l'amministrazione rischiava penali nei confronti dei costruttori perché quando si vota non si può più tornare indietro, quando scatta il diritto acquisito per tornare indietro bisogna pagare penali *Per questa ragione la variante non sa da fare perché una volta fatto il danno nulla si può fare*.
IL consigliere FAGLIA li ha trasformati in raccomandazione.
 
Poi l'AULA ha esaminato l'ambito A-02 via NEGRELLI respingendo, sempre con 21 voti, 20  consiglieri più il sindaco, gli emendamenti (1 di SEL e 3 CP) che puntavano a mantenere l'area agricola o non residenziale, accolti invece gli emendamenti di CP che riducono l'indice di edificazione da 0.80 a 0.35 e quelli che proibiscono gli obiettivi premiali e negoziali.
In via Negrelli l'edificazione residenziale passa da 113154 m3 a 49505 m3 un bel taglio, l'opposizione radicale dI CP ha fatto breccia tra la maggioranza *Vorrei fare tre considerazione: la
Prima: che questa variante ha come obiettivo i poli, obiettivo raggiunto da parte del centro destra. La seconda che CP è la forza più determinata contro questa variante, la terza che gli emendamenti mirati  e non ostruzionistici  di PD e SEL fino adesso hanno portato a casa poco" .

 
L'aula ha poi preso in esame l'ambito A_05 a via LECCO via LIBERTA': 2 emendamenti SEL accolti, 3 emendamenti CP accolti perché puntano mantenere una media struttura di vendita S LUNGA che doveva essere spostata, il quartiere si è ribellato e la giunta sta tornando indietro.

Alle 0.30 tutti a casa.
 
La fase preliminare si era aperta con il consigliere ADAMO ( FI/PDL) che si riteneva soddisfatto per l'acclamazione di ANGELINO ALFANO segretario del PDL, da oggi basta le poltrone, avanti solo gli onesti per il bene comune *Alla giustizia come ministro non ha fatto  il bene comune ma si è battuto molto con leggi a personan*.
 
IL consigliere MARRAZZO ( PD) non si può acclamare un segretario e poi se deve fare pulizia vuol dire che c'era del marcio, CONSONNI ( PD), rivolto al PDL, ma quando fate un congresso vero .   
 
IL consigliere VIMERCATI( Lega) con una interrogazione chiede al presidente INGA di capire se il consigliere DE PASQUALE assente da 4 mesi alle sedute di consiglio, ma come presidente di commissione SPORT convoca le commissioni, i numeri in aula sono risicati a sostegno della maggioranza, si chiede se  le norme Testo Unico  è possibile mettere in atto le procedure per dimettere il consigliere coma avviene nelle circoscrizioni che dopo 4 assenze non giustificate si decade *Pare che in consiglio non sia possibile far decadere un consigliere*.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) ricorda che anche l'assessore ministro ROMANI sono anni che non si vede.
IL consigliere LONGONI ( PD) denuncia che con la manovra TREMONTI tagli di 9 miliardi agli enti locali il federalismo è morto, i comuni hanno dal 2004 sono in attivo di 3 miliardi mentre le province hanno aumentato una la spesa da 7 a 10 miliardi.  
 
IL consigliere RIBOLDI ( PD) ringrazia il SINDACO per aver fatto avere la lettera del ministro CALDEROLI ma adesso con la Villa i ministeri che si fa.
 
L'assessore MAFFE' comunica che oggi è stata posta la prima pietra in via Medici di una casa di accoglienza per donne maltrattate, investimento di 1,5 milioni di Cariplo più un privato, la casa prenderà il nome di MARIA PAOLA COLOMBO SVEVO, per quanto riguarda le questioni poste da vari consiglieri sullo spostamento dei servizi sociali e delle loro problematiche è aperto al confronto *Purtroppo in aula parlate solo di cemento*.
 
Alla prossima cronaca di lunedì o martedì dipende dalle tattiche d'aula e dal numero legale e dalla prima convocazione o seconda.
Questa destra ne inventa di tutte, il 2012 si avvicina speriamo che il vento cambi anche a MONZA.

Armando
UNITI SI VINCE    



CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 giugno 2011
Sempre cemento
July 01, 2011 1:23 PM

fiaccolata a fiaccolata b
foto Franco Isman

Ieri sera centinaia di cittadini monzesi in modo trasversale hanno illuminato il palazzo e il centro cittadino con decine di fiaccole.
Vogliono vederci chiaro  non vogliono che la loro qualità della vita peggiori, causa la colata di cemento che questo centro destra vuole imporre per favorire una piccola minoranza di proprietari terrieri.
Maggioranza  che dopo i referendum su acqua e nucleare non rappresenta più la città, maggioranza risicata che pensa di votare una colata di cemento con il numero legale di minoranza di 14 consiglieri perché per settimana prossima ha convocato i consigli di martedì e venerdì in seconda convocazione, come se il consiglio comunale fosse una assemblea di condominio.
La loro fretta impedisce il confronto e rischia di portare un grave danno alla città.

Questa in sintesi la fase preliminare di ieri sera  interrotta da un folto pubblico che all'urlo di vergogna, vergogna al sindaco perché leggeva un giornale che pare fosse la gazzetta.
IL presidente INGA sospendeva la seduta per motivi di sicurezza perché delle persone erano in piedi e avvertiva che era un reato impedire che il consiglio potesse continuare i suoi lavori.
Dopo una decina di minuti parte del pubblico era seduto e gli altri uscivano, grazie anche all'impegno dei consiglieri di minoranza, i lavori sono ripresi.
Devo dire che le persone erano decise e arrabbiate perché non accettano questa colata di cemento.

IL consigliere RIBOLDI ( PD) ringraziava il pubblico e i cittadini che hanno manifestato perché danno la forza ai consiglieri di opposizione di continuare nella lotta contro il cemento, lotta condotta sempre con gli strumenti democratici, mai la minoranza di questa consigliatura ha usato i metodi utilizzati dal centro destra durante la giunta FAGLIA.
Ha vinto la democrazia, l'agorà dove il popolo discute, vuole partecipare e decidere del proprio futuro che questa amministrazione vuole con la variante rovinare.
 
IL consigliere VIGANO' ( CP) grande fiaccolata, dovete fermarvi perché non si devono cementificare le aree agricole.   
 
Alle 23 l'aula prendeva in esame la variante al PGT, 38° seduta, emendamenti sull'ambito A_01a via della BLANDORIA.
La lista FAGLIA ha mitigato il danno facendosi accogliere 2 emendamenti: il primo ridurre i m3 da 16800 a 12136, con un altezza massima di 12,5 metri, altri 2 emendamenti sono stati respinti sempre con 21 voti: il primo proponeva di ridurre gli indici di edificazione da 0.70 a 0.35 riducendo i volumi a 8495 m3 e altezza massima a 9,5 metri.

Ieri sera l'Aula ha esaminato 13 emendamenti: 3 respinti ,4 accolti , 3 decaduti, 2 ritirati perché seriali.
Mancano 1479 emendamenti alla fine, alla prossima cronaca di questa sera: odg variante PGT.

Armando
UNITI SI VINCE 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 giugno 2011
Di nuovo il cemento
June 30, 2011 2:39 PM

Diamo un po' di numeri:
37 Sono i consigli finora dedicati alla variante al PGT .
1479 Gli emendamenti ancora da discutere.
461.507.745 € la rivalutazione patrimoniale solo delle aree dei poli (dati di CP).
6 I poli.
38 Gli ambiti.
3 Persone ad assistere ai lavori ieri sera: il sottoscritto più 2 agenti di pubblica sicurezza.
4 I consigli calendarizzati da qui a venerdì 8 luglio
22 I consiglieri di centrodestra, convinti che cementificare le aree agricole sia positivo.
2 Consiglieri eletti per opporsi alla variante al PGT ma che la votano.
37 Gli anni di lavoro di GIGLIOLA CORTESE Assistente Sociale che va in pensione con il dispiacere di vedere i SERVIZI SOCIALI disfatti dal centro destra ,con un consulente a 40 mila € all'anno senza averne le competenze.
 
Su questa problema i consiglieri SCANAGATTI (PD), MANCUSO (FLI), RIBOLDI (PD) hanno ringraziato la signora Cortese ma con rammarico segnalano il disagio per quello che succede, purtroppo si parla solo di metri cubi e non dei problemi delle persone.
 
IL consigliere MOLTALBANO ( PD) chiede una risposta della avvocatura perché secondo una lettera di un cittadino, scomparsa dal sito, lo statuto del Consorzio VILLA Reale prevede che i consiglieri comunali sono responsabili nel caso di controllo e verifica sugli indirizzi del consorzio.
IL consigliere chiede una risposta dall'avvocatura perché il 6 luglio va assegnato il bando per la VILLA REALE e se non si sente tutelato perché non ha verificato il bando, bando non esaminato dal consiglio, si rivolgerà subito alla procura.
 
IL presidente INGA risponde che nel consiglio di presidenza è stato deciso di investire 8 mila € dal fondo di risersv per tutelare i consiglieri.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) si domanda ma chi sia il padre di questo PGT, prima i nomi erano PICCINATO, BENEVOLO, TOME', VIGANO' ; oggi chi sono? ROMANI, CLERICI o GHEZZI e altri.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) spiega la rendita fondiaria, calcolata al ribasso 250/ 300 € metro cubo per un totale di 461 milioni , ed afferma : ”consiglieri dobbiamo conoscere cosa stiamo votando”.
 
L'assessore CLERICI  spiega che la rivalutazione economica riguarda solo le aree dei privati per ERS e ERP il costo del terreno è zero.
 
IL consigliere VIGANO' ( CP) fa presente che edilizia popolare ERS e ERP non si capisce sono aree pubbliche o private questa variante non definisce nulla, lascia troppo alla discrezione, l'assessore CLERICI afferma che si costruirà solo il 20%, gli indici edificazione sono 0.35 il tetto di 0.50 massimo fa parte della contrattazione per ottenere servizi e non è detto che si realizza.
IL consigliere risponde che sul documento di piano le norme vanno scritte  
 
IL consigliere LONGONI ( PD) segnala lo stato precario della società FORTI E LIBERI che rischia di saltare causa i debiti.
 
Alle 22.15 l'Aula ha preso in esame gli ultimi emendamenti di CP sul polo P-06, respinti 6 con sempre 21 voti maggioranza risicate i 6 emendamenti che chiedevano di ridurre i volumi di cemento su un'area verde come la Boscherona, 4 ritirati perché seriali, 4 decaduti, 3 accolti: uno sul riuso delle acque meteoriche, uno sulla viabilità perché lì si costruisce e il calibro di via Stradella e minimo è una “stradella” che va bene per le poche villette presenti ma non per dei palazzi pari a 130 mila m3, e infine la valorizzazione naturalistica.
Decaduti 4 che chiedevano la non edificazione del nuovo  ISA edificazione prevista sulle ex IV novembre come previsto dal mega emendamento GHEZZI.
Poi verso le 24 l'aula ha preso in esame il primo AMBITO, accolto un emendamento di CP sulla viabilità, anche lì strade strette per occupare 14 mila m3.

Alle 0.15 tutti a casa la perché la maggioranza non aveva più il numero legale: erano in 20.

Alla prossima cronaca di questa sera -:odg variante al PGT, la conferenza dei capi gruppo ha calendarizzato per la prossima settimana i seguenti consigli: mercoledì 6 luglio la mozione di sfiducia sul presidente INGA.
Lunedì 4 luglio in prima convocazione e martedì 5 in seconda convocazione, giovedì 7 luglio in prima convocazione e venerdì 8 luglio in seconda convocazione dalle 14 alle 0.30.
Convocare il consiglio in questo modo significa che se in prima convocazione la maggioranza non garantisce il numero legale di 21, in seconda convocazione bastano 14 consiglieri.
Domanda: ma può una minoranza di 14 decidere sulla sorte di MONZA e far colare cemento? Il buon senso dice di no ma questo centro destra le tenta tutte; dovranno comunque stare ben attenti ad essere sempre di più delle opposizioni perché in caso contrario verrebbero messi in minoranza nelle votazioni degli emendamenti

Ultimo numero:  maggio 2012, elezioni comunali *Mandiamoli a casa, questo centro destra sta facendo troppi disastri*.

Armando
UNITI SI VINCE

PS: Questa sera ore 21 fiaccolata contro il cemento.   



CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 giugno 2011
Question Time
June 29, 2011 12:34 PM

La notizia di ieri sera è che la dottoressa MUSICO' segretaria comunale lascia la dirigenza della amministrazione per MILANO .
Da venerdì 1 luglio diventerà la segretaria comunale di MILANO, voluta dall'amministrazione PISAPIA.
La figura del segretario comunale è importante perché  vigila sul rispetto delle regole in aula,  in giunta, verbalizza la riunione dei capigruppo e verifica che tutte le delibere siano tecnicamente corrette.
Tutti i gruppi politici e il sindaco hanno fatto gli auguri di buon lavoro e apprezzato il lavoro svolto a MONZA, fu scelta dall' amministrazione FAGLIA.
La MUSICO' ha ringraziato quasi commossa per le belle parole e ha invitato tutti giovedì alle 13 per il saluto all'amministrazione *Ieri la minoranza ha fatto molti complimenti alla dottoressa,ma in aula specialmente su alcuni pareri riguardanti il PGT emendamenti e loro accoglienza le critiche non sono mancate*.
 
La seduta di QUESTION TIME ha visto un importante intervento  della consigliera GIUDICI (AN/PDL), presidente della commissione ENTI PARTECIPATI  che ha chiesto all'assessore GARGANTINI di sospendere la procedura di realizzazione del nuovo distributore nel parco di MONZA "multi fuel" in attesa che ne venga verificata la sostenibilità economica.
Questa richiesta è stata stimolata da ACSM-AGAM che, con una lettera del 20/06/11, esprime dubbi sulla sostenibilità economica di due impianti perché anche ACSM AGAM intende aprire un distributore "multi fuel" in viale G.B.STUCCHI  .
Perché la Regione Lombardia ha stanziato un investimento per un solo distributore, si parla di 2 milioni di €.
Qui nasce un conflitto nel conflitto, prima è intervenuta la presidenza del consiglio per redimere un conflitto istituzionale, oggi la commissione chiede di fermare la decisione della commissione ecologia che aveva dato parere positivo per il distributore nel Parco.
I consiglieri FAGLIA e VIGANO'' (CP) si sono detti soddisfatti perché la loro lista ha fatto ricorso al TAR.
 
IL consigliere RIBOLDI ( PD) saluta il cardinale TETTAMANZI che lascia la diocesi e fa gli auguri al cardinale SCOLA nuovo arcivescovo, esimio studioso, filosofo e aperto alle nuove culture, deluderà chi si illude che a MILANO ci saranno cambiamenti e restaurazioni.
 
Altro tema l'ospedale: l'assessore BALDONI ha spiegato il percorso di ristrutturazione, verrà costruito un nuovo blocco nel giardino e parcheggio antistante, 5 piani e 2 sotterranei, qui poi verranno spostati e potenziati i settori A-B-C spostando un settore per volta nel nuovo blocco, 6 anni di lavoro per un investimento di 220 milioni, inoltre ci sarà l'ospedale della mamma e del bambino.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) segnala che i lavoratori sono molto preoccupati che  con il progetto SPATA bastavano 110 milioni e tutti allora erano d'accordo con SPATA, risultato SPATA non è stato confermato confermato e ha vinto il progetto di INFRASTRUTTURE LOMBARDE.
 
IL consigliere CARUZ ( Lega) segnala che le code sono aumentate e non va bene,  prima per un esame l'attesa era di 15 giorni oggi si è passati a 3 mesi mentre a POLICLINICO e clinica ZUCCHI l'attesa è di una settimana
L'assessore risponde che se le attese aumentano la regione sostituisce il dirigente, si rivolga allo sportello del malato oppure al tribunale del malato, il nostro ospedale e di eccellenza.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) presenta un serie di interpellanze segnalate dai cittadini che lamentano la inefficienza della giunta MARIANI.
Via GRAMSCI pericolosa, tolti gli archetti pagati dal privato che proteggevano i pedoni. Discoteca Brianteo non si dorme, musica alta dalle 23 alle 4 del mattino dal venerdì alla domenica, nessuno controlla, caos in via Magenta cantiere movimento camion, marciapiedi e strada rovinata causa enorme cantiere su un ex campo di calcio, colata di cemento concessa dalla amministrazione, parcheggio selvaggio in corso MILANO e via CAIROLI, semaforo pedonale rotto da mesi in viale Stucchi - Salvatori , il SINDACO fuori microfono “ma che palle,  MONZA con loro non era un giardino”.
IL consigliere concludeva segnalando per la telenovela degli stalli in piazza TRENTO esiste solo la determina 1345/11 del 22/06/11, gli altri interventi  del 10-15-21/06 chi li autorizzati?
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) chiede notizie sulle delibere del consorzio VILLA REALE e cosa succede con assegnazione del bando il termine è il 6 luglio, cosa succede con il ricorso al TAR  di ERBAVOGLIO sulla manutenzione del Parco, infine la determina che assegna al dott. BRAMBILLA un incarico per quanto e con quale compenso.
 
L'assessore MAFFE' risponde che i profughi sono stati accolti in città: 11 al Fantello e 14 a Costa Alta a 46 € al giorno a carico del governo, denari che molti nostri precari non vedono, il SINDACO ha accolto gli 11 al FANTELLO smentendo le critiche del consigliere CIVATI

L'assessore MANGONE replica che lui riceve cittadini che lo ringraziano, che con i denari che possiede tenta di fare del meglio, comunque interverrà in via GRAMSCI ricordando che con l'asfalto antinquinamento hanno abbattuto i fumi per una buona percentuale, riferirà i valori precisi, per quanto riguarda le lamentele del consigliere MARIANI A. ( Lega) sulle non risposte fa presente che l'ufficio strade è sotto organico, ha solo 4 geometri  che stanno lavorando moltissimo, va spiegato ai cittadini, oggi sono impegnati per i lavori estivi che vedono aprire molti cantieri.
 
IL SINDACO risponde che sull'ospedale bisogna andare con calma ponderando ogni intervento per partire con il piede giusto, mi dite un giorno che MONZA è una città dormitorio poi vi lamentate al BRIANTEO si deve chiedere alle 2 basta limitare i decibel poi se ci sono dei maleducati che fuori fanno casino, la minoranza segnala che il sito indica chiusura alla 4.
Per quanto riguarda la VILLA spero che non si perdano i 27 milioni, come i 100 miliardi per la metrò ( a fune), la politica riesce a dire che il bianco è nero la cattiva politica, poi vi ricordo che ci sono ossi da rifare fatti nella scorsa amministrazione.
*SINDACO è vero che nessuno fa i miracoli, ma perché pensi solo al cemento del PGT, nulla o poco sul resto, siamo in 120 mila e di questi molti non sono contenti*.

Alle 018 tutti a casa, alla prossima cronaca di questa sera: variante PGT, il cemento non può attendere.

Armando
UNITI SI VINCE.
PS:giovedì 30 ore 21 fiaccolata in torno al comune facciamo luce sul PGT.
   


CONSIGLIO COMUNALE DEL 27 giugno 2011
PGT, una seduta saltata
June 27, 2011 11:02 PM

Dopo la maratona di sabato 25 dalle ore 14 alle 19 questa sera  la maggioranza non ha retto: all'appello hanno risposto solo in 20 consiglieri e quindi tutti a casa per mancanza di numero legale.
Mancano 1497 emendamenti al cemento, questa sera alla maggioranza mancavano 2 consiglieri una assenza per malattia e un altro assente giustificato.
La maratona continua e questa maggioranza, che non è più quella uscita dalle urne del maggio 2007, continua nel suo piano di cementificazione sostenendosi su 2 consiglieri eletti nella lista FAGLIA, non eletti certamente per cementificare le aree agricole della città.
Questa mattina la lista CITTA' PERSONE ha tenuto una conferenza stampa annunciando il secondo ricorso al TAR, con sospensiva immediata, contro il distributore di carburanti GPL, IDROGENO, METANO nel Parco con le seguenti motivazioni:
Progetto presentato da SIAS che ha ottenuto la concessione dal Comune di Monza e dalla Presidenza del Consiglio.
IL PGT vigente non consente la realizzazione del distributore, occorre una variante, ed è in contrasto con il documento di piano del PGT vigente.
IL progetto è in contrasto con i vincoli ambientali e e con le problematiche della sicurezza, non è stato chiesto il parere del comune di MILANO proprietario al 50% *Oggi c'è PISAPIA il vento è cambiato*,  modalità prevista dalla convenzione SIAS del 2009.
Ultima bufala: i carburanti in oggetto non servono per le competizioni è un progetto assolutamente contrario al buon senso.
L'area interessata,  Santa Maria delle Selve, è di 9.000 mq di parco, diverse decine di piante verranno tagliate in un luogo poco accessibile: solo 5 metri di calibro stradale con 2 metri adibiti a parcheggio, Governo e Monza concedono e BIASSONO, ad amministrazione leghista, soffre *Qui il federalismo non paga*.
Ala prossima cronaca di domani sera, odg QUESTION TIME numero legale garantito dall'opposizione, poi mercoledì, giovedì, venerdì cemento, sempre se riusciranno ad ottenere il numero legale.

Armando
UNITI SI VINCE
PS: Ricordo la fiaccolata contro il cemento di giovedì 30 ore 21.  



CONSIGLIO COMUNALE DEL 22 giugno 2011
PGT, PGT, PGT
June 23, 2011 12:31 PM

“Se si va avanti così questa variante al PGT finiremo per discuterla non più in Consiglio ma in Procura” così il consigliere CIVATI ( PD).
Il consigliere finiva il suo intervento con questa frase perché prima di lui la consigliera CAGLIOTI (FI/PDL) denunciava che un articolo sul periodico TRIBUNA  a firma di Libero Bognani famoso politico cittadino ex consigliere comunale della prima Repubblica, colpiva la sua onorabilità accusandola di votare la variante in cambio di un appartamento.
La consigliera annunciava di aver attivato i suoi legali, poi fuori microfono una voce  che mi pare sia della stessa consigliera ha affermato: chi ha la coscienza sporca si dimetta.
 
Nelle serata un altro episodio finirà nelle mani dei legali: il consigliere FAGLIA (CP) mentre presentava gli emendamenti sul polo P_06 a affermava che qui ci sono degli interessi di qualcuno nel consiglio, perché si regalano: TRECENTOOTTANTAMILA METRICUBI, pari a 1850 alloggi, 3000 abitanti, 50 palazzi alti 6 piani, 96 milioni di rendita.
Agli stessi operatori della Cascinazza LENTA GINESTRA, MARCONI 2000, non è possibile distruggere un'area agricola prevista nel PGT vigente.
 
IL presidente INGA denunciava come gravi queste affermazioni e comunicava all'Aula che avrebbe coinvolto l'avvocatura per tutelare il consiglio.
 
Comunque anche i consiglieri FAGLIA e MANCUSO sono andati a colloquio con la presidente del Tribunale per chiedere verifiche sulla variante al PGT.

L'aula ha discusso 21 emendamenti di cui 17 ritirati in quanto seriali (secondo l'accordo dei capigruppo), 3 respinti sempre da una maggioranza risicata di 21 consiglieri del centro destra e 1 accolto sul polo P_06 a sito tra via Boscherona e Monviso di CP che definisce il polo a destinazione principale agricola *Ma con 380 mila m3 di residenziale*.  

Nella fase preliminare i temi sono stati l'accoglienza dei profughi di guerra: il prefetto di Milano ha scritto a tutti i sindaci delle città capoluogo di accogliere queste persone che fuggono dalla guerra, in provincia dovrebbero essere accolte 90 persone come segnalato dal consigliere MONTALBANO ( PD).
IL SINDACO ha risposto che l'assessore VILLA ha fatto una riunione in prefettura ma non essendo stato presente non può riferire, comunque il sindaco è soddisfatto perché l'accoglienza è a carico delle stato, si parla di 46 € al giorno per persona.
Poi rispondendo al consigliere SCANAGATTI ( PD) che denunciava che i fuochi si spostano continuamente perché sono tornati nel pratone della VILLA affermava che altri decidono poi tocca al comune gestire, pare che i fuochi avrebbero disturbato i cavalli siti vicino all'ex ippodromo.
L'assessoree DI LIO confermava le dichiarazioni del consigliere COLOMBO A. ( FI/PDL) che grazie gli operatori del parco l'area del pratone è stata resa agibile dalla potatura delle piante.
Concludeva spiegando alcune assurdità: chi gestisce i fuochi a VARESE li spara dopo un gara di cavalli, si vede che a VARESE ai cavalli non nuociono i fuochi.
IL SINDACO “è tutto relativo e niente certo”. Dai consiglieri della minoranza “siete riusciti a rendere difficili anche le cose semplici”.
 
LA consigliera COLOMBO E. ( CP) chiedeva di fare come a Firenze: limitare la mobilità su gomma e agevolare il trasporto pubblico e la bicicletta, ma questa variante va nel senso opposto, il cemento uccide la qualità della vita. Concludeva invitando il presidente ad avvisare che il tempo scade per un intervento come fanno in parlamento ( La invito a concludere) il presidente si dice d'accordo.
 
Ultima questione l'ospedale. I consiglieri SCANAGATTI ( PD) e ROSSI ( CP) si dicono preoccupati e chiedono con urgenza un incontro con il direttore BERETTA per capire cosa succede, sono ormai sei mesi che si è insediato, mai è passato così tanto tempo prima per incontrare il consiglio, settimana prossima si incontra con la PROVINCIA, ente che non ha nessun compito istituzionale a riguardo, è il sindaco che ha la responsabilità.
IL presidente INGA comunica che il 29 con la conferenza dei capigruppo si deciderà la data dell'incontro.
Alle 0.30 tutti a casa, mancano 1530 emendamenti al cemento.
Devo dire che Città Persone lista FAGLIA , ce la sta mettendo tutta per fermare il cemento.
Alla prossima cronaca di sabato pomeriggio dalle ore 14 alle 19.

Armando
UNITI SI VINCE   
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 giugno 2011
PGT, PGT, PGT
June 22, 2011 11:33 AM

Per far contento L'IMPERATORE sul polo P_05_TECNOLOGICO sito tra via BORGAZZI viale CAMPANIA MONZA RHO via ALDINA
coleranno oltre SEICENTOOTTANTAMILA METRI CUBI di cemento quantità che in confronto la Cascinazza rimane un oasi naturalistica perché si ferma ad appena 440 mila m3.
Addio mia patria si bella e perduta, o mia MONZA destinata a soffocare in una giungla d'asfalto e cemento.

Ieri sera sono stati esaminati 22 emendamenti sul polo tecnologico FAGLIA ha spiegato che sull'area verranno edificati 800 appartamenti pari a 3000 abitanti  per un totale di 33 palazzi alti 6 piani più altri 77 palazzi  per servizi tecnologici, per una rendita tra 120 e 160 milioni di valorizzazione.
L'assessore CLERICI contestava che i palazzi erano 180 ma poi rettificava causa un errore di calcolo gli appartamenti sono appena 580 *I cittadini di Casignolo possono stare allegri*.

Dei 20 emendamenti esaminati 9 sono stati ritirati perché seriali, 7 respinti con 16 voti a favore dell'opposizione,  20 contrari la maggioranza. Il numero legale nelle votazioni è stato garantito sempre dal consigliere SCOTTI di FL  votava sempre a favore, costringendo a votare a favore anche tutta l'opposizione, se SCOTTI non avesse votato sarebbe caduto il numero legale: in 20 cade il numero legale.
I 4 emendamenti accolti sono solo descrittivi e non cambiano la sostanza delle volumetrie: il PD riesce sempre a farsi accogliere l'emendamento che sposta la classe degli edifici da B in A *Consoliamoci cemento ma di CLASSE*.

Durante la discussione ci sono state scintille tra il consigliere VIGANO' (CP) e il presidente INGA reo secondo il consigliere di troncare la parola al 5 minuto devo dire che solo CP usa i 5 più 5 minuti.
L'Aula respingeva una mozione contro il metodo del presidente che applicava il regolamento alla lettera , VIGANO' fuori microfono verso la maggioranza di 20 di vergognarsi salvata ancora dal voto di astensione di SCOTTI .
IL consigliere ADAMO ( FI/PDL)  affermava che la maggioranza la vede diversamente dal centro sinistra: è stata votata per modificare il PGT *Per edificare anche sulle aree agricole ?* e chiedeva le scuse al consigliere VIGANO', scuse non ricevute.  
 
La serata si era aperta con l'affermazione del consigliere SCANAGATTI (PD)  che riteneva la discussione sui ministeri della serata precedente una perdita di tempo dopo 24 ore non si parla più di ministeri ma di uffici: la LEGA ne esce sconfitta, fa la voce grosso a PONTIDA poi si ritira, siamo al ridicolo.
Poi denuncia che per la 3° volta sono stati cambiati gli stalli in piazza TRENTO per agevolare il passaggio all'esercizio commerciale PRATUM MAGNUM, un voto è importante visto che la maggioranza è risicata. Conclude dicendo che attende di poter accedere agli atti di queste continue modifiche.
Sugli stalli sono intervenuti diversi consiglieri PEPE (misto) difendeva la scelta dell'amministrazione per creare un percorso per arrivare al bar, MONGUZZI ( FLI)affermava che non c'è l'ha con il consigliere MONTI ( AN/PDL), anche lui ha diritto di lavorare, ma ci sono altri che aspettano da anni una risposta per posizionare dei tavolini fuori dal proprio esercizio per il 30% della superficie interna: non si possono avere  cittadini di serie A e di serie B.
 
Altro scontro tra FAGLIA e INGA sul verbale dei capigruppo del 12/05 dove FAGLIA era stato dato presente mentre non c'era, BOSCARINO non aveva diritto a partecipare alla conferenza perché non aveva la delega per rappresentare l'UDC, con la sua presenza ha garantito il numero ponderale legale, mentre la delega su SMS del capo gruppo DE PASQUALE l'aveva BRIOSCHI. infine l'UDC ha mandato una diffida alla segretaria MUSICO' confermando che BOSCARINO è stato espulso dall'UDC.
Situazione contorta ma vera come confermato dalla segretaria verbalizzatrice delle conferenze sarà un altro tema che verrà discusso nella mozione di sfiducia al presidente INGA accusato di non essere superparter.  
 
Quindi un confronto tra la consigliera MANCUSO (FLI) che accusava l'assessore SASSOLI  di spendere soldi sul progetto 50/150, visita a Roma per soli 18 ragazzi della MONZABENE, il bando era aperto a 50 ragazzi ma non è stato promosso nei confronti dei giovani che hanno poche possibilità.
L'assessore replicava che non c'è monzabene ma tutti sono uguali e criticava l'inchiesta che ha verificato il reddito dei partecipanti.
 
Altre questioni il bando che consegna la gestione del NEI ai privati per 15 anni, che fine faranno i dipendenti comunali?.
IL trasferimento dei servizi sociali da via Appiani in viale STUCCHI, luogo poco raggiungibile.

Alle 030 tutti a casa alla prossima cronaca di questa sera, 35esima seduta sulla variante al PGT il cemento non può attendere, mancano 1553 emendamenti .

Armando
UNITI SI VINCE. 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 20 giugno 2011
PGT sempre, ma anche i ministeri alla Villa...
June 21, 2011 1:11 PM

“Sindaco lei ad oggi non è più il mio sindaco ha consegnato le chiavi della VILLA REALE che non è sua, ma di tutti i cittadini monzesi, ha confuso il suo ruolo istituzionale con quello di militante leghista” CIVATI ( PD).

“Ha consegnato LA VILLA che prima ha svenduto ai privati, come si concigliano i ministeri con i ristoranti ? Si rende conto di quante stanze occorrono per ospitare il ministero delle finanze ?” LONGONI (PD).

“Vergogna molti cittadini mi hanno telefonato comunicandomi tutto lo sdegno per la sceneggiata di Pontida” SCANAGATTI ( PD).
“Voi della Lega siete maestri di poltrone con i ministeri al Nord aumenterete il postificio” MANCUSO ( FLI).

“Questa è la dimostrazione che la nostra amministrazione non conta nulla, comandano tutti dalla regione ai ministeri e non i monzesi” FAGLIA (CP)
“BOSSI abbracciato a BERLUSCONI finirà sconfitto  con tutto il centro destra” ASCRIZZI ( SEL).
 
“Il centro sinistra esagera e dà per finito il centro destra, signor sindaco noi preferiremmo degli investimenti industriali anziché i ministeri e con la variante al PGT puntiamo allo sviluppo economico, riteniamo il gesto della consegna delle chiavi un episodio inopportuno, noi facciamo parte della maggioranza che la sostiene e sempre siamo stati leali, ma signor sindaco qualche spiegazione la deve dare” GHEZZI (FI/PDL).
 
“I soliti becchini, odio e amore contro la LEGA, altri chiamano buffoni sul palco” CARUZ ( LEGA). SCANAGATTI voi li avete in casa (e qui bagarre in aula),c'erano persone a Pontida con elmi con le corna.
 
“Il vento è cambiato e la prova sono i tricolori che sventolano sui balconi voi seminate odio” MONTALBANO (PD).
 
MARIANI A. ( LEGA) denuncia furti nel cimitero fatti da rom  zingari amici di PISAPIA e VENDOLA.

ASCRIZZI
(SEL) questo è ODIO, tu sei contro i pugliesi, urla SCANAGATTICARUZ tu sei ospite vergognati, replica colpa dei comunisti titini,  è nata una solidarietà nazionale tra tutti i gruppi contro la Lega, i consiglieri non nati a MONZA si sono sentiti offesi.

Consiglio sospeso per 5 minuti .
 
MARIANI spiegava che lui ha denunciato i ROM non i pugliesi, CONSONNI e RIBOLDI gli hanno consigliato di leggere cosa ha detto BENEDETTO XVI ai ROM: accoglienza e solidarietà, solo i delinquenti vanno perseguiti non in base alle etnie perché questo è razzismo.
 
TOGNINI E VIMERCATI ( LEGA) hanno spiegato cha a PONTIDA si è parlato di legge fiscale e riduzione della tasse, di patto di stabilità che impedisce ai comuni di pagare i fornitori, di fine della guerra, che per fare in ITALIA un opera pubblica ci vuole il doppio di tempo degli altri paesi, in 15 anni destra e sinistra hanno fallito.
 
LONGONI ( PD) sono 12 anni che governate, basta scuse, vi siete accorti adesso che non potevate pagare i fornitori.
 
IL SINDACO ha replicato che mai come in questi giorni la VILLA è diventata un fatto nazionale, per avere i ministeri ci vogliono 50 mila firme per una legge di iniziativa popolare, comunque lui spera di avere degli uffici e poi ci vogliono i soldini 19 milioni per la Villa e 200 per l'ospedale non sono venuti per caso, Venaria reale è in debito .
Tutti i consiglieri hanno replicato ritenendosi insoddisfatti poi, prima si parla di ministeri in realtà sono uffici, la propaganda e la campagna elettorale del sindaco è cominciata ma il vento è cambiato e i monzesi non ci credono più.
 
Alle 22.50 si aperta la fase deliberante oggetto 155 - Variante al PGT.

Emendamenti di FL sul bosco alla Cascinazza: l'assessore CLERICI spiega che alcuni emendamenti sono decaduti perché il maxi emendamento ha deciso che non ci sarà un parco fluviale ma area agricola.
Qui l'Aula è entrata in un confronto su come procedere: l'assessore manteneva la sua posizione il consigliere FAGLIA (CP) spiegava che era stato deciso che solo quelli seriali decadevano ma non gli altri.
Alla fine si è ripreso con la posizione dell'asessore, ma il consigliere BRIOSCHI ha annunciato ricorso in tutte le istanze e con le osservazioni dopo l'adozione.
Una volta pubblicata la variante i cittadini possono fare delle osservazioni e il consiglio per far diventare vigente il PGT del cemento deve esprimersi sulle osservazioni.
 
La serata si è conclusa con l'esame di 8 emendamenti di FL ritirati o respinti o decaduti, poi l'assessore CLERICI ha accolto l'emendamento di  CP sul polo tecnologico P_05 che definisce come prioritarie le attrezzature di interesse pubblico.

Mancano 1575 emendamenti, la maratona continua, alla prossima cronaca di questa sera, orami è una cronaca continua, speriamo che la maggioranza si inceppi perché MONZA rischia di morire di cemento.

Armando
UNITI SI VINCE 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 giugno 2011
Ancora PGT.
June 18, 2011 3:01 PM

1582 emendamenti al baratro, al disastro, alla colata di cemento.
Ieri sera l'Aula ha esaminato 15 emendamenti (12 RESPINTI) sul polo della libertà o Cascinazza dove si può fare di tutto e di più contro la storia della nostra città, 22 consiglieri sordi  alle spiegazioni ma decisi a rispondere al capo come ha affermato il consigliere FAGLIA hanno deciso che sull'ultima grande area agricola di MONZA si deve far colare il cemento:
175 mila m3 di residenziale, pari a 870 alloggi, 2000 abitanti, 23 palazzi alti 6 piani.
407 mila m3 di terziario, pari a 54 palazzi alti 6 piani.
IN TOTALE CINQUECENTOTTANTAMILA METRICUBI PER UN TOTALE DI 80 PALAZZI.
IL sole non sorgerà più sulla Cascinazza e tutto questo per far contenta la LENTA GINESTRA società che, come denunciato da FAGLIA e VIGANO' vede dietro ancora il signor PAOLO BERLUSCONI il CAPO che ha venduto attraverso ISTEDIN per 40 milioni al signor BRIOSCHI.
Questa operazione vale  ben 125 milioni,qui i tecnici non hanno usato il regolo ma la calcolatrice.
Un affare che il sindaco MARIANI, a suo tempo padre del “parco di cintura urbana” oggi come uno ZERBINO, come accusato da FAGLIA, regala a pochi signori contro la città. Dopo  una sentenza tombale della Cassazione del 2007, che stabilisce che  il privato non ha nessun diritto edificatorio né al  rimborso di 500 miliardi di lire come richiesto da ISTEDIN società che ha fatto spendere denari e denari a ben 15 sindaci per tutelare il territorio.
 
Oggi questa maggioranza regala a un privato oltre il doppio di volumetria di quella richiesta.
I consiglieri SCANAGATTI, FAGLIA, VIGANO' hanno ripetute queste denunce continuamente.
Ma un sindaco LEGHISTA quando è stato definito  zerbino da FAGLIA  si è risentito,  il suo partito che afferma di difendere il territorio padano a parole in realtà lo svende.
 
Cascinazza va ancora definita se è poi proprietà comunale o privata.
 
La serata si è aperta con la denuncia del consigliere VIGANO' (CP) che ringrazia per aver ottenuto dall'assessore GARGANTINI dopo sei mesi la relazione dei vigili sulla stabilità del monumento: bene, la risposta parla di stalli e non di monumento, una presa in giro.
 
La consigliera ROSSI (CP) chiede che fine ha fatto l'ospedale nuovo visto che doveva essere fatto di nuovo poi non è stata ritrovata l'area quindi si farà la ristrutturazione, conclude chiedendo un incontro con i dirigenti dell'ASL e dell'OSPEDALE.
IL presidente INGA risponde che il consiglio avrà un incontro con i dirigenti.
 
IL consigliere VIMERCATI ( Lega ) denuncia la bufala del cittadino, cattivo esempio di 4° potere, il cavalcavia verso al valassina non verrà abbattuto a partire dal 20 GIUGNO ma in AGOSTO, dal 20 partiranno i lavori verso il rondò.*Comunque a MONZA con voi al governo non si circola più*.
 
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) chiede in base a una sentenza del Consiglio di Stato che un suo emendamento sul polo policlinico venga riammesso, l'assessore si impegna ad esaminare la questione.
 
Alle ore 0.30 si chiudeva la serata, la conferenza dei capi gruppo ha calendarizzato le seguenti sedute 20-21-22-25 dalle 14 alle 19 27-29-30 giugno odg - Variante PGT CEMENTO.
IL 28 giugno ci sarà il Question Time, per chi non lo sapesse ogni seduta costa circa 7 mila € e nel solo mese di giugno si sono tenute e si terranno ben 15 sedute per un totale di ben 105 mila €.
Denari non per risolvere i problemi dei monzesi traffico, disoccupazione, inquinamento, benessere, ma per cementificare e rendere invivibile la nostra città.
Spero che i monzesi puniscano elettoralmente il centro destra con la 4° sberla come dice MARONI, la terza l'aspetto per il 22 giugno.
IL 30 comunque grande fiaccolata contro il cemento intorno al comune, le fiaccolate portano bene, l'ultima ci regalò la giunta FAGLIA.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 16 giugno 2011
Ancora PGT.
June 17, 2011 11:13 AM

Ieri sera la LEGA si è alleata con L'IMPERATORE. Addio mia terra "Cascinazza"  si bella e perduta.
Dopo 50 anni di battaglie e di vittorie contro chi voleva cementificare l'area agricola, i 22 consiglieri di maggioranza, per appello nominale, hanno bocciato i 2 emendamenti di CP e PD che chiedevano di destinare tutta l'area in agricola.
Quattrocentomila metri cubi di cemento tra  residenziale e servizi copriranno una delle ultime terre libere di MONZA.
Hanno suonato le trombe, solo il suono delle campane dei parroci potrà salvare la nostra bella terra.
22 consiglieri: 10 consiglieri di FI/PDL, 4 di AN/PDL, 4 della LEGA, 2 del gruppo misto, 1 del MIDA più il sindaco MARIANI, quel sindaco che con BENEVOLO aveva voluto il parco di cintura urbana che prevedeva zero metricubi  sulla Cascinazza.
Tra i 22 ci sono anche i due consiglieri eletti in CP, eletti per salvare la Cascinazza non per cementificarla.
Tra i 14 favorevoli agli emendamenti per salvare la Cascinazza 7 consiglieri del PD,4 di CP, 1 di SEL, 2 di FLI.  GRAZIE.
I 2 consiglieri di FL hanno abbandonato l'aula.
 
La fase preliminare ha visto una serie di interventi, tra i più significativi la denuncia contro l'attacco ai lavoratori precari del ministro BRUNETTA, il consigliere MONTALBANO fa fatica a definire signore questo ministro.
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) per l'ennesima volta denuncia gli spostamenti del mercato in piazza TRENTO senza una delibera o determina e rivolgendosi alla segretaria MUSICO' presenta una richiesta ufficiale per l'accesso agli atti visto che non ha ancora avuto un chiarimento, concludeva ma perché l'amministrazione continua la guerra contro gli ambulanti ultimo colpo lo spostamento di altri stalli per i lavori in via degli Zavattari *Cantieri cantieri a MONZA, meglio andare a piedi, un'infinità di strade chiuse*.
 
L'assessore DI LIO comunicava che i fuochi sono stati spostati dalla Villa Reale all'ex ippodromo per motivi di sicurezza.
 
Alle ore 22.07 aula ha preso in esame l'oggetto 155 - Variante al PGT emendamenti.
Sul polo 03, energia rinnovabile, accolto l'emendamento PD per una pista ciclabile lungo il canale via Salavadori e Della Lovera.
Respinto un emendamento di FL che chiedeva una grande struttura di vendita sull'area: 2 favorevoli, 35 contrari; ritirati altri 2 emendamenti di FL.
Poi l'Aula prendeva in esame gli emendamenti sul polo P-04 Cascinazza.
IL consigliere ASCRIZZI ( SEL) dichiara che la Cascinazza è la madre di tutte le battaglie fa carne di porco del PGT vigente.
“Ribadiamo l'impegno a batterci contro la speculazione edilizia, contro le leggi che favoriscono le speculazioni,chiediamo ai cittadini monzesi il massimo impegno per fermare questo scempio e promuoviamo una consultazione che permetta a tutti di decidere del proprio futuro”.
 
IL consigliere FAGLIA ( CP ) denunciava che sul P-04 non sono stati accolti diversi emendamenti uguali ad altri accolti del PD,
L'assessore CLERICI replicava che gli emendamenti avevano un errore in quanto citavano un altro polo ma accoglieva la richiesta di spiegare il loro contenuto.
 
Poi l'Aula ha preso in esame 8 emendamenti di CP: 4 respinti, 2 accolti (quelli che non modificano di fatto il cemento), 2 ritirati perché sequenziali.
I consiglieri FAGLIA (CP) VIGANO' (CP) e SCANAGATTI (PD)hanno tentato di spiegare alla maggioranza il danno che stanno votando, quell'area è agricola è stato stabilito dalla sentenza tombale della Cassazione nel 2007, si concedono alla proprietà più m3 di quelli richiesti,
NEL 1971 erano richiesti 388 mila m3,Benevolo prevedeva zero m3,la giunta COLOMBO 200 mila m3,il PGT vigente 90 mila m3,oggi siamo arrivati a 400 mila.
IL consigliere SCANAGATTI ha chiesto se la  proprietà dell'area è comunale o privata, visto che le aree furono cedute al comune.
 
L'assessore Clerici difende la cementificazione ricordando che la proprietà è del privato perché sarebbero diventate pubbliche se si urbanizzava, poi ricorda che negli anni Sessanta furono richiesti 1400 mila m3, poi il terziario sulla Cascinazza creerà dei posti di lavoro.
IL consigliere VIGANO' (CP) afferma che questa non è una operazione urbanistica ma finanziaria che farà guadagnare ai poteri forti dai 50 ai 60 milioni e in realtà i metri cubi alla fine saranno 580 mila, l'assessore smentisce, il consigliere conclude ricordando che EXPO parla di alimentazione quindi di agricoltura non di cemento perché per la Cascinazza è previsto un collegamento con EXPO.
Alle 0.30 tutti a casa alla prossima cronaca di questa sera odg variante al PGT, continua il calvario per i cittadini monzesi, domenica non li hanno votati più , ma nel 2007 hanno votato il centrodestra e gli errori si pagano caro cari monzesi.  

Armando
UNITI SI VINCE. 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 15 giugno 2011
Ricomincia il PGT.
June 16, 2011 11:35 AM

Ieri sera è stata la 30° seduta che il consiglio ha dedicato al cemento e cioè l'oggetto 155 - Variante PGT.
Anche la fase preliminare ha visto un confronto sulla variante.
IL consigliere GABETTA ( FI/PDL) dopo aver ripreso la situazione del traffico che a S.FRUTTUOSO è ormai drammatico a causa del cantiere del tunnel e chiesto l'apertura di via Cavallotti verso la Valassina, ha ringraziato per gli auguri per il suo compleanno.
Ha affermato che i consiglieri non hanno interessi personali a votare la variante come scritto dalla stampa e chiede al presidente INGA di attivarsi per tutelare l'onorabilità dei consiglieri in tutte le istanze.
Esorta il capo gruppo GHEZZI ad intervenire e come l'amico PETRUCCI, replica al consigliere BRIOSCHI che non siamo topolini ciechi .
 
IL consigliere GHEZZI ( FI/PDL) riprende l'invito, afferma che la questione di interessi loschi sulla approvazione  alla variante da parte di tutti i consiglieri è smentita dall'impegno che prese la maggioranza dopo aver reso vigente il PGT VIGANO', impegno a modificare lo stesso.
Per quanto riguarda la viabilità è giusto aprire via Cavallotti, gli uffici lo stanno prendendo in esame, la nostra amministrazione ha iniziato questa grande opera, cosa che non fece la precedente giunta, 2 o 3 agenti in più possono poco per risolvere il problema *Sono d'accordo ma 10 agenti sì, basta toglierli dagli uffici, troppo agenti sono collocati negli uffici*.  
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) spiega che topolino cieco significa non vedere che altri comandano MONZA per colpa di un amministrazione zerbino nei confronti di SIAS e Regione LOMBARDIA, forti con deboli: distributore di piazza CITTERIO, debole con i forti: distributore nel parco .
Poi certa stampa dal nome geometrico *a MONZA c'è solo esagono che io sappia*  è dequalificata, ma il problema è che ROMANI si era impegnato in 6 mesi qui sono passati 3 anni e si sta facendo tutto in fretta, sono stati bloccati tutti i PL, questo stato di cose fa sorgere dei dubbi, noi siamo qui per fare gli interessi della città e non di qualcuno, ma ci vuole trasparenza.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) noi non abbiamo nessun interesse ma l'impegno a far fallire questa variante noi difendiamo i contenuti del PGT vigente.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ricorda che ROMANI bloccò per 2 anni il PGT.
 
IL consigliere FAGLIA ( CP) è un fatto incontestabili che ci sono interessi, chiedo maggiore vigilanza, interessi di vario tipo, incontrovertibili, il continuo cambio delle regole, il salto della staccionata di 2 consiglieri eletti nella minoranza e passati in maggioranza, è grazie a loro che il centrodestra riesce ad andare avanti grazie al numero legale, ieri sera 22 hanno risposto all'appello, 20 più i 2 eletti in CP i consiglieri BOSCARINO e DALLA MUTA, sono segnali importanti spetta a noi vigilare e alla magistratura.

IL consigliere DALLA MUTA fuori microfono rivolto al consigliere FAGLIA afferma che è ultima volta che si lascia citare senza replica *La miglior replica sarebbero le sue dimissioni non è stato eletto per votare la variante*.
IL consigliere FAGLIA conclude sollecitando la riunione della commissione antimafia che doveva riunirsi a fine gennaio, sono passati 6 mesi dall'ultima riunione che doveva impostare la vigilanza sugli appalti pubblici.
Poi chiede di sapere quali aree agricole verranno tutelate secondo il piano territoriale provinciale che impone la salvaguardia di 1/4 di superficie della provincia MB 405 kmq, la variante prevede la riduzione da 290 ettari a 130 un consumo di suolo paria 160 ettari, un disastro.
 
IL consigliere PETRUCCI ( MIDA) basta alle accuse, chi ha le prove faccia nomi e indirizzi perché tutto questo è inaccettabile.
 
IL consigliere MONGUZZI ( FLI) replica alle accuse del consigliere MARIANI A. ( Lega) che lo accusava di predicare bene ma poi mantiene 2 incarichi: consigliere provinciale e comunale, lui spiega che la Lega è diventato un postificio con più di 3 incarichi a testa.
 
Alle 22.27 l'aula prende in esame l'OGGETTO 155 - VARIANTE AL PGT emendamenti.

L'accordo tra i capigruppo è stato che il mega emendamento non ha cassato tutti gli emendamenti sui poli e gli ambiti, la minoranza potrà spiegarli in aula, mentre per i seriali di CP ne potranno essere presentati solo 2 per tipo il primo spiegato il secondo spiegato e poi ritirati i successivi.
Risultato: ieri l'Aula ha esaminato in 2 ore 24 emendamenti, oggi ne mancano 1611.
L'Aula ha esaminato il polo 03, POLO ecologico delle energia rinnovabile, FAGLIAVIGANO' hanno dato battaglia spiegando  a una maggioranza disattenta pronta solo a votare contro che sul polo energetico  saranno edificati 480 appartamenti senza limiti di altezza e con solo 4 ettari di parco .
Gli emendamenti chiedevano di ampliare da 4 ettari a 10 il parco: respinto, di limitare l'altezza massima degli edifici a 10 metri: respinto, nascerà un polo energetico con un indice massimo di 0.30  mq su mq ma  con un massimo di 0,50 mq su mq tramite trattativa con il privato in cambio di servizi, tetto stabilito dal mega emendamento. 
Città Persone spiegava che lì non si deve edificare residenziale.
Su 24 emendamenti ne sono stati accolti  5: aumento del parco da 4 a 5 ettari di CP, altri 3 emendamenti di CP sul rispetto delle fasce boscate e la depurazione delle piogge acide, accolto anche un emendamento del PD che chiede che gli edifici siano di classe enegetica A e non B.
Respinto un emendamento del PD che chiedeva la cassazione della ovovia  sul canale. Tutte le votazioni hanno visto il centro destra ottenere 21 voti, sono al lumicino ma vanno avanti verso il cemento.

Non è bastato il referendum, bisogna che le parrocchie suonino le campane per salvare MONZA.
Alle 0.30 tutti casa alla prossima cronaca di questa sera odg variante emendamenti sulla Cascinazza.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 13 giugno 2011
Bilancio consuntivo 2010.
June 14, 2011 11:17 AM

Ieri sera hanno risposto all'appello in 23: 22 più SCOTTI di FL.
IL vento del referendum è entrato in aula,il consigliere SCANAGATTI (PD) ha ricordato l'evento straordinario ma a MONZA non si sa ancora come andata a finire, per la prima volta sul tabellone davanti al comune non compare nulla, il presidente INGA replica che sul sito i risultati sono stati inseriti.
IL referendum ha detto basta alle bugie, al dito alzato contro i cittadini, alle barzellette, il paese è stanco, ha affermato che la legge è uguale per tutti e che il nucleare non è opportuno e in tutto il mondo si va verso il suo superamento, il conto è stato presentato al governo.
 
IL consigliere RIBOLDI ( PD) chiede perché i fuochi d'artificio non verranno più lanciati davanti alla VILLA REALE ma sul prato del ex ippodromo nel parco, conclude criticando la LEGA per l'attacco all'arcivescovo Tettamanzi , chi si dice cristiano deve rispettare sempre il cardinale.
 
IL consigliere CIVATI ( PD) segnala che il premier ha parlato del bunga bunga con il primo ministro israeliano.
 
LA consigliera MANCUSO ( FLI) afferma che il popolo è sovrano, poi riprende la maggioranza che non ascolta: “va bene che siete in lutto ma chiedo silenzio”, poi porta un bell'esempio che conferma il referendum contro la privatizzazione.
Il centro natatorio PIA GRANDE in questo periodo è gestito dal comune e sta funzionando meglio di quando era gestito dal privato, invita quindi l'assessore ARBIZZONI a non privatizzare la gestione del NEI.
 
IL consigliere CARUZ ( Lega) globalizza la sconfitta come replicato da VIGANO' citando le sconfitta della sinistra, da ZAPATERO al Portogallo, e le difficoltà del governo greco *Buco lasciato dal centro destra e buco nascosto, come saranno i nostri conti se dobbiamo fare una manovra da 40 miliardi con il deficit al 120%?*.
 
IL consigliere MONGUZZI ( FLI) ricorda agli amici della Lega che il popolo italiano è stufo della propaganda come gli esami o i libri in dialetto, le persone hanno altri problemi come arrivare alla fine del mese, gli elettori di centro destra hanno detto basta.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) replica che “noi non siamo amici perché lei ci attacca sempre”, poi invita la giunta a coinvolgere il consiglio perché i consiglieri non sono qui solo a schiacciare il bottone (applausi), conclude con i complimenti a una guida turistica in 4 lingue cosa che purtroppo non compare sulla copertina.
 
IL consigliere BUBBA ( PD) ricorda che c'è un momento per piangere e uno per ridere oggi io rido, il consigliere GHEZZI (FI/PDL) ricorda che il PDL ha dato libertà di voto, lui non ha votato perché era strumentale contro il premier, comunque ride bene chi ride ultimo.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) comunica che i risultati del referendum non sono sul sito e neanche sul tabellone, INGA conferma che sul sito non compaiono.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) afferma che è la fine del berlusconismo.
 
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) afferma che oggi perdono i partiti tradizionali, il prossimo anno avremo delle sorprese, conclude invitando la giunta a ritirare la variante al PGT .
 
L'assessore ARBIZZONI risponde alla consigliera MANCUSO sul pubblico e privato ricordando che a volte il pubblico e buono e altre meno e viceversa.
 
Alle 21.54 l'Aula prende in esame l'oggetto 165 - Rendiconto bilancio 2010.
I consiglieri di minoranza hanno messo a nudo il completo fallimento del bilancio 2010: il centrodestra non ha fatto nulla e non riesce neanche a completare le opere delle giunta FAGLIA.
Grave la non gestione dell'adp Rondò, il centro commerciale è sorto, l'eco mostro è sorto ma non la sede della guardia di finanza, del PS, della AGENZIA delle ENTRATE e della fiera.
Nessun progetto con la finanza di progetto: non volevate il parcheggio di piazza TRENTO meglio in piazza CITTERIO dove è finito.
I numeri sono inclementi:
opere pubbliche - previsti 100 milioni, spesi 28.
Alienazioni - previste entrate per 34 milioni, consuntivo 3 milioni, fallimento.
Oneri di urbanizzazioni – preventivo 23 milioni, consuntivo 8,3 milioni, fallimento.
Multe – previsti 4,5 milioni, consuntivo 2,2 milioni.
In totale meno 144 milioni di entrate.
 
L'assessore MELORO replica che i conti sono a posto e chi verrà dopo non troverà sorprese, noi abbiamo contenuto il debito: in 4 anni dopo avere ereditato 120 milioni oggi siamo a 126 milioni.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) risponde che i cittadini possono confrontare come sono stati spesi i denari, è vero che dal 2002 il debito è passato da 86 milioni a 120 milioni ma noi abbiamo fatto, voi invece nulla, la vostra gestione 2007-2012 è fallimentare.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) dichiara voto positivo ma è l'ultima volta, FLI dichiara voto contrario perché i denari si sono sprecati in consulenze, grave il fumo delle politiche giovanili: sportelli, tavoli, ma niente arrosto.
 
VOTAZIONE: 23 favorevoli la maggioranza più SCOTTI di FL, 12 contrari l'opposizione di centro sinistra più il FLI.

Alle 0.30 tutti a casa, alla prossima cronaca di mercoledì, odg variante al PGT, *Per fermare il cemento possiamo ricorrere anche al referendum il vento di MILANO può arrivare anche a MONZA dobbiamo trovare la nostra o il nostro PISAPIA, impariamo*.  
 
Armando
UNITI SI VINCE

PS In tarda serata sul tabellone sono comparsi i risultati di Monza: quorum raggiunto 55%, i SI al 90%, il vento è cambiato. 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 10 giugno 2011
La quiete dopo la tempesta.
June 11, 2011 5:48 PM

La quiete dopo la tempesta, dopo l'ultimo consiglio comunale terminato con l'occupazione dell'aula, ieri sera il consiglio si è riunito; una maggioranza al lumicino è riuscita a garantire la seduta con il minimo possibile 21 presenti: 20 più il sindaco.
La conferenza dei capi gruppo ha deciso di far rientrare gli emendamenti  cassati dal blitz del mega emendamento della maggioranza, ma non i seriali.
 
La serata si aperta con un minuto di silenzio in ricordo di ALBERTO BOLOGNESI scout, ricercatore, scienziato nel campo delle macro molecole,  volto mite amante della fotografia; i consiglieri FAGLIA e SCANAGATTI  ne hanno ricordato le doti, il consigliere ADAMO si è accomunato a loro ricordando anche quel giovane di 28 anni, figlio unico, che lavorava di notte, ucciso da un auto guidata da delinquenti in fuga.
 
IL consigliere BOSCARINO (Misto) ha spiegato la sua vicenda giudiziaria: rispetta al sentenza ma non la condivide, ha dato mandato ai suoi legali di ricorrere in appello contro la sentenza che lo condanna a 2 anni e a 50 mila € di rimborso alla agenzia delle entrate, afferma che fino al terzo grado di giudizio esiste la presunzione di innocenza, non intende dimettersi da consigliere perché i fatti non riguardano la sua funzione di consigliere, conclude con le lacrime che sua figlia lo sprona ad andare a testa alta perché è innocente.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) si dice vicino umanamente a BOSCARINO ma ricorda altri casi meno gravi che hanno portato alle immediate dimissioni per meglio difendersi, l'etica consiglia di fare un passo indietro.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) invita tutti ad andare a votare ai referendum e la amministrazione a facilitare il diritto al voto per più anziani, utilizzando le auto blu. Conclude con un ODG che chiede le detrazione completa dalla dichiarazione dei redditi delle spese dei libri di testo.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) denuncia il bando organizzato dall'assessorato dell'assessore SASSOLI per i 150 anni  dell'unità: 18 giovani andati a ROMA a spese del comune ma andati in treno, mentre i 4 accompagnatori sono andati in aereo, più guida turistica in loco.
Un flop con sperpero di denaro pubblico per fare la campagna elettorale all'assessore.
 
La serata ha visto le lamentele di vari consiglieri sui problemi del traffico: MONZA sta morendo e l'assessore VILLA cosa fa ? Ieri era assente, il presidente INGA comunica che per una settimana non ci sarà, il consigliere SCANAGATTI replica è in ferie.
 
Un altra questione importante è il mercato di piazza TRENTO dove per creare un corridoio per agevolare il bar prato magnum si sono ridotti ulteriormente gli spazi agli ambulanti, questo bar pare sia di proprietà di un consigliere di maggioranza, da un anno il PD chiede come sia possibile che un piccolo vano interno abbia concessa un superficie esterna molto ampia, si chiede inoltre perché per l'altro esercizio non si siano creati dei corridoi durante il mercato.
Altro problema sarà la ristrutturazione del manto stradale di via degli ZAVATTARI che costringerà altre bancarelle a fare ritorno in SPALTO PIODO.
L'assessore GARGANTINI, sollecitato dai consiglieri SCANAGATTI, VIGANO', RIGA, ha risposto che gli spazi si sono ristretti causa errore della azienda che ha disegnato sul terreno gli spazi, lunedì farà sistemare, VIGANO' lamenta che l'assessore deve dare una risposta sulla recinzione del monumento, perizia fatta dalla polizia municipale, conclude  “lei assessore non conta proprio nulla. se dopo mesi non riesce a darmi una risposta”.

IL consigliere SCANAGATTI (PD) propone per l'ennesima volta di usare piazza S.PAOLO.
 
IL consigliere MONTALBANO ( PD) chiede al sindaco se è vero che il ministro GALAN è disposto a contribuire con un trasferimento economico per sistemare la VILLA REALE.
IL SINDACO replica che presto, quando sarà sicuro, comunicherà al consiglio quando e quanti quattrini arriveranno dal ministero, il 14 giugno ci sarà il consiglio del consorzio.
 
L'assessore BONESCHI risponde al consigliere VIGANO' sulla parcella dell' avv. ROMANO, avvocato che ha vinto la causa contro I.E.I di PAOLO BERLUSCONI, ex proprietaria della Cascinazza.
Il contenzioso parte nel 1993, il commissario FERRANTE nomina l'avv.  ROMANO per tutelare il comune contro le richieste della IEI che pretende la restituzione delle  aree della Cascinazza perché non gli è stato consentito di edificare secondo una licenza del maggio 1964.
In prima istanza vince il comune, nel 1997 in appello vince la IEI, nel 2002 la Cassazione dà ragione al comune, prima parcella pagata 237 mila €. La IEI ricorre e perde di nuovo, nel 2007 la parcella è di 1,3 milioni, parcella che il comune ritiene esosa e si è rivolto all'ordine degli avvocati, grosso modo l'iter è stato questo.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) replica che è grave  che con la variante si premi la Cascinazza con volumetrie  maggiori di quelle richieste dalla IEI, oggi la proprietà della società GINESTRA, la IEI voleva un rimborso di 500 milioni, la sentenza aveva stabilito che il comune non deve nulla né in denaro né i restituzione di aree, la variante concede di edificare anche su aree comunali, qui è una questione da Corte dei Conti.
Conclude denunciando che il problema non è l'avv. ROMANO, che ha fatto vincere il comune, ma chi ha perso e gli si concede di edificare su un area agricola.
 
Alle 22.10 aula ha preso in esame l'oggetto 165 - Rendiconto bilancio 2010, risposte degli assessori. Su un bilancio fallimentare dove sono stati stanziati oltre 100 milioni in opere pubbliche spendendone solo 40 , inoltre per mantenere il patto di stabilità molti fornitori attendono da mesi di essere pagati come denuncia sempre il consigliere MONGUZZI (FLI).

Alle ore 23.50 tutti a casa alla prossima cronaca di lunedì 13 odg votazione rendiconto.
Comunico che sono state calendarizzate le seguenti sedute con all'odg la variante al PGT per i giorni 14-15-16-17-20-21 GIUGNO il cemento non può aspettare, riuscirà la maggioranza a garantire il numero legale?

Armando
UNITI SI VINCE  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 giugno 2011
Illegale colpo di mano della maggioranza. La minoranza occupa l'aula.
June 08, 2011 10:43 AM

LA MINORANZA HA OCCUPATO L'AULA.
Mai nella storia del consiglio comunale monzese ante e post fascismo, forse neanche nei periodi medioevali la minoranza per tutelare i propri diritti ha dovuto occupare l'aula.
IL centro destra o meglio una maggioranza risicata di 21 voti ha imposto alla città una colata di cemento.
Il presidente INGA è stato accusato dalle minoranze PD, CP, SEL, FLI, FL di non aver tutelato e difeso i consiglieri, che hanno presentato una mozione di sfiducia nei suoi confronti perché, a loro giudizio, non è un presidente di garanzia.
 
La causa scatenante è stata la mozione del consigliere GHEZZI che chiede di riaccorpare il mega emendamento che era stato spezzettato in tanti emendamenti perché, come deciso dagli uffici, erano tanti emendamenti che toccavano tutto il documento di piano, i 6 poli e i 38 ambiti, mega emendamento che  evidenzia i limiti massimi di edificazione pur sempre notevoli.
 
Le minoranze con una decina di mozioni tutte votate per appello nominale e respinte  hanno evidenziato che così non si rispettano le modalità, questo mega emendamento è un subemendamento che le regole non prevedono, che non rispetta  la discussione stabilita secondo l'ordine logico e cronologico, alcuni emendamenti sulla stessa materia sono stati già votati come per esempio i poli del policlinico, della cittadella dello sport: il mega emendamento cambia gli emendamenti già  accolti.
 
Toccherà agli organi preposti, agli uffici, alla commissione di garanzia o altre istanze più alte dal Prefetto in su dirimere i vari contenziosi. 
 
Alle ore 0.30 aula votava la mozione GHEZZI sull'accorpamento dell'emendamento: 21 favorevoli, 1 astenuta CAGLIOTI.
La minoranza non votava perché la mozione era ritenuta non legittima.
 
Il presidente non chiudeva la sessione creando secondo le minoranze un altra irregolarità perché non convocata ad oltranza;  in un caos totale dove i tifosi da stadio più accesi in confronto sono educande da collegio,faceva votare il mega emendamento: approvato con 21 voti.
 
La seduta si chiudeva al grido di VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA !
 
A questo punto il consigliere SCANAGATTI (PD) comunicava fuori microfono l'occupazione dell'aula per difendere la città dalla colata di cemento, annunciava che da ora in poi si tornerà al regolamento e le sperimentazioni sulle sedute sistematiche decadono, da ora in poi gli accordi fatti tra gentiluomini decadono *GUERRA ISTITUZIONALE SENZA QUARTIERE*.
 
IL SINDACO verso l'una di notte entrava nell'aula occupata e lanciava alle minoranze la proposta di non fare il consiglio questa sera e aprire un tavolo di confronto, salutava gli occupanti e diceva che avrebbe atteso per oggi una risposta; il consigliere CIVATI ( PD) replicava “i pourcel in scapaa, forse è tardi per tornare a un clima  come quando nel 1996 si discuteva del BENEVOLO” *Sindaco allora si parlava di parco di cintura oggi di 4 milioni m3 di cemento*
 
Questa notte la maggioranza ha votato di edificare la Cascinazza e altri poli , ambiti pari a 4 milioni m3 le minoranze fanno appello ai monzesi *l'8 giugno 2011 è l'8 settembre dei monzesi, sta a loro riscattare la città punendo nelle urne questa maggioranza votata nel maggio 2007, sempre che non sia troppo tardi per rimediare, il cemento è facile colarlo ma molto difficile toglierlo*.  
 
La serata ha visto anche la denuncia delle minoranze su 2 altri pasticci di questa giunta, la prima il bando sulla manutenzione del PARCO con unico partecipante l'ERBA VOGLIO che chiede i danni al comune perché la sua offerta è stata bloccata dalla regione perché come da accordi 1,7 milioni erano stanziati dal privato, gli altri 1,7 milioni dalla regione, denari che non sono disponibili.
IL consigliere BRIOSCHI (FL) denuncia: basta con questo federalismo del PUT, non si può consegnare il PARCO e la VILLA al celeste imperatore FORMIGONI in carica da 20 anni.
 
Altro pasticcio l'ennesima modifica degli stalli per permettere a un esercizio commerciale in piazza TRENTO, pare di proprietà di un consigliere di maggioranza, di poter esercitare bene durante il mercato del giovedì, il consigliere SCANAGATTI (PD) denuncia la cosa come non etica e vergognosa, ricorda che l'assessore GARGANTINI aveva promesso una risposta, rimandata per iscritto  a questa sera. 
 
Alla prossima cronaca che non so quando sarà; comunque questa notte una piccola minoranza di proprietari di aree agricole riderà, speriamo che valga il detto, ride bene chi ride per ultimo: i cittadini monzesi. 
La minoranza più di così non può fare!!! GRAZIE.

Armando
UNITI SI VINCE
 
La video cronaca della seduta



CONSIGLIO COMUNALE DEL 6 giugno 2011
Nuova battaglia procedurale sul PGT
June 07, 2011 11:16 AM

Mancano 1638 emendamenti da discutere, ieri sera il presidente INGA ha cambiato ancora le regole del gioco  a partita in corso, modificando le regole votate a suo tempo dalla maggioranza di centro destra sulle modalità di discussione degli emendamenti.
La modifica, imposta con un voto per appello nominale: 21 contrari, 1 astenuto SCOTTI di FL e 14  presenti non votanti del centro sinistra.
La modifica riguarda gli emendamenti seriali di cui si è imposta la discussione in modo decrescente: nel caso l' assessore accogliesse l'emendamento il presentatore non può più replicare per 5 minuti ma dichiarare se accetta o ritira l'emendamento.
La minoranza ha accusato il presidente di non essere di garanzia e di non avere uno stile anglosassone perché gestisce l'aula in modo frenetico.
 
Con questa modifica vengono tagliati i tempi di 5 muniti: da 10 a 5 per gli emendamenti seriali.
I consiglieri FAGLIA e VIGANO' di CP con la tecnica del ritiro hanno portato l'area di SLP da 25 mila mq a 18 mila mq sul polo 02 multifunzionale, questa scelta ha fatto decadere 3 emendamenti che chiedevano la riduzione a 17 mila, 16 mila e 15 mila mq.

L'assessore ha accolto anche l'emendamento per il riuso delle acque grigie sul polo 02.
Accolto anche l'emendamento del PD sulla pista ciclabile e respinti i 2 emendamenti, anch'essi del PD, che chiedevano di non costruire il centro espositivo visto che è previsto dall'ADP Rondò nell'ex area IV novembre.
L'assessore spiegava che l'ADP verrà modificato togliendo la sede della fiera. Altro emendamento respinto: no al palazzetto del ghiaccio, questi emendamenti sono stati respinti da una maggioranza ai minimi termini di 20 consiglieri più il sindaco totale 21.
 
La serata era iniziata con una fase preliminare dove i consiglieri di minoranza avevano denunciato i disastri della giunta, piove e MONZA diventa un lago: in piazza Cambiaghi non si poteva comminare ma guadare, possibile che non si riesca nemmeno pulire i tombini? denuncia il consigliere MONTALBANO (PD).
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) chiede cosa succede al bando del Parco: l'unico partecipante ERBA VOGLIO si è rivolto al TAR perché il bando si è fermato, pare che chi gestirà il Parco gestirà anche i giardini della VILLA e qui nasce il dubbio che il vincitore del bando VILLA REALE non potrà gestire i giardini, qui è nata una diarchia tra consorzio e amministrazione dove il sindaco è anche il presidente, un altro pasticcio.
 
I consiglieri ASCRIZZI (SEL) e RIGA (FI/PDL) denunciano che dall'informatore comunale sono scomparsi i consiglieri, RIGA  conclude: se esistono solo gli assessori noi qui cosa veniamo a fare, il presidente INGA condivide l'osservazione dei consiglieri.  
 
IL consigliere CIVATI ( PD) denuncia che MONZA è ultima nelle politiche giovanili: tanta propaganda e basta, grave con MONZA + avere messo uno stand del gioco d'azzardo, un genitore denuncia che suo figlio è stato colpito dalla dipendenza al gioco d'azzardo, infine la discoteca al brianteo per i giovani: “proponete solo consumismo e niente cultura”.
 
IL consigliere BRIOSHI (FL) denuncia che MONZA muore di traffico, occorre intervenire, poi smentisce le notizie stampa che FL  voglia rientrare in maggioranza, il PDL fa acqua, FL se andò in un periodo non sospetto. Conclude aprendo le porte ad altri consiglieri e militanti del PDL precisando che però i topolini li lasceranno affogare.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) dice basta con la casta, sono scelte insopportabili, a un consigliere comunale di maggioranza è stato concesso di aprire una attività commerciale in piazza TRENTO concedendo uno spazio esterno spropositato rispetto al bar molto piccolo, conclude segnalando che il PD da un anno attende una risposta alla sua interpellanza, grave questa scelta  che limita anche il mercato.
 
La consigliera COLOMBO E. ( CP) rinvia al mittente le offese  del sindaco  al gruppo  con le parole vergogna e schifo, il confronto politico è scaduto a causa della volontà di portare a casa questa variante che distruggerà la città, l'opposizione ha diritto alla legittima difesa del nostro futuro, anche chi ha votato non vi condivide, conclude chiedendo le scuse da parte del sindaco senza ottenere risposta.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) invita a fermarsi sul PGT:basta una variante che è forte con i deboli e supina e debole con i forti, concedendo solo agli amici più vicini, come denuncia VIGANO'.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) respinge le accuse al mittente e chiede rispetto perché la variante PGT punta a rendere moderna la città. Il consigliere FAGLIA replica che sono i fatti e i documenti che dimostrano che la variante è solo per i alcuni e crea disuguaglianze.
 
IL consigliere PETRUCCI ( MIDA) chiede un richiamo ai consiglieri che presentano emendamenti seriali e per il modo che li gestiscono *l'OSTRUZIONISMO è legittimo e fu usato in modo continuo dai consiglieri  di centro   destra ALLEVI , MANGONE, GHEZZI , PASSAMANI , PANZERI nella scorsa amministrazione su molte delibere, per esempio bloccando il piano urbano del traffico, qui si cerca di fermare il cemento*.  
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) chiede quanti fondi sono stati distribuiti alle associazioni per capire se siano stati distribuiti in modo efficacie oppure ad associazioni di poca consistenza, poi chiede notizie sui mazziniani e Mnemosyne con presidente ETTORE RADICE ex consigliere di FI *reo di aver criticato SCENA APERTA, contraddizioni in seno al centro destra*.
 
Alle ore 21.55 l'Aula ha preso in esame l'oggetto 168 - Ampliamento della residenza sanitaria S.PIETRO gestita dalla S.VINCENZO per malati terminali.
L'assessore CLERICI spiega che la delibera è tornata in aula perché si è dovuto modificare il progetto che prevedeva una strada verso viale ELVEZIA perché i terreni che dovevano essere utilizzati erano di un privato che è ricorso al TAR.
La soluzione è stata quella di ridurre il calibro delle strada a 6 metri senza intaccare il privato *In EUROPA il privato avrebbe ceduto l'area perché il bene collettivo è superiore all'individuale*.
I consiglieri si domandavano come mai per i palazzi di 8 piani, vedi via MAGENTA, l'amministrazione è rapida mentre qui per il bene comune sono 4 anni che si è in ballo.
Qui si dimostra che il PGT vigente è valido, basta applicarlo senza varianti,
VOTAZIONE: 36 PRESENTI, 36 FAVOREVOLI.
Alle ore 0.30 tutti a casa alla prossima cronaca di questa sera vi ricordo che il consiglio è convocato anche per mercoledì, giovedì, venerdì,il cemento non può attendere.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 1 giugno 2011
Sul PGT aspra battaglia procedurale
June 02, 2011 9:43 AM

SCACCO AL PRESIDENTE: ieri sera FAGLIA e tutta l'opposizione hanno condotta battaglia strategica come ANNIBALE nella battaglia di CANNE contro i romani o come NAPOLEONE a AUSTERLIZ contro gli austrorussi.
IL presidente INGA alle 22 .22, dopo la solita fase preliminare apre la fase deliberante: oggetto 155 - Variante al PGT e comunica che nella  discussione degli emendamenti cosiddetti seriali viene modificato  il regolamento relativamente alle modalità di presentazione, in modo da permettere  al presidente  di  rendere efficace e razionale il dibattito.
La nuova modalità consiste nell'invertire la discussione degli emendamenti seriali da crescente a decrescente: ieri sera si doveva discutere l'emendamento 14 sul polo 2  che chiede di ridurre la slp da 25 mila mq a 15 mila, la nuova proposta è di partire dall'emendamento 23 che chiede di ridurre la slp da 25 mila mq a 24 mila.
Con questa modalità l'assessore accetta l'emendamento e fa decadere tutti gli altri, facendo cadere   almeno 60 emendamenti pari a 600 minuti, circa 10 sedute di consiglio.
La minoranza è insorta spiegando che l'Aula ha già accettato le modalità volute dalla maggioranza, non si cambiano le regole del gioco a partita iniziata, spiegava il consigliere SCANAGATTI (PD) .
Per circa un ora tra sospensione e urla, minacce del presidente INGA di denunciare gli oppositori alla procura di sospensione di pubblico servizio, fatti personali, mozioni contro la parzialità di INGA, votazioni per appello nominale, alle 23.30 l'Aula votava la mozione del consigliere PETRUCCI (MIDA ) che chiedeva di accogliere la proposta del presidente INGA e di iniziare subito l'esame degli emendamenti, impedendo altre mozioni, perché a MONZA il vento non è ancora cambiato.
 
La segretaria MUSICO' che ha sempre ritenuto legittime le proposte del presidente spiegava che ai  consiglieri non si può limitare con un voto la presentazione di altre mozioni.
Votazione per appello nominale: 21 favorevoli, 14 non votanti, dopo questa votazione l'aula votava il fatto personale della consigliera COLOMBO che lamentava che i suoi diritti di presentatrice e di consigliera sono stati limitati.
VOTAZIONE: 21 contrari, 14 favorevoli, 1 astenuto.
 
Alle ore 0.10 il consigliere FAGLIA (CP) presentava l'emendamento 23, secondo il nuovo schema voluto dal presidente Inga e fatto proprio dalla mozione Petrucci, parlava per 5 minuti, l'assessore CLERICI lo accoglieva, FAGLIA replicava per 4 minuti e 30 secondi per poi annunciare il ritiro dell'emendamento 23.
A questo punto CLERICI è sbiancato, il presidente passava all' emendamento 22 senza rendersi conto di essere stato messo in scacco.
Hanno alzato un grosso pilastro di cemento per poi farselo cadere sui piedi *Caro PETRUCCI il vento sta cambiando anche a MONZA i cittadini monzesi sono 120 mila e vanno trattati tutti allo stesso modo, questa variante interessa pochi e potenti cittadini* .
 
Alle ore 0.30 tutti a casa l'aula ha esaminato solo 2 emendamenti ritirati anziché una ventina, il SINDACO  molto arrabbiato si rivolgeva ai consiglieri di CP con la frase “fate schifo”.
FAGLIA come Annibale replicava no sei tu che stai dimenticando il BENEVOLO e il parco di cintura.
La serata si concludeva con l'uscita dei consiglieri di maggioranza dal palazzo come un esercito sconfitto, il cemento fa brutti scherzi,
Alle prossime cronache del 6-7-8-9-10-13 giugno, il cemento ha fretta ma le furbate non pagano, mancano ancora 1628 emendamenti.

Armando
UNITI SI VINCE  



CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 maggio 2011
Question Time
June 01, 2011 11:28 AM

giovani democratici
Giovani democratici dal sito del PD di Monza

Unica cosa lieta di ieri la presenza di tanti giovani del PD che distribuivano davanti al comune la coccarda tricolore tanti giovani ventenni, gentili, sorridenti, insomma un'aria nuova di primavera.
IL presidente INGA e il consigliere GHEZZI hanno apprezzato l'iniziativa.
Poi è iniziato il Question Time con pochi assessori e dove molti consiglieri sono intervenuti per 15 minuti ponendo anche questioni ripetitive senza ottenere risposta.
La seduta tematica si svolge in tre la fasi, nella prima intervengono i consiglieri per 15 minuti più 5, nella seconda gli assessori rispondono alle interpellanze calendarizzate,nella terza più importante si votano gli ODG.
Le prime 2 fasi durano un'eternità e la fase più importante non si riesce mai a svolgere.
 
La consigliera CAGLIOTI (FI/PDL) apprezza l'iniziativa dei giovani del PD che hanno distribuito le coccarde tricolore critica un consigliere della Lega che non ha accettato la coccarda e conclude con “viva L'italia W la Repubblica”. 
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) invita ad andare a votare ai referendum, poi con una analisi sociologica indica che le partite iva hanno votato per PISAPIA, i lavoratori autonomi guardano a sinistra.
 
IL consigliere CIVATI ( PD) lamenta che in via CORREGGIO una struttura di bar-angurie disturba la quiete con rumori musica e parcheggio selvaggio.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) denuncia che in via COL di LANA 19 con una strada già stretta hanno costruito una casa senza far arretrare l'edificio per allinearlo con le altre case e quindi allargare la strada, non solo, è stato costruito un marciapiede che peggiora la viabilità  per consentire alle auto che escono dallo stabile di poter uscire creando pericolo per i pedoni. *Le nuove costruzioni concesse da questa amministrazione aumentano le volumetrie e senza parcheggi, cemento che soffoca, un antipasto alla variante*.
 
IL consigliere GESUITA ( FI/PDL) sui risultati elettorali afferma che ha vinto la democrazia, poi critica l'ostruzionismo fatto da persone capaci ed esperte sulla variante *Credo si riferisse agli emendamenti di CP*.
 
I consiglieri VIGANO'( CP) e  MARRAZZO ( PD) denunciano le affittanze che l'amministrazione continua a pagare mentre la sede di vigili in via MARSALA sono 4 anni che è ferma, grave aver acquistato la sede ex INAIL di via CAMPERIO.
 
IL SINDACO, contro tutti, replica che non si può lamentarsi che MONZA è un dormitorio e poi si vogliono limitare i chioschi di angurie, per le multe bisogna dire che ci sono delle bestie bipedi che posteggiano dove vogliono bloccando il traffico e altre che spaccano tutto nei giardini: si ripara e dopo rompono di nuovo, per quanto riguarda la sede dei vigili si sono dovute rifare le solette, purtroppo il privato costruisce per se e per il pubblico arriva sempre dopo come nell'adp Rondò finiti albergo e iper e ancora da fare le sedi della guardia di finanza e della PS .
L'amministrazione purtroppo non può nulla, basterebbe una legge che le opere pubbliche e private devono finire insieme, se no il privato non apre o vende nulla.
Per la Fossati Lamperti l'area verrà cartolarizzata per fine giugno, c'è un offerta che un grosso gruppo bancario sta valutando e ha chiesto altri 15 giorni, per via CAMPERIO sono previsti uffici tecnici del comune come confermato dall'assessore ANTONICELLI che farà una lista di tutte le affittanze e presto darà una risposta sulle luci votive perché i legali delle parti hanno raggiunto un accordo.
 
La consigliera COLOMBO E. (CP) segnala che al MANZONI la manutenzione non funziona e che sono anni che si attende l'ampliamento del palco per gli spettacoli lirici, cosa fa SCENA APERTA? L'assessore BONESCHI replica che Banca Intesa non è disponibile a rinunciare a parte del parcheggio interno in  via LOCATELLI. *Smentisco il progetto prevedeva di  non limitare i parcheggi*.
 
LA consigliera CAGLIOTI ( FI/PDL) non concorda con il sindaco sul parcheggio in centro non è bestia chi vuole bere un caffè in centro poi il parcheggio interrato costa 2,2 € e non frazionato tariffa stabilita dalla scorsa amministrazione perché sindaco non diminuisce le tariffe.  
 
L'assessore MANGONE tranquillizza che l'impianto di climatizzazione alla circoscrizione 3 verrà sistemato, che il presidente ZONCA ha esagerato con la polemica, la tesoreria ha dato il via, poi risponde a 2 interpellanze del consigliere CONSONNI:  costruirà il marciapiede in via GHISALLO e il dosso in via SEMPIONE con relativa sistemazione dell'arredo urbano, poi ha ricordato che l'ADP Rondò lui lo pagò elettoralmente andando all'opposizione, purtroppo si sono persi anni e i costi sono lievitati, per quanto riguarda la caserma della guardia di Finanza  vuole che venga costruita con un bando di gara, la proprietà non è d'accordo sul bando ma vuole costruirla con la gestione privata.
 
L'assessore BONESCHI risponde su SCENA APERTA, secondo lui è vero che i bilanci sono in perdita dal 2006 ma le perdite diminuiscono, le perdite sono denari investiti e daranno un ritorno nel futuro, diverso il 2010 che per MONZA + nessuno si presentò al bando per la gestione e questa toccò all'amministrazione, poi ritiene legittimo il rinnovo del CDA perché secondo la Corte dei conti lombarda e associazione dei commercialisti bisogna che la carica sia di 5 anni con perdite di 3 bilanci consecutive.
 
IL consigliere LONGONI ( PD) verificherà le carte ma qui la legge parla chiaro dopo 3 bilanci negativi non si può essere riconfermati.
 
Finalmente alle ore 24 si prendono in esame gli odg.
Primo ODG 461 del consigliere BRIOSCHI e altri di maggioranza sulla preghiera degli islamici davanti al Duomo di MILANO il titolo la preghiera non può trasformarsi in odio; votazione: 15 favorevoli, la maggioranza,  2 contrari CP, 11 astenuti PD SEL.
 
ODG 757 Petrucci e altri di maggioranza dal titolo Distributore di carburanti nel parco no grazie, poi la maggioranza di centro destra ha cambiato idea facendo incazzare anche le formiche, Petrucci ritira l'ODG.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) lo fa suo ma il consigliere GHEZZI ( FI/PDL) con un lungo intervento di melina fa scattare le 0.30, niente voto e tutti casa, l'odg verrà votato tra un mese nel prossimo question time.
Alla prossima cronaca di questa sera VARIANTE PGT qui vedremo se il vento di MILANO fermerà il centro destra monzese e il cemento. 

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 maggio 2011
Rendiconto bilancio 2010
May 31, 2011 9:52 AM

Dopo il flop di sabato è tornato il numero legale: 23 consiglieri, 22 di maggioranza più 1 di FL.
Il vento è cambiato e ha soffiato forte anche nell'aula consiliare, i consiglieri di opposizione si salutavano con la V di vittoria, il consigliere ASCRIZZI (SEL) ha invitato il sindaco ad andarsene, perché è tornato il 25 aprile, una nuova liberazione.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) afferma che non ha vinto la sinistra ma hanno perso il PDL e la LEGA che hanno solo pensato agli interessi personali e delle  lobby, come il loro capo.
 
IL consigliere ADAMO (FI/PDL) ha ricordato che nel 2006 avete vinto ma poi avete litigato, comunque la MORATTI ha governato bene, vedi 2 linee della metropolitana e EXPO, qualcuno gli ha ricordato il governo PRODI, poi hanno ha avuto un confronto dialettico con la MANCUSO.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) ha ricordato che il liberale BERLUSCONI non ha fatto il liberale.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha ricordato la vittoria del sorriso contro le barzellette, il vento è cambiato.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) ha gioito: a DESIO si è sconfitto il malaffare, si usata la moschea come a MONZA nel 2007 oggi per realizzare una speculazione sul METROPOL si minaccia come alternativa ancora moschea.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) replica non cadremo nella provocazione no a speculazioni sul caso METROPOL.
 
IL consigliere GIULIANO GHEZZI (FI/PDL) ricorda che in tutta Europa nelle elezioni di mezzo termine i governi causa la crisi hanno perso le elezioni ma non si sono dimessi.
Dai banchi della opposizione si dice: bravo Giuliano PISAPIA.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ha ricordato a GHEZZI che è stato BERLUSCONI a chiedere il referendum su se stesso, cosa che nessun leader europeo ha fatto, poi ha chiesto a CARUZ cosa pensasse delle affermazioni di BORGHEZIO su Mladic, replica: la Lega condanna MLADIC.
 
IL consigliere LONGONI (PD) ha ricordato che PISAPIA ha parlato con le persone e che il PD ha votato un giovane consigliere di 22 anni LAZZARINI .
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ha ricordato che si è comportato come uno di sinistra un po' coglione e senza cervello, il presidente INGA lo riprende ma lui risponde che questo ha detto il premier degli elettori di sinistra.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) ha ricordato che le persone non vogliono parlare solo di cemento ma hanno altri problemi gravi e vogliono che la politica dia delle risposte, questa è la causa delle sconfitta del centro destra.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) legge una lettera di un cittadino al sindaco che chiede di poter installare un pannello solare sulla propria cappella di famiglia in cimitero per risolvere il problema delle luci votive.
 
Alle ore 22.10 l'Aula ha preso in esame l'oggetto 165 - Rendiconto bilancio 2010.

IL consigliere SCANAGATTI (PD ) chiedeva di invertire l'odg discutendo prima l'oggetto 168 - Ampliamento residenza assistenziale S.VINCENZO di viale CESARE BATTISTI delibera che in commissione urbanistica ha avuto l'unanimità, opera importante per i monzesi.
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) si è opposto, votazione: 20 contrari, 16 favorevoli, 2 astenuti (INGA e SCOTTI). 
 
Risultato: l'opposizione ha fatto il proprio dovere: in un'aula sorda ha tempestato di domande la giunta sul rendiconto che mostra la pochezza di obiettivi del centro destra, un dato: su 129 milioni di investimenti previsti ne sono stati impegnati 45 milioni: meno 65%, propaganda ma pochi fatti, pensare solo al cemento blocca tutto.
Altro capitolo alienazioni: previste entrate per 28 milioni entrate effettive solo 2 milioni, la società MONZA CREA VALORE SRL che dovrebbe cartolarizzare i nostri gioielli di famiglia cosa ha prodotto?.
 
Alle ore 030 tutti a casa alla prossima cronaca di questa sera Question Time.

Armando
UNITI SI VINCE  



CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 maggio 2011
La maggioranza non c'Ŕ, il consiglio salta...
May 28, 2011 5:27 PM

Tra gli applausi della minoranza questa mattina la maratona del consiglio dalle  ore 10 alle 18 è saltata per mancanza di numero legale: 20 presenti, tutti a casa.
Sono mancati all'appello il SINDACO, arrivato in ritardo, e il consigliere VIMERCATI della Lega.
Incidente di percorso oppure è iniziato il dopo BERLUSCONI dove la Lega non si lascia trascinare in giù dal PDL?
PDL che a MONZA non è ancora nato perché ci sono 2 gruppi AN/PDL e FI/PDL.
La fretta a volte come dice il proverbio crea dei problemi e il cemento non sempre va via liscio ma si mette di traverso.
Ieri a MONZA ha piovuto per un ora e le strade sono diventate dei ruscelli, pensate cosa potrebbe capitare a MONZA con un diluvio di un'ora con la variante al PGT, in auto oltre le catene ci vorranno i canotti di salvataggio in dotazione sulle barche. 
Il cemento va fermato perché MONZA va salvata.
Alla prossima cronaca di lunedì 30 odg - rendiconto bilancio 2010.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 maggio 2011
Ancora PGT
May 27, 2011 10:11 AM

Dopo 4 consigli di seguito l'aula ha esaminato 50 emendamenti ora ne mancano 1635 e sabato la maratona continua dalle ore 10 alle 18.
Grazie alla determinazione dei consiglieri FAGLIA e VIGANO' i tempi si allungano e tra la maggioranza, 22 consiglieri inchiodati per mantenere il numero legale, serpeggia un grande nervosismo, a un certo punto il consigliere PEPE ha avuto un diverbio con il presidente INGA perché non limitava l'intervento del consigliere VIGANO' .
IL presidente replicava (vieni qua tu al mio posto) poi il presidente cadeva in una sottile provocazione di VIGANO' lasciando la sua sedia dirigendosi in modo direi risentito verso VIGANO' , fermato da altri consiglieri.
IL consigliere PEPE voleva andarsene a casa perché ritiene di essere “preso per il culo” dal VIGANO' , poi uscito dall'aula si è rilassato rientrando dopo  10 minuti.
Forse la maggioranza dovrebbe fermarsi e non puntare tutto sul braccio di ferro per imporre il cemento.
Gli emendamenti di CP sono sequenziali:  sul polo 02 polo multifunzionale ex sportivo chiedono di ridurre la superficie edificabile da 25 mila m2 a 5 mila, poi a scalare di 1000 m2 a 6 mila, 7 mila, 8 mila, fino a 24 mila, per un totale di 20 emendamenti per ogni emendamenti sono 10 minuti e FAGLIAVIGANO' spiegano in modo ripetitivo perché non è più una cittadella dello sport e si vuole edificare 75 mila m3 per fare la sede della fiera, un albergo di 100 stanze e perché costruire ancora quando lo stadio brianteo non è utilizzato nelle sotto tribune e poi dove volete costruire?
L'assessore CLERICI lamentava che gli emendamenti sono ripetitivi e proponeva una mediazione di ridurre da 25 mila a 20 mila m2 di slp, mediazione respinta.
Durante la serata sono stati accolti emendamenti di FL sul policlinico come aumentare gli appartamenti per gli anziani in gestione del comune da 10 a 12, ridurre gli indici Ut da 0,40 a 0,35, accolto anche un emendamento di GHEZZI che limita dopo negoziazione con il policlinico a Ut 0,50 mq su 100 mq si può edificare 50 mq come massimo.
Accolto anche un emendamento .del PD che chiede una vasca di espansione per evitare le inondazioni.
Accolto anche un emendamento di CP che chiede di non edificare sul polo 02 per terziario e direzionale.  
 
La serata si era aperta con la celebrazione di un minuto di silenzio per monsignor TOMALINO.
IL consigliere BRIOSCHI (FL) denunciava la chiusura del bar FLAT di via Camperio, perché l'ARPA ha rilevato lo sforamento dei decibel, causando così gravi danni per gli operatori, propone di applicare  modalità meno rigide, poi lamenta la chiusura di via OSIO senza comunicare nulla a nessuno creando disagi e chiede quando si riaprirà.
Sulla chiusura del FLAT ASCRIZZI lamentava che un assessore ha denunciato la chiusura su face book e concludeva dicendo che non si può fare maggioranza e opposizione nello stesso tempo ma si devono risolvere i problemi.
 
I consiglieri RIBOLDICONSONNI (PD) denunciano il traffico allucinante in viale Lombardia: per fare via VITTORIO VENETO ci vuole più di 1/2 ORA .
 
LA consigliera COLOMBO E (CP) con 3 interpellanze denuncia la mancanza di climatizzazione della biblioteca per ragazzi, sauna, la biblioteca è negata ai disabili perché non è accessibile e che fine ha fatto la biblioteca nell'ex caserma S.PAOLO.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) segnala che Berlusconi oltre dare del coglione a chi vota a sinistra ora dice che è senza cervello, fatevene una ragione è il vostro capo, è il capo del centrodestra.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) denuncia che sul bunga bunga si è fatto un gran baccano mentre quando capita a un socialista non si dice nulla, la minoranza gli ha ricordato che Strauss Kahn è finito in galera e si è dimesso, il consigliere ha apprezzato l'arresto di MLADIC criminale di guerra che applicava i metodi TITINI finiti con le foibe.  
 
IL consigliere LONGONI (PD) denuncia che il CDA di Scena Aperta è stato rinnovato nelle persone di Luca Magni, Roberta Gremignani, Dario Funaro  secondo il consigliere questo rinnovo triennale va oltre il mandato del sindaco e secondo art 71 legge 69 18 giugno 2009 dopo un bilancio triennale in perdita il CDA non va rinnovato.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) ha ricordato che se la prossima amministrazione volesse cambiare il cda, dovrà spendere dei soldi come per un allenatore di calcio sfiduciato, MONZA più è diventato MONZA meno con lancio del telefonino e le sgommate in piazza Cambiaghi, scelta inopportuna.
 
L'assessore BONESCHI replica che spiegherà dopo una verifica con il cda e risponderà anche alle richieste del consigliere VIGANO' sul pagamento della parcella dell'avvocato vincente nella causa relativa alla Cascinazza ,VIGANO' denunciava che è meglio lamentarsi con i proprietari della Cascinazza non con l'avvocato che fatto vincere il comune.
 
La serata si è conclusa alle ore 0.35, alla prossima seduta di sabato alle ore 10 non dico prossima cronaca perché sabato ho un impegno vedrò di recuperare lunedì 30, vi ricordo che il 30 l'odg è il rendiconto 2010, martedì 31 odg Question Time e il 01 giugno ancora variante PGT.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 25 maggio 2011
Ancora PGT
May 26, 2011 12:54 PM

*Terzo consiglio comunale di fila per il cemento mentre MONZA muore nel traffico; il piano del traffico chi lo ha visto?.
Buche nelle strade, disoccupazione, insomma un disastro ma il centro destra continua con il cemento e pensa solo a chi costruisce per poi lasciare vuoti gli appartamenti
.*

Ieri sera la fase preliminare ha visto chiedere da parte dei consiglieri comunali cosa intende fare la giunta per salvare le circoscrizioni visto che con i vari decreti  MONZA non avrà più questi organismi già spogliati di potere e di gettone: 40 € lordi ai consiglieri *tagliano i centesimi e lasciano i dobloni*, peccato perché le circoscrizioni, allora comitati di quartiere, nacquero a MONZA nel 1975.
Secondo problema l'ospedale: lì le notizie sono varie prima si doveva rinforzare la struttura perché non a norma secondo le nuove norme sismiche, poi nuovo blocco, ora si torna indietro, molta confusione sotto il cielo, l'ex dirigente SPATA dichiara che non gli è stato rinnovato il mandato perché voleva un nuovo blocco con la casa del bambino posizionato davanti alla struttura.
 
IL SINDACO ha risposto che per le circoscrizioni si sta lavorando con l'assessore ARIZZI  per vedere di porre rimedio, per quanto riguarda l'ospedale tranquillizza: si costruirà un nuovo blocco.

La consigliera ROSSI (CP) chiede che il consiglio incontri i dirigenti dell'ospedale. 
 
Alle ore 21.43 aula prende in esame l'oggetto 155 - Variante PGT.
IL consigliere FAGLIA (CP) prima di iniziare la discussione denuncia che un emendamento sul polo 02, cittadella dello sport, facente parte del maxi emendamento GHEZZI e altri non modifica nulla alla scheda delle variante, quindi l'oggetto 155 va ritirato perché le procedure  sono da inficiare.
Risponde l'arch. RONZONI che lui non entra in merito agli emendamenti, è il consiglio che decide, FAGLIA replica che secondo i criteri l'emendamento non andava accolto, l'architetto replica a sua volta che quello è un maxi emendamento.
L'Aula dopo un po' di bagarre vota per appello nominale: 21 contrari a sospendere l'oggetto,11 a favore, 3 astenuti FLI e SCOTTI FL.
 
Alle ore 22.16 aula ha preso in esame gli emendamenti di CP dal 15 a 24-2, in totale 11 emendamenti, 8 respinti da 21 VOTI o 22 voti. 2 ritirati e uno accolto *incredibile !* l'emendamento 23_1 sulla città pubblica, polo policlinico: nel conteggio del verde escludere le aree a parcheggio. 

Mancano ancora 1658 emendamenti alla prossima cronaca di questa sera.

Armando
UNITI SI VINCE 
  


CONSIGLIO COMUNALE DEL 24 maggio 2011
Ancora PGT
May 25, 2011 2:41 PM

Una lotta contro il tempo, tempo tiranno che  rende molto nervosa la maggioranza di centro destra che punta a cementificare MONZA e che costringe la minoranza in una faticosa lotta in un'aula vuota.
Grazie consiglieri FAGLIA e VIGANO' che con grande determinazione avete tentato di spiegare ai consiglieri di centro destra e all'assessore CLERICI che questa variante crea solo danni per la città.
Ieri sera l'aula ha esaminato 10 emendamenti di CP dal terzo all'ottavo che chiedevano a scalare la riduzione degli indici di edificazione sul polo 01 Policlinico.
 
IL consigliere FAGLIA spiegava che il policlinico aveva chiesto un indice di edificazione di 0.39 mentre  la variante ne offre addirittura 0.40, questo vuol dire vuol dire che su 100 m2 si possono edificare 40 m2, un valore alto.
L'emendamento 3 chiedeva di ridurre gli indici da 0.40 a 0.10, respinto.
L'emendamento 4  da 0.40 a 0.15-emend.5 da 0.40 a 0.20, l'emendamento 6  da 0.40 a 0.25, l'emendamento 7 da 0.40 a 0.30.
L'emendamento 8 proponeva di ridurre da 0.40 a 0.35 emendamento che CLERICI avrebbe accolto, FAGLIA proponeva di mediare a 0.30 perché poi questi indici possono ancora lievitare causa la negoziazione della amministrazione con il privato,  proposta rifiutata, lì è previsto verde e servizi sanitari non terziario, conclusione 8 ritirato mentre gli altri tutti respinti, 24 contro 12 .
FL e FLI hanno votato con la maggioranza .
Per quanto riguarda gli emendamenti dal 9 al 14 sempre sul polo 01 stessa procedura, lì si chiedeva a scalare di aumentare gli appartamenti da dare in gestione al comune per coppie anziane da 10 a 30 scalando fino all'emendamento 14 da 10 a 17. 
FAGLIA spiegava che lì si costruiranno oltre 150 appartamenti su 7500 m2 circa 180 quindi li si può chiedere di più per la collettività, l'assessore smentiva questa tesi, conclusione tutti respinti in aula dove per FAGLIA sarebbe stato più facile far vedere una rosa al cieco.
 
La serata si era aperta con una fase preliminare che ha visto nei 5 minuti a disposizione intervenire diversi consiglieri, 5 minuti che secondo il consigliere MONTALBANO sono insufficienti affermando che la sperimentazione ormai è giunta la termine quindi bisogna tornare ai 15 minuti.
 
IL consigliere Petrucci (Mida) segnala che riunirà la commissione statuto per verificare la sperimentazione del question time.
 
IL consigliere LONGONI (PD) chiede notizie sulla partecipata SCENA APERTA che pare nel 2008 e 2009 ha chiuso in perdita di bilancio.
 
Altro tema di scontro, questa volta tra Lega e FI/PDL il mercato di via TORNEAMENTO che è stato un fallimento perché gestito male secondo MARIANI A (Lega)  che accusava il consigliere di FI della circoscrizione 5 TRIPODI di criticare l'iniziativa e di far di tutto perché questo mercatino non si faccia più visto che crea solo traffico, anche MAURIZIO BERGOMI della associazione commercianti che aveva stimolato l'iniziativa ora si è tirato indietro, questo mercatino danneggia gli altri negozianti .
IL consigliere MARIANI A, lasciato solo, è ripreso dal consigliere GHEZZI (FI/PD) perché non si può attaccare TRIPODI visto che non può replicare, ricordando che i consiglieri di circoscrizione tutelano anche loro il territorio e lo fanno gratis.
IL tema mercatini ha aperto un confronto il consigliere SCANAGATTI (PD) ha ripreso GARGANTINI sui mercatini ad personam, pare che diversi consiglieri caldeggino mercatini kmzero a destra e a manca , il consigliere SCANAGATTI suggerisce di dare un taglio a queste iniziative mal organizzate e di muoversi non nella logica clientelare.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ha segnalato che la mostra sul green verticale fatta in centro è il preludio che ormai il verde sarà verticale perché in orizzontale ci sarà solo cemento.
 
I consiglieri RIGA e CAGLIOTI (FI/PDL) hanno denunciato il poco rispetto verso i consiglieri riguardo la diffida dell'avv. ZOPPOLATO che, a nome degli ambulanti, diffida la giunta e i consiglieri a non votare l'emendamento PEPE (misto) sul mercato del giovedì, emendamento che prevede che la giunta può decidere i siti dei mercati, tale emendamento se approvato potrebbe sfrattare da piazza TRENTO il mercato, diffida fatta pervenire con 20 giorni di ritardo e imbucata nella posta senza protocollarla. 
Secondo la diffida la giunta non è competente a riguardo e quindi l'emendamento non legittimo.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ritiene un errore  da parte dei tecnici aver  accolto l'emendamento PEPE e chiede una verifica, poi denuncia con CIVATI (PD) le bugie da parte del sindaco sulla non esistenza di luoghi per accogliere i rifugiati in MONZA, mentre a Costa Alta la coop META ha accolto 8 rifugiati, gravi le dichiarazioni del sindaco e dell'assessore VILLA contro la coop perché ha accolto senza comunicare, la realtà è che la paura dell'altro non paga più, non porta più voti, la LEGA continua con questo disco rotto.
 
La consigliera COLOMBO (CP) chiede a che punto siamo con il museo etnologico previsto nell'ex cotonificio Cederna: oltre 20 mila pezzi che attendono una sede da anni. 
 
IL consiglio era iniziato con 24 consiglieri: maggioranza più FL ed è terminato alle 0.35, questa sera altro consiglio, la maratona continua, per fermare il cemento l'opposizione ha bisogno di tutto il nostro sostegno,  sta combattendo una battaglia durissima per impedire che MONZA, bella città, si trasformi in una giungla d'asfalto e cemento con il verde verticale e tante auto in doppia fila e in coda.
Mancano 1671 emendamenti.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 23 maggio 2011
Si ricomincia con il PGT
May 24, 2011 12:06 PM

Dopo diverse sedute andate buche o revocate ieri sera il centro destra ha ottenuto il numero legale: 26 consiglieri hanno risposto all'appello.
La maggioranza può oggi contare su 22 voti con il ritorno del consigliere VIMERCATI dal viaggio di nozze e della consigliera CAGLIOTI, dico 22 perché dal voto sui primi 4 emendamenti alla variante la maggioranza ha ottenuto sempre 22 voti.
All' appello hanno risposto anche  FLI e FL, il consigliere DE PASQUALE dell'UDC era assente.
Tra il pubblico era presente una folta delegazione di lavoratori del comune  mentre altri presidiavano l'entrata per protestare contro i tagli al loro premio orizzontale.
La delegazione ha ottenuto un incontro per oggi alle 19.30 con i capigruppo, i lavoratori erano molto arrabbiati perché, come denunciavano i consiglieri MONGUZZIASCRIZZI, si sono trovati 116 mila € per il capo di gabinetto del sindaco CLAUDIO BRAMBILLA.
 
La richiesta di un consiglio a porte chiuse da parte del consigliere SCANAGATTI (PD):  il sindaco deve spiegare cosa è successo il 9 maggio sul balcone tra il sindaco e la consigliera Mancuso per poter riportare la serenità. La mozione viene respinta: 37 votanti, 15 favorevoli, 21 contrari, una astenuta la consigliera MANCUSO, quest'ultima con le lacrime agli occhi ha spiegato che avrebbe perdonato al SINDACO la spinta , ma non la violenza verbale, la mancanza di solidarietà dei consiglieri di maggioranza e degli assessori che credeva amici, solo la minoranza ha espresso solidarietà, la consigliera ROSSI (CP) ha scritto una lettera piena di amarezza al presidente INGA .
 
Altra questione il caso BOSCARINO che cambia ancora la casacca, lascia l'UDC che è passata all'opposizione, entra nel misto in via transitoria; lui si dice moderato e attende nuovi sviluppi dopo le elezioni, per ora si è collocato in maggioranza perché vota sempre con loro, l'UDC ha fatto leggere una lettera al consigliere BRIOSCHI che lo ritiene non più un suo rappresentante.
 
La fase preliminare si è conclusa con la presentazione di una richiesta da parte di 15 consiglieri di minoranza che chiedono un consiglio a porte chiuse sui fatti del 9 maggio sul balcone, le firme sono poco leggibili.
 
Alle ore 22.15 aula ha preso in esame la variante al PGT - oggetto 155 .

La minoranza ha lamentato la mancanza di documentazione tipo le modalità di discussione degli emendamenti proposta nella scorsa legislatura dal presidente MONTALBANO.
Documenti presentati che spiegano le modalità per esaminare gli emendamenti: 5 minuti di presentazioni e 5 di replica, non sono ammessi sub emendamenti, il presentatore deve essere un firmatario, è permesso l'appello nominale, ma non la dichiarazione di voto.
 
Il consigliere RIBOLDI (PD) segnalava che se un consigliere vuole dichiarare il suo voto in dissenso al suo gruppo non gli è permesso di spiegarlo.
La segretaria MUSICO' spiega che può farlo per iscritto, il consigliere SCANAGATTI dice che così si fanno i pizzini, la questione non si stata risolta e l'Aula ha votato le modalità: 22 votanti, 22 favorevoli.
La minoranza ha lamentato anche la non accettazione di 1267 emendamenti, l'assessore CLERICI ha risposto che lui si fida dei tecnici.  
 
Alle 23 43 aula inizia l'esame degli emendamenti il primo e il secondo sono del consigliere GHEZZI che sono 2 errata corrige: il primo colloca l'università sul territorio di MONZA e non VEDANO, il secondo riguarda un liceo privato, approvati entrambi: 24 favorevoli 13 contrari.
 
Poi l'Aula alle 0.06 prende in esame 2 emendamenti di CP sul polo 1 del policlinico, FAGLIA spiega che era sempre previsto verde e strutture sanitarie, oggi si può costruire il 49,9 % di terziario e indica alla Lega, che dice di difendere il territorio, che lì potrebbero sorgere tanti palazzi,nil consigliere TOGNINI (Lega) gli dice “rimbambito guarda i nostri emendamenti”, gelo in aula, poi Tognini si scusa e l'assessore spiega che gli emendamenti della maggioranza prevedono un massimo del 25% di edificazione.
Votazioni: bocciati tutte e due , 22 contrari centro destra, 12 favorevoli, 2 astenuti FL.
Alle ore 0.35 tutti a casa ora mancano 1281 emendamenti
Alle prossime cronache sul cemento del 24-25-26-28 maggio e 1 giugno, il 30 maggio consiglio sugli oggetti 165 - rendiconto bilancio 2010 e 166 - ampliamento residenza sanitaria per malati terminali di via Cesare Battisti.
Il 31 maggio Question Time, sono ben 7 consigli di fila vedrò di fare il possibile per  tenervi informati.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 19 maggio 2011
Seduta deserta
May 19, 2011 11:31 PM

Anche questa sera la maggioranza ha fatto flop erano solo in 20 a rispondere all'appello quindi tutti a casa alle ore 20.35.
Mancava ancora il 21° il consigliere VIMERCATI assente giustificato.
La maggioranza ha perso  2 consiglieri del FLI, 2 di FL più il consigliere DE PASQUALE UDC; la consigliera  CAGLIOTI FI/PDL sono ormai diversi consigli che non si presenta. 
 
Altro colpo di scena: il consigliere BOSCARINO ha lasciato l'UDC  per il gruppo misto perché  non condivide la scelta del partito di passare all'opposizione perché, come lui afferma, a LISSONE a un assessore dell'UDC è stata tolta la delega da parte del sindaco FOSSATI della Lega.
Comunque, sentiremo al prossimo consiglio, sempre se riusciranno a farlo, le  dichiarazioni di BOSCARINO che  ha cambiato 4 volte casacca: eletto in CP, passato al MISTO, passato all'UDC, ritornato al MISTO *In parlamento sono dei dilettanti, perché li al massimo fino ad ora sono usciti e poi rientrati  FLI PDL , o al massimo il cambio di una o due casacche, SCILIPOTI da IDV a RESPONSABILI, CALEARO da PD all'API e poi ai RESPONSABILI*.
 
Questo passaggio ha permesso alla conferenza dei capi gruppo di poter ottenere la maggioranza dei voti ponderali al centro destra.
10 FI/PDL, 4 LEGA, 4 AN/PDL, 1 MIDA, 2 MISTO totale 21 , questa sera la conferenza dei capi gruppo ha calendarizzato le seguenti sessioni di consiglio per i giorni 23-24-25-26-sabato 28 dalle ore 9 il cemento non può attendere, riusciranno in 21 a portare in porto la variante della variante ? Io spero di no, che il vento del NORD salvi anche MONZA.
Alla prossima cronaca di lunedì 23 maggio.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 12 maggio 2011
Seduta deserta, maggioranza in crisi
May 12, 2011 10:09 PM

La potente maggioranza di centro destra che conquistò MONZA nel 2007 al grido di città tradita si sta sciogliendo come neve al sole, questa sera  hanno risposto in 18 all'appello, consiglio saltato per mancanza del numero legale.
Il consiglio di domani revocato, la conferenza dei capigruppo disertata dalle minoranze perché BOSCARINO mancando il capogruppo DE PASQUALE si è definito vicecapogruppo, figura non prevista dal regolamento.
 
Questa settimana erano previsti 4 consigli, ben 3 sono stati revocati, il cemento ha fretta ma si è incagliato, FLI 1/2 , UDC, FL in un comunicato stampa hanno chiesto di cambiare registro e hanno criticato il comportamento del sindaco.
Tolti 2 consiglieri della Lega assenti giustificati, questa sera si sono aggiunti alla minoranza che non ha risposto all'appello, altri consiglieri.
 
SINDACO deve prendere atto che ha dei numeri molto ridotti forse 22, con questi numeri non si può continuare, se questa crepa si allarga. *Monza  non verrà sommersa dal cemento e da città tradita diventerà città salvata*.
Alla prossima cronaca che non so quando ci sarà.

Armando
UNITI SI VINCE


Franco Isman
May 12, 2011 11:10 PM

Sembra il bollettino della Vittoria di Armando Diaz...
Speriamo, speriamo !

Fr.I.

il bollettino della Vittoria


CONSIGLIO COMUNALE DEL 2 maggio 2011
Question Time
May 03, 2011 2:39 PM

Un consiglio comunale rivolto al passato con polemiche sugli anni '70 per cercare di spostare l'attenzione  dai veri problemi della città che rimangono irrisolti come tagli al bilancio, traffico, inquinamento, cemento che avanza.
Un consiglio che allontana le persone dalla politica, allontana anche la stampa, dopo un paio d'ore sono rimasto solo ad assistere ai lavori.
La serata dedicata al Question Time si è aperta con 2 liete notizie: il matrimonio del consigliere VIMERCATI e la nascita di un figlio al consigliere GHEZZI.
 
Poi innumerevoli interventi di 15 minuti che vanno dal mercato del giovedì, finalmente risolto, tutti i 179 stalli hanno trovato posto in piazza TRENTO, allo scippo del referendum sul nucleare, alle esternazionI del MINISTRO ASSESSORE  ROMANI nei confronti degli imprenditori del SUD poco affidabili, contro la collega PRESTIGIACOMO rea di difendere l'energie rinnovabili, al beato GIOVANNI PAOLO II.
 
Poi i consiglieri hanno denunciato il problema della disoccupazione giovanile, il centro natatorio che cade a pezzi e lo stato di abbandono, il gestore lascerà il 30 giugno e l'attesa del nuovo bando, il desiderio di non privatizzare la gestione del NEI, il non taglio dell'erba alle case comunali: causa ritardo bilancio 2011 si attende il via dalla ragioneria per coprire la spesa.
 
Si è continuato con il distributore AGAM di metano che non copre i costi, è stato proposto per risparmiare di renderlo self service, 24 ore su 24, ai ritardi sull'ampliamento della RSA S.PIETRO dove l'ufficio complicazioni del comune continua a ritardare i lavori e di conseguenza l'assistenza agli ammalati di SLA.
 
E poi la denuncia che il comune scarica i costi del pagamento TARSU sui cittadini avendo tolto ad ESATRI la riscossione dei tributi che venivano eseguiti senza pagamento del servizio, dal 2011 si dovranno pagare il costo del bollettino postale 1.1 € o i bonifici bancari dai 2 ai 4 €. 
 
Altre denunce: le bandiere bruciate di CISL e UIL, l'apertura dei negozi durante la festa del lavoro,  le contestazioni del 25 aprile.

In mezzo a tutto questo parlare sono  uscite 2 notizie importanti.
La prima: l'offerta per la colonia di NOLI di 1,8 milioni da parte di un imprenditore di SAVONA, l'assessore ANTONICELLI ha spiegato che se entro 15 giorni nessuno si farà avanti con un'offerta superiore la colonia verrà venduta. *Dopo 2 aste andate a vuoto dove si partiva da 4 milioni siamo arrivati a 1,8 milioni, saldi di fine stagione*.
 
La seconda, non uscita nel dibattito, è la decisione dei GARANTI che con comunicato raccomanda agli organismi comunali competenti di riammettere gli emendamenti di FL sulla variante al PGT non accettati perché presentati dopo il limite posto dalla conferenza dei capigruppo ma prima delle fine della discussione generale, secondo gli articoli 15 e 24 del regolamento,
La decisione è stata presa dai consiglieri VIGANO', MONTALBANO, GESUITA, SCOTTI all'unanimità. 
 
La serata è diventata frizzante quando il consigliere GHEZZI (FI/PDL) ha denunciato uno striscione del FOA BOCCACCIO che ha occupato uno stabile di via Aspromonte.
Lo striscione riporta i nomi dei 21 consiglieri che hanno deciso di far gestire la VILLA REALE per 22 anni con 5 milioni più un pagamento di 60 mila € di affitto annuo, lo striscione definisce servi dei padroni i 21, questo fatto riporta agli anni 70.
La richiesta del capogruppo del PD di votazione per appello nominale ha permesso ai 21 di metterci la faccia, la posizione del consigliere ASCRIZZI che chiede un confronto dell'amministrazione con chi occupa illegalmente una proprietà privata, invita l'assessore VILLA a stimolare il Ministero dell'interno e il prefetto per risolvere il problema.
Conclude chiedendo quali iniziative sull'anno del volontariato.
 
L'assessore VILLA replica dicendo che il FOA BOCCACCIO ha occupato una proprietà privata, l'amministrazione comunale ha segnalato l'accaduto al prefetto e sollecita quotidianamente le forze dell'ordine per risolvere il problema in modo pacifico.
La CIRCOSCRIZIONE 3 ha dato il patrocinio al FOA BOCCACCIO posizione opposta all'amministrazione *Assessore era una biciclettata per ricordare i martiri della resistenza, volete perfino proibire ai giovani di andare in bicicletta?".
 
Subito il consigliere SCANAGATTI ( PD) ha osservato che questa è una provocazione, il vostro immobilismo vi porta a cercare il nemico nei ragazzi del FOA, è iniziata la campagna elettorale ma non vi salverà, anche la minoranza ci ha messo la faccia, e poi si sarebbero saputi lo stesso i nomi, comunque porto la solidarietà ai consiglieri citati sul manifesto, ma voi dovete applicare la legge, la città è piena di manifesti fascisti di Ordine Nuovo e nessuno ha visto nulla, avete intitolato un giardino a RAMELLI vittima della violenza facendovi scudo di un povero ragazzo, apriamo un dibattito serio sulla politiche giovanili in città voi più che gli sportelli dell'assessore SASSOLI non avete fatto, confrontiamoci sugli anni '70, non come dice il consigliere TOGNINI della Lega, anche lui messo in lista per avere organizzato un incontro alla sala Maddalena nel 2006  sugli anni '70, ma con il signor LUIGI CIAVARDINI condannato per la strage alla stazione di BOLOGNA , per accontentare uno sparuto gruppo isolato di nostalgici fascisti. 
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) denuncia come gravissima la provocazione del consigliere GHEZZI, figlio di papà, che crea teoremi gravissimi “lei non sa che allora furono i giovani dei quartieri popolare a pagare con la vita”.
Teorema che tenta di coinvolgere chi ha un idea diversa  sulla VILLA  per criminalizzare il dissenso, GHEZZI replica che ha solo constatato un fatto e non ha creato nessun teorema.
 
IL saggio consigliere PETRUCCI (MIDA) ha invitato tutti a fare un passo indietro ricordando che lui c'era allora e stava da una parte, si ricorda le situazioni difficili, la paura a uscire di casa , MONZA non ha avuto morti solo per caso mentre ROMA ha visto diversi giovani morire.
 
La serata si è conclusa con un confronto vivace tra l'assessore SASSOLI, rea secondo la consigliera MANCUSO (FLI ) di fare solo propaganda e solo sportelli e di discriminare alcune associazioni di volontariato accusandola di essere figlia di papà.
 
Alle 0.31 tutti a casa, alla prossima cronaca di giovedì 5: ODG variante al PGT; per la settimana prossima sono stati calendarizzati consigli  per i giorni 9-10-12-13, maggio il cemento non può attendere.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 aprile 2011
Question Time andato deserto
April 28, 2011 10:11 PM

Cronaca di un consiglio mancato solo 20 consiglieri hanno risposto all'appello, 17 di maggioranza, 3 di minoranza,  alle 20.31 tutti a casa.
Forse per il Question Time sarebbe bene non applicare il concetto del numero legale.
Alla prossima cronaca di lunedì 2 maggio, l'ODG dovrebbe essere ancora il Question Time, a maggio fioriscono le rose, pare invece che fioriranno tanti consigli per portare a casa la variante *la maggioranza e il cemento hanno fretta".

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 20 aprile 2011
Bilancio consuntivo 2010 - criteri per gli emendamenti
April 21, 2011 3:31 PM

IL consiglio comunale di ieri sera si è aperto con il contenzioso degli emendamenti alla variante al PGT.
IL consigliere BRIOSCHI (FL) denuncia che gli emendamenti presentati dal suo gruppo non compaiono nell'elenco distribuito ai capigruppo.
IL presidente INGA risponde che non sono stati accolti perché presentati fuori tempo massimo, la data era stata decisa dalla conferenza dei capigruppo ad unanimità: le ore 12 del 24 marzo 2011* Pare che il ritardo sia stato di 3 minuti*.
 
BRIOSCHI replica ritenendo assurdo il diniego, il regolamento afferma che vanno consegnati prima della fine della discussione generale, quindi si sente defraudato, chiede che si riunisca la conferenza dei capigruppo per rivedere la decisione, se non bastasse si rivolgerà al consiglio, alla commissione dei garanti, al prefetto.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) si dice disponibile in qualità di presidente della commissione dei garanti di convocare la stessa
 
L'Aula si divide tra chi ritiene la procedura corretta e chi no.
LA segretaria generale MUSICO' afferma che la conferenza dei capigruppo decide le modalità dell'aula, poi comunica che gli emendamenti sono stati consegnati 80 dopo 3 minuti e 500 nel pomeriggio.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) afferma che la conferenza dei capi gruppo non può limitare i tempi perché l'art 16 dello statuto e l'art 15 del regolamento pongono dei limiti temporali solo per gli emendamenti che dipendono dal regolamento di contabilità, questi sono di materia urbanistica e vanno accolti.
Infine dichiara che su questa questione non si può votare.
 
IL  consigliere GHEZZI (FI/PDL) pur difendendo le decisioni della conferenza dei capigruppo chiede che la stessa esamini la questione il 2 maggio, dopo un'ora di confronto la proposta viene accolta da tutti.  
 
IL consigliere BRIOSCHI presenta una interpellanza che chiede quali siano le disposizioni che regolano i tempi di consegna degli emendamenti, chi lo decide, chi ha redatto il parere, il nome del progettista della variante, i compiti del direttore generale, la sospensione dell' oggetto 155 - variante fino al riscontro degli emendamenti.
 
Alle ore 21.30 si è aperta la fase preliminare con i consiglieri di opposizione. 

ùIL consigliere SCANAGATTI (PD) chiedeva al sindaco notizie sul il vincitore del bando della Villa Reale e di poter verificare tutta la documentazione.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiedeva cosa avesse fatto il comune dopo il via libera della presidenza del consiglio sul distributore nel parco, chiede che la questione della piscina e dei bungalow siano spiegati in consiglio e non solo in commissione prima di ogni decisione, presenta una interpellanza sulle decisioni prese dal comune riguardo il distributore nel Parco, conclude dichiarando che la sua lista è pronta a ricorrere, il sindaco esprime fuori microfono il suo disappunto.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) denuncia che realizzato uno strappo gravissimo i monzesi dovranno pagare per sedersi sui prati del Parco .
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) chiede notizie al sindaco sui lavoratori del parco che fine faranno.
 
IL SINDACO risponde che contro la malafede e le bugie nulla può fare perché le persone verificheranno che non si pagherà per sedersi al Parco, difende le commissioni e ritiene la variante la delibera più importante, per quanto riguarda i lavoratori l'incontro è andato bene.
IL consigliere Faglia (CP) replica che la variante non ha nulla di etico perché distrugge le aree agricole e chiede che il consiglio venga informato e non esautorato.  
 
Alle ore 22.10 aula prende in esame l'oggetto 155 - Variante al PGT - criteri di ammissibilità degli emendamenti.
Su 2656 presentati in tempo 1154 sono stati ritenuti non idonei quindi ne verranno esaminati 1502, in attesa delle decisioni su quelli di FL.
I consiglieri di opposizione non contestavano  i 7 criteri per accogliere gli emendamenti ma il modo di applicazioni denunciando contraddizioni e disparità.
Si apriva un dibattito andato avanti per un paio d'ore, il consigliere CONSONNI difendeva i propri emendamenti sui NAF, nuclei di antica formazione, a S.ROCCO, S.FRUTTUOSO, in centro, cartine aeree effettuate dal catasto militare nel 1890.
L'assessore CLERICI rispondeva che allora non c'erano gli aeroplani, il consigliere replicava le mongolfiere si.
Alla fine della discussione l'aula votava una mozione del consigliere GHEZZI che affermava che l'Aula recepiva le modalità di valutazione per accogliere gli emendamenti: presenti 23, favorevoli 23, le minoranze e FL non hanno partecipato al voto.

Alle 24 tutti a casa CON GLI AUGURI DI BUONA PASQUA.
Alla prossima cronaca del 28 aprile odg Question Time.
*Permettetemi una riflessione forse le opposizioni hanno presentato pochi emendamenti, perché se la variante l'approvano entro l'anno, la maggioranza continua compatta, invece sotto le elezioni qualcuno potrebbe non votare la variante se estromesso dalle liste, vi ricordo che il consiglio con il 2012 passa da 40 a 32 e la giunta da 14 a 8*.

BUONA PASQUA e BUON 25 APRILE  a tutti.
Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 19 aprile 2011
Bilancio consuntivo 2010
April 20, 2011 12:52 AM

Un consiglio breve chiuso alle 22 si è aperto con la richiesta del consigliere LONGONI (PD) di ricordare VITTORIO ARRIGONI pacifista assassinato a GAZA da una cellula terroristica.
L'Aula celebra un minuto di silenzio.
La fase preliminare è aperta dal consigliere MONTALBANO (PD) che denuncia i segnali inquietanti come quello del rappresentante sindacale UGL che commenta il rifiuto dell'assessore regionale CATTANEO di incontrare il sindacato UGL un rifiuto che può costargli caro e di finire come il giuslavorista BIAGI.
Altro fatto inquietante i manifesti dal titolo fuori i brigatisti dalle procure, il centro destra e il suo premier alzano il livello dello scontro.
 
IL consigliere CONSONNI (PD) denuncia che la maggioranza di centro destra della circoscrizione 4 che  non si è presentata in consiglio facendo mancare il numero legale, consiglio convocato per discutere del traffico causato dal cantiere di viale Lombardia, critica l'affermazione dell'assessore DI LIO che ha paragonato la VILLA REALE al parcheggio di piazza Trento e Trieste tutti e due gestiti dal privato, il consigliere ha ricordato che il parcheggio è stato costruito dal privato mentre la VILLA è dei monzesi. 
 
IL consigliere VIGANO (CP) segnala la retromarcia del governo sul nucleare, retromarcia strumentale per bloccare i referendum su acqua e legittimo impedimento, il tentativo di non far raggiungere il quorum, denuncia l'atteggiamento  contro i libri testo “comunisti” non graditi dal premier, forse gli saranno graditi quelli sul bunga bunga, “mi vergogno di questo premier”.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede che per la piscina coperta nel Parco il consiglio venga coinvolto, non come fu fatto per il distributore di carburanti.
 
La consigliera ROSSI (CP) legge la lettera di una cittadina che denuncia che un diversamente abile non può accedere alla stazione ferroviaria, non funzionano i montacarichi e l'ascensore ormai da 7 anni.
 
IL consigliere MARIANI A. (Lega) denuncia che per riparare una centralina ENEL bruciata, in via QUINTINO SELLA si toglie la corrente mercoledì dalle ore 11 alle 14.30 colpendo il commercio pasquale della zona, creando danni agli operatori in un momento di crisi.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) spiega che il premier non fa un buon servizio alla scuola privata quando demonizza gli insegnanti della scuola pubblica, la scuola è tutta pubblica sia statale, paritaria o comunale, impari dal cardinale Tettamanzi che indica nella scuola tutta un servizio al PAESE.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) denuncia che Monza è oramai soffocata dal traffico.
 
L'assessore VILLA replica che il problema della stazione ferroviaria è un problema lontano, l'ascensore non è norma dalla inaugurazione del 2005 *Ma quelli  del fare sono al governo da 4 anni *, per il traffico il problema sono i cantieri *Siamo messi bene*.
 
Alle ore 21.10 aula prendeva in esame il Rendiconto del bilancio 2010 - oggetto 165.
In un'Aula molto disattenta l'assessore MELORO si diceva ottimista dai dati del rendiconto perché i numeri dimostrano che la situazione non è così messa male come denunciato, abbiamo garantito i servizi e garantito le entrate grazie al buon lavoro degli uffici che hanno contrastato l'evasione su ICI, TARSU e TOSAP, le entrate previste sono state confermate
Entrate previste 202 milioni, USCITE 201,7 milioni.
Spesa Corrente 133 milioni, Conto Capitale 28,5. *Sugli investimenti  si misura una buona amministrazion,e se fa progetti e li realizza, a MONZA nel 2010 erano previsti 129 milioni di investimenti, a consuntivo se ne sono impegnati 45 milioni ma spesi solo 28,5  meno del 20%, è qui che si dimostra che il centro destra ha fallito, come dice l'opposizione stanno solo portando avanti i progetti della giunta FAGLIA*.

Alle ore 22 tutti a casa alla prossima cronaca di questa sera odg VARIANTE al PGT emendamenti il cemento non può attendere.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 14 aprile 2011
Villa Reale, non se ne parla, Bilancio di previsione 2011- emendamenti e votazione finale
April 15, 2011 10:52 AM

Questa mattina alle 3.45 il consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione 2011: a favore la maggioranza di centrodestra, contrari PD, SEL, FLI, astenuta FORZA LOMBARDA, la lista FAGLIA ha abbandonato l'aula per protesta.
IL penultimo bilancio del MARIANI II può essere considerato il peggior bilancio del comune, come affermato dal consigliere ASCRIZZI;  è stato approvato un bilancio di tagli alla spesa sociale, dove la spesa per investimenti è appesa alle cartolarizzazioni che per ora non hanno dato frutti.
Su 71 emendamenti ne sono stati ammessi 40, accolto l'emendamento del SEL che crea un fondo di 100 mila € per l'agenzia della casa, come indicazione dalla commissione speciale.
Accolto quelli PD che chiedono riduzione buoni pasto mense scolastiche per i genitori in CIG (Cassa integrazione): 25 MILA €.
Accolti tessera libera circolazione sui mezzi pubblici, più 10 mila €, e buoni spesa per acquisto medicinali, più 10 mila €, per i lavoratori in CIG,
Accolti emendamenti per la prevenzione disagio giovanile ,più 10 mila €, e più 20 mila € per il progetto barcamp per i giovani.
Accolti più 150 mila € da prelevare dal capitolo illuminazione piazze per costruire la passerella ciclo pedonale sul canale OSLAVIA/VALCAVA, accolta la copertura del NEI per 300 mila € da prendere dal capitolo riqualificazione aree verdi
Su 29  emendamenti del PD  sette sono stati accolti, bocciati quello di alienare la sede ex INAIL costata 5,5 milioni e lasciata vuota per trovare risorse per la VILLA REALE, bocciati tutti gli emendamenti su S.ROCCO scuole, sottopassaggio GENTILI/BORGAZZI bretella SOLONE/MARCONI *il mio quartier*".
 
Bocciati tutti i 12 emendamenti di CP *La LISTA FAGLIA si trova in completa solitudine gli viene fatta pagare la loro determinazione contro la variante al PGT*  per questo motivo hanno abbandonato l'aula, la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la bocciatura del BOSCO DELLA MEMORIA NEL PARCO PER LE VITTIME MONZESI del nazifascismo ha ottenuto il solo voto della lista, 2 voti, con l'astensione del PD perché non condividevano il prelievo di 150 mila € dal recupero strade nel parco.
Bocciati tutti gli emendamenti di CP che chiedevano di non svendere i beni di famiglia come Centrale del Latte e Fossati Lamperti.
Bocciati tutti quelli di FLI non ammesso quello di FL che chiedeva una tassa di scopo per trovare risorse per la VILLA.
Accolti quelli della maggioranza: quello della consigliera CAGLIOTI  per il sostegno alle ragazze madri, più 20 mila €;
quelli della LEGA sulla viabilità e per il recupero dei viali del parco.
quelli di AN/PDL su viabilità e video sorveglianza zona viale Libertà.
quelli FI/PDL per prevenzione e riabilitazione, tutela ambientale, scuola secondaria superiore per acquisizione beni, e servizi generali, risorse da prelevare dalla alienazioni.
 
La serata era iniziata con molto nervosismo con la presenza di un folto pubblico perché l'aula doveva votare l'ODG 164 che chiede di verificare se gli indirizzi indicati dall' odg votato ad unanimità il 13/03/09 sono stati rispettati dal consorzio VILLA REALE .
La minoranza  e FLI e FL e misto denunciano che il consiglio comunale non è stato coinvolto e che oggi si apriranno le buste che svendono la VILLA al privato per soli 5 milioni di €  con un affitto di 30 mila € annui per 30 anni.
La votazione è stata fatta per appello nominale 21: CONTRARI AN/PDL , FI/PDL, LEGA, MIDA, BOSCARINO, UDC.
FAVOREVOLI PD.SEL,CP,FLI,FL,MISTO,DE PASQUALE UDC.
Alla dichiarazione del voto l'aula urlava vergogna, ladri, applausi,  nel corridoio c'è stato un confronto duro tra alcuni  consiglieri di maggioranza e il pubblico.
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) lamentava di essere stato insultato, e veniva invitato dalla minoranza a non fare la vittima .
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) fa presenta che ancora una volta la maggioranza si è salvata grazie a due trasfughi eletti con l'opposizione, dà fastidio ma i fatti sono questi.
IL consigliere BOSCARINO (UDC) rispondeva che lui salvò anche FAGLIA e lo fece gratis !!!
Gli rispondeva (PD) SCANAGATTI ricordandogli che lui non era determinante.
Alle 22.58 aula prendeva in esame il bilancio fino alle 3.45.
Alla prossima cronaca di 18-19-20 marzo odg Variante PGT  emendamenti, il cemento non puòattendere, monzesi ricordatevi che in urbanistica una volta fatto il danno non si torna più indietro.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 12 aprile 2011
Bilancio di previsione 2011- discussione
April 13, 2011 11:13 AM

LA MAGGIORANZA USCITA DALLE URNE NEL 2007 NON C'E' PIU', arranca e perdi pezzi, la cronaca deve iniziare dalla conferenza dei capi gruppo convocato ieri sera alle 18.30 .
IL presidente INGA proponeva il calendario delle prossime sedute convocate per i giorni giovedì 14 e sabato 16 tutto il giorno, dalle alle 9 alle 18, per analizzare i 3000 emendamenti alla variante al PGT .
I capigruppo segnalavano la gravità della proposta perché gli emendamenti non sono stati consegnati ai consiglieri; votazione: 20 favorevoli, 20 contrari, proposta bocciata.
I capigruppo di minoranza proponevano di dibattere giovedì l'odg sul bando sulla VILLA REALE; votazione: 20 favorevoli, 20 contrari, respinta.
Ogni capo gruppo quando vota esprime il voto ponderale del gruppo: PD 9 voti, SEL 1 voto, CP 4 voti, a questi si sono aggiunti 2 voti di FL, 2 voti di FLI, 2 voti UDC del capogruppo TOTALE 20.
L'ex maggioranza dispone di 18 voti tra AN/PDL, FI/PDL, LEGA più 1 voto MIDA e 1 voto del consigliere PEPE del gruppo misto. 
 
La serata è iniziata in modo molto nervoso, il numero legale è stato garantito dal SINDACO che in aula vota e dal consigliere BOSCARINO *seduta ad oltranza fino alla votazione del bilancio con i 71 emendamenti*.
Fuori microfono sono iniziate accuse e contro accuse, il consigliere SCANAGATTI (PD) segnalava che la maggioranza in aula si regge grazie a due eletti nel centro sinistra passati alla maggioranza *consiglieri DALLA MUTA e BOSCARINO*.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) ricordava che nella passata legislatura Insieme per Monza passò all'opposizione ma grazie a tre transfughi di IPM e a un altro consigliere eletto con la minoranza *sempre BOSCARINO* fu possibile a FAGLIA di governare; dai banchi della minoranza replicavano non transfughi ma rimasti in maggioranza. 
 
Dopo diversi interventi sulla conferenza dei capigruppo, il consigliere RIBOLDI (PD) chiedeva al SINDACO come mai ha chiesto un aiuto economico agli imprenditore per mettere li 25 milioni, ma cosa centro tutto questo con il BANDO, così ho letto dalla stampa, il SINDACO come al solito non ha gradito una interpretazione data dalla stampa auspicio appellativo.
 
IL consiglieri PETRUCCI (MIDA) invitava a piantarla di dire che la maggioranza ha fretta e non si confronta con la città, come ha affermato il consigliere FAGLIA: si sono fatte 28 sedute di commissione e 22 consigli.
IL consigliere BRIOSCHI (FL) replica: “caro PETRUCCI un po' di coerenza vota per la VILLA”, controreplica: “ti sono amico ma da te lezioni di coerenza non ne prendo”.
 
Alle ore 22.20  l'Aula prendeva in esame l'oggetto 163 - Bilancio preventivo 2011.
IL consigliere LONGONI (PD) denunciava che il federalismo non è la panacea di tutti i mali e occorre pensare a qualcosa di nuovo visto la mancanza di risorse, basta con finanziamenti a pioggia alle associazioni.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) chiedeva il taglio delle consulenze e indicava il dott. FERRARI, legale per le questioni del mercato, cause perse nei confronti degli ambulanti; visto il non interessamento dell'aula smetteva di parlare, dicendo: ”cosa sono qui a fare, me ne vado a casa se disturbo”. 

Alle 22.40 il presidente INGA convocava una conferenza dei capigruppo urgente, alle 23 rientravano in aula con le seguenti comunicazioni: il consiglio di questa sera non è più ad oltranza ma chiude alle 0.30, sono convocati i consigli di giovedì 14 con odg la VILLA REALE, con votazione, poi si discuterà di VARIANTE PGT come per i consigli dei giorni 18-19-20 aprile, gli emendamenti verranno consegnati entro domani ai capigruppo in forma cartacea e ai consiglieri in dischetto, il 19 l'Aula esaminerà il rendiconto di bilancio 2010.
 
La serata è proseguita con gli interventi dei consiglieri di maggioranza e minoranza con la presenza di pochi assessori, il consigliere ASCRIZZI (SEL) denunciava il peggior bilancio del Comune, è meglio che ve ne andiate a casa visto che a giugno il bilancio andrà rifatto; la consigliera COLOMBO E. (CP) denunciava i tagli della cultura, il consigliere SCANAGATTI (PD) ricordava che i tagli ammontano a 14 milioni e non a 8, e che sugli investimenti su 80 milioni ben 61 vengono  da privati per oneri di urbanizzazione, è prevista la finanza di progetto per le scuole, ma chi lo farà? Non sono parcheggi e cartolarizzazioni, dopo 2 fallimenti ci tentate per la terza volta, dobbiamo pensare a consorzi e risparmi seri, perché  sarà sempre più complicato.
IL BILANCIO è stato difeso dai consiglieri COLOMBO A e VIMERCATI, visto il periodo di crisi bisogna essere virtuosi come il comune di MONZA con i costi standard per CATANIA, TARANTO e altri dovranno adeguarsi.
ALLE 0.30 tutti a casa alla prossima cronaca di giovedì, odg VILLA REALE non mancate.

Armando
UNITI SI VINCE 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 11 aprile 2011
Bilancio di previsione 2011- discussione
April 12, 2011 4:44 PM

Ieri sera il consiglio comunale ha visto la presenza tra il pubblico di una folta delegazione di giovani del FOA Boccaccio, hanno distribuito un volantino dal titolo VOI UCCIDETE IL VERDE CON IL CEMENTO, NOI FACCIAMO VIVERE IL CEMENTO CON LA CULTURA, sabato pomeriggio hanno occupato un azienda dismessa in via ASPROMONTE.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) ha invitato il sindaco ad un confronto aprendo ai giovani che non vogliono una città dormitorio e chiedono spazi per fare cultura, musica e socializzare.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) replica, bene il confronto ma questo è un compito del PREFETTO, di ordine pubblico, non si occupano aree private, la legalità prima di tutto *d'accordo legalità, ma con la prescrizione breve si risolve tutto , basta essere incensurati e magari un buon avvocato*. 
 
Altri consiglieri di minoranza sollecitano un confronto e una apertura ai giovani e un consiglio che esamini le politiche giovanili, altri ricordano che nella scorsa legislatura secondo la minoranza di allora doveva essere la giunta risolvere tutto.
 
Altro tema importante la denuncia del consigliere BRIOSCHI (FL) che comunica che la commissione ecologia ha esaminato la proposta della SIAS di costruire una piscina coperta e un certo numero di bungalow nel PARCO, nella convenzione SIAS non è previsto, ancora una volta il consiglio non è stato coinvolto.
 
IL consigliere FAGLIA (SEL) denuncia che questo è lo scambio con SIAS  per il distributore di carburanti nel parco, la piscina esistente è un valore architettonico per il rispetto dell'ambiente, MONZA non ha bisogno di piscine coperte.
 
IL SINDACO replica che si sta studiando e che vedremo come finirà, ricorda che la piscina è un valore ma deve essere ristrutturata .
 
Altri consiglieri denunciano l'atteggiamento del ministro MARONI che vuole uscire dal UE, non si può accusare la FRANCIA quando il governo non convince nemmeno le regioni del NORD di centro destra come la maggioranza dei governi europei.
 
IL consigliere LONGONI (PD) enuncia con una serie di dati la precarietà dei giovani nel mondo del lavoro costretti a vivere senza diritti con la media di 827 € al mese di salario.  
 
La minoranza chiede con forza che sulla piscina e sul Consorzio sia il Consiglio a dare gli indirizzi.

Alle ore 22.20 l'Aula prende in esame l'oggetto 163 - BILANCIO DI PREVISIONE 2011 - discussione generale.
Diversi interventi ripetono che il bilancio così impostato sui tagli non offre nulla, oggi alle ore 17 anche CGIL, CISL, UIL, pensionati, dimostreranno davanti al comune contro i tagli e perché dopo tre richieste di parlare con il sindaco hanno ricevuto altrettanti dinieghi, li ha incontrati solo l'assessore MAFFE'.  
Alle ore 0.30 tutti casa, alla prossima cronaca di questa sera, ODG bilancio, sono stati presentati 24 emendamenti da parte di CP, 1 di SEL oltre i 29 del PD.
Questa sera seduta ad oltranza fino  a votazione, la maggioranza ha fretta, il cemento non può aspettare.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 aprile 2011
Bilancio di previsione 2011- risposte
April 08, 2011 2:36 PM

Su sollecitazione del consigliere MONTALBANO (PD) e altri consiglieri l'Aula celebra un minuto di silenzio per le vittime del Canale di Sicilia, si parla di oltre 200 persone donne e bambini, grazie alla Marina Italiana sono stati tratti in salvo una cinquantina di naufraghi.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) segnala che all'entrata ci sono diversi lavoratori del Parco che chiedono rispetto e vogliono sapere come avverrà il loro passaggio dal Comune al Consorzio.
Vorrebbero essere coinvolti signor sindaco le chiede chiarire, ci sono 20 famiglie che pensano al loro futuro.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) afferma che vorrebbe capire cosa sta succedendo, come  il PD siamo disponibili a un confronto ma in consiglio e non leggere sulla stampa a cose fatte, siamo preoccupati per la città.
 
IL consigliere CIVATI (PD) sarebbe bene oltre che fare solidarietà fare fatti, gli immigrati vanno accolti in tutte le regioni.
Poi comunica che domenica si voterà nel Canton Ticino, GIULIANO BIGNASCO detto il BOSSI di LUGANO conduce la sua campagna elettorale per cacciare i 45 mila frontalieri italiani accusati di rubare il lavoro, BOSSI dice föra di bal, a pochi chilometri da GEMONIO c è qualcuno che ci rende pan per focaccia, c'è sempre qualcuno più a nord.   
 
IL consigliere COLOMBO A. (FI/PDL) come presidente della commissione Parco è convinto della scelta del Consorzio e chiede un occhio di riguardo perché non si possono lasciare i lavoratori nell'incertezza. 
 
LA consigliera ROSSI (CP) ricorda che un altro caso lasciò i lavoratori nell'incertezza, quelli della scuola BORSA pasati dal comune alla Fondazione, il tentativo di mantenerli dipendenti comunali non fu possibile per motivi di legge.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) ha esordito dicendo che il Consorzio in 2 anni ha creato più problemi che soluzioni, il direttore e un dirigente assorbono il 50% della spesa, diverse decine di migliaia di € SINDACO, MAFFE', DI LIO ci chiariscano in consiglio.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) personale al consorzio colpe degli effetti la gestione della giunta, poi comunica i risultati  di un convegno del POLITECNICO dove si denuncia che spariscono 20 campi di calcio di aree agricole in un giorno, a MONZA e BRIANZA il 53% del suolo è stato urbanizzato, consumati oltre 1500 ettari negli ultimi anni.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) sulla questione Parco e Villa: noi regaliamo l'autodromo e il golf, non sono d'accordo, poi cosa succede se il consorzio dura 20 anni e la convenzione 30.
Non possiamo essere informati dalla stampa occorre un consiglio.
 
I consiglieri SCOTTI (FL) e RIBOLDI (PD) si dicono preoccupati per la fine del Parco e Villa, il consigliere del PD torna sulla questione accoglienza e emergenza: MONZA non può non offrire siti.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) solidarietà ai lavoratori ma a tutti, denuncia che persone sane usano il cartellino per diversamente abili per posteggiare, avvisa che agli incroci sono tornati visi pallidi che chiedono l'elemosina, conclude segnalando che non solo MONZA urbanizza ma anche VIMERCATE, CERNUSCO

IL consigliere VIGANO' (CP) replica che lui ha parlato di provincia MB, poi se qualcuno fa male non dobbiamo fare peggio.
 
IL SINDACO SPIEGA che lo statuto definisce tutto quindi i lavoratori devono stare tranquilli L'autodromo e il golf cediamo le voci attive e passive quindi nessuna spesa come poi spiega l'assessore al BILANCIO *MA sindaco con il tuo sindacato sono sparite la centrale del latte 2007, TPM, AGAM, adesso anche autodromo, golf, villa e parco, per fortuna che qualcuno della tua maggioranza si è accorto, a furia di dialogare tra sordi in aula la minoranza, la stampa e 12 mila cittadini hanno mandato il segnale*
IL SINDACO poi invita a non ascoltare la stampa, solito refrain, invita a non giudicare il lavoro degli altri, perché io prendo zero e Petraroia si è occupato delle parte nobili e ha recuperato 20 mobili per arredare la villa, il Consorzio non è uno stipendificio, per il 30 giugno il passaggio verrà fatto, i lavoratori saranno incontrati settimana prossima.
 
Diversi consiglieri hanno replicato dicendosi insoddisfatti per il pasticcio chiedendo un consiglio.
IL consigliere LONGONI (PD) raccoglie le firme anche tra consiglieri della maggioranza,
il consigliere RIBOLDI (PD) replica che per i 20 mobili il Consorzio non ha fatto molto.
 
ALLE 21.39 l'Aula prende in esame l'oggetto 163 - Bilancio di previsione 2011 - risposte degli assessori.
A causa di una riunione dei capigruppo si sospende la seduta per 5 minuti *ho visto un colloquio tra il consigliere PETRUCCI e il SINDACO che alzando al voce citava l'assessore MAFFE' esortando quando manca la politica le cose non si risolvon, in giunta deve spirare un aria molto frizzante*. 
 
Alle 21.50 si riprende con le risposte che definiscono le varie voci, la questione più preoccupante è che questo consiglio vedi tagli pesanti sui servizi sociali, CGIL CISL UIL hanno scritto a tutti i consiglieri perché la giunta non risponde, -3 milioni servizi sociali, -1,9 milioni pubblica istruzione, -1,5 milioni ambiente; unica voce positiva + 750 mila € per la viabilità; in totale la partita corrente passa da 137.628.029 per il 2010 a 128.297.844 -8,7 milioni, ma con il 2011 arriva Godot: IL FEDERALISMO, aspetta e spera.
 
Per la partita in conto capitale l'assessore MANGONE ha spiegato lo stato dell'arte afferma che loro hanno fatto diverse opere purtroppo non sappiamo comunicare, si lamenta che in 2 giorni non si può preparare delle risposte precise, afferma che gli uffici lavorano, poi il tutto dipende dalla copertura economica: alienazioni o oneri di urbanizzazione.
Sulla biblioteca di piazza S.Paolo  entro il 2012 ci sarà il bando, per il nido di via MONVISO siamo a buon punto, il problema è la scuola materna: mancano i fondi, obiettivo sanare tutte le scuole con certificazione,  ne mancano solo alcune, a bilancio 2,16 milioni, abbiamo bonificato dall'eternit diverse sedi pubbliche, per le scuole BELLANI e CITTERIO che sono da rifare occorrono 17 milioni con la finanza di progetto non è appetibile per il privato si pensa al leasing costruendo, ma anche qui in altro comune la Corte dei Conti ha posto il veto, stiamo studiando per capire come fare.
Difficoltà per i sottopassaggi BERGAMO/AMATI e OVIDIO MESSA per le lungaggine di FS per OVIDIO MESSA  c'è stato un ricorso al TAR quindi quando si va in tribunale i tempi si allungano.
Anche per l'Adp Rondò ci sono difficoltà: il privato vuole gestire la sede della Guardia di Finanza senza passare dai bandi, noi non siamo d'accordo, altro contenzioso,  i costi sono lievitati e passa in secondo ordine l'Agenzia delle Entrate *Questa affermazione deve far riflettere: il privato costruisce per se, poi si vedrà per il pubblico, è un monito per la variante una volta fatta non si torna più indietro*.
Devo dire che fare l'assessore alle opere pubbliche è veramente arduo per tutti ci sono troppe difficoltà burocrazia , l'assessore però ha risposto a tutte le domande, perfino è andato su in ufficio per rispondere alla consigliera MANCUSO che chiedeva i dati delle consulenze, lui ha risposto per il suo settore.
Conclude con la bocciofila di S.FRUTTUOSO, si sono dette della bugie, il comune pagava bollette salatissime, i gestori si sono ritirati, adesso ci sono fondi per 250 mila € per sistemare e ridare al quartiere un centro di aggregazione, siamo al progetto esecutivo.
L'Aula ha ringraziato l'assessore portandogli la solidarietà per il fatto che in 2 giorni non si possono dare risposte precise.
Devo che l'impegno è stato massimo, alle ore 24 tutti a casa, prossimi consigli i giorni 11 e 12 aprile: discussione generale emendamenti al PGT, il PD ne ha presentati 29, il termine per presentare gli emendamenti scade oggi alle 11 .

Armando
UNITI SI VINCE  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 5 aprile 2011
Bilancio di previsione 2011-domande e risposte
April 06, 2011 11:30 AM

Un consiglio non appassionante disertato dalla stampa.
Il consigliere CONSONNI (PD) torna sul traffico allucinante causato dal cantiere di viale Lombardia, traffico che si trascina fino in S.BIAGIO, la via MONTELUNGO è percorsa contromano, il canale VILLORESI è una discarica, almeno recuperate la segnaletica stradale gettata nel suo alveo.
L'assessore ANTONICELLI replica che il consorzio Villoresi pulisce l'alveo mentre lo smaltimento è di gestione comunale "Devo dire che sono anni che vedo l'alveo del VILLORESI usato come discarica e nessuno ha mai pulit,o almeno in zona BORGAZZI*.
 
La consigliera MANCUSO (FLI) risponde al capo gruppo GHEZZI (FI/PDL) che ha chiesto in una intervista da che parte stiano i finiani, noi stiamo dalla parte dei cittadini che ci hanno votato rispettando il programma, la variante al PGT non è stata definita quindi verificheremo, il consorzio non era nel programma, noi  siamo stati estromessi dalla maggioranza, quindi verificheremo di volta in volta, non siamo ne maggioranza ne opposizione *Dopo la maggioranza critica FL nasce una nuova forma di collocazione politica, come è difficile capire la politica* .
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) risponde alla collega e ammette che nell'intervista del giornale ha risposto di chiedere ai FINIANI se fossero in maggioranza o all'opposizione, comunque anche noi stiamo dalla parte degli elettori, l'importante è il rispetto reciproco tra le forze politiche di maggioranza e di opposizione.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) ricorda il processo Ruby, afferma che non si mai occupato di gossip ma quello che è successo oggi è di una gravità inaudita: il Parlamento, la Camera dei deputati, ha creduto che Ruby fosse la nipote di Mubarak, 314 deputati, inaudito.
 
IL consigliere GESUITA (FI/PDL) nel suo secondo intervento dal maggio 2008 interviene citando il degrado della VILLA che un canale tv nazionale ha denunciato, propone che i consiglieri si rechino a verificare, mai nessuno ha detto niente, oggi che si sono trovati i denari ci sono proteste, conclude affermando che mai in 55 anni lo Stato ha fatto un opera pubblica in città.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ringrazia GESUITA perché è l'unico della maggioranza che accetta di discutere della VILLA REALE mentre glia altri lo impediscono, l'ala della VILLA che ha mostrato la TV non è interessata dalla ristrutturazione, ricorda che il salone delle feste che ci permette di fare bella figura è stato fatto grazie alla legge VELTRONI, come FASSINO ha trovato i denari per il tribunale, 21 milioni, come DI PIETRO ha trovato i denari per il tunnel di viale Lombardia, tutte opere e finanziamenti di governi di centro sinistra.
I 314 che hanno decretato che Ruby è la nipote di MUBARAK hanno acuito la rottura tra la politica e i cittadini, è stato il peggior momento della Repubblica *Quasi un altro 8 settembre, cosa deve ancora succedere perché il popolo italiano esca dall'oblio*.
IL consigliere poi affermava che l'assessore VILLA manca ancora ma in città con questo traffico non si può continuare così, il PD farà delle proposte per risolvere il problema.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) segnala che alcuni cittadini si sentono presi in giro dalla proposta di VIMERCATI, tassa di scopo per la VILLA, la Lega fa propaganda poi impedisce il confronto con un azione ostruzionistica, azione scorretta che una maggioranza non deve fare perché impedisce un diritto.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ricorda che aveva fatto una domanda al sindaco su cosa la giunta, dove sono volati stracci e campanelli, abbia deciso sul passaggio di proprietà di VILLA e PARCO con le concessioni di Autodromo e Golf  al CONSORZIO.
Alienazione di beni preziosi con danno per le entrate del comune *il canone di golf e SIAS andranno al consorzio*, come sarà ceduto il personale (19 persone), cosa farà il comune di MILANO, perché il consiglio comunale non è stato coinvolto.
Conclude sul caso Ruby che è di una gravità inaudita: i casi sono due o il PREMIER è un bugiardo perché sapeva che non era la nipote di Mubarak, oppure uno stupido perché si fatto ingannare da una minorenne, e stupidi i 314 che ci hanno creduto, vergognoso.
 
IL SINDACO si dice d'accordo per un tour in VILLA dei consiglieri, poi risponde che le giunte sono molto frizzanti, quando c'è da decidere su cose importanti ci si confronta, anche i francescani si confrontano *Volano anche li chi stracci e campanelli ?*.
Poi “se lei crede alla stampa faccia pure, guardi io leggevo solo le notizie sportive bene sbagliano anche quelle: i play off di ACQUA PARADISO si giocano mercoledì non giovedì *Come scritto sul GIORNALE di MONZA * .
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) replica che sa benissimo che in giunta non siete degli angioletti, il problema sono il consiglio comunale che non ne sa niente e sono i cittadini: a pagare prima viene la CITTA'.
 
Alle ore 21.25 l'Aula prende in esame l'oggetto 163 - Bilancio di previsione 2011 - fase domande e risposte.
I consiglieri di minoranza denunciano che non è possibile fare le domande perché manca la relazione degli assessori quindi dai numeri non si comprende cosa intendono fare.
IL presidente INGA spiega che è un ritardo della tipografia che verranno consegnati oggi poi chiede di intervenire per 15 minuti per dare la possibilità agli assessori di rispondere a voce, la minoranza replicava che in aula erano presenti solo 5 assessori su 14 .
 
Diversi consiglieri di minoranza si sono susseguiti nella domande preoccupati rispetto ai tagli ai servizi sociali, circa 3 milioni e contestano come faccia l'assessore a dirsi tranquillo.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) afferma che  questo BILANCIO andrà sicuramente soggetto a variazioni *Ci sono troppe entrate definite solo sulla cart,a vedi cartolarizzazioni valutate 26 milioni con le aste andate deserte* . 
 
La consigliera COLOMBO E. (CP) chiede notizie sul depuratore e ALSI, la risposta dell' assessore BONESCHI è che il master plant prevede un investimento di 80 milioni, per adesso è stato finanziato per 55 milioni *S.ROCCO ha pazienza!!!!*.

*Credo inoltre sia grave l'aumento di entrate per permessi di costruire da 19 milioni del 2010 a 24 per il 2011:  altro cemento. La domanda sono entrate previste con la variante esecutiva oppure no, nel caso negativo sarebbe gravissimo*.

 
ALLE 0.20 tutti a casa, alla prossima cronaca di giovedì 7, risposte di altri assessori.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 4 aprile 2011
Bilancio di previsione 2011
April 05, 2011 10:27 AM

Per la terza volta la maggioranza di centro destra ha impedito al consiglio comunale di esprimersi sulla VILLA REALE, che si trova a MONZA ma chi decide il suo destino si trova altrove *Alla faccia di “padroni a casa nostra”, meglio non far esprimere il consiglio comunale per evitare fratture*.
Al termine della fase preliminare il consigliere SCANAGATTI (PD) chiedeva l'inversione dell'odg per continuare la discussione sulla svendita della VILLA.
Dopo varie interpretazioni regolamentari da parte del segretaria comunale che riteneva non possibile l'inversione, l'Aula votava: tutti PRESENTI 41; CONTRARI  22 (LEGA, PDL, MIDA, 1/2 UDC BOSCARINO, MISTO PEPE: quest'ultimo molto critico sull'ecomostro e contrario alla svendita al privato della VILLA ha cambiato idea); FAVOREVOLI 19 (PD, CP, SEL, FLI, FL,1/2 UDC DE PASQUALE).
IL numeroso pubblico abbandonava l'aula al grido di vergogna, vergogna.
La spaccatura dell'UDC era avvenuta anche nella conferenza dei capigruppo alle ore 18 dove alla richiesta di calendarizzare la questione VILLA la maggioranza si è opposta.
La fase preliminare è stata aperta dal consigliere MONTALBANO (PD) il quale voleva raccontare una barzelletta come fa il premier, poi chiedeva al sindaco cosa era successo in giunta, da notizie stampa erano volati gli stracci sulla questione VILLA, della giunta la cosa poco importa, ma sindaco cosa sta succedendo perché la città deve sapere, pare che ci siano difficoltà per passare la gestione dal comune al consorzio questione di personale e altro, insomma siamo allo sbaraglio.
 
I consiglieri SCANAGATTI e CONSONNI (PD) denunciavano il caos di viale Lombardia dove i cittadini non sono avvisati e ANAS e IMPREGILO la fanno da padroni; il turno notturno si farà ma per agevolare il movimento terra si parla di migliaia di camion, i consiglieri consigliano di far passare i TIR e dirottarli sulla A4.
 
Diversi consiglieri hanno denunciato quel poco onorevole diversamente intelligente che ha offeso l'onorevole ARGENTIN perché spiegava il perché lei non aveva potuto battere le mani all'intervento del collega BOCCHINO .
 
IL consigliere BOSCARINO (indipendente UDC)  denuncia che ragazzi “bene” ma molto maleducati dalle 15 del pomeriggio disturbano, urlano e sporcano in via ALESSANDRO PENATI.
 
L'assessore ANTONICELLI in merito alle luci votive rispondeva che per ora sono sospesi i pagamenti dei 35 € per l'impianto per ogni punto luce ma si continua a verificare con la concessionaria.
 
Alle ore 21.50 l'aula prendeva in esame oggetto 163 - Bilancio di previsione 2011 *meglio tardi che mai, prima il cemento*
L'assessore MELORO in un aula vuota e disattenta spiegava la delibera più importante per una città.
L'assessore, come ogni anno, spiega che ci sono difficoltà causate dalla crisi vedi GRECIA, PORTOGALLO, IRLANDA, SPAGNA, che  il patto di stabilità ci blocca, ma con il federalismo si vede una via d'uscita *Aumento delle tasse come addizionale IRPEF, tasse di scop * ma dal 2014. Poi ha elencato con una serie di slide i numeri che prevedono una spesa corrente per 128 milioni con un taglio rispetto al 2010 di circa 9 milioni, ciò vuol dire tagli e meno servizi come servizi sociali (3 milioni) cultura, sport. Per quanto riguarda la spesa di investimenti in conto capitale la cifra prevista è di circa 80 milioni .
La previsione di 80 milioni deve essere coperta da 26 milioni di alienazioni *Per ora aste andate deserte, se non si cartolarizza non si può coprire la spesa* 15 milioni di mutui, 15 milioni di oneri di urbanizzazione, 20 milioni da privati, 6 milioni di contributi regionali.
L'assessore concludeva che il patto di stabilità è stato rispettato, in caso di non rispetto le penalità sarebbero pesanti, come il non poter assumere nessuno, il non poter accedere a mutui, il pagamento della copertura dello sforamento con risorse proprie, la riduzione della spesa corrente tornado alla spesa dei tre anni precedenti. 
I tagli positivi sono quelli alle consulenze da 1,6 milioni a 0,324 milioni: oltre 80%.
L'assessore concludeva informando che l'indebitamento è stato contenuto, non come con la precedente amministrazione che passò da 80 milioni a 120 mentre attualmente ci si attesta sui 130 milioni.
 
Alle ore 22.35 l'aula prendeva in esame la relazione della Commissione speciale per l'accertamento della situazione degli assegnatari di alloggi comunali ERP.
IL presidente ASCRIZZI (SEL) leggeva il documento approvato da tutti i gruppi dopo 24 sessioni che hanno studiato lo stato dell'arte: la città offre 50 appartamenti ERP su una domanda di 600, mentre il privato ha oltre 2000 appartamenti sfitti, la proposta è che l'amministrazione metta a disposizione  un fondo di garanzia di 100 mila € per stimolare il privato ad affittare a canone sociale, incontrare la domanda con l'offerta con agevolazioni fiscali con la garanzia di far rispettare i contratti a favore del  privato che affitta a canoni sociali.
La situazione è questa: su 1400 appartamenti comunali ci sono 409 casi di morosità che vanno da 49 a 508 €.
Ci sono 36 abusivi, di cui 32 morosi, 10 di questi sono conosciuti dai servizi sociali, gli stranieri sono circa l'8%.
La proposta è far rientrare la morosità con dilazioni di pagamento ma di intervenire con decisione nei confronti di chi non rispetta i contratti, con attenzione ai casi di povertà.
Diversi consiglieri sono intervenuti, significativo l'intervento di LONGONI (PD) che afferma che le case comunali non possono essere lasciate a vita e per generazioni, bisogna ruotare, e che il privato deve farsi carico del problema, non può lasciare sfitto mentre il problema casa sta diventando drammatico per le giovani coppie, i singoli, le famiglie che si dividono: la domanda di casa cresce.
 
IL consigliere MARIANI A (Lega) segnala che il suo movimento aveva presentato delle proposte non accolte come dare la casa a che è residente da 10 anni e non da 5, prima agli italiani e poi verificare i furbetti che lavorano in nero e dichiarano entrate nulle, occorre controllare il vero tenore di vita: ferie, tv, auto lussuose ecc.
 
L'assessore replica che ogni 2 anni si chiede il reddito e perfino i conti correnti e si interviene se qualcosa non funziona.
Alle ore 0.15 aula votava: 32 presenti, 32 favorevoli, un successo per ASCRIZZI.
Alla prossima cronaca di questa sera odg BILANCIO DI PREVISIONE.

Armando
UNITI SI VINCE 
  


CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 marzo 2011
Ancora PGT
April 01, 2011 11:04 AM

Ieri sera i militanti del PD hanno donato ai consiglieri di maggioranza e agli assessori il KIT dei cementificatori, un mattone, sabbia e cemento; tutti hanno accettato con ironia ad eccezione del SINDACO che ha risposto con una battuta padana che riguarda il lato B, così hanno riferito i militanti.
Ieri sera si è conclusa la discussione generale, il cemento si avvicina perché ora l'Aula deve esaminare gli emendamenti:
- 2134 di CITTA' PERSONE lista FAGLIA
- 435 del PD
- 40 di SEL per il centro sinistra
- Un centinaio per  FL, maggioranza critica, cosi si sono autodefiniti.
- 30 di FLI, estromessi dalla maggioranza.
- 4 per il MISTO che da ieri ha dichiarato di rientrare in maggioranza, mi dicono che tra i 4 uno chiede di spostare il mercato da piazza TRENTO per CAMBIAGHI.
Poi ci sono dei maxi emendamenti della maggioranza *Forse si sono accorti di aver esagerato*.
La serata dopo due interpellanze dei consiglieri MARRAZZO (PD) che chiedeva come mai il settore manutenzione si siano trasferiti negli uffici dell'ex ospedale, scelta che costa in affitti e traslochi e MONTALBANO (PD) che denunciava che gli abitanti di via SPALTO PIODO erano impossibilitati di arrivare a casa causa il mercato del giovedì: né contromano da via Azzoni Visconti né da porta LODI chiusa.
 
Alle 20.42 aula prendeva in esame la Variante PGT sessione ad oltranza fino alla conclusione della discussione generale.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) segnalava che il compito dei consiglieri è il bene comune, questa variante non è utile alla città, il PGT vigente definito stalinista, no sovietico puntualizza GHEZZI risponde SCANAGATTI che l'amico Putin era il capo.
Dopo 45 minuti il consigliere concludeva che “dopo l'approvazione di questo PGT potete pure dimettervi perché avete svolto il vostro compito come indicato dal vostro mandatario, scelta legittima, ma non utile per la città”.
 
La consigliera COLOMBO E (CP)  ha segnalato il consumo di suolo e ha segnalato che questo PGT sposta il progetto al processo vuol dire che saranno i privati a dirigere la danza.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL), primo consigliere di maggioranza ad intervenire, ricorda che la maggioranza rese possibile l'approvazione del PGT del CENTRO SINISTRA solo per amore della città per impedire il ritorno al PICCINATO, ma con l'impegno di modificarlo subito perché  servono i servizi a costo zero come strade sottopassaggi aree verdi, occorre semplificare le procedure per lo sviluppo della futura città pubblica, ingiusto comunicare che noi siamo cementificatori e affermare che vogliamo fare un favore all'ex proprietario della Cascinazza che voi chiamate in modo dispregiativo il nostro padrone.
Conclude che la maggioranza è aperta al confronto.
 
Alle 22.21 il consigliere SCANAGATTI (PD)  dichiara che il PGT divenne vigente e votato dal centro destra perché il PICCINATO non prevedeva l'edificazione della Cascinazza per questo avete presentato la variante, poi ricorda alla LEGA che il Benevolo prevedeva il parco di cintura urbano, oggi cosa è cambiato che accettate tutto, grave avere modificato aree industriali in residenziali in un momento di crisi molti che potranno costruire non sono in grado di dimostrare da dove provengono i denari.
Come per la giustizia per salvarne uno si fa un disastro, il Documento di Piano dura 5 anni, Il Piano delle Regole invece crea danni dove non sarà possibile porre rimedio.* Vedi ADP rondò ecomostro e via Magenta*. 
Poi sapete benissimo che l'OVOVIA farà la fine della metro a fune,per la metro ROSSA fine a MONZA costa 1,5 miliardi e i denari non ci sono.
Conclude siamo vicini alla  campagna elettorale non avete fatto nulla in questi 4 anni, ma per il futuro, per la mobilità cosa volete fare, dove sono i progetti.
 
IL consigliere TOGNINI (LEGA) precisa che loro si sono confrontati e hanno da subito chiesto chiarezza, che il parco di cintura non era solo verde ma anche servizi, noi siamo per la salvaguardia delle cascine in città, poniamo nel recupero della VILLA REALE un punto fermo, siamo per verificare le  volumetrie e limitarle come richiesto negli emendamenti.
 
IL consigliere PETRUCCI (MIDA)  facciamo chiarezza noi faremo un parco urbano ripiantumando la città, finalmente  si chiuderà la storia decennale della Cascinazza *Ma con FAGLIA la cosa era risolta con la sola ristrutturazione della stessa e alcune edificazioni di tipo produttivo* i nostri emendamenti renderanno la variante migliore.
 
Il consigliere ADAMO (FI/PDL) ricorda che loro non sono soldatini ma votano secondo il programma.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) denuncia il ritardo di 4 anni per la variante, negli ultimi anni a MONZA si costruito male rendendo più brutta città critica che la maggioranza non si sia confrontata sulle scelte come AGAM, VILLA, per questo siamo usciti da FI perchè il confronto è il sale della democrazia oggi chi acquista immobili troverà cattive sorprese quando vuole vendere perché il valore verrà deprezzato, siamo maggioranza critica, collaborativi con verifica.
 
IL consigliere PEPE (MISTO) ringrazia per il confronto nelle 28 commissioni , ritiene la variante una buona scelta ritenendosi in maggioranza, il bosco cittadino verso il Villoresi sarà una buona cosa.
 
Il consigliere VIGANO' (CP) fa presente che questa sera è venuto fuori un altra variante le carte presentano un altro film dove non si costruisce sulle aree dismesse perché sono da bonificare e le aree dismesse sono diventate quelle agricole,gravissimo non aver applicato il vigente c'è voluto CLERICI per capire che c'erano piani attuattivi tenuti fermi per anni.
In tutta EUROPA si pensa a salvaguardare le aree agricole qui si edifica, grave questa scelta, la perequazione facoltativa così la legge non è uguale per tutti.
 
IL consigliere CIVATI (PD) tranquillizza come  le iscrizione di tutti i consiglieri del PD fatte al momento è solo un pesce d'aprile, poi consegna lo studio del PD su via LIBERTA' che mette a confronto diverse aree previste a verde da BENEVOLO e VIGANO' aree tutte cementificate dalla variante: via NEGRELLI , S.ANASTASIA, GALLARANA, STUCCHI BOSISIO, STUCCHI SICILIA, MANTEGNA, da verde a 260 mila m3, un disastro.
 
Conclude il consigliere FAGLIA (CP) in un'aula in smobilitazione, fa presente che MONZA non vuole solo speculazione edilizia, dove i valori non sono lo sviluppo ma solo soltanto basati sul denaro; questa VARIANTE fa solo gli interessi di chi si vedrà trasformare le aree agricole in edificabili, la città non lo merita.* Adesso gli emendamenti speriamo che il BEATO TALAMONI ispirerà la maggioranza per non votare il cemento e far sparire le aree agricole*
Alle 1.30 tutti a casa alla prossima cronaca di lunedì 4 odg Bilancio di Previsione 2011 i tagli imposti da TREMONTI consigli previsti 4-5-7-11-12 aprile la maratona continua, una volta verificato gli emendamenti dagli uffici e se accettati altra maratona di consigli.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 marzo 2011
Question Time
March 30, 2011 12:31 PM

Sulla VILLA REALE la maggioranza non vuole far esprimere un parere al consiglio comunale: per le seconda volta ha bocciato le mozioni della minoranza per esprimere un voto sul bando gestito da INFRASTRUTTURE LOMBARDE che di fatto esautora i monzesi .
Ieri sera Question Time con pochissimi assessori, quindi un question time che non funziona, alla mozione del consigliere BRIOSCHI (FL) che chiedeva di votare l'odg 1078 la maggioranza ha fatto mancare il numero legale, si è fatta auto ostruzionismo: 15 votanti, 14 favorevoli, 1 contrario, alle 23.40 tutti a casa.
La notizia è che mancavano 4 consiglieri di minoranza ma oggi la minoranza ha conquistato 4 consiglieri 2 di FL e 2 del FLI.
* Il problema è che la minoranza non è coesa e va in ordine sparso è la ripetizione dello scenario del parlamento ,UNITI SI VINCE NON è il mantra di questa opposizione*.
 
La serata si è aperta in un consiglio disattento con un intervento del consigliere ASCRIZZI (SEL)  che segnalava tra il pubblico la presenza dei lavoratori della COLOMBO STRADE che si sono recati in Regione per ottenere la cassa integrazione che dovrebbe essere possibile, per qualcuno è possibile l'accompagnamento alla pensione.
IL consigliere propone una commissione consiliare che si occupi del lavoro, propone che queste famiglie siano sgravate dal pagare i servizi come asili nidi, mensa per i figli, aiutati con l'affitto o sul mutuo, l'amministrazione dovrebbe impegnare le aziende che lavorano per il comune ad assumere questi lavoratori che sono esperti, che per anni hanno lavorato sulle strade al freddo e  al gelo.
Conclude ricordando che la chiusura della COLOMBO è dovuta anche in parte  ai non pagamenti del comune di MONZA, se non si paga le aziende chiudono, oggi lavorare per il pubblico non è più una certezza.
 
IL SINDACO replica al giusto appello del consigliere e ricorda che sulle tariffe dei servizi non c'è problema, ma ricorda che il patto i stabilità vieta anche ai comuni virtuosi di poter pagare i fornitori: in cassa abbiamo  32 milioni ma non possiamo spenderli perché egli economisti gli hanno spiegato che così non si farà la fine della GRECIA e che la situazione è drammatica.
 
Vari consiglieri poi sono intervenuti portando la solidarietà ai lavoratori dicendosi preoccupati sui tagli di ben 3 milioni sui servizi sociali, il consigliere ADAMO (FI/PDL) ha proposto di fare come a MUGGIO' che per i cassa integrati scatta subito la revisione ISE si detto disponibile a dar vita a una commissione. Per la precisione il consigliere MARIANI A. ha precisato per il lavoro prima gli italiani vanno aiutati.
Poi come esperto di ferrovie ha spiegato perché l'ascensore non funziona, il problema è che non si può fare il collaudo perché l'ascensore non è a norma, il comune ha trovato 40 mila € per sistemarlo e presto potrà essere preso in consegna da RFI.
Vari consiglieri di minoranza hanno spiegato che la cosa dura da anni, che RFI non può fare finta di niente, che i diversamente abili non possono accedere alla stazione, poi l'ascensore è stato messo dalla società CENTOSTAZIONI.
IL SINDACO ha invitato tutti i consiglieri a firmare una lettera a RFI per risolvere il problema perché con le Poste, ALER, RFI, il comune può solo chiedere ma non ha nessun potere.
 
La consigliera COLOMBO E (CP) ha letto un report sulla gravità del consumo di suolo: il cemento sta soffocando, stiamo consumando il pianeta. Ha letto la mia lettera al sindaco dal titolo “Marco fermati la storia non ti assolverà”, pubblicata su Arengario, Giornale di MONZA, Cittadino) dove ricorda il MARIANI 1 con il PRG BENEVOLO, parco di cintura urbana, abbattimento del palazzo dell'UPIM, ferrovia interrata mentre oggi la variante uccide tutte le aree agricole e in auto dovremmo attrezzarci con catene e canotti.
 
IL SINDACO risponde che sono una brava persona, ma poi fa presente che per UPIM si è preso una denuncia, che la ferrovia non  si può interrare causa la poca pendenza per passare sotto il Lambro *Sindaco a TORINO oggi si va da porta SUSA a porta NUOVA sotto il tunnel* tranquillizza non spariranno le aree agricole, insomma non risponde a tutte le domande ma almeno dal 2 novembre 2010 ho avuto qualche risposta grazie alla consigliera COLOMBO.
 
Altri consiglieri hanno criticato i ministri FRATTINI per la dichiarazione che non preoccupa il fatto che in EUROPA ci hanno lascito fuori dalla porta, il consigliere MONTALBANO (PD) ha criticato BOSSI per il “fuori dalla balle”, leggendo un report sulla tragedia di LAMPEDUSA dove migliaia di esseri umani sono stati lasciati in mezzo alla merda e al piscio, ma in mezzo in quel inferno è nata una vita.
Purtroppo questi interventi vengono fatto senza la presenza della stampa e con nessuno tra il pubblico.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ricorda che il patto di stabilità si chiama TREMONTI e ricorda all'aula che l'assessore CARUGO chiuse lo sportello lavoro, che oggi molti in città fanno fatica, che oggi non vanno salvati alcuni lavoratori ma nessuno deve essere figlio di un DIO minore, i sindacati non vanno annichiliti perché da lì si perdono i diritti.
Conclude denunciando che la ristrutturazione nel corpo della POLIZIA MUNICIPALE non va bene, è sbagliato togliere i vigili che compiono le verifiche amministrative per metterli in strada, grave togliere la pattuglia di notte.
 
IL consigliere MONGUZZI (FLI) chiede chiarezza sulle luci votive, le persone vanno avvisate, grave la crisi e le inefficienze del pubblico, la casta politica ha stipendi altissimi,mentre molti cittadini arrancano e perdono il lavoro, è una vergogna, la società civile viaggia a 100 km/ora mentre la pubblica amministrazione viaggia a -20.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) ricorda che il numero legale lo ha dato la maggioranza e che gli ODG presentati dai consiglieri  BRIOSCHI e FAGLIA sulla VILLA REALE  non  hanno visto la loro presenza in aula durante l'appello, CP assenti 4 su 4.
Poi ha concluso difendendo l'operato del governo sulla vicenda degli immigrati tunisini a Lampedusa ricordando che la FRANCIA ci respinge indietro i clandestini grazie a un accordo del 1997 firmato dal governo PRODI sui respingimenti reciproci.
*Dopo il bel intervento sul numero legale, la serata si è conclusa con il numero legale fatto saltare dalla maggioranza, forse pensava di essere in minoranza, a voi le conclusioni*. 
La maratona continua si  va avanti con la media di 12 consigli al mese, alla prossima cronaca di giovedì 31, odg - variante PGT conclusione discussione generale, non mancate.  

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 marzo 2011
Il destino della Villa Reale
March 29, 2011 11:21 AM

Ieri sera in un aula affollata, con la presenza dei media nazionali: Corriere della Sera, Repubblica, TG 3 e molti fotografi  e cineprese, il consiglio comunale doveva esaminare e riappropriarsi della VILLA REALE .
Dopo una lunga serata l'Aula non ha deciso nulla,  alla richiesta di votare un odg la maggioranza ha fatto quadrato iscrivendosi  a parlare in massa come mai avvenuto prima: alle 030 erano iscritti ancora 15 consiglieri.
Alla mozione del consigliere LONGONI (PD) che proponeva di concludere la serata con un voto, è nata una disputa procedurale ,il presidente INGA e i consiglieri di maggioranza GHEZZI e PETRUCCI spiegavano che la discussione generale non era ancora terminata, che se si fosse votato si apriva un precedente, alla richiesta di programmare la votazione per questa sera il presidente rispondeva che non vi era il tempo materiale, 24 ore, per avvisare tutti i consiglieri per cambiare l'ODG da Question Time a Villa Reale.
La consigliera MANCUSO (FLI ) proponeva di votare per proseguire ad oltranza affermando che prima veniva la città.
Tra diverse proposte, alla fine aula ha votato per il proseguimento ad oltranza: bocciato, 20 contrari e 19 favorevoli, alle 040 tutti a casa.
*Riflessione da ieri sera la minoranza si è allargata da 14 a 19 sulla questione VILLA con l'aggiunta di FLI, FL e gruppo MISTO, ma una opposizione non coordinata che permette a una maggioranza risicata di sopravvivere, purtroppo si ripete ciò che avviene in parlamento*.
 
La serata si è aperta con una fase preliminare che ha fatto perdere tempo perché c'è il vizio di alcuni consiglieri di minoranza di parlare di massimi sistemi che purtroppo servono solo da tribuna ma non possono trovare soluzione in ambito comunale.
Tipo i tagli della GELMINI sul sostegno ai diversamente abili, la stazione che dopo 8 anni non ha messo ancora in moto l'ascensore impedendo l'accesso ai diversamente abili, problema di RFI, il raddoppio del reddito  del premier.
Il consigliere VIGANO' (CP) smentisce le dichiarazioni del settimanale ESAGONO che in prima pagina comunica un accordo tra il suo gruppo e l'assessore CLERICI sulla variante al PGT: meno emendamenti in cambio di una variante meno pesante.
IL SINDACO molto caricato risponde che anche lui ha problemi con la stampa, comunica che per il problema ascensore alla stazione più che fare l'ambasciatore con RFI il comune non può fare.
L'assessore GARGANTINI comunica che in piazza TRENTO il giovedì 10 banchi rimarranno fuori perché gli altri non si stringono* alla faccia della solidarietà degli ambulanti* IL PD propone di occupare piazza S.PAOLO * Cosi roviniamo anche quella piazza , visto che in piazza TRENTO ci sono già rotture del pavimento*.
 
Alle ore 21 .20 l'Aula prende in esame l'oggetto 164 - Verifica degli indirizzi sulla delibera N° 18 del 12/03/2009 richiesto da un 1/5 dei consiglieri, il consorzio PARCO e VILLA REALE  sta seguendo ciò che fu indicato dal consiglio.
 
Prende la parola il consigliere SCOTTI (FL) primo firmatario della richiesta e del odg 1078 del 20/12/10 che chiede verifiche sul percorso del consorzio che per ora non ha rispettato le indicazioni del consiglio, in soldoni si vuole che il bando venga abolito e che la VILLA torni in mano pubbliche, in aula erano presenti il vice segretario regionale MAGNANO e il direttore del consorzio PETRAROIA.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) sostiene che la villa deve tornare in mani pubbliche, il bando va annullato, non si può lasciare nelle mani del privato per 30 anni la Villa quando il consorzio ha durata ventennale, VENARIA REALE per 250 milioni per 265 mila mq contro 40 mila m2 della VILLA.
Per VENARIA i denari furono trovato con fondi EU, il comune di TORINO, la provincia TO, gli incassi del lotto, la reggia è gestita dal pubblico con un budget di 13 milioni, il 50% viene dalle entrate, sindaco lei ha lasciato in mano alla regione il tutto e il privato investirà 4 milioni non in denaro ma in opere. Questo intervento è stato ripetuto in modo analogo da diversi consiglieri di minoranza.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) ha ricordato che lui subito aveva votato contro il consorzio, che questo è costato 260 mila € in stipendi per  nulla, il comune non ha ancora passato la gestione al consorzio, che fine farà l'Istituto d'arte, applausi dal pubblico.
 
IL PRESIDENTE ricorda che il pubblico   deve stare in silenzio causando una reazione ancora più forte.
 
IL SINDACO contro tutti si difendeva  replicando colpo su colpo: VENARIA è in difficoltà per la gestione, di soldi non ne vuole mettere perché ha i problemi per i servizi sociali che quest'anno vedranno un taglio di 7 milioni, la minoranza gli ricorda che ha speso 5 milioni per l'ex sede INAIL e sono tre anni che è li ferma perché bisogna spenderne altri per sistemarla, poi ricorda al consigliere PEPE (misto) che l'ecomostro lui lo ha subito dalla amministrazione FAGLIA.
Urla dal pubblico “bugiardo” il sindaco andava a nozze accettando la provocazione, è stato fotografato con una sedia in mano non verso l'aula, rispondeva dando dell'imbecille a qualcuno, risultato caos e seduta sospesa alle 22.47.
 
Alle 23 si riprendeva, il consigliere BRIOSCHI (FL) segnalava che la delibera impegnava i nuovi soci con 3 milioni, qui si parla di 250 mila € per la provincia MB e la Camera di commercio, la Villa farà la fine dell' AGAM, se Venaria ha TORINO noi abbiamo MILANO che non dà nulla come il ministero.
IL SINDACO replica che i 3 milioni non devono essere sborsati tutti insieme dai nuovi soci.
 
L'assessore MAFFE' difende l'operato della giunta sul Parco: un bando da 3,4 milioni per la manutenzione, MILANO ha sanato il debito della partita corrente, mancano 2 milioni di opere pubbliche, INFRASTRUTTURE LOMBARDE, detta dalla minoranza il braccio armato dI CL, noi l'abbiamo trovata in eredità dalla giunta FAGLIA. 
IL consigliere SCANAGATTI  (PD) contesta e afferma di aver subito la corsa dalla regione, per quanto riguarda il passaggio al consorzio doveva avvenire dal maggio 2010 il SINDACO poi comunica che tra 10 giorni si apriranno le buste *La data continua a spostarsi perché il pasticcio della gestione rischia di aprire contenziosi legali*.
 
IL vice segretario regionale MAGNANO risponde che la Villa rimarrà pubblica e che Infrastrutture Lombarde ha sempre lavorato bene, gli replicano che pubblico è diverso anche il POLDI POZZOLI è pubblico ma si paga il biglietto, la Villa deve essere aperta ma il comune la gestirà solo per 36 giorni, è chiaro che chi vince il bando non deve usare la VILLA per sé.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) dà il benestare del suo gruppo al sindaco *direi alla Regione* se tra un anno non si vedrà nulla che siano i monzesi con una tassa di scopo: sborsino 50 € ciascuno ad incominciare dagli 11 mila firmatari, dalla minoranza si protesta: ma come non dovevate non mettere le mani nelle tasche dei monzesi?
IL consigliere FAGLIA (CP) ricorda che non l'amministrazione non ha fatto nulla tutto, era stato impostato da noi, le strade sono piene di buche come i marciapiedi, ma adesso anche la tassa di scopo, che disastro la giunta MARIANI.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ricorda il piano finanziario che avrà un utile netto di 16,2 milioni per la gestione della Villa e il suo mantenimento, il privato spenderà 8 milioni per 30 anni quindi sindaco non sono così alte cifre. 
 
Alla fine in un aula senza la presenza della  stampa, con le telecamere spente, si è discusso di procedure e non si è concluso nulla, la maggioranza non vuole disturbare la Regione e Infrastrutture Lombarda,  questa maggioranza di centro destra ha abdicato *Auspico che la lezione TEDESCA, vedi STOCCARDA illumini gli elettori monzesi*.
 
Alla prossima cronaca di questa sera, odg Question  Time, poi giovedì 31 ad oltranza variante PGT fino al termine della  discussione generale *La VILLA può attendere il cemento NO!!!!*

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 24 marzo 2011
continua la maratona sul PGT
March 25, 2011 3:53 PM

IL 21° consiglio sulla variante al PGT è stato aperto dai consiglieri MARRAZZO (PD) e MANCUSO (FLI): il traffico allucinante causato da un incidente mortale di autista che si è rovesciato con la sua betoniera sul cavalcavia di S.Rocco, viale FERMI, MONZA ferma, è bastato un incidente. *Cosa avverrà quando dopo la variante al PGT che prevede dai 20 ai 30 mila abitanti in più ? Caos*.
La consigliera poi ha denunciato la chiusura della Lega ad accogliere in città i profughi che fuggono dalla guerra.
La Brianza non è leghista e ha ben radicati i valori della accoglienza e della solidarietà.
 
IL consigliere CIVATI ( PD) reduce da un incontro con FINI in VILLA REALE organizzato dal PD per confrontare  culture diverse per pensare al dopo e al futuro: giovani, lavoro, legge uguale per tutti *Valori calpestati da questo governo*.
Ha poi segnalato che la Villa non diventare una sala Maddalena di lusso, ma preservare il suo valore culturale, questo alla luce delle nuove tariffe imposte per accedere ai suoi spazi.
 
IL consigliere ADAMO (FI/PDL) ha ricordato che il traffico è causato dai lavori in corso per le opere pubbliche.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) chiede una verifica politica al sindaco perché non sopporta più gli attacchi del FLI e chiede: ma sono in maggioranza o no? O dentro o fuori.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) denuncia lo stillicidio buonista per i fatti della LIBIA, BERLUSCONI ha ereditato da MORO a PRODI le politiche di apertura verso quei paesi, la mancanza dell'Europa che  stanzia 17 miliardi per integrare gli zingari, o parla dei formaggi, ma non dice nulla sui profughi che ci invaderanno.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) presenta una mozione per garantire il testamento biologico che impegna la giunta a realizzare un registro in comune, perché la legge che sta per essere promulgata non rispetta il diritto di scegliere e impone l'alimentazione forzata.
 
I consiglieri VIGANO' (CP) e MONTALBANO (DS) denunciano il razzismo di chi parla contro gli zingari, poi MONTALBANO ricorda che lui lasciò la sua terra la Sicilia e qui fu accolto, come dovrebbe ricordarsi anche il consigliere CARUZ, profugo istriano, conclude che non è possibile che in consiglio manchino sempre gli assessori, il nuovo modo di gestire l'aula non va bene perché è la 4° volta che vuol porre una domanda a un assessore che non c'è e si sente preso in giro.
 
IL presidente INGA rammenta che lui chiede sempre la presenza degli assessori, perfino il SINDACO afferma che MONTALBANO ha ragione.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede che il sindaco si impegni con il vimercatese per ottenere il prolungamento della linea verde della metropolitana che Regione e Stato non caldeggiano più, visto che l'accordo era pedemontana e tem ma con la metro, invece strade sì ma trasporto su ferro no, un disastro.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) per fatto personale replica che lei non ha nulla di personale con i consiglieri della Lega , ma ritiene che la solidarietà sia importante.
IL consigliere RIBOLDI (PD) ritiene assurdo che in città non ci sia una struttura di accoglienza, può servire anche per i monzesi, non solo per i rifugiati. RItiene che anche a MONZA si deve vigilare sulla n'drangheta e le sue infiltrazioni, domani sarà inaugurata la sede della Prefettura, e conclude con il traffico che è sempre più pesante.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) apprezza il chiarimento della consigliera MANCUSO, noi non abbiamo mai chiesto la NO FLY ZONE, porta la solidarietà ai lavoratori della COLOMBO strade, si dice preoccupato per le famiglie che perdono il lavoro, ricorda che la PROVINCIA MB e AFOL hanno chiesto e ottenuto il rinnovo degli ammortizzatori sociali.
Per la VILLA fa presente che la sala convegni nell'ala nord, che costa 516 € più iva, non è attrezzata e merita un restiling negli arredi.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) per fatto personale risponde che lui ha la qualifica di profugo rilasciata dalla prefettura di Caserta , diverso il caso tunisino: tutti ragazzi con giubbotti firmati e telefonino, dove sono le famiglie? *Non fare ad altri quello che non vuoi sia fatto a te*.
 
La minoranza protestava sulla applicazione del fatto personale che non vuol dire fare un altro intervento, poi chiedevano di capire se FLI fosse ancora in maggioranza o no.
IL PRESIDENTE dopo un confronto serrato concedeva alla capogruppo del FLI MANCUSO di replicare e questa comunicava che loro sono stati estromessi dalla maggioranza perché non coinvolti nelle decisioni sul bilancio, con intelligenza decideranno per il bene della città.
 
Gli assessori ARBIZZONI e MANGONE comunicano il primo che il problema del NEI e la sua gestione al privato verranno discussi in commissione sport, il secondo che i lavori sul tunnel INDUSTRIE/BUONARROTI inizieranno lunedì 28, abbiamo fatto fatica ma queste sono le leggi.
 
Alle ore 22 l'Aula prendeva in esame l'oggetto 155 - Variante al PGT discussione generale.
IL consigliere FAGLIA (CP) in un'aula semivuota e disattenta analizzava la variante denunciando i pericoli della cementificazione, la distruzione delle aree agricole, i servizi inesistenti, l'ovovia figlia di una metro a fune che costò denari pubblici, qui il sindaco dissentiva fuori microfono con frasin tipo pistolate e altro, così io avrei risolto con la metrò a fune il traffico.
IL consigliere proseguiva ricordando che l'amministrazione sulla Cascinazza dopo 30 anni aveva riportato il diritto di decidere dove e come far edificare, la proprietà sempre loro, avevano dovuto pagare le spese processuali.
Questa variante risolve solo gli interessi di alcuni privati che trasformano aree agricole in edificabili, poi una volta fatto il danno, come il rondò con l'eco mostro, non si può più tornare indietro, Monza passerà da 3700 abitanti per km2 a 4500, città invivibile.
 
Alle 22.45 il consigliere ASCRIZZI (SEL) ringrazia per la presenza in aula dell'assessore CLERICI, unico della giunta, denuncia la mancanza della politica e del confronto per un tema ostico e non facile da comprendere, la perdita di luoghi di lavoro con soltanto edilizia residenziale, ROMANI vi ha incantato con la promessa della modernità, il PGT vigente non è comunista ma fu attuato coinvolgendo tutta la città.
Voi con questa variante avete alzato il livello della scontro, avete osato troppo, noi lavoriamo per fermarvi e per mandarvi a casa, tutto in questa città è possibile, conclude con un appello alla Lega: “voi non potete dire di difendere il territorio se lasciate passare il cemento, dovete essere coerenti”.
 
La consigliera MANCUSO (FLI)ha esordito affermando che questa variante le ricorda la canzone di CELENTANO IL Ragazzo della via  GLUK , la dove c'era l'erba ora c'è il cemento. Monza è piena di appartamenti vuoti,e gli asili nido che prevedete di 150 m2 servono per 3 o 4 bimbi, nulla per i giovani e per gli anziani, il cemento in caso di pioggia porta inondazioni.
 
Alle ore 23.45 il consigliere LONGONI chiede se l'assessore ROMANI ha comunicato se sarà in aula risate, tra i banchi della minoranza, poi ricorda che le case costano troppo e che il 37%, 4,5 milioni di famiglie che hanno un mutuo non c'è la fanno a pagare le rate, denuncia che per questa variante le circoscrizioni non sono state coinvolte.

Alle 0.30 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì 28 ODG la VILLA REALE cosa succede con il consorzio e l'appalto.
* Una piccola riflessione la fase della discussione generale sulla variante si sta svolgendo in un aula vuota di pubblico, senza la stampa, con pochi consiglieri di maggioranza, muti, nessuno si è iscritto, spero che non votino tutti a favore perché votare questa variante vuol dire assumersi la responsabilità di togliere il sole ai monzesi.
Gli sforzi dei consiglieri di minoranza sono lodevoli ,ma se avessero letto per 45° minuti GUERRA e PACE in pochi se ne sarebbero accorti MONZESI SVEGLIA SE NO SARA' TROPPO TARDI*.

Armando
UNITI SI VINCE 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 22 marzo 2011
La maratona sul PGT
March 23, 2011 3:02 PM

Continua la maratona sulla variante al PGT, 20° seduta, la fase preliminare ha segnalato due questioni molto importanti, la prima che la politica non si cura delle persone e dei loro problemi, una politica che pensa solo ai potenti e ai grandi elettori, vedi variante.
La seconda il distributore di benzina nel Parco: non è stata la SIAS a fare ricorso alla Presidenza del Consiglio , ma la Regione e il Comune
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) ha denunciato che la COLOMBO STRADE è costretta a mettere in cassa integrazione 30 lavoratori perché gli enti locali non pagano le sue prestazioni e quindi se non si viene pagati si chiude, il comune di MONZA ha onorato i suoi impegni ma altri no. Gravissimo poi che una famiglia ha  deciso di non mandare più il figlio alla scuola materna per risparmiare sulla retta, come denunciato dall'assessore MAFFE' in commissione.
IL consigliere ha concluso che si impegnerà sempre ha portare i problemi delle persone in aula.
 
IL consigliere LONGONI (PD) ha denunciato i tagli sul bilancio regionale sul WELFARE, la legge 328 garantiva la soluzione dei problemi, legge del governo PRODI, oggi l'aiuto alle famiglie passa da 73 milioni a 53 milioni, il fondo per autosufficienza da 47 milioni a zero, situazione drammatica.
Ci sono giovani famiglie che sono costrette a mettere nel conto mensile 700 € di asilo nido più 700 € di mutuo se poi lavora uno solo siamo messi male.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) denuncia in aula con la presenza del solo assessore MANGONE che il ricorso per il distributore di benzina nel Parco è stato fatto da Comune e Regione, quest'ultima ha come motivazione che i carburanti servono per motivi sportivi, peccato che non esistono auto da competizione alimentate a idrogeno o gpl o metano, poi cosa vuol dire che la SIAS sistema la piscina e il campeggio vorremmo capire il progetto in aula.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) segnala che il DPR 340/03 art  3 comma C stabilisce che distributori di carburanti GPL non possono essere posizionati in aree a verde pubblico.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) ritorna sul consorzio VILLA REALE che ha gestito la gara senza esserne proprietaria e comunica che un assessore nel 1990 fu inquisito dalla Corte dei Conti per aver cambiato 4 lampadine nella VILLA perché aveva speso denari su una proprietà non sua, allora la VILLA era del DEMANIO, ora chi firma certe cose deve pensarci molto bene.*Forse la VILLA si può ancora salvare*. il consigliere chiede se è vero che la metro 1, la rossa, arriverà al rondò e se ci sono i denari per farla come da notizia stampa.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) chiede notizie dell'assessore Paolo Romani e cosa intende fare per l'EXPO, risate tra i banchi della minoranza.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) chiede che fine farà il NEI, a che punto si è con la privatizzazione della gestione, poi denuncia l'ennesima legge a personam come la prescrizione breve per salvare il premier: il processo MILLS, avvocato corrotto da BERLUSCONI andrà in prescrizione non a febbraio 2012 ma a maggio 2011. 
 
L'assessore BONESCHI comunica che la questione casa S.PIETRO è stata risolta con un accordo tra i legali del comune e quelli del S.PIETRO: presto la casa di riposo potrà allargarsi e la delibera sarà al più presto portata in aula come richiesto dal consigliere VIGANO'.
 
L'assessore GARGANTINI comunica che giovedì verrà decisa la graduatoria per gli operatori del mercato di piazza Trento, sei di loro dovranno posizionarsi in piazza Cambiaghi, il consigliere SCANAGATTI (PD) replicava che così i contenziosi continueranno e a pagare saranno sempre i cittadini, il PD ha proposto piazza S PAOLO per i 6 stalli.
 
IL SINDACO risponde solo sulla metro e avvisa che non ci sono denari e c'è solo uno studio di fattibilità ,la stampa purtroppo interpreta sempre e non lo chiama per verificare, poi per la linea 5 l'assessore CATTANEO della regione pensa di prolungarla partendo da Bettola *idea di FAGLIA lasciata cadere a favore della MORATTI* per le altre risposte rinvia ai consigli del 28, odg Villa Reale e del 29 Question Time.
 
Alle 21.57 l'Aula prende in esame l'oggetto 155 - variante al PGT in i consiglieri i minoranza sono intervenuti in aula un'aula sorda, senza confronto e senza pubblico. *Dei suoi mali ognun pianga se stesso perché quando il cemento gli toglierà il sole sarà troppo tardi*.
 
LA consigliera ROSSI (CP) è intervenuta per 31 minuti dei 45 che ha a disposizione per denunciare i danni di questa variante.
IL consigliere MONTALBANO (PD) ha ringraziato il sindaco, gli assessori e i 7 consiglieri di maggioranza presenti in aula poi è intervenuto per 45 minuti con gli occhi i un cittadino, come i poteri forti abbiamo messo le mani sulla città, uno strumento speculativo, e per aiutare la famiglia   Berlusconi che poi ha venduto la Cascinazza  ma che deve incassare un differenziale di valore perché lì si deve cementificare di tutto e di più.
L'assessore Paolo Romani, che si detto un benefattore, ha solo convocato i costruttori per risolvere il problema e per impedire il PGT leninista e comunista, una variante epocale ma possibile che tutto ciò che fa il  centro destra è epocale, avete fatto una variante senza informare la città un solo numero dell' informatore comunale mostrava solo rose e fiori poi il nulla.
Conclude: “a MONZA ROMANI parlava di un pgt ecocompatibile, da ministro taglia i fondi per l'energia rinnovabile e si fa paladino del nucleare per poi proporre una riflessione dopo il disastro giapponese. *Io non mi fido fermiamoli con il referendum*.
 
IL consigliere CONSONNI (PD) ha messo a nudo l'ovovia dimostrando che il progetto  non può essere realizzato se non si copre il canale Villoresi, poi denuncia che i muri di palloni gonfiabili sul Lambro nel Parco per impedire l'esondazione sulla Cascinazza sono peggio del muro sul lago di Como, non solo cemento ma ecomostri su ecomostri.
 
Ultimo intervento  della serata del consigliere VIGANO'.

Alle 030 tutti a casa, alla prossima seduta di giovedì 24 ODG variante PGT, * Devo dire che l'opposizione sta facendo quello che può, forse un po' più di ostruzionismo non sarebbe male, spera negli emendamenti ma se la maggioranza non dice nulla credo sarà difficile arginare il cemento perché loro possono contare su 23 voti, unica speranza che le campane si mettano a suonare, poi se la Chiesa ha scomunicato i comunisti , Cavour , Vittorio Emanuele II , dovrebbe dire qualcosa a chi vuole soffocarci nel cemento e nel traffico" 

Armando
UNITI SI VINCE
  


CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 marzo 2011
La maratona sul PGT
March 22, 2011 10:58 AM

19° seduta dedicata alla variante al PGT: si aperta con l'intervento del consigliere VIGANO' (CP) che chiedeva scusa alla collega GIUDICI per averla interrotta la scorsa seduta, seduta dedicata all'unità d'Italia dove di unità se ne vista poco.
Denunciava la situazione libica dove il nostro governo ha fatto un trattato sbagliato per poi non rispettarlo, vizio antico, vedi cambio di alleanze in corsa nella  prima e nella seconda guerra mondiale.
Terminava chiedendo se è vero che sull'ex cinema Maestoso si intende fare un supermercato.
 
La consigliera ROSSI (CP) ricorda il 16° anniversario della giornata dedicata alle vittime della mafia voluta da LIBERA: 900 vittime.
 
IL consigliere CIVATI (PD) denuncia che nell'informatore comunale l'assessore SASSOLI ha fatto inserire un opuscolo spot sulle politiche giovanile mentre la commissione è tempo che non si riunisce..Conclude ricordando  la contestazione che il 17 marzo  i cittadini monzesi hanno fatto al sindaco per un discorso fuori tema, i cittadini hanno urlato ITALIA, ITALIA a un sindaco che non ci rappresenta .
 
IL consigliere BUBBA (PD) risollecita la manutenzione alle case ALER di via BRAMANTE.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) denuncia lo spot elettorale dell'assessore SASSOLI e invita a riunire la commissione sport, è più di un anno che non si riunisce, con tutti i problemi che ci sono.
 
IL consigliere ASCRZZI (SEL) No al nucleare sì alla rinnovabili.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) rammenta che l'informatore fa lodi al difensore civico mentre il governo l'ha abolito, poi denuncia che il consorzio PARCO VILLA REALE, presidente il sindaco, non ha ancora in gestione la VILLA e che le pratiche devono ancora essere espletate, il direttore PETRAROIA ha delegato a Infrastrutture Lombarde la gestione del bando senza essere proprietario *Ma è possibile?*
 
IL consigliere FAGLIA (CP) critica il SINDACO che si è appiattito con le decisioni del governo sul distributore nel Parco, ma dove sta l'autonomia e il federalismo della LEGA, poi bacchetta gli assessori che si sono appiattititi sulla scelta che deturpa il parco, GARGANTINI, BALDONI, DI LIO, MAFFE'.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) ricorda che il distributore nel Parco non è per carburanti innovativi ma solo business, perché in caso contrario avrebbero pensato anche a un carica batterie per auto elettriche.
Poi chiede lumi all'assessore MELORO sul contenzioso legale con il ministero delle FINANZE per il recupero dell'ICI per i capannoni industriali.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha chiesto se l'assessore ministro ROMANI è stato informato che la sua giunta ha deciso di rivolgersi all' giustizia contro il ministero e il governo,
Poi ha denunciato il discorso del sindaco del 17 marzo: un intervento pessimista basato sulla antipolitica  che non dà futuro al nostro PAESE, sindaco se lei ha fallito non coinvolga la città, concludeva ringraziando il coro della scuola CONFALONIERI che nell'aula consiliare ha cantato l'inno nazionale con  grande entusiasmo, segnale positivo per il futuro del nostro PAESE *La destra è solo divisione e cemento, uccide la cultura e il futuro, sta al centro sinistra far risorgere questo PAESE*.
 
IL consigliere LONGONI (PD) ricorda che il sindaco di BIASSONO (Laega) pensa a una zona ZTL per impedire il traffico che il distributore di carburanti nel parco, poi denuncia la pubblicità sull'informatore comunale molto poco educativa al limite del volgare, la prossima volta pensiamoci la pubblicità non va delegata, l'assessore MAFFE' conferma che il comitato di redazione non vede la pubblicità.  
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) ridenuncia il parcheggio selvaggio in centro: non si chiedono più multe ma educazione, poi  ha commentato l'intervista di LA RUSSA sul baciamano di BERLUSCONI al dittatore libico.
 
IL consigliere MARIANI A (Lega) annuncia che il tabaccaio GIOVANNI PETRALLI è stato assolto: fu legittima difesa quando uccise un rapinatore dopo avere subite diverse rapine e violenze giustizia è fatta *Questa volta gioisce ABELE perché CAINO è stato ucciso*.
 
IL consigliere CONSONNI (PD) si dissocia, la giustizia non è uccidere, poi ricorda al sindaco la figura di ALDO  MORO e che l'unità ha sconfitto il terrorismo.
 
L'assessore MAFFE' risponde che per l'iniziativa di LIBERA l'amministrazione ha dato un contributo economico per il 16° anniversario in ricordo delle vittime delle mafie, per quanto riguarda il difensore civico non è stato abolito dal comune, per quanto riguarda la VILLA REALE il passaggio da comune  a consorzio era previsto il 31/05/10 ma a tutt'oggi non è stato ancora fatto, ma è questione che devono risolvere i funzionari *Per questo che l'appalto non è stato ancora assegnato, siamo al ridicolo, forse per via legale si può bloccare la svendita della nostra VILLA?*. 
 
L'assessore MELORO spiega che il contenzioso legale con il ministero non è solo di MONZA ma di altre città come MILANO , ROMA, TORINO, il ricorso fu fatto al TAR del LAZIO che non si ritenne competente, MONZA è stata scelta come prima ricorrente presso il tribunale di MILANO.
IL fatto consiste del recupero ICI sui capannoni industriali: fu deciso di applicare il valore catastale per aliquote, questa scelta fa incassare meno denari alle amministrazioni MONZA, ha un credito di oltre 3 milioni dal 2009, il ministero aveva promesso di aumentare i trasferimenti, cosa non avvenuta, concludeva che pur facendo parte dello stesso partito del ministro TREMONTI lui deve rispondere alla città, questa frase gli ha fatto ricevere il consenso di ASCRIZZI.
IL consigliere SCANAGATTI ha replicato che TREMONTI è il padre di questi tagli e che ROMANI era sicuramente assente in giunta.
 
Alle 22.20 aula inizia la discussione generale sulla variante del PGT: i consiglieri hanno a disposizioni 45 minuti con replica di 5 minuti, sono previste 4 sedute di dibattito il 21-22-24-31 marzo (hanno cambiato ancora calendario grazie allo spostamento del limite per deliberare il bilancio da marzo a giugno), entro il 31/3 vanno consegnati gli emendamenti.

La serata ha visto tre interventi di 3 consiglieri che hanno parlato per 45 minuti BUBBA, CIVATI, MARRAZZO (PD) hanno ricordato che questo non è una variante ma un nuovo PGT che distrugge le aree agricole e il parco di cintura urbana voluto dal sindaco MARIANI nel 1997, cemento sicuro più traffico più inquinamento, tre bei interventi fatti in un'aula di sordi *Nella prima repubblica la maggioranza e la minoranza si ascoltavano*.
Alle ore 0,30 tutti a casa il calendario prevede dei consigli i giorni 4-5-7-11-12 aprile ad oltranza, il 28 marzo l'ODG precede una seduta sulla VILLA REALE e il 29 marzo la Question Time: una valanga di consigli .

Armando
UNITI SI VINCE   



CONSIGLIO COMUNALE DEL 16 marzo 2011
UnitÓ d'Italia-le assenze e le intemperanze dei leghisti
March 17, 2011 3:02 PM

Ieri sera ho visto scene da stadio ma ero nel tempio laico del consiglio comunale di MONZA, mi è venuta in mente la partita di calcio PARTIZAN BELGRADO- STELLA ROSSA ZAGABRIA partita che diede inizio al disfacimento della YUGOSLAVIA.
Poi uscito dall'incubo ho pensato l'ITALIA ha solo una religione, la cattolica, quindi il nostro bel Paese rimarrà unito perché la politica non può mescolarsi con le religioni che distrussero la Yugoslavia: croati cattolici, bosniaci mussulmani, serbi ortodossi, miscela esplosiva.
La serata è stata anticipata alle ore 20 perché il consiglio di presidenza (presidente INGA vicepresidenti TOGNINI Lega , LONGONI PD) all'unanimità aveva proposto di invitare la corale monzese in occasione dell'Unità d'Italia.
 
Dopo il canto dei lombardi alle crociate il coro intonava l'inno di MAMELI ma in aula mancava il SINDACO e tutto il gruppo della Lega, e il consigliere VIMERCATI (Lega) era tra i banchi della stampa.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) accusava la LEGA di non amar la PATRIA: dite  Roma ladrona, ma a Roma godete di tutti i privilegi, vergognatevi, dovreste dimettervi, concludeva annunciando  che il gruppo del FLI abbandonava  l'aula e a questo punto la maggioranza non era in gradi di mantenere il numero legale di 20 consiglieri.
 
IL SINDACO spiegava che il suo arrivo in ritardo era dovuto ad un motivo professionale molto grave: aveva dovuto constare la morte di un caro conoscente da 24 anni, per quanto riguarda la mancanza del consigliere TOGNINI era causata dal traffico *Devo dire che questi vogliono ancora cementificare e non si rendono conto che oggi bastano 3 giorni di pioggia per fermare la città: traffico e voragini nell'asfalto, dopo la variante sarà un disastro CENTRO DESTRA FERMATI*. 
 
IL consigliere MARIANI A (Lega per l'indipendenza della Padania) raccoglieva la provocazione e rispondeva che lui non deve giustificare nulla al FLI o FLO e che la Padania e suoi elettori gli avevano detto di non partecipare alle celebrazioni dell'Unità d'Italia.
Da qui scene da stadio e confronti verbali tra le forze di maggioranza, la parola più dolce era vergogna; il PRESIDENTE sospendeva per 5 minuti, i consiglieri FAGLIA e VIGANO' ( CP) abbandonavano aula, quest'ultimo attaccava il PRESIDENTE che aveva sospeso in attesa del consigliere TOGNINI che portava la maggioranza a 21 garantendo il numero legale.
 
La serata è continuata con molti interventi che mostravano un grande imbarazzo per i fatti accaduti, il consigliere SCANAGATTI (PD), decano,  affermava che mai si era visto in aula un fatto simile, ricordava alla Lega che il federalismo non deve essere una legge che deve far pagare a qualcuno qualcosa.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) stemperava la tensione dicendo che lui è aperto al confronto che aveva fatto il militare e che il suo movimento pensa ai popoli.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) lamentava che l'assessore MELORO aveva di fatto messo il suo gruppo fuori dalla maggioranza .
 
IL consigliere SCOTTI (FL) specificava che come capo gruppo non è stato coinvolto nella stesura del bilancio e in 2 giorni non si può decidere sulla più importante delibera, per questa ragione aveva deciso di rassegnare le dimissioni da vicepresidente della commissione bilancio.
 
L'assessore MELORO si dice dispiaciuto per le dimissioni,  auspica che SCOTTI ci ripensi, poi annuncia che anche se il bilancio può essere deliberato entro il 30 giugno perché la conferenza STATOCOMUNI ha spostato il limite previsto per il 31 marzo lui punta a deliberare entro il 31 marzo *Lo spostamento è stato chiesto dal sindaco CHIAMPARINO, non capisco perché spesso qualcuno del PD aiuta la maggioranza del centro destra, ieri grazie a un radicale il governo si è salvato dall'election day che disastro*.  
 
L'assessore VILLA rispondeva che il traffico era stato causato da un incidente su viale Lombardia e che il corpo della polizia municipale sarà riorganizzato in funzione di mettere più agenti sul territorio, il consigliere ASCRIZZI (SEL) afferma che gli agenti sono in subbuglio, oltre 90 agenti hanno partecipato alla assemblea  sindacale, speriamo che questo piano venga spiegato in aula.
 
Alle ore 22 si passava all'oggetto 155 - Variante PGT.
L'assessore CLERICI risponde alle domande alle quali non era possibile rispondere in modo scritto: la prima elenca i nomi dei proprietari delle aree dei poli ad esempio Cascinazza Marconi 2000, lo stesso nome  di via Blandoria, Arch SARA SALA *Area non più proprietà del fratello del premier, la Marconi 2000 ha acquistato un terreno agricolo che con la variante diventa edificabile  a voi lascio le conclusioni*.
Altro proprietario: area BETTOLA PHILIPS  proprietario BELLAZZI CIMA società domo media,  mentre  MP proprietario  BERETTA  viale campagna ARCH LUCIANO NIERO ex presidente ALSI, ALER , cave ROVELLI arch MICHELE ERBA, VILLORESI proprietario CABASSI (non ho fatto a tempo a scrivere tutti nomi).
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ritiene che di sicuro ci sono le volumetrie ma manca una quantificazione economica dello scambio esempio la Cascinazza per quanto riguarda l'ovovia sul canale del valore di 100 mila € dovrebbe versare 10 mila € , quindi le volumetrie non sono valutate per la città pubblica.
L'arch. RONZONI risponde che  il privato dovrà presentare un piano industriale e poi i valori li danno l'agenzia delle entrate e la camera di commercio; ad esempio un teatro non importa che sia pubblico o privato basta che offra spettacoli a prezzi economici di qualità *Qui si sa dove si parte: cemento, poi vedremo*. L'architetto poi conclude che il consiglio decide *Speriamo che il centro sinistra vinca nel 2012 per limitare i danni*.
 
IL consigliere CIVATI ( PD) verifica che alle sue domande su cosa succede all'inquinamento e al traffico le risposte hanno rimandato il tutto al piano del traffico. il primo tempo è sicuramente cemento, il secondo tempo non si conosce, bene che la partita finisca al 90esimo ma con delle certezze e non senza risposte. La serata si è conclusa alle 24, da lunedì 21 inizia la discussione generale: maggioranza silente, minoranza ha disposizione 45 + 45 minuti di interventi, poi emendamenti, odg e adozione, dopo 90 giorni dopo le osservazione, l'aula deve votare le osservazione, entro la fine dell'anno potremmo avere il disastro, speriamo che si fermino.
Settimana prossima 4 consigli sulla discussione generale lunedì, martedì, giovedì.e sabato.

Armando
UNITI SI VINCE 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 14 marzo 2011
manca il numero legale
March 15, 2011 10:30 AM

IL consiglio comunale di ieri sera si aperto con un minuto di silenzio in memoria delle vittime del terremoto in Giappone.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) comunica che ANGELA RONCHI se ne andata: partigiana, operaia tessile licenziata per le lotte in difesa dei lavoratrici, segretaria dei tessili CGIL, prima presidente del comitato di quartiere S.FRUTTUOSO, premiata con il Giovannino d'oro.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) denuncia il nuovo decreto che se non sarà modificato sancirebbe la fine della energia rinnovabile in ITALIA solare, eolico, causando gravi perdite di posti di lavoro, invita l'amministrazione a farsi parte in causa sollecitando il ministro ROMANI per riaprire la questione.
I consiglieri PEPE (MISTO io AMO L'ITALIA) e VIGANO' (CP) hanno denunciato lo stesso tema, il consigliere di CP ha chisto di togliere le transenne al monumento dei caduti visto che non si capisce chi lo ha deciso.
 
La consigliera MANCUSO (FLI) tramite il computer mette in onda l'inno di MAMELI, tutti i consiglieri si alzano in piedi ad eccezione del sindaco e intonano l'inno *Devo dire che l'esecuzione non è stata perfetta comunque è la prima volta che avviene* la consigliera ha poi presentato un ODG firmato da tutti i gruppi ad eccezione della Lega che chiede che tutte le sedute siano aperte con l'inno nazionale.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) lamenta che ormai si sta pensando solo al PGT UBER ALLES, ma che esistono anche altri problemi come la criminalità organizzata, i problemi del parco e chiede dettagli al sindaco sul bando di manutenzione, infine critica la gestione della documentazione e chiede come è possibile ricevere in aula sette libri sul bilancio di previsione 2011 per poi essere pronti alla riunione di commissione di domani sera, auspica che non succeda più, dalla minoranza gli ricordano che è ultimo bilancio per la giunta MARIANI *NO la giunta se non cade prima deve elaborare anche il bilancio 2012, il grave è che il cemento fa dimenticare la delibera più importante che è il bilancio e per ottenere capre e cavoli la maggioranza ha calendarizzato una infinità di consigli: per i giorni 16 -21-22-24 e sabato 26 dalle ore 10 alle 18 marzo con l'obiettivo di concludere la discussione generale sulla variante al PGT.
Per quanto riguarda il bilancio hanno previsto i seguenti giorni 28-29-30-31 marzo perché se non deliberano entro il 31 arriva il commissario prefettizio.
Pare però che CHIAMPARINO (PD) presidente ANCI abbia chiesto di spostare il limite  al 30 giugno, una richiesta assurda perché deliberare a giugno il bilancio è come non farlo perché mancano i tempi tecnici per programmare gli investimenti"  .
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) denuncia i tagli alla scuola.
La consigliera COLOMBO E (CP) con una interpellanza chiede di verificare se è vero che MONZA perda la sede dell'ARPA come dove è previsto il trasferimento dalla sede del vecchio ospedale del laboratorio a NERVIANO e la sede amministrativa a DESIO.
 
IL consigliere MARIANI A (Lega)  segnala le buche in via Tagliamento e l'uso da parte di molti automobilisti di via MONVISO contromano per evitare il traffico di viale Lombardia, basterebbe un vigile per sanare il bilancio, poi replica al FLI sulla questione mille proroghe che sposta denari dalla ricerca sul cancro in aiuto agli allevatori che non vogliono pagare le penali sulle quote latte.
IL consigliere legge un articolo che smentisce le affermazioni che sono stati tagliati aiuti alla ricerca sul cancro.
Alla richiesta di che giornale fosse la risposta è stata LIBERO DEL 12/03/11 dalla minoranza si è contestata la fonte tipo era meglio il corriere dei piccoli, LIBERO no, OCCUPATO, giornale schierato.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) replica per fatto personale lei parla con i fatti leggendo in aula il testo del DL milleproroghe comma 12 che sospende il pagamento degli importi ai produttori di latte manovra coperta con 5 milioni presi dagli investimenti previsti dal art 1 comma 40 legge 220 2010 che prevede aiuto alla ricerca sul cancro.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) chiede perché nel progetto sulla educazione sessuale non siano stati coinvolti tutti i consultori presenti in città,
Chiede informazioni sul progetto per i vigili di quartiere, per il 17 marzo ai lavoratori non verrà conteggiata la festività soppressa del iv novembre, infine ricorda al sindaco che nel 1991 a una richiesta del prefetto per accogliere profughi albanesi la giunta di allora trovo una soluzione, non è possibile che oggi per i profughi dal nord africa MONZA chiuda la porta, poche famiglie per città e il caso si sgonfierebbe.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede come l'assessore CLERICI  intende rispondere alle richieste della provincia MB sulla salvaguardia delle aree agricole.
 
L'assessore ANTONICELLI risponde al consigliere MARRAZZO che aveva chiesto se sia riusciti ad ottenere risorse per il piano casa, i progetti di via Correggio e Don Rigamonti non sono stati accolti perché MONZA ha già ottenuto con il contratto di quartiere.
 
L'assessore GARGANTINI risponde che il 17 marzo i negozi di vicinato possono decidere di rimanere aperti per la grande disposizione se rimarranno aperti chiuderanno il 9 ottobre apertura prevista.
 
Alle ore 21.50 aula prendeva in esame l'oggetto 155 - variante al PGT domande sulle NTA norme tecniche di attuazione, il PRESIDENTE ha spiegato che sono state consegnate le risposte alle domane scritte.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) con una lunga elencata serie di domande sulle NTA ha smontato il progetto che in sintesi vuol dire che il PUBBLICO ha abdicato al PRIVATO in  materia urbanistica , giustamente il privato è mosso dalla una logica del profitto, un po' meno pensa agli interessi generali.
Alle ore 22.54 tutti a casa alla prossima cronaca di mercoledì 16, oggi riposo.
*Una buona notizia un frate BARNABITA ha tuonato contro la variante speriamo che altri parroci suonino le campane per fermare il cemento*.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 10 marzo 2011
manca il numero legale
March 10, 2011 11:10 PM

Il troppo stroppia, tre sedute a settimana la maggioranza non le regge, questa sera è mancato il numero legale: hanno risposto solo in 20 all'appello quindi tutti a casa, alla prossima seduta di lunedì 14.
La maggioranza può contare su 26 consiglieri più il sindaco che fa 27 voti, questa sera mancavano FLI e FL e sono 4 consiglieri più 3 consiglieri del PDL almeno credo, perché sono arrivato alle 20.35 ed era tutto finito.
*Che sia stanchezza, oppure qualche mal di pancia, oppure qualche crepa, perché va bene tutto ma votare una simile variante che distrugge MONZA ci vuole un gran coraggio, speriamo che si fermino, il costo del pane aumenta e noi eliminiamo le aree agricole, aumentano le reti fognarie e poi si finisce in barca, le MARCHE e il VENETO insegnano, e la Brianza nello scorso mese d'agosto. Se il cemento parte nulla si può fare, dobbiamo salvare la città*.

Armando
UNITI SI VINCE 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 8 marzo 2011
( marzo e PGT
March 09, 2011 12:22 PM

Il tema iniziale di ieri sera è stato l'8 marzo: il consigliere ADAMO (FI/PDL) ha fatto gli auguri a tutte le donne perché lavoratrici, madri, lavoro casa e fabbrica.
 
Le consigliere ROSSI (CP) e MANCUSO (FLI) hanno ricordato che non è una festa perché ancora le parità non sono state raggiunte: 100 anni fa a New York morirono bruciate 129 donne. L'8 marzo è un giorno di lotta ha ricordato il consigliere SCANAGATTI (PD).
 
I consiglieri FAGLIA (CP) e TOGNINI (Lega) ricordavano la fatica delle donne e loro difficoltà nel mondo del lavoro, ricordando le grandi monzesi come la SVEVO e la CASSAMAGNAGO.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ha ricordato un grande uomo che difese le donne: Salvatore Morelli, uomo politico che si battè per l'unita d'ITALIA, parlamentare nel 1867 presentò una legge per la parità donna uomo, si batté per la scuola pubblica per tutti i cittadini, nel 1874 presentò una legge per il diritto di voto nel 1875 presentò una legge sul divorzio, concludeva con la considerazione che se la parità tra uomo donna fosse raggiunta, festeggiare l'8 marzo sarebbe inutile.
 
LA consigliera CAGLIOTI (FI/PDL)  affermava che c'è poco da festeggiare, la democrazia non è ancora compiuta, poi leggeva un ODG come fatto concreto che chiedeva che nei cda delle partecipate monzesi la presenza delle donne deve essere garantita al 30% modificando lo statuto, dopo questo intervento, fuori microfono si è sentito un confronto non proprio consigliato dal galateo  con il collega ADAMO dopo di che la consigliera usciva dall'aula.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) riprendeva la questione della commissione assegnatrice del bando di concorso sulla VILLA REALE facendo la cronistoria.
IL 15 dicembre 2010 la commissione era già stata insediata e pare che settimana prossima deliberi il vincitore, lei signor sindaco in aula il 20 dicembre 2010 disse di non saperne nulla, come nel gennaio 2011, alle nostre domande se ci fosse un rappresentante nella commissione lei non sapeva nulla, poi ieri sera ci ha comunicato che il direttore del consorzio PETRAROIA rappresentava il comune , ma nella lista della commissione non compare.
Sindaco siamo stati espropriati e come cittadino mi sento offeso, 11 mila monzesi non sono d'accordo, sindaco si dimetta da presidente del consorzio perché la regione ci ha imposto tutto, noi crediamo nella sua buona fede ma si dimetta.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) ha affermato che tutti eravamo d'accordo con il consorzio unico voto contrario PRC , ma il consiglio vuole verificare il percorso e questo fine adesso è impossibile.
 
IL SINDACO replica che lui è convinto che sta facendo bene, che la Villa sta cadendo e auspica che i lavori possano partire entro l'anno, sono 66 anni che aspettiamo, per quanto riguarda la commissione secondo legge la decide la stazione appaltante e quindi lui non si dimette *QUESITO: il sindaco sapeva o non sapeva a dicembre che MONZA non poteva designare un suo rappresentante?* .
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) replicava che siamo d'accordo a sistemare la VILLA ma non abdicando alla nostra funzione di cittadini monzesi .
 
IL consigliere FAGLIA (CP) ricorda che nel 2004 l'amministrazione verificava e concordava con la regione come impostare il bando internazionale, mentre oggi il sindaco è confuso e non vede nulla, il sindaco fuori microfono (va da via i ciap, non diciamo bilottate io non sono confuso, poi il regolamento mi impedisce di replicare) dalla minoranza si è sentito urlare “sindaco travicello”.
 
Alle 22.04 l'aula prendeva in esame l'odg variante PGT.
IL consigliere LONGONI (PD) chiedeva che venisse votato l'odg letto dalla consigliera CAGLIOTI qui in aula nasceva la bagarre perché la maggioranza ha premura di discutere il cemento.
IL presidente INGA afferma che a lui non è stato consegnato nessun odg e per essere votato deve essere firmato da tutti i gruppi.
La consigliera CAGLIOTI ringrazia ma pensa di presentare l'odg in una prossima seduta.
IL consigliere LONGONI afferma che, come al solito, il centro destra fa propaganda poi quando c'è da votare e fare fatti si ritira.
 
Alle 22.15 l'Aula prende in esame la variante con la spiegazione NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE E PEREQUAZIONE.
L'assessore CLERICI risponde alle richieste dell'opposizione che vogliono sapere quando avranno le risposte alle domande scritte, l'assessore spiega che sono oltre 200 e conta di farlo entro giovedì 10, poi per le domande politiche vuole rispondere lunedì 14 inizio discussione generale.
Poi spiega la perequazione che non è più obbligatoria e ricorda che il PGT vigente pone la perequazione in modo rigido, con la variante se un edificatore ha bisogno di 3000 mq da acquistare da chi non può costruire, ma se chi non può costruire possiede un terreno di 4300 mq  e vuole vendere tutta la superficie, la differenza l'acquista il comune per tenerla come banca di cessione.
Comunica che i piani attuativi verranno trasformati in piani particolareggiati, questa modifica permette al consiglio di emendare il piano, quindi il consiglio ritorna sovrano, tutti i 38 ambiti diventeranno particolareggiati.
La serata è proseguita con le domande, alle ore 0.30 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì 14 dove inizierà la discussione generale, quella del 10 marzo ve la risparmio.
La road map della discussione generale prevede i seguenti consigli 14-15-16-21-22 marzo quella del 22 sarà ad oltranza, ogni consigliere può intervenire per 45 + 45 minuti, auguro ai consiglieri buon lavoro ma non dobbiamo lasciarli soli, poi ci saranno emendamenti e odg; adesso viene il bello riusciranno le opposizioni difendere la città dal cemento?  
Mi auguro di sì ma dobbiamo sostenerli.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 marzo 2011
Monza espropriata
March 08, 2011 12:47 PM

Questa è la cronaca di un consiglio espropriato dai suoi poteri, i monzesi hanno votato un consiglio che per responsabilità del centro destra non decide più nulla, ieri sera questo drammatico scenario è apparso in modo lampante.
Sul GAS non decidono i monzesi ma si decide a COMO.
Sui TRASPORTI : La TPM non c'è più e decide la ATM NET a MILANO.
Sulla VILLA REALE decide la regione e infrastrutture LOMBARDE .
Alla domanda del consigliere SCANAGATTI (DS) al SINDACO chi fosse il rappresentante del comune di MONZA per assegnare il bando di gara che permette al privati per un pugno di euro di gestire LA VILLA per 30 anni, la risposta è stata la consegna di un elenco dei membri della commissione.
Fuori microfono il consigliere SCANAGATTI chiedeva il nome e il SINDACO faceva il nome di PETRAROIA, peccato che sull'elenco non c'era il suo nome a parte che Petraroia è il direttore generale del consorzio e non rappresenta MONZA *Completa abdicazione*.
 
Sul distributore di carburanti la maggioranza aveva presentato un ODG dal titolo: Distributore nel PARCO no grazie, bene il consiglio non ne ha mai discusso, solo la commissione presieduta dal consigliere GABETTA (FI/PDL), grande sostenitore del distributore, che ha espresso un parere favorevole, bene: la soprintendenza esprime parere negativo la SIAS ricorre al GOVERNO e questo dà parere positivo anche di fronte un parere negativo di BIASSONO e della PROVINCIA MB.
Bene, meglio dire male, il distributore si fa nel Parco in funzione dell'EXPO senza che il consiglio abbia espresso un parere, ma cosa centra l'Expo, nutrire il mondo con metano, gpl, idrogeno e piante abbattute? *ESPROPRIATI*.
 
Sull'autodromo decide SIAS mentre l'articolo 5 della convenzione dice che le sopraelevate vanno restaurate, il presidente SIAS  Paolo Guatamacchi ha proposto di costruirci sopra un parco giochi dedicato al motosport, oggi si chiamano parchi ma sono di cemento. *ESPROPRIATI*  
 
Basta che un associazione come AGORA' attraverso il suo esponente l'avv. SANTAMARIA solleciti una rapida decisione sulla variante e in risposta vengono calendarizzati in 3 settimane ben 9 consigli un record; di bilancio non si parla ancora e il bilancio è la delibera più importante *A voi ampio giudizio*.
 
Sul mercato decide il TAR qui l'amministrazione di centro destra non ne ha indovinata una, ha sempre perso *allucinante*.
 
Cartolarizzazione proprietà comunali, prima asta andata vuota *Il centro destra ha vinto con MONZA città tradita e governano con MONZA città venduta*
 
*Vorrei fare una riflessione la maggioranza ha i numeri perché anche se FL e FLI hanno dei dubbi sono arrivati subito in aiuto i  2 consiglieri eletti nella lista FAGLIA e passati in maggioranza.
Segnalo che una volta deciso di cementificare le aree agricole, nulla potrà fare un'altra amministrazione, vi ricordatel' ecomostro, il centro sinistra può salvare le aree agricole ma il centro destra può sempre cementificarle, non esiste in questo PAESE una legge che salvaguarda il territorio, basta un po' d'acqua e la gente muore, quindi una volta fatto il danno non si può più tornare indietro e il danno è vicino, solo gli elettori del centrodestra e i parroci suonando le campane possono fermarli, ma per ora vedo solo il sonno delle ragione*.
 
Nella serata l'assessore ANTONICELLI ha comunicato alla società SAIE gestore delle luci votive di fermarsi perché non può chiedere il costo dell' allacciamento per le luci votive nel parco, poi si corretto *Non è un lapsus a MONZA dopo la variante l'unico parco sarà il cimitero*.
La finanza di progetto prevede l'impianto a cura del gestore che poi per 20 anni incasserà per 22 mila punti luce 18 € all'anno, far pagare l'allacciamento è come se il parcheggio di piazza TRENTO e TRIESTE fosse stato pagato dai clienti.
 
Alle ore 22.30 l'Aula ha preso in esame il piano dei servizi della variante PGT
L'assessore CLERICI e l'arch.RONZONI informano che anche le case ERS (edilizia residenziale sociale) e ERP (edilizia residenziale pubblica) rientrano nei servizi, quindi tramite la perequazioni chi costruisce negli ambiti può perequare costruendo su aree a servizi case con un costo del 25% in meno rispetto all'edilizia privata.
IL consigliere FAGLIA (CP) ha affermato che così si distrugge la città, si aspettava che i servizi fossero teatri, cultura, scuole, ambulatori, non case e cioè altro cemento quando ci sono già 2000 appartamenti liberi.
 
L'arch.RONZONI ha poi spiegato che è prevista una metropolitana ad anello che unirà BETTOLA, S FRUTTUOSO SEDE PROVINCIA, OSPEDALE, VILLA, CENTRO, BORGAZZI, BETTOLA: piccolo problema, costa 2 miliardi per 11 km ma MONZA non tiene dinero. Altra metro leggera (detta ovovia) est ovest sul canale Villoresi, dalla Boscherona allo stadio: 4000 persone ora.
Infine portare il tram da CINISELLO alla sede della PROVINCIA di MB all'ex caserma.
 
La serata si è conclusa con le domande; alle prossime cronache di questa sera e dei giorni 10-14-15-16-21-22-25 marzo con odg VARIANTE PGT IL CEMENTO NON PUO' ATTENDERE*

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 3 marzo 2011
Fase preliminare
March 04, 2011 9:32 AM

IL terzo consiglio comunale della settimana è stato aperto dal consigliere MARRAZZO (PD) che chiedeva a che punto siamo con la manutenzione del PARCO REALE, patrimonio cittadino lasciato senza interventi di salvaguardia.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) chiede come mai il mercato non è rientrato completamente in piazza Trento, cosa è successo, ormai la vicenda iniziata male è finita peggio, chiede a che punto siamo con l'assegnazione del bando sulla VILLA REALE, siamo in ritardo e non ci preoccupa perché siamo contrari, ma vorremo sapere da chi è composta la commissione e se l'amministrazione ha un suo rappresentante, conclude denunciando lo spreco di denari di questo governo che non ha unito le elezioni amministrative con i referendum: 300 milioni buttati.
 
LA consigliera ROSSI (CP) chiede quando il consiglio potrà incontrare il nuovo direttore dell'ospedale S.GERARDO, conclude denunciando il degrado delle ferrovie lombarde, carrozze e stazioni: a MONZA sono 8 anni che l'ascensore per i disabili mostra un cartello momentaneamente fuori uso.
 
IL presidente INGA comunica che i direttori di ospedale e Asl incontreranno presto i consiglieri, una volta sistemati i loro organici.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) chiede come mai intorno a tutto il perimetro del monumento dei caduti è stata posizionata una recinzione, quando la perizia affermava che bastava tutelare il piano superiore, chi ha deciso una cosa così sbagliata.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD)  chiede a che punto siamo con i ritardi verso i pagamenti ai fornitori a causa del patto di stabilità, denuncia il rogo di un manichino rappresentante l'eroe dei due Mondi GIUSEPPE GARIBALDI eseguito a VICENZA con la presenza di politici della Lega, atto molto grave ispirato da BORGHEZIO .
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) chiede quando verrà aperto il nuovo punto vendita di alimentari in via MAGELLANO, all'assessore MAFFE' chiede a che punto è l'iter per installare un distributore di carburanti nel parco, invita l'assessore ANTONICELLI a predisporre tramite SANGALLI la cancellazione delle scritte blasfeme sul muro di cinta del parco.
Conclude chiedendo se è vero che al comune di MONZA sono stati concessi per il 2011 lo sforamento del patto di stabilità di circa 3 milioni.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) chiede se si è risolta la questione della graduatoria degli stalli nel mercato, il caso era stato denunciato perché una maternità aveva penalizzato una operatrice.
 
 L'assessore GARGANTINI assicura che giovedì prossimo tutti gli operatori rientreranno in piazza Trento, la graduatoria riconosce la maternità fino a 17 settimane di assenza, si informa sul punto vendita di via MAGELLANO, per la recinzione al monumento farà le verifiche dovute.
 
L'assessore e vice sindaco MELORO comunica che i fornitori sulla partita corrente sono pagati in tempi normali i problemi nascono per i fornitori sul conto capitale investimenti: lì occorre che i denari siano entrati in cassa secondo i capitoli di entrata.
IL problema è serio causa la crisi abbiamo avuto meno entrate per oneri di urbanizzazione, per il 2010 si verifica una ripresa per quanto riguarda le concessioni edilizie, auspica che le aste per le cartolarizzazioni vadano a buon fine *Per ora sono andate deserte e si è stati costretti ad abbassare la base d'asta*.
IL 2011 sarà ancora più difficile nonostante i 3 milioni in più di sforo, il patto di stabilità impone pesantemente di non sforare.perché le sanzioni sono pesanti.
 
IL SINDACO replica che il bando per il parco è stato aperto per una cifra di 3,4 milioni, per la VILLA REALE la questione va un po' più in là, perché le offerte vanno valutate con grande attenzione visto la qualità delle aziende, comunque lunedì sarà più preciso, per quanto riguarda la stazione noi possiamo solo segnalare i disguidi perché non abbiamo nessuna possibilità di gestione.
 
Alle 21.25 si chiudeva la fase preliminare e si apriva la fase domande sul PIANO delle REGOLE seduta durata fino alle 00.5.*Io però sono andato in sala MADDALENA  ad ascoltare il sindaco di CASSINETTA di LUGAGNANO Domenico Finiguerra, dove il PGT impone consumo di suolo zero, edilizia ristruttura ma non consuma territorio, un sogno per MONZA E BRIANZA.*.
Alla prossima cronaca di lunedì 7 odg variante PGT.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 1 marzo 2011
Variante al PGT - Piano delle Regole
March 02, 2011 1:03 PM

Ieri sera il consiglio è stato aperto dal consigliere BUBBA (PD) che segnala per l'ennesima volta il caos notturno che subiscono i residenti di via PIAVE.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) segnala che non riesce ad accedere alle determine attraverso al web, poi chiede che fine ha fatto il tribunale: ci sono 21 milioni per ristrutturarlo ma a tutt'oggi pare che sia tutto fermo.
 
LA consigliera ROSSI (CP) segnala che rete scuole lancia una petizione al PRESIDENTE della REPUBBLICA in difesa della scuola pubblica, contro i tagli della GELMINI che vedranno meno 138 mila addetti nella scuola pubblica.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) denuncia che ancora una volta il consiglio comunale non riesce deliberare progetti suoi, ancora una volta gli ODG presentati dai consiglieri che dovevano essere votati per mancanza di tempo sono stati rinviati.
La seduta tematica come al solito va per le lunghe (vedi cronaca del 28 febbraio) e non riesce mai a deliberare: dopo vari interventi si rimanda la questione alla commissione statuto per trovare una soluzione, il presidente INGA ha proposto di iniziare le sedute dagli ODG: uno importante è quello sulla VILLA REALE.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) domanda agli amici della Lega come mai in Regione si voglia votare la festa regionale del 29/05, vittoria dei comuni contro il Barbarossa, mentre bisogna lavorare durante la festa dell'unità d'ITALIA che si svolge ogni 50 anni.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega)  replica che nel vessillo della regione Lombardia c'è il Carroccio, decisione presa nel 1970 quando ancora la Lega non esisteva, poi lui è per festeggiare il 1815 nascita del lombardo veneto. *Ma consigliere nel 1815 il congresso di VIENNA ci impose il dominio dell'impero austriaco, mi sorge un dubbio ma la Lega di oggi quel 29 maggio sarebbe stata con il Carroccio o con il BARBAROSSA, visto che sostenete  CECCO BEPPE e oggi il premier di ARCORE perdonandogli di tutto e di più, perfino il bunga bunga che ci ha reso ridicoli in tutto il mondo.*
 
L'Aula è poi passata all'oggetto 155 - variante al PGT - Piano delle Regole.
L'assessore CLERICI spiega che entro fine settimana verranno date tutte le risposte alle domande poste nei consigli scorsi.
Spiega che il Piano delle regole non ha limiti di tempo come documento di piano.
Ritiene il PGT vigente di difficile applicazione, come la perequazione che impone a chi costruisce di rimborsare chi non può costruire perché il PGT lo vieta.
IL PGT  è formato dal DOCUMENTO di PIANO, la VAS , il PIANO dei SERVIZI e il Piano delle Regole .
L'assessore tranquillizza: i 35 mila abitanti in più previsti a causa della crisi economica si limiteranno a un 20%, le aree interessate con il vigente sono circa 15 milioni di mq compreso 4,2 milioni di aree agricole *non edificabili* con la variante le aree agricole si fermano a 1,3 milioni e si passa a una superficie edificabile da 11 milioni mq del vigente a 13 milioni mq con la variante.
*oggi le MARCHE sono alluvionate così continuando il cemento sta distruggendo il nostro povero PAESE*.
L'assessore spiega che ERS ,edilizia sovvenzionata residenziale, sono volumetrie in più per puntare a calmierare i prezzi sui 2000 € al mq contro i 2500 mq media mercato, conclude lamentandosi che nell'incontro dell' 11 marzo al binario 7, incontro con i comitati, la conclusione non può essere gestita dalla LEGA AMBIENTE, il consigliere SCANAGATTI replica che è stato il sindaco  a volere così.
L'assessore conclude spiegando che il piano delle regole sarà più semplice se un operatore sarà preciso nel presentare la documentazione secondo legge, sarà inutile passare per la seconda volta in consiglio ma basterà in commissione urbanistica *Che fine faranno le osservazioni sui piani attuativi?*.
 
L'arch. RONZONI continua la spiegazione che nel piano delle regole chi costruirà dovrà cedere aree a standard, ad esempio se ho una villetta con 2 appartamenti posso costruire una palazzina con 6 appartamenti e cedo un pezzo di mia proprietà per costruire 4 posti auto, l'architetto spiega che i volumi non sono definiti ma regolati dalla cessioni di aree a standard: giardinetti e posti auto, come esempio ha portato il caso di via GONDARD dove i proprietari potranno aumentare i volumi.
Tutto questo è stabilito dai TUC territorio consolidato consolidato. *Ma se è consolidato perché aumentare i volumi, questo piano delle regole è più pericoloso del documento di piano*.
 
La città viene divisa in 4 quadrante e si punta a riqualificare viale delle Industrie e viale Lombardia per renderli più consoni: esempio studio di sottopassaggi a 2 livelli e nuovi svincoli non progettati per non imporre a priori le migliori scelte, come pure vari svincoli.
* LA materia è ostica ma qui temo che finiremo con tanto cemento e strisce d'asfalto, strade, strade e inquinamento*
Alle ore 23 tutti a casa alla prossima cronaca di giovedì 03/03/11 domande e risposte.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 febbraio 2011
Question Time
March 01, 2011 1:11 PM

Dopo una settimana la cronaca ritorna oggi, il cronista è in forma. La seduta di ieri sera è stata una seduta sistematica detta Question Time.
Nelle ultime 2 sedute il consiglio ha deliberato la gara di appalto per la gestione del flusso del gas secondo legge, oggi è AGAM che gestisce, e un altro colpo alle aree agricole, variante sul PGT vigente, per costruire il canile tra le vie SALVADORI/INDUSTRIE. C'è stato qualche pasticcio come il coinvolgimento della circoscrizione 2 in ritardo, la minoranza ha dato battaglia ma la delibera è passata a maggioranza.
Purtroppo anche ieri sera l'Aula ha celebrato un minuto di silenzio in memoria del capitano degli alpini morto in AFGHANISTAN e per quell'angelo salito in cielo di Yara.
 
La serata è stata aperta dal consigliere MONTALBANO (PD) sconcertato dalla affermazioni del premier contro la scuola pubblica: ho insegnato 35 anni in una scuola pubblica e nessuno mai mi ha fatto notare che imponevo l'ideologia comunista.
 
IL consigliere CIVATI ( PD) ha chiesto quali iniziative alla luce delle proposte del PD l'assessore ARIZZI intende percorrere sulla questione immigrazione: inserimento formativo e lavorativo, ricongiungimento famigliare, tavoli piani di zona, politiche giovanili, risorse e tavolo interassessorile.
L'assessore ha replicato che ha avuto una persona che seguirà la questione sta lavorando a un tavolo assessorile, ha ricordato che le risorse sono scarse, sta lavorando a un concorso di poesia per integrare i vari popoli.
IL consigliere concludeva con una interpellanza USO IMPROPRIO DELLA VILLA REALE E DEL PARCO: chi ha la titolarità per predisporre il regolamento che ponga rimedio, il comune o il consorzio?
 
La consigliera MANCUSO (FLI) denuncia come vergognoso sul decreto mille proroghe il taglio sulla ricerca contro il cancro di 5 milioni per agevolare i 541 produttori di quote latte che non hanno ancora pagato le multe UE, vergogna invita a sottoscrivere contro questa cattiva e sbagliata scelta su salutedonna@libero.it .
 
I consiglieri SCANAGATTI (PD) e VIGANO' (CP) hanno denunciato l'ennesima figuraccia del comune e dei costi che pagano i cittadini, per quanto riguarda il mercato.
IL TAR ha imposto entro 3 giorni di spostare le transenne contro il perimetro del monumento dei caduti per permettere il rientro degli ultimi 29 ambulanti in piazza TRENTO.
Ma cosa deve ancora succedere perché l'assessore GARGANTINI (assente) per presentare le dimissioni, non ne ha indovinata una.
I consiglieri hanno concluso stigmatizzando anche loro le dichiarazioni del premier sulla scuola statale.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) ha ricordato che il premier parla senza conoscere offendendo gli operatori delle scuole paritarie a maggioranza cattoliche come le materne di MONZA, ricorda che l'unica legge, fatta nel 2001 dai “comunisti”, riconosce le scuole statali e paritarie come servizio pubblico .
 
IL  consigliere TOGNINI (Lega) non capisce questo accanimento  del FLI contro il suo movimento ma comunque farà le debite verifiche sui tagli alla lotta contro il cancro, avendo sofferto anche lui il problema in famiglia, comunque a lui risultano 50 milioni più 100 per la ricerca e per i malati terminali, ritiene sbagliato criminalizzare gli allevatori che per un errore del governo negli anni '70 sono stati costretti ad abbattere i capi.
IL consigliere MONGUZZI (FLI) ha ricordato che le quote latte sono costate ben 4 miliardi di €, il figlio di BOSSI si è impegnato per imporre una dilazione agli allevatori, smentendo il ministro GALAN e il governatore FORMIGONI.
IL consigliere ha ricordato che con UE nel 2003 per pagare in 30 anni con interessi zero, una vergogna questo decreto.
 
La consigliere COLOMBO E (CP) chiede quando nasceranno i musei monzesi a MONZA, la pinacoteca, il museo degli umiliati, il museo etnologico, mentre a LISSONE sono 10 anni che hanno inaugurato il museo di arte contemporanea *CULTURA in ritardo*.
 
IL consigliere CONSONNI (PD) segnala la mancanza di parcheggi in via Giusti, le buche di via BOITO, la targa storica illeggibile sulla Grande guerra in via Duca degli Abruzzi.
 
IL consigliere BUBBA (PD) ha denunciato il non coinvolgimento delle circoscrizioni, e chiede a che punto siamo con il loro salvataggio, l'assessore ARIZZI risponde che per ora non c'è nulla e propone di studiare forme alternative per far partecipare i cittadini.
 
I consiglieri FAGLIA (CP) e MARRAZZO (PD) hanno segnalato il primo di avvisare i cittadini sui lavori sul teleriscaldamento in via DANTE, il secondo ha denunciato la pericolosità via GIACOSA/BORSA.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) riprende le dichiarazioni stampa dell'avv. SANTAMARIA  dell'agorà, che denuncia i ritardi del consiglio sulla variante:  ogni consigliere è un partito a se, BRIOSCHI respinge al mittente l'accusa e si dice d'accordo a portare in aula i piani attuativi previsti dal PGT VIGENTE fermi da 2 anni in attesa di una variante che blocca la città.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) difende il premier dai continui attacchi e critica l'opposizione di fare solo antiberlusconismo, sulla scuola ha affermato il solo desiderio di pretendere per la famiglia una educazione desiderata, la minoranza ricordava il bunga bunga, poi ha segnalato che il PD in città denuncia la cementificazione con volantini ma allora cosa servono tutte queste fase di domande e risposte se il PD conosce già tutto, replica: noi facciamo con fatica ciò che dovrebbe fare la maggioranza ma siamo aperti al confronto.
Ultimo tema del consigliere le critiche sulla variante dell'associazione agorà, noi siamo aperti a tutti i suggerimenti ma poi è il gruppo consigliare che decide gruppo che discute ma che vota unito con l'obiettivo di modificare il PGT vigente come affermammo otre 2 anni fa quando lo votammo.
 
IL SINDACO con due lunghi interventi ha parlato di sanità e scuola lamentando i debiti delle regioni del sud vedi LAZIO con oltre 10 miliardi di buco, che molti cittadini del sud sono costretti ai viaggi della speranza per farsi curare al nord, poi la scuola: quando andava lui gli raccontavano tante balle e non si parlava di foibe e delle tragedie dello stalinismo *sindaco il libro di storia si fermava al 1918 non esisteva la storia contemporanea, quindi non parlava neanche di fascismo per amor di verità*.
La consigliera MANCUSO (FLI) replicava che le regioni del sud mantengono le regioni del nord, perché molti medici vanno giù a visitare al sud come organizza il professor VERONESI, il sindaco ritiene inverosimili queste affermazioni.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ritiene assurdo pensare a una scuola coranica o mormonica la scuola deve essere plurale, poi SCELBA non era un comunista.
 
Alle ore 23.53 gli l'assessori rispondevano alle interpellanze.
L'assessore MANGONE rispondeva che i bagni della scuola di via MONTE BISBINO sono stai sistemati, i giardini del NEI purtroppo continuano ad essere sistemati ma purtroppo gli atti vandalici proseguono, la fontana è stata prosciugata per impedire alle zanzare di proliferare,
Per quanto riguarda il monumento dei caduti è stata fatta una verifica e ha consegnato al consigliere SCANAGATTI la documentazione (l'interpellanza era: il monumento dei caduti non può cadere).
Infine per l'area cani di via monte Bianco vista la difficoltà di reperire aree si pensa di utilizzare le aiuole sparti traffico, come fatto in altri comuni.
 
L'assessore VILLA ha risposto a interpellanze datate di almeno 2 anni della consigliera COLOMBO E con questioni già risolte, la consigliera lamentava che lei voleva altre risposte, l'assessore concludeva spiegando che c'è un delibera di intenti per sistemare il sopra tunnel di viale LOMBARDIA, che ANAS non ha ancora dato tutte le risposte alle domande poste per accelerare il cronoprogramma, il 10 marzo ci sarà un altro incontro, il comune vuole tutta la documentazione per la seconda fase dei lavori.
Alle ore 0.30 tutti a casa alla prossima cronaca di questa sera odg variante PGT piano delle regole.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 febbraio 2011
"Le case di Monza ai monzesi"
February 18, 2011 4:52 PM

Non tutti i mali vengono per nuocere: causa influenza di stagione non ho assistito al consiglio di ieri sera, oggi con calma, una volta ristabilito, ho visionato il consiglio on line.
Da alcuni interventi dei consiglieri della Lega ho sentito delle affermazioni preoccupanti, la questione è la graduatoria per le case popolari che, a quanto pare, presenta una grossa fetta di non italiani, più Mohamed che Brambilla, da qui una raccomandazione del consigliere TOGNINI (Lega) che invita la giunta a prestare  maggior attenzione ai residenti monzesi.
IL consigliere CARUZ (Lega) ha ricordato che nella prima Repubblica, come è giusto che sia, i territori nominavano i componenti nei CDA delle BANCHE, quindi anche i comunisti o di area, BOSSI ha ragione ad affermare che le banche siano controllate dai territori, poi con i rom non c'è niente da fare non vogliono abitare in case ma sono nomadi in Romania CEAUSESCU gli diede la casa e questi dopo 3 mesi l'hanno bruciata.
IL consigliere MARIANI (Lega) afferma: per la casa prima i Monzesi, poi i Lombardi  poi gli Italiani.  *Fermatevi, per qualche voto in più  seminate paure , perchè tra i seicento che aspettano una casa si creano paure e odi. In Germania nel 1933 qualcuno diceva prima i tedeschi, poi sappiamo come è finita.* 
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) ha ricordato in qualità di presidente della commissione casa che il problema degli stranieri è del 10%.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha esortato a consegnare i 41 appartamenti della cascina VILLORA, scelta voluta dalla precedente amministrazione, poi ha affermato che è ora di smetterla con le provocazioni.
 
IL consigliere BUBBA (PD) ha ricordato alla Lega  il banchiere FIORONI e il Credit Nord, due storie finite male.  
 
IL consigliere FAGLIA (CP) esterrefatto ha ricordato che non studiando e non conoscendo la città di MONZA, sempre aperta all'accoglienza ,solo l'ignoranza porta a fare certe affermazioni, a questo punto urla e confronti fuori microfono, il PRESIDENTE ha sospeso al seduta.
 
La serata si è conclusa con una lunga serie di domande sul documento di piano.

Alle prossima cronaca di lunedì 21 odg – Variante PGT, vi ricordo che sono state calendarizzate 3 sedute a settimana fino a giovedì 3 marzo: il cemento non può attendere.
* Un consiglio andate a vedervi sul sito del comune
il consiglio on line, vedrete come fanno a dischiudersi le uova del serpente: quando c'è la crisi economica bisogna sempre creare un nemico, MONZA non può assistere alla morte della TOLLERANZA di VOLTAIRE*.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 15 febbraio 2011
Variante al PGT, Documento di piano
February 16, 2011 10:43 AM

Ieri sera in aula con solo una decina di consiglieri della maggioranza, una ventina di militanti del PD tra il pubblico e senza la stampa il direttore generale RONZONI ha presentato il documento di piano che, con il piano delle regole, dei servizi è asse portante della variante, direi del nuovo PGT targato centro destra.
Lo scopo delle variante è stimolare lo sviluppo economico nella città con sei poli strategici: 
Polo sanitario - Policlinico ampliamento servizi sanitari sistemazione vie un asilo nido un giardino aperto, sala convegni, 10 appartamenti che il comune potrà assegnare agli anziani con convenzione decennale.
Polo sportivo - stadio palazzetto dello sport, parcheggi interrati e giardini sopra per il direttore generale all'Auchan del rondò c'è un giardino *avete presente tre piani di parcheggi ecomostro e qualche gioco e pista ciclabile, prepariamoci a vedere tanti parchi tematici perché basta  chiamarli così, devo dire che le slide erano invisibili*.
 
Polo energia rinnovabile ex cave Rocca - 66 mila m3 di residenziale privato più 27 mila m3 di edilizia sociale. devo dire che la variante parla sempre di m2 di superficie, basta moltiplicare per 3 par avere i m3.
 
Polo Cascinazza - residenza privata pari a 94 mila m3 più 37 mila m3 di edilizia sociale attrezzature pubbliche asilo notturno, caserma dei carabinieri, parco tematico parco fluviale, per un totale edificabile di 361 mila m2 per un totale di 1080 mila m3 indice di edificabilità pari 0.35 per m2, *ricordo che poi è anche prevista l'edificabilità contrattata*, sistemazione del viale delle Industrie.
 
Polo tecnologico terziario dove verrnno edificati 507 mila m2 su 509 m2 pari a circa 521 mila m3 più 105 mila m3 di edilizia sociale.
 
Polo 6 - tutto residenziale viale Lombardia e Valassina: lì spariranno circa 298 mila m2 su 291 mila m2.
 
Solo per i poli verranno edificati circa 575.000 m2 pari a 1.75.000 mila m3, insomma una colata di cemento.
 
Poi la spiegazione è andata avanti con i 38 ambiti dove su un totale di 1.463.303 m2 verranno edificati 899.000 m2 con indici di edificabilità che variano da 0.35 a 0.90 fino su aree dismesse pari 1,8 .
*Il PGT di MILANO in confronto è il giardino dell'eden*.

La maggior parte degli ambiti sono previsti a residenziale, un esempio: via Blandoria, già massacrata, si cuccherà dalla parte opposta alla ferrovia 41 mila m3 di residenziale .
Viale SICILIA via MANTEGNA su quel bel campo agricolo dietro lo stadio sorgeranno 103 mila m2 su 103 mila, pensate li è previsto anche di costruire sul cotonificio Cederna. e il contratto di quartiere. *Consigliato l'elicottero per uscire di casa usando come eliporto il campo di calcio del brianteo.*
Via Pelleltier altri 28 mila m2, come via Sempione: ex Pagnoni altri 20 mila m2, ex CGS 13 mila m2, ex Fossati Lamperti edificata residenziale e terziario pari 45 mila m2 su 46 mila m2.
 
Per l'assessore CLERICI così si recupera la periferia, potrei continuare vi consiglio di leggere il prossimo informatore che spiegherà come MONZA diventerà una città giardino, per finire le aree agricole passeranno da da 4.255.647 a 1.344.266 *In caso di pioggia attrezzarsi con canotti salvagente*.
 
*Che dire la città è come il titanic l'orchestrina suona mentre a tutta velocità naviga contro iceberg, spero che i parroci suonino le campane, che i cittadini dicano forte chiaro NO!!!!!.
Ma quelli che hanno votato centro destra, che si vedranno più traffico e svalorizzare il loro patrimonio immobiliare, chi venderà una casa quando c'è ne saranno nuove libere e magari costruite con sistemi compatibili, il cemento non porterà ricchezza ma povertà*.
 
MONZA SVEGLIATI ORA SE NON ORA QUANDO.

Nella fase preliminare il consigliere ASCRIZZI (SEL) ha chiesto quando il premier se ne va ? Cosa deve succedere ancora ?
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) ha ricordato che il premier è stato eletto, il consigliere MONTALBANO (PD) ha ricordato che il voto non sancisce che il premier sia al di sopra della legge essa deve essere uguale per tutti, ma per il centro destra BERLUSCONI è vittima e il PAESE affonda.
 
Alla prossima cronaca di giovedì 17 oggetto variante PGT - domande e risposte.

Armando
UNITI SI VINCE 
  


CONSIGLIO COMUNALE DEL 14 febbraio 2011
Variante al PGT, risposte di assessore e City Manager
February 15, 2011 10:39 AM

Un consiglio in surplace perché forse la maggioranza si è resa conto di aver tirato troppo la corda: va bene cemento subito, ma con 4 consigli alla settimana si incazzano anche le formiche, non solo l'opposizione.
L'assessore CLERICI in apertura di seduta ha tentato di rettificare l'aut aut imposto dalla conferenza dei capi gruppo rivedendo l'impostazione per l'introduzione dei documenti mancanti sulla variante.
In questa settimana potrebbero diventare, 3 quello di venerdì dovrebbe essere annullato, poi verranno date tutte le risposte alle domande, questa sera verrà introdotto il documento di piano e poi si aprirà la fase di domande e risposte, comunque il tutto verrà confermato nella conferenza dei capi gruppo di giovedì 17.
 
I consiglieri di minoranza hanno preso atto del tentativo di mediazione, ma chiedono che i consigli non vengano calendarizzati in continuità ma in giorni alternati per mettere in condizione il consiglio di capire l'oggetto.
 
IL consigliere BUBBA (PD) segnala il metodo poco ortodosso utilizzato dall'INPS per verificare le disabilità: si è giunti al punto che un non vedente si è tolto la protesi per dimostrare la cecità *Per colpire i furbi pagano i veri disabili*.
 
IL consigliere LONGONI (PD) segnala il degrado nel centro natatorio PIA GRANDE: poca pulizia con atleti colpiti da otite.
 
IL consigliere CIVATI (PD) chiede all'assessore ARIZZI, presente in aula, visto che ha la delega all'immigrazione cosa e quali iniziative intende realizzare *Senza risposta*.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) chiede al consiglio e al sindaco di attivarsi per le manifestazioni del 150° dell'UNITA' D'ITALIA come richiesto dall'ANCI.
 
La consigliera COLOMBO E (CP) chiede perché non è stato portato in aula il piano urbano del traffico prima della variante.
 
I consiglieri CONSONNI, RIBOLDI e ROSSI segnalano la grande manifestazione in difesa della dignità delle donne, l'assessore MAFFE' consiglia di leggere un articolo sull'AVVENIRE che pare non sia proprio in linea con le manifestazioni, poi si dice d'accordo con BUBBA sui metodi poco ortodossi utilizzati dall'INPS per verificare le disabilità, perfino la presidente dei non vedenti è stata trattata in modo poco delicato.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) denuncia la manifestazione delle mutande di FERRARA: sembrava MUSSOLINI ultimo atto al Lirico nel dicembre 1944.
 
Alle 21.54 oggetto 155 - variante PGT.
A
L'assessore CLERICI e il city manager RONZONI rispondono alle domande dell'opposizione sulla VAS e sullo studio idrogeologico, non date in precedenza. Risposte ripetitive in un'aula poco attenta: in sintesi la VAS non giudica ma consiglia, il Parco sarà il luogo di esondazione per edificare sulla Cascinazza, le strutture e i costi per fare esondare il Lambro nel parco verranno predisposti in un periodo successivo.
Alle ore 11.50 tutti a casa alla prossima cronaca di questa sera: odg variante PGT - Documento di piano.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 10 febbraio 2011
Variante al PGT, risposte sul piano idrogeologico
February 11, 2011 1:13 PM

Giornata  del Ricordo la tragedia delle foibe e della diaspora degli ITALIANI giuliano dalmati che hanno lasciato le terre che a causa della guerra scatenata dal fascismo sono state perse.
Nelle FOIBE sono stati uccisi migliaia di ITALIANI  per odio e vendetta.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha ricordato le parole della unica alta personalità morale di questo Paese il Presidente NAPOLITANO che ha invitato i popoli a non rimanere prigionieri delle tragedie del secolo scorso, a non utilizzare in modo politico e strumentale questa tragedia, dopo diversi interventi di consiglieri primo tra tutti il consigliere CARUZ (Lega) che ha ricordato le cerimonie e ha invitato a non dimenticare, l'Aula ha celebrato un minuto di silenzio.
 
L'assessore GARGANTINI ha informato sul  trasferimento del mercato, avvenuto come previsto, e ringrazia tutti perché ogni cosa ha funzionato bene.
I consiglieri di minoranza hanno ricordato che purtroppo mancano ancora 25 stalli causa il cantiere del monumento, la qualità va migliorata, la graduatoria è ancora provvisoria, peccato che si è perso tanto tempo per i gravi errori della giunta.
 
L'assessore ANTONICELLI ha comunicato che ha chiesto alla società che gestisce le luci votive nei cimiteri di non inviare più la richiesta di pagare 35 € più IVA per l'allacciamento, dato che molti hanno già pagato, e di fare una verifica. Il consigliere MARRAZZO (PD) ha ringraziato per la risposta.
 
IL consigliere BUBBA (PD) ha denunciato i provvedimenti sulla viabilità a S.ROCCO in via UDINE e MONFALCONE, sensi unici realizzati  senza ascoltare le proposte della circoscrizione 3 e senza comunicare nulla a quest'ultima.
Conclude segnalando che la Wolksvagen aumenta i salari del 3,5% e la MERKEL pensa a un orario di lavoro per aiutare i capi famiglia ad educare i figli *Noi abbiamo Marchionne, Sacconi, Bonanni dove lavorare di più, per meno salario, è modernità*
 
IL consigliere FAGLIA (CP) ha denunciato il colpo di mano della conferenza dei capigruppo che ha calendarizzato 4 consigli comunali per la prossima settimana 14-15-17-18 febbraio quello di venerdì ad oltranza, ODG conclusione della presentazione della variante sul PGT. 
 
I consiglieri di minoranza hanno denunciato come un atto di forzatura, un attacco pericoloso alle regole, un odg aveva stabilito le regole del dibattito, SCANAGATTI (PD) e ASCRIZZI (SEI) hanno fatto capire che risponderanno con la stessa moneta, come diceva il presidente PERTINI a brigante si risponde con brigante e mezzo.
I consiglieri GHEZZI (FI) e PETRUCCI () hanno replicato che sono ore che si discute con domande e risposte, e che è diritto della maggioranza portare a termine il programma *Cemento*.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) ha ricordato che l'opposizione non fa ostruzionismo, per l'ostruzionismo vedere la scorsa legislatura cosa faceva il centrodestra, grave non fare il bilancio per la variante, l'assessore MANGONE va avvisato che se si ritarda il bilancio non potrà asfaltare le strade per i mesi estivi, avete scelto di lasciare MONZA con le buche.
 
L'assessore CLERICI ha spiegato chiaramente che lui vuole portare a casa la variante prima delle elezioni del 2012, vuol dire entro il 2011, questo è il motivo, non c'è nessuna imposizione esterna, ma è sbagliato approvare la variante nel periodo pre elettorale.
* Cara minoranza questi non scherzano vogliono cementificare come hanno sempre detto, occorre una sinergia unitaria tra tutte le opposizioni, i cittadini, perfino i parroci devono dire no, MONZA non può essere distrutta e resa invivibile per far contenti i soliti potenti.*.
 
Alle ore 22.15 odg - Variante PGT - risposte sul piano idrogeologico.
L'assessore ha risposto per circa 2 ore ma in sintesi il piano idrogeologico prevede che impedire le esondazioni sul centro storico e per poter colare 400 mila m3 sulla Cascinazza si deve far esondare nel PARCO passando da 800 mila m3 di acqua a 2 milioni,* Povero PARCO anche lui distrutto* nel LAMBRO verranno installati  aerbage per far esondare il fiume nel parco,si spera anche di fermare il Lambro nel lago di PUSIANO con  le vasche di esondazioni di Merone e una cava nell'alta Brianza.
Per quanto riguarda il brutto canale scolmatore dal ponte delle catene a S.MAURIZIO, previsto dal PAI, i calcoli idrogeologici sono stati fatti senza il canale.
Per finire la Cascinazza è diventata edificabile e sono previste opere antiesondazione, inoltre il rischio è stato abbassato da R4 a R3.
Alle 035 tutti a casa, alle prossime 4 cronache di settimana prossima, il cemento non può attendere.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 8 febbraio 2011
Variante al PGT, "non" risposte sulla VAS
February 09, 2011 12:31 PM

Un consiglio dai nervi tesi, sospeso ben tre volte per le urla degli ambulanti impauriti e convinti che il  10 febbraio giorno del rientro del mercato non sa da fare, concluso con una pesante critica del SINDACO al GIORNALE di MONZA con l'attacco ai due giornalisti rei di aver scritto un articolo secondo il sindaco non vero"Ero solo seduto sul banco della stampa".
(IL titolo incriminato è «Tradito» dal comune il presidente Baldoni è morto di crepacuore) il presidente della FORTI e LIBERI è stato colpito da infarto mentre si trovava in riunione in comune con i dirigenti del settore sport per perorare la situazione economica non brillante della società che richiede un aiuto come purtroppo tutte le società sportive dilettantistiche *IL comune non ha denari per aiutare le società sportive, il governo di centro destra  non fa nulla perché è affaccendato nei problemi del premier e il nostro sport affonda*.
IL signor BALDONI è poi deceduto in ospedale, il SINDACO ha giudicato vergognoso e  non veritiero l'articolo, tanto è vero che il comune ha stanziato 800 mila € per sistemare la palazzina storica, che lui come ex giocatore di basket conosce da 38 anni il dott. BALDONI.
L'intervento del sindaco è stato interrotto, sospensione della seduta  causata dagli  ambulanti, che con parole e epiteti verso la giunta, hanno impedito il proseguimento della stessa.
Nemmeno due agenti di Polizia Municipale, PS, Carabinieri (ho contato 7 agenti) sono riusciti a porre rimedio, l'interveto delle forze dell'ordine, ha fatto arrabbiare gli ambulanti che hanno urlato più forte.
Alla ripresa dei lavori il SINDACO ha affermato che i due giornalisti DIANA CARIANI e FRANCESCO MITOLA dovrebbero vergognarsi per aver scritto questo articolo.
IL capo gruppo SCANAGATTI (PD) “sindaco noi raramente siamo d'accordo con lei, ma in questo caso siamo completamente d'accordo, come tutto il nostro gruppo”.
 
*Caro sindaco, caro capogruppo io sto con i giovani cronisti, non si spara sul giornalista, sottopagato, precario e senza diritti, che campa con meno di 1000 € al mese, quelli meglio pagati, che ci informa su cosa succede nel palazzo, mi rendo conto che  a volte dicono cose che non piacciano ai politici, enfatizzano i fatti,  elencano quelli  che non dichiarano il loro reddito, oppure  criticano alcune votazioni non capite dagli elettori, ma ricordo CHE QUESTA E' LA STAMPA ed è un bene per la democrazia .
Se non piace basta scrivere il proprio dissenso, confutare i fatti, spiegare le inesattezze, non attaccare dal pulpito del consiglio comunale, infine vi ricordo che non è il cronista  a fare i titoli , ma il direttore* .  
 
La serata era iniziata con le domande dei consiglieri di minoranza sul rientro del mercato il 10 febbraio, chiedevano conto all'assessore GARGANTINI sulla convocazione di questa mattina alle 9 dei 179 ambulanti per dirimere il problema di 3 stalli che non riescono entrare, come spiegato dall'assessore.
La cosa non è piaciuta agli ambulanti che temono che ci sia qualche inghippo, i consiglieri di minoranza hanno denunciato il fallimento della giunta su questa questione, perdere al TAR, deturpare la piazza e mutare il progetto della giunta FAGLIA che prevedeva un mercato di qualità con spazi ben definiti.
Giovedì il ritorno sarà nei peggiori dei modi, gli ambulanti hanno minacciato che si presenteranno tutti e 179 , ricordo che 29 stalli non potranno entrare a causa del cantiere del monumento. 
 
Nella fase preliminare il consigliere RIBOLDI (PD) chiede se esistono campi ROM e se c'è un progetto per impedire che avvenga come  a ROMA con la morte di 4 bimbi bruciati vivi, il SINDACO ha comunicato che non esistono campi ROM ma esistono problemi per senza tetto, il comune offre alloggi alle madri e i fanciulli ma questi preferiscono non accettare l'alloggio, poi ha comunicato che sulle luci votive si stanno verificando i costi di istallazione.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ha denunciato che in Regione un consigliere della Lega CESARE BOSSETTI non si è alzato per celebrare un minuto di silenzio in ricordo dei bimbi bruciati, il SINDACO ha risposto che è persona che conosce ed è una persona mite.
 
Alle ore 22 l'aula prendeva in esame l'oggetto 155 - Variante PGT - risposte alle domande della VAS del consulente ing. POMPILIO.
Prima del dibattito il SINDACO per accelerare i lavoro chiudeva fuori dall' aula il consigliere VIGANO' quest'ultimo urlava contro il sindaco parole non proprio previste dal galateo e poi abbandonava aula.
 
IL tecnico rispondeva per circa un oretta ma senza mai entrare nelle questioni, ha spiegato che la VAS non impone ma consiglia, che il percorso della VAS non ha visto il parere della ASL e della provincia di MB perché appena insediata, che i documenti spiegano tutto, e in modo sconsolato ha spiegato che non è possibile fare il confronto tra il vigente e la variante perché gli ambiti e i poli sono diversi poi ha indicato che alcune risposte le deve dare la politica.
*Ma la politica del centro destra vuole il cemento e nessuno può avallare per MONZA un simile disastro*.
La minoranza si è dichiarata non soddisfatta per le non risposte, l'assessore CLERICI ha replicato che le domande erano simili e che per gli emendamenti sono previste altre sedute, comunque giovedì prossimo si impegna lui a dare le risposte durante la presentazione del DOCUMENTO di PIANO.
Alle 00.35 tutti a casa alla prossima cronaca di giovedì 10 febbraio, odg variante PGT - piano delle regole, questa sera conferenza dei capigruppo per calendarizzare un altro fiume di sedute, la destra ha fretta, il cemento non può attendere.

Armando
UNITI SI VINCE  



CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 febbraio 2011
Variante al PGT, studio geologico
February 08, 2011 12:04 PM

Il consiglio si è aperto con le scuse del SINDACO al consigliere MONTALBANO (PD)per il diverbio avvenuto nella scorsa seduta, il consigliere accetta e risponde che in partita il gioco può farsi duro.
L'Aula poi celebra un minuto di silenzio per ricordare i quattro bimbi morti bruciati vivi in un campo abusivo a ROMA *La Costituzione parla di diritto al lavoro,parla di una vita dignitosa,ma oggi si muore bruciati vivi in una baracca,temi su cui meditare*.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) presenta una mozione che difende la dignità delle donne e invita alla manifestazione che le donne hanno organizzato in tutta ITALIA domenica 13.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) chiede conferme sul ritorno del mercato giovedì 10 in piazza Trento e se ci sono problemi dato che la recinzione del monumento ai caduti pare che impedisca  il posizionamento di 26 stalli su 179, tra il pubblico sono presenti diversi ambulanti.
L'assessore GARGANTINI conferma, auspicava che la recinzione attorno al monumento venisse rimossa il 9 febbraio, ringrazia tutti per aver disegnato con adesivi la pavimentazione della piazza per delimitare gli spazi, la graduatoria è stata approvato da tutti ad eccezione di uno, poi risponde al consigliere VIGANO' (CP) che segnalava gli sprechi di denaro che l'amministrazione ha sostenuto per poi perdere la causa contro gli ambulanti,  grave aver modificato il progetto che prevedeva il ritorno del mercato in piazza con adeguate attrezzature senza deturpare la piazza con segnaletiche adesive.
L'assessore farà avere il dettaglio dei costi dal 2004.
 
La consigliera COLOMBO E (CP) denuncia che la società ENERXENIA, società di vendita di ACSM AGAM ha peggiorato il servizio: per essere allacciati alla rete gas occorrono 15 giorni, si deve presentare tutta la documentazione che la società dirotta a una società consulente di BERGAMO, che non si riesce a contattare telefonicamente, che verifica la documentazione.
In conclusione una volta bastava rivolgersi in via Canova alla vecchia AGAM e rapidamente veniva fatto l'allacciamento, oggi aumentano i costi e si peggiora il servizio, per finire Enerxenia ti premia se partecipi al cancella e vinci premi per un valore di 60 mila € che forse era meglio spendere per migliorare il servizio*Siamo alla canna del gas*.
L'assessore BONESCHI replica che una legge del 2004 impone la verifica della documentazione ad un tecnico esterno *E noi paghiamo alla faccia del costo della politica, nel 2004 governo BERLUSCONI* risulta che in 5 0 6 giorni la cosa viene fatta, la legge pone un termine di 10 giorni, comunque se qualche persona subisce un disagio, segnali la questione alla autorità che verificherà, conclude ricordando che il personale AGAM oggi lavora per  Enerxenia.
La consigliera chiede anche se l'Amministrazione si è attivata per ottenere i 137 mia € stanziati dalla regione per MONZA  per la mobilità ciclabile, richiesta che va inoltrata entro il 4 marzo, contributo che potrebbe integrarsi con il progetto Archimedes sulla mobilità ciclabile.
 
IL consigliere CIVATI (PD) chiede informazioni sul bando internazionale per la biblioteca che verrà posizionata nella ex caserma S.PAOLO. denuncia la non programmazione dell'utilizzo della VILLA REALE e di altre ville dove il privato decide che fare e paga con il baratto del taglio della legna o spargi concime, se nella manutenzione ordinaria non è previsto il taglio della legna  siamo messi male.
L'assessore MAFFE' ritiene il baratto uno strumento utile, comunica che però si sta preparando un nuovo regolamento per l'utilizzo della VILLA con annesse modalità e tariffe.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) polemizza con il consigliere RIBOLDI (PD ) per la presentazione di un ODG che punta al confronto intereligioso perché ritiene che il buonismo nei confronti dei fondamentalisti islamici che fanno politica un errore e un atteggiamento pavido, il consigliere del PD replica che il confronto va fatto con un animo ecumenico non di scontro, il presidente INGA si propone come mediatore per ottenere un odg unico e condiviso.
 
Alle ore 22.04 l'Aula prende in esame l'oggetto 155 variante al PGT - Studio geologico dell'ing. UGGERI, che presenta la documentazione.
La legge regionale 12/05 prevede che il PGT sia composto dal Piano delle regole, dal Piano dei servizi e dal documento di Piano, all'interno di questo sta il piano geologico.
Monza città di pianura ha una struttura geologica sabbiosa e ghiaiosa, presenta alcune cavità nel sottosuolo che richiedono alcune precauzioni in caso di edificazione, la falda è a 20 metri dal suolo, la valutazione di rischio è suddivisa in 4 classi da R4 a R1, i pozzi sono tutti censiti.
Conclude ricordando che il PGT deve essere verificato dal geologo.
Alle 22.17 si apre la fase delle domande: i consiglieri di minoranza chiedono e denunciano che il piano geologico doveva essere discusso in commissione, chiedono perché non è pubblicato sul sito, chiedono perché non viene fatto il paragone tra il PGT vigente e la variante, grave affermare che l'esondazione deve finire solo nel Parco e non nella Cascinazza * Lì  si deve costruire* .
Che fine ha fatto il canale scolmatore, perché spendere più in consulenze per la variante rispetto il PGT.
Grave aver modificato le classi di rischio da R4 A R3 per alcune aree, perché non studiare l'esondazione del 1976  che sommerse anche parte di S.DONATO , perché non pensare ai danni che possono causare le esondazioni a valle di MONZA zona S.MAURIZIO e non fermare le acque a monte della città.
Alle ore 23.25 tutti a casa alla prossima cronaca con le risposte alle domande. *Sono sempre più preoccupato, questa variante sarà peggio di uno tsunami sulla città e temo che faremo la fine di MILANO, toccherà alle prossime generazioni porre rimedio alle brutture che il centro destra sta per realizzare*.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 4 febbraio 2011
Variante al PGT, piano idrogeologico
February 04, 2011 1:15 PM

IL consiglio comunale si è aperto con l'intervento del consigliere MONTALBANO (PD) che ha posto la questione del rientro degli ambulanti in piazza Trento e Trieste chiedendo i criteri adottati, pare che la graduatoria si basa su tre criteri: anzianità di posteggio, di mercato e iscrizione albo dei commercianti, ma la cosa più controversa pare che la maternità sia considerata come assenza e quindi faccia perdere posizioni nella graduatoria, la stessa questione è stata posta anche dalla consigliera MANCUSO (FLI) che denunciava la discriminazione uomo donna perché i primi non partoriscono.
L'assessore GARGANTINI ha risposto che le cose non stanno così, che la graduatoria è provvisoria causa mancanza dei tempi tecnici in quanto il mercato rientrerà il 10 febbraio.
 
Altra questione il burqa e il niqab posto dal consigliere TOGNINI (Lega) chiede con un ODG di vietarli nei luoghi pubblici.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) ricorda la scomparsa del calciatore del MONZA negli anni 50  ed ex consigliere comunale Gigi del Signore, presenta un ODG che chiede di lavorare per pacificare i rapporti interreligiosi creando la pace attraverso la giustizia, oggi i cristiani vengono uccisi nel mondo per odio, lavoriamo per creare un fondo di carattere umanitario. è una goccia ma aiuta alla comprensione, conclude chiedendosi ma quanti burqa ci sono a Monza?
 
I consiglieri CIVATI (PD) e COLOMBO E (CP) ricordano il non intervento della amministrazione contro l'inquinamento atmosferico.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) riprende la questione del grave fatto che per percorrere MONZA da nord a sud si impiegano più di venti minuti, in aula erano presenti rappresentanti della Lega Ambiente che indossavano mascherine, il consigliere concludeva che il piano casa è stato un fallimento, il premier poteva passare alla storia come DIOCLEZIANO e non come NERONE, in Sardegna solo 90 interventi ma uno a villa certosa *IL conflitto di interessi continua ma fino a quando?*.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) presenta tre interpellanza ma la più eclatante è quella sulle lampade votive al cimitero, la società che gestirà l'impianto a led per 30 anni chiede 35 € più IVA per punto luce per installare l'impianto più 18 € più IVA l'illuminazione annua, calcolando i punti luci, circa 22 mila, si parla di circa 700 mila €, assurdo far pagare anche l'impianto.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) segnala che il comune è in credito di circa di 30 milioni di trasferimenti devoluti come competenze ma non in cassa, virtuali, a quando? Chiedeva inoltre a che punto siamo con le cartolarizzazioni.

L'assessore MELORO confermava e per quanto riguarda la cartolarizzazione la seconda verrà modificata *la prima asta è andata deserta la seconda modificata, vuol dire che si abbassano i valori, qui si cerca di vendere i gioielli di famiglia senza riuscirci, povera MONZA come è amministrata male dal centro destra*.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede come mai non sono ancora state indicate la aree agricole alla provincia MB, il grave è che la variante farà sparire circa 135 ettari su 295 che verranno edificati, l'assessore CLERICI replica che tocca al consiglio decidere non alla giunta, il consigliere replica “guardi che il consiglio ha già deciso salvaguardando le aree agricole, votando il PGT vigente” * Bravo MICHELE ben detto, chapeau*.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) presenta un odg sul nucleare, sugli impianti serve il parere della regione come affermato dalla CORTE COSTITUZIONALE, no al nucleare in provincia MB, sì alle fonti alternative.
 
Alle 22 l'aula doveva prendere in esame l'oggetto 155 - Variante al PGT, piano idrogeologico con la spiegazione dell'ing. PACECO.
IL consigliere MONTALBANO (PD) verificando il vuoto tra i banchi della maggioranza poneva una mozione chiedendo di trattare un altro oggetto.
IL  presidente INGA prendeva tempo cercano di capire il quesito nel frattempo il tam tam chiamava in aula i consiglieri del centro destra, si votava: 22 presenti, 20 contrari, 2 astenuti il FLI *Come al solito qualcuno aiuta la maggioranza se no si andava a casa, astenendosi e votando hanno garantito il numero legale*, l'opposizione ha denunciato il fatto come un atto scorretto da parte del presidente, sono partite da parte del SINDACO parole  offensive verso i consiglieri della minoranza che rispondevano dandogli del villano, gli animi si scaldavano e la seduta veniva sospesa.
 
Alle 22.30 l'ing. PACECO iniziava spiegando lo studio idrogeologico e i rischi alluvioni, studiando altre alluvioni, specialmente quella del 2002, si è verificato che il LAMBRO quando supera la portata di 80 m3 al secondo esonda, mentre il LAMBRETTO quando supera i 40 m3 al secondo.
Quando esonda le acque possono allagare il centro città allora si pensa con dei sistemi automatici e muri di contenimento di far esondare in prossimità del PARCO.
*IL Parco nel 2002 subì gravi danni, ora non solo con questa variante si cementifica la città, spariscono le aree agricole, ma si danneggia il nostro unico polmone verde, avanti con l'ostruzionismo questa variante non deve passare, perché poi sarà inutile piangere sul latte versato"*.
Alle 23.18 tutti a casa alle prossime cronache del 7, 8 e 10 febbraio odg variante PGT - risposte sulla VAS, domande e risposte sul piano idrogeologico, presentazione  del documento di piano.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 gennaio 2010
Piano di lottizzazione in via della Blandoria
February 01, 2011 10:33 AM

Questa mattina alle ore 1.45 il consiglio comunale ha votato l'oggetto 156 - Approvazione piano di lottizzazione "S.DONATO CASA SRL MARCONI 2000 - CREONTE SRL" in via Della Blandoria.
Votanti 33, a favore 30 PDL, PD, UDC, MISTO, MIDA, SEL, FL, FLI. 3 astenuti Citta Persone.
Il voto favorevole di parte  dell' opposizione del non tanto peggio tanto meglio, è stato ottenuto perché l'Aula ha votato ad unanimità un  ODG che impegna la giunta ad applicare un piano viabilistico che prevede 2  piccole rotatorie e il collegamento di via della Blandoria con le vie De Marchi e Confalonieri, inoltre sono previsti una strada provvisoria che passi su un area privata parallela alla ferrovia fino a via Magellano Libertà per alleggerire i problemi del cantiere, perché costruire una casa passando soltanto da via Della Blandoria,  che è una strada dove passa un auto per volta, sarebbe una tragedia.
Altro impegno la costruzione di un tunnel che colleghi MONZA con VILLASANTA sotto la ferrovia a nord del PL., infine l'ODG impegna la giunta a trovare le risorse nel bilancio di previsione 2011, si parla di 750 mila €.
 
L'ODG è nato da un confronto tra i vari gruppi  e ne è stato la sintesi, l' ODG è stato presentato da SCANAGATTI (PD) mentre l'odg del consigliere FAGLIA (CP) è stato ritirato *L'Opposizione continua presentarsi in modo non unitario e ha dimenticato che  esiste anche il tasto per votare negativo*.  
 
In sintesi la delibera che rende vigente il PL ha approvato 30 mila m3 di edilizia convenzionata in un fazzoletto di terra ex discarica che dovrà  essere bonificata dopo verifiche, palazzi a ridosso della ferrovia, la delibera ha anche respinto le 8 osservazioni del comitato BLANDORIA presente in aula e abbastanza sconsolato. Le osservazioni chiedevano piani più bassi e meno volumi come previsto dal PGT vigente 18 MILA m3, infine nel PDL è previsto un asilo nido.
 
*Quando il PL fu approvato l'opposizione si astenne e con un ODG pose la questione della viabilità, sono passati 3 mesi il PL diventa esecutivo con allegato un altro ODG sempre votato da tutti.
Non vorrei essere ripetitivo ma gli ODG non sono vincolanti le delibere si. Piuttosto di spendere in strade e altro forse il comune o Aler potrebbe acquistarei 600 appartamenti sfitti e assegnarli a chi non  possiede una casa, la via è non occupare nuovo suolo, invitare il privato a investire in metropolitane lasciandogli la gestione per 30 anni come per i parcheggi, utilizzare solo aree dismesse.
Mi rendo conto che ha vinto il centro destra, il partito del matton,e vedi variante che intende far sparire le aree agricole, ma il centro sinistra non può continuare con la politica del doppio binario no al cemento nelle piazze e poi portare casa solo degli odg e votare a favore o al massimo astenersi. Così non si crea alternativa di governo e il 2012 è domani, il sindaco nonostante tutto continua ad aumentare nei gradimenti.
Capisco che questo mio ragionamento non è condiviso dai consiglieri del mio partito il PD e dalla SEL mentre CP vorrebbe ma non può.
Ma occorre ogni tanto il coraggio del NO!!!  Un po' di sana e dura opposizione , non chiamiamolo ostruzionismo per carità, ma se passa la variante non possiamo accontentarci di qualche ODG, perché va bene non al tanto peggio tanto meglio ma attenzione il peggio c'è già adesso, dobbiamo risalire verso il meglio non votare solo positivo.
 
Alla prossima cronaca di giovedì 3 odg variante al PGT.

Armando UNITI SI VINCE

Ps:Unità che auspico perché oggi PD e CP votano diversamente.
    


CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 gennaio 2010
Question Time
January 29, 2011 7:44 PM

IL presidente INGA ricorda i cinque caduti sul lavoro di giovedì, ritiene insopportabile morire e invita tutti a lottare contro questa piaga, invita l'Aula a un minuto di silenzio.
Poi comunica che il Consiglio dei ministri ha deliberato la PREFETTURA di MONZA, manca ancora il parere della Corte dei Conti e la pubblicazione sulla GAZZETTA UFFICIALE, entro 60 giorni con la Prefettura operante la Provincia di MB è completa in tutti i suoi organi istituzionali.
Apre quindi la seduta tematica mensile chiamata QUESTION TIME.
 
IL consigliere BUBBA (PD) chiede all'assessore VILLA se è possibile ripristinare il servizio BUS AZ 203   bloccato alla domenica e come mai è stato tolto il bus navetta da via BRAMANTE, infine chiede se si ha conoscenza sullo sversamento avvenuto nel Lambro nel pomeriggio.
L'assessore spiega che i trasporti e i capolinea vanno razionalizzati e migliorati perché a causa dei cantieri vi è stato un allungamento dei tempi di percorrenza e le linee hanno perso clienti.
 
IL SINDACO risponde che non si sa ancora nulla su cosa è stato versato nel LAMBRO; il consigliere CONSONNI (PD) informa che al tg3 hanno comunicato che il Lambro è stato inquinato da idrocarburi.
 
IL consigliere CIVATI (PD) denuncia che Monza sta soffocando nello smog, MILANO domenica ferma le auto mentre MONZA non fa nulla perché saranno aperti i negozi: MEGLIO ACQUISTARE che RESPIRARE, scelta grave.
“Sindaco è vero che il problema è strutturale come dice lei, è vero che l'inquinamento non è di destra o di sinistra ma, REGIONE, PROVINCIA, COMUNE dove governa il centro destra, qualche responsabilità l'avranno?”
Si è rinunciato alla metro 5, della stazione di via Einstein non si sa nulla e, ciò che è più grave non si porta avanti il PUT (piano urbano del traffico) e viene presentata una variante al PGT che prevede solo colate di cemento peggiorando traffico e inquinamento.
Nulla sulla mobilità nulla sulle piste ciclabili, solo ovovie e metro a fune.
 
IL SINDACO infastidito replica che lui aveva portato a casa nel 1997 127 milioni per la Metro ma è stato processato per 5 anni per un brevetto scaduto nel 1968, un caso di malagiustizia, con il metro *A fune, la famosa TPB per cui il comune paga ancora un mutuo, ma qui la gestione fu del centro destra 1998/2002 e toccò al centro sinistra chiudere un azienda che non produsse nulla*.
IL SINDACO poi comunica che Milano decide da sola e che la settimana prossima ci sarà un incontro con tutti i sindaci dei comuni della provincia di MB e lì si deciderà un azione unitaria, comunque se fosse per lui, chiuderebbe tutte le domeniche, altri invece non sarebbero d'accordo comunque con i commerciati gli accordi sono stati presi da mesi, infine per la stazione di via Einstein manca una risposta della Regione che deve pagare i costi di una nuova fermata, come sapete va cambiato tutto l'orario ferroviario che è gestito da un computer.
 
IL consigliere ADAMO (FI/PDL) spiega che una nuova stazione richiede impegno  non è un plastico del trenino LIMA, *Caro consigliere è dal 2005 che se ne parla, non possibile che ci vogliano sempre tempi biblici*.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) ritiene sbagliato bloccare le auto perché la mobilità è questa, comunque qualcosa si può fare come controllare i camion che inquinano, pensare a soluzioni tipo ecopass, impedire ai veicoli euro zero di circolare.
 
IL consigliere LONGONI (PD) chiede cosa succede al NEI , volete venderlo? perché non si riunisce la commissione sport?  
 
IL SINDACO smentisce ma vuole potenziarlo recuperando gli spazi superiori e interni, il tetto è stato sistemato e sta pensando a un portinaio che vigili contro i vandali come c'era un tempo, l'assessore ARBIZZONI comunica che sono previste 2 sedute della commissione.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ricorda che una domenica senza auto con negozi aperti sarebbe stata una saggia scelta, purtroppo un occasione perduta, e ricorda che i commercianti erano contro l'isola pedonale, oggi si sono ricreduti, camminare e acquistare non sono in contraddizione.
Per l'inquinamento la REGIONE non risponde ma pensa a tagliare corse ferroviarie e aumentare le tariffe, il centro sinistra ha pensato alla stazione di via Einstein, ma il centro destra cavalcò contro il progetto in campagna elettorale come sul parcheggio in piazza TRENTO.
Segnala che dal 1 gennaio le multe per sosta vietata vanno pagate entro 5 giorni mentre prima erano 15, dopo 5 giorni scatta il verbale e bisogna pagare altri 10 € per un totale di 38€.
IL NEI deve rimanere pubblico perché è una conquista voluta sindaco BERTAZZINI di cui abbiamo appena festeggiato i 90 anni.
 
IL SINDACO comunica che si sta studiando un progetto per un parcheggio interrato in piazza CITTERIO progetto che ha coinvolto la soprintendenza che bocciò 2 progetti presentati dalla scorsa amministrazione.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) chiede notizie del centro civico nel quartiere Libertà che presenta e sulle cause dei ritardi, ricorda al sindaco che la soprintendenza aveva dato parere positivo poi cambiò idea.
 
L'assessore MANGONE risponde che i ritardi sono contenuti, ricorda che purtroppo il tempo è stato inclemente e con il gelo non si possono fare gettate di cemento.
Lancia un grido d'allarme sul patto di stabilità: è meglio non aprire cantieri che poi si fermano perché la legge ci impedisce di pagare, nella finanziaria e nel piano delle opere pubbliche si prevede che parte delle entrate degli oneri di urbanizzazione può essere spesa in partita corrente, così si limitano gli investimenti in opere pubbliche, si sperava in un cambiamento ma non è avvenuto, conclude ricordando che fare l'assessore alle opere pubbliche è mestiere difficile *Concordo*.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ricorda che il 74% degli imprenditori edili temono infiltrazioni da parte della criminalità organizzata, quindi attenzione con la variante al PGT.
Poi dà fuoco alle polveri ricordando che l'assessore ROMANI non esiste come assessore ma come ministro sì, difatti vuol fermare ANNO ZERO, dal centro destra si replica che la trasmissione di SANTORO impedisce il confronto e non è morale, controreplica: che ne dite di MINZOLINI, VESPA, FEDE, SIGNORINI, PARAGONE, VINCI.
Risposta ma SANTORO è pagato dalla RAI, da tutti noi, è immorale, ma come da chi difende il BUNGA BUNGA si parla di morale.
MONTLBANO (PD) ricorda che il premier fa la guerra ai magistrati, telefona e offende i conduttori, è diventato come BIN LADEN che consegna i suoi pensieri a alle cassette registrate.
Dal centro destra si risponde che sperano solo che sia una battuta, replica: certo il PREMIER non è come BIN LADEN, ma usa le cassette.
 
Alle 23. 37 l'assessore MANGONE risponde alle interpellanze di vari consiglieri impegnandosi a sistemare le segnalazioni, alla manutenzione della pista ciclabile verso MUGGIO', per l'area cani di via BORSA vedrà di costruirla, ma poi i padroni dei cani continuano a far compiere le deiezioni canine nei parchi dove dovrebbero giocare i bambini, purtroppo è così e non c'è una legge che ci permette di andare in giro con le mazze da baseball per fare rispettare i regolamenti, purtroppo ci sono persone maleducate *Concordo con lui*.
 
VILLA, assessore alla sicurezza, comunica che farà intervenire le guardie ecologiche per proteggere i giardini.
 
Alle 24 l'aula prende in esame l'odg 461 del 12/01/09, di un anno fa, firmato da BRIOSCHI (FL) dal titolo “La preghiera non può trasformarsi in atto di odio”.
IL testo è riferito alle preghiera dei mussulmani sul sagrato del DUOMO di Milano e a S .Petronio a BOLOGNA, l'odg chiede al SINDACO di vigilare nelle scuole primarie sull'insegnamento della religione cattolica e di non concedere il permesso di svolgere manifestazioni nei piazzali davanti alle chiese.
 
I consiglieri del PD ritengono la richiesta non ammissibile: il sindaco non ha nessuna autorità sulla scuola, il confronto eucaristico tra religioni è un altra cosa, i consigliere GHEZZI (FI/PDL) propone di modificare il testo con la sola vigilanza sul rispetto della religione cattolica, religione molto tollerante.
IL SINDACO concorda ricordando che i cristiani nel mondo vengono uccisi e basta.  
IL consigliere SCANAGATTI (PD) annuncia la non partecipazione al voto, il consigliere FAGLIA (CP) il voto contrario.
Votazione: 17 presenti, 16 favorevoli, 1 contrario, respinto per mancanza di numero legale.
Alle ore 0.35 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì 31, odg - PL BLANDORIA osservazioni.

ARMANDO
UNITI SI VINCE

P.S. OBAMA nel discorso dell'Unione ha lanciato il motto uniti per vincere la sfida del ventunesimo secolo.



CONSIGLIO COMUNALE DEL 24 gennaio 2010
La VAS del nuovo PGT
January 25, 2011 3:33 PM

L'assessore BONESCHI comunica che la FARMACON ampia il paniere di farmaci scontati che passano da 39 a 58.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) invita l'amministrazione a pensare a forme diverse per trovare risorse per la Villa Reale .
Porta l'esempio del restauro del COLOSSEO: l'industriale Diego Della Valle sponsorizza l'opera con 30 milioni, altre forme sono le tasse di scopo, oppure trovare fondi attraverso la variante al PGT.
Invita l'assessore GARGANTINI a non continuare il contenzioso con gli ambulanti che hanno portato solo spese inutili per l'amministrazione, meglio fare un buon regolamento, cita il caso del distributore di benzina di piazza CITTERIO che pur ottenendo i permessi non ha ancora potuto riaprire *lungo contenzioso perché il distributore e sito vicino a una scuola*.
 
IL consigliere BUBBA (PD) ringrazia l'assessore BONESCHI ma chiede l'elenco dei farmaci  scontati.
Denuncia il problema del parcheggio abusivo di via Piave dove le ambulanze non riescono uscire dalla loro sede, chiesto l'intervento della polizia municipale dopo 1,5 ore non si è visto nessuno perché la pattuglia era impegnata *Pensare che dal comando della POLIZIA URBANA a  via Piave c'è solo da attraversare via MENTANA meno di 10 metri*.
 
IL consigliere CIVATI (PD) chiede al SINDACO quali iniziative intende prendere contro l'inquinamento che oramai da vari giorni ha superato i limiti, quest'ultimo risponde che domani la giunta prenderà una decisione, ritiene il blocco del traffico un palliativo in un area così urbanizzata, occorre fare tante linee metropolitane *Ma sindaco perché volete cementificare ancora con la variante?*.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) chiede all'assessore allo sport ARBIZZONI quando verrà consegnato il campo di calcio ex S.ALBINO, è più un di anno e mezzo che la ASD S.ROCCO aspetta.
Conclude denunciando che le fioriere posizionate in via Zucchi impediscono anche ai normodotati di poter passare, architetto Fulvia Bonfanti dell'arredo urbano: così non va bene.
Conclude segnalando che il mercato della circoscrizione 5 non funziona perché è in concomitanza con quello di Lissone, meglio cambiare giorno, l'assessore risponde che stanno verificando.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) fa presente all'assessore VILLA che in via Clementi, trasversale di via BOITO, causa i continui furti negli appartamenti anche con gli inquilini presenti i cittadini hanno incaricato una agenzia privata di sicurezza, si è lavorato bene  ma a questo  punto le istituzioni devono riflettere *Il centro destra: BRAVI a vincere le elezioni, bravi a fare propaganda, ma governare è un altra cosa, quando gli italiani lo capiranno? Questo non è gossip*.
 
IL consigliere SCANAGATTI ( PD) afferma che sul tema sicurezza siamo alla capitolazione se i cittadini si rivolgono al privato, chiede ma la video sorveglianza a cosa serve? Funziona come è usata, la polizia municipale deve essere più presente sul territorio, conclude con una interpellanza che chiede un presidio davanti alla stazione ferroviaria: lì la piccola criminalità la fa da padrona.

La consigliera MANCUSO (FLI)   presenta una interpellanza chiedendo che vengano rimossi dei rami secchi che ostruiscono da 5 mesi via Crescitelli e impediscono l'accesso alla casa di riposo SANT'ANDREA.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) chiede di coinvolgere il signor FLAMINI patron del gran premio di ROMA ha speso 14 milioni per nulla visto che Ecclestone ha stoppato l'impresa, chiediamo che investa per il gran premio di MONZA.
 
IL consigliere RIBOLDI ( PD) presenta una interpellanza dal titolo non si può umiliare la casa degli umiliati, sembra che l'assessore al bilancio MELORO tagli gli investimenti che permetterebbero di aprire il museo, il PD non ha condiviso le scelte della amministrazione ma adesso che siamo in dirittura d'arrivo occorre aprire *E' dal 1997 che se ne parla* il ministro BRUNETTA segue la moda che con la cultura non si mangia pronunciando il termine infelice “culturame”, noi pensiamo che la cultura nel nostro PAESE sia la risorsa più importante.
 
La consigliera CAGLIOTI (FI/PDL) difende il premier: un avviso di garanzia non è una condanna, quindi donne difendete questo governo che ha fatto molte leggi a nostro favore come la legge contro la pedopornografia e lo stalking, non può parlare di morale chi ha eletto la cicciolina *Che tristezza in questo paese sono ancora in tanti che non si indignano e vogliono cittadini di serie A e di serie B, consigliera la legge deve essere uguale per tutti, chiaro!!!*
I consiglieri ROSSI (CP) e MONTALBANO (PD) replicano, la prima leggendo le dichiarazioni di una donna di destra che ricorda che le donne non vanno trattate con barzellette e battute, la deputata è GIULIA BUONGIORNO, il secondo ricorda l'art 54 della Costituzione che impone per le cariche pubbliche decoro e onore.
IL consigliere MONTALBANO (PD)   chiede al SINDACO se è vero che verrà costruita la sede della nuova fiera, il SINDACO replica che non la nuova fiera ma un sito polifunzionale su 2 piani, nello stesso luogo dove oggi sorge, dove le ruspe hanno abbattuto il vecchio sito, siamo al progetto preliminare il costo è di 8 milioni per ora ne mancano solo 2.
 
IL consigliere LONGONI (PD) ricorda le iniziative per la giornata della memoria del 27 gennaio ricorda che al  Villoresi  ci sarà la rappresentazione  QUAND S'ERI PRESONEE, alle ore 11 sarà deposta una corona alla lapide dei deportati monzesi alla stazione ferroviaria e altre iniziative presso la circoscrizione 3, il liceo ZUCCHI e venerdì 28 alle 21 presso la Sala Maddalena sarà rappresentato FORSE UN SOGNO PER VIVERE sullo sterminio dei ROM.
IL presidente INGA Comunica che il consiglio di giovedì è stato spostato al 28 gennaio odg Question Time.
 
ALLE 21.45 L'aula prende in esame l'oggetto 155 - Variante al PGT - domande sulla VAS.
diversi consiglieri di minoranza fino alle ore 24 hanno fatto una serie di domande che dimostrano che questa VAS può andare bene anche per un PGT pianeta papalla.
Sì, dalle domande si deduce che la VAS non ha messo in risalto niente circa le criticità della variante, esondazione, occupazione suolo agricolo, pericolo di impermeabilizzare il terreno quindi alluvioni, traffico, mobilità su gomma, inquinamento e  aumento dello stesso causa aumento della popolazione.
La consigliera COLOMBO (CP) chiede in quale maniera la VAS ha inciso sul documento di piano che parla di cemento? cosa dice l'ARPA, la VAS cosi composta non è snella e non è legata agli ambiti e ai poli, ci sono risorse per monitorare lo sviluppo della città.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha ricordato il problema delle esondazioni che si ripetono in città, con questo ulteriore consumo di suolo andremo in acqua più spesso.
 
Alle ore 24.05 la seduta si chiudeva il presidente comunicava che alla prossima seduta l'ing. POMPILIO risponderà alle domande *Di una VAS che non ha seguito la legge 12/05 come ha chiesto nelle sue 41 domande scritte il consigliere FAGLIA *.
 
Alla prossima cronaca di venerdì 28 odg - QUESTION TIME.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 20 gennaio 2010
La VAS del nuovo PGT
January 21, 2011 4:18 PM

Il consiglio comunale si è aperto con la commemorazione del caporale LUCA SANNA caduto in Afghanistan e del terzo lavoratore  SALVATORE CATALANO morto a causa delle ustioni a PADERNO DUGNANO. *Auspico che questi caduti per la pace, ma che in realtà è guerra ,sul lavoro siano gli ultimi *.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) ringrazia tutti per le parole di conforto che ha ricevuto per la morte di suo padre, comunica che è stato vicino a lui fino all'ultimo.
 
IL consigliere BOSCARINO (UDC) chiede un passaggio pedonale in via Borgazzi in prossimità del politerapico.
 
IL consigliere CONSONNI (PD) segnala problemi di manutenzione da eseguire nelle Scuole Monte Bisbino e Tacoli, sollecita le rimozione del cantiere del depuratore fognario di via Philips, ringrazia per la presenza dell'assessore ARIZZI all'incontro di tutti i cristiani nella chiesetta  ortodossa di S.Gregorio.
 
LA consigliera ROSSI (CP) dà fuoco alle polveri: esprime indignazione e sconcerto per l'atteggiamento del  presidente del consiglio Berlusconi nel caso Ruby. 
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) con una interpellanza sollecita una discussione in aula sulla qualità della vita in città.
Migliora il benessere economico, gli aumenti dei depositi bancari, peggiora l'ambiente, il lavoro, la stabilità sociale, l'istruzione e la cultura, lo sport e il tempo libero.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) dichiara che le donne della prima repubblica hanno lottato in politica per affermare la loro dignità conquistando i loro giusti diritti, il presidente del consiglio invece sta distruggendo tutta la nostra dignità invita le donne del PDL a uscire dal partito, grave che una consigliera regionale venga pagata da tutti noi oltre 10 mila € al mese, consigliera promossa non per meriti, presidente non vada in televisione si difenda davanti ai giudici.
Conclude chiedendo quali aziende hanno partecipato alla gara per fornire i consiglieri di un computer.
 
IL consigliere GESUITA (FI/PDL) difende il premier affermando la frase evangelica scagli la prima pietra che è senza peccato, che la giustizia faccia il suo corso *E' la prima volta che lo sento intervenire*.
 
IL consigliere MARIANI (Lega) annuncia che finalmente il mercato del Torneamento partirà sabato pomeriggio e segnala che in via PRINA i tombini dopo l'asfaltatura si muovono e fanno rumore.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) chiede chiarimenti sulle sue 2 interpellanza, abbattimento delle ciminiere del ex COLOMBO in piazza VIRGILIO e concessione nell'ex convento dei CAPPUCINI su un area protetta dal PGT e dalla soprintendenza.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) dichiara di essere un convinto garantista e le speculazioni utilizzate in chiave politica contro il presidente del consiglio sono un imbarbarimento del dibattito politico, in questa aula nessun rappresentante del PDL ha utilizzato questi metodi per attaccare un avversario politico, esprimiamo  solidarietà per  il presidente per un attacco svolto da una campagna di stampa.
Dai banchi di minoranza: che stampa, da un avviso di garanzia.
 
IL consigliere LONGONI (PD) chiede a quando si potrà aprire la rotonda BUONARROTI/INDUSTRIE visto che l'assessore MANGONE aveva comunicato che si voleva tentare uno esperimento di apertura.
 
IL consigliere MONGUZZI (FLI) afferma che la questione del presidente del consiglio non è morale ma politica: lui è l'unico cittadino di serie A mentre tutti noi siamo di serie B, vada a difendersi davanti ai giudici.
Conclude denunciando che S.DONATO, oltre non avere a nelle giornate festive il servizio della linea NET Z266 che collega il quartiere all'ospedale nuovo, dal 31 gennaio perderà il servizio Z203 Porta Castello-Buonarroti-stazione MM2, quindi nei giorni festive e per tutto agosto 2 linee tagliate causa la lunghezza dei lavori del tunnel, soppressa dal settembre 2010 la navetta da via Bramante.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) ringrazia il sindaco per l'invito alla cerimonia del 21 gennaio alla stazione ferroviaria davanti alla lapide dei deportati monzesi nei campi nazisti per la giornata della memoria, chiede che la rivista in difesa delle razza che ha durante il fascismo fomentato il razzismo tra il popolo venga mostrata alle giovani generazioni come monito perché non si ripeta.
 
LA consigliera COLOMBO (CP) ricorda che le iniziative per la giornata della memoria, 27 gennaio 1945 liberazione del campo di sterminio di Auschwitz da parte della armata rossa, sono organizzate dalla commissione manifestazioni civili di cui fa parte, conclude riprendendo una lettera di una mamma che critica la sala giochi posta in piazza Trento durante le festività come poco educativa per i giovani.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) riprende la questione del premier e il caso Ruby affermando che è giusto che il consiglio ne parli perché è sbagliato che le forze di polizia vengano impegnate per proteggere le tante ville che lui ha anche se sono vuote.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) si dichiara basito per il livello molto basso della discussione, nessuno può fare il moralista è una campagna di stampa contro il premier, ricorda i casi MARRAZZO che andava con trans e del sindaco BOLOGNA.
LA minoranza insorge fatelo parlare così si capisce, quelli si sono subito dimessi.
IL consigliere prosegue ricordando i casi di mobbing dei dirigenti industriali nei confronti delle segretarie, sono 17 anni che si attacca il premier.
 
IL SINDACO comunica che la seconda società riprenderà i lavori del tunnel di BUONARROTI/INDUSTRIE entro la fine del mese o ai primi di febbraio, purtroppo le leggi sono così: l'azienda vincitrice della gara se ne andata e abbiamo dovuto toglierle l'appalto pur avendola pagata, il consigliere MARRAZZO (PD) chiede se sono state applicate le penali.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) presenta una interpellanza dal titolo “follie di capodanno” denunciando le spese esose in questo periodo di crisi, per la pista di pattinaggio e per il veglione del PALAIPER e lamenta la non presenza dell'assessore alla partita ARBIZZONI, si parla di un totale di oltre 130 mila € più 24 mila di sponsorizzazioni.
Poi riprende il caso PREMIER/RUBY: se avesse una pietra lui la scaglierebbe in senso metaforico, ricorda ai consiglieri GESUITA e CARUZ  che le Istituzioni vanno rispettate e che il sindaco di BOLOGNA e il presidente della regione LAZIO si sono dimessi, il premier non scateni conflitti il PAESE ha bisogno di tranquillità, si presenti davanti ai giudici come tutti i cittadini.

Alcuni consiglieri come MANCUSO, ROSSI, GESUITA hanno replicato per fatto personale, il consigliere MONTALBANO (PD) ha concluso denunciando che i colleghi di centro destra hanno perso il sentimento della vergogna!
 
Alle ore 22.12 l'aula prendeva in esame l'oggetto 155 - Variante al PGT - fase domande sulla VAS valutazione ambientale.
L'assessore CLERICI consegnava a tutti i consiglieri le slide della scorsa spiegazione, i consiglieri di minoranza si attendevano invece un “bigino” della VAS e le sue implicazioni sui 36 ambiti sei POLI.
Nulla di tutto questo, l'ing. POMPILIO, consulente per la VAS, spiegava la legge e non le implicazioni sul documento di Piano e sulla variante .
IL consigliere SCANAGATTI (PD) affermava che non interessa fare filosofia ma entrare nel merito, comunque la VAS era meglio analizzarla in commissione, la fretta ci ha portato a questo punto *LA serata si è svolta con una lunga serie di domande causa le ampie contraddizioni che presenta la VAS*.
IL presidente INGA spiegava le modalità per fare le domande: breve introduzione, domande meglio se scritte, risposte in aula o scritte .
 
IL consigliere CONSONNI (PD) fa una decina di domande chiedendo chiarezza su alcune tabelle incomprensibili.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) pone tre domande sulle 3 criticità: acqua, aria, suolo.
Acqua: pericoli di esondazioni, aria: inquinamento atmosferico, suolo: di questi 43 ettari definiti problematici quali sono le cause inquinamento del suolo o altro, infine energia: il teleriscaldamento a MONZA non ha funzionato per i costi esosi, la causa è stata la fusione AGAM ACSM o cosa?
 
IL consigliere CIVATI ( PD) con un intervento di 30 minuti smonta pezzo per pezzo la VAS, chiede quali sono i pareri di ARPA e ASL e come mai non sono state coinvolte, come da legge, le associazioni ambientaliste, quali osservazioni sono arrivate nel sondaggio proposto nel sito del comune, perché si fa riferimento al censimento del 2001.
Per il traffico e ambiente sono state fatte delle proiezioni di cosa avverrà con la cementificazione prevista, perché non si dice nulla sul PUT piano urbano del traffico, quali implicazioni.
Mobilità sostenibile piste ciclabili è stato previsto il loro sviluppo, perché si propone una linea di metropolitana leggera da Bettola al Rondò cassando la metrotranvia, si sono valutati i costi della metro 85 milioni al km, con quali denari.
Il tracciato di monorotaia sul canale villoresi est ovest che problemi causa come impatto.
Per finire: fate 3 fotografie nella PRIMA ponete criteri di sostenibilità ambientale, con la SECONDA denunciate delle criticità ambientali, nella TERZA affermate che dopo la variante tutto migliora.
Come è possibile?
 
IL consigliere VIGANO' (CP) interviene per 43 minuti il limite concesso è di 45, ogni consigliere avrà a disposizione 45 più 45 minuti.
Pone oltre 22  domande partendo da un schema VAS- PGT VIGENTE- VARIANTE.
Chiede come fate a far sparire le aree agricole quando quando regione e provincia vi impongono di salvaguardarle, se edificate sulla Cascinazza 600-700 mila m3 lasciando alla contrattazione i volumi per ottenere i servizi, come fate a prevedere nella VAS le complicazioni ambientali sul suolo, sul traffico, sull'acqua, avete previsto cosa causa l'incremento della mobilità su gomma, cosa succede sui poli, poli dove è prevista una colata di cemento, come impatto ambientale e se peggiora perché ritenere le edificazioni compatibili?
La sussidiarietà privato pubblico: in questo caso non è il pubblico che indica i criteri ma il privato che dice al pubblico come muoversi, questa è abdicazione delle funzioni della amministrazione.
Alle ore 015 tutti i consiglieri di minoranza si sono iscritti a parlare, l'assessore ha replicato che tutte queste domande possono essere racchiuse in 4 o 5.
Alle ore 020 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì 24, odg ancora variante PGT-domande sulla VAS.
Chiedo ai consiglieri VIGANO' e CIVATI di approfondire la questione sulla stampa e su PIAZZA D'UOMO,visto che ero l'unico presente in aula come cronista e spettatore, il tema richiede grandi spiegazioni alla città.

Armando
UNITI SI VINCE     
  


CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 gennaio 2010
Quartiere Cantalupo
January 14, 2011 4:38 PM

Ieri sera sul contratto di quartiere la minoranza si è divisa PD  e SEL hanno votato a favore, FLI e CP si sono astenute *Poca opposizione e qualche astensione, lo scenario è simile al nazionale una maggioranza in crisi e un opposizione che non è tale e che non è in grado di presentarsi come alternativa, monzesi non ci resta che piangere*.
 
La sessione si è aperta con la commemorazione di VITTORIO FAGLIA padre del consigliere MICHELE FAGLIA, architetto, restauratore, grande progettista, fondatore del Corriere di Monza, persona ottimista e piena di inventiva, progettista del PALAZZO dell' UPIM, di scuole e asili, sensibile al volontariato.
Tutti i gruppi politici hanno porto le loro condoglianze al consigliere Faglia.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) ha esordito dicendo che il paese soffre per gravi problemi economici, non per la fidanzata del premier ma per la FIAT dove la politica ha abbandonato i lavoratori lasciandoli soli a subire il ricatto di prendere o lasciare.
Ha concluso affermando che il problema del lavoro è un problema che il consiglio deve esaminare e chiederà una sessione sul tema.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) ha denunciato che a MONZA il PDL ha incatenato il SINDACO, dopo la scelta di far scegliere il rappresentante in SIAS con i bussolotti, la questione della VILLA REALE, la variante al PGT che edificherà in modo massiccio  aree agricole solo per accontentare gli appetiti di chi vuole speculare con metodi da anni 50.
Bene abbiamo fatto 18 mesi fa noi di Forza Lombarda ad abbandonare il PDL ,partito dove è stato sostituito il merito dal nepotismo e dal voto di scambio.
Sindaco faccia come il suo collega di ROMA Alemanno azzeri la sua giunta.* La maggioranza ha qualche problema e sta perdendo pezzi*.
 
I consiglieri CIVATI e RIBOLDI (PD) criticano le affermazioni del vice sindaco MELORO simili a quelle del ministro TREMONTI, che con la cultura non si mangia, e chiedono se è vero che l'apertura del Museo degli UMILIATI è stata rinviata per mancanza di fondi.
L'assessore DI LIO smentisce e afferma che sono stati stanziati 300 mila € per gli arredi che permetteranno l'apertura parziale.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) commenta che i tempi sono cambiati e quindi occorre cambiare la cultura, lo impone la globalizzazione *Per MARCHIONNE non è cambiato nulla anzi da 20 volte lo stipendio di un operaio di VALLETTA lui è passato a 360 volte, perché deve peggiorare la vita sempre per i lavoratori?*.
 
IL consigliere BOSCARINO (UDC) segnala graffiti osceni sui muri del parco.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ripete che il caso della FIAT è serio, poi chiede quando torna il mercato in piazza TRENTO al giovedì, in aula erano presenti diversi operatori del mercato.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ricorda che i lavoratori della FIAT vanno rispettati *Ma anche difesi* poi anche lui chiede all'assessore GARGANTINI notizie sul rientro del mercato in piazza TRENTO previsto per il 10 febbraio, siamo in ritardo, a che punto è la graduatoria degli stalli dei 179 ambulanti, una volta pubblicata deve rimanere esposta 15 giorni per poi concedere altri 15 giorni per le controdeduzioni, siamo in ritardo visto che oggi è il 17gennaio.
L'assessore replica che stanno lavorando, che tutti 179 torneranno e che loro non si fidano delle autocertificazioni della scorsa amministrazione.
Controreplica dei consiglieri che criticavano il colpo di veleno e spiegavano che le autocertificazioni sono atti amministrativi, sta ai dirigenti verificare, queste affermazioni non gli fanno merito.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) lamenta che da più di un mese non ha ancora ricevuto la delibera sull'acquisto dei computer per i consiglieri, il PRESIDENTE comunica che  la documentazione le è stata inviata, si scopre poi che la data è il 17 gennaio cioè oggi.
 
Alle 21.37 l'Aula prende in esame il contratto di quartiere Cantalupo - oggetto 154, fase emendamenti.
 
La consigliera MANCUSO (FLI) anche a nome di CP e FL presenta l'emendamento che chiede il non ghetto nel ghetto: servizi, utilizzo dei sottotetti, parcheggi per i residenti, nuova viabilità, integrazione, giovani coppie e anziani e non occupazione di aree agricole.
L'assessore MANGONE non accoglie l'emendamento perché se fosse accolto stravolgerebbe la delibera.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) dichiara voto favorevole ma comunica che il suo gruppo preferisce lo strumento dell'odg,perché vogliamo coinvolgere tutto il consiglio comunale su una questione molto importante come quella della casa e della qualità della vita.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) dichiara voto favorevole e si allinea con il PD.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) spiega che l'emendamento tenta di migliorare la delibera sistemando e impedendo alcuni errori urbanistici tipo consumare altro suolo agricolo.
 
I consiglieri GHEZZI (FI/PDL) e TOGNINI (Lega) esprimono parere negativo; VOTAZIONE dell'emendamento: 35 PRESENTI, 21 CONTRARI (AN/PDL, FI/PDL, LEGA, UDC, MIDA, MISTO), 14 FAVOREVOLI (8 PD - Beghin non ha votato, 3 CP, 2 FLI, FL lombarda ha abbandonato l'aula, emendamento respinto.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) presenta un ODG che è simile all'emendamento con la differenza che chiede di limitare gli edifici aggiuntivi allo stretto indispensabile, sottotetti, nuovo assetto viario, impiegare le aree a sud indicate nella mappa 01-C che il PGT vigente già destina come residenziali.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) dichiara voto favorevole .
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) chiede delle modifiche , rivedere la progettazione per non creare dei ghetti, prestare massima attenzione all'arredo urbano privilegiando il verde e la piantumazione a medio fusto, cassare la voce mappa 01-C CHE IL PGT…
SCANAGATTI accoglie le modifiche *Che secondo me cambiamo parecchio le buone intenzioni iniziali*.
Il presidente mette ai voti, il consigliere VIGANO' (CP) chiede di avere il documento modificato, il consigliere GHEZZI spiega che nella scorsa seduta le modifiche erano state poste a tutti capigruppo di minoranza *Mi domando ma se il PD sapeva delle modifiche perché non ha proposto il documento emendato. Che ingenuo il PD sperava in un ripensamento della maggioranza* .
IL presidente quindi fa distribuire le copie dell'emendamento emendato.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) comunica il voto favorevole all'odg ma afferma come sia poco morale occupare nuove suolo e ritiene che l'emendamento modificava la delibera in meglio, poi sono 4 anni che due aree 167 per case popolari sono pronte e finanziate ma sono ferme, perché?.
L'assessore MANGIONE non gradisce lezioni di morale, ritiene che le differenze di posizioni politiche vanno tutte rispettate, comunica che il metodo del confronto politico porta a buoni risultati per la Città, accoglie l'ODG.
IL consigliere replica che lui non capisce perché l'assessore la prende come un caso personale.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) dichiara astensione sul'odg; votazione: 35 presenti, 33 favorevoli, 2 astenuti.

ore 21.50 - Dichiarazioni di voto sull'OGGETTO 154 - Contratto sociale.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) dichiara che i contratti sociali prevedono non la costruzione di nuove case ma la riqualificazione dell'esistente, denuncia che il quartiere e la circoscrizione 2 non sono stati coinvolti, “noi faremo questo lavoro raccogliendo firme perché l'avvio di questo ADP venga modificato quando tornerà in aula per l'approvazione definitiva”, dichiara l'astensione.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) condivide la posizione dei finiani ma lui voterà a favore perché a MONZA mancano case per i più deboli *La e di SEL significa ecologia, qui si tratta di occupare suolo libero quando ci sono aree dismesse senza bisogno di fare espropri costosi, vedi FOSSATI LAMPERTI, Area TPM che si vogliono vendere ai privati, perché?*.
 
IL consigliere GHEZZI ricorda l'investimento di 18 milioni regionale, voto favorevole.
 
IL consigliere SCANAGATTI ricorda l'impegno del PD per il sociale, l'ODG impegna tutto il consiglio, noi non siamo per  il tanto meglio tanto peggio. la commissione casa ad unanimità ha presentato un documento che afferma che a MONZA  sono giacenti 600 domande di famiglie che chiedono un alloggio. *RENZI dice volumi zero e usare le aree dismesse, a MONZA ci sono 2000 appartamenti sfitti*.
 
IL consigliere VIGANO' ricorda che l'odg dice una cosa e la delibera un'altra, voto di astensione *E' MANCATO IL CORAGGIO DEL NO*.
Votazione: 36 presenti, 31 favorevoli, 5 astenuti 2 del FLI 3 di CP. *temo che questo ADP con la regione sia un altro ADP tipo rondò, creerà tanti problemi *.
 
Alle ore 23.15 l'Aula prendeva in esame l'oggetto 155 - Variante al PGT.
L'assessore CLERICI faceva spiegare la VAS (valutazione di impatto ambientale) al consulente ing. POMPILIO il quale spiegava in modo perfetto la legge regionale 12/05 capitoli VAS ma nulla di quello che è scritto sulla variante, anzi invitava a leggere i documenti.
IL consigliere SCANAGATTI ricordava che il tema riguarda la lettura da pag 92 a 131 della variante e che in commissione non è stata verificata.
L'assessore si impegnava distribuire un piccolo “bigino” per la prossima seduta di GIOVEDì 20.
Alle ore 0.15 tutti a casa alla prossima cronaca odg variante PGT, *Dopo BLANDORIA, CONTRATTO DI QUARTIERE CANTALUPO sono preoccupato che finisca male anche la variante spero che i monzesi facciano sentire la loro voce*.

Armando
UNITI SI VINCE  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 14 gennaio 2010
ET si meraviglia del PD che si barcamena
January 18, 2011 6:00 PM

Ieri sera tra lo sparuto pubblico il marziano ET ha assistito al consiglio comunale, alla fine della sessione ore 1,30 di questa mattina, ha dichiarato che la maggioranza consigliare  è di  centro destra e l'opposizione è composta dai finiani, forza lombarda e la lista FAGLIA.
Alla domanda di un intervistatore che gli chiedeva cosa pensasse del PD e della SEL, ha risposto con il suo ditino luminoso PD tra la terra e la luna: no maggioranza, no opposizione, SEL assente.
 
Le considerazioni di ET penso siano dovute alla discussione sull'oggetto 154 - Promozione di un accordo di programma a livello comunale per il contratto di quartiere CANTALUPO.
IL contratto prevede la costruzione di edilizia convenzionale pubblica di 175 alloggi costruiti tra comune e  ALER su aree agricole tra viale delle Industrie e viale Sicilia e la ristrutturazione di 134 altri appartamenti   per un investimento regionale e comunali per 42 milioni, 17 a cura del comune.
 
Le opposizioni pur riconoscendo l'impegno e l'investimento per edilizia popolare, ritengono sbagliato occupare aree agricole, consigliano di utilizzare aree dismesse, di fare attenzione al verd,e che cosi facendo si crea un ghetto nel ghetto, sono preoccupate per la mancanza di servizi e per la viabilità. E' pur vero che l'obiettivo sono anziani giovani coppie e offrire una qualità della vita migliore, ma cosi facendo sono buone le intenzione, ma il metodo è sbagliato.
 
La maggioranza ha fretta di firmare un ADP *Come sapete gli ADP portano male a MONZA: vedi rondò eco mostro, hanno tenuto fermo l'oggetto da più di 2 anni e se entro luglio 2011 non iniziano i lavori la Regione blocca l'investimento, i tempi sono stretti e occorre anche espropriare le aree agricole.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) fa osservare che da ben 4 anni giace un progetto di  aree 167 di edilizia popolare, già previste nel PGT vigente.
 
La consigliera MANCUSO (FLI), tenace oppositrice, invita a utilizzare i sottotetti per creare nuovi appartamenti e si dice preoccupata per i servizi e la viabilità, no a un ghetto nel ghetto.
 
Nella serata molti consiglieri del PD segnalavano la non chiarezza negli investimenti e le preoccupazione per il traffico e gli investimenti, come la mancanza di un piano di integrazione per gli extra comunitari.
 
Alla fine della discussione l'opposizione FLI, CP, FL presentavano un emendamento, come sapete un emendamento muta la delibera, con le seguenti richieste: non edificare su aree agricole, utilizzare le aree previste nel PGT, attenzione ai servizi, agli uffici, ai parcheggi e ai negozi, integrare gli stranieri, pensare alle giovani coppie.
Mentre il PD presentava un ODG, sapete non è vincolante dal punto di vista legislativo ma solo dal punto di vista politico.*DA qui il giudizio di ET*.
 
IL consigliere PETRUCCI (MIDA) chiedeva una sospensione di 10 minuti per una verifica di maggioranza, erano le 0.30 e la seduta non era convocata ad oltranza.
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) chiedeva di proseguire fine alla votazione dell'oggetto, il presidente INGA metteva ai voti tra le proteste della minoranza (dittatore, lei non tutela le minoranze) quest'ultimo replicava che deve attenersi all'Aula; votazione: 24 votanti, 22 favorevoli, 2 contrari.
ALLE 0.35 si sospendeva la seduta e maggioranza si riuniva per valutare emendamento e odg.
*A quell'ora eravamo presenti io e ET e ho sentito molte battute colorite e divergenze tra i consiglieri di minoranza da una parte il SINDACO e il presidente dall'altra*.
 
Alla una di notte la maggioranza ha convocato i capi gruppo di minoranza e qui avvenuta la spaccatura, l'emendamento veniva ritenuto non votabile mentre per quanto riguarda l'ODG la maggioranza sembrava essere possibilista, ma riteneva difficile non utilizzare le aree agricole, comunque pare che ci tenteranno.
Mentre i consiglieri di FLI, CP e FL abbandonavano l'aula il capo gruppo SCANAGATTI (PD) otteneva di votare l'oggetto nella prossima seduta; alle ore 1,30 tutti a casa.
 
La fase preliminare si era aperta con le critiche della minoranza sulla scelta del SINDACO di scegliere il rappresentante del comune in SIAS attraverso i bussolotti, il SINDACO si è presa tutta la responsabilità e ha affermato che lo rifarebbe perché il tempo scadeva.
 
IL consigliere BRIOSCHI ( FL) chiedeva di stroncare l'accattonaggio con uso di animali, che si fa sempre più frequente in centro città.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) denunciava lo scempio sull'area dell'ex CONVENTO dei CAPPUCINI a MONZA un aumento di volumetria ad personam con la conseguenza di costruire tre palazzi su un area inedificabile vincolata.
 
IL consigliere BOSCARINO (UDC) annunciava, come da accordi presi, il turnover con il consigliere DE PASQUALE nella funzione di capogruppo, l'UDC dà pieno appoggio alla giunta *BERSANI non verranno mai con il PD*.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede notizie sull'expo e chiede almeno di poter parlare con un funzionario visto che l'assessore e ministro ROMANI non si vede mai.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ritiene eccessivo spendere 97 mila € per l'ultimo dell'anno al PALAIPER, meglio risparmiare, e chiede come mai la delibera è stata del 31/11/2010 mentre la società che ha organizzato già il 3 novembre aveva fatto l'offerta, il tutto per 1000 persone.
L'assessore ARBIZZONI replicava che le persone erano 2500 a mezzanotte del 31 e che la delibera e stata fatta il 31/11 causa variante di bilancio di fine novembre i tempi erano stretti per questo già ai primi di novembre era tutto pronto ma mancava la copertura economica.
 
Alla prossima cronaca di lunedì 17 odg - Contratto di quartiere, non credo che l'astronave di ET atterrerà in piazza TRENTO per il prossimo consiglio.

Armando
UNITI SI VINCE 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 10 gennaio 2010
Manca il numero legale
January 11, 2011 10:37 AM

Se il buon giorno si vede dal mattino le prospettive per il centrosinistra monzese sono positive.
Ieri  sera la potente maggioranza del centro destra che poteva contare su 27 voti su 41 è andata sotto su una richiesta del numero legale: ha potuto ottenere solo 20 voti; alle 22.14 tutti a casa.
Finiani, Forza lombarda, il consigliere PEPE (GRUPPO MISTO) non hanno partecipato al voto perché non hanno gradito la nomina del rappresentante del comune di MONZA presso il CDA della SIAS attraverso il sorteggio *non sto scherzando*.
La consigliera MANCUSO (FLI) e il consigliere PEPE (MISTO) hanno ritenuto vergognoso il metodo utilizzato dal Sindaco di sorteggiare tra 4 consiglieri eletti in FI per scegliere il rappresentate nel CDA SIAS invece di esaminare le competenze attraverso i curriculum.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) denunciava che il CDA SIAS, costretto a ridurre i membri per legge da 11 a 5, non ha previsto un rappresentante del comune, chiede conoscere l'iter che l'amministrazione intende seguire per porre rimedio alle scelte dell'ACI, scelte politiche e non su base professionale *La ministra BRAMBILLA, da notizie stampa, ha caldeggiato la nomina del suo compagno e del figlio del ministro La Russa nell' ACI, coincidenze*  il consigliere concludeva che non sopporta più di venir a conoscenza dalla stampa delle decisioni che i consiglieri dovrebbero prendere.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) fa presente che il sorteggiato ADAMO (FI/PDL) potrà solo partecipare al CDA SIAS senza contare nulla perché il CDA è composto solo da 5 membri e il rappresentante di MONZA non è membro effettivo; concludeva ritenendo il metodo creativo, bizzarro e innovativo *”padroni a casa nostra” quanta propaganda padana*.
 
La serata si era aperta con la presentazione del nuovo comandante della polizia municipale ALESSANDRO CASALE proveniente da BUSTO.
Tutti i capigruppo hanno porto gli auguri di buon lavoro, i capi gruppo di minoranza SCANAGATTI, ASCRIZZI, FAGLIA e MANCUSO (FLI) hanno ricordato le difficoltà che il nuovo comandante dovrà affrontare: traffico, mancanza di organico e riorganizzazione dello stesso, troppo pochi agenti che presidiano il territorio, la sicurezza non va vista solo come un problema di ordine pubblico, come ricordava il consigliere  FAGLIA, ma occorre coinvolgere i servizi sociali.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha annunciato che domenica ci ha lasciato ANTONIO GROSSO militante del partito repubblicano e ex presidente AGAM, sotto la sua presidenza la partecipata è diventata SPA ed è nato il teleriscaldamento.
 
IL SINDACO ha ricordato GROSSO come persone seria e disponibile al confronto senza polemiche.
 
Alle ore 21.10 il presidente INGA apriva la fase preliminare. e comunicava l'assenza dei consiglieri RIGA e COLOMBO (FI/PDL) per motivi di salute la loro assenza ha fatto andare sotto la maggioranza.
 
IL consigliere CIVATI (PD) con una interpellanza denunciava che MONZA è la città più inquinata della Lombardia: nel 2010 ha sforato i 40 microgrammi di PM10 per 92 giornate, conclude chiedendo perché si è deciso di portare in aula la variante al PGT e non il piano urbano del traffico *prima il cemento*.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) riprendeva il tema chiedendo di rilanciare il trasporto pubblico, portava la solidarietà del suo gruppo ai lavoratori della FIAT sottoposti al ricatto di scegliere tra la perdita dei diritti e il lavoro.
 
La consigliera COLOMBO (CP) con una interpellanza denunciava la chiusura della bocciofila di S.FRUTTUOSO, luogo di aggregazione di anziani e giovani, associazione che per 30 anni ha svolto un servizio sociale egregio, concludeva chiedendo cosa intenda fare l'amministrazione, se per caso stia pensando a una riqualificazione, come l'amministrazione  intenda procedere con i costi delle utenze dell'associazione sportiva. 
 
IL consigliere BUBBA (PD) denunciava che il rappresentante della Brianza ha votato per il gran premio di ROMA per 25 agosto del 2013, scelta che uccide il nostro gran premio, concludeva chiedendo che fine ha fatto il comitato salva autodromo *salva autodromo, non gran premio, quanta propaganda, tocca al centro sinistra salvare questo PAESE*.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) segnala la situazione che si sta creando in provincia *oggi la stampa riporta che un ASSESSORE della Lega è stato denunciato da parte di 2 consiglieri della Lega di SEREGNO per abusi e violenze, lasciamo lavorare la magistratura*.
Concludeva chiedendo all'assessore Arbizzoni i costi della festa di capodanno al pala-iper, perché non ha trovato nessuna determina, si augura che le voci incredibili riguardo al fatto siano soltanto voci.
 
IL consigliere MARIANI (Lega) chiedeva per l'ennesima volta notizie sul mercatino di via Torneamento, rivolgendosi all' assessore GARGANTINI affermava che così continuando la sua fiducia viene a cadere, concludeva ricordando che non è stata la circoscrizione 5 ad illuminare via Prina ma i commercianti, tanto per chiarire *crepe nella maggioranza di centro destra*.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) visto la gravità della nomina SIAS, con una mozione chiedeva una sospensione di 2 ore, il vice presidente TOGNINI (Lega) che presiedeva la seduta concedeva 15 minuti, la minoranza chiedeva con forza il voto, dopo una serie confronti procedurali e l'intervento del consigliere GHEZZI (FI/PDL) che ricordava che l'oggetto “contratto di quartiere” non è di destra o di sinistra ma è importante per la città e invitava tutti  a prendersi le proprie responsabilità, replicava il consigliere VIGANO' che il problema sta tutto nella maggioranza.
IL presidente INGA metteva ai voti la mozione: presenti 20, votanti 20, mancanza del numero legale, alle ore 22.14 tutti a casa; alla prossima cronaca di giovedì 13, odg - contratto sociale e variante PGT.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 dicembre 2010
Question Time, Villa soprattutto
December 22, 2010 3:32 PM

Babbo NATALE porterà ai monzesi meno 2.911.381 m2 di area agricole rispetto alle 4.255.647 m2 di oggi *se va avanti così il pane costerà di più del cemento* e agli amici del parco il regalo che i 7.137.511 m2 del parco reale passano con la variante dal Documento di Piano al Piano dei Servizi *speriamo che non ci facciano dentro la sede dell' ASL*  questi dati sono riportati nelle sei tabelle che l'assessore CLERICI  ha consegnato ai consiglieri. 
 
La serata si aperta con un elogio del consigliere LONGONI (PD) alla dematerializzazione dei documenti: da ieri sera ad ogni consigliere è stato consegnato un PC in comodato d'uso e da ora in poi la carta sparirà con un risparmio di 60 mila € ogni anno.
 
IL PRESIDENTE ha ringraziato il consiglio di presidenza composto oltre da che lui dai consiglieri LONGONI (PD) e TOGNINI (Lega), quest' ultimo ha polemizzato con i finiani che ritengono assurdo spendere denari in momento di crisi quando tutti i consiglieri possiedono dei PC.
I finiani non ritireranno il PC e devolveranno  la spesa ai servizi sociali, la polemica è nata perché a TOGNINI è stato ricordato che qualcuno è anche in provincia.
IL consigliere MONGUZZI (FLI) sentendosi coinvolto ha replicato affermando che lui prende solo il gettone di presenza in provincia e non come quelli che hanno altri incarichi, TOGNINI fuori microfono affermava che il finiano è male informato, MONGUZZI rispondeva che lui non aveva citato nessuno “se lei ha  coda di paglia non è colpa mia”. *Devo dire che hanno ragione i FINIANI*.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) Chiedeva che  a che punto è il piano per proteggere i senzatetto dal freddo.
 
Intervengono consiglieri VIGANO' (CP) e ROSSI (CP) il primo spiegava la sua interpellanza sulla non salvaguardia delle aree agricole che la legge regionale imponeva che dovesse essere fatta nel 2008, inoltre esprime solidarietà ai Finiani per la loro scelta sul PC; la consigliera ricorda il disastro delle ferrovie con treni addirittura cancellati senza comunicazione, concludeva esortando l'amministrazione ad intervenire presso le FS.
 
IL consigliere CONSONNI (PD) denuncia che l'amministrazione non valorizza le aree donate dal privato al comune come prevede il PGT vigente, sono circa 100 aree che se non prese in consegna con atti legislativi rischiano di essere perse.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) chiede se l'amministrazione ha aderito al fondo sblocca credito ANCI e UNIONE CAMERE, denari messi a disposizione per anticipare i pagamenti bloccati dal patto di stabilità.
 
Alle 21.10 l'Aula esaminava l'oggetto 155 - VARIANTE al PGT.
L'assessore CLERICI e il city manager RONZONI hanno spiegato le sei tabelle consegnate, tabelle che secondo l'assessore non faranno lievitare  la città a 200 mila abitanti ma andranno da un minimo di 127 mila a massimo di 159 mila: nei sei poli sono previsti 497 mila m2 di SLP, oltre 1,4 milioni di m3. Nei 38 ambiti 838 mila m2 di SLP, circa 2,5 milioni di m3 totale dai loro dati forniti la colata di cemento dovrebbe essere di quasi 3 milioni di m3.
La minoranza ritiene che questi valori possono lievitare a 4 milioni *si salvi chi può* comunque su questi dati il consiglio ci tornerà sopra a partire dal 10 gennaio.
 
Alle  21.29 aula ha preso in esame l'OGGETTO 154 - Il contratto di quartiere CANTALUPO.
L'assessore MANGONE con la presenza dei tecnici, il vice comandante CITTERIO per la polizia municipale, l'arch. LATTUADA per il progetto, la dottoressa PREVIDI per i servizi sociali ha spiegato il concetto.
Il progetto Cantalupo è stato approvato dalla Regione che lo finanzia per 18 milioni, altri 17 li finanzia il comune, con questi denari si costruiranno tra comune e ALER 108 appartamenti a canone sociale e 67 appartamenti a canone moderato più un nuovo edificio con 98 stanze per 196 posti letto, il tutto su aree agricole *sarebbe meglio su aree dismesse, è un vizio cementificare su aree agricole, in caso di pioggia consiglio l'uso di gommoni a bordo oltre le catene in caso di neve* che vanno trasformate in edificabili e acquistate a da circa 30 privati o espropriate secondo i valori di legge.
Così ha spiegato il City manager aggiungendo che la Regione ha concesso la una proroga fino al 31/07/2011 entro quella data devono iniziare i lavori.
Oltre al comune gli altri attori sono ALER MB, ASL, la cooperativa sociale MONZA2000 e l'associazione MOSAICO. L'assessore ha spiegato che lo scopo è realizzare un quartiere dove anziani e giovani e possano vivere in sicurezza e benessere: case più piccole per i single anziani un ambulatorio ASL, un presidio di vigili di quartiere, oltre alle nuove costruzioni si ristruttureranno le case esistenti. 
 
Alle 22.21 si aperta la fase delle domande e risposte.
I consiglieri si sono detti preoccupati perché si rischia di fare un ghetto nel ghetto, i 35 milioni previsti ci sono ancora visto il ritardo di circa un anno, perché non occupare aree dismesse e altrove, perché non vengono recuperati i sottotetti, il quartiere è già problematico e si rischia di peggiorare la situazione.
IL consigliere CIVATI (PD)  chiede perché non sono stati coinvolti gli assessorati alla immigrazione ARIZZI e alle politiche giovanili SASSOLI, la consigliera MANCUSO risponde che le politiche giovanili in questa città si fanno solo dal centro verso il parco *FISCHIA*.
Alle ore 0.17 il presidente chiudeva la seduta porgendo a tutti gli auguri, alla prossima cronaca di lunedì 10 gennaio, odg oggetti variante e contratto di quartiere; il consiglio  è convocato per i giorni 10-13-17-20-24-27.
Anche la cronaca va in vacanza, a tutti
TANTI AUGURI DI BUON NATALE e FELICE ANNO NUOVO.
AUSPICO CHE LA SAGGEZZA DEI MONZESI FERMI LA COLATA DI CEMENTO.
Questo è il miglior augurio che dobbiamo farci. 
 
Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 20 dicembre 2010
Question Time, Villa soprattutto
December 21, 2010 12:56 PM

IL Presidente Inga comunica che il 22 dicembre alle ore 21 presso la Madonna della Grazie la corale monzese terrà un concerto i consiglieri e i loro famigliari sono invitati.
 
IL SINDACO comunica che al bando per la VILLA REALE indetto da Infrastrutture Lombarde hanno aderito 2 società *pochine* i nomi delle società  sono ancora secretati per motivi di legge, la nomina della commissione giudicatrice secondo l'art 84 del D.Lgs. 163 /2006 compete alla stazione appaltante, in questo caso I.L. e sarà composta da un numero  dispari di persone competenti, il comune di Monza auspica di poter indicare un nominativo.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) ritiene errato spendere 50 mila € per dotate i consiglieri comunali di PC quando ci sono famiglie che non ce la fanno a tirare avanti: 100 famiglie potrebbero ricevere 500 € e sarebbe un giusto aiuto, inutile dotare del PC chi già lo possiede, il gruppo di FLI rinuncia al PC.
 
IL consigliere LONGONI (PD) in qualità di membro dell'ufficio di presidenza replica che  il PC serve a far risparmiare il costo dei documenti cartacei, pur rispettando le decisioni della consigliera, conclude chiedendo la riapertura della rotonda di via Buonarroti/Fermi per alleviare il traffico.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) segnala che il piano neve era solo sulla carta, venerdì la città si è bloccata e non si sono visti gli spargi sale.
 
IL consigliere CIVATI (PD) segnala l'allestimento di una struttura ingombrante in piazza DUOMO, chiede se ci sono i permessi, se è provvisoria, se la soprintendenza ha dato il benestare. L'assessore GARGANTINI risponde che è tutto regolare che la soprintendenza ha dato il benestare, la struttura è stagionale.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) si dice d'accordo con LONGONI, per quanto riguarda la neve afferma che viale Libertà  era ok.
 
LA consigliera ROSSI (CP) denuncia il degrado dei trasporti ferroviari, carrozze al buio e al freddo e carrozze troppe calde, in stazione sono anni che non  funziona l'ascensore e i diversamente abili non possono accedere alla stazione, conclude chiedendo un intervento alla amministrazione.
 
IL consigliere BUBBA (PD) segnala che ci sono persone presso la piattaforma ecologica che portano via ferro e carta togliendo la possibilità all'amministrazione di reperire risorse dal riciclo, conclude chiedendo notizie all'assessore VILLA su via Piave dove da anni gruppi di giovani disturbano la quiete notturna.
 
IL consigliere CONSONNI (PD)  chiede di sistemare alcuni piani ammalorati dell'ISA e di realizzare il marciapiede in via GHISALLO.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) chiede di rendere utilizzabili i sottotetti del palazzo comunale, con una interpellanza chiede perché il comune non tutela le aree agricole secondo la legge regionale, perché le considera aree dismesse, e sono 2 anni che non si applicano le norme del PGT.
 
Il consigliere CARUZ (Lega) porta l'esempio di DRESDA dove ha nevicato e nessuno ha messo il sale perché non c'erano denari, nessuno si è lamentato, come nessun tedesco si è lamentato quando la MERKEL ha tolto la tredicesima ai dipendenti statali *sicuro ?* IL sindaco di FIRENZE ha perso il sale nella trasmissioni televisive e la sua città si è bloccata *consigliere perché apprezzi la MERKEL e critichi RENZI? due pesi due misure*.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) chiede lumi sui fatti spiacevoli riguardo il concorso comunale che è stato annullato di cui la procura si sta interessando. Il city manager spiega che lui e un altro dirigente sono stati ricusati e che non può dire altro. *Un commissario di MILANO pare che dovesse esaminare un concorrente che era un suo dipendente presso il comune di MILANO*.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) invita  a guardare in casa:  a MONZA il 17 porta male, come il 17 novembre traffico nel super caos, occorre il mago OTELMA, come vi abbiamo detto, la giunta dovrebbe spiegare e chiedere scusa ai cittadini per il disastro di venerdì 17, per quanto riguarda la MERKEL farebbe bene a non togliere solo ai dipendenti ma anche alle aziende che fanno grandi profitti. *E' più facile togliere ai deboli, in ITALIA IL 10% della popolazione mangia il 45% delle risorse, domanda: con tutti questi poveri ,come fanno vincere le elezioni i ricchi con 22 case?*
 
Il consigliere BRIOSCHI (FL) presenta un odg per bloccare il bando della VILLA REALE firmato da FL, UDC, FLI, altre forze di opposizione hanno aderito, conclude criticando la risposta dell'assessore DI LIO che riguardo la tassa di scopo per la VILLA REALE la richiesta va posta all'assessore al Bilancio MELORO, il consigliere invita DI LIO a passare l'interpellanza all'assessore al bilancio per risparmiare tempo denaro e carta.
 
Alle 21.45 l'aula prende in esame l'oggetto 155 ADOZIONE DELLA VARIANTE GENERALE AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO / AVVIO DI PROCEDIMENTO: DELIBERA G.C. N° 825/2007.
*Ci siamo il cemento si avvicina*.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) con una mozione d'ordine spiega ai consiglieri che nella commissione urbanistica è stata bloccata la discussione e con un atto di forza è stato votata la delibera, big ben ha detto stop ma chi è big ben ? La commissione ha deliberato l'oggetto con 21 voti ponderali:  FL/PDL, LEGA NORD, AN/PDL, UDC *Boscarino perché hai cambiato, avevi votato il PGT VIGANO'", MIDA.
Astenuti FL, FLI; assenti per abbandono dell'aula PD, CP, PRC, MISTO.
IL consigliere SCANAGATTI chiede che l'oggetto torni in commissione, il PRESIDENTE INGA si oppone, dalla opposizione si chiede di votare, il PRESIDENTE prende tempo, la minoranza lo incalza, si vota in un tempo lungo per permettere ai consiglieri di maggioranza di rientrare, risultato: 2 FAVOREVOLI,18 CONTRARI la maggioranza, 2 ASTENUTI il FLI, il consigliere COLOMBO (FI/PDL) afferma di aver votato erroneamente a favore, l'altro voto è stato uno di minoranza che,distratto, ha votato garantendo il 22 voto *così mi è stato spiegato ma non ho capito chi era".
I consiglieri PD LONGONI e RIBOLDI criticano il PRESIDENTE per aver tenuto aperta la votazione un tempo esagerato e che la maggioranza si è salvata grazie alla astensione dei Finiani, se no cadeva il numero legale. *Chissà cosa sarebbe successo se una cosa del genere fosse capitato in aula a parte invertite, basta leggere le mie cronache*.
         
L'assessore CLERICI ringrazia la commissione e tutti i tecnici che per ben 28 sedute hanno analizzato l'oggetto, l'assessore afferma che il suo compito è portare in porto questa variante entro la fine del mandato del sindaco, ricorda le parole del sindaco FAGLIA il 5 luglio 2006 quando invitava aula a votare il PGT per il bene della città, oggi FAGLIA dichiara la variante una porcata e lo invita a non incatenarsi all'Arengario ma di aspettare ad emettere giudizi così determinati.
L'assessore spiega che le concessioni avranno il limite temporale di 5 anni e che dopo questo periodo decadranno.
I poli sono sei e gli ambiti 38, i poli interessano 1,55 milioni di m2 di questi 485 mila m2  sono previsti parchi tematici, 570 mila m2  a servizi, il residenziale è solo 500 mila m2 con un indice 0,35 m2 al m2 .
Tranquillizza le opposizioni spiegando che come in via BLANDORIA o ESSELUNGA sono stati apportati dei correttivi, che dal 1993 al 2008 si è edificato per circa per 1,785 milioni di m3 e gli abitanti sono cresciuti per solo 2 mila persone da 119 mila a 121 mila.
*Perché costruire ?*.
Per quanto riguarda le aree agricole sono salvaguardate e alla provincia sono state date le risposte; l'assessore è intervenuto più volte alternandosi con city manager RONZONI, estensore della variante.
Quest'ultimo ha spiegato che le procedure sulla perequazione sono state semplificate, che le aree verranno gestite dal comune, che sono previsti interventi viabilistici, che la metropolitana 5 dovrebbe diventare una circolare da BETTOLA, S.FRUTTUOSO, PROVINCIA, OSPEDALE, VILLA REALE, CENTRO, BORGAZZI, è prevista la metrotranvia da Cinisello a S.Fruttuoso, infine è previsto un sistema di trasporto ad ovovia sopra il canale Villoresi ,infine il comune potrà gestire le aree per costruire edilizia economica popolare perché è previsto il scioglimento del CIMEP, gestore per le aree ex 167.
 
L'assessore, su richiesta di alcuni consiglieri di minoranza, questa sera porterà i numeri di metri cubi che verranno edificati in città perché  non si conoscono ancora, il consigliere VIGANO' (CP) afferma che gli indici di 0,35 m2xm2 possono lievitare causa la contrattazione con il privato fino a 0,70 m2 al m2.

Alle ore 23.30 tutti a casa alla prossima cronaca di questa sera odg oggetto 155. *Temo che questo consiglio voterà questa variante, non mi illudo penso che era più semplice convincere HITLER a non scatenare la 2° guerra mondiale, spero che qualche consigliere di maggioranza ci ripensi , ma sarà dura, nel 2007 i monzesi hanno commesso un  errore votando questa amministrazione. UNICA SPERANZA che chi li ha votati , comunichi di non essere d'accordo e che non li voterà più, per finire l'opposizione usi ogni mezzo che il regolamento concede senza timidezze ."  

Armando
UNITI SI VINCE 
 
IL Presidente Inga comunica che il 22 dicembre alle ore 21 presso la Madonna della Grazie la corale monzese terrà un concerto i consiglieri e i loro famigliari sono invitati.
 
IL SINDACO comunica che al bando per la VILLA REALE indetto da Infrastrutture Lombarde hanno aderito 2 società *pochine* i nomi delle società  sono ancora secretati per motivi di legge, la nomina della commissione giudicatrice secondo l'art 84 del D.Lgs. 163 /2006 compete alla stazione appaltante, in questo caso I.L. e sarà composta da un numero  dispari di persone competenti, il comune di Monza auspica di poter indicare un nominativo.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) ritiene errato spendere 50 mila € per dotate i consiglieri comunali di PC quando ci sono famiglie che non ce la fanno a tirare avanti: 100 famiglie potrebbero ricevere 500 € e sarebbe un giusto aiuto, inutile dotare del PC chi già lo possiede, il gruppo di FLI rinuncia al PC.
 
IL consigliere LONGONI (PD) in qualità di membro dell'ufficio di presidenza replica che  il PC serve a far risparmiare il costo dei documenti cartacei, pur rispettando le decisioni della consigliera, conclude chiedendo la riapertura della rotonda di via Buonarroti/Fermi per alleviare il traffico.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) segnala che il piano neve era solo sulla carta, venerdì la città si è bloccata e non si sono visti gli spargi sale.
 
IL consigliere CIVATI (PD) segnala l'allestimento di una struttura ingombrante in piazza DUOMO, chiede se ci sono i permessi, se è provvisoria, se la soprintendenza ha dato il benestare. L'assessore GARGANTINI risponde che è tutto regolare che la soprintendenza ha dato il benestare, la struttura è stagionale.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) si dice d'accordo con LONGONI, per quanto riguarda la neve afferma che viale Libertà  era ok.
 
LA consigliera ROSSI (CP) denuncia il degrado dei trasporti ferroviari, carrozze al buio e al freddo e carrozze troppe calde, in stazione sono anni che non  funziona l'ascensore e i diversamente abili non possono accedere alla stazione, conclude chiedendo un intervento alla amministrazione.
 
IL consigliere BUBBA (PD) segnala che ci sono persone presso la piattaforma ecologica che portano via ferro e carta togliendo la possibilità all'amministrazione di reperire risorse dal riciclo, conclude chiedendo notizie all'assessore VILLA su via Piave dove da anni gruppi di giovani disturbano la quiete notturna.
 
IL consigliere CONSONNI (PD)  chiede di sistemare alcuni piani ammalorati dell'ISA e di realizzare il marciapiede in via GHISALLO.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) chiede di rendere utilizzabili i sottotetti del palazzo comunale, con una interpellanza chiede perché il comune non tutela le aree agricole secondo la legge regionale, perché le considera aree dismesse, e sono 2 anni che non si applicano le norme del PGT.
 
Il consigliere CARUZ (Lega) porta l'esempio di DRESDA dove ha nevicato e nessuno ha messo il sale perché non c'erano denari, nessuno si è lamentato, come nessun tedesco si è lamentato quando la MERKEL ha tolto la tredicesima ai dipendenti statali *sicuro ?* IL sindaco di FIRENZE ha perso il sale nella trasmissioni televisive e la sua città si è bloccata *consigliere perché apprezzi la MERKEL e critichi RENZI? due pesi due misure*.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) chiede lumi sui fatti spiacevoli riguardo il concorso comunale che è stato annullato di cui la procura si sta interessando. Il city manager spiega che lui e un altro dirigente sono stati ricusati e che non può dire altro. *Un commissario di MILANO pare che dovesse esaminare un concorrente che era un suo dipendente presso il comune di MILANO*.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) invita  a guardare in casa:  a MONZA il 17 porta male, come il 17 novembre traffico nel super caos, occorre il mago OTELMA, come vi abbiamo detto, la giunta dovrebbe spiegare e chiedere scusa ai cittadini per il disastro di venerdì 17, per quanto riguarda la MERKEL farebbe bene a non togliere solo ai dipendenti ma anche alle aziende che fanno grandi profitti. *E' più facile togliere ai deboli, in ITALIA IL 10% della popolazione mangia il 45% delle risorse, domanda: con tutti questi poveri ,come fanno vincere le elezioni i ricchi con 22 case?*
 
Il consigliere BRIOSCHI (FL) presenta un odg per bloccare il bando della VILLA REALE firmato da FL, UDC, FLI, altre forze di opposizione hanno aderito, conclude criticando la risposta dell'assessore DI LIO che riguardo la tassa di scopo per la VILLA REALE la richiesta va posta all'assessore al Bilancio MELORO, il consigliere invita DI LIO a passare l'interpellanza all'assessore al bilancio per risparmiare tempo denaro e carta.
 
Alle 21.45 l'aula prende in esame l'oggetto 155 ADOZIONE DELLA VARIANTE GENERALE AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO / AVVIO DI PROCEDIMENTO: DELIBERA G.C. N° 825/2007.
*Ci siamo il cemento si avvicina*.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) con una mozione d'ordine spiega ai consiglieri che nella commissione urbanistica è stata bloccata la discussione e con un atto di forza è stato votata la delibera, big ben ha detto stop ma chi è big ben ? La commissione ha deliberato l'oggetto con 21 voti ponderali:  FL/PDL, LEGA NORD, AN/PDL, UDC *Boscarino perché hai cambiato, avevi votato il PGT VIGANO'", MIDA.
Astenuti FL, FLI; assenti per abbandono dell'aula PD, CP, PRC, MISTO.
IL consigliere SCANAGATTI chiede che l'oggetto torni in commissione, il PRESIDENTE INGA si oppone, dalla opposizione si chiede di votare, il PRESIDENTE prende tempo, la minoranza lo incalza, si vota in un tempo lungo per permettere ai consiglieri di maggioranza di rientrare, risultato: 2 FAVOREVOLI,18 CONTRARI la maggioranza, 2 ASTENUTI il FLI, il consigliere COLOMBO (FI/PDL) afferma di aver votato erroneamente a favore, l'altro voto è stato uno di minoranza che,distratto, ha votato garantendo il 22 voto *così mi è stato spiegato ma non ho capito chi era".
I consiglieri PD LONGONI e RIBOLDI criticano il PRESIDENTE per aver tenuto aperta la votazione un tempo esagerato e che la maggioranza si è salvata grazie alla astensione dei Finiani, se no cadeva il numero legale. *Chissà cosa sarebbe successo se una cosa del genere fosse capitato in aula a parte invertite, basta leggere le mie cronache*.
         
L'assessore CLERICI ringrazia la commissione e tutti i tecnici che per ben 28 sedute hanno analizzato l'oggetto, l'assessore afferma che il suo compito è portare in porto questa variante entro la fine del mandato del sindaco, ricorda le parole del sindaco FAGLIA il 5 luglio 2006 quando invitava aula a votare il PGT per il bene della città, oggi FAGLIA dichiara la variante una porcata e lo invita a non incatenarsi all'Arengario ma di aspettare ad emettere giudizi così determinati.
L'assessore spiega che le concessioni avranno il limite temporale di 5 anni e che dopo questo periodo decadranno.
I poli sono sei e gli ambiti 38, i poli interessano 1,55 milioni di m2 di questi 485 mila m2  sono previsti parchi tematici, 570 mila m2  a servizi, il residenziale è solo 500 mila m2 con un indice 0,35 m2 al m2 .
Tranquillizza le opposizioni spiegando che come in via BLANDORIA o ESSELUNGA sono stati apportati dei correttivi, che dal 1993 al 2008 si è edificato per circa per 1,785 milioni di m3 e gli abitanti sono cresciuti per solo 2 mila persone da 119 mila a 121 mila.
*Perché costruire ?*.
Per quanto riguarda le aree agricole sono salvaguardate e alla provincia sono state date le risposte; l'assessore è intervenuto più volte alternandosi con city manager RONZONI, estensore della variante.
Quest'ultimo ha spiegato che le procedure sulla perequazione sono state semplificate, che le aree verranno gestite dal comune, che sono previsti interventi viabilistici, che la metropolitana 5 dovrebbe diventare una circolare da BETTOLA, S.FRUTTUOSO, PROVINCIA, OSPEDALE, VILLA REALE, CENTRO, BORGAZZI, è prevista la metrotranvia da Cinisello a S.Fruttuoso, infine è previsto un sistema di trasporto ad ovovia sopra il canale Villoresi ,infine il comune potrà gestire le aree per costruire edilizia economica popolare perché è previsto il scioglimento del CIMEP, gestore per le aree ex 167.
 
L'assessore, su richiesta di alcuni consiglieri di minoranza, questa sera porterà i numeri di metri cubi che verranno edificati in città perché  non si conoscono ancora, il consigliere VIGANO' (CP) afferma che gli indici di 0,35 m2xm2 possono lievitare causa la contrattazione con il privato fino a 0,70 m2 al m2.

Alle ore 23.30 tutti a casa alla prossima cronaca di questa sera odg oggetto 155. *Temo che questo consiglio voterà questa variante, non mi illudo penso che era più semplice convincere HITLER a non scatenare la 2° guerra mondiale, spero che qualche consigliere di maggioranza ci ripensi , ma sarà dura, nel 2007 i monzesi hanno commesso un  errore votando questa amministrazione. UNICA SPERANZA che chi li ha votati , comunichi di non essere d'accordo e che non li voterà più, per finire l'opposizione usi ogni mezzo che il regolamento concede senza timidezze ."  

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 16 dicembre 2010
Question Time, Villa soprattutto
December 17, 2010 10:48 AM

Question time in un'aula vuota di consiglieri e assessori, con la presenza costante dei capigruppo di minoranza e del sindaco.
Il tema trattato con grande frequenza è stato il bando sulla VILLA REALE dove i consiglieri FAGLIA e SCANAGATTI si sono confrontati con lunghi interventi con il SINDACO.
I primi chiedevano chiarezza come conoscere chi ha partecipato al concorso e da chi sarà composta la commissione giudicatrice, interpellanza SCANAGATTI visto che è tutto secretato e l'etica e la legge prevedono trasparenza, il consigliere FAGLIA chiedeva con insistenza che ODG 871 presentato dalle minoranza in maggio, odg che chiede di sospendere il bando.
 
IL SINDACO replicava che a VENARIA REALE sono in crisi perché manca una gestione come biglietteria, caffetteria, giardini, libreria e la  capacità di eseguire  il continuo restauro.
La scelta del consorzio è stata quella di realizzare un progetto chiavi in mano per garantire tutta la gestione tecnica e culturale, si domanda come mai quando si trovano 27 milioni compaiono 10 mila firme raccolte con la domanda delle 30 mila € di affitto, poi si domanda come mai prima in questi 40 anni nessuno ha raccolto firme per salvare al VILLA che sta cadendo: il secondo e il terzo piano sono un disastro, le persone accolte nel dopo guerra per scaldarsi hanno bruciato tende e parquet.
Bene se il privato guadagna 16 milioni, vorrebbe che ne guadagni di più perché vuol dire che le ricadute economiche sulla città, come posti di lavoro e turismo, saranno ottime.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) si è dichiarato d'accordo sulla gestione di giardino, bar ecc., ma la scelta culturale deve rimanere pubblica.
La decisione sull'ODG 871 è stata rinviata alla conferenza dei capi gruppo per verificare la fase sperimentale del question time,

IL consigliere FAGLIA (CP)ha polemizzato con la gestione della seduta perché produce poco e non si danno risposte alle interpellanza perché mancano gli assessori.
 
IL presidente INGA ha risposto che il 65% delle interpellanze hanno avuto risposta e concorda che gli assessori devono rispondere.
 
I consiglieri SCANAGATTI  (PD), COLOMBO E (CP), ASCRIZZI  (SEL), ADAMO (FI/PDL), e l'assessore MAFFE' hanno ricordato la scomparsa di ANGELO SIGNORELLI deportato a MAUTHAUSEN dopo lo sciopero alla FALK del marzo 1944 che aveva come obiettivo la pace e libertà con la fine della guerra e della fame. Grande è stato il suo contributo alla democrazia con la sua testimonianza a migliaia di studenti cui spiegava, sempre con grande serenità, le atrocità della guerra e del nazifascismo e con il suo libro IT 59141 a GUSEN il mio nome è diventato un numero.

Altra questione: l'assessore Romani all'EXPO, che nessuno ha visto mai, il consigliere RIBOLDI (PD) ha ricordato che dal 06/11/09 su 13 sedute di giunta sempre assente, nel 2010 su 88 sedute una presenza ma dopo le delibere, come atti amministrativi nulla, se facesse l'assessore forse avremmo meno danni dal ministro.
La consigliera MANCUSO (FLI) ha chiesto che l'assessore all'EXPO è meglio che se ne vada perché non ha fatto nulla, meglio sostituirlo.
IL consigliere VIGANO' (CP) ha denunciato che con i denari spesi per acquistare le sedi expo a Milano si sistemava due volte la VILLA, grave distruggere la grande area agricola della Cascinazza.
 
Il SINDACO replica che l'assessore, e oggi ministro, al comune non costa nulla e che da ROMA ci può aiutare anche con interventi e trasferimenti, i consiglieri gli ricordano che con questo sistema non si va da nessuna parte. *Un amico ROMANI a ROMA*.
 
La serata ha avuto altre domande e risposte come il continuo rumore dei voli aerei, le dichiarazioni dell'assessore ARIZZI sui cittadini extra comunitari non ben accolte dalla minoranza come  “I cinesi non muoiono mai”, “le donne sono chiuse in casa e non imparano l'italiano” oppure l'alienazione del NEI, smentita dal SINDACO.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) ha dichiarato che da oggi il suo gruppo si chiama SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA' con lo scopo di difendere i valori di solidarietà di pace, i diritti , ecologia e il lavoro.
 
Ma la questione più preoccupante è stata denunciata dal consigliere SCANAGATTI (PD) la gara per la cartolarizzazione delle aree comunali è andata deserta da parte degli istituti bancari.
La cartolarizzazione avrebbe permesso di superare lo scoglio di accedere ai mutui, alienando proprietà comunali tramite una società veicolo che ottiene mutui dalle banche immediatamente con l'impegno poi di coprire il debito vendendo le proprietà comunali.
La gravità è che non solo non si sono vendute le proprietà ma anche le banche non si sono presentate, la giunta puntava molto sulla cartolarizazzione per poter eseguire le opere pubbliche * Non c'è trippa per gatti*.
L'assessore MELORO ha risposto che quest'anno il bilancio non avrà problemi perché ci siamo cautelati per non sfondare il patto di stabilità, il bando andato deserto lo preoccupa, ma ha chiarito che un mese è troppo poco per gli istituti di credito perché gli hanno spiegato che quando le cifre sono superiori a 50 milioni gli istituti devono avere l'ok dalle sedi centrali e un mese non è sufficiente, concludeva che l'operazione della cartolarizzazione va in porto in 5 anni e che la crisi immobiliare non facilita.*Caro vice sindaco a Roma c'è un governo amico vostro, che purtroppo non ascolta nemmeno voi, per 3 voti è ancora lì, bisogna proprio mandarlo casa*. 
 
SCANAGATTI (PD) si dice preoccupato perché senza alienazioni niente plusvalenze che erano previste per la partita corrente, si parla di circa 3 milioni che mancheranno per la spesa gestionale, per quanto riguarda le opere pubbliche le avete già tolte con l'assestamento *fare il bilancio sarà sempre più difficile: niente denari dalle alienazioni, tagli di circa 4 milioni, il 2011 sarà nero*.
 
Alle ore 0.12 tutti a casa, alla prossime cronache di lunedì 20 e martedì 21 odg Variante al PGT *ci siamo, il cemento sta per arrivare, la commissione urbanistica ha approvato l'oggetto con i voti del FI/PDL AN/PDL e  LEGA  MIDA astenuti FL e FLI, le minoranze hanno abbandonato l'aula".

Armando
UNITI SI VINCE 

NOTIZIE DELL'ULTIMA ORA:
Questa mattina il sindaco conoscerà i nomi dei quattro concorrenti al bando della VILLA REALE, lunedì li comunicherà in consiglio, pare che siano solo 4 concorrenti.



CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 novembre 2010
La svendita della Villa
November 30, 2010 3:48 PM

Ieri fuori dal palazzo alcuni dimostranti mostravano un lungo striscione che denunciava la svendita della VILLA al PRIVATO.
In aula invece prendeva la parola la consigliera Mancuso (FLI) comunicando che 5 consiglieri eletti nella circoscrizione 2 sono passati dalla PDL e UDC a FLI, questa scelta dovrebbe far meditare la PDL anche alla luce dei fatti di DESIO.
 
I consiglieri Adamo (FI/PDL) e Vimercati (Lega) presentano una raccomandazione dal titolo: Costante attenzione alla sicurezza nelle aziende e rispetto per il ricordo delle vittime sul lavoro.
Assurdo morire sul lavoro, occorre che la polizia municipale e gli ispettori vigilino nei luoghi di lavoro, nei cantieri, inoltre il monumento posto davanti alla stazione centrale deve essere sistemato, concludono chiedendo uno stanziamento per il prossimo bilancio 2011.
 
IL consigliere Riboldi (PD) ringrazia l'assessore Maffè che conferma che per i defunti senza denaro il comune prevede solo la sepoltura senza la funzione religiosa, chiede che si ponga rimedio.
 
IL consigliere Caruz (Lega) segnala che giovedì scorso non è stata pulita la zona nei pressi di Regina Pacis,poi ringrazia la giunta per aver finalmente deliberato per i profughi Istriano Dalmati di poter riscattare le case ad edilizia economica popolare di via LUCA DELLA LOGGIA secondo la legge n°137 del 1952 *finalmente*.
 
IL consigliere Ghezzi (FI/PDL) a proposito dei 5 consiglieri passati a FLI commenta che è possibile cambiare idea ma per favore non si può affermare che la PDL ha tradito, per coerenza il presidente della circ.2 dovrebbe dimettersi perché è stato eletto dalla lista di FI.
 
IL consigliere Faglia (CP) ringrazia i consiglieri di DESIO per esserci dimessi contro le infiltrazioni mafiose nella politica, occorre aprire gli occhi e muoversi a dare vita alla commissione antimafia nel nostro comune, lo stesso problema è stato posto da Ascrizzi (SEL) che ricorda che le dimissioni sono state date dai consiglieri del centro sinistra e della Lega.
 
IL consigliere Viganò (CP) segnala che a proposito di coerenza nel nostro consiglio dovrebbero dimettersi il 20% dei consiglieri per cambio di casacca, conclude chiedendo una soluzione per la sede della CROCE ROSSA, richiede di avere la perizia tecnica che  aveva stabilito che l' ospedale non era a norma antisismica la relativa contro perizia che ha affermato che non c'è nessun problema *prima delle elezioni regionali Formigoni prometteva i denari per un nuovo ospedale* .
 
LA consigliera Colombo E. (CP) chiede se è possibile avere una risposta sui criteri di assunzione a scena aperta senza bando, la stampa ha chiamato il caso parentopoli in salsa padana, l'assessore Boneschi ha risposto che attende la riunione del CDA per dare chiarimenti.
 
IL consigliere Monguzzi (FLI) critica le esternazioni di un assessore, pare la Sassoli che aveva criticato il passaggio di 5 consiglieri alla FLI, “caro consiglieri Ghezzi noi siamo per i valori di FI nati nel 1994”, a questo punto il consigliere Ghezzi chiedeva di poter replicare per fatto personale, la consigliera Mancuso pretendeva anche lei il fatto personale, il presidente Inga riteneva che non ci fossero i presupposti, alla fine il consigliere Longoni ricordava che deve essere l'aula a decidere, il confronto si concludeva con la rinuncia di tutti ad intervenire.
 
IL consigliere Consonni (PD) chiede parcheggi per diversamente abili in via Marsala, l'eliminazione del cantiere di via Philips visto che il collettore fognario è stato terminato e di sistemare la pensilina di via LARIO.
 
IL consigliere Bubba (PD) denuncia la frase della ministra Gelmini che critica la manifestazione della CGIL che ha visto sfilare giovani e pensionati, ministra parli con i giovani, i pensionati di oggi sono i giovani di ieri che hanno lottato per diritti che lei vuole togliere.
 
IL consigliere Tognini (Lega) ricorda che anche lui ha firmato l'odg per la sede della CROCE ROSSA, poi ricorda le azioni contro la mafia portate avanti dal ministro MARONI e tutte le iniziative contro la mafia del suo movimento, ricorda che non è cosa vostra, il convegno con la vice presidente della antimafia  NAPOLI *oggi finiana".
 
IL consigliere Scanagatti (PD) afferma che non appassionano i dibattiti sui tradimenti o sui cambi di casacca, ma voi oggi governate grazie a 2 consiglieri eletti in CP passati alla  maggioranza *Dalla Muta e Boscarino*. Per quando riguarda la lotta alla mafia e le vicende di DESIO ricorda la nomina di un assessore provinciale poi dimessosi, anche questi sono fatti, con soddisfazione annuncia che il distributore di carburanti ecologici nel Parco non si farà, grave che nel consiglio non se ne sia discusso, poi chiede notizie sulle rotte aeree che passano sulla città, l'assessore Antonicelli risponde che si sta attivando ma le risposte non sono celeri.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) segnala la preoccupazione dei cittadini di via Don Minzoni per l'istallazione di una ulteriore antenna di telefonia cellulare, l'assessore BONESCHI risponde che la legge delega ARPA a decidere e che il comune può solo verificare le emissioni, inoltre la legge prevede che un gestore deve collocare l' antenna sul  palo già utilizzato da altri gestori.
 
IL consigliere Longoni (PD) denuncia l'uso improprio dei giardini pubblici da parte dei padroni dei cani cha lasciano che il proprio fido rilasci le proprie deiezioni, occorre maggiore presidio.
 
L'assessore Gargantini risponde al consigliere Montalbano che il mercato del giovedì tornerà in piazza Trento e Trieste il 10 febbraio 2011.
 
IL sindaco e l'assessore Antonicelli replicano che per la nuova sede della CROCE ROSSA non c'è nessun problema perché la gestione sarà territoriale.

Alle ore 22 aula vota la raccomandazione trasformata in odg sulla sicurezza sul lavoro con l'approvazione di tutti i gruppi: votanti 34, favorevoli 34.
 
Alle 22.05 si è aperta l'audizione del dott Petraroia direttore del consorzio Villa Reale Parco, dell'ing. Rognoni amministratore di Infrastrutture Lombarde gestore del bando, e del sottosegretario regionale Magnano.
L'oggetto riguarda il bando che consegna ai privati fino al 2040 la Villa Reale per 30 mila € annui di affitto e di 6,7 milioni di investimento, contestato con oltre 10 mila firme.
L'ing Rognoni ha spiegato che la VILLA sarà sempre aperta al pubblico 365 giorni all'anno che l' investimento è di 27,5 milioni lordi per il primo lotto che prevede ala centrale la nord e il cortile, mostre permanenti, ristorante belvedere, caffetteria, libreria, biblioteca, sala stampa.
Di questi 27,5 milioni 12,5 da fondi FAS ( FONDO AREE SOTTOSVILUPPATE) 7 milioni dalla regione 1,5 dal ministero, 6.7 dal privato, inoltre il privato dovrà sostenere 900 mila € annui fino al 2040 per la manutenzione ordinaria straordinaria, il lavoro è stato diviso in lotti perché non ci sono le risorse totali previste dal progetto Carbonara in 130 milioni.
Le tappe: il 14 dicembre si conoscerà il vincitore del bando, la concessione della VILLA febbraio 2011, inizio lavori settembre 2011, fine lavori e consegna al consorzio e al privato  luglio 2014, prima dell'EXPO.
 
IL consigliere Ascrizzi (SEL) annuncia uno scoop: “ingegnere la VILLA è già pubblica fermate quel bando che svende la stessa, non sono contrario al buon privato a al profitto buono, ma qui non ci siamo”, conclude che quel bando avrà difficilmente un vincitore, salviamo l'Istituto d'Arte.
 
IL consigliere Civati (PD) invita a prendere esempio da VENARIA dove il pubblico con un investimento 134 milioni dai proventi del lotto e 64 milioni dall'Europa hanno fatto risorgere la villa con lo strumento della fondazione.
 
L'ing. Rognoni risponde che Venaria nel 2010 ha dichiarato un  disavanzo di 4 milioni, noi non possiamo copiare quel esempio.
 
IL consigliere Faglia (CP) invita a far coincidere la cultura con l'economia facendo prevalere la qualità, purtroppo qui si è fatto prevalere l'aspetto commerciale e si è esautorato l'arch.CARBONARA. 
 
L'ing. Rognoni replica che la qualità è la prima cosa nel bando.
 
IL consigliere Brioschi (FL) ritiene sbagliato consegnare un business al privato, il sindaco è stato nominato per salvaguardare la VILLA le risorse si possono trovare con il PGT le ricadute saranno enormi sulla città, poi spezzettare gli interventi è sbagliato perché altri privati non interverranno .
 
IL consigliere Colombo A (FI/PDL) ricorda che i costi della manutenzione sono altri 900 mila € all'anno non sono pochi e compensano i 30 mila € al mese dal folto pubblico gli ricordano che sono all'anno.
Conclude richiamando il consorzio a comunicare alla città cosa sta facendo perché i monzesi devono sapere, conclude che 250 mila € stanziati da provincia MB e Camera di Commercio sono pochi.
Tra il pubblico i rappresentanti della federazione della sinistra PRC PCDI chiedono le dimissioni del sindaco MARIANI, no al sacco di Monza da parte di Romani, Villa Reale, Parco, liceo ISA sono beni pubblici e non si toccano.
 
IL consigliere Scanagatti (PD) con i dati economici studia il piano economico, che prevede un investimento di 5,56% con una redditività del 10,58% in soldoni il privato per ogni euro investito ne guadagna due.
Analizzando i dati contesta i 900 mila € per la manutenzione e legge che per il adesso sono solo 90 mila anno, dal 2025 diventano 270 mila e infine dal 2040 diventeranno 488 mila.
 
L'ing Rognoni fa i complimenti al consigliere per la capacità di analisi sul conto economico ma afferma che cifra di 900 mila € si raggiunge con la portineria, le pulizie, la sicurezza,.ecc.
 
Conclude la serata il direttore Petraroia cha afferma che sul sito del consorzio ci sono tutti i programmi comunica che l'ala sud restaurata è stata ferma 2 anni, oggi il consorzio ha messo in funzione i riscaldamenti, così facendo i mobili depositati a MILANO potranno tornare, si sta lavorando per recuperare i mobili trasferiti negli anni venti del secolo scorso al Quirinale, afferma che molti gestori non pagano le concessioni nel Parco e che il regolamento delle opere culturali è inflessibile, il consigliere Scanagatti fuori microfono replica “ma lei dice che gli amministratori non stanno facendo il loro doverre ?” Conclude invitando tutti ad informarsi sul sito, poi ricorda che il metodo VENARIA non è efficace,
 
Alle 0.35.35 tutti a casa il presidente invita gli altri consiglieri iscritti a porre delle domande scritte che lui si adopererà per fargli avere le risposte. alla prossima cronaca, quando non si sa, dipende dal contro PGT che è in commissione.
*Riflessione: gli Imprenditori monzesi non hanno mai scucito una lira come afferma il consigliere Vimercati della Lega. I privati fanno business, il pubblico è senza denari, non ci resta che sperare in un LORENZO il MAGNIFICO o un GONZAGA o un GIULIO 2° .
Ma in Brianza non riesco a vederne di questi personaggi, qui solo danè e danè".

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 25 novembre 2010
Il bilancio preventivo 2010 definitivo
November 26, 2010 12:28 PM

La SOLITUDINE DEL CONSIGLIERE FAGLIA
FAGLIA (CP) ieri sera ha presentato 5 emendamenti all'oggetto 152 - variazione e assestamento bilancio di previsione 2010.
Due emendamenti puntavano a reperire risorse per salvare la VILLA REALE dal bando che regala al privato la gestione della stessa con 30 mila € di affitto *super equo canone*. Il primo proponeva  di togliere 6 milioni previsti per la nuova scuola G.CITTERIO e 5 milioni per il nuovo asilo nido .
Con 11 milioni pubblici la nostra VILLA non sarebbe stata svenduta, il primo emendamento è stato bocciato con 24 voti contrari e 12 favorevoli.
IL secondo emendamento è stato ritirato vista la chiusura della maggioranza ma anche il poco entusiasmo del PD perché ha votato l'emendamento ma solo per il principio in quanto era contrario a togliere i denari alla costruzione della nuova scuola.
Un altro emendamento puntava a recepire risorse per circa 650 mila € per studiare un tunnel tra via LECCO e LIBERTA' per salvare i cittadini di via Blandoria dove verrà cementificato un fazzoletto di prato con 100 appartamenti.
IL primo emendamento bocciato, gli altri due ritirati.
Ma la goccia che fatto traboccare il vaso è stato quando l'assessore MELORO ha accolto l'emendamento di 350 mila euro presentato dal consigliere MARRAZZO (PD), denari da togliere per acquisto attrezzature strade, per la manutenzione straordinaria per la scuola BACHELET.
A questo punto il consigliere FAGLIA ha abbandonato aula.
 
*RIFLESSIONE: MICHELE tu fai politica con il cuore il palazzo no! Per questo  le persone non vanno più a votare e non vedono alternative*.
 
La serata era iniziata con un altro fatto straordinario il consigliere CONSONNI (PD) ha letto un comunicato di RIFONDAZIONE COMUNISTA che, pur avendo ottenuto un seggio nel 2007, è rimasta senza rappresentanza perché  ASCRIZZI ha aderito alla SEL di VENDOLA.
Tutti i rifondatori comunisti nominati nelle commissioni comunali hanno dato le dimissioni.
 
La consigliere MANCUSO (FLI) ha presentato un odg che deve impegnare il sindaco a ripristinare il 5X1000 tagliato da 400 milioni a 100.
La consigliera critica il governo PRODI che tagliò 500 milioni portandoli a 250. *Consigliera ma oggi chi taglia è il governo BERLUSCONI*.
 
Alle ore 20.45 l'aula prendeva esame l' oggetto 152 - Variazione e assestamento bilancio di previsione 2010.
I consiglieri SCANAGATTI e MARRAZZO (PD) hanno elencato e criticato i tagli indiscriminati sui tunnel Ovidio-Messa e Amati-Bergamo, il nulla per la ex caserma S.PAOLO, l'incoerenza del sindaco che afferma basilari i tunnel e la sicurezza e poi si taglia sui tunnel e 250 € sulla illuminazione *sicurezza al buio: solo propaganda*, per finire questo patto di stabilità non lo hanno fatto i marziani ma il vostro governo.
Gli assessori si lamentano ARBIZZONI chiede perché per le attrezzature sportive non c'è nulla, MAFFE' è preoccupato, unica che non si lamenta è l'assessore ARIZZI al decentramento.
Il 2011 sarà peggiore perché i tagli saranno più consistenti.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) critica le previsioni gonfiate per le opere pubbliche: 177 milioni per il 2011, se va bene se ne spendono 20 milioni, tagli su tutto ma non sulle consulenze: 650 mila € in più, ma quali consulenze quando non si progetta nulla.
Consulenze urbanistiche? Prevedete nella variante PGT *VIGANO' la chiama contro PGT* tanti asili nido, perché stanziate 6 milioni per un asilo nido? Dimostra che alla variante non credete neppure voi.
IL bando della VILLA REALE è un disastro dobbiamo trovare noi risorse per la nostra Villa senza sprecare denaro per acquistare l'ex sede INAIL; concludeva annunciando 5 emendamenti.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) segnalava che è assurdo spendere le entrate dagli oneri di urbanizzazione per la spesa corrente, cosa che in questa variante avviene, sono denari tolti dagli investimenti che sono importanti per lo sviluppo economico.
Presenta un odg che impegna che nel prossimo BILANCIO si limitino le entrate dagli oneri per la spesa corrente al 25%.
 
ALLE 22.11 I lavori si sospendono per dare tempo agli uffici di valutare i 5 emendamenti, nel frattempo i 4 consiglieri della Lega consegnano 4 mele a MELORO, un atto goliardico per rispondere alla battuta dell'assessore, che sulla stampa  riprendeva i leghisti  accusandoli di fare i primi della classe per aver criticato la colata di cemento sulle aree agricole previste nella variante PGT.
 
I lavori riprendono alle  22.30 con la conclusione dell'assessore MELORO che ripete che la situazione non è catastrofica come dipinta dalla minoranza, ricorda che anche la giunta FAGLIA aveva gonfiato di 30 milioni il bilancio di previsione 2007, sulla scuola abbiamo certificato 16 istituti su 38 contro i 3 del 2007.
L'assessore replicava con durezza alle critiche del consigliere FAGLIA, ricordando che loro hanno fatto pagare alla ISTEDIM, immobiliare del fratello di BERLUSCONI, le spese del ricorso perso dalla immobiliare sulla Cascinazza, senza fare nessun favoritismo, mentre la parcella dell'avv. ROMANO, nominato dalla giunta FAGLIA, è stata pesante.
Fuori microfono gli ricordano che era stabilito dalla sentenza, poi concludeva sulla vendita della colonia di NOLI dove non è vero che è stata super valutata: l'UTE di SAVONA la valutata 2,4 milioni, comunica poi che l'asta è andata deserta *NO COMMENT giudicate voi*.
 
Alle 22.42 aula ha preso in esame gli emendamenti: il PRESIDENTE comunicava che per i 5 di CP era stato espresso dagli uffici parere negativo sia contabile che tecnico, mentre per l'emendamento di MARRAZZO (PD) parere positivo.
Dopo gli emendamenti, di cui si è riferito in apertura, si è passati alle dichiarazioni di voto.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) dichiarava voto negativo pur apprezzando l'accoglimento dell'emendamento, ricorda che la cartolarizzazione non ha ancora dato frutto e che i famosi 5 milioni di plusvalenze non ci sono  ma sono solamente appostati, noi nel 2005 non abbiamo investito nulla dell'avanzo in spesa corrente mentre voi per fare quadrare i conti avete dovuto impegnarli per la spesa corrente.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega per l'indipendenza della Padania) ha ringraziato l'assessore ricordando la mele, ha poi criticato ROMA per il patto di stabilità che ci impedisce di spendere i 40 milioni che abbiamo in cassa.
"Consigliere la Lega è al governo e il patto di stabilità lo avete fatto voi, non si può continuare a prendere in giro i monzesi*.
 
Alle ore 23.50 votazione: 36 presenti, 25 favorevoli, 11 contrari, poi tutti a casa.
Alla prossima cronaca di lunedì 29 odg BANDO VILLA REALE.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 22 novembre 2010
La "road map"del PGT
November 23, 2010 7:43 PM

Nel consiglio di ieri sera l'assessore all'urbanistica CLERICI dopo una lunga fase preliminare ha spiegato la road map della variante al PGT .
La sessione di ieri sera non era la presentazione dell'oggetto perché prima di essere presentato in consiglio deve essere licenziato dalla commissione urbanistica.
La commissione ha svolto 13 sedute e ne ha previste altre 11 entro il 14 dicembre.
L'assessore pensa di portare l'oggetto entro i primi dell'anno prossimo con questo cronoprogramma:
Presentazione del Documento di Piano, fase domande e risposte, presentazione Piano delle Regole, fase domande e risposte, presentazione Piano dei  Servizi e Vas, fase delle domande e risposte, discussione generale e in concomitanza della discussione in aula la commissione urbanistica continua a discutere l'oggetto, emendamenti e odg, votazione e adozione dello stesso.
La minoranza non ha approvato questo percorso perché prima di arrivare in aula deve essere votato in modo integrale dalla commissione.
L'assessore ha replicato che obiettivo non è perdere un anno in consiglio ma arrivare prima possibile, poi finalmente ha affermato che questa non è una variante MA UN NUOVO PGT *che stravolge il precedente*.
IL capo gruppo GHEZZI a nome della maggioranza ha presentato un ODG che approva la road map dell'assessore e delega alla conferenza dei capi gruppi la programmazione del consiglio comunale.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha apprezzato il metodo di stabilire le regole del gioco ma ha chiesto di togliere dall'odg firmato da AN/PDL-FI/PDL-LEGA-FLI-FL-MISTO-UDC-MIDA   la parola approva ma di dare mandato alla conferenza dei capigruppo.
Dopo un acceso dibattito il consigliere GHEZZI ha proposto di sostituire approva con condivide.
SCANAGATTI ha risposto di non essere d'accordo; VOTAZIONE: 25 a favore, 10 astenuti, approvato l'odg *ma questa opposizione quando voterà contro?*.
 
La serata si era aperta con le preoccupazione del consigliere PEPE (Misto) “io amo l'Italia” sulla sede della Croce Rossa e la raccomandazione al sindaco che durante la variante al PGT si trovi una soluzione.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) ha criticato la Lega che pone limiti alla variante al PGT in difesa delle aree verdi mentre in commissione non si esprimono, replica TOGNINI (Lega) che loro non hanno nessun problema a dichiarare il loro pensiero.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) denuncia che la maggioranza di centro destra della circoscrizione 1 dopo aver avallato via BLANDORIA con 35 mila m3, riprende la questione ponendo dei limiti maggiori invitando a il consiglio ad accettare il loro documento.
L'assessore CLERICI ci è rimasto male perché lui non è stato per niente coinvolto visto che lui è aperto al confronto *ricordo che con FAGLIA erano 75 appartamenti, con ROMANI 150, con Clerici 100; mi ricorda la tecnica sindacale: si spara 10 per ottenere 5, ma è sempre cemento*.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) propone al sindaco un altra soluzione per restaurare la VILLA REALE per non lasciarla nelle mani del privato trovando le risorse necessarie.
Utilizzare la variante PGT  inserendo negli ambiti lo scenario strategico, la concessione di indici edificatori in cambio delle risorse per ristrutturare la VILLA,
Consiglia anche l'imposta di scopo prevista nella finanziaria del 2007 per una durata massima di 5 anni, finanziabile fino al 30%: su 60 milioni sarebbero circa 18, e infine per il restante il comune può attingere ai mutui.
 
IL consigliere ASCRIZZI (SEL) ha presentato una mozione per rendere pubblica l'acqua e sulla abolizione dell'ATO MB.
 
I consiglieri MONGUZZI (FLI) e CARUZ (Lega) denunciano il proliferare di discariche abusive, occorre vigilare.
 
I consigliere LONGONI e FAGLIA criticano l'informatore comunale TUA MONZA per il modo in cui hanno presentato la variante al PGT dove pare il giardino dell'EDEN e al posto del cemento sembra che ci saranno servizi verde e mobilità, per favore spiegate le cose come stanno "cemento cemento cemento". 
Faglia comunica che Città Persone ha presentato il ricorso al TAR contro la delibera di GIUNTA che concede a SIAS di costruire il distributore di carburante nel PARCO. 
 
I consiglieri ROSSI (CP) e CONSONNI (PD) denunciano il taglio del 5x1000 al volontariato: da 400 milioni a 100 milioni. 
 
IL consigliere MARIANI (Lega) si lamenta con l'assessore GARGANTINI che è dal mese di maggio che si aspetta il mercatino di via Torneamento, tutti sono d'accordo ma non si vede, lamenta la non risposta su chi ha concesso l'iniziativa il gigante in piazza, dove il comune ha solo concesso il territorio, questa scelta è contro la piccola distribuzione. Si domanda se vale la pena partecipare ancora alla commissione commercio visto che nn si hanno risposte, conclude chiedendo all'.'assessore BONESCHI a quando la sede per la fiera; l'assessore risponde che ci vogliono i soldi, che il suo gruppo, la Lega, faccia proposte *mi pare che la maggioranza abbia qualche problema di tenuta, speriamo che vadano a casa al più presto perché hanno fallito*.
 
La consigliera COLOMBO E (CP) denuncia la presenza di tetti in amianto in via MESSA e AMENDOLA.
 
IL consigliere CIVATI (PD) chiede al sindaco che si attuino le proposte del PD sulla immigrazione integrazione, visto che l'assessore ARIZZI è assente.

IL consigliere MONTALBANO (PD) segnala che l'ufficio scolastico della provincia MB è in difficoltà perché 10 addetti devono interessarsi di 108 scuole statali e 177 scuole paritarie *alla faccia della Costituzione: scuola privata ma senza onere alcuno per lo stato, non è così *la provincia di Lodi: 23 addetti, 23 scuole statali, 58 paritarie, MB è messa male*.
 
IL SINDACO risponde che per quanto riguarda la sede della Croce Rossa non c'è problema ora che la gestione non sarà più della CR romana ma passerà,come dichiarato da una funzionaria, alla CR della provincia MB, il terreno era previsto davanti alla Casa del volontariato ma quest'ultimi non la vogliono vicina, per quanto riguarda il distributore di benzina nel Parco la sovrintendenza ha dato parere negativo.
Chiosa il SINDACO: la sovrintendenza aveva dato parere positivo in un luogo dove c'erano alberi secolari, noi abbiamo proposto l'entrata del Parco e ha detto no; per quanto riguarda la 'ndrangheta a lui nel 1992 hanno bucato le gomme, hanno bruciato villa Tittoni e ucciso una persona, per questo è sensibile alla questione.
 
ALLE 22.14 L'assessore CLERICI ha spiegato la road map della variante, l'architetto RONZONI ha spiegato la modifica della perequazione che con il PGT vigente è troppo rigida perché impone che chi può costruire deve acquistare volumetrie da chi non può costruire, la proposta è che il tutto passi come partita di giro al comune e rende più semplice la gestione, il comune acquista e cede superando la rigidità degli ambiti.
Dopo lungo confronto e dopo la votazione dell'odg della maggioranza tutti a casa alle 0.35; alla prossima cronaca di giovedì 25, odg assestamento al bilancio 2010

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 18 novembre 2010
Question Time
November 19, 2010 11:59 AM

Seduta tematica detta question time; apre il consigliere LONGONI (PD) che chiede il ripristino con vernice dei posti auto riservati ai diversamente abili in via Peso del Lino e via Tiepolo, poi segnala che la stampa ha dato una notizia non vera, ai consiglieri comunali non viene regalato un personal computer ma viene dato in comodato d'uso,perchè  così si risparmieranno 34 mila € di carta per anno *comunque si stanno cercando 34 mila €, cifra stanziata per acquistare i computer, speriamo sia un risparmio vero*.
 
L'assessore VILLA si impegna ha sistemare i posti auto per i diversamente abili.
I consiglieri DALLA MUTA (AN/PDL) e MARRAZZO (PD) denunciano il traffico cittadino fanno presente che l'immissione di via GIACOSA in via FOSCOLO è pericolosa: c'è stato un morto investito sul passaggio pedonale, viene proposto di imporre una sosta vietata su un lato di via GIACOSA.
L'assessore VILLA si impegna per un sopraluogo.
 
IL consigliere BOSCARINO (UDC) segnala che in zona Monza Sobborghi un capannone abbandonato di proprietà di metropark azienda delle FS è rifugio notturno di persone che hanno divelto il cancello alto 4 metri che adesso rischia di cadere, chiede di eliminare il pericolo e di imporre alla proprietà di mettere in sicurezza il capannone.
 
IL consigliere BUBBA (PD) chiede che si discuta dell'insediamento del distributore di carburanti nel parco, l'assessore ANTONICELLI risponde che si farà.
L'assessore VILLA ricorda che la croce rossa non ha denunciato difficoltà per i suoi mezzi in via PIAVE a causa della sosta selvaggia di auto nei pressi i un PUB, come denunciato dal consigliere BUBBA, comunque monitorerà la zona, per il BUS navetta in via BRAMANTE si sta pensando ad una soluzione con la provincia MB istituendo i bus a chiamata.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) denuncia le parole infanganti di Saviano, oggi diventato un telepredicatore contro la mafia in Lombardia, un utile idiota, a questo punto l'Aula lamentava il tono offensivo, il consigliere VIGANO' (CP) affermava che era un autocritica, dopo una breve interruzione, il consigliere proseguiva e spiegava che bisogna fare attenzione alla mafia proveniente dall'est europeo armi e droga, inutile la commissione antimafia perchè la magistratura e il ministro MARONI stanno lavorando bene *una brutta difesa d'ufficio, in Lombardia la mafia c'è ed ha il colletto bianco, non fa pizzini sgrammaticati, usa la tecnologia più avanzata*.
 
La consigliera ROSSI (CP) critica la dichiarazioni di CARUZ, SAVIANO sta finalmente sconfiggendo la tv spazzatura, anche la inchiesta di EXIT dimostra che la mafia in Lombardia c'è, e nel nostro territorio, vedi DESIO, vigiliamo, bene fare la commissione antimafia.
Chiede un consiglio sulla scuola BORSA lamenta il fermo di tutti le commissioni per la commissione urbanistica che marcia  a tappe forzate, per ora sono state programmate fino al 14 dicembre.
 
L'assessore MAFFE' risponde che verrà calendarizzato un consiglio.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) annuncia una richiesta per un consiglio per capire cosa succede per il bando della villa REALE, presentando oltre 700 firme della 8000 raccolte.
IL SINDACO entra in campo e risponde come mai nei 48 anni precedenti nessuno ha raccolto firme, perchè la VILLA sta cadendo a pezzi, vedi primo piano e secondo, abbiamo trovato 25 milioni per sistemarla, lamenta che si raccolgono firme dicendo che viene affittata per 30 mila € anno, poi la stampa oggi ho letto un giornale al confine dell'impero che afferma: Traffico,giorno di ordinaria follia, “cosa dovevamo fare, abbiamo dovuto mettere in sicurezza viale Lombardia a causa della caduta una gru”.
“Farò come el me nono che leggeva appena la pagina dei mort".
IL consigliere BRIOSCHI (FL) replica: “sindaco noi vogliamo che VILLA venga sistemata ma deve essere lei a gestire la cosa invece il bando lo decidono altri INFRASTRUTTURE LOMBARDE, poi per ora il consorzio paga solo il direttore, è un costo, le cose bisogna farle bene, se si devono fare male lasciamo così la Villa per altri 300 anni, poi lei aveva promesso che c'erano 60 milioni pubblici, dove sono, piuttosto di acquistare quel palazzo di via CAMPERIO ex INAIL li metta nella VILLA”.
 
IL SINDACO risponde che i 60 milioni non c'erano ma erano solo previsti da parte del pubblico, mentre altri 60 li doveva mettere il privato per parcheggi e servizi come previsto dal progetto Carbonara, per ora ne abbiamo trovati 19 milioni dovremmo essere felici, poi come si fa dire lasciamo lì per altri 300 anni, non mettete la vodka nella bottiglietta. 
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) riprendeva la questione Saviano affermando di stare con lui perché ci mette la faccia, perché è contro la macchina del fango, si indigna ancora, denuncia e rischia in prima persona.
A questo punto fuori microfono il SINDACO affermava che usciva per fare pipì, il consigliere VIGANO' chiedeva di sospendere per grappa, no per vodka.
*Ho sorriso per la situazione che stavo vedendo, il consigliere SCANAGATTI  affermava che c'è da piangere per il decadimento delle istituzioni, devo convenire non ci resta che piangere, perché nel 2007 il centro sinistra è stato capace di perdere le elezioni*.
IL PRESIDENTE riporta la calma e si riprende.
IL consigliere MONTALBANO chiede al sindaco come mai non ci siano rapporti con il Tribunal, la dottoressa DI ORESTE lamenta il non funzionamento dei metal dector, nel carcere piove dentro, che succede.
IL SINDACO replica che la dott. DI ORESTE la avevamo invitata, la abbiamo attesa mettendo in campo una struttura con 2 architetti, 2 geometri e un assessore per concordare gli interventi, non si è presentata, ha fatto telefonare dalla segreteria, purtroppo lei ha fatto rispondere che non veniva, bastava disdire l'appuntamento, per il carcere noi siamo sensibili ma tocca al ministero di grazia e giustizia.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) chiosa: qui si attaccano i magistrati e la stampa, è sempre colpa degli altri, mancano solo le escort poi il quadro è come quello nazionale, il SINDACO replica qui le escort non ci sono se qualcuno ne ha bisogno sono fatti suoi, controreplica ho solo detto che  mancano le escort.
Poi il consigliere denuncia che il PGT non permette che le piante di alto fusto vengano abbattute come fatto agli Artigianelli, esprime dubbi sulla delibera sul canile: i pareri ARPA, ASL sono relativi al progetto precedente? Cosa succede in via S.DAMIANO?
Ci sono insediamenti provvisori baracche e roulotte, chiede di intervenire, perché è stata tolta la luce sulla via dove abitano quelli che si sono opposti al canile, conclude chiedendo di regolarizzare la situazione.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) apprezza la raccolta differenziata ma chiede che venga estesa anche nel Parco e nella VILLA, ANTONICELLI  risponde che il Parco non è di competenza del suo assessorato.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) chiede che nella fascia oraria 12.30/14.30 i parcheggi a pagamento siano essere gratuiti per agevolare il turismo.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) chiede che il consiglio venga informato sul bando della VILLA, “sindaco lei sulla VILLA cadrà come è caduto sull'inceneritore”.
Per salvare MONZA dal traffico bisogna rivolgersi al mago OTELMA, mercoledì 17 da paura , tutto bloccato le buche in viale delle Industrie strada bloccata, gru che cade in viale Lombardia tutto fermo, non è il fato, le gru non devono cadere perché la sicurezza va messa al primo posto, è andata bene, poteva succedere qualcosa di più grave, poi dobbiamo mettere in piedi un comitato con Cinisello e Regione che pressi IMPREGILO , poi non si può parlare di sfortuna vi ricordo che il prossimo 17 è di venerdì, poi ci sono solo 2 vetture dei vigili e manca ancora il comandante della polizia municipale.
Conclude che tutti parlano di distributore di carburanti nel Parco ma non il consiglio comunale, dobbiamo capire.
 
L'assessore MANGONE spiega che è stato un periodo imprevedibile: giorni di pioggia, viale delle Industrie si è dovuto intervenire subito perché c'erano problemi di sicurezza causa cedimento della carreggiata, poi comunica che il comune ha diffidato l'azienda che ha abbandonato i lavori, se entro 15 giorni questi non riprenderanno verrà disdetto il contratto e i lavori li concluderà la seconda azienda classificata nel bando. 
 
L'assessore VILLA informa che stanno procedendo con la massima rapidità secondo le norme per nominare il nuovo comandante della polizia municipale.
IL SINDACO, oltre incontrare l'ANAS si è incontrato con il sindaco di Cinisello.
 
Alle 23.17 si chiusa la prima fase per aprire la fase delle risposte degli assessori.
L'assessore MANGONE ha risposto a diverse interpellanze, ha risposto a MARRAZZO che il manager del risparmio energetico è stato nominato, Marrazzo ha detto “peccato con 2 anni di ritardo perché si sono persi dei trasferimenti dalla regione”.
Sempre MANGONE ha risposto che stanno cercando un tecnico per la commissione sicurezza nei cantieri perché con il blocco delle assunzioni è difficile trovare un sostituto del geometra che è andato in pensione.
MANGONE ha risposto anche a FAGLIA sul problema del MONUMENTO dei CADUTI che ha diversi problemi di infiltrazione di acqua, ha mostrato delle fotografie del sotto monumento, addirittura sono cresciuti dei funghi, bisogna intervenire subito, l'assessore DI LIO ha pronto tutto sul museo che va collocato.
Sempre l'assessore MAGONE ha fatto intervenire l'arch LATTUADA che ha illustrato i lavori presso la nuova procura in via LAURA SOLERA, parcheggi, archivi, fine lavori entro il novembre 2012.
L'assessore poi rispondeva alla interpellanza di FAGLIA su via VERDI una scarpa una ciabatta, dicendo che non capisce la domanda perché è stato posto in opera dell' ottimo porfido ricostruito al costo di 46 € al m2, poi comunicava che l'asfalto costa 10,5 e il porfido 96 € al m2 .
Concludeva rispondendo al consigliere CIVATI sulla cementificazione del Lambretto, i tecnici non capivano questa domanda perché con l'aver posizionato sul fondo delle pietre hanno risolto il problema del cedimento degli argini in via Aliprandi e in questo periodo di pioggia il lavoro si è dimostrato efficiente.
 
IL SINDACO ha spiegato che aver fatto il budello di via Durini, come titolato dal consigliere SCANAGATTI, ha alleggerito di 500 auto il traffico di via Azzone Visconti, il consigliere ha contestato queste affermazioni perché lì è stata tolta una pista ciclabile.
La sera si è conclusa con la protesta del consigliere CIVATI che lamentava che l'assessore SASSOLI risponde per iscritto ma non è presente per le repliche, questa questione va risolta.
Alle 0.25 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì 22, odg variante al PGT, comunicazione della giunta.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 15 novembre 2010
November 16, 2010 3:55 PM

Un consiglio senza giornalisti, mancavano le testate monzesi, IL GIORNO, IL CITTADINO, IL GIORNALE di MONZA.
La politica dovrebbe preoccuparsi, perché se la stampa diserta, forse qualche problema potrebbe esserci,  vuol dire che parla un linguaggio lontano dai problemi delle persone.
La serata si apre con la celebrazione di un minuto  silenzio per la vittima sul lavoro di una azienda di Paderno Dugnano.
 
L'assessore BONESCHI comunica che il cda di ACSM AGAM ha rilevato una diminuzione del deficit di gestione, è previsto  un aumento degli utili per il 2011.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) prende atto dei dati, ricorda che il teleriscaldamento fu voluto dalla scorsa amministrazione ma che ha creato dei problemi per gli alti costi che hanno colpito gli inquilini delle case ALER di S.ROCCO.
 
IL consigliere BUBBA (PD) chiede all'assessore ARIZZI, assente, perché non è stata ancora mandata la documentazione alle circoscrizioni per redigere il bilancio partecipato, ha poi chiesto all'assessore VILLA, assente, cosa intende fare per il caos notturno causato dai clienti di un pub in via PIAVE, la scorsa settimana sono stati creati problemi anche alle autoambulanze delle Croce Rossa che hanno fatto fatica ad uscire dalla loro sede.
 
ASCRIZZI (EX PRC) comunica che ha aderito a SINISTRA e LIBERTA', chiede alla conferenza dei capigruppo e al presidente INGA di accettare il cambio di nome del suo gruppo *secondo lo statuto non è possibile cambiare il gruppo se il componente è uno solo, si deve essere almeno in due, nella precedente legislatura la consigliera PANZERI eletta nell'UDC chiese di passare alla DC, le fu negato e finì nel gruppo misto. Le conseguenze sarebbero il decadimento di tutti i rappresentanti nelle commissioni nominati dal PRC, la decadenza di capogruppo del consigliere ASCRIZZI e da tutte le commissioni consiliari, dovrà concordare con il consigliere PEPE chi sarà il capogruppo del misto e chi nominare nelle commissioni*.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) chiede perché i gruppi di maggioranza AN/PDL, FI/PDL e Lega non vogliono registrare la conferenza dei capigruppo.
 
IL consigliere BOSCARINO (UDC) chiede di eliminare i disagi nelle  vie del quartiere Cederna, Poliziano, Pellegrini, Luca della Robbia: pericolosità delle fermata del BUS, mancanza di segnaletica, parcheggio selvaggio, poca pulizia strade.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) chiede di far tornare il mercato di S.FRUTTUOSO da via PO in via TAZZOLI *sarebbero denari sprecati*.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) con due interpellanze denuncia che con la demolizione degli edifici dell'ex fabbrica COLOMBO in piazza Virgilio è stata demolita anche la ciminiera, testimonianza di archeologia industriale.
Poi chiede notizie su cosa si intende fare contro il pericoli di esondazione del Lambro e per la vasca di laminazione necessaria alla Cascinazza.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) annuncia che la delibera di giunta prevede nel Parco un distributore di carburanti non innovativi, la convenzione con SIAS prevede un distributore di carburanti innovativi ed ecologici, nel caso di un distributore tradizionale FL voterà contro.
 
LA consigliera COLOMBO (CP) denuncia il degrado nelle pensiline delle fermate del BUS rotte e ammalorate, in alcune casi mancanti, chiede la sistemazione e nuove installazioni, allega fotografie.
Altra interpellanza: chiede di ripristinare il semaforo intelligente in via Borgazzi al confine di Cinisello semaforo disattivato causa asfaltatura realizzata dal comune confinante.
Poi denuncia la situazione caotica di traffico di mezzi pesanti che si scarica sul quartiere S.ROCCO, propone di spostare verso MILANO il casello sulla tangenziale situato in MONZA, se si spostasse prima dello svincolo del VULCANO i camion proseguirebbero per l'autostrada in direzione AGRATE senza riversarsi sul viale delle Industrie per evitare il pagamento del pedaggio. 
 
IL consigliere LONGONI (PD) segnala che presso la parrocchia CRISTO RE domenica si è insediato il nuovo parroco c'era il sindaco del paese di DON GIUSEPPE ma mancavano i rappresentanti della nostra amministrazione *quando avremo il Libero Stato in libera Chiesa*.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) fa presente che il parcheggio di piazza CARDUCCI è stato chiuso dal primo al 15 novembre per la sistemazione dello stesso, purtroppo nei 15 giorni nessuno ha lavorato.
 
IL consigliere MONGUZZI (FLI) chiede se si può sapere qualcosa sui lavori del tunnel BORGAZZI/FERMI, che cosa succede per la pista ciclabile di via Buonarroti e quando l'assessore MANGONE andrà in circoscrizione 2 a spiegare la situazione.
L'assessore ha replicato che la scorsa seduta sia lui che l'assessore MELORO hanno spiegato il contenzioso per il tunnel, che  c'è qualcuno che sembra un rappresentante istituzionale che dice cose non vere, in via BUONARROTI ci saranno nuovi parcheggi e la pista ciclabile non è un parcheggio come purtroppo qualcuno usa, per quanto riguarda l'incontro con la circoscrizione ha dato la sua disponibilità dal 9 al 15 dicembre.
IL consigliere MONGUZZI ha replicato duramente chiedendo alll'assessore di  chiedere di controllare i mezzi della sua azienda che lavorano per il comune, vedi via Camperio, mezzi che hanno sempre  i permessi, “lei è recidivo e abbia il coraggio di andare a spiegare ai cittadini cosa succede in via BUONARROTI”.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ricorda che si possono registrare le conferenze dei capigruppo perché l'attrezzatura esiste e quindi i costi non sono un problema, ha poi ricordato che la conferenza dell'ANCI nazionale è stata aperta dal Presidente della Repubblica, i comuni sono l'architrave dell'unità del PAESE, essi hanno risparmiato ben 4 miliardi di € mentre glia altri enti pubblici hanno speso 32 miliardi di più.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) riprende la situazione drammatica degli enti locali, il patto di stabilità, la beffa: oltre che aiutare  CATANIA, PALERMO, si tolgono altre risorse per ROMA capitale, PARMA agenzia per l'alimentazione, MILANO per Expo *tutte amministrazioni di centro destra*.
Per quanto riguarda il tunnel di viale LOMBARDIA sindaco non si fidi di ANAS e IMPREGILO ma Monza, Cinisello e Regione diano vita  a un comitato di crisi, conclude chiedendo l'audizione di Infrastrutture Lombarde per sapere che fine farà la VILLA.
 
IL consigliere BRIOSCHI (F)L critica la fretta della commissione urbanistica nell'analizzare la variante.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) riprende la questione e accusa il presidente INGA di agevolare la presentazione della variante in consiglio, spostando il consiglio tematico dal 25 novembre al 18 novembre, denuncia la volontà di presentare 6 poli per poi realizzarne 3, a cosa serve?
IL presidente INGA in modo alterato e alzando la voce dichiara: Lei mente sapendo di mentire, la invito a smentire il mio interessamento alla variante perché io non voto alla conferenza dei capigruppo, è stata una scelta della maggioranza, in caso contrario mi tutelerò in altre sedi.
FAGLIA replica le farò avere le dichiarazioni stampa.
IL PRESIDENTE mi scuso per aver alzato la voce ma la stampa può scrivere quello che vuole.
 
IL SINDACO afferma che la variante lui la vuole portare in aula, sono 3 anni che ne parliamo, va portata in aula per trasparenza.
Per quanto riguarda il nuovo parroco i casi sono due: o non mi hanno invitato o non mi hanno avvisato.
Per il consiglio sulla VILLA meglio farlo a gennaio perché per dicembre non si saprà nulla ancora sul bando.
 
Repliche: LONGONI risponde che un assessore era stato avvisato per la cerimonia di don GIUSEPPE, MAFFÈ risponde che l'assessore CLERICI doveva presenziare ma non ha potuto.
SCANAGATTI e BRIOSCHI si sono detti preoccupati per la sorte della VILLA.
FAGLIA e VIGANO' chiedono che il PGT venga discusso con calma in commissione, se poi il 22 si vuole presentare va bene ma la discussione in aula deve cominciare dopo quella sviscerata in commissione *molti mali di pancia stanno sorgendo nella Lega come in FL e FLI speriamo che la variante si areni se non vogliamo che MONZA sia soffocata dal cemento*.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) presenta un odg che impegna la giunta ha trovare una sede adeguata per la CROCE ROSSA, odg firmato da  26 consiglieri.
 
Alle 22.32 aula ha preso in esame l'oggetto 152 - Variazione e assestamento del bilancio di previsione 2010.
L'assessore MELORO spiega che anche quest'anno siamo riusciti a far quadrare i conti senza macelleria sociale, la spesa sociale è stata portata da 24 milioni a 29 milioni *aumenta la povertà*, l'assestamento deve essere presentato entro il 30 novembre e per il 2010 si sono viste come totale di variazione in aumento e in diminuzione 25,5 milioni.
Meno entrate 11 milioni compensate da 6,7 maggiori entrate trasferimenti da regione e stato e da 4,3 milioni di avanzo di amministrazione, maggiori spese per 14 milioni compensate da 14 milioni di meno spese.
In conto capitale sono state tagliate 480 mila € per il rifacimento tetti scuole e impianti fotovoltaici, meno 350 mila per manutenzione scuola Bachelet, meno 2,5 milioni per sottopasso via Bergamo, cassata la recinzione del parcheggio ospedale in funzione anti vucumprà 100 mila , meno 5 milioni per sottopasso OVIDIO/MESSA,cassati i 105 mila per il PUT, meno 250 mila per illuminazione pubblica,meno 520 mila € per case comunali di via VECELIO,meno 250 mila arredo urbano di via VENETO.
 
IL SINDACo ritiene OVIDIO/MESSA e BERGAMO basilari *allora perchè hanno tolto l'investimento? Pare che la conferenza dei servizi non li abbia ancora presi in esame, in ITALIA per fare un tunnel ci vogliono gli anni*
 
Sono invece stati incrementati altri investimenti: 6 milioni di € per asilo NIDO di via MONVISO, più 900 mila per la scuola BORSA, più 400 mila per le strade, più 200 mila per il cimitero, per un saldo negativo di meno 3,3 milioni di € di opere pubbliche *ho riportato le spese più significative*.
Infine l'assessore ha comunicato che l'indebitamento è stato contenuto 121 milioni del 2005, 126 del 2009, 125 per il 2010.
Naturalmente l'assessore ha concluso auspicando una modifica della finanziaria per aiutare i comuni a poter superare i limiti del patto di stabilità
*Volevo segnalare minori entrate sul capitolo alienazioni: previsti 33,3 milioni, stanziamento 28,9 mancano 4 milioni, si attendono le cartolarizzazioni se no questa cifra potrebbe scendere, meno 3,9 milioni da concessioni edilizie: previsti 23 milioni 19,3 stanziati, allora perché cementificare con la variante se il mercato è in contrazione*.
 
Alle ore 22,50 si aperta la fase delle domande e delle risposte, il consigliere SCANAGATTI (PD) ha chiesto che fine hanno fatto gli emendamenti del PD come 500 mila € per anticipo della CIG, 500 mila € per i mutui per le giovani coppie e tutti gli altri emendamenti per le categorie deboli.
L'assessore ha risposto per la CIG dove UBI BANCA in accordo tra provincia MB e comune ha anticipato i denari, per quanto riguarda le minori entrate dalle municipalizzate (meno 253 mila € agam e meno 267 mila € farmacon) sono causate dalla crisi economica, la diminuzione di 685 mila € di multe dimostrano che il comune non vuole vessare gli  automobilisti.
IL consigliere SCANAGATTI concludeva la serata constatando che i tagli non sono mirati ma indiscriminati, meglio prendere atto che con la politica del governo BERLUSCONI i comuni sono strozzati e che sarà sempre più difficile fare i bilanci, “assessore non la invidio”,perché se è stato costretto a coprire con gli oneri di urbanizzazione la spesa corrente che continua  lievitare siamo alla canna del gas.
Alle ore 24.20 tutti a casa alla prossima cronaca giovedì 18: question time.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 8 novembre 2010
November 09, 2010 3:37 PM

Ieri sera i consiglieri comunali sono rientrati in aula dopo una decina di giorni, mentre la commissione urbanistica si riunisce a tappe forzate, la maggioranza ha fretta di poter portare in aula la variante al PGT, una colata di 4 milioni di m3 di cemento.
 
IL consigliere ADAMO (FI/PDL) ha chiesto maggiori controlli sui luoghi di lavoro per verificare l'uso dei mezzi antinfortunistici, ci sono troppe vittime sul lavoro.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) chiede di trovare una sede adeguata alla Croce Rossa diventata oggi comitato provinciale: a MONZA operano 570 volontari, 10 ambulanze, 17 dipendenti, che ogni anno svolgono un grande intervento a beneficio della collettività.
 
IL consigliere COLOMBO A (FI/PDL) in qualità di presidente della commissione parco chiede che il consorzio Villa Parco si integri con la città nella massima trasparenza, per spiegare ai cittadini le buone cose che sta facendo, a tutt'oggi questa integrazione non c'è, occorre comunicare *La campagna del centro sinistra “la villa e anche mia” sta avendo un certo successo*.
Anche il consigliere VIMERCATI (Lega) ha concordato con l'intervento del consigliere ricordando che il dirigente comunale BERTI  ha fatto molto di più da solo che i due dirigenti attuali del consorzio. 
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) ha ricordato che non è il suo gruppo che non vuole votare la variante al PGT come ha detto da un assessore, ma sono i 2 anni e mezzo persi dall'assessore ROMANI, il voto favorevole di FLI alla variante avverrà solo se ci sarà un serio piano dei servizi e del traffico.
 
IL consigliere BUBBA (PD) presenta una interpellanza dal titolo: “cittadini minacciati dal branco e sbeffeggiati dall'amministrazione”, in via PIAVE esiste un PUB dove i clienti disturbano la quiete pubblica notturna e nessuno fa nulla, oggi anche le minacce.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) consegna 826 firme vere di cittadini di S.FRUTTUOSO/TRIANTE che chiedono l'apertura verso LECCO di via CAVALLOTTI, di spostare la passerella di viale Fermi che nessuno usa e posizionarla tra Cavallotti/Tiro a segno, visto che una nuova passerella costa 1,5 milioni di €, e infine un serio aiuto ai commercianti che stanno fallendo.
L'assessore Meloro risponde che il comune può solo intervenire sulla tarsu, tassa dei rifiuti, per il resto deve intervenire lo STATO per la riduzione del IRPEF.
 
LA consigliera COLOMBO E (CP) chiede  che per la celebrazione dei matrimoni civili venga utilizzato il salone d'onore della Villa Reale, costi attuali nella rotonda del serrone 650+20%iva per i monzesi, 850+ iva per i non residenti, gratis nella sala giunta.
Terminava chiedendo anche per gli esercizi commerciali siti presso il cantiere Fermi/Buonarroti di ridurre le tariffe come fatto per viale LOMBARDIA.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) si dice preoccupato e d'accordo con il presidente ALLEVI sulle aree verdi che rischiano di sparire, come previsto dalla variante al PGT.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) denuncia il ritardo di viale LOMBARDIA, cronaca di un disastro annunciato, i lavori come da comunicato ANAS saranno terminati con un ritardo di 2 anni, novembre 2013, peggio della Salerno Reggio Calabria, lavoratori in cassa integrazione della IMPREGILO, mancanza di segnaletiche, buche nelle strade, pochissimo presidio della polizia municipale, un disastro, PRODI e DI PIETRO trovarono 230 milioni, occorre vigilare sul loro impiego, la salsa padana non risolve nulla come pure la parentopoli padana *Scena aperta, azienda partecipata, da notizie stampa pare che siano state assunte senza bando tre persone a  tempo determinato e una  a tempo indeterminato, tra quelle a tempo determinato una è la fidanzata dell'assesore VILLA che replica che non era fidanzata al tempo della assunzione*.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) denuncia poi la brutta pagina monzese per il mancato omaggio al campo dei partigiani da parte del sindaco il IV novembre: sindaco si faccia da parte troppe situazioni insostenibili.
La questione  del mancato omaggio è stata ripresa anche dai consiglieri FAGLIA (CP) e RIBOLDI (PD),sempre i partigiani sono stati onorati non perché morti ma per quello che hanno fatto in vita, come esempio per le generazioni future, pace libertà e democrazia, conquistate con il loro sacrificio, se vincevano i fascisti oggi c'era la dittatura.
 
La consigliera ROSSI (CP) chiede a che punto sono i lavori sul depuratore di S.ROCCO che prevedevano la fine nell'autunno 2010: le puzze ci sono ancora.
 
IL consigliere CONSONNI (PD) con attente analisi chiede sistemazioni viabilistiche in zona TRIANTE, vedi vie METELLO di GALLO e VETTA D'ITALIA che sono a senso unico nella stessa direzione, una buona viabilità richiede le due direzioni una in andata l'altra in ritorno; perché è stato abbattuto un manufatto di archeologia industriale in via Buonarroti; in viale Cesare Battisti i lampioni sono oscurati dalle piante, si consiglia la potatura.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) ricorda che la commissione urbanistica sta lavorando bene e che loro sono per la salvaguardia del territorio *Spero che non votino questa variante*. Poi replica  sulla parentopoli padanari cordando che la Lega non accetta questi attacchi di killeraggio politico, *una  interpellanza della consigliera COLOMBO  chiedeva le modalità di assunzione senza bando a Scena Aperta, nelle partecipate si prevede che per assumere il personale occorre indire i bandi, il presidente LUCA MAGNI risponde che senza il regolamento, che il consiglio non ha ancora deliberato, le assunzioni si possono fare come in una azienda privata, come riportato  dal quotidiano Libero" .
Un articolo di giornale denuncia che i 4 assunti sono persone vicine alla lega, TOGNINI replica che non è così ma sono tutti assunti per capacità professionali, professionisti, in comune ci sono  assunti come fratelli e sorelle, marito e moglie *uno per famiglia per carità*.
Conclude invitando le minoranze a non cavalcare la cosa e che la Lega risponderà con chiarezza, invita l'assessore a rispondere rapidamente alla interpellanza.
 
IL SINDACO  risponde che per il IV novembre le associazioni d'arma hanno chiesto di onorare i caduti di tutte le guerre perché i partigiani sono paragonati come tutte le altre armi, decisione presa da 13 associazioni d'arma su 15.
SCANAGATTI e FAGLIA replicano che sempre si sono onorati i partigiani e che era il sindaco che doveva decidere.
 
L'assessore VILLA spiega che ANAS e IMPREGILO hanno superato il contrasto, gli ulteriori lavori verranno finanziati, che l'Alsi prenderà in consegna il nuovo collettore; poi ringrazia il capo gruppo della Lega che ha risposto agli attacchi su parentopoli e che la Lega si difenderà nelle sedi appropriate. 
 
L'assessore MANGONE risponde alla consigliera Mancuso che lui non ha accusato il consiglio comunale per i ritardi sulla variante ma ha risposto a chi attaccava la giunta, l'associazione agorà, poi sulla questione del tunnel di Buonarroti/Fermi la cosa è in mano alla avvocatura, il comune ha pagato l'azienda e questa se ne è andata, la giustizia ha i suoi tempi.
 
Alle 22.36 si è chiusa la fase preliminare e si è passati alla deliberante.
L'Aula ha votato il consigliere CLAUDIO CONSONNI (PD) nella commissione consigliare partecipate e fiere: 28 presenti, 27 a favore, un astenuto, Consonni.
 
Poi si è passati all'oggetto 133 - Relazione del difensore civico avv. ETTARO. Questi ha spiegato in un aula poco attenta, che dal 26 maggio al 31 dicembre 2010 ha svolto 44 interventi di cui 15 non di pertinenza per la difesa civica, ha cercato di far incontrare i cittadini con l'amministrazione comunale, si è rammaricato che la finanziaria prevede l'abolizione del difensore civico e che non ha un ufficio perché ha occupato l'ufficio dell'assessore ARIZZI quando questa è andata in regione, ma poi è tornata e ha dovuto renderle l'ufficio.
Tutti i consiglieri lo hanno ringraziato per il lavoro svolto mentre il consigliere ASCRIZZI (ex PRC) ha lamentato che molti cittadini non sanno cosa sia il difensore civico, quindi è bene pubblicizzarne la funzione per eliminare la cesura tra cittadini e istituzioni.
L'avv ETTARO ha ringraziato comunicando che sta preparando dei volantini per spiegare le funzioni del suo lavoro.
 
Alle 23.49 oggetto 150 - Approvazione della convenzione tra Provincia MB, Comune, Camera di commercio per la gestione associata del servizio di informazione e accoglienza turistica per MB.
L'assessore ARBIZZONI ha spiegato che la convenzione serve a promuovere il turismo, che la regione erogherà i fondi e che anche tutti i comuni possono aderire alla convenzione, ci sarà un comitato di indirizzo formato dai promotori che darà vita a un ente di gestione composto da un direttore e da funzionari provenienti dagli enti promotori, l'assessore propone in accordo con la commissione di inserire nel comitato di indirizzo un consigliere di maggioranza e uno di opposizione.
IL consigliere FAGLIA (CP) propone che il periodo sia prolungato da 3 a 5 anni: accolto.
IL consigliere SCANAGATTI propone 3 emendamenti: il primo della rappresentanza dei consiglieri, ilo secondo che il direttore del comitato di gestione non sia scelto fuori dai funzionari per risparmiare denari: emendamento non accolto perché si teme che all'interno manchino le competenze, il terzo che il capofila sia la provincia: accolto .
 
IL consigliere ASCRIZZI (ex PRC) afferma che per ora si è fatto l'ufficio ma manca ancora una politica sul turismo.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha ritirato il secondo emendamento; votazioni: 33 presenti 33 favorevoli. *Ma così lievitano i costi della politica, ma con tutti questi enti, la provincia cosa l'abbiamo votata a fare, ma serve questa provincia o costa solo? Ai posteri l'ardua sentenza.*  
Alle 0.15 tutti a casa, alla prossima cronaca, la data non si sa, come dicevo il primo obiettivo della maggioranza è il cemento.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 25 ottobre 2010
Question Time
October 26, 2010 4:29 PM

Nel consiglio di ieri sera si è svolto il QUESTION TIME ma data l'assenza di diversi assessori il SINDACO ha dovuto replicare diverse volte: sembrava uno contro tutti.

IL consigliere BUBBA (PD) chiede a quando il ritorno del capolinea del 206 in via Luca della Robbia, oggi posizionato in via Poliziano in un sito pericoloso dal punto di vista viabilistico.
IL SINDACO risponde in mancanza dell'assessore VILLA, concorda sulla pericolosità e poi lamenta che ha ricevuto un solo nominativo per la commissione antimafia, quello del PD,fuori microfono ASCRIZZI e FAGLIA replicano che i loro gruppi hanno segnalato i nominativi, alla fine sembra che manchi un solo gruppo.
 
La consigliera ROSSI (CP) apprezza le scelte in materia sanitaria dove a Monza la collaborazione tra Ospedale e Università è proficuo per la cittadella della salute, ma domanda che fine ha fatto la fondazione voluta dall'assessore BALDONI, che era assente.
Inoltre segnala le dichiarazioni del preside dell'HENSEMBERGER Claudio Cereda che vuole portare i suoi studenti a PALERMO al parlamento della legalità, conclude che anche a MONZA occorre mettere in campo iniziative per insegnare ai giovani la legalità.
IL SINDACO risponde che la fondazione per ora sta lavorando ma gli annunci si faranno quando ci saranno le risorse, per l'ospedale i soldi ci sono per fare un nuovo blocco smentendo le dichiarazioni del consigliere regionale del (PD) BRAMBILLA che i denari mancavano, il sindaco ha avuto conferma da FORMIGONI che i soldi ci sono e che la stampa doveva verificare prima di dare certe notizie.
 
L'assessore MAFFE' afferma di conoscere il preside e di avere collaborato e partecipato a iniziative in favore della legalità come le “monziadi”, conclude invitando tutti il 20 novembre all'Arengario per celebrare la giornata dei diritti dei bambini istituita dall'ONU.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) annuncia di autosospendersi da tutti gli incarichi del partito, di rimanere capogruppo ma di lavorare per riunire la sinistra e appoggerà VENDOLA in caso di primarie *Vincenzo si può cambiare idea, ma se non condividi più le idee della federazione della sinistra PRC, PCD, Socialisti 2000, meglio le dimissioni da consigliere, in 3 contano meno di un prefisso telefonico, i sondaggi li danno al 2% , credo che nel prossimo consiglio a MONZA non ci sarà più il PRC ma l'IDV*. 
 
IL consigliere CARUZ (Lega) lamenta la non risposta per il riscatto degli alloggi che una legge del 1953 prevede per i profughi ISTRIANI, il SINDACO risponde che 3 giorni fa gli hanno detto che la cosa sta arrivando in porto.
L'assessore ANTONICELLI conferma che si sta lavorando perché queste case erano proprietà dell' ALER e oggi del COMUNE, l'avvocatura sta verificando e pensa per Natale di risolvere la questione.
CARUZ afferma che altri comuni hanno risolto la cosa in modo più rapido, vedi LIVORNO, qualcuno gli ha ricordato che lì governa la Sinistra. 
 
IL consigliere CONSONNI (PD) denuncia il degrado di varie vie in zona TRIANTE, chiede di chiudere uno spazio davanti alla piscina  di via Pitagora  con una sbarra per impedire l'uso a postribolo notturno.
 
IL consigliere CIVATI (PD) segnala che in città ci sono 10 mila cittadini regolari immigrati, occorre che l'assessore ARIZZI, assente, che detiene la delega, dovrebbe lavorare per la loro vera integrazione: lavoro, formazione, politiche sociali, problema casa. 
IL SINDACO spiega che ha  incontrato il console del SENEGAL con 3 senegalesi abitanti a Monza, che gli hanno spiegato che loro tornerebbero volentieri in SENEGAL, basterebbe che ci fosse acqua pulita, energia e assistenza sanitaria: un paese con 10 milioni di abitanti grande come l'Italia, con la cooperazione si potrebbero risolvere i loro problemi. *Aiutiamoli a casa loro*.
CIVATI replica che il sindaco non ha capito niente di quello che intendeva quando ha parlato di integrazione. *La Lega la vede diversamente".
 
IL consigliere Petrucci (MIDA) denuncia il degrado in via Cernuschi.
 
IL consigliere Riboldi (PD) segnala il degrado delle piste ciclabili lungo il canale, canale che è diventato una discarica, denuncia che l'assessore che non c'è, ora ministro, parla di nucleare in Lombardia, FORMIGONI dice di no perché siamo autosufficienti, una regione non può essere autosufficiente per quanto riguarda l'energia, non si nasconda dietro un localismo, risponda si o no al nucleare, per chiarezza.
Riboldi poi affronta l'argomento delle celebrazioni del 4 novembre dove il Comune avrebbe l'intenzione di saltare la visita al campo dei partigiani limitandosi all'omaggio al campo dei caduti di tutte le guerre.
L'omaggio al campo dei partigiani va portato perché chi muore per la libertà deve essere portato ad esempio alle giovani generazioni, senza se e  senza ma.
IL 4 novembre non è il giorno dei morti, dove tutti vanno ricordati, ma una festa civile dove si parla di chi si è sacrificato per la libertà.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) riprende la questione del canale, denuncia la delibera di giunta 666/2010 che stanzia 5 mila € di spese legali per non pagarne 10 mila per la condanna per non aver fatto tornare in piazza TRENTO e TRIESTE il mercato del giovedì, alla fine se ne pagheranno 15 mila.
L'assessore GARGANTINI spiega che la 666 è per resistere al merito della sospensiva del CONSIGLIO DI STATO che sospende il solo trasferimento dei 99 stalli ma chiede il trasferimento di tutti i 179.
VIGANO' REPLICA che il TAR è stato chiaro ritorno di tutti i 179, perché deliberare prima della sentenza facendo poi una figuraccia.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) chiede notizie sulle rotte aeree che attraversano il centro cittadino di Triante, chiede se si è fatto qualcosa per risolvere il problema e se si  è interpellata la SEA. L'assessore ANTONICELLI replica che attende risposte.
Poi SCANAGATTI presenta una richiesta di ristampare il volume di G.B. STUCCHI (Tornim a Baita) in occasione dei 30 anni della sua scomparsa: capitano degli alpini, reduce dalla ritirata di Russia, partigiano, socialista, comandante del  CVL, deputato dal 1953 al 1958, consigliere comunale dal 1946 al 1975 per il PSI, lo PSIUP, poi indipendente .
Sabato l'ANPI ha ricordato il nostro grande concittadino quindi il consigliere ha chiesto che nel bilancio di previsione 2011 vengano trovati i denari per ristampare il libro.
 
La consigliera COLOMBO (CP) lamenta la scarsità di parcheggio in centro e il loro costo esagerato, costi che allontanano i clienti dai commercianti, lamenta che i conti non si possono  far quadrare con lo tsunami delle sanzioni che gli ausiliari della sosta appioppano in modo esagerato. Chiede i criteri di assunzione a SCENAPERTA e i criteri di assegnazione dei consulenti alla luce della negativa gestione di MONZA PIU', conclude segnalando che nella palestra del NEI giocano con i secchi per raccogliere l'acqua che cade dal tetto.
 
IL SINDACO risponde che lui non ha firmato nessuna convenzione per il parcheggio interrato, ha salvato il parcheggio in piazza Carducci, di rivolgersi ad altri *intendeva il sindaco FAGLIA che le era seduto accanto*.
L'assessore ARBIZZONI ricorda che lui non ha la delega ai lavori pubblici e spiega come da indicazioni dell'assessore MANGONE (assente) che i lavori al NEI devono terminare entro il 23 gennaio 2011 e che il tetto si sta rifacendo e sarà pronto entro questo mese, in anticipo.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) spiega che sua moglie ha organizzato 40 commercianti del centro che offrono il parcheggio ai loro clienti, chiede perché si voglia spostare il mercato di S.FRUTTUOSO da via PO ritornando in via TAZZOLI.
Dove è adesso e la posizione migliore: non intralcia il traffico, è attrezzato disponendo di griglie per il percolato del pesce, prese elettriche, servizi igienici, c'è una strada che mette in sicurezza il mercato per l'accesso di autoambulanze.
L'assessore GARGANTINI replica che si sta pensando di spostarlo su richiesta degli ambulanti e di alcuni cittadini.
IL consigliere RIGA replica perché si sono ascoltati gli ambulanti anche per piazza TRENTO. *Non credo verrà spostato sarebbe un spreco di denaro, denaro che non c'è*.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede notizie dell'EXPO e dell'assessore che non c'è, sarebbe bene che si dimettesse; EXPO non deve voler dire cemento sulla Cascinazza ma VILLA REALE, poi chiede che fine ha fatto l'adp del vecchio ospedale.
IL SINDACO spiega che all'ospedale si aprirà un altro padiglione per l'università e che nell'ex CGS si sta pensando di fare dei punti di accoglienza per gli studenti, insomma progetti, conclude che con la variante le cave ROCCA cederanno al comune ben 90 mila m2 su 140 mila m2.
 
LA consigliera MANCUSO (FLI) lamenta che in via LUCA della ROBBIA c'era un parcheggio e oggi c'è una foresta dove nessuno taglia il prato: non esiste più un parcheggio ma esiste un cantiere.
IL SINDACO risponde che li situazione è drammatica perché lì si dovevano vendere 260 posti auto, ma ne hanno venduti solo 20; l' azienda alle offerte del comune prevede troppo quindi la soluzione si fa difficile, la piazza tornerà al comune quando il cantiere sarà finito.*Qui la finanza di progetto ha fallito, obiettivo era far costruire al privato i parcheggi ma per venderli*
La consigliera replicava chiedendo di fare attenzione quando si fanno le convenzioni che prima si finiscano le opere pubbliche poi le private.
IL consigliere Marrazzo (PD) spiega che in piazza Trento ha funzionato e a Cederna no.
 
IL consigliere MONGUZZI (FLI) dice che non solo chi ci ha preceduto ma  anche noi non le abbiamo indovinate, vedi BUONARROTI/INDUSTRIE e pista ciclabile dove una volta finita bisogna riscavare per fare l'impianto elettrico.
Conclude chiedendo a cosa serva la commissione speciale antimafia, che poteri ha? Spiega che nella troppa burocrazia le aziende al nero e colluse con la MAFIA si muovono meglio, occorre che sui cantieri si facciano i controlli che nessuno fa; che fine ha fatto la commissione voluta dall'ex assessore MARRAZZO sulla sicurezza?
IL SINDACO spiega che alle gare possono vincere tutti ricorda l'impresa del tunnel ROTA/GRASSI fallita lasciando 60 operai senza denari e un tetto, dove il giudice di POGGIBONSI ci mise un anno a sbloccare il cantiere, come quella del centro di via SILVA anch'essa fallita lasciando una gru pericolante.
Le amministrazioni comunali si prendono le colpe ma quando capitano queste cose è un disastro, conclude affermando che la commissione antimafia va fatta..

Alle 0,20 tutti casa una sessione pesante da seguire, alla prossima cronaca di giovedì 28, odg Comunicazioni della Giunta sulla variante al PGT. *Si incomincia, c'è da tremare, il cemento sta per arrivare, monzesi sveglia non fatevi soffocare dal traffico e dal cemento, appello rivolto a quelli che hanno votato centrodestra convinti di migliorare*.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 ottobre 2010
PL di via Blandoria
October 22, 2010 11:59 AM

Questa mattina alle 0.30 il consiglio comunale ha approvato il PIANO di LOTTIZZAZIONE BLANDORIA con 24 voti a favore del centro destra,10 astenuti del centro sinistra, tra le file della maggioranza mancava FL e la consigliera MANCUSO.
Tra le file del centro sinistra mancavano 2 consiglieri di CP; due consiglieri del PD correttamente non hanno partecipato al voto perché vicini alla cooperativa S.DONATO.
 
*In questa votazione all'opposizione è mancato il coraggio del NO!!! Il gruppo dei cittadini di via BLANDORIA presenti è uscito sconsolato con la consapevolezza che otto palazzi alti cinque sei piani oscureranno il sole, che la strada diventerà un budello intasato di auto e dove c'era l'erba ci sarà cemento.
Se tanto mi dà tanto temo che la battaglia contro la variante sarà molto dura, l'opposizione ieri sera non ha saputo cogliere il messaggio che viene dalla città, un'onda montante di NO alla cementificazione.
Per fermare il cemento occorre mettere in moto un'azione come quella che nel 1997 impedì l'inceneritore e impose la raccolta differenziata. Mi scuso per la lunga mia considerazione
*.
 
La serata si era aperta con la comunicazione dell'assessore BONESCHI che spiegava che la Farmacon continua con gli sconti dei farmaci, il consigliere BUBBA replicava che i farmaci sono solo 13 e gli sconti partiranno dal 22 ottobre, quindi lui ha affermato la verità, dal 1 ottobre gli sconti sono spariti, prima gli sconti arrivavano per alcuni farmaci  al 30%   riguardavano circa 50 farmaci, oggi solo 13.
L'assessore BONESCHI  replicava che gli sconti saranno a rotazione secondo la stagione e riguarderanno 48 prodotti comunicando i 13 prodotti antinfluenzali *ma questo inverno sono solo 13 assessore !!!*.
IL sindaco ha consigliato di non comprare i farmaci nonostante lo sconto, perché distruggono l'apparato digerente.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) denuncia la mancata raccolta differenziata nei mercati, chiede che agli ambulanti non venga fatto pagare il plateatico ma di imporgli la pulizia delle aree dopo il mercato, chiede inoltre che MB imponga le catene come a MILANO sulle le auto in caso di neve *NO !!!*.
Chiede al sindaco e al presidente di smentire le dichiarazioni di MB news, INGA  pare abbia già le dimissioni firmate per andare a votare a primavera del 2011 se entro fine anno il consiglio non delibererà la variante del PGT *cemento*.
L'associazione LIBERI NELL'AGORA' con il portavoce avvocato SANTAMARIA chiedono a Silvio Berlusconi un PDL  degno della Brianza, che allontani alcuni nomi vicini in tempi non sospetti alla malavita organizzata, pensano a una lista civica, sollecitano il sindaco MARIANI ad approvare la variante entro il 2010, in caso contrario meglio le sue dimissioni e votazioni a primavera *articolo preoccupante*.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) denuncia la non sicurezza a S.FRUTTUOSO e quel terribile delitto della signora GAROFALO sciolta nell'acido, furti al circolo SPERANZA e alla bocciofila.
Presenta una interpellanza dal titolo: La sicurezza dI Varese vale di più della nostra, in Brianza sono arrivati 27 agenti PS ma l'organico è metà di quello previsto, a VARESE ne sono arrivati 74 (81 mila abitanti) e a Luino ne arriveranno 40. Chissà se il territorio del ministro  dell'interno abbia influito su questo rafforzamento degli organici.
IL consigliere riprendeva le dichiarazioni dell'avv. Santamaria e concludeva segnalando che ancora quest'anno in occasione del 4 novembre ANEI , ANED , ANPI  denunciano che l'amministrazione non renderà onore al campo dei Partigiani che con il loro sacrificio hanno permesso la nascita della nostra Repubblica.
IL sindaco deve decidere di onorare i partigiani, sia ritenuta nulla la votazione della commissione celebrazioni dove la maggioranza  delle associazioni d'arma , su  richiesta del signor CRIPPA dei paracadutisti, hanno votato il diniego ad onorare i partigiani, l'ANPI si è dissociata affermando che solo il consiglio comunale può votare.
Questo tema è stato ripreso anche dai consiglieri ASCRIZZI (PRC) e FAGLIA (CP), quest'ultimo ha anche denunciato che le priorità dell'amministrazione non dovrebbe essere la variante e non capisce la convocazione di 13 commissioni urbanistiche, il consigliere GHEZZI (FI/PDL) replica che per il centro destra la variante è prioritaria , dai banchi del centro sinistra, non avevamo dubbi *Giuliano in via MONTE BIANCO, tuo bacino elettorale, hanno raccolto 500 firme contro la variante*.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) denuncia che l'amministrazione comunale, condannata a pagare 10 mila € per spese processuali contro gli ambulanti, ricorre contro questa ammenda stanziando 5 mila € di patrocinio legale *allucinante*.
 
IL SINDACO risponde che lui non si dimette e il luogo dove si decide è il consiglio punto e basta, per quanto riguarda il 4 novembre è rimasto anche lui meravigliato per l'esito delle votazione che ha deciso di non onorare i partigiani, per decidere attende il parere delle associazioni non presenti *ANEI ANED*.
 
L'assessore MELORO rispondendo al consigliere DALLA MUTA conferma che l'azienda che esegue i lavori del tunnel BUONARROTI/FERMI è stata pagata ma non ha ripreso i lavori, fuori microfono, alla stampa ha dichiarato che se non riprenderanno i lavori l'amministrazione sarà costretta ad applicare sanzioni a norma di legge, disdettare il contratto, trovare tramite un nuovo bando veloce un altra azienda.
 
ALLE 21.30 l'Aula prendeva in esame l'oggetto 148 - PL di via Blandoria.
I consiglieri FAGLIA(CP) VIGANO'(CP) e SCANAGATTI(PD) denunciavano il problema viabilistico non risolto, che l'area è una vecchia cava utilizzata successivamente come discarica e quindi va bonificata, che non è stato risolto il problema acustico perché i gli 8 edifici sono limitrofi alla ferrovia.
 
IL consigliere CIVATI (PD) esprimeva la diatriba tra case ad edilizia convenzionata e salvaguardia dell'ambiente.
IL consigliere LONGONI (PD) esprimeva apprezzamento perché si danno risposte alle giovane coppie costrette ad emigrare da MONZA.
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) denuncia la mancanza di case per i più deboli: 600 richieste, 60 accolte.
IL consigliere SCANAGATTI raddrizza la situazione affermando che grazie ai cittadini le cose sono state migliorate, segnala però che la variante prevede solo 3550 m2 di edilizia convenzionata, mentre il PL ne prevede 10 mila, il consigliere chiede se poi le contraddizioni tra PL e VARIANTE offra la costruttore appigli per costruire solo 3550 m2 di edilizia convenzionata. L'assessore assicura che la variate sarà emendata *speriamo*.
Conclude presentando un ODG che impone una soluzione viabilistica importante: creare un collegamento tra via  CONFALONIERI DE MARCHI a viale Libertà, un odg dettagliato *tecnicamente qualcuno del PD mi spiegava che il PD chiede un tunnel sotto la ferrovia; con quali soldi?*.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) ha fatto un intervento radicale contro il cemento, occorre salvare la bellezza della città,  le varie amministrazioni che si susseguono  continuano a cambiare i PGT , la variante è un altra colata di cemento. *Mi aspettavo un voto contrario invece se ne andato senza dichiarare che non votava*.
 
Alle 23.49 il consigliere GHEZZI chiedeva una sospensione per una conferenza  dei capigruppo per decidere sugli ODG. *I PL non possono essere emendati secondo la legge regionale 12/05*
 
Durante la sospensione i cittadini di via BLANDORIA chiedevano come poter fare le osservazioni, perché una volta deliberato il PL i cittadini possono fare osservazioni, l'oggetto torna in consiglio che può accettare o bocciare le osservazioni, in seconda lettura il PL diventa vigente cioè esecutivo.
La sospensione si faceva lunga perché radio scarpa trasmetteva che alcuni del PD volevano votare contro e altri a favore, la soluzione è stata astensione.
AL rientro il consigliere SCANAGATTI (PD) dichiarava che l'ODG veniva emendato lasciando la sostanza della viabilità ma togliendo la parte descrittiva e tecnica.
SI votava: 32 presenti, 32 favorevoli.
L'ODG della maggioranza chiedeva più parcheggi e negozi di vicinato, votazione: 35 presenti, 35 favorevoli.
L'ODG di CP veniva ritirato e trasformato in raccomandazione: temi bonifica area e viabilità.
Tutti i gruppi di minoranza dichiaravano il voto di astensione rimandando alla verifica sulla viabilità.
La maggioranza dichiarava voto favorevole.
*Questa amministrazione edifica in aree verdi libere e non porta avanti il piano casa ad edilizia popolare, come ricordavano BRIOSCHI e VIGANO', anche la convenzionata impone l'acquisto, meglio tornare all'affitto come fatto in via MAZZUCOTELLI, solo in ITALIA siamo al 90 % di case di proprietà , in Europa e USA il mercato offre case per tutte le tasche.
Alle ore 0 35 tutti a casa dopo che l'Aula aveva votato anche i verbali delle sedute di giugno e luglio.
Alla prossima cronaca di lunedì 25: question time.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 18 ottobre 2010
Prove tecniche di cementificazione
October 19, 2010 3:29 PM

Ieri sera in consiglio comunale ho assistito alle prove tecniche di cementificazione, un antipasto di ciò che avverrà con la variante al PGT, è stato infatti discusso l'oggetto 148 - Modifica alla proposta di adozione piano di lottizzazione "San Donato casa SCRL-MARCONI 2000 SPA-CREONTE SRL" in via della Blandoria.
Il PL prevede su un fazzoletto di terra adiacente alla ferrovia una colata di 30 mila m3 pari a 170 alloggi in edilizia convenzionata.
Quel fazzoletto di terra nel piano BENEVOLO, giunta MARIANI 1°, era parco di cintura urbana, con la giunta FAGLIA era prevista una volumetria di 18 mila m3 pari a 70 alloggi, con ROMANI sono diventati 36 mila m3, leggermente ridotti con la mediazione CLERICI a 30 mila m3.

Quando fu reso vigente il PGT nel dicembre 2007, giunta MARIANI 2°, la maggioranza di centro destra approvò le osservazioni che duplicavano le volumetrie per una serie di ambiti, osservazioni fatte al PGT adottato dalla maggioranza di centro sinistra.
L'assessore CLERICI ha spiegato che in commissione urbanistica i volumi sono stati ridotti da 36 mila m3 a 30 mila m3 e che un area di 5600 m2 diverrà verde pubblico, ci sarà un asilo nido da 150 m2 e a carico del costruttore saranno tutte le opere di urbanizzazione primarie e secondarie per una cifra di 720 mila € , in più il costruttore verserà 201 mila €  al comune, infine saranno realizzati dei parcheggi privati interrati.
 
Questo è stato il risultato strappato in commissione urbanistica, anche grazie alla mobilitazione dei cittadini che si vedranno sorgere dei palazzoni da 6 piani che gli oscureranno il sole, per finire verranno eseguite delle barriere vegetali anti rumore per mitigare l'impatto della ferrovia.
 
Dopo questa spiegazione si è passati alle domande e risposte.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha spiegato che si è limitato un pasticcio.
I consiglieri FAGLIA E VIGANO' (CP) hanno chiesto perché lo studio della viabilità appaltato all'ing. Gelmini verrà fatto dopo e a carico del comune, *con questo PL meglio muoversi a piedi, le macchine in quella vietta non so dove andranno*.
 
La consigliera MANCUSO (FLI) osservava che un nido da 150 m2 è piccolo, è solo per 10 bimbi al massimo.
 
L'assessore CLERICI ha risposto a tutte le domande in un'Aula poco attenta e alla presenza di una folta delegazione di abitanti di via BLANDORIA .
L'assessore ha affermato che i cittadini che non sentiranno più il cinguettio degli alberi perché lì sorgerà un edificio, a loro volta quando hanno costruito la propria casa hanno tolto ad altri il cinguettio sugli alberi abbattuti.
*Un'affermazione che mi ha sconcertato. Se tanto mi da tanto in futuro non avremo  alberi ma tanti piloni di cemento colorati verde per surrogare le piante, per il cinguettio dovremo ascoltare la radio. La variante al PGT va fermata, spero che i monzesi capiscano il pericolo a cui vanno incontro*.
 
La serata si era aperta con la surroga della consigliera BUZZI del PD con il consigliere CLAUDIO CONSONNI.

L'assessore GARGANTINI ha finalmente ha parlato *dopo la sentenza del Consiglio di Stato* comunicando che il mercato rientrerà in piazza Trento e Trieste, piazzetta UPIM e largo IV NOVEMBRE con tutti i 179 banchi .
Alle domande dei consiglieri SCANAGATTI(PD) e FAGLIA(CP) che chiedevano quando avverrà il rientro e quanto sono costate alla amministrazione tutte le sconfitte al TAR e CONSIGLIO di STATO l'assessore ha risposto che stanno già mettendo in atto le procedure e per i costi lo farà sapere.
 
I consiglieri BUBBA (PD) e COLOMBO (CP) con 2 interpellanze chiedevano come mai FARMACON avesse tagliato lo sconto del 20% su circa 2000 farmaci in un momento di crisi e mentre FARMACON ha investito in sponsorizzazioni.
L'assessore BONESCHI ha risposto che gli sconti continuano e che qualcuno a mezzo stampa ha divulgato delle notizie non vere.
*Questa mattina sono andato a verificare in una farmacia comunale e ho letto che dal 22/10/10 fino ad esaurimento scorte verrà introdotto uno sconto dal 15%al 20% per 13 farmaci , farmaci da uso invernale come tachipirina, bronchenolo, benagol. Caro assessore da 2000 a 13 c'è una bella differenza, dimenticavo c'è anche lo sconto su alcune creme, con FAGLIA e PRODI gli sconti erano molto di più*.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) presentava un odg per bloccare il bando sulla Villa Reale, con la trasmissione della GABANELLI MONZA ne è uscita male.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) chiedeva cosa succede in viale LOMBARDIA: i lavori sono interrotti e il caos prosegue.
 
IL consigliere CIVATI (PD) denuncia il caos delle deleghe assegnate divise, senza logica e solo per occupare poltrone.
Il consigliere FAGLIA (CP) chiede che fine faranno il roseto (MAFFE' risponde rimane), la protezione in rame del monumento dei caduti distrutta: chi sistema e se il deposito dei quadri in VILLA REALE verrà gestito dai privati.
 
La consigliera COLOMBO (CP) denuncia la pericolosità delle vie CAMPANIA/LIPARI e il baccano causato dal tuming presso il PALA-IPER. L'assessore VILLA risponde per iscritto che è un libero raduno, *peccato che non faccia dormire nessuno*.
 
IL consigliere MARIANI (Lega) denuncia i vandalismi nel giardino di via LUCA della ROBBIA con delle foto delle scempio cancelli rotti, fontane divelte, centraline ENEL rotte, panchine spostate. L'assessore MANGONE risponde che se si ripara i vandali nel giro di 15 giorni spaccano di nuovo *La Lega sulla sicurezza dovrebbe fare meno propaganda e più fatti*.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) chiede con una seconda interpellanza quando si farà l'ADP per il vecchio ospedale: sono passati 3 anni ancora nulla.
 
IL neo consigliere CONSONNI (PD) denuncia il degrado e la sporcizia in via Sempione.
 
Alle 025 tutti a casa, alla prossima cronaca di giovedì 21: odg - CEMENTO AL POSTO DI ALBERI CON PASSERI CHE CINGUETTANO. *Fermiamoli prima che sia troppo tardi, bravi i cittadini di via BLANDORIA che si oppongono*. 

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 11 ottobre 2010
Equilibri di bilancio, votazione
October 12, 2010 3:45 PM

IL presidente INGA all' apertura della sessione ha fatto celebrare un minuto di silenzio in onore dei 4 alpini caduti in Afghanistan, diversi consiglieri poi sono intervenuti portando il cordoglio alle famiglie delle vittime, il consigliere GHEZZI li ha chiamati eroi, il consigliere ASCRIZZI ha chiesto il ritiro della nostre truppe perché perché lì c'è una guerra.
IL consigliere FAGLIA (CP) ha citato il pensiero il pensiero di CECILIA STRADA, presidente di Emergency, la quale spiega che in Afghanistan il nostro Paese spende 330 milioni all'anno e si prevede di portarli a 390, denari spesi male che potrebbero invece essere spesi in opere sociali, non in armi, perché i talebani sono visti come salvatori dalla popolazione perché le truppe straniere non hanno portato la pace e il benessere e sono passati  lì da 10 anni e la coltivazione dell'oppio è aumentato, lì si rischia di impantanarsi.
IL consigliere TOGNINI (Lega) ha citato la pericolosità dei TAELBANI che impediscono alle bambine di andare a scuola, impongono il chador, abbattono le statue di BUDDA, *i Talebani furono armati dagli USA contro i sovietici, sarebbe ora di non generare più mostri*.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) segnala che nel parco si sono fermati tutti i lavori di manutenzione e di rimboschimento mentre il Consorzio si è trasformato in un carrozzone, come aveva previsto elargisce solo lauti stipendi ai dirigenti poi mancano 200 mila € per la manutenzione.
 
IL consigliere BOSCARINO (UDC) rispedisce al mittente a nome del suo partito la proposta di PODESTA', presidente della provincia di MILANO, di far pagare il pedaggio sulle tangenziali, pedaggio che graverebbe sui pendolari in un momento di crisi.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) comunica la brutta figura che ha fatto la giunta a far ricorso al Consiglio di Stato per impedire il rientro in piazza TRENTO al mercato del GIOVEDI'.
Ricorso rigettato che vede il comune perdente, la sentenza dice che il mercato deve rientrare, la cecità della amministrazione ha generato un disastro.
Altro disastro la VILLA: sindaco spieghi se diventerà una sede ministeriale oppure gestita per 30 anni da un privato per pochi denari 5 milioni contro i 18 pubblici  con un affitto da case ALER.
Poi le passeggiate dei ministri cosa hanno sortito, visto che era presente il potente signor PORZELLINI presidente di IMPREGILO e BPM *quanti incarichi*.  
 
IL consigliere VIGANO' (CP) denuncia che in piazza Trento non sono state messe le attrezzature previste per il mercato creando danni oggettivi gravi.
 
La consigliera BUZZI (PD) annuncia le sue dimissioni da consigliera per motivi di lavoro, verrà surrogata dal consigliere Claudio Consonni.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede di ripristinare il progetto del pratum magnum che prevedeva un ampliamento della zona ZTL nelle piazza Carducci, largo IV NOVEMBRE, largo XXV aprile, progetto bloccato dalla delibera di giunta 661/2010 che prevede il passaggio dei parcheggi di superficie da TPM a Parcheggio piazza Trento Trieste srl.
IL consigliere SCANAGATTI, a proposito del parcheggio interrato, ha presentato una interpellanza sui costi esosi per depositare l'auto: per un ora si paga 2,20 € e per 63 minuti si passa 4,40 €.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) denuncia il caos viabilistico in città: è una coda unica dovunque dal centro alla periferia e il sindaco si altera e dissente con stile padano *purtroppo la città è un caos, mi convinco sempre più che il compito primario di questa giunta è quello di edificare sulla Cascinazza*.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) riprende i colleghi che non sono presenti al minuti di silenzio e poi pretendono di commemorare i caduti in Afghanistan, poi fa presente che se la giunte precedenti avessero adottato il piano del traffico non saremmo in queste condizioni causate dai cantieri per migliorare la città.
IL consigliere MONTALBANO (PD) presenta una mozione nei confronti del PRESIDENTE perché non ha ripreso il consigliere GHEZZI che giudicava i colleghi, il PRESIDENTE risolve il contenzioso non accettando la mozione e chiede se si voglia votare, MOLTAMBANO dichiara di aver voluto segnalare la non opportunità di giudicare.
 
La consigliera COLOMBO (CP) riprende la questione dei nonni civici che questa amministrazione sta trascurando, per quanto riguarda la carta di identità timbrata e non valida per i paesi extra CEE chiede cosa intende fare il comune alla luce delle nuove disposizioni ministeriali. 
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) chiede di presidiare via Cernushi perché di notte si hanno urla, bevute e droga; occorre bonificare i giardinetti dalle siringhe.
Per quanto riguarda il piano del traffico la giunta FAGLIA lo deliberò portandolo in aula ma fu affondato dall'ostruzionismo delle minoranze che presentarono oltre 2000 emendamenti *tipo 500 metri al posto di 1/2 km, auspico che il centro sinistra ricambi affondando la variante al PGT, variante che nasce dal  conflitto di interessi, vedi Cascinazza*.
 
Alle ore 21.47 prendono la parola il SINDACO o suoi  delegati per 5 minuti per rispondere alle domande dei consiglieri.
L'assessore MANGONE risponde alla consigliera MANCUSO che sollecita il  taglio dell'erba sopra il parcheggio di via LUCA della ROBBIA, l'assessore  spiega che l'area è di proprietà del gestore del parcheggio che non ha ancora terminato i lavori e che l'amministrazione, visto i ritardi, pensa di intervenire secondo il regolamento del project financing, per dirimere il contenzioso.
 
IL SINDACO risponde che lui è presidente del Consorzio e che non prende una lira tanto per chiarire, ricorda che la VILLA non è di MONZA ma solo il 32 % è di nostra proprietà ma divisa tra Monza,  Milano, regione, ministero beni culturali, solo un anno fa mai avrei pensato di avere 23 milioni per cominciare  a fare i lavori, per quanto riguarda le visite dei ministri ho fatto vedere a TREMONTI  il degrado del 2°e 3°, piano sperando che arrivino altri quattrini perché il comune non è in grado di tirarli fuori.
Conclude che si parlava di fondazione poi fu scelto il consorzio.
Replica di 3 minuti di SCANAGATTI: sindaco è meglio che torniamo alla fondazione, fermiamo il bando e vediamo di capire da parte stiamo andando, 5 milioni del privato in cambio di 30 anni, è meglio che i soldi ce li mettiamo noi ma la proprietà rimanga pubblica.
 
Il consigliere ASCRIZZI (PRC) non mette in dubbio che il sindaco non prenda un euro ma il direttore ne prende 200 mila, soldi che potrebbero sistemare il Parco.
 
Alle 22 l'Aula prende in esame gli oggetti 146 e 147 - Nomina nelle commissioni consiliari dei consiglieri che rappresentano i nuovi gruppi FLI e misto.
IL consigliere PEPE è stato nominato per il gruppo misto nelle commissioni SPORTELLO CITTADINO, PGT, AZIENDE PARTECIPATE e BILANCIO; votazione: 35 presenti, 34 favorevoli, 1 astenuto, il consigliere PEPE.
LA consigliera MANCUSO per FLI è stata nominata nella commissioni SPORTELLO CITTADINO e PGT; il consigliere MONGUZZI per FLI nelle commissioni BILANCIO e AZIENDE PARTECIPATE; votazione: 36 presenti, 36 favorevoli.
 
Alle 22.11 l' Aula ha preso in esame l'oggetto 143 - Equilibri di bilancio, discussione generale.  
Diversi consiglieri di minoranza hanno preso la parola.

IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha esordito dicendo che la situazione è grave e sono anni che lo dice, il patto di stabilità uccide gli enti locali, i fornitori non vengono pagati e i lavori si fermano, vedi tunnel Buonarroti/industrie, si spendono 30 mila € per avere da una agenzia di rating la A, è quasi una presa in giro dei fornitori.
La spesa corrente lievita da 119 mila € del 2007 a 148 del 2010, la spesa non si controlla, grave aver fatto rientrare la spesa per i rifiuti appaltata al consorzio, circa 14 milioni caricati sulla spesa corrente mentre gli investimenti sono a zero; si attendono i 34 milioni delle cartolarizzazioni  per fare qualcosa ma per l'anno prossimo non si sa cosa si potrà fare.
Grave avere utilizzato 13,8 milioni di oneri di urbanizzazione per coprire la spesa corrente.
 
IL consigliere CIVATI (PD) osserva che il bilancio non elenca le spese settore per settore e non si .
sa quanto e come si sia speso per le politiche giovanili.

IL consigliere ASCRIZZI (PRC) lamenta che si svendono le proprietà pubbliche senza progetti.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) lamenta la levitazione della spesa corrente il non risparmio in favore dei progetti più importanti,nulla sui trasporti,nulla sulla cultura vedi la biblioteca di piazza S.PAOLO ferma da anni,la non capacità di ottenere i fondi europei .
 
IL consigliere Vigano' (CP) riprende l'argomento delle affittanze pagate e la nuova sede dei vigili ferma, il piano casa fermo, le metropolitane perse, la 5 presa da Milano verso S.SIRO, il binario del treno in più annunciato dal sindaco una favola, lo sbando della VILLA .
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega), unico della maggioranza ad intervenire, ricorda che il federalismo è ancora lontano, fa presente che le aziende che lavorano per il rifacimento dei lavori nelle strade hanno fermato i lavori, lavorano per AGAM perché l'azienda paga subito.
 
IL consigliere Marrazzo (PD) invita a non scrivere fandonie sul piano delle opere pubbliche: non stanziate  82 milioni di illusioni, sapendo che più di 17 il  patto di stabilità non vi fa spendere.
 
L'assessore MELORO risponde che 30 mila € hanno fatto valorizzare le aree da cartolarizzare, noi non abbiamo aumentato il debito, la giunta FAGLIA da 80 milioni lo ha portato a 121, con noi è passato da 121 a 123 milioni, il Comune non deve possedere patrimoni ma erogare servizi, meglio una scuola che un campo, poi noi non svendiamo ma valorizziamo.
 
Dichiarazioni di voto.
SCANAGATTI (PD): qui più di equilibri si parla di squilibri avete svenduto AGAM, la spesa corrente è lievitata, i lavori sono fermi, la città è nel caos, forse non vi rendete conto il nostro voto sarà negativo.
Ascrizzi (PRC): il rosso di AGAM lo pagano gli inquilini con il teleriscaldamento voto, negativo; cosi pure FAGLIA per CP.
Ore 0.45 votazione: 39 presenti, 26 favorevoli, 13 contrari, il consigliere PEPE (gruppo misto) dichiara di aver votato in modo errato il suo voto era positivo.
Tutti a casa, alla prossima cronaca, la data la deciderà la conferenza dei capi gruppo.

Armando
UNITI SI VINCE  



CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 ottobre 2010
Question time
October 08, 2010 3:05 PM

Ieri sera question time che è stato più un long time, l'organizzazione della serata è stata modificata rispetto alla prima seduta sperimentale del 23 giugno, serata che aveva permesso di parlare solo agli assessori, ieri sera si è sperimentato compiendo l'errore opposto: hanno parlato solo i consiglieri perché sono stati ripristinati i 15 minuti più 5 per i consiglieri.
Risultato: 17 interventi dei consiglieri con brevi repliche degli assessori; il SINDACO pensava che il question time fosse domanda breve, replica, controreplica, comunque lui si detto disposto a rimanere fino a notte inoltrata.
IL consigliere SCANAGATTI replicava che purtroppo a causa di molte interpellanze pregresse, dove non sono state date risposte le seduta si farà lunga.
IL PRESIDENTE ha ricordato che la fase va studiata e che si è sempre in regime di sperimentazione.
La serata è stata aperta dalla consigliera MANCUSO (FLI) che segnalava il traffico allucinate, presso le scuole dove le mamme accompagnano i figli a scuola e parcheggiano in doppia e tripla fila, davanti alle scuole non c'è mai un vigile, sono solo in giro ad emettere multe per chi sfora il disco orario.
Concludeva ricordando che il parcheggio  interrato di via LUCA della ROBBIA è diventato un bosco perché nessuno taglia l'erba e nessuno ha acquistato i posti auto messi in vendita *urge il piano urbano del traffico, i posti auto vanno utilizzati, troppo comodo occupare la strada, le auto devo andare sotto terra*.
 
IL consigliere MONGUZZI (FLI) lamenta la burocrazia comunale, i tempi troppi lunghi per rilasciare licenze per aprire una attività imprenditoriale, licenze che vanno pure pagate, lamenta la non sistemazione della piazza pubblica di via Buonarroti dove il privato Giambelli ha terminato la parte privata e non la piazza  pubblica, conclude denunciando gli scavi e riscavi per gli impianti collaterali alla pista ciclabile di via BUONARROTI. 
 
IL consigliere CIVATI (PD) ringrazia l'assessore Maffè per le risposte scritte alle  4 interpellanze sulla Villa Reale, lamenta l'uso improprio dell'edificio utilizzato anche per scopi non culturali e senza fare pagare un affitto.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) lamenta il traffico allucinante, ricorda che Jiabao, il primo ministro della repubblica popolare cinese, è in visita nel nostro PAESE per migliorare gli scambi economici tra i due paesi, si parla di 100 miliardi in 5 anni, il comunismo qui non fa più paura.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) sollecita più posti auto in centro per i diversamente abili, chiede più taxi perché MONZA ne ha pochi e lamenta che quando si chiamano non ci sono, l'assessore GARGANTINI si impegna a verificare, sollecita il nuovo comandante dei vigili, denuncia che molti fornitori attendono da più di 300 giorni di essere pagati, così rischiano di fallire perché non possono pagare fornitori e dipendenti, un fornitore voleva rivolgersi in tribunale e fare una ingiunzione di pagamento ma non lo fa per paura di essere ricattato ed estromesso dall'albo fornitori.
 
IL SINDACO replica che lui non ricatta nessuno, che siamo in consiglio, è consapevole che a causa del patto di stabilità molti fornitori non possono essere pagati pur avendo 40 milioni in cassa, ma la tesoreria blocca i pagamenti perché ogni uscita deve essere coperta dal capitolo di entrata messo a bilancio.
IL consigliere GABETTA replica “ma come faremo se per caso si rompe un impianto di riscaldamento in una scuola dato che stiamo andando incontro all'inverno *situazione drammatica*.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede un nuovo assessore all'EXPO, lamenta le non risposte alle sue interpellanze, chiede se ISTEDIN immobiliare proprietaria della Cascinazza ha pagato le spese processuali, a quanto ammontano, se stato liquidato l'avv. Ercole Romano legale del comune che ha vinto la vertenza contro l'immobiliare che pretendeva dal comune un risarcimento, conclude chiedendo che fine ha fatto il memoriale sotto il monumento dei caduti.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) lamenta che nella variante al PGT, ambito A07, si prevede la costruzione in piazza Cambiaghi di un edificio residenziale *che fine farà il mercato?*.
 
IL consigliere LONGONI chiede se è possibile aprire la rotonda sopra il mezzo tunnel Buonarroti/industrie visto che i lavori sono fermi causa i mancati pagamenti.
L'assessore MANGONE risponde che stanno studiando la possibilità di aprirla.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) chiosa: SPQR, sarà partito questo Romani, in sostanza chiede un nuovo assessore all'expo, lamenta l'intervento di una troupe di MEDIASET capitanata dalla MARCUZZI in una scuola MONZESE, critica la risposta alla sua interpellanza perché questa scelta ha uno scopo turistico, afferma che la città di Teodolinda se ha bisogno della Marcuzzi per il turismo vuol dire che siamo  messi male.
L'assessore ARBIZZONI si dice non d'accordo e con orgoglio ritiene che la città ci guadagni ad offrire spazi per riprese televisive *speriamo non solo per MEDIASET*.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ricorda i 150 anni dell'Unità d'Italia, chiede una lapide per i martiri del 1898 fucilati  in piazza S.PAOLO, ringrazia l'assessore DI LIO per la risposta alla sua interpellanza corredata di ampie notizie storiche.
 
La consigliera COLOMBO E (CP),  con capacità di analisi  e presenza sul territorio,  segnala che sui tetti del tribunale in prossimità della scuola De Amicis bimbi e maestre hanno visto uomini bardati di tute protettive e mascherine mentre rimuovevano delle lastre di eternit, la cosa ha messo allarme i genitori perché nessuno è stato avvisato.
Presenta 2 interpellanze: la prima chiede di tenere i nonni i civici (istituiti dalla giunta FAGLIA) che presidiano le nostre scuole; da 30 che erano ne sono rimasti 3.
La seconda interpellanza riguarda la concessione gratuita del centro sportivo  ROSMINI si paga 100 € più iva per la prima squadra e 1400 € per le squadre giovanili. IL rugby però non gestisce bene il campo: non cambia le lampade e la squadra del S.ROCCO non può giocare le notturne, le reti le cambia il S.ROCCO, pare che luce e gas siano pagati dal comune. La concessione per 30 anni  delibera di giunta 555/2008 (assessore ALLEVI) sfrattava il calcio con l'impegno da parte del rugby di investire 1 milioni in opere sportive, fino ad ora nulla, anche perché gli sponsor non scuciono un soldo di quel milione se il comune non concede il diritto di superficie.
Per finire, al S.ROCCO,  dopo 2 anni di convivenza,  è stato concesso sempre a pagamento per ogni partita il campo comunale di S.ALBINO, purtroppo a tutt'oggi gli spogliatoi non sono ancora agibili, e si continua a giocare al Rosmini,fino quando saranno agibili, ci sono i denari per rifare gli spogliatoi.
Conclude che vista la mancanza di risorse, sarebbe bene che l'amministrazione non si faccia carico di spese aggiuntive, ma vi provvedano le società che non pagano nulla, oppure i loro sponsor, considerato anche che si fanno pagare da altre società quando affittano le strutture, emblematico il palazzetto dello sport dove la GABECA fa pagare alle società monzesi l'uso dell'impianto, con tariffe abbastanza alte, tali da costringere queste  società ad emigrare. 
 
Gli assessori ANTONICELLI e MANGONE rispondono che prima di rimuovere l'amianto viene spruzzata una vernice che impedisce a questo di spolverare, questo metodo assicura la massima sicurezza.
 
L'assessore VILLA spiega che per limitare il traffico la soluzione è il PGTU (il piano del traffico),
il SINDACO ripete che il comune non ha il potere di imporre al privato di terminare i lavori stabiliti come scomputo degli oneri di urbanizzazione vedi l'adp rondò Auchun, dove il privato ha terminato e il pubblico può attendere, ci vorrebbe una legge che imponga una ammenda pari al 10% al valore dell'opera privata.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) segnala che l'assessore GARGANTINI vuole far ritornare il mercato di S.FRUTTUOSO da via PO a via TAZZOLI *dopo un lavoro ben fatto, si vuol disfare, non si capisce il perché, e noi paghiamo, il consigliere annuncia il massimo impegno per fermare questa scelta sbagliata in un periodo in cui mancano i denari.
IL comune di MILANO per Parco e Villa ha sanato il debito per la partita corrente 2002/2010 pari a 900 mila €, ma da parte sua aveva chiesto a quanto ammonta il debito in conto capitale.
Denuncia che per alcuni lavori al rondò dei PINI la ditta PEREGO, implicata per fatti mafiosi, abbia lavorato, la conduzione dei lavori è stata gestita dalla immobiliare Europea, mentre secondo l'art 9 dell'adp la gestione doveva essere del comune, con un bando di gara.
IL consigliere denuncia l'atteggiamento scorretto del presidente della circoscrizione 1 che ha criticato la coordinatrice della commissione bilancio del PD *le commissioni di garanzia vanno alla opposizione anche nella circoscrizioni* per non aver convocato la stessa in tempo, da qui è nato un confronto di idee con il capo gruppo GHEZZI dove ognuno difendeva la propria posizione il primo a favore della coordinatrice il secondo a favore del presidente della circoscrizione FI/PDL.
 
L'assessore MANGONE replicava  che l'amministrazione ha verificato i progetti dell' adp,mentre la gestione è stata dell'Immobiliare.
 
Alle 015 terminava la prima fase e si apriva la seconda quelle degli l'assessore che, non rispondendo per iscritto, rispondevano a microfono.
L'assessore SASSOLI rispondeva alla interpellanza N° 835 del consigliere CIVATI sull' utilizzo del parco SKATE BOARD sito all'ex macello che in sei mesi ha visto 350 iscritti a 25 € anno,1000 altri partecipanti e ha visto il coinvolgimento di oltre 10 mila persone: la scelta è stata giusta. Concludeva che il progetto è partito dalla giunta FAGLIA  che ha visto la partecipazione di più 40 proposte da parte di associazioni giovanili per sfruttare l'area a favore di quest'ultimi.
IL consigliere replicava che visto che la gestione dello skate è di un privato, i giovani non partecipano come protagonisti ma come clienti.
Alle 0.25 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì 11 odg: equilibri di bilancio 2010.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 4 ottobre 2010
Cuc¨, Romani non c'Ŕ pi¨ !
il gruppo consiliare del PDL si sgretola

October 05, 2010 4:14 PM

IL PRESIDENTE comunica che PAOLO ROMANI,  l'assessore che non c'è come afferma sempre il consigliere VIGANO', è diventato ministro dello Sviluppo economico, tra i pochi consiglieri della  minoranza presenti serpeggiava un sentimento di poco giubilo. 
ROMANI l'assessore fino ad oggi all'expo, prima all'urbanistica, è il padre della variante al PGT, variante che fa sparire le aree agricole in città *MONZA si candida a diventare come GENOVA, MESSINA, PRATO, MILANO, dove di pioggia si può morire e la metropolitana  può trasformarsi in fiume carsico causa la troppa urbanizzazione*.
 
La serata di ieri sera ha visto il gruppo di FI/PDL perdere un altro suo consigliere, il consigliere PEPE ha annunciato con molta gentilezza di aderire al movimento politico "Io amo l'italia" e di collocarsi nel gruppo misto *rinasce il gruppo misto perché per fare un gruppo occorrono 2 consiglieri che cambiano gruppo o un consigliere eletto all'inizio legislatura*. Il movimento, che ha come leader l'onorevole MAGDI CRISTIANO ALLAM, parlamentare europeo eletto nelle liste dell'UDC, si pone come difensore dei valori giudaico cristiani europei.
IL consigliere PEPE non sbatte la porta ma osserva che il gruppo in 3 anni ha perso il 33% dei suoi eletti: da 15 a 10 consiglieri, conclude invitando i suoi ex colleghi a meditare su questo fatto. 
 
IL consigliere CIVATI (PD) presenta una raccomandazione al sindaco e all'assessore Maffe' che un circolo del PD di MONZA (il circolo 5 ENZO BIAGI) ha sollecitato dopo le affermazioni allucinanti fatte dall'assessore all'istruzione di CHIERI ,Giuseppe Pellegrino, in un recente consiglio comunale, sui ragazzi diversamente abili che in classe disturbano e non imparano:
Meglio per loro e per tutti mandarli in aule separate.
A queste aberrazioni fanno seguito le affermazioni di un professore, JOANNE MARIA PINI, che sostiene che non c'è più selezione naturale, ci sono troppi disabili, meglio tornare alla rupe TARPEA *nazista*.
La raccomandazione è che i valori di solidarietà e coesione sociale rimangano patrimonio della cultura della nostra città.
Conclude con una interpellanza: S.FRUTTUOSO montagnole il comune cancella il parco didattico per un chiosco bar e pista da ballo.
 
I consiglieri GIUDICI, RIGA, DALLA MUTA e ADAMO fanno gli auguri al neo ministro ROMANI, Adamo afferma che conosce il ministro dal 1994 e che è uno abbastanza sveglio *come abbastanza, dicono altri consiglieri di maggioranza, molto sveglio*.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) denuncia la pericolosità delle vie MATTEO da CAMPIONE e WAGNER e ricorda che sono anni che denuncia questo stato di cose, poi invita ad abbattere le case  comunali di via GIOTTO che sono pericolanti e di rifarne nuove con un contratto di quartiere *ottima idea, piuttosto di uccidere la città con la variante al PGT meglio abbattere e ricostruire per impedire nuova occupazione di suolo*. Conclude facendo i complimenti per la riasfaltatura delle vie massacrate del “Tele bilot”, intendendo il teleriscaldamento.
 
IL consigliere VIGANO'(CP) ricorda che gli auguri di ADAMO portano sfiga perché li aveva fatti anche a un consigliere regionale *si tratta degli auguri all'ex l'assessore PONZONI* poi presenta 2 interpellanze, la prima denuncia l'abbattimento di alberi di alto fusto in via MAGENTA (area istituto Pavoniano-Artigianelli) distrutto un campo sportivo con filari di piante per costruire un altro ecomostro di cemento, l'interpellanza chiede come mai non siano state rispettate le norme del PGT che proteggono gli alberi di alto fusto, se ci siano delle autorizzazioni *mi domando: ma è possibile che il PGT dica una cosa e l'amministrazione ne faccia un'altra, si vede che per qualcuno è possibile passare con il rosso*.
Conclude chiedendo l'applicazione del nuovo regolamento edilizio varato nel 2009.
 
IL consigliere MARIANI (Lega) chiede come mai il 25 settembre ci sia stata la manifestazione GIGANTE (famoso iper) in PIAZZA senza che la commissione commercio di cui fa parte sia stata informata, il consigliere chiede all'assessore GARGANTINI quando si farà il mercatino di via TORNEAMENTO, iniziativa che può aiutare il piccolo commercio.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede che si trovi un nuovo l'assessore all'expo visto che ROMANI non ha fatto nulla"Credo che EXPO sia ormai agonizzante visto i litigi sulle aree tra MORATTI,PODESTA',FORMIGONI tutti di centro destra"conclude con la denuncia che presso il collegio S.GIUSEPPE via VOLTA c'è il caos viabilistico causa i SUV delle mamme, senza mai la presenza di un vigile.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) si dice indignato per i 5 mesi senza il ministro allo sviluppo economico, fa gli auguri al consigliere PEPE per la sua scelta di volere fare politica vera, denuncia il disastro di MONZA più trasch, dove la manifestazione motoristica di piazza Cambiaghi non era neanche autorizzata e l'assessore VILLA che era presente non ha fatto rispettare le norme.
 
IL consigliere BUBBA (PD) consegna le firme dei cittadini di via BRAMANTE da URBINO che chiedono il ripristino del BUS NAVETTA, invita a fare di più per la raccolta differenziata proponendo maggiore vigilanza sui mercati, e assegnare gli ausiliari sulle macchine spazzatrici.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) segnala che la pista ciclabile prevista in via Monte Santo passa su aree di privati e invita a fare attenzione ai contenziosi.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) fa presente che purtroppo in via UGO FOSCOLO c'è stato un morto, e che sono mesi che segnala la pericolosità della strada, occorrono dei limitatori di velocità. Con una interpellanza chiede i criteri per assegnare incarichi professionali ad esterni per circa 206 mila €. Un incarico è stato assegnato un anno prima per il contratto di quartiere CANTALUPO anche se non si ancora su quali aree sorgerà.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) presenta un odg di testimonianza a sostegno e adesione alla manifestazione indetta dalla FIOM IL 16 ottobre, visto l'attacco di Marchionne e della FIAT ai diritti dei lavoratori, le scelte di FIM e UILM di accettare tutto ciò che vogliono gli imprenditori rinunciando al contratto in cambio di nulla, contro la crisi della occupazione che colpisce il PAESE.
Conclude chiedendo l'adesione dell'amministrazione con il gonfalone e che odg sia affisso in città dopo l'approvazione *improbabile*.
 
La consigliera ROSSI (CP) chiede se siano vere le notizie dell'Esagono che danno a DI LIO la delega assessorile del Parco e della Villa.
 
Alle 21.45 aula prende in esame l'oggetto 143 - equilibri di bilancio domande dei consiglieri e risposte degli assessori, *di quelli presenti, perché come al solito gli assessori presenti sono pochi*.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) domanda notizie sulla banda larga.
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede sulla sede per la fondazione TAVECCHIO e sulla nuova sede della guardia di finanza.
IL consigliere CIVATI (PD) sulle politiche giovanili e il parco.
Il consigliere SCANAGATTI (PD) prende atto dello zero impegnato in conto capitale e chiede a che punto è la cartolarizzazione dei beni comunali.
IL consigliere BUBBA (PD) lamenta l'assenza dell'assessore al decentramento dove il governo ha tolto anche il gettone ai consiglieri.
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) denuncia che le partecipate che una volta erano sostegno per l'amministrazione hanno dimezzato i trasferimenti e che AGAM si rifà emettendo bollette da 1000 € per il teleriscaldamento agli inquilini ALER di S.ROCCO.
 
Alle 22.54 si chiude la fase delle domande e si apre la fase delle risposte.
L'assessore BONESCHI spiega che per quanto riguarda il bando emesso dalla avvocatura per trovare avvocati esperti si è svolta tutto nella massima trasparenza, che i dividenti delle partecipate sono diminuiti causa la crisi, che l'amministrazione punta alla banda larghissima per superare la lentezza del doppino di telecom e che la città sarà cablata superando il vecchio progetto SOCRATES.
 
L'assessore MAFFE' spiega che il custode sociale è costato 130 mila € più 30 mila di uno sponsor, che l'esperimento ha dato buon esito e che proseguirà, il nuovo bando è stato vinto dalla fondazione DON GNOCCHI, unico partecipante.
E' stato chiuso l'asilo di via SPALLANZANI perché non a norma, potenziato quello di via TAZZOLI, asilo che ospita i senza casa durante l'inverno per l'emergenza freddo.
Lo sportello lavoro in realtà sono tre: uno per i giovani, gestito dalla SASSOLI, due gestiti dal suo assessorato volontariato e lavoro per adulti.
Per la piscina per disabili di via Silva, non ancora funzionante, mancano i collaudi e va sistemata causa perdite *i soliti tempi biblici della burocrazia*.
Sollecitato dal consigliere CIVATI a dare risposte sul Parco risponde che il comune di MILANO ha aderito al consorzio e che ha sanato i debiti della partita corrente di circa 900 mila € grazie a un accordo del 1938, per il conto capitale la cosa si fa più difficile,
Per quanto riguarda il personale non è ancora passato sotto il consorzio.
 
L'assessore SASSOLI risponde che sulle politiche giovanili ha risposto con un lungo documento al consigliere CIVATI in luglio.
Che lo sportello lavoro per i giovani aiuta alla formazione  e che per il 2010 il suo settore non ha bisogno di nuovi investimenti.
La consigliera ROSSI chiede se questi sportelli fanno incontrare la domanda con l'offerta, risposta: fanno solo formazione *due sportelli senza trovare lavoro a nessuno*.
 
L'assessore ARIZZI con un intervento accalorato risponde che lei si sta battendo per salvare il decentramento è andata A FORLI' e a RAVENNA, a incontri nazionali, BUBBA replica che lui aveva chiesto perché è più di un anno che non convoca la commissione decentramento. 
 
IL VICE SINDACO risponde che i proventi della cartolarizzazione tramite la società veicolo arriveranno entro dicembre e con questi fondi si potranno pagare i fornitori e sbloccare tutte le delibere bloccate in tesoreria causa mancata copertura *per quest'anno ci salviamo vendendo i gioielli di famiglia, nel 2011 saremo alla canna del gas, speriamo che questo governo se ne vada al più presto*.
 
IL PRESIDENTE voleva chiudere la fase delle domande ma il consigliere MONTALBANO affermava che mancavano tanti assessori che di conseguenza non avevano risposto e poneva una mozione, poi chiedeva se almeno il sindaco potesse rispondere alle domande per gli assessori assenti.
IL SINDACO accettava di intervenire e la cosa rientrava con il ritiro della mozione.
 
IL SINDACO apriva il suo intervento affermando che i giornali sono mediocri “lo dico anche ai direttori”, la delega alla VILLA REALE è stata passata a DI LIO, mentre il Parco rimane a MAFFE', polemizza con l'Esagono smentendo che lui stia preparando una lista civica.
IL bando della Villa ha avuto 14 concorrenti, ora bisogna scegliere il migliore esperto in restauro, entro dicembre si saprà il vincitore.
La sede istituzionale va a rilento perché l'adp Rondò e le leggi non danno i poteri per imporre al privato tempi certi per terminare i lavori per il pubblico *il privato costruisce per sé poi per onorare gli impegni con il pubblico, che sono la nuova sede della provincia, la sede per guardia di finanza e polizia, i tempi si allungano, ma siamo un paese EUROPEO?*.
Per la sede della guardia di finanza abbiamo aspettato 2 anni perché il comando nazionale ci indicasse i criteri del progetto, comunque con l'Immobiliare europea *quella del FAMOSO ACCORDO DI PROGRAMMA* i rapporti sono buoni.
Riguardo la biblioteca S PAOLO, le Belle arti ci hanno imposto di rispettare l'architettura preesistente *RITARDI*.
Per la fondazione TAVECCHIO l'amministrazione ha deciso, come proposto dalla SEGESTA che gestisce il centro S.ANDREA, di costruire un nuovo sito che accolga anche la fondazione TAVECCHIO per il recupero delle vittime degli incidenti stradali.
Alle ore 0.16 tutti a casa alla prossima cronaca di giovedì 7 odg: question time.

Armando
UNITI SI VINCE  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 27 settembre 2010
Futuro e LibertÓ anche a Monza
stato di attuazione dei programmi dell'esercizio 2010
September 28, 2010 3:13 PM

Ieri sera in consiglio è nata la MIRABELLO MONZESE, forse si possono aprire scenari positivi per la nostra povera città, governata da chi, con la variante al PGT, non vuole più far crescere l'erba.
Forse da ieri sera è iniziato il 25 luglio per la giunta MARIANI, speriamo che poi arrivi il 25 aprile senza passare per l'8 settembre.
Sì, ieri i consiglieri ANNA MANCUSO e MARCO MONGUZZI hanno creato il nuovo gruppo consiliare FUTURO e LIBERTA' per l'ITALIA.
La consigliera MANCUSO nel dichiarare la nascita del gruppo, denunciava che la scorsa estate la politica anziché dedicarsi ai problemi gravi come la crisi economica che ha colpito il nostro Paese, ha pensato solo a colpire la terza carica dello stato Gianfranco FINI.
La MANCUSO ha annunciato che sono stati cacciati per aver aderito a Generazione e FUTURO e LIBERTA' e che la coordinatrice on. CENTEMERO lo ha dichiarato alla stampa senza avere il coraggio di comunicarglielo e negandosi al telefono, concludeva che lei è per il confronto democratico e che non è un  soldatino che esegue gli ordini *anche FINI ha affermato che il PDL non c'è più e che non deve essere una caserma*.
*Radio corridoio trasmette che la crepa che si formata nel PDL monzese potrebbe allagarsi: dopo FL, oggi FLI, chi altri?*
I consiglieri GHEZZI e ADAMO (FI/PDL) hanno rinviato al mittente l'accusa di soldatini, bene sarebbe che a MONZA si parlasse di politica monzese.
 
La serata si è aperta con il consigliere VIGANO' (CP) che denunciava i ritardi della giunta sul piano casa fermo da 2 anni, tempo buttato, senza realizzare l'attuazione del PGT vigente *la giunta pensa ai poteri forti che vogliono cementare tutte le aree agricole* il piano casa è per chi ha veramente bisogno della casa ed è quindi debole e non forte.
Concludeva con una interpellanza che pone dei dubbi sulla regolarità della delibera sul progetto del nuovo canile, rispetto al PGT.
 
IL consigliere CIVATI PD denuncia il ministro BOSSI dopo le affermazioni su ROMA SPQR (sono porci questi romani) e chiede al sindaco di non far aderire BOSSI al comitato in difesa dell'autodromo perché, in compagnia del SINDACO, sono i migliori sponsor del gran premio di ROMA in quanto con le loro battute rafforzano la perdita del gran premio *un'altra Malpensa, Roma ladrona, poi la Lega vota tutto, vedi CAGLIENDO e COSENTINO, per loro la legge non deve essere uguale per tutti e pensare che erano quelli del cappio*.
Presenta una lunga mozione promossa da ACTION AID che si batte in difesa dei contadini poveri del terzo mondo con la proposta di una legislazione a tutela della trasparenza, dell'eticità e della tracciabilità  della filiera del caffè e di altri prodotti come tè , cacao, banane.
La proposta è di limitare il potere delle multinazionali come NESTLE', KRAFT, LAVAZZA e altri che controllando i prezzi dei prodotti agricoli impoveriscono sempre più i produttori del terzo mondo.
La mozione è stata firmata da tutti e votata: 28 presenti, 24 favorevoli, 4 astenuti (i consiglieri della Lega).
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) presenta 3 interpellanze. La prima sul degrado delle case comunali di via GIOTTO e sui ritardi per sistemare le solette del primo piano che richiedono un intervento di consolidamento con putrelle in acciaio.
La seconda sul degrado dei marciapiedi di via Cavour; concludeva criticando che il 23 settembre il ponte di san Gerardino è stato bloccato con un trabattello per far fare una gara di GOLF SUL LAMBRO, sconcertante. 
 
IL consigliere BOSCARINO (UDC) lamenta le multe date davanti al tribunale a tutte le motociclette posteggiate, multe date con accanimento, cosa mai successa, conclude chiedendo più parcheggi per le moto.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) apprezza la “Mirabello monzese” e sollecita la commissione antimafia visto che pare che nel cantiere di viale Lombardia siano entrate aziende in odor di 'ndrangheta; la stessa cosa è stata sollecitata dal consigliere ASCRIZZI.
 
LA consigliera COLOMBO (CP) con una interpellanza, segnala che con la carta di identità con il timbro di proroga della validità a 10 anni, non possibile è entrare in SVIZZERA, CROAZIA, TUNISIA. chiede quindi di informare i cittadini per evitare loro spiacevoli sorprese alle frontiere indicate.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) concorda con il degrado dei marciapiedi in via Cavour, per quanto riguarda BOSSI non ha bisogno di essere difeso, auspica che ROMA non si prenda anche VIRGILIO E CATULLO nati nel nord d'Italia *per la Lega PADANIA*.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) comunica che il PD ha votato GIGI PONTI come segretario provinciale affermando che da noi si vota per decidere.
 
Alle 22.21 l'Aula prende in esame l'OGGETTO 143 - Verifica degli equilibri finanziari e ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi dell'esercizio 2010.
L'assessore MELORO spiega che l'oggetto va presentato entro il 30 settembre e votato dal consiglio comunale, pena la decadenza dello stesso, il bilancio va verificato per capire se le spese sono in ordine e non sforano dalle previsioni.
Alle 22.38 si apre la fase delle domande ma la minoranza fa presente che in aula ci sono solo 3 assessori, quindi a chi si fanno le domande?
Sospensione di 10 minuti per cercare gli assessori.
Alle 22.48 il consigliere MARRAZZO (PD) fa una lunga serie di domande che si riassumono in questa mesta considerazione:
Opere pubbliche: previsti 132 milioni, finanziati al 30 settembre 23 milioni, il tragico è che si prevede e non si spende perché il patto di stabilità e le entrate non coprono le spese: la crisi politica del governo strozza gli enti locali.
IL consigliere fa alcuni esempi delle spese in conto capitale.
Politiche giovanili: prev. 520 mila €, impegnato 9,5%
Patrimonio: prev. 6 milioni €, impegnato 24%
Sport e cultura: prev. 1,5 milioni €, impegnato 0,64%
Parco Villa: prev.910 mila €, impegnato 12,35%
Servizi sociali: 300 mila €, impegnato 3,15%
Edilizia: prev.725 mila €, impegnato 0, allucinante
Ambiente: prev 7,8 milioni €, impegnato 9,60%
Progettazione e realizzazione: prev. 30 milioni €, impegnato 0,03%, senza parole.
Strade: 19 milioni € previsto, impegnato 9,49%
La domande: riuscirete a impegnare tutto entro il 31 dicembre? Che fine ha fatto il progetto del contratto di quartiere per housing sociale al Cantalupo? Non ci sono neanche le aree per edificare.
 
L'assessore MANGONE, con grande chiarezza, spiega che il bilancio è stato votato il 26 febbraio e il PEG (piano di gestione economica)  il 20 aprile,  quindi gli uffici sono operativi da circa 5 mesi *faceva bene il centro sinistra a votare il bilancio a gennaio*.
Ricorda che il patto di stabilità limita la spesa e impone la copertura, la tesoreria blocca le delibere per mancanza di copertura economica, si può solo spendere quando la spesa è coperta da una entrata come stabilito dai capitoli del bilancio.
Esempio, il contratto del quartiere CANTALUPO: stanziati 3,2 milioni con entrate così suddivise 500 mila € oneri di urbanizzazione, 2 milioni € dalle cartolarizzazione, 730 mila € dalla regione.
La regione non stanzia se gli altri 2 capitoli non sono coperti.
Comunque sul contratto di quartiere MONZA 2000 si è già mossa con 200 vani da assegnare a persone bisognose, si attende l'ALER e per le aree per edificare si sta studiando come arrivare a una soluzione con le proprietà.
Nella relazione ci sono alcuni refusi perché il dirigente è nuovo, ad esempio l'asfaltatura strade nelle circoscrizioni, indicate come da eseguire, sono già state fatte.
L'assessore comunque lancia un allarme: nel 2011 gli enti locali rischiano il collasso e auspica che l'ANCI, associazione dei comuni, ponga un rimedio.
*Purtroppo il governo è affaccendato con i processi del premier, non vede che i comuni affondano, quelli virtuosi come MONZA con 40 milioni in cassa che non possono spendere, le aziende sospendono i lavori perché non pagate, l'unica speranza è che domani  questo governo vada a casa  per il bene degli italiani*.
Altre domande di consiglieri poi alle 0.10 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì prossimo: odg ancora equilibri di bilancio.

Armando
UNITI SI VINCE
  


CONSIGLIO COMUNALE DEL 20 settembre 2010
Acqua Paradiso e morti ammazzati September 21, 2010 4:38 PM

Dopo l'appello il PRESIDENTE comunica gli assessori assenti per motivi istituzionali, comunica ai consiglieri che Acqua Paradiso sponsor squadra volley  ha offerto una bibita a tutti, poi con grande tristezza ha ricordato il 30° caduto in Afganistan, il tenente Alessandro Romani ,gli otto bambini uccisi da un ordigno talebano, i caduti sul lavoro la scorsa estate: tre a Capua e uno in Toscana.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) ringrazia il presidente per aver ricordato i caduti sul lavoro, porge le condoglianze per il militare caduto ma ricorda che è meglio uscire da questa guerra, riportiamoli a casa, si  faccia subito una conferenza per la pace, oggi anche OBAMA afferma che è meglio uscire da questa guerra.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) si dice d'accordo con Ascrizzi e entra nel merito politico di questa guerra, il consigliere PEPE lo interrompe con una mozione d'ordine ricordando che si sta ricordando un caduto.
VIGANO' conclude che la vita di un europeo è uguale a quella di un afgano.
I consiglieri TOGNINI (Lega) e GHEZZI (FI/PDL) si uniscono nell'esprimere le condoglianze ai famigliari del caduto.
IL consigliere PEPE (FI/PDL) con un intervento ideologico ricorda l'eroe caduto in Afganistan tenente ROMANI, i militari italiani sono lì a esportare la democrazia e le civiltà; tra i banchi dell'opposizione si notava un certo sconcerto *mai la guerra porta civiltà, ma solo macerie, vedi IRAQ, siamo ancora al concetto di esportare la democrazia con le baionette, ieri era il comunismo, l'Afganistan dovrebbe far capire l'errore di questo concetto, inglesi, russi, americani e europei nei secoli si sono impantanati* .
 
IL consigliere PETRUCCI (MIDA) invita alla cautela prima di affermare che si esporta la democrazia.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) porta le condoglianze del suo gruppo e invita a non fare commenti in questi momenti, poi porge le condoglianze all'assessore ANTONICELLI per il lutto che lo ha colpito.
L'Aula celebra un minuto di silenzio.
La seduta prosegue con la fase preliminare.
 
IL consigliere PETRUCCI (MIDA) invita a sincronizzare gli orologi dell'aula con quelli del corridoio per eliminare i problemi di appello alle 20.30 *orologi non sincronizzati possono far saltare il numero legale durante l'appello perché quelli che sono in corridoio sono indietro: esempio orologio corridoio 20.28, orologio aula 20.31. I consiglieri di maggioranza pur essendo nel palazzo  rischiano di non entrare per dichiarare la loro presenza. Situazione contorta.*
 
LA consigliera GIUDICI (AN/PDL) ringrazia tutti per la vicinanza che le è stata espressa per la perdita del marito e concludeva affermando che ha visto una buona politica, l'Aula le ha tributato un applauso per la sue sensibilità.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) segnala l'atto vessatorio nei confronti delle mamme che accompagnano i bimbi a scuola: da ieri  in alcune vie sono stati cambiati i criteri del parcheggio con sosta a pagamento, sono fioccate multe, nessuna  sperimentazione, si sono colpiti i residenti e chi usa la macchina per accompagnare i figli a scuola per poi andare a lavorare, a Milano si fanno delle deroghe in certi orari.
Conclude criticando, la conferenza stampa pre gran premio del sindaco e del presidente della provincia, si sono messi da accusare i loro alleati romani, dando un pessimo esempio agli ospiti, 
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) critica la cancellazione dei parcheggi in piazza Duomo e Arengario per portatori di handicap, chiede poi di rendere meno burocratico per i diversamente abili nel parcheggio interrato.
Conclude criticando la revoca dei consigli la scorsa settimana, si poteva convocare il consiglio tematico question time.
IL PRESIDENTE ricorda che i calendari li stabilisci la conferenza dei capigruppo e invita la stampa a contattarlo prima di esprimere giudizi.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) ricorda che il consiglio tematico non si poteva calendarizzare per mancanza di tempo, poi ricorda Vincenzo COLOMBO che ci ha lasciato, militante della LEGA e consigliere di circoscrizione alla 4.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) chiede all'assessore CLERICI, assente, se avesse risposto alle richieste della Provincia sulla aree agricole da salvaguardare *nella variante del PGT proposta del centro destra è prevista la cancellazione con il cemento" conclude che ormai  un po' di pioggia fa esondare e crea alluvioni lungo i fiumi *vedi Seveso e Lambro* causa la troppa urbanizzazione.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) rileva con stupore che mai avrebbe pensato che una nave data da noi italiani alla Libia, con a bordo dei militari italiani, sparasse a un peschereccio italiano *al peggio non c'è mai fine*.
Tranquillizza i monzesi, che l'assessore all'expo ROMANI esiste: era presente al gran premio, ora occorre insegnarli la strada dal Parco al palazzo comunale. 
Conclude con una interpellanza sui "Morti Poveri? Poveri morti" .
Pare che per chi non possiede denari quando muore i costi sono a carico della amministrazione ma la cifra del rimborso prevede solo il trasporto al cimitero, non il passaggio in chiesa, invita il sindaco a porre rimedio.
 
IL consigliere BUBBA (PD) lamenta la revoca dei consigli comunali se la giunta crede che non c'era nulla da dire è invece convinto che c'era molto da dire, l'amico GHEDDAFI ci ha sparato addosso.
Doveva consegnare una petizione all'assessore Villa, assente giustificato, con centinaia di firme per i problemi di via Bramante, la consegnerà la prossima seduta, conclude con 2 interpellanze: la prima sulla condizione pietosa dei servizi igienici del mercato di via NIEVO, la seconda sulla errata segnaletica del cavalcavia di via Turati che impedisce la doppia fila creando code chilometriche, sarebbe bene ripristinare la doppia carreggiata.
 
I consiglieri FAGLIA e VIGANO' (CP) denu7nciano la delibera di giunta che concede la costruzione del distributore di carburanti nel Parco, progetto in netto contrasto con i vincoli ambientali, lamentano il non passaggio in consiglio comunale: la delibera muta la destinazione di un area vincolata dal PGT quindi occorre una variante, i beni culturali hanno espresso parere preoccupato, mancano i requisiti di sicurezza, si costruiscono distributori in aree protette e non si tolgono quelli che sono pericolosi come quello di piazza CITTERIO.
Altra questione importante è la non risposta alla Provincia sulla tutela delle aree agricole, richiesta che doveva essere fatta entro il 20 settembre 2010, i consiglieri chiedono che venga consegnato alla PROVINCIA MB il PGT vigente che salvaguarda le aree agricole della Cascinazza, le cave lungo il Villoresi, S.ALBINO, la Cavallera, Casignolo, Bettola, *nella variante al PGT il centrodestra pensa al cemento e così di aree agricole a MONZA manco con il binocolo, poi piove mezza giornata alluvione e 200 mila abitanti si salvi chi può* .
La provincia sta impostando il PTCP (Piano territoriale coordinamento provinciale) per la salvaguardia delle aree agricole *il presidente ALLEVI ha detto che siamo troppo urbanizzati, basta che sia coerente perché a Monza, dove il centro destra conta su 27 voti, temo che i maldipancia saranno solo di 4 o 5, temo che le scempio verrà approvato senza una protesta di massa e popolare fatta anche da chi nel 2007 ha votato per il centro destra*.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) presenta 3 interpellanze: la prima sulla modifica delle rotte aeree sopra TRIANTE; la seconda sul centro natatorio chiedendo di sapere chi gestisce il centro visto che la giunta ha revocato la concessione al gestore per mancanza di pagamenti.
La terza dal titolo “Nessuna scusa strisce blu solo per fare cassa”: 261 posti macchina a pagamento in via Petrarca,Regina Margherita, Azzone Visconti, Cavour, Pelletier, grande fallimento della giunta, che fine ha fatto il parcheggio sotto i boschetti tanto promesso, perché non si è pensato ai residenti, che fine ha fatto il piano urbano del traffico.
Concludeva denunciando “MONZA Più” gestita male, lancio del telefonino che ha riempito di sabbia piazza DUOMO, il gioco d'azzardo sotto l'Arengario, rodei di auto in piazza CAMBIAGHI, “non fateli più questi obbrobri, sindaco risponda per favore”.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) ha denunciato la situazione drammatica del traffico e dell'inquinamento.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ha ripreso l'argomento MONZA PIU' come un brutta cosa, ha denunciato che mancavano perfino i servizi in città perché erano chiusi e la sfilata di moda è stato un evento per soli VIP.
 
I consiglieri VIMERCATI (Lega) e RIGA (FI/PDL) hanno chiesto dove hanno vissuto le persone sfollate dagli uffici in via GUARENTI a causa della rottura delle tubature idriche ammalorate, con conseguente allagamento dei locali.
 
IL consigliere LONGONI (PD) chiede che fine ha fatto il PUT affondato nella scorsa legislatura da oltre 1550 emendamenti del centrodestra e dopo 3 anni non ancora portato in aula.
 
IL consigliere MARIANI A (Lega) chiede quando arriverà il mercatino dei coltivatori diretti a S.BIAGIO, la circoscrizione 5 (centro destra) farà una iniziativa al centro commerciale, alcuni consiglieri della 5 hanno criticato il mercatino, non si può dire che si vogliono tutelare i piccoli esercizi, chiedere le luminarie a NATALE e poi ammiccare alla grande distribuzione *LEGA di lotta e di governo*.
 
Alle ore 22.04 si chiude la fase preliminare poi il PRESIDENTE, come chiesto, sperimenta una variante al regolamento d'aula dando la parola al sindaco (o suo delegato) per 5 minuti con 5 minuti di replica ai capigruppo.
 
SINDACO risponde in merito alla piscina di S.ALBINO che il gestore ISPRA NUOTO ha sanato con due rate da 150 mila € i debiti e pensa di onorare le rate di ottobre e novembre e ha depositato una fideussione.
Poi il SINDACO si scatena sui bagni chiusi, afferma che il bar moderno ha solo servito 8 caffè con 4200 accesi al bagno, che MONZA “quando governavate voi” non era un centro benessere, l'inquinamento ci sarà fino a quando non si passerà sotto terra, poi rivolgendosi al consigliere MARRAZZO gli ricorda che in viale LOMBARDIA stanno lavorando i bambini con secchiello e paletta per fare il tunnel, “noi abbiamo trovato la piazza della stazione e 200 dossi tutti da rifare”, per quanto riguarda la sfilata di moda lo spazio era piccolo ma la vista sull'arengario stupenda, la prossima volta faremo le tribune in piazza TRENTO e TRIESTE.
I capi gruppo di minoranza hanno replicato duramente che non aveva risposto sul lancio del telefonino, sul gioco d'azzardo e sui rodei pericolosi di auto in piazza CAMBIAGHI.
MONZA PIU' non fatela più così  è stata una brutta sagra paesana, SCANAGATTI rivolgendosi al sindaco ha affermato che spiegherà  in un secondo tempo, le uniche opere che inaugurerà ,sono state fatte dal centrosinistra.

Alle 22.25 si apriva la fase deliberante: OGGETTO 131 - Convenzione servizi integrati con i comuni di VILLASANTA e BRUGHERIO.
L'assessore MAFFE' ha spiegato che  la convenzione è in essere dal 1 gennaio 2010 e scadrà il 31 dicembre 2012, è stata potenziata nei servizi alla persona come gli affidi il CSE piccoli, inserimenti sociali e si sta pensando di confrontarsi con il vimercatese per potenziare i servizi che per il 2010 hanno copertura economica dai rispettivi bilanci comunali.
 
LA consigliera ROSSI (CP) segnala che il CSE piccoli, centro sociale educativo,  va da bimbi di 5 anni ai 18, forse sarebbe meglio organizzare diversamente la cosa, ha ricordato che drammaticamente con i tagli delle finanziaria circa 85% per i servizi sociali lombardi come dice FORMIGONI, sarà impossibile per i comuni assicurare il servizio.
Alle ore 22.50 la votazione: 29 presenti, 29 favorevoli, unanimità.
Poi l'Aula ha preso in esame gli oggetti 141 - PL De Sanctis e 142 - PL Ex Cotonificio Cederna.
Gli oggetti  sono stati adottati dal consiglio nel luglio scorso, ogni variante va sottoposta alla osservazione dei cittadini, non è pervenuta nessuna osservazione nei 15 giorni previsti, quindi il consiglio ha votato i piani di lottizzazione per renderli effettivi quindi vigenti.
L'assessore CLERICI ha risposto sulle domande riguardo le aree agricole poste dall'assessore provinciale BRAMBILLA.
CLERICI ha contestato che la Brianza è urbanizzata come NAPOLI e ha comunicato che risponderà alla provincia sui quesiti posti sulle salvaguardia delle aree agricole. *Quali?*.
Alle ore 23.07 si è votato il PL De Sanctis: 31 presenti, 31 favorevoli, unanimità.
Alle ore 23.22 si è votato il PL Ex Cotonificio Cederna: 29 presenti, 29 favorevoli, unanimità, ma questa volta la minoranza ha garantito il numero legale.
Alle ore 23.25 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì 27, non si sa ancora l'odg, questa sera deciderà la conferenza dei capigruppo.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 settembre 2010
Il canile da 2,6 milioni September 08, 2010 2:41 PM

Questa mattina alle ore 0.50 il consiglio comunale ha votato l'oggetto 140 - Adozione progetto definitivo per la costruzione del nuovo canile comunale presso viale delle Industrie angolo via S.Damiano.
Votanti 22, favorevoli 21, astenuti 1, la minoranza PD, CP, PRC ha abbandonato l'aula, la delibera prevede un albergo a 5 stelle per 80 cani e 150 gatti con 2 sale operatorie.
La minoranza ha abbandonato l'aula perché il progetto ha spostato l'ubicazione del canile da via Buonarroti, dove esiste il vecchio canile, su un area agricola, la delibera è considerata un pasticcio perché contiene anche la variante al PGT che muta l'area da agricolo a servizi, cosa che secondo VIGANO' non rispetta le procedure della legge urbanistica regionale 12/05.
Emblematica la dichiarazione di voto di astensione della consigliera CAGLIOTI (FI/PDL) in un momento di crisi come questo, pur amando gli animali, non posso votare a favore di un oggetto che costa 2,6 milioni di € , mentre le famiglie fanno fatica *questa dichiarazione sintetizza chiaramente come la nostra amministrazione forse dovrebbe avere maggiore attenzione per le persone*.
 
La serata si è aperta con la triste notizia che il marito della consigliera Carla Giudici capogruppo di AN/PDL, Claudio Galbiati,  ci ha lasciato, militante prima del MSI, poi di AN,  tirava la carretta sempre molto disponibile, insomma uno che lavorava e  non diceva cosa bisogna fare.
Tutti i gruppi hanno portato il loro cordoglio alla famiglia e alla consigliera, persona molto mite e rispettosa delle istituzioni, l'Aula ha poi celebrato un minuto di silenzio.
La fase preliminare tornata in fase sperimentale con solo 5 minuti è stata aperta dal consigliere ASCRIZZI (PRC): il consigliere denunciava il diniego della giunta ad incontrare le associazioni ambientaliste *lo stile GELMINI fa scuola nel centro destra*, associazioni che hanno raccolto 150 firme che chiedono di abbattere parte dell' ecomostro, ha criticato il sindaco che nella conferenza stampa sul gran premio ha lanciato strali a tutti perché si impegnino a difendere la corsa automobilistica.
Ha affermato che il PRC è per l'autodromo ma, finita la propaganda, lavoriamo perché questo moloc faccia ricadere dei veri benefici alla città.
Ha concluso invitando il sindaco a organizzare subito la commissione antimafia come indicato dal presidente INGA.
 
IL consigliere CIVATI (PD) presenta una interpellanza sull'uso improprio della VILLA e del PARCO in occasione di MONZA PIU', sempre più sagra paesana con torneo di calcio fatta dai giovani padani con scopi di beneficenza mentre alle forze politiche è vietato, casinò all'aperto, lancio del telefonino, il mitico comitato autodromo inesistente.
Concludeva la disputa tra il direttore del consorzio PIETRAROIA e l'assessore MAFFE': il primo ha vietato le visite guidate nell'ala sud per motivi di sicurezza, l'assessore MAFFE' ha fatto un'interpellanza al presidente del consorzio, che è il sindaco, perché non è d'accordo, un penoso balletto. 
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) denuncia che il servizio notturno della polizia urbana è svolto da soli 30 agenti mentre altri 90 sono esentati *troppi generali e pochi soldati* servizio pesante e faticoso meglio abolirlo a chiedere aiuto alla PS e ai CC, così si potranno potenziare i servizi diurni, utilizzando gli agenti.
IL comandante SCOTTI dice che meglio di così non si può fare e il consigliere si offre di sostituire il comandante con il 50% del suo stipendio e in 3 mesi organizzerebbe il servizio mandando tutti gli agenti a rotazione a fare il servizio notturno.
 
LA consigliera ROSSI (CP) presenta un ODG di condanna della pratica della pena di morte per lapidazione firmato da tutti i capigruppo e poi votata ad unanimità: 28 presenti, 28 favorevoli.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) afferma che non bisogna dare la colpa a SCOTTI , ma alla macchina comunale.
La consigliera COLOMBO (CP) denuncia lo scadimento di MONZA PIU', viene usato personale femminile per offrire bevande, Monza merita di più.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) invita il sindaco a non fare propaganda sul gran premio chiamando i sindacati all'impegno in sua difesa, sarebbe meglio che li  chiamasse sempre, e gli ricorda che la partita è tutta all'interno del centro destra: sindaco ALEMANNO, GOVERNO, Regioni Lazio e Lombardia, insomma basta propaganda, e il presidente ALLEVI non c'entra nulla con l'autodromo, basta fare comizi.
 
Alle 21.28 si aperta la fase deliberante oggetto 140 risposte degli assessori.
L'assessore all'urbanistica CLERICI risponde che la variante urbanistica del terreno agricolo a edificabile per il canile è legittima e spiega che il 19 luglio si è pubblicata la variante e ci sono state 4 osservazioni, ora dopo l'approvazione ci saranno 90 giorni per le controdeduzioni, il PGT prevede la VAS (valutazione impatto ambientale) il documento di piano e il piano delle regole, quest'ultimo prevede la variante da area agricola a servizi *fatta la legge trovato il sistema per applicarla, le nostre leggi sono troppo interpretative per questo  ci sono tanti avvocati*.
L'assessore conclude che la VAS si farebbe se si trattasse di un ospedale, ma qui siamo a un canile.
L'assessore MANGONE spiega perché la giunta non ha portato avanti il progetto FAGLIA che prevedeva l'allargamento del canile dove oggi si trova: primo motivo l'area sgamba mento (passeggio per i cani) era prevista su un area al di qua del canale dove anche era previsto un parcheggio a fini pubblici, ARPA e ASL hanno dato parere positivo, le distanze dagli abitati nel nuovo progetto sono di più di 40 metri, in più e stato fatto un studio di impatto acustico, il vecchio prevedeva una superficie di 4228 m2 il nuovo di 11000 m2.
IL SINDACO invitava l'Aula a dire cosa fosse meglio, inoltre sono previste 2 camere operatorie.
L'assessore MELORO rispondeva alla domanda di SCANAGATTI  non incasso di 240 mila € perché senza copertura economica non si può deliberare, l'assessore rispondeva che un privato ha donato oltre 900 mila € per il canile, dono fatto in titoli vincolati che verranno estinti nel momento del valore più alto, comunque la spesa è coperta da anticipazione di cassa *complicato*.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) dichiarava che questo oggetto rischia di finire sotto la lente della Corte dei conti perché non si può spostare denari dal vecchio al nuovo e perdere 3 anni, grave aver vessato quei cittadini di via S.DAMIANO che hanno ricorso al TAR su una vecchia delibera oggi ritirata e presentando la nuova, l'amministrazione non può essere matrigna con i propri cittadini.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ricorda che dopo ci saranno 2 canili, che per la VAS si deve verificare e sarà il TAR A decidere, grave aver utilizzato un area agricola occupando suolo libero, questa amministrazione con le variante tende ad uccidere le aree libere.
 
IL consigliere CIVATI (PD) si dichiara esterrefatto, sarebbe meglio pensare alle persone, la questione non è urbanistica ma sociale, con tutti i tagli alla spesa fatti qui si spendono oltre 2,6 milioni per un canile.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) a nome della maggioranza dichiarava voto favorevole perché come dice il sindaco il nuovo progetto è meglio del vecchio della giunta FAGLIA.

Quindi la votazione, come detto in apertura.
 
Alle ore 0.50 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì 13, odg Rinnovo convenzione dei servizi comuni MONZA, BRUGHERIO, VILLA SANTA

Armando
UNITI SI VINCE  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 6 settembre 2010
September 07, 2010 3:14 PM

IL consiglio comunale di ieri sera è stato il primo dopo le vacanze estive, il presidente INGA su richiesta dei capigruppo comunicava che veniva concesso a tutti i consiglieri 15 minuti di tempo per intervento in deroga alla sperimentazione.
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) apriva con l'affermazione che la giunta e la maggioranza sono al capolinea perché senza un governo forte perdono il loro collante.
MONZA città morta senza nessuna iniziativa, le periferie abbandonate, 6 cittadini su 10 non vanno in vacanza, mentre alla case ALER di S.ROCCO sono stati  10 su 10 a causa delle mega bollette sul teleriscaldamento.
DESIO città dove la criminalità organizzata si è infiltrata, bene sarà muoversi a dare vita alla commissione antimafia qui a Monza per fare da traino alle altre città della provincia, occorre vigilare.
Bloccare la gara che svende al privato la VILLA REALE, mettere al primo posto la questione economica, la crisi morde e molti lavoratori perdono il posto di lavoro, termina con una interpellanza che segnala la mancanza di parcheggi in via Borgazzi , alcuni lavoratori sono stati colpiti da multe perché sono costretti a lasciare le auto in zone dove passa il lavaggio strade, invita a trovare soluzioni.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) ricorda la scomparsa di VITTORIO TORNAGHI presidente del tirassegno.
IL consigliere CIVATI (PD) presenta una interpellanza che chiede con quali risorse si interverrà per le politiche giovanili, visto che i fondi per HUB YOUNG sono terminati, apprezza che l'amministrazione sia riuscita a partecipare al bando nazionale che prevede fondi per stimolare la produzione musicale tra i giovani.
 
LA consigliera ROSSI (CP) denuncia la barbara condanna alla lapidazione del governo iraniano a SAKINEH colpevole di adulterio, la violenza sulle donne continua.
 
IL consigliere BUBBA (PD) stigmatizza le affermazioni di TREMONTI sui costi della sicurezza sul lavoro ricordando che la vita è più importante, termina deprecando la figura che ha fatto il nostro paese  a livello internazionale ricevendo GHEDDAFI dittatore e terrorista.
 
IL consigliera FAGLIA (CP) critica il parere favorevole della commissione ecologia sul distributore di carburanti nel parco, cementificazione, abbattimento di 50 alberi per costruire un brutto manufatto con pensilina, chiede se il Consorzio per la valle del Lambroo abbia emesso un parere, conclude sollecitando il comitato di vigilanza antimafia, odg votato ad unanimità dal consiglio il 30 marzo 2009.
 
La consigliera MANCUSO (FI/PDL),  finiana, con un lungo intervento accorato ha ricordato l'emozione di aver partecipato all'incontro politico di MIRABELLO, dove la politica è tornata ad essere al servizio dei cittadini per risolvere i problemi, dove la partecipazione, il senso di servizio, il dialogo e il confronto sono strumenti per risolvere le questioni delle persone.
Orgoglio di sentirsi italiani di cantare l' inno di Mameli, FINI ha ricordato i nostri valori, la famiglia, la giustizia, i problemi economici della povera gente che vive con 1000 € al mese, il guardare al futuro, cose che purtroppo nel PDL si sono arenate, la vergogna di GHEDDAFI che tratta le donne come oggetti.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) si è detto anche lui deluso dal PDL, partito liberale di massa ma che in realtà non è decollato, le riforme non si sono fatte, l'industria attende da anni stimoli e strutture, forse tutto ciò non è decollato perché molti ministri sono ex democristiani e socialisti, per questo si sono comportati così con GHEDDAFI, socialista pure lui. *Purtroppo queste riforme, alla  MARCHIONNE , chiedono di remare di più a chi rema già per far ricchi lor signori* .
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) ricorda che quello che denuncia FINI oggi, loro lo avevano fatto un anno fa, perché un partito non può essere basato solo su decisioni prese dall'alto ma solo il confronto, la partecipazione sono la base per andare avanti, si dice preoccupato per l'edificazione di via BLANDORIA dove sorgerà un piano attuativo per edilizia popolare ma che sarà una tremenda colata di cemento, per quanto riguarda la variante al PGT vigileremo e ci opporremo a una MONZA con 50 mila abitanti in più solo per accontentare degli interessi di speculatori. *Queste affermazioni fanno ben sperare per il futuro della città*.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) denuncia che il direttore del consorzio VILLA REALE che chiede un bus che colleghi la stazione alla Villa, non sa che i visitatori vanno in auto, ritiene che il signor PETRAROIA che prende 200 mila € all'anno dovrebbe essere più produttivo.
 
Il consigliere SCANAGATTI (PD) apprezza i fermenti politici di questa estate, auspica la  fine delle decisioni prese da un ristretto gruppo di persone a ARCORE, non siamo una monarchia e non ci sono sudditi.
Denuncia la brutta figura della amministrazione sul ritorno del mercato di piazza TRENTO dove il TAR ha condannato il comune a far tornare gli ambulanti, purtroppo si persevera a sbagliare ricorrendo al consiglio di stato, grave anche la denuncia della corte dei conti che condannò 2 agenti di polizia municipale a risarcire il comune per il danno di immagine arrecato all'ente.
L'assessore  VILLA difende e contesta le sentenze, questo non è insegnare la legalità, le sentenze vanno accettate non si può continuare a far finta di nulla aspettando sempre il terzo grado di giudizio.  
Per quanto riguarda la commissione antimafia invita il sindaco ad essere conseguente senza delegare ancora la cosa ai capi gruppo, conclude con una interpellanza dal titolo: Chiarezza sul centro natatorio la giunta con delibera 567/2010 ha deciso la risoluzione del contratto di concessione del centro natatorio con la Swim planet holding spa causa un debito di 627 mila€ per gli anni 2009/2010 .
Chiede perché non si è discusso in fase di bilancio consuntivo 2009, quali atti sono stati assunti, chi gestisce oggi il centro.
 
IL SINDACO replica che aveva delegato la commissione antimafia ai capigruppo come atto di cortesia, ma visto che la cosa non ha avuto successo invita tutti i partiti ad indicare un nome di un consigliere e che da subito partirà la commissione.
 
La consigliera CAGLIOTI FI/(PD)L raccomanda di sistemare la scuola MODIGLIANI/PAPINI perché ci sono alcune riparazioni da fare e l'apertura della scuola è imminente.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) chiede come mai non è ancora stato appaltata la manutenzione ordinaria dei marciapiedi, denuncia la non manutenzione ordinaria nelle case comunali di viale Libertà dove non viene tagliata la siepe.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) segnala che la politica estiva è stata percorsa da generali e colonnelli, una politica da caserma.
Denuncia il non intervento contro i fracassoni notturni, il non presidio del centro contro il parcheggio selvaggio, chiede se si andati al meeting a Rimini come amministrazione, invita a leggere l'ultimo TUA MONZA a pag 37: obiettivo EXPO 2015 da cui non si capisce a cosa serva un assessore così, speriamo che diventi ministro, i colleghi del centro sinistra gli ricordano che “serve che serve” alludendo alla variante cola cemento, ad esempio la Cascinazza, insomma parlavano di ROMANI.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ricorda l'omicidio del sindaco VASSALLO da parte della CAMORRA, ricorda che le sentenze del TAR vanno rispettate, perché solo così si insegna legalità, invita a sentire l'intervento del AD di ENI SCARONI al meeting di CL dove attacca i sindacati, enti locali, insegnanti, proponendo che la strada per essere più competitivi passa per la maggior povertà di chi lavora, lui, lecchino del ministro, che prende lauti stipendi, nominato e non lì per merito.   
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) invita i colleghi a tornare a discutere dei problemi dei monzesi segnala che i lavori del tunnel di viale Lombardia in agosto sono andati rilento c'erano solo 7 lavoratori, ricorda a proposito di Gheddafi la diplomazia di NIXON che in piena guerra fredda  aprì alla Cina Comunista.
 
IL consigliere MONGUZZI (FI/PDL), finiano, denuncia il traffico in viale delle Industrie e l'apertura di 1/2 tunnel che non ha risolto il problema e invita l'assessore MANGONE ad intervenire sulla rotonda del cimitero trasformando in senso unico via SALVADORI, chiede se sulla pista ciclabile di via Buonarroti si deve ancora scavare per l'impianto elettrico chiedendo che l'assessore responsabile vigili.
L'assessore MANGONE ricorda che è compito del dirigente, grazie a lui il progetto è stato modificato se no era un disastro, comunque lo scavo non avverrà sulla pista, l'assessore è intervenuto fuori microfono lamentando che il regolamento gli impedisca di replicare, altri consiglieri chiedevano elasticità *devo dare ragione all'assessore*.
 
IL consigliere MONTALABANO (PD) concludeva chiedendo se l'assessore ARIZZI avesse trovato un ufficio mentre si  assumeva un consulente per il decentramento, che ai consiglieri di circoscrizione con la finanziaria è stato tolto il gettone, così si uccide il decentramento, segnalava il disagio nella scuola causa i tagli della Gelmini.
 
Alle ore 23.35 l'Aula prendeva in esame l'oggetto 140 - Adozione nuovo progetto definitivo per la costruzione del nuovo canile comunale presso l'area del viale delle industrie angolo via S.Damiano.
Costo 2.655.030, l'architetto MOLTENI spiegava con delle slide il progetto per 80 cani e 150 gatti con sale operatorie e materiali innovativi, l'architetto DE POLZER spiegava che l'impatto acustico del canile sarà inferiore a quello del traffico automobilistico e che i cani di notte dormono.
Alle ore 0.08 si apriva la fase delle domande; i consiglieri SCANAGATTI (PD) e VIGANO' (CP) segnalavano degli errori di procedura: la delibera non prevede la variante urbanistica, così facendo si avranno nel PGT 2 canili, il vecchio e il nuovo.
IL consigliere VIGANO' (CP) segnala che manca la VAS, valutazione ambientale strategica, e mancano dei dettagli sul piano delle regole.
L'assessore MANGONE risponde che le domande dal punto di vista urbanistico vanno poste all'assessore CLERICI che purtroppo si è assentato perché non si sentiva bene.
Alle ore 0.25 tutti a casa, alla prossima cronaca di questa sera, odg ancora l'oggetto 140.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 luglio 2010
Piano di lottizzazione CEDERNA
July 22, 2010 1:59 PM

Uno dei migliori consigli italiani, così ha esordito il presidente INGA , mancano solo 2 oggetti da deliberare prima delle vacanze estive, grazie a tutti per l'efficienza e l'efficacia dimostrata.
Sì, ieri sera è stato ultimo consiglio prima della sosta estiva, la prossima seduta è prevista il 6 settembre, anche qui cade una tradizione: il consiglio si farà prima del gran premio.
La fase preliminare ha visto intervenire i consiglieri VIGANO', MARRAZZO, BUBBA sul question time che va rivisto e sistemato, il consigliere PETRUCCI ha ribadito che la commissione prenderà in esame le segnalazioni ma che indietro non si torna.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha replicato che con “indietro non si torna” si fa poca strada, le procedure vanno mutate, vige ancora l'obbligo degli assessori a rispondere entro 30 giorni alle interpellanze, cosa che accade raramente, e le risposte spesso non soddisfano, quindi sperimentiamo e poi si deciderà.
Il presidente INGA si impegna a calendarizzare una riunione dei capigruppo subito dopo le vacanze per modificare l'oggetto, il consigliere LONGONI ha proposto un question time breve durante tutte le sessioni: domanda e risposta immediata.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha poi ripreso la questione morale e le infiltrazioni mafiose o meglio 'ndrine e chiede se la ditta PEREGO, azienda infiltrata, abbia lavorato per l'amministrazione comunale dato che dalle intercettazioni risulta che voleva entrare nel cantiere della nuova provincia MB, pare che abbia fatto lavori per Auchan presso il Rondò.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) denuncia che anche la regione LAZIO vuole finanziare il gran premio di Roma mentre a MONZA si dorme e non si fa nulla ma si pensa al distributore di carburanti ecologici.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) si dice d'accordo con SCOTTI e che la SIAS dovrebbe darsi una mossa, per quanto riguarda il distributore nel parco la commissione ecologia ne sta discutendo senza coinvolgere la commissione parco *ricordo un odg della maggioranza  contro il distributore, avranno cambiato idea?*
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) denuncia la gestione dei partiti in modo monarchico vedi BERLUSCONI, BOSSI, PRODI, DI PIETRO, gli eletti sono designati dai monarchi e quindi si adeguano al valzer delle poltrone dove non il merito ma il nepotismo la fa da padrone, famiglie, incarichi, corruzione, voto di scambio.
Da qui nasce il costo della politica “signor sindaco sono passati 3 anni, il PGT fu votato per impedire il ritorno al PICCINATO, 300 mila abitanti, attenzione alla variante, MONZA non deve essere una provincia romana basta con lo zio buono.
La minoranza applaude e cita lo zio buono ROMANI l'assessore che non si vede mai ma che vuole far costruire sulla Cascinazza e altrove: 200 mila abitanti *cemento, cemento*.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) replica e ricorda che la politica almeno fa congressi e assemblee, vorrebbe essere invitato ad una assemblea di Forza Lombarda.  
 
IL consigliere CIVATI (PD) denuncia i livelli di ipocrisia come l'alleanza degli ambientalisti romani con la Lega per impedire il gran premio di ROMA, mentre gli ambientalisti monzesi sperano che a Roma si faccia il gran premio per risolvere il problema della incompatibilità del parco con l'autodromo, conclude con l'affermazione che ognuno faccia il proprio mestiere.
 
Alle 21.24 si chiude la fase preliminare e si apre la fase deliberante: oggetto 139 - Adozione variante al piano particolareggiato (ex cotonificio cederna).
Nel 2006 la giunta FAGLIA deliberò il PdL che concedeva al privato di costruire del residenziale e del commerciale in cambio di un 20% di edilizia convenzionata, parcheggi, museo etnologico, servizi polifunzionali, aree a verde e la ristrutturazione della chiesa del teatrino asilo.
Dopo 3 anni e grazie all'arrivo dell'assessore CLERICI questo oggetto è stato portato in aula, l'ex assessore ROMANI pensava solo alla variante e ad edificare sulle aree agricole, vedi Cascinazza. Dice il consigliere FAGLIA riprendendo un articolo di STATERA che lo definisce assessore di famiglia.
L'assessore CLERICI ha spiegato con precisione le modifiche al piano di lottizzazione: è stata aumentata in altezza la superficie edificabile da m2 9612 di cui 2300 convenzionata a 25000 m2 di cui 5000 convenzionata ridotta la superficie a terziario da 14213 m2 a 2728 m2 , ridotta la superficie commerciale da 3540 m2 a 1896 m2.
Invariato il resto e aumenterà lo spazio verde e pedonale perché si costruiranno edifici più alti.
 
Alle 21.40 si è passati alla fase delle domande.
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede come mai gli oneri primari a carico del privato siano passati da 2,3 milioni a 1,8 e se l'edificio pubblico sarà progettato tramite concorso.
IL consigliere VIGANO' (CP) chiede come mai 3 anni di ritardo, perché non sono scattate la sanzioni per il costruttore che non ha eseguito i lavori, perché il comune non ha utilizzato la fideiussione di 9,9 milioni e perché oggi la fideiussione  è ridotta  a 8,3 milioni, il comune poteva fare le opere pubbliche con quei denari.
 
IL consigliere BUBBA (PD) chiede se le opere pubbliche saranno portate avanti contemporaneamente alle private perché in via Buonarroti la piazza pubblica è ferma.
IL consigliere Marrazzo (PD) chiede come sarà distribuita l'edilizia convenzionata negli 8 palazzi.
 
L'assessore risponde che sono diminuiti gli oneri primari ma aumentati i secondari, comunque il privato deve fare tutto ciò che è stato definito in convenzione, quanto ai tre anni lui, non c'era e nessuna penale è scattata, comunque lui lavora così: penale, mora e poi utilizzo fideiussione, quest' ultima è diminuita perché sono diminuiti i volumi edificabili.
 
Alle 23 si è chiusa la fase delle domande e risposte e si aperta la fase di discussione generale.
La consigliera MANCUSO si diceva preoccupata per l'incremento abitativo e presentava un emendamento che chiedeva spazi definiti socio sanitario e centro ricreativo per attività sociali.
 
Il consigliere FAGLIA (CP) annunciava 21 emendamenti migliorativi e spiegava che il cotonificio Cederna ha fatto nascere il quartiere e grazie a 2 imprenditori illuminati  l'azienda aveva creato i servizi come l'asilo, la chiesa ecc, poi spiegava che l'aumento non sarà superiore a 750 persone .
 
A questo punto una lunga serie di interventi basati sul amarcord: sono nat,o ho vissuto, ricordo la fabbrica, sono emozionato, oggi il quartiere acquista un grande servizio e una sua rinascita, nel frattempo il SINDACO si diceva preoccupato aggirandosi tra i banchi della minoranza: ma l'oggetto lo vogliamo votare si o no?.
 
IL consigliere DALLA MUTA (AN/PDL) si diceva soddisfatto affermando che questo Pdl fermerà l'esodo delle giovani coppie, parlava in un aula in vacanza e chiedeva di essere ascoltato.
IL consigliere SCANAGATTI abbandonava l'aula affermando che è la maggioranza che non vuole votare l'oggetto.
Poi rientrava e spiegava che oggi si vota una variante al PdL, che tutto fu fatto dalla giunta FAGLIA come il PdL De Sanctis, poi annunciava un emendamento.
IL capogruppo GHEZZI, vista la mezzanotte, invitava gli iscritti della maggioranza a rinunciare, invito accolto.
 
Alle 24 l'Aula prendeva in esame gli emendamenti: 21 CP, 1 PD 1 MANCUSO.
L'assessore CLERICI studiava gli stessi e accoglieva l'emendamento del PD che chiedeva 250 mila € di spesa a cura del privato per il recupero degli immobili esistenti, accoglieva l'emendamento MANCUSO e  13 di CP.
IL consigliere FAGLIA ritirava 2 emendamenti, accettava la modifica chiesta dall'assessore su 5 emendamenti e uno lo trasformava in raccomandazione; gli emendamenti miglioravano la convenzione definendo meglio le questioni.

Alle 022 si votava: 31 presenti, 31 favorevoli .
*Una riflessione: dove c'era una fabbrica nascerà un museo del lavoro e altre case mentre in città le case vuote sono migliaia e sono 600 le famiglie che chiedono una casa, qui l'offerta  non si incontra con la domanda, prezzi troppo alti, grande contraddizione capitalistica*.
*In un PAESE dove la disoccupazione giovanile è al 30%, dove c'era una fabbrica si offrono palazzi e negozi* .
*Penso sia bene costruire un' azienda per pannelli solari o auto che si muovono ad energia solare.
Conclusione la Politica è sempre in ritardo , offre servizi quando il bisogno primario è il lavoro, credo che occorre cambiare marcia*.

Buone vacanze a tutti alla prossima cronaca del 6 settembre 2010 .

Armando
UNITI SI VINCE  



CONSIGLIO COMUNALE DEL 20 luglio 2010
Piano di lottizzazione DE SANCTIS
July 21, 2010 12:21 PM

Il consiglio di ieri sera è stato aperto dal consigliere BUBBA (PD) che lamenta il non intervento delle polizia municipale in via Piave: la notte i cittadini non riescono dormire causa il caos generato da gruppi di giovani, la centralina di telecom divelta è stata riparata, i cittadini non dormono ma possono telefonare.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) segnala all'assessore MANGONE il degrado che colpisce le piste ciclabili con rovi che impediscono il passaggio delle bici.
 
IL consigliere VIGANO, (CP) chiede lumi sulla determina che prevede la sistemazione di piazza Trento e Trieste - via Zavattari, la domanda è: cosa succede con il rientro del mercato?
Presenta poi una interpellanza che chiede di porre una targa in memoria delle 7 vittime uccise dall'esercito in piazza S.PAOLO il 07/06/1898 perché protestavano contro la tassa sul macinato.
 
La consigliera MANCUSO (FI/PDL) lamenta che sono mesi che chiede lo spostamento delle strisce pedonali in via MANZONI civico 33 perché poste davanti alla fermata del pullman, quando i bus sono fermi gli automobilisti non vedono attraversare i pedoni, per  la serie pericolo.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) si complimenta per una delibera di giunta che critica il taglio da parte del governo Berlusconi dei fondi per la biblioteca dei ciechi, critica che per il sottopassaggio ciclo pedonale il costo sia tutto a carico del comune, mentre con la scorsa amministrazione RFI era disponibile ad accollarsi la spesa per il 50%.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) si dice preoccupato per quello che sta avvenendo riguardo le infiltrazioni mafiose che vedono implicati anche politici, il consigliere si dichiara garantista ma invita alla massima vigilanza.
 
LA consigliera ROSSI (CP) fa la rassegna stampa di tutti politici che operano in Brianza indagati per infiltrazioni mafiose.
 
IL consigliere LONGONI (PD) segnala che la sperimentazione così non va perché deve fare una domanda all'assessore MANGONE che potrebbe rispondere in 2 minuti ma gli è impedito dal regolamento, la domanda è: i lavori presso la scuola GIOTTO a che punto sono?
 
IL PRESIDENTE risponde che nella conferenza dei capi gruppo verificheranno le modalità. *Costi della politica, comunico che ai capigruppo non viene più concesso il gettone durante la conferenza, un bel risparmio 77 € per 9 gruppi 6 di maggioranza 3 di minoranza per 2 o 3 riunioni mensili*.
 
IL consigliere MONGUZZI (FI/PDL) ritiene che la commissione antimafia chiesta dal centro sinistra in provincia non è la panacea di tutti i mali come confermato dal giudice MAPELLI, le notizie sono preoccupanti ma lasciamo che la magistratura faccia la sua parte.
 
Alle 21.09 si chiude la fase preliminare e si apre la deliberante: oggetto 139 - Piano di lottizzazione ex cotonificio Cederna.
IL consigliere BOSCARINO (UDC) chiede di invertire l'oggetto con il 138 - PdL DE SANCTIS.
Confronto con i capi gruppo, unici contrari CP perché i consiglieri erano preparati sull'oggetto calendarizzato, SCANAGATTI non pone problemi, GHEZZI chiede se l'opposizione è disponibile per tutte 2 le delibere, FAGLIA ricorda a GHEZZI che nella conferenza dei capigruppo era per il 139 mentre adesso ha cambiato idea, GHEZZI replica che il consiglio è sovrano.
VOTAZIONE: 27 favorevoli, 4 contrari (CP), odg invertito.
 
OGGETTO 138 - Adozione variante al piano di lottizzazione DE SANCTIS.
L'assessore CLERICI spiega che il PdL riguarda la nuova sede dei vigili urbani in via MARSALA, AGNESI, PACINOTTI, FERRARIS, la variante consiste inl una spesa maggiore a carico del privato pari 935 mila € per realizzare e adattare il complesso come un camera di sicurezza, un sottopalco, il rinforzo delle solette, la sistemazione degli infissi, la richiesta da parte del comando della polizia municipale di recintare il giardino e il cortile interno e lasciarlo in gestione alla polizia urbana.
IL cortile e il giardino hanno impegnato l'Aula per circa 2 ore: CP e PRC chiedevano che l'area fosse aperta al pubblico, il PD chiedeva una mediazione, la maggioranza proponeva un ODG che demandava alla giunta la decisione, CP presentava un raccomandazione e un odg che chiedevano che parte della piazza e il giardino siano a disposizione del pubblico e che non sia opportuno recintare intera piazza.
L'assessore CLERICI riteneva che il problema spettasse alla commissione paesaggio e edilizia, comunque proponeva un cancello aperto di giorno per permettere accesso al pubblico e chiuso di notte.
 
Altro quesito: come mai 3 anni di ritardo e cosa manca per terminare l'opera, il pdl è quasi finito e fu deliberato dalla giunta FAGLIA, oggi invece i pdl sono materia di consiglio *direi meglio*
L'assessore CLERICI rispondeva che per il ritardo bisogna rivolgersi ai suoi colleghi. *Devo dire che l'assessore CLERICI si sta comportando bene, speriamo lo faccia anche con la variante al PGT*.
L'assessore MANGONE dice che le cause erano tecniche e che solo il privato poteva sistemarle, per terminare l'opera mancano gli arredi, l'impianto di illuminazione, la ristrutturazione di un capannone; esiste un mutuo di 1,2 milioni più un altro finanziamento di 500 mila € da oneri di urbanizzazione.
L'assessore CLERICI  ricorda che in otto mesi l'opera può essere completata da parte del privato.
Votazione ODG della maggioranza: 33 presenti, 20 favorevoli, 13 astenuti (la minoranza).
ODG FAGLIA: 33 presenti, 11 favorevoli, 21 contrari, 1 astenuto, respinto.
Nelle dichiarazioni di voto si sono espressi tutti a favore, le forze di minoranza hanno ribadito che la scelta dei pdl porta beneficio e servizi alla città non come le licenze edilizie come via Valsugana e Magenta, il consigliere GHEZZI afferma la soddisfazione per la votazione del primo pdl piano attuattivo e conclude che quest 'anno è l'anno delle scelte urbanistiche.
VOTAZIONE: 33 PRESENTI, 33 FAVOREVOLI. 
Alle 0.16 tutti a casa, all'ultima cronaca di questa sera prima delle ferie estive, oggetto 139 - pdl ex cotonificio Cederna.  

Armando
UNITI SI VINCI
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 19 luglio 2010
Variazione del bilancio di previsione 2010
July 20, 2010 3:57 PM

IL consiglio di ieri sera si aperto con il ricordo di PAOLO BORSELLINO la consigliera MANCUSO (FI/PDL) ,neo finiana, ha ricordato che una delegazione di Generazione Italia Lombardia  ha posto una corona in ricordo presso il Tribunale di MILANO per ricordare i caduti per la legalità.
La consigliera ha concluso chiedendo un minuto di silenzio che l'Aula ha celebrato.
 
IL consigliere CIVATI (PD) per fatto personale si è scusato con l'Aula per il duro confronto avuto con l'assessore MANGONE due consigli fa, la tensione e il caldo portano a volte a far perdere le staffe e cadere nelle provocazioni.
 
IL consigliere BUBBA (PD) chiede giustizia perché durante il question time e mancata la terza fase e lui non ha potuto intervenire, chiede se è previsto un recupero.
IL presidente INGA risponde di no e che la seduta è stata la numero zero che con il presidente PETRUCCI della commissione ha già posto in essere le dovute modifiche.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC), presidente della commissione case comunali, comunica che a nome di tutta la commissione ha inviato una lettera a INGA per prorogare i termini della commissione fino a settembre, le tematiche sono ampie e 90 giorni non sono stati sufficienti, il presidente INGA risponde che la conferenza dei capi gruppo si è detta d'accordo a concedere la proroga.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) ringrazia l'assessore VILLA e il comandante dei vigili per la lotta contro la prostituzione che si annida nel quartiere S.FRUTTUOSO, venerdì un blitz della polizia locale ha realizzato dei risultati, poi lamenta che i mercatali non fanno la raccolta differenziata: dopo il mercato di giovedì nei contenitori dell'umido si è trovata della plastica, conclude invitando il comune di MONZA a non fare come il comune di MODENA che crea problemi alla ESSELUNGA rifiutandogli l'ampliamento di uno spazio commerciale, non facciamo come i comuni di centro sinistra *FALCE e CARRELLO non è piaciuto agli emiliani*.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) a proposito di MODENA ricorda la variante del prosciutto e varianti ESSELUNGA, presenterà una interpellanza in proposito, ricorda poi le sette vittime, donne e bambini, uccise in piazza S.PAOLO a MONZA per la rivolta del pane del 1898, c'era la fame e il generale BECCARIS diede piombo, UMBERTO 1°, il re ucciso a MONZA dall'anarchico BRESCI lodò il generale perché fece sparare sulla folla con i cannoni: a Milano oltre 100 morti.
Passati i 5 minuti il presidente è costretto a toglierli la parola, il consigliere fuori microfono annuncia la richiesta della posa di una targa per le sette vittime.
 
IL consigliere CIVATI (PD) riprende la questione del Museo degli Umiliati, museo che la giunta FAGLIA prevedeva multimediale con un respiro provinciale, mentre oggi mancano gli arredi e si pensa di trasferire il personale del Serrone, posizionare alcuni quadri in uno spazio non adeguato *la cultura a MONZA arranca*.
 
LA consigliera MANCUSO (FI/PDL) non si sente di ringraziare nessuno e denuncia incuria e abbandono del giardino sito sopra il parcheggio interrato di via Luca della Robbia, chiede di tagliare almeno l'erba alta oltre il metro.
 
IL consigliere MONGUZZI (FI/PDL) chiede notizie sul perché i lavori della ciclabile di via BUONARROTI sono fermi, la situazione del tunnel industrie/Buonarroti che pare fermo, segnala che i nuovi sacchetti per l'umido non valgono nulla.
 
IL consigliere BUBBA (PD) denuncia per l'ennesima volta la situazione di via PIAVE dove la notte non è possibile dormire causa schiamazzi e di giorno arrivano glia ausiliari della sosta per fare cassa con le multe, i cittadini si sentono presi per i fondelli.
 
LA consigliera ROSSI (CP) denuncia le puzze del depuratore di S.ROCCO, problema ancora irrisolto e si rivolge al sindaco perché dopo anni imponga una soluzione.
 
IL consigliere TOGNINI (Lega) spiega l'evoluzione del Museo degli Umiliati.
 
ALLE 21.27 L'aula prende in esame l'oggetto 137 - Variazione del bilancio di previsione 2010 e triennale.
L'assessore MELORO spiega che dall'avanzo di amministrazione di circa 7 milioni verranno prelevati 3 milioni per bonificare il cimitero maggiore da una discarica e la costruzione di nuovi campi con la ricostruzione delle mura di cinta, altri 119 mila € saranno appostati per la società veicolo che dovrà gestire le cartolarizzazioni, cifra che permette di non nominare il collegio sindacale dato che da 120 mila € scatta l'obbligo.
L'assessore ANTONICELLI spiega che per il cimitero è previsto anche il forno crematorio costruito con finanza di progetto da un privato.
La minoranza ritiene giusto l'intervento sul cimitero mentre contesta la cifra per la cartolarizzazione.
La consigliera ROSSI (CP) presenta un emendamento che chiede di stralciare la voce di 119 mila €.
Votazione: 17 contrari, 16 favorevoli, dato che PD, CP e PRC erano presenti in 12 ci sono stati 4 voti della maggioranza *fuori microfono si è sentito “ma che c---o avete votato, se in aula la minoranza fosse stata presente con i suoi 14 consiglieri la maggioranza andava sotto”, peccato*.
IL consigliere Scanagatti presentava un odg che impegna la giunta a costituire una commissione speciale sul cimitero, il capo grippo GHEZZI esprime parere favorevole e spiega che il 17 a 16 è stato un errore di interpretazione.
Votazione: 33 presenti, 33 favorevoli.
Dichiarazioni di voto, la minoranza muta dichiara voto di astensione considerando  l'intervento sul cimitero  positivo ma negativa la posta di 119 mila € per la società veicolo.
Votazione: 23 a favore, 12 astenuti.
 
Alle ore  23.20 aula prende in esame l'Oggetto 136 - Ampliamento della residenza sanitaria  assistenziale della S.VINCENZO sita in viale Cesare Battisti.
L'assessore BONESCHI spiega che l'ampliamento è motivato dalla necessità di assistere meglio i pazienti in stato vegetativo, assistenza da sempre garantita dalla SRL S.PIETRO.
La minoranza approva l'intervento e ricorda che è anche previsto nel PGT; votazione: 33 presenti, 33 favorevoli, alle ore 0.15 tutti a casa.
Alla prossima cronaca di questa ser, odg Piano di lottizzazione ex cotonificio CEDERNA, lavoro proposto dalla GIUNTA FAGLIA fermo da 3 anni e ripreso dall'assessore CLERICI.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 15 luglio 2010
"Question Time"
July 16, 2010 3:47 PM

IL QUESTION TIME come è stato impostato non funziona, ieri sera la seduta, detta sistematica, che sarà a cadenza mensile, ha trattato temi posti nei mesi scorsi e quindi di scarso interesse, altra problematica è l'organizzazione divisa in tre fasi.
La prima fase permette al SINDACO agli ASSESSORI comunicazioni di 5 minuti, replica del consigliere di 5 minuti, controreplica per oggetto per 5 minuti ciascuno esempio.
Seconda fase gli assessori rispondono alle interpellanze che vogliono quindi decidono loro a cosa rispondere anche qui 5 minuti replica 5 minuti controreplica di 5 minuti.
Terza fase organizzata come la vecchia fase preliminare: 15 minuti più 5 minuti per il consigliere, senza replica dell'assesore.
 
Ieri sera erano presenti tutti gli assessori tranne ROMANI, la terza fase non si è svolta per motivi di tempo. 
La serata si è conclusa con accuse e contro accuse: il consigliere BUBBA (PD) riteneva l'esperimento uno schifo, la maggioranza criticava il numero legale non garantito dall'opposizione: ieri la minoranza è stata presente in ranghi ridotti, alla fine serata erano in aula solo 3 consiglieri del PD e 3 di CP, 6 su 14, proprio pochini.
 
Il SINDACO ha comunicato che l'OSPEDALE non è da abbattere ma basta una manutenzione dei piloni e che verrà costruita una nuova ala alberghiera sul parcheggio antistante l'entrata, non è prevista la sede dell' ASL, il SINDACO poi si dice d'accordo di istituire una COMMISSIONE ANTIMAFIA dopo gli arresti in Brianza, esiste un odg FAGLIA votato ad unanimità, il bando della VILLA REALE va avanti perché non si possono cambiare le cose in corsa.
MILANO ha aderito al consorzio pagando i debiti, come comunicato da MAFFE': 924 mila € per gli anni pregressi  e 124 mila € per il 2009, partita corrente, mentre stanno trattando per i 5 milioni in conto capitale perché Milano accampa la scusa di non essere stata avvisata, altra risposta: le sopraelevate,  con l'ultima convenzione SIAS ha ottenuto di non abbatterle più, ma deve presentare un progetto di ristrutturazione.
L'assessore BONESCHI ringrazia per l'aiuto per i giochi SPECIAL OLIMPYCS e ricorda al consigliere ADAMO che l'assessore Arbizzoni non è intervenuto perché era già intervenuto per il comune il sindaco, prima gli atleti come impone il protocollo olimpico, Adamo sostiene che l'assessore Arbizzoni doveva intervenire per MONZA.
L'assessore BALDONI prosegue con una serie di annunci sul POLO UNIVERSITARIO, la consigliera COLOMBO (CP) gli ricorda i 9 milioni che UE doveva  stanziare per eccellenze sanitarie universitarie, BALDONI afferma che lui di denari non mai parlato e che occorrono i progetti, la COLOMBO  ricorda che i fondi europei erano stati annunciati per convincere della validità del polo, purtroppo è un altra scatola vuota, siamo fermi a Trescore Balneario.
 
L'assessore MELORO comunica gli effetti della manovra TREMONTI sul comune di MONZA, comune virtuoso e non premiato, si spera che venga riconosciuto virtuoso nel il prossimo incontro ANCI e MINISTRO.
ELENCO DEI TAGLI: 80% in meno per le consulenze, 80% in meno per la cultura, 80% in meno per convegni e sponsorizzazioni, 80% in meno per acquisto mezzi, taglio trasferimenti di 3,5 milioni per il 2011 e di 7,1 milioni per il 2012, blocco degli assunzioni, peggioramento per chi sfora il patto di stabilità, notizia positiva il catasto verrà gestito dai comuni che potranno verificare l'evasione fiscale incassando il 30% delle cifre recuperate.
 
I consiglieri ASCRIZZI (PRC) e MONTALBANO (PD) replicano che questo governo sta strozzando le autonomie locali.
 
Sulla VILLA REALE la consigliera COLOMBO (CP) chiede che fine faranno l'ISA e il MUSEO ETNOLOGICO , il SINDACO risponde che ISA sorgerà sull'area ex IV novembre a carico, della provincia MB, il MUSEO ETNOLOGICO presso l'ex cotonificio Cederna. 
 
Alle 23.10 si passa alla seconda fase dove gli assessori rispondono alle interpellanze che vogliono.
L'assessore BONESHI afferma che a 3 interpellanze ha già risposto e ne cita solo il numero, la stampa e il pubblico non capiscono nulla, per la 4° arriverà la risposta.
IL PRESIDENTE invita a citare anche il titolo, il consigliere VIGANO' (CP) si dice insoddisfatto per le risposte perché evasive e le ripresenterà.
 
L'assessore GARGANTINI risponde alla interpellanza spiegando il regolamento per occupare il suolo pubblico, le modalità del diniego sono se lo spazio è già prenotato oppure, come per l'Arengario e piazza ROMA, sono spazi che decide la GIUNTA, la consigliera COLOMBO (CP) ricorda che Emergency chiese lo spazio mesi prima e non ebbe nessuna risposta.
L'assessore risponde poi ad un altra interpellanza che chiedeva di utilizzare le confezioni alimentare prima che scadessero per aiutare le famiglie in crisi economica.
L'assessore spiega che la distribuzione passa direttamente questi alimenti al banco alimentare.
Il consigliere FAGLIA (CP) chiede perché Gargantini non risponde alla interpellanza dal titolo piazza Citterio o piazza Tamoil come sapete c'è un distributore di benzina vicino ad una scuola che secondo le norme dovrebbe essere spostato.
 
L'assessore al personale e cultura DI LIO ricorda che la manovra del governo taglia la spesa per il personale ai comuni che superano del 50% la spesa corrente, MONZA è al 27% e ha un dipendente comunale ogni 115 abitanti, numeri che mostrano quanto sia virtuoso il comune, per quanto riguarda cultura e sponsorizzazioni si dice preoccupato per i tagli.
Alla interpellanza sulla PINACOTECA fatta dai consiglieri COLOMBO e VIGANÒ (CP), unica forza politica che ha preparato le richieste, risponde l'assessore CLERICI che afferma che il piano attuativo della giunta FAGLIA verrà ripreso e la pinacoteca sorgerà alla PASTORI CASANOVA, come pure il museo etnologico presso l'ex cotonificio CEDERNA.
 
Il consigliere VIGANÒ (CP) si dice soddisfatto per queste conferme ma è assurdo aver perso 3 anni causa l'ex assessore che non c'è ROMANI, per quanto riguarda il cotonificio Cederna anche CL per fortuna il 20% di housing sociale è stato ripristinato .
IL presidente INGA comunica che il sindaco ROMANI non c'è; la minoranza “Lapsus freudiano”.
 
IL consigliere CIVATI (PD) chiede costi e quando verrà ridotto l'eco mostro ricordando le responsabilità della giunta Mariani che ha rinunciato al ricorso che prevedeva la diminuzione di 4 piani come deciso dalla giunta FAGLIA.
L'assessore CLERICI risponde che i piani saranno 2 e che stanno studiando i costi perché alla proprietà verrà concesso un altra area per edificare, studiare i costi per spendere il meno possibile *MARIANI che disastro*.
 
L'assessore MANGONE risponde in modo preciso sulla edilizia scolastica: le scuole che erano quasi tutte senza certificazione antincendio (solo 2 su 36), con il suo assessorato si sta adeguando il tutto, tutte le scuole avranno le planimetrie con indicato le vie di evacuazione.
La consigliera COLOMBO E (CP) chiede dei problemi dell'amianto delle scuole BELLINI e CITTERIO l'assessore risponde che la commissione tecnica ha stabilito come intervenire, si dispiace con il consigliere DALLA MUTA sulla sistemazione di 2 aule dell'ISA ma purtroppo tutto è pronto ma manca l'ok della tesoreria, manca la copertura economica perché gli oneri di urbanizzazione sono per ora inferiori al previsto *il mercato costruisce meno rispetto al previsto dal bilancio, meno entrate*.
 
MAFFE' anche lui risponde alla consigliera COLOMBO che la statua dello scrittore nel parco è in decadenza perché mancano i denari per la manutenzione.
 
La serata si è conclusa con un confronto duro tra minoranza e opposizione: così il question time non va; la lista CITTA' PERSONE si è dichiarata insoddisfatta, risposte evasive, senza dati, risposte solo ad interpellanze che scelgono gli assessori, mentre PD e PRC non hanno fatto una grande figura: nessuna richiesta di risposte e molte assenze, *l'opposizione così non va lontano, la maggioranza va avanti come un rullo compressore, settimana prossima, 3 consigli di seguito lunedì ,martedì, mercoledì,si parla anche di giovedi*.
*Con la nuova sperimentazione bloccano la fase preliminare , spuntando l'ostruzionismo che contro certe delibere tipo la cartolarizzazione e la prossima variante PRG andrebbe sostenuto, ma siamo già tutti in vacanza e così vince il centrodestra*. 

Alle ore 0.30 quei pochi consiglieri rimasti hanno ascoltato la chiusura della sessione decretata dal presidente, poi per 10 minuti i consiglieri FAGLIA, BUBBA, MONTALBANO hanno espresso il loro dissenso, alle 0.40 tutti a casa.
Alla prossima cronaca di lunedì 19 oggetto 137 - variazione di bilancio *ripeto il centrodestra ha fretta perché bisogna tagliare e trovare risorse per far quadrare il bilancio, GRAZIE TREMONTI che toglie ai poveri e salvaguarda i ricchi*.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 8, 12 e 13 luglio 2010
"Finanza creativa"
July 09, 2010 3:21 PM

Il consiglio di ieri sera ha preso in esame una delibera secondo me molto preoccupante: l'oggetto 135 - Approvazione degli indirizzi per la realizzazione di un'operazione di cartolarizzazione immobiliare attraverso una società unipersonale RSL  secondo DL 310/2001 convertito in legge 410/2010.
Si tratta di una operazione finanziaria che tende a valorizzare alcune proprietà comunale trasformandole da agricole o destinate a servizi in residenziali: il Comune attraverso un mutuo incassa subito i denari da un istituto di credito vincitore di un bando, per poi, una volta venduta la proprietà, rimborsare il mutuo.
Una operazione di finanza creativa che moltiplica i valori delle proprietà con la mutazione di destinazione d'uso da agricolo a residenziale attraverso la variante del PGT.
Il comune incasserà 36 milioni, valore secondo PGT vigente, partendo da un valore di inventario di 13 milioni, ma che potranno lievitare dopo la variazione del PGT a 139 milioni con una plusvalenza di 102 milioni,sembra un operazione che moltiplica i pani e i pesci di divina memoria.

La serata si aperta con la denuncia del consigliere BOSCARINO (UDC) che segnala lo stato di degrado del parcheggio in via SAVONAROLA.
IL consigliere GHEZZI  (FI/PDL) si complimenta con la giunta per aver deliberato il progetto del sopra tunnel di viale Lombardia e di aver raggiunto un accordo con ANAS, complimenti anche per l'assessore BONESCHI per lo Special Olympics, ai complimenti si associavano anche i consiglieri TOGNINI (Lega) e MONGUZZI (FI/PDL) quest'ultimo segnalava le difficoltà che hanno gli operatori per iscriversi all'albo fornitori del comune a causa della documentazione pesante e burocratica e con parti errate (non compare ancora la provincia MB).
 
IL consigliere BUBBA (PD) segnala la rottura del condizionatore d'aria alla circoscrizione 3, denuncia le difficoltà delle famiglie affidatarie che si sentono abbandonate, l'ultimo finanziamento che promuoveva affido è del 2005 ed è scaduto, in un periodo dove le problematiche sono aumentate.
 
La consigliera ROSSI (CP) denuncia che i disabili non possono ancora accedere alla stazione ferroviaria a causa dell'ascensore ancora non funzionante, chiede quali provvedimenti intenda assumere l' amministrazione per salvaguardare le risorse idriche *con la cementificazione la falda si impoverisce e si abbassa, continuando così avremo seri problemi idrici*.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) si lamenta della nuova gestione dell'aula: in 5 minuti si può dire poco, poi lamenta la continua assenza degli assessori e domanda se il sindaco ne ha ridotti, chiede poi quando finiranno i lavori di via AROSIO perché il traffico su corso MILANO è insopportabile.
 
IL consigliere CIVATI (PD) ringrazia il compagno GABETTA per gli assessori assenti, poi chiede una risposta sull'ecomostro che, a quanto pare, non si abbatte più, la giunta pare il general tentenna abbattere o non abbattere 2 piani.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) chiede che fine ha fatto il tunnel GENTILE-BORGAZZI di S.ROCCO,sembra che l'amministrazione non voglia più aprire questa importante via di comunicazione tra S.ALESSANDRO e CASIGNOLO.
Pare che i motivi siano tecnici, il consigliere afferma che esiste un progetto definitivo con copertura di circa 825 mila €  che ha studiato tutte le problematiche tecniche.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) segnala la discarica abusiva alle cave Rocca, chiede chi ha sponsorizzato mediaset al MAPELLI, interpellanza fatta oltre un mese fa e attende una risposta, la legge impone una risposta, chiede se il comune sponsorizzerà ancora il meeting di Rimini di CL, bene sarebbe che gli assessori ci vadano a proprie spese, conclude portando la solidarietà al sergente SHALIT prigioniero da 4 anni dei terroristi di HAMAS *ricordo che i terroristi di HAMAS sono stati eletti dal popolo palestinese usano i Kassam contro gli F16 ABRAMS israeliani che sparano bombe al fosforo, lo scorso gennaio oltre 960 vittime civili palestinesi*.
 
la consigliera COLOMBO E (CP) denuncia i rodei automobilistici e motociclistici di notte in viale STUCCHI: rumore, corse notturne, chi ha autorizzato tutto questo? Rumore, pericoli, inquinamento, si parla di oltre 200 auto, alle lamentele dei cittadini nessuno pone rimedio, altra interpellanza sul perché il comune ha ceduto le azioni CTNM dopo il conferimento del ramo di azienda TPM a NET *Monza non possiede più un servizio pubblico di trasporto*. Conclude con una interpellanza che chiede il perché di una determina che prevede 59 mila € per la sistemazione dei BOSCHETTI REALI, si domanda: è una manutenzione parziale? La amministrazione ha rinunciato al parcheggio interrato in piazza CITTERIO che prevede un impegno di 10 milioni € come da piano opere pubbliche ?.
Invita a rispettare il PGT che prevede la chiusura al traffico di via BOCCACCIO per eliminare la cesura tra VILLA e BOSCHETTI *CP è contraria al parcheggio di piazza CITTERIO perché irrealizzabile per i vincoli delle belle arti e chiede di realizzare, come da progetto CARBONARA, un parcheggio interrato nei pressi della Villa e l'interramento di via BOCACCIO".
 
IL consigliere VIGANO' (CP) denuncia i problemi che avranno gli studenti dell'HENSEMBERGER quando verrà aperto il cantiere di via MAGENTA, un altro ecomostro su un campo da calcio, l'ASL ha dato il benestare alla costruzione sbagliando, poi conclude leggendo un lungo titolo di una interpellanza sull' ospedale vecchio, le interpellanze di VIGANO' hanno un oggetto e un titolo, il presidente INGA dopo 5 minuti e pochi secondi toglie la parola, scambio di accuse, urla e VIGANO' abbandona aula.
 
IL SINDACO risponde a GABETTA su via AROSIO spiegando che i lavori sono lunghi e complessi ma finiranno entro LUGLIO, sulla stampa sono uscite certe foto con pescatori e papere, sono stupidate perché l'impianto fognario deve passare sotto la ferrovia.
ECO MOSTRO: smentisce le notizie di stampa stiamo attendendo i conti ma siamo per ridurre di 2 piani.
GENTILE/BORGAZZI sempre pronto a un confronto come fatto con la circoscrizione 3 per risolvere i problemi di viabilità di S.ALESSANDRO.
La nuova organizzazione del consiglio gli sembra vada bene “siamo l'unico consiglio con la question time”. Per il meeting di CL sindaco e assessori hanno pagato di tasca propria
 
IL consigliere FAGLIA (CP) critica l'atteggiamento del presidente per aver tolto la parola a VIGANO', ricorda che la sperimentazione verrà verificata e approvata ma molto dipende da come verrà gestita l'Aula, il PRESIDENTE replica scusandosi ma che i titoli a volte superano i testi, poi risponde che il sindaco è intervenuto ma come detto dal consigliere LONGONI doveva intervenire per primo per dare diritto di replica, il presidente si impegna a sistemare questo aspetto chiedendo ai consiglieri che volevano replicare di aspettare la conferenza dei capi gruppo, CIVATI accoglie l'invito ma non felicemente.
FAGLIA riprende il sindaco ricordando che orami l'ecomostro è finito, poi ricorda che il presidente della Provincia ALLEVI ha criticato la eccessiva cementificazione della BRIANZA ma, sindaco, perché non ascolta la PROVINCIA, la variante cementifica.
 
IL consigliere LONGONI (PD) denuncia che alla piattaforma ecologica qualcuno con la divisa della ditta Sangalli porta fuori e fa commercio di materiale con degli apecar.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) invita per il granpremio ad ispirarsi alla organizzazione degli,special olympics superando i problemi viabilistici e le 60 multe lasciate sul piazzale del maestoso.
 
Alle 21.53 l'Aula prende in esame l'oggetto 135  - CARTOLARIZZAZIONE *Di Tremontiana memoria, detta anche finanza creativa*.
L'assessore BONESCHI ricorda che la legge prevede questa possibilità che consiste nel creare una società srl unipersonale con capitale di 119 mila € di proprietà al 100% del Comune  che farà un bando di gara per assegnare a un istituto di credito il compito di accedere a un mutuo che poi verrà estinto con la vendita di proprietà comunali che sono la FOSSATI LAMPERTI, l'area TPM, 2 aree di via ADDA, 2 aree della cascina S.BERNARDO, aree industriali di via ERCOLANO via NIEVO NORD e NIEVO SUD, questo sistema è stato applicato anche a VENEZIA e TORINO. la cartolarizzazione dopo la variante del PGT porterà ad una grande valorizzazione.
L'assessore MELORO ha ricordato che è una operazione finanziaria che possiede rischi ma che la scelta di attenersi al valore iniziale prudente di 36 milioni darà la possibilità di reperire risorse per portare a termine le opere pubbliche previste nel piano triennale, in un momento di crisi è una possibilità per reperire risorse.
Qui si aperta la fase delle domande e risposte, il centro sinistra chiedeva perché questa scelta, cosa ci sta dietro, perché non accedere alle alienazioni oppure al Project financing, il consigliere MARRAZZO (PD) chiede: “ma se avete 40 milioni in cassa che non potete spendere perché il patto di stabilità non lo consente, cosa ne farete di altri 36 milioni che non potrete spendere?”
Ma le domande più chiara le ha fatta il consigliere GABETTA (FI/PDL): primo alla FOSSATI LAMPERTI dovevano sorgere case HOUSING a canone sociale, perché avete cambiato idea? Secondo, se acquisite cento come mutuo e poi dato la crisi vendete a 60 chi paga i 40 che mancano? *Io credo che saranno i cittadini*.
FAGLIA: ma quanto costa la gestione? Risposta sarà sempre a carico del comune, e poi la legge dà vantaggi fiscali.
LONGONI: ma TORINO con 900 mila abitanti ha pensato di cartolarizzare 79 milioni €, MONZA con 120 mila 36 milioni.
Alle critiche di FAGLIA che ricordava la finanza spazzatura che ha messo MILANO nei debiti, l'assessore MELORO ricorda che qui ci sono delle proprietà.
L'assessore ANTONICELLI risponde che il governo ha messo a disposizione 2,6 milioni per HOUSING SOCIALE e spera che la giunta non venda la FOSSATI LAMPERTI, come previsto dallo statuto, la società con un unico AD senza compenso, prima di vendere deve avere il consenso dalla GIUNTA *560 cittadini monzesi attendono una casa a canone sociale speriamo in bene*.
Molti  consiglieri si sono iscritti per fare domande e attendono risposte a questo punto il consigliere RIBOLDI ha chiesto con una mozione di spostare il termine della presentazione degli emendamenti da lunedì 12 ore 12 a martedì 13 ore 1, votazione: 9 favorevoli, 15 contrari .
La maggioranza ha fretta, sono calendarizzati consigli lunedì e martedi  ad oltranza *qui inizia la vendita dei gioielli di famiglia che porterà alla cementificazione: o i cittadini si svegliano, se no dobbiamo sperare in ALLEVI, ieri mancavano ben 5 consiglieri di minoranza*.
Alle 015 tutti casa, alla prossima cronaca di lunedì 12: oggetto 135 - Cartolarizazzione *detta anche finanza creativa*.

Armando
UNITI SI VINCE

CONSIGLIO COMUNALE DEL 12 luglio 2010
July 13, 2010 3:25 PM

IL consiglio comunale è stato aperto con un annuncio del presidente INGA sulla fase preliminare:
per evitare spiacevoli interruzioni agli interventi dei consiglieri, ha comunicato che avviserà dopo 4 minuti e mezzo con un suono di campanella che il tempo sta per scadere.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) ricorda che il 12 luglio è il 64° anniversario della fucilazione dei 67 martiri di FOSSOLI CARPI, campo di concentramento nazifascista, tra questi martiri 5 monzesi: GAMBACORTI PASSERINI, AROSIO, GUARENTI, PRINA, MESSA.
Nel pomeriggio l'ANPI ha deposto una corona sulla lapide di ANTONIO GAMBACORTI PASSERINI, il consigliere ha definito questi martiri eroi di libertà, il consigliere TOGNINI (Lega) si è accomunato al ricordo.
 
La consigliera MANCUSO (FI/PDL), neo rappresentante dei finiani, ha chiesto come mai i grillini domenica erano all'interno del Parco con un gazebo, visto che, secondo il regolamento, nel Parco non si possono installare dei gazebo di forze politiche, il consigliere RIBOLDI segnala che i GRILLI abitano nel parco.
 
IL consigliere PETRUCCI (MIDA) presenta una interpellanza sulla pericolosità viabilista di via GRAMSCI, i pedoni non sono più protetti dai paletti, tolti e non più ripristinati, dopo lavori stradali.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) lamenta la mancanza degli assessori e quindi ritiene scorretto che noi consiglieri siamo qui senza aria condizionata *i tecnici stavano tentando di ripristinarla, obiettivo raggiunto dopo 20 minuti* poi rivolgendosi al presidente  afferma che dire le cose a lui  è come dirle a nessuno.
IL PRESIDENTE replica che lui prende nota e segnala agli assessori assenti .
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) segnala che il fustigatore VIGANO' con il suo carpino copre completamente la palina della fermata del bus Z204 di via Bellini, il regolamento prevede che le piante devono stare all'interno dei recinti privati.
Per fatto personale VIGANO' (CP) ricorda che le piante si potano a settembre, la prossima volta VIMERCATI può suonare al campanello, gli offrirà un caffè, una forbice e una scala per tagliare le foglie e in futuro controllerà se la famiglia VIMERCATI  smaltisce  i rifiuti correttamente.
 
I consiglieri CIVATI (PD) e VIGANO' (CP) riprendono la denuncia del preside dell'HENSEMBERGER che chiede di sospendere i lavori agli Artigianelli per l'anno scolastico 2011/2012 e trasferire i corsi in via BERCHET.
Non è possibile fare scuola in mezzo a un cantiere, come sapete in mezzo a tante case su un ex campo di calcio sorgerà un palazzo di cento alloggi in un sito già congestionato *allucinante* assai più grave il fatto che il preside ha invitato il comune e la provincia e si è presentata solo la provincia.
IL consigliere Viganò (CP) ha denunciato il ritardo di 3 anni per il canile spostato  quando tutto era pronto per il restauro, progetto rifatto, gare sospesa, ma chi paga tutto questo chiede rivolgendosi al vice segretario comunale.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) denuncia che la fretta di deliberare in modo blindato il comitato in difesa del autodromo non ha sortito nulla perché tutto si arenato per mancanza di un notaio, se la provincia ce lo diceva indicavamo noi il notaio.
Altro fatto grave: la Casa degli Umiliati dove si ferma tutto per mancanza di arredi.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) ritiene assurdo fermare il museo degli Umiliati perché mancano i denari per i mobili, ridicolo appellarsi ai mobilieri per ottenere i mobili, si trovino i denari tagliando gli sprechi, tipo aver fatto dei rosoni in via V. Emanuele.
Poi le priorità a MONZA non le deve dare il presidente della Camera di commercio che afferma che prima la VILLA REALE poi gli UMILIATI.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) chiede la sistemazione della area cani di Cederna.
IL consigliere MONTALABANO(PD) chiede se tutto è pronto per il question time di giovedì e se è stato distribuito l'elenco elle interpellanze inevase, il PRESIDENTE risponde di si.
IL consigliere LONGONI (PD) segnala che i tagli ai comuni che la manovra del governo si appresta a compiere causerà dei gravi problemi economici.
 
IL consigliera BUBBA (PD) segnala che in via Solferino esistono cartelli con USSL 64, sostituita nel 1964 con USL 29, poi sostituita nel 1998 con ASL3, oggi esiste l' ASL MB.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) segnala che è stata rilasciata una concessione edilizia in zona R4 R3 esondazione e il comune ha costruito un muro di protezione a carico della collettività.
Conclude affermando che in fase di variante PGT staremo molto attenti *pare che il sito sia in zona via BOCCACCIO*.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) chiede che i distributori AGAM di acqua minerale siano installati in tutte le circoscrizioni, conclude invitando il sindaco a chiudere gli enti inutili dato che dobbiamo tirare la cinghia.
 
LE consigliere ROSSI e COLOMBO E (CP) segnalano il livello di produttività della giunta, report consegnato alla consigliera COLOMBO: l'assessore ROMANI è dato per assente 76 sedute su 90.
LA consigliera COLOMBO chiede di rendere il sito del comune più accessibile: per leggere le delibere del comune i cittadini devono conoscerne il numero altrimenti non possono accedere, basterebbe cliccare per argomenti: esempio Villa Reale e subito dovrebbero comparire tutte le delibere in oggetto.
 
Alle 21.50 Aula prende in esame l'oggetto 135 - CARTOLARIZZAZIONI - domande e risposte.   

IL consigliere CIVATI (PD) chiede se il consulente studio  VITO ANTONIO POTENZA è iscritto alla PDL e assessore al bilancio di Seregno, quali i costi , risposta affermativa: ha vinto la gara di appalto e all'interno del comune non esistono professionalità simili.
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) invita a non vendere la FOSSATI LAMPERTI per housing sociale.
l' amministratore unico che può essere assessore o consigliere, quindi senza costi, è previsto che può essere esterno e quindi quanto può costare, quanto di questo denaro verrà impegnato nella partita corrente.
LA consigliera COLOMBO E (CP) le cartolarizzazioni valgono anche per beni indisponibili.
IL consigliere BUBBA (PD) a quanto ammonta il fabbisogno cassa
L'assessore BONESCHI: vantaggi fiscali il 10% più la tassa di registro a carico dell'acquirente, non è soggetta a IRPEF e IRAP, costi contenuti 25 mila €, dott POTENZA 2500  €, la FOSSATI LAMPERTI la giunta decide se venderla oppure no, la società deve sempre rispondere alla giunta.
Lassessore MELORO: una parte della vendita può essere utilizzata per la partita corrente solo per equilibri di bilancio.
TECNICO: le proprietà vincolate possono essere cartolarizzate ma con appresso i vincoli ambientali. *Purtroppo  la manovra del governo prevede di  far decadere anche i vincoli ambientali*.
IL consigliere RIBOLDI (PD) chiede che gli venga risposto sulla Corte dei conti che pare che non debba essere allertata.
 
Alle ore 22.30 discussione generale.
IL consigliere ASRCIZZI (PRC) afferma che la giunta viaggia senza progetto e presenta un emendamento che chiede di non alienare la FOSSATI LAMPERTI e l'area TPM.
 
IL SINDACO replica che non è vero che non abbiamo progetti: solo la VILLA REALE e la villa CRIVELLI, sede attuale della GF, sono grandi progetti, se avessimo 500 milioni una qualsiasi giunta in una giornata li spenderebbe basta  guardare i marciapiedi e le fogne ecc. Il patto di stabilità  ci blocca, dalla minoranza si chiede ma il governo amico che fa? Conclude che per  lo housing sociale la   giunta è tutta d'accordo.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) esprime dubbi sulle cartolarizzazioni.
 
IL consigliere LONGONI (PD) qui avete sbagliato a fare il bilancio di previsione avete fallito sulle alienazioni, Marrazzo sono beni pubblici.
IL consigliere FAGLIA (CP) con un appello accorato afferma: non svendiamo il patrimonio pubblico offerto dai privati per aiutare i poveri, in questo momento di crisi tiriamo la cinghia, ma non svendiamo gli immobili che diventando da agricoli a residenziali è il comune che specula, dobbiamo fermare la deriva e la decadenza del nostro Paese, il governo vuole far costruire sulle  aree    protette si superano le DIA dichiarazione di inizio attività, ognuno potrà costruire dove desidera, utilizziamo i fondi europei, vendete lo stabile di via  Reginaldo Giuliani, riduciamo le opere pubbliche, che senso ha prevedere 100 milioni per poi spenderne meno di 30, attenzione che in un periodo di crisi chi ha liquidità compra e offre illusioni come è successo a MILANO che con swap oggi è indebitato, non svendiamo il nostro patrimonio. *Appello accorato ma  inascoltato*.
I consiglieri COLOMBO A e VIMERCATI (Lega) con una raccomandazione chiedono di valorizzare la cassa, 40 milioni, con una gestione più redditizia.

Alle ore 0.22 tutti a casa, alla prossima  cronaca di questa sera: ancora l'oggetto 135, seduta ad oltranza fino ad esaurimento oggetto.
Sarà una lunga seduta, le minoranze hanno preparato gli    emendamenti:    22 il PD,1 il PRC, 25 CP: tutti tentano di limitare i danni *vedo una maggioranza decisa a portare a casa l'oggetto, temo che siamo alla canna del gas se si vendono i gioielli  di famiglia, mi correggo: senza      gas, perché anche AGAM non è tutta nostra*.

Armando
UNITI SI VINCE

CONSIGLIO COMUNALE DEL 13 luglio 2010
July 14, 2010 1:08 PM

Questa mattina alle ore 2.05 l'Aula ha votato la delibera N° 135 - Cartolarizzazione degli immobili comunali tramite una società veicolo SRL con unico socio il comune e un unico AD.
Presenti 33, favorevoli 24 - centro destra, contrari 9 - centro sinistra.
Per la maggioranza una scelta giusta che porta circa 36 milioni per realizzare opere pubbliche.
Per la minoranza una operazione di svendita dei beni collettivi senza un progetto.
Unica nota positiva  il voto ad una unanimità dell'odg ASCRIZZI appoggiato anche dal consigliere GABETTA e dall'assessore Antonicelli,che impegna la giunta a non cartolarizzare la FOSSATI LAMPERTI fino al 15 gennaio 2011, tempo necessario per varare il progetto di housing sociale, case ad canone sociale sull'area, il governo ha stanziato le risorse, se il comune realizza il progetto la FOSSATI LAMPERTI non sarà ceduta ai privati ma resterà pubblica. 
L'oggetto ha visto la presentazione di 51 emendamenti: 1 del PRC trasformato in raccomandazione che chiedeva la non vendita della FOSSATI LAMPERTI, uno simile del consigliere GABETTA (FI/PDL) trasformato in raccomandazione poi diventato ODG.
22 del PD, accolti 2.
27 di CP, accolti 7; gli accolti erano tutti emendamenti che sistemavano il lessico, bocciati quelli che chiedevano di non cartolarizzare le aree agricole di via Adda, bocciati quelli che chiedevano di coinvolgere le circoscrizioni, bocciati tutti quelli che chiedevano che il consiglio comunale potesse essere informato, bocciati quelli che limitavano i poteri della società veicolo chiamata pericolo da alcuni consiglieri di opposizione, in particolare di emettere titoli e altre attività finanziarie.
IL consigliere FAGLIA (CP) su questa questione ha fatto una dura battaglia in un'aula sorda perché tentava di far intendere ai consiglieri che emettere titoli può portare a ripetere esperienze funeste dal punto di vista finanziario come i titoli salciccia che hanno messo in crisi il mondo in una voragine di debiti.
Sulla votazione dell'ultimo emendamento di CP che chiedeva di non cartolarizzare la Fossati Lamperti , in aula è scoppiato un confronto duro tra maggioranza e opposizione, la segretaria comunale affermava che l'emendamento non andava votato perché uguale a quello del PD.
IL caldo e la stanchezza hanno causato scintille *se qualcuno è interessato può assistere al confronto sul WEB, sito del comune, ora delle scintille tra 1.05 e 1.23*.
 
La serata era incominciata in modo allegro, quando il consigliere VIGANO' (CP) informava l'Aula che il carpino che oscurava la palina TPM non è il suo ma del vicino, quindi pretendeva le scuse del consigliere VIMERCATI che aveva denunciato la cosa la sera prima .
 
IL consigliere VIMERCATI si scusava per aver toppato ma concludeva che il problema va risolto, un carpino colpisce ancora.
 
IL consigliere PEPE (FI/PDL) si diceva soddisfatto per le dichiarazioni del sindaco per ridurre ecomostro del rondò, il consigliere FAGLIA (CP) affermava che ormai è troppo tardi e la giunta non sta facendo nulla.
 
La consigliera COLOMBO E (CP) con una interpellanza segnalava che 2 cittadini sono stati dati erroneamente per deceduti, INPS e ASL bloccano tutto: pensioni, tessere e costringono i malcapitati a lunghe file per dimostrare che sono ancora in vita.
Pare che la segnalazione sia partita dal comune quindi si domanda cosa è successo.
 
I consiglieri BUBBA e MONTALBANO (PD) segnalano il caos del governo che non governa, gli scandali, gli avvisi di garanzia, gli arresti che il TG1 occulta, le bugiedei ministri ecc, vedi il refuso dei 40 anni di pensione per SACCONI mentre TREMONTI dice che dal 2015 non basteranno più 40 anni per andare in pensione.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) segnala che i giardinetti sono diventati luoghi di ritrovi notturni rumorosi che disturbano il sonno delle persone, ma è grave che la polizia municipale si dichiari impotente perché 2 agenti con 100 persone poco fanno.
 
IL consigliere LONGONI (PD) segnala che a ROMA c'è stata una operazione contro il gran prix e domanda ma il nostro comitato dove era? Dimostrazione che si è fato un altro carrozzone.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD)O chiede delle luce votive in cimitero, sono ormai più di 8 anni che si attende, l'assessore ANTONICELLI voleva rispondere ma la nuova procedura non lo prevede e fuori microfono riteneva assurda la questione, il capo gruppo GHEZZI lo riprendeva invitandolo ad andare con BUBBA, quest'ultimo, per fatto personale, affermava che andare con BUBBA e condividere le sue idee non è reato.
Alla fine si è deciso di mettere a posto la procedura del nuovo regolamento.

Alle ore 2.05 tutti a casa, alla prossima cronaca di giovedì 15: question time, domande e risposte alle interpellanze, saranno presenti tutti gli assessori?

Armando
UNITI SI VINCE 
   



CONSIGLIO COMUNALE DEL 1 luglio 2010
TAXI
July 02, 2010 11:50 AM

Il consiglio di ieri sera si è aperto con una buona notizia per cittadini di TRIANTE, il piano di lottizzazione di via VALSUGANA è stato rinviato perché, come denunciato dalle minoranze, c'erano degli errori di impostazione, tipo cessione al comune di aree per parcheggi che erano già aree comunali, l'oggetto 129 è ora tornato alla verifica degli uffici.
IL PL così impostato avrebbe eliminato l'ultima area verde del quartiere congestionato e cementificato ulteriormente la zona, il PGT prevedeva l'utilizzo di una parte per servizi al quartiere.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha spiegato che il circolo del (PD)  ha raccolto oltre 400 firme di cittadini che si oppongono alla cementificazione, ma tutto il quartiere non vuole più cemento.
IL consigliere concludeva presentando una interpellanza su via TACCONA dove oltre 100 residenti hanno presentato una mozione al sindaco per limitare il passaggio dei TIR e la sistemazione del sedime stradale perché i lavori di viale Lombardia hanno trasformato la via in una autostrada creando grandi disagi.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) segnala un altro scempio edilizio in via MAGENTA area dell'Istituto Pavoniano Artigianelli: su un campo di calcio sorgeranno oltre 100 appartamenti senza parcheggi e alberi, solo cemento, la giunta Faglia aveva previsto servizi, mentre questa giunta sta soffocando la città, il prossimo disastro sarà la variante al PGT, MONZA invivibile.
 
La consigliera MANCUSO (FI/PDL) ha annunciato che il Parlamento ad unanimità ha approvato la mozione per lo screening mammografico per la lotta al tumore al seno che colpisce ogni anno oltre 37 mila donne, da oggi la lotta al tumore sarà condotta su tutto il territorio nazionale “dopo oltre 3 anni ci siamo riusciti”, molti interventi hanno fatto i complimenti alla consigliera.
 
Altro tema della serata sono stati gli SPECIAL OLIMPICS, giochi per disabili che si stanno svolgendo in città che annullano le disabilita, complimenti all'assessore BONESCHI che in qualità di referente provinciale ha realizzato assieme ad altri questo evento.
 
La fase preliminare ha visto un confronto tra il consigliere GABETTA e il consigliere BOSCARINO il primo accusava il secondo di averlo fatto litigare con il consigliere ADAMO, per aver riferito cose non vere, smentite e fatti personali.
 
Altro tema la PADANIA e L'Unità di Italia, FAGLIA (CP) chiedeva al SINDACO se era vero che alcuni sindaci della Lega alla celebrazione del primo anno della provincia di MB al suono dell'INNO di MAMELI si fossero tolta la fascia tricolore, il SINDACO smentiva, TOGNINI e MARIANI A (Lega) difendevano PONTIDA  e i confini della PADANIA che per FINI non esiste *ha ragione*, DALLA MUTA citava MAZZINI e il nostro PAESE, il consigliere VIMERCATI denunciava il sindaco ALEMANNO  che non vuole il pedaggio sul raccordo anulare di ROMA: “sindaco Alemanno vergogna”, insomma un confronto tra Lega e PDL, *nessuno però ha denunciato che in provincia ci sono 5 dirigenti che viaggiano con lauti stipendi che vanno da 80 mila a 100 mila euro annui, un  ricco metalmeccanico o pensionato deve vivere con 14 mila, alla faccia dei costi della politica, più province più costi per gestire strade e rifiuti, con allegata una miriade di cda*.  
 
Altri interventi come LONGONI (PD) chiedevano a quando il PGTU piano del traffico: incidenti mortali, traffico  asfissiante ma la giunta nulla.
 
Alle 22 il consiglio prendeva in esame l'oggetto 119 - Proroga dei termini di validità fino al 30/06/10 *SI l'altro ieri, i tempi della politica sono questi* delle convenzione tra il comune di Desio con ASL MB per revoca o autorizzazione delle convenzioni per accreditamento delle strutture socio assistenziali.
L'assessore MAFFÈ subito precisava che la scadenza è stata spostata al 30/09/10 e che la convenzione poi verrà rinnovata con scadenza biennale.
Alla domanda quante revoche ci fossero per le strutture socio sanitarie la risposta è stata “nessuna a MONZA”.
Alle 22.30 votazione: 35 presenti, 35 favorevoli.
 
L'Aula poi prendeva in esame l'oggetto 81 - Regolamento per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea
*Titolo incomprensibile per i comuni mortali, il linguaggio della politica è così traduco: si tratta del nuovo regolamento per i TAXI, quello vigente è datato 1971*.
L'assessore GARAGANTINI spiega la delibera che dovrebbe migliorare il servizio garantendo il servizio notturno e che in un secondo tempo dovrebbe stabilire le tariffe per percorsi precisi, vedi aeroporti; le chiamate notturne sono una decina il venerdì e il sabato.
I consiglieri hanno chiesto chiarimenti, per esempio l'indicazione che i TAXI sono 21 in un regolamento non dovrebbe comparire, l'assessore rispondeva che la legge lo impone e che in futuro si pensa di concedere altre 9 licenze, altri consiglieri domandavano perché se il tragitto è corto il TAXI non esce, i costi troppo alti, perché non è possibile prenotare.
L'assessore rispondeva che la LEGGE vieta di prenotare: ogni TAXI deve entrare in servizio secondo la fila.
Un regolamento che viene imposto da altre leggi, il consiglio vota solo regolamenti ma che la macchina comunale non riesce a far rispettare.
Alle 23.30 SCANAGATTI (PD) ha presentato 6 emendamenti, tutti accolti FAGLIA (CP) 15, in parte accolti con alcuni trasformati in raccomandazioni, tipo stabilire tariffe calmierate, prevedere un adeguamento delle licenze ogni 3 anni, aumentare il servizio duranti avvenimenti come il gran prix.
L'assessore ha accolto quasi tutto ad eccezione di quanto normato da leggi regionali, *carino quell'articolo che prevede il trasporto truppe, come a PARIGI nel 1914 per fermare gli unni sulla Marna*.
IL consigliere Marrazzo (PD) chiedeva di cassarlo ma la legge lo impone.
Altro problema il trasporto dei disabili: sono previsti mezzi adeguati e mezzi non inquinanti.
Alle 0.22 votazione: 30 presenti, 30 favorevoli.
Alla prossima cronaca di giovedì 8: l'odg non si sa, il 15 giugno ci sarà il question time.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 GIUGNO 2010
La sperimentazione del nuovo regolamento
June 22, 2010 1:57 PM

Dopo anni di fasi preliminari ostruzionistiche, stagione inaugurata dal centrodestra quando era all'opposizione, ieri sera grazie alla sperimentazione che concede solo 90 minuti per la fase preliminare e 5 minuti per consigliere la seduta è stata produttiva.

Gli interventi sono stati aperti dal consigliere PEPE (FI/PDL) che ribatte ad una interpellanza della opposizione che lamenta l'uso delle commissioni non produttivo e senza progetti.
IL consigliere si difende portando i dati della commissione da lui presieduta, Servizi sociali: 11 sedute dal marzo 2009 su svariati temi come sportello badanti, piani di zona, visita al carcere, emergenza freddo, problemi del lavoro ecc; una seduta non aveva avuto un oggetto ma offriva all'opposizione l'opportunità di fare proposte, quindi ritiene sbagliate le critiche di una opposizione becera inutile e stupida *pesante*.
 
La consigliera MANCUSO (FI/PDL) invita a riaprire il sottopassaggio che porta da corso Milano alla stazione, con via Arosio chiusa, il traffico più intenso in corso MILANO crea pericolo per i pedoni, altro pericolo per i pedoni sono i passaggi pedonali in via Manzoni davanti alla fermata del bus, e di piazza CITTERIO.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL lombarda) afferma che dato che abbiamo paperon dei paperoni a ROMA che ci procurerà 100 milioni per la Villa Reale invita il signor sindaco a fermare il bando sulla Villla, e si appella al sindaco se riesce a vedere il benefattore di convincerlo a fare presto *se non mi sbaglio si riferiva all'assessore ALL'EXPO ROMANI*.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) invita a superare il problema della chiusura dei locali pubblici alla una di notte e spera che la commissione riveda questa decisione, denuncia le puzze del depuratore come una cosa insopportabile.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) chiede che i profughi GIULIANI e DALMATI possano riscattare la casa come una legge del 1950 prevede: dopo 25 anni la casa può essere acquistata *siamo nel 2010*.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) rispedisce al mittente le offese becere e stupide portate dal consigliere PEPE, dato che sono fatte in modo generico  contro l'opposizione, presenta una interpellanza dal titolo: “Dove sono finite le barriere anti rumore sui tratti ferroviari di S.Rocco e via S,Gottardo e Medici, come da delibera di giunta del 4 aprile 2007, problema posto anche da COLOMBO A (FI/PDL) il quale visto che abita in via SELLA non vuole porre questioni personali ma di notte non si dorme causa i treni merci.
IL consigliere Adamo (FI/PDL), nominato dal colleghi assessore alle ferrovie, risponde che il problema dei ritardi è causato da SESTO.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) comunica che lui non parteciperà alla riunione della commissione urbanistica, posticipata con un telegramma dalle ore 18 alle 20 di mercoledì, per un impegno a S.FRUTTUOSO sul futuro del sopra del tunnel, invita il presidente PALUMBO ha rispettare i consiglieri, PALUMBO (FI/PDL) replica che non sapeva della riunione a S.FRUTTUOSO ma invita a partecipare perché si devono surrogare dei membri.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega Nord per l'indipendenza della Padania-Lega Lombarda) *Alla mia domanda: ma ancora indipendenza, risponde lo statuto lo impone* ringrazia il vice presidente AGAM-ACSM per essere intervenuto per ripristinare entro settembre 2010 le strade sventrate dai lavori del teleriscaldamento nella circoscrizione 5.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) chiede notizie sui lavori del tunnel BUONARROTI/INDUSTRIE,COLOMBO E CP e denuncia un' occasione persa per l'utilizzo della Villa Reale  in collaborazione con le università più importanti.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) segnala una pianta sul campanile dell'arengario.
IL consigliere MARIANI (Lega) denuncia la non pulizia di via S.GOTTARDO.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) denuncia le buche di via della TACCONA, lamenta la mancanza dell'assessore DI LIO, capisce che è impegnato con la scuola, ma dobbiamo fare i consigli di notte? Rivolgendosi al sindaco chiede come sono suddivisi i dipendenti nei vari settori, basta un documento, così lo leggo, purtroppo sugli organici dei vigili urbani ha ricevuto 2 documenti che dicono cose diverse.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) denuncia il parcheggio selvaggio del giovedì sera per l' apertura dei negozi e chiede maggiore presid,o non multe.
La consigliera ROSSI (CP) legge l'interpellanza accusata da PEPE come becera e stupida portando dati e spiegando che PEPE ha convocato un commissione senza ODG mancando idee.
IL consigliere SCOTTI (FL) ritiene che i calendari delle commissioni vadano razionalizzati senza convocarne tre nello stesso giorno dato che FL ha solo 2 consiglieri.
IL consigliere FAGLIA (CP) conferma e denuncia la rinuncia della giunta a realizzare lo studio del sopra tunnel a S.FRUTTUOSO lasciando ad ANAS il progetto; il PRESIDENTE allo scadere dei 5 minuti gli toglie la parola.  
 
IL consigliere BUBBA (PD) critica il presidente per aver tagliato l'intervento di FAGLIA e denuncia il salto di 2 corse di bus per Sesto.
 
IL consigliere VIGANO'(CP) denuncia lo scempio edilizio che verrà compiuto costruendo sopra un campo di calcio di via ARTIGIANELLI, in una zona già a grande densità urbana, l'ASL ha concesso il benestare con una irregolarità, verranno abbattute piante secolari *stanno distruggendo MONZA, il cemento ci soffocherà, occorre fermarli*.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) apprezza il nuovo regolamento, riprende il consigliere PEPE per le parole pesanti, presenta, in staffetta con il consigliere CIVATI (PD), una interpellanza sulla concessione degli spazi commerciali, in piazza TRENTO e TRIESTE è sorto un bar con una sala vetrina ma con uno dispiegamento di tavoli eccessivo, domanda quali siano criteri e procedure, teme che questa occupazione pregiudichi il ritorno del mercato  limitando la possibilità di allocare delle bancarelle.
 
IL PRESIDENTE promuove l'esperimento e ricorda che sono intervenuti 23 consiglieri di tutti gruppi *quelli dell' UDC no*.
La fase si conclude con il fatto personale di PEPE che si difende ricordando che SCANAGATTI è scivolato rispetto al suo stile *vi ricordo “opposizione becera inutile”, le parole sono pietre non c'era nulla da spiegare*. 
 
ORE 21 .58 OGGETTO 696 - Mozione presentata da tutti gruppi per la modifica dell'art. 14 del regolamento per l'erogazione di contributi ai sensi dell' art 12 della L. 241/1990.
I consiglieri GHEZZI e PETRUCCI spiegano la mozione che concede anche al consiglio comunale di concedere patrocini attraverso l'ufficio di presidenza.
Tutti si dicono d'accordo FAGLIA chiede patricinii di qualità , SCANAGATTI chiede che il consiglio venga subito informato, il Presidente INGA garantisce la massima trasparenza perché nel consiglio di presidenza c'è un membro dell'opposizione (Longoni).
IL PRESIDENTE apre la votazione ricordando che la mozione impegna la giunta a elaborare una delibera che metta in atto la mozione ; PRESENTI 37, FAVOREVOLI 37.
 
OGGETTO 121 - Approvazione regolamento per esecuzione di opere che richiedono interventi di manomissione del suolo e sottosuolo pubblico sul territorio comunale.
L'assessore MANGONE spiega che con questa delibera si responsabilizzano gli enti ENEL, TELECOM, AGAM, SNAM per impedire che si ripetono casi come in via MISSORI dove dopo aver riqualificato la zona l'ENEL ha scavato per sistemare la rete dopo pochi mesi, vanificando il lavoro fatto; l'assessore spiega che l'art. 20 pone sanzioni e che i denari delle sanzioni verranno gestiti dal settore strade.
MARRAZZO (PD) annuncia sei emendamenti del suo gruppo sei , VIGANO' apprezza la delibera ma ricorda che manca il PUGGS (Piano regolatore del sottosuolo) e chiede una mappatura del sottosuolo, FAGLIA annuncia 12 emendamenti.
L'assessore ringrazia, accoglie tutti gli emendamenti del PD e chiede del tempo per verificare quellii di CITTA' PERSONE.
 
IL PRESIDENTE alle 23.33 chiede di all'aula di prendere in esame l'oggetto 125 - Surroga del consigliere ARBIZZONI nel comitato editoriale di TUA MONZA composto dal sindaco suo delegato e da 4 consiglieri di cui 2 di minoranza.
L'assessore MAFFE' è assente e i consiglieri SCANAGATTI e COLOMBO A pongono la questione che il comitato in 3 anni si è riunito solo 2 volte, sarebbe da fare una verifica, il consigliere GHEZZI indica come candidato il consigliere DALLA MUTA.
Votazione a scrutinio segreto: DALlA MUTA 13, INGA 3, BUBBA 1, ADAMO 1, BIANCHE 10.
DALLA MUTA eletto ma con poco consenso; il centro sinistra non gli ha perdonato il suo passaggio al centrodestra e mancano anche diversi voti da parte del centro destra.
 
Alle ore 23.51 l'aula riprendeva l'oggetto 121, l'assessore MANGONE confermava di accogliere i sei emendamenti del PD e chiedeva di modificare l'emendamento 1 di CP che chiedeva di attuare il PUGGS, la richiesta era di eliminare il commento che accompagnava l'emendamento, accolto, come accolti gli emendamenti 2-7-8-9-10-11-12, mentre per gli emendamenti 3-4-5-6 chiedeva di trasformarli in raccomandazioni perché gli emendamenti chiedevano un centro di gestione che lui ritiene burocratico, meglio che la gestione sia delegata all'ufficio strade. 
FAGLIA spiegava che gli emendamenti chiedono maggiore coordinamento tra gli uffici ma accoglieva la richiesta di trasformarli in raccomandazione.
Votazione: 33 presenti, 33 favorevoli .
Alle 24 tutti a casa, la seduta di oggi è stata revocata. Con il nuovo regolamento l'Aula ha votato 3 delibere, una grande produttività, un bene per la città.
Alla prossima cronaca di giovedì 1 luglio, odg oggetto 129 - Piano di lottizzazione di via VALSUGANA .

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 GIUGNO 2010
Ospedale: eccellenza, ampliamento e strutture
June 18, 2010 12:21 PM

IL direttore dell'ospedale SPATA concludeva la serata di ieri sera con questa affermazione noi produciamo salute, io penso sia meglio una società che non produca malattia, questo sarebbe il miglior welfare possibile.
 
La seduta di ieri sera è stata monotematica sulla questione dell'ospedale S.GERARDO.
Seduta richiesta da una interpellanza dell'ottobre 2009 del gruppo consigliare del PD che chiedeva chiarezza dopo le notizie di stampa che la struttura non era norma secondo le nuove disposizioni antisismiche.
 
SPATA spiegava che il S.GERARDO è uno ospedale di eccellenza nel campo della insufficienza respiratoria, vedi la lotta all'influenza suina, in ematologia, nella rianimazione.
Spiegava che si intende costruire una nuova struttura che si amplierà verso via Pergolesi occupando anche l'area del parcheggio e realizzando un parcheggio interrato, i nuovi edifici serviranno per accogliere studenti e ricercatori, creare nuove sinergie con l'università; i denari ci sono e quindi entro ottobre avremo un progetto e saremo pronti a partire con il bando di gara.
 
La consigliera MANCUSO (FI/PDL) ringraziava il direttore e concorda sul grado di efficienza.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) poneva la vera domanda: “le strutture sono a norma?” Prima delle elezioni si parlava di abbattere dei piani e costruire un nuovo ospedale, dopo le elezioni, sempre dalle notizie di stampa sembra tutto rientrare: non c'è bisogno di abbattere e rinforzare i piloni. Il consigliere chiedeva quindi una ricostruzione dei passaggi per capire quale fosse lo stato dell'arte.
 
IL consigliere BUBBA (PD) sbagliando, e come lui altri consiglieri, spostava le domande sul pronto soccorso e sulle file d'attesa, entrando in questione mediche e facendo un assist al direttore.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) riprendeva la questione delle 13 scuole di specialità chiuse, poi chiedeva informazioni sul problema struttura e sulle diverse posizioni di FORMIGONI e di SPATA, una sistemazione dei pilastri oppure nuovo ospedale; poi  consigliava un potenziamento dei trasporti su ferro, treno o metropolitana e concludeva dicendosi preoccupato per i rapporti con l'università.
 
IL SINDACO smentisce, non c'erano 2 progetti ma nella riunione tra comune, provincia, ospedale e FORMIGONI si è puntato a un nuovo ospedale, si è vero, c'è stata una verifica delle strutture ma non una situazione drammatica *la stampa diceva altre cose: abbattere piani o rinforzare i pilastri con anni di lavoro che bloccavano l'ospedale*.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ringrazia il direttore ma la questione era preoccupante, sembrava che il politecnico affermasse che le strutture erano fuori norma dal punto di vista sismico, il nostro sindaco legge solo le notizie sportive, come da sua affermazione, ma la stampa ha riportato notizie allarmanti, quindi è bene che si esca dal balletto delle informazioni.
La regione ha stanziato 800 milioni per gli ospedali della regione ma 500 sono già finiti altrove, le elezioni sono passate quindi è ora di fare chiarezza c'è una road map, esiste uno studio di fattibilità, i pilastri tengono o non tengono?
Conclude apprezzando la scelta del parcheggio interrato costruito con il project financing come pensava la scorsa amministrazione, progetto cassato da questa amministrazione.
 
SPATA rispondeva che i tecnici daranno un responso entro ottobre poi il bando di gara per le nuove strutture, sono a disposizione 69 milioni più la base d'asta per l'alienazione del vecchio S.Gerardo di 49 milioni, speriamo che ci sia una gara per elevare la cifra.
Per quanto riguarda la struttura, se fosse stata non sicura avremmo dovuto evacuare l'ospedale e ciò non è avvenuto, il nostro ospedale è d'eccellenza, nazionale ed europea,
la prova è che nel 2009 abbiamo avuto un incremento di assistenza del 23% mentre altre strutture accreditate hanno avuto decrementi del 9%.
L'ospedale non può stare senza università e viceversa, il nostro ospedale è in attivo di 13 milioni, il pronto soccorso è passato da 95 mila interventi nel 2007 a 112 mila nel 2009, siamo in linea con le indicazioni dell'OMS (organizzazione mondiale della sanità) che prevede un range di ricovero da 10,5% al 15%  degli assistiti, siamo all' 11%.
 
L'assessore BALDONI spiega che le incomprensioni con alcuni universitari si superano con il confronto.
 
IL consigliere DALLA MUTA (AN/PDL) esordiva dicendo che la politica deve dare risposte al dott. SPATA e auspicava più posti auto rispetto ai 1700 e la metropolitana.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) chiedeva di conoscere lo studio del politecnico perché è vero che la struttura non è a norma perché ha 50 anni, ma se siamo fuori del 10% la cosa è accettabile, è così mezza Italia, diverso e pericoloso se è il 60%.
IL consigliere ha chiesto di conoscere  lo studio di tenuta della struttura, domanda che non ha avuto risposta.
 
La consigliera ROSSI (CP) ha allargato le domande ai rapporti fra ASL, COMUNE e servizi sociali  e domandava l'applicazione della RU486, la cosiddetta pillola abortiva.
 
SPATA replicava che non vanno confusi i ruoli tra asl e ospedale, la prima compra servizi, l'ospedale produce servizi, per quanto riguarda le donne sono a disposizione oltre 90 letti, comunque il benessere deve essere per tutti, anche per gli uomini perché hanno una aspettativa di vita inferiore.
Alla domanda sulla struttura replicava che non abbiamo evacuato.
Per quanto riguarda il pronto soccorso in emergenza è difficile programmare, prima i codici rossi, comunque visto il grande ospedale siamo sempre pronti ai suggerimenti.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) chiede il pronto soccorso oculistico.
IL consigliere LONGONI (PD) segnala le code al pronto soccorso di un minimo di 4 ore, occorre potenziare il personale nel pronto soccorso,che ci sono troppi CUP centri di prenotazione e che non possibile prenotare con la carta dei servizi con la rete,.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) non si sente tutelato da questo ospedale perché punta alla quantità rispetto la qualità.
SPATA replicava alzando la voce che non si può offendere un ospedale di eccellenza a livello europeo, e il personale che compie grandi sforzi per ottenere i massimi risultati, VIGANO' urlava anche lui fuori microfono.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) concludeva dicendo che il nostro ospedale è stato un malato immaginario. 
 
IL SINDACO con battute ricordava che questa sera si è criticato l'ospedale senza capire che nel futuro ci sarà un nuovo ospedale, sveglia!

Questa sera ho sentito molte domande non proprio corrette, si costruirà una nuova struttura alberghiera con i servizi in camera, non si vedranno vecchietti zoppicare con la piantana e la flebo e fare 20 metri per recarsi al bagno, una struttura moderna che migliorerà il servizio *fuori microfono un consigliere affermava: l'è un pecà malas nò, traduco: è un peccato non ammalarsi*.
IL SINDACO concludeva che l'ospedale è di grande eccellenza.
Concludeva il direttore SPATA ringraziando tutti e chiedendo scusa se aveva alzato la voce ricordando che la struttura è eccellente. *Ma alla domanda se la struttura è a norma non c'è stata risposta*.

Alle 24 tutti a casa, alla prossima cronaca di martedì 22, odg mozione 696 - Modifica regolamento, art 14 erogazione contributi.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 15 GIUGNO 2010
Un regolamento sperimentale per il Consiglio
June 16, 2010 3:34 PM

Questa mattina alle ore 0.59 il consiglio comunale ha votato l'oggetto 88 - Regolamentazione in fase sperimentale per 6 mesi  del nuovo regolamento del consiglio comunale: ci sarà una seduta mensile  sistematica come il question time, la fase preliminare delle altre sedute avrà un tempo massimo di 90 minuti.
Presenti 37, votanti 33,  favorevoli 33, unanimità.
La fase preliminare è stata aperta dal consigliere MARRAZZO (PD) che segnala i ritardi nei lavori alla scuola Rodari per la nuova mensa, stesso problema per la cascina BASTONI: 41 appartamenti da assegnare come case popolari nel prossimo bando casa, 600 domande in attesa di una casa che non potranno avere una soluzione.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) denuncia la legge bavaglio, segnala poi lo scempio di via DURINI dove è stata distrutta una pista ciclabile per una  brutta strada.
Sulle voci che circolano riguardo la corruzione in materia urbanistica a MONZA auspica che non sia vero perché sarebbe molto grave, conclude segnalando che per 2 volte la giunta ha deliberato rinunciando ad un diritto di uso pubblico su un area privata senza rispettare le norme del PGT.
 
IL consiglieri SCANAGATTI (PD) ricorda che nella scorsa seduta andata a vuoto aveva presentato una interpellanza su via Durini, una scelta insensata ma che vorremmo capire, e attendiamo di poter verificare gli atti al più presto.
La seconda questione è l'inquinamento acustico in via SILVA causato dall'impianto di condizionamento del CSE, sì al CSE ma occorre eliminare l'inquinamento; i cittadini si sono rivolti al comune, all'ARPA, ai vigili con risultato zero.
IL consigliere, con una lettera al sindaco , ai consiglieri ed ai revisori dei conti, chiarisce una risposta a una sua interpellanza. Interpellanza nata da un emendamento del PD sulla delibera di adesione alla associazione amici del autodromo.
Emendamento che chiedeva di attingere alle spese di rappresentanza del sindaco la quota di adesione e non dai fondi alle società sportive.
La risposta riteneva inammissibile l'emendamento perché la cifra non spesa era impegnata con un'unica determina non rispettando l'art 180 dlgs 267/2000, modalità sempre applicata anche quando il vice sindaco e assessore al bilancio era Scanagatti.
IL consigliere spiega che se fosse venuto a conoscenza di atti e comportamenti contrari agli obblighi contabili avrebbe agito in maniera conseguente, quindi chiede al sindaco MARIANI di comportarsi nello stesso modo visto che si è verificato l'errore. 
Conclude segnalando che nella documentazione depositata presso la Camera di commercio nel Consorzio della VILLA è registrata soltanto la REGIONE, il Comune non esiste come pure il Ministero *ma allora chi gestisce la villa ?*; infine presenta una interpellanza sulla soppressione del servizio bus navetta in via BRAMANTE da URBINO  
 
IL consigliere BOSCARINO (UDC) con una interpellanza chiede uno spazio di allattamento e cambio neonati all'interno delle farmacie comunali di MONZA.
 
IL consigliere CIVATI (PD) chiede notizie sull'abbattimento di due piani del ecomostro che oscura il cannocchiale della Villa Reale. A metà febbraio la giunta indicava in 30 giorni il tempo per predisporre un piano per abbattere i 2 piani, tutti d'accordo ma sono passati 90 giorni e non si sa più nulla.
Grave i tagli alla biblioteca dei CIECHI del ministro TREMONTI: da 4 milioni a 1,345 milioni, 30 addetti della sede di MONZA sono in cassa integrazione.
Altro taglio nei confronti di 38 mila down in Italia alzando i requisiti per avere sostegno economico da una percentuale di invalidità del 74% all' 85%.
Si organizzano i special olimpics, poi si taglia in modo vergognoso parlando di falsi invalidi.
Conclude denunciando che in piazza DUOMO sarà esposto uno stand del CASINO' di LUGANO unendo il diavolo e l' acqua santa, bella politica educativa per i giovani dell'amministrazione.
 
IL consigliere PETRUCCI (MIDA) chiede se la giunta ha elaborato il capitolato del global service per la manutenzione del verde.
 
IL consigliere MONTALABANO (PD) segnala che sta intervenendo in presenza di 2 assessori e 7 consiglieri di maggioranza, il consigliere GHEZZI rettifica in 11 *purtroppo erano in 7 su 14 anche i consiglieri di minoranza*, lamenta la latitanza dei 2 ex consiglieri ora assessori Villa e Arbizzoni e chiede a quest'ultimo notizie sul NEI visto che verrà gestito da privati.
Ringrazia l'assessore DI LIO per una risposta a 20 domande sul Consorzio,  i lavoratori del Comune che lavorano al Parco non sono stati passati al comando del Consorzio dal 01/01/10 come stabilisce una delibera. Quindi il consorzio ha solo 2 dirigenti senza dipendenti: un carrozzone.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) chiede all'assessore GARGANTINI un impegno con la provincia MB per tutelare l'occupazione giovanile e femminile, utilizzando fondi europei per progetti e formazione, la nostra Brianza pur essendo una locomotiva fa fatica dare risposte ai giovani e alle donne.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) apprezza l'apertura della tangenzialina Lissone, Muggiò, NOVA, ciò dimostra che anche da noi la rapidità non è applicata.
 
IL consigliere LONGONI (PD) segnala che i tagli del governo BERLUSCONI, governo amico, colpiranno regioni, province e comuni: su 24 miliardi 15 sono per gli enti locali, a MONZA, comune virtuoso, il taglio sarà di 20 milioni, addio servizi, meno 14%, addio federalismo, perfino FORMIGONI non ci sta.  
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede notizie sull'EXPO, per ora si sono fatti ADP con Cagliari, Pavia e Cremona, con MONZA nulla, un'occasione così non va persa per il nostro Parco, chi se ne sta occupando? Dov'è l'assessore ROMANI?
Quanto a viale LOMBARDIA occorre da subito pensare al sopra, no a una strada a 4 corsie, bisogna eliminare la cesura con S.FRUTTUOSO creando un parco, i lavori proseguono e ANAS va incalzata prima  che sia troppo tardi , in alcuni pezzi il tunnel è già stato fatto.
Conclude chiedendo se il demanio ha ceduto al Comune come doveva tutte le proprietà come le ex caserme IV NOVEMBRE, S.PAOLO, e via LECCO, la VILLA MIRABELLINO, l'ala sud della VILLA REALE e denuncia che la società SCIP spa, avrebbe scippato il palazzo di via Passerini 5 ex casa del fascio, come fu scippato il vecchio carcere. *Un intervento che in pochissimi hanno ascoltato*.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) chiede che il consiglio venga sempre informato sulle delibere del Consorzio VILLA REALE, raccomanda di spostare i panettoni sulle piste ciclabili di viale BRIANZA per permettere la pulizia delle stesse, poi ringrazia perché finalmente dopo 5 anni sono stati tolti i divieti di sosta per pulizia strade nei pressi del mercato del lunedì nell'area mercatale dell'ex Maestoso *ricordo una mia interpellanza nel 2005*.
 
IL consigliere DALLA MUTA (AN/PDL) critica le manifestazioni di esterofilia come non suonare l'inno di Mameli, applaudire il gol di altri *sono vostri alleati* ma anche sul sito web compare una Mclaren e non una FERRARI.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) presenta una petizione con 100 firme per chiedere di spostare la pista di Skate Board dai giardini di via Enrico da MONZA , la notte dei vandali urlano e fanno baccano.
 
IL consigliere BUBBA (PD) chiede se sia vero che sull'area del giardino di PIER DELLA FRANCESCA verrà costruito un parcheggio per 40 auto. 
 
L'assessore MANGONE risponde a tutte le domande: tranquillizza il consigliere BUBBA dicendo che non si farà il parcheggio, al consigliere GABETTA comunica che si sta lavorando per lo spostamento della pista dello skate, purtroppo relativamente ai lavori di manutenzione dei giardini del NEI  come vengono eseguiti un gruppo di ragazzi li sfascia *forse sarebbe ora di fermarli*, per quanto riguarda il global service chiesto da PETRUCCI la giunta ha solo deliberato un indirizzo, sta agli uffici elaborare il capitolato, conclude ringraziando il consigliere MARRAZZO per la segnalazione sulle problematiche nei lavori alla scuola RODARI, andrà subito a verificare.
Ricorda che nessuno ha sostenuto i lavori per la pista ciclabile di via Buonarroti, purtroppo c'è sempre la speculazione politica, per quanto riguarda i parcheggi di via BUONARROTI si sta lavorando per metterli nella piazza del ex Franzi, è stata una fortuna in questo caso il ritardo dei lavori. 
 
IL consigliere GHEZZI replica alle minoranze che il tunnel di viale LOMBARDIA è una idea del centro destra, giunta COLOMBO e inizio lavori giunta MARIANI, che il progetto della giunta Faglia sul sopra fu presentato nel 2007 e non formalizzato; il consigliere MARRAZO smente ricordando la data del 2005 e che il progetto fu presentato all'ing. CASTIGLIONI e al commissario MUCCILLO ripetendolo diverse volte fuori microfono.
IL PRESIDENTE riportava alla calma e il consigliere Ghezzi poteva terminare il suo intervento che contestava l'uso strumentale del tunnel da parte delle minoranze.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) con sarcasmo capiva le preoccupazioni del consigliere GHEZZI come l'appropriazione indebita di piazza TRENTO e TRIESTE  fatta dalla giunta FAGLIA, contrastata dalla destra e poi da loro inaugurata.
Concludeva chiedendo quali iniziative l'amministrazione ha messo in campo a favore della popolazione anziana contro il caldo estivo.

Alle 22.58 si chiude la fase preliminare e si apre la fase deliberante oggetto 88 - Regolamentazione in fase sperimentale per 6 mesi  del nuovo regolamento del consiglio comunale.

L'assessore BONESCHI spiega la delibera che è nata da una commissione consiliare, la delibera modifica il regolamento della fase preliminare e sarà sperimentale per 6 mesi.
E' prevista una seduta SISTEMATICA dove il sindaco e gli assessori o loro delegati potranno comunicare per un tempo di 5 minuti, ogni consigliere potrà replicare per 3 minuti l'assessore potrà rispondere per altri 5 minuti.
Per interpellanze, interrogazioni e odg ogni consigliere avrà a disposizione 15 minuti più una replica di 5 minuti .
Si possono tenere sedute monotematiche su richiesta di un terzo dei consiglieri e devono essere calendarizzate entro 2 mesi.
La fase preliminare delle altre sedute non deve superare i 90 minuti, se dopo i 90 minuti ci sono consiglieri che hanno delle interpellanze, potranno leggerne solo il testo per un tempo di 1 minuto.
La conferenza dei capi gruppo gestirà la sperimentazione e ogni 2 mesi verrà fatto un report.
 
IL consigliere PETRUCCI presidente della commissione fa leggere per motivi di salute un intervento al consigliere RIGA, ringrazia maggioranza e opposizione ed auspica che dopo questa sperimentazione non si torni indietro e che il passato non torni più, occorre pensare a chi verrà dopo.
 
Intervengono ASCRIZZI (PRC) e TOGNINI (Lega) che si dicono favorevoli, TOGNINI ricorda la bozza MONTALBANO della precedente legislatura, ringrazia tutti e ricorda che la commissione ha lavorato dal luglio 2008 all' aprile 2009, invita il presidente a distribuire i 90 minuti tra tutti i gruppi.
 
IL consigliere LONGONI ricorda che gli assessori non devono mancare, si spera che ci sia anche l'assessore ROMANI mai visto da un anno, il SINDACO concorda.
IL consigliere FAGLIA (CP) ricorda che nella scorsa legislatura ci furono momenti difficili a causa l'ostruzionismo del centrodestra.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ricorda che non sono le regole ma la politica che deve funzionare e propone 4 modifiche, la prima che si garantisca almeno un seduta tematica al mese, perché potrebbero essere anche di più, la seconda che la replica dei consiglieri diventi di 5 minuti come gli assessori, che il tempo di replica dei consiglieri sia per ogni argomento, e, per finire, che non sia data la controreplica di 5 minuti agli assessori perché nel question time perché così è in tutte le assemblee.
 
A questo punto sembrava che l'accordo saltasse, poi la maggioranza accoglieva i primi 3 punti ma non l'ultimo: all'assessore deve rimanere la possibilità di controreplica di 5 minuti. Dopo una consultazione l'Aula votava come indicato all'inizio, con l'impegno che la conferenza verifichi lo svolgimento della sperimentazione.
Alle 0.59 tutti a casa, alla prossima cronaca di giovedì 17 oggetto - Ospedale.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 10 GIUGNO 2010
Un consiglio deserto
June 10, 2010 11:01 PM

Cronaca di un consiglio mancato: mancanza del numero legale, la maggioranza, forte di 26 consiglieri più il sindaco, non ha garantito 21 presenti ma solo 19, alle 8.32 tutti a casa.
Radio corridoio trasmetteva che i maldipancia sono in casa PDL, pare che ci siano contrasti sulla nomina del nuovo comitato provinciale del partito.
IL consigliere  VIGANO' (CP) dichiarava il suo dispiacere perché voleva intervenire su un caso di corruzione concernente l' urbanistica, caso denunciato dal settimanale ESAGONO del 7 giugno, la Guardia di Finanza di via Manzoni sta indagando.
Chissà se i monzesi potranno saperne di più, oggi è passata al Senato la legge bavaglio, manca il passaggio alla Camera e la firma del Presidente.
Alla prossima cronaca di martedì 15 giugno sempre che i mali di pancia siano passati.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 GIUGNO 2010
La privatizzazione della Villa Reale
June 08, 2010 1:21 PM

Un consiglio dedicato alla VILLA REALE e al famoso Bando che dovrebbe dare il via al recupero della parte centrale.
Prima l'aula ha votato la surroga nella commissione consigliare urbanistica del consigliere VILLA diventato assessore.
Su indicazione della LEGA è stato votato il consigliere TOGNINI. Votazione: 33 presenti, 33 favorevoli, causa non funzionamento del sistema digitale si è votato per alzata di mano.
Il PRESIDENTE apre la sessione sulla VILLA e invita ad entrare in aula il direttore del Consorzio Petraroia, comunica inoltre che l'amministratore delegato di INFRASTRUTTURE LOMBARDE ing. Rognoni arriverà per le 21.30.
 
IL direttore PETRAROIA spiega gli scopi del Consorzio che sono di valorizzare il bene secondo il codice del patrimonio culturale, valorizzare e tutelare nel tempo creando sinergie tra pubblico e privato.
Soluzione adottata nel 1999 con un accordo di programma tra governo e Regione Lombardia, muovendosi sul territorio, reperendo risorse, studiando un sistema di trasporti per raggiungere il bene, come fatto per VENARIA REALE.
Le risorse saranno reperite anche attraverso l'EXPO 2015, i traguardi per la VILLA saranno cultura, energia, natura, benessere, formazione, comunicazione sociale.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) annuncia la preoccupazione del suo partito e della federazione della sinistra, denunciando che l'operazione taglia fuori la parte pubblica a favore del privato, nel 2004 la giunta FAGLIA con un concorso internazionale diede vita a un percorso di recupero a favore dei cittadini, oggi il BANDO  stravolge gli obiettivi, fondi pubblici per un uso privato, dove il consiglio comunale è stato esautorato, conclude dichiarando che l'ISA (istituto statale d'arte) non deve essere sfrattato e oggi il consiglio deve difendere la VILLA e il PARCO anche dal progetto del tunnel di 4 km, applausi dal pubblico, composto da diversi membri del comitato parco, che hanno consegnato 1000 firme al sindaco contro l'edificazione di serre e altre strutture nell'area della facoltà di agraria.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) critica l'impostazione della relazione del direttore perché ha solo comunicato cose già conosciute dall'aula, la serata è stata chiesta per avere dati sul bando che nessuno conosce, il consiglio va coinvolto, valorizzare può voler dire trasformare un area agricola in edificabile.
Il consiglio vuole sapere perché su 23 milioni di investimenti il privato con 5 gestirà il tutto per 30 anni, che fine ha fatto il progetto Carbonara, se è stato modificato, come verranno trovati i 120 milioni previsti per la ristrutturazione completa della VILLA, vogliamo questi chiarimenti.
IL PRESIDENTE spiega che la serata è stata impostata così, nel frattempo è entrato l'ingegner ROGNONI di Infrastrutture Lombarde.
 
IL SINDACO dichiara che se non basta una serata se ne potrà fare un altra, invita a non fare polemiche politiche perché la questione è troppo importante, ricorda che la VILLA non è tutta di MONZA ma è della REGIONE e dello Stato e che il riferimento è il testamento dei Savoia.
SCANAGATTI replica chiedendo chiarezza sul BANDO, il consigliere GHEZZI conferma che la conferenza dei capigruppo ha stabilito che il consiglio venga informato su tutta la questione e che va data una risposta a tutte le domande, un question time.
 
L'ING. ROGNONI amministratore delegato di Infrastrutture Lombarde prende la parole e spiega che lui è un tecnico e quindi si atterrà alle questioni tecniche.
Il BANDO riguarda l'ala centrale della VILLA: 8 mila m2 più 590 m2 dell'interrato, secondo il progetto preliminare del pool dell'architetto CARBONARA.
La VILLA andrà in gestione a chi vincerà il bando, nessuna privatizzazione, il proprietario rimane il consorzio pubblico, IF ha costruito 4 ospedali in regione con il project financing.
Il bando prevede un investimento di 25,72 milioni più iva, 18,9 a carico del pubblico, la Regione, 6.75 milioni del privato .
Il piano terra sarà adibito a spazi commerciali caffetteria, uffici, libreria, sale; il primo piano e il secondo saranno adibiti ad attività culturali, il consorzio potrà gestire per 36 giorni all'anno gli spazi, il concessionario dovrà avvertire almeno sei mesi prima su tutte le iniziative che intende svolgere nei 329 giorni che ha avrà in gestione.
IL concessionario verserà 30 mila € annui di canone più 0,5 % del fatturato al Consorzio *meno di un affitto delle case comunali prima dell'aumento*.
La valutazione per assegnare il vincitore sarà basata per 60 punti sulla qualità e 40 per gli aspetti gestionali, in EUROPA si fa così, ad esempio Schönbrunn a VIENN, lì si svolgono matrimoni, feste, attività culturali,<conclude affermando che è una bugia dire che si privatizza, la proprietà rimane pubblica.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) si dice deluso e scosso e chiede perché al CARBONARA non si è lasciato gestire anche i progetti definitivi e esecutivi, il project finacing va bene per i parcheggi e i servizi non per la cultura, 30 mila € annui di canone sono inferiori di un affitto che paga un venditore di mutandine in centro a Monza, affitti che vanno da 60 mila a 80 mila € per 12 m2 non 8000 come la VILLA.
IL consiglio non è stato informato su tutti i passaggi che hanno portato al bando, bando che deve essere sospeso come ha chiesto il consigliere ASCRIZZI.
 
L'ING. ROGNONI risponde che i passi sono stati fatti tutti nel Consorzio secondo le indicazioni del collegio di vigilanza dell'accordo di programma del 27/11/07, ADP siglato da MONZA, REGIONE e STATO.
Secondo la legge l'arch. CARBONARA non poteva completare i progetti definitivi esecutivi, nel mese di marzo si sono previsti tutti i passaggi del bando nel consorzio *se il sindaco come presidente del consorzio riferiva tutto prima, forse si sarebbe risparmiato tempo*.
L'INEGNERE ritiene 30 mila € un canone basso ma il consorzio ha deciso di non guadagnare e il privato deve mantenere non solo la gestione ma la manutenzione per 30 anni e se non rispettasse i patti la concessione può essere revocata.
IL cronoprogramma dei lavori prevede entro settembre 2010 la concessione al vincente e la conclusione dei lavori nel novembre 2014, il privato gestirà la Villa per 26 anni.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) afferma che la VILLA è una catapecchia, bene iniziare la sistemazione, il laghetto della VILLA è nel più completo degrado, e per il Parco cosa si fa?
 
IL SINDACO replica che per il Parco il cda del Consorzio dedicherà la prossima seduta per intervenire.
 
IL consigliere CIVATI (PD) lamenta la che il sindaco, che è il presidente del Consorzio, non ha informato il consiglio .
IL consigliere VIGANO' (CP) chiede quali modifiche sono state apportate rispetto il progetto Carbonara e ritiene che 19 milioni della regione contro 6,5 del privato non siano corretti dal punto di vista legislativo, chiede inoltre quale sarà il compenso per Infrastrutture Lombarde.
 
L'ING. ROGNONI replica che la sovrintendenza ha chiesto solo dei bagni in più, il compenso sarà solo 1,25 milioni.
IL piano economico finanziario che verrà fatto conoscere ha previsto tutto.
 
IL  consigliere MONTALBANO (PD) chiede quanti sono i partecipanti e chi sono, pare che il sindaco dicesse 13 ma sono di più, e chiede se l'appalto sarà assegnato per la fine del 2010.
 
L'ING. ROGNONI replica che sono più di 13 e che verranno comunicati dopo l'apertura delle offerta come impone la legge, IF seguirà i lavori per 4 anni, non è vero che si sa già chi vincerà, il bando è internazionale, comunque chi crede di saperlo si rivolga in procura.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) afferma che il problema è politico e ci sono due visioni in campo una pubblica e l'altra privata, poi la scelta del vincitore è discrezionale.
 
L'ING.ROGNONI replica che per quanto riguarda la discrezionalità è vero, perché la questione non è puntare sul ribasso di gara, sui costi, ma occorre puntare sulla qualità, la commissione sarà formata da rappresentanti di tutti gli enti proprietari MONZA, REGIONE, STATO e personalità esterne e quindi la scelta sarà la più corretta.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) ricorda che la VILLA e il PARCO dai monzesi sono viste come loro quindi perché non fare la scelta solo pubblica (house).
L'ING. ROGNONI rammenta che non ci sono i denari e è che bene iniziare piuttosto che non far nulla, FAGLIA fuori microfono ricorda che la Regione sta spendendo 600 mila € per  acquistare le aree per l'EXPO.
 
ASCRIZZI fa i complimenti all'ingegnere per la preparazione, ma gli obiettivi sono alternativi e faremo battaglia in città.
SCANAGATTI ricorda che 36 giorni sono solo un decimo annuo di gestione, che il Comune di MONZA poteva trovare 6,5 milioni piuttosto di spenderli per acquistare il palazzo di via padre Reginaldo Giuliani.
L'ING.ROGNONI replica che il problema è la manutenzione che il privato deve garantire.
FAGLIA si dice deluso e pensa che 6 milioni si potevano trovare e chiede che ha fine ha fatto la sala ipogea di 200 posti e si appella al sindaco e al direttore di vigilare su come si svilupperà la questione.
 
IL SINDACO ricorda che è dal 1926 che non si fa nulla, tolte piccole manutenzioni, alcune sale sono chiuse perché pericolanti, non avrebbe mai creduto che oggi ci siano 24 milioni, l'expo dura sei mesi e le ultime 2 sono state un buco, la VILLA dura 50 anni.
Conclude il direttore PETROROIA che ha ringraziato tutti chiedendo però un collegamento tra la VILLA e la stazione ferroviaria per portare più visitatori.
Alle ore 045 tutti a casa, ci sarà un altra seduta sull'oggetto perché c'erano altri iscritti, alla prossima cronaca di giovedì 10, odg oggetto 88 e mozione 696 - modifica fase preliminare con introduzione del question time.
Una mia riflession: l'ingegner ROGNONI di IF ha vinto il confronto per 3 a 0: preparato, puntuale su tutte le domande, credo che FORMIGONI e CL continueranno a governare la Regione, se il centro sinistra non cambia registro imponendo la sua agenda politica, lavoro ,diritti e doveri, togliere ai ricchi per dare ai poveri.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 MAGGIO 2010
Varianti al reticolo idrogeologico
June 01, 2010 12:47 PM

La strage di GAZA: il consigliere comunale ASCRIZZI (PRC) chiede un minuto di silenzio per le vittime dell'esercito israeliano che sotto la bandiera della pace portavano viveri al ghetto di VARSAVIA *non è un errore a GAZA si vive come nel ghetto, senza viveri, benzina, cemento, un embargo che colpisce 1,5 milioni di persone*.
Colpita la TURCHIA paese aperto e alleato di ISRAELE, è giunto il momento di dire basta: la violenza va fermata, il consigliere concludeva chiedendo un azione forte internazionale contro un governo che applica metodi terroristici.
Sullo stesso piano  gli interventi dei consiglieri ADAMO e MONTALBANO (PD): non si può usare l'esercito contro i civili.
I consiglieri RIBOLDI (PD) e TOGNINI (Lega) esprimevano tutto il loro rammarico per un paese amico, unica democrazia del Medio Oriente che utilizza certi metodi.
Alle 20.49 si celebra un minuto di silenzio per le vittime.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) denuncia la stangata del governo BERLUSCONI che colpisce i giovani e gli enti locali: MONZA, comune virtuoso, si vedrà costretto a non erogare servizi, ci sarà la morte del turismo, fonte di possibile sviluppo, una manovra  che c'entra nulla con la crisi greca, basterebbe impedire la vendita dei titoli di stato allo scoperto, tassare le transazioni finanziarie, basta con denaro in cambio di denaro.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) riprende la questione affermando che adesso si sa del taglio di 24 miliardi ma non si conoscono i contenuti.
Con un'interpellanza dal titolo “Viale Lombardia: vogliamo parlarne” riprende la denuncia dei comitati che segnalano il ritardo di quasi 11 mesi dei lavori sullo spostamento del collettore fognario, le modifiche progettuali, l'eliminazione di una rampa intermedia di entrata, la sistemazione del soprasuolo dove l'ANAS tende a ripristinare una strada con 4 corsie e la richiesta principale di eliminare la cesura con S.FRUTTUOSO rimane inalterata, conclude con le seguenti domande: cosa si è discusso il 21 aprile con ANAS, l'esatto crono programma e la data di conclusione dei lavori, se l'amministrazione è stata messa al corrente delle modifiche, imporre un piano del soprasuolo, tenere informato il consiglio.
 
IL SINDACO risponde che nell'incontro del 21 aprile si è detto che si sta lavorando su una strada  a 2 corsie con piste ciclabili che in caso di situazioni di emergenza con la zona presidiata si trasformeranno in piste per auto, il tutto secondo le norme e le leggi.
 
IL consigliere CIVATI (PD) presenta una interpellanza: “Piste ciclabile: dopo 3 anni per favore risposte chiare, dite se le volete, quali politiche per la mobilità alternativa”, conclude annunciando che sabato ci sarà una manifestazione in via MONTE CERVINO  organizzata da MONZA in BICI, il consigliere GHEZZI dice sotto casa mia.
CIVATI conclude ricordando che le piste ciclabili non sono né di destra né di sinistra ricordando Treviso dove ci sono 100 km di piste.
 
IL SINDACO risponde che gli sembrava tutto naturale prolungare la pista ciclabile di via Buonarroti, bene, in meno di una settimana ha ricevuto 2000 firme contro, come si vede i pareri sono sempre contrastanti. *La giunta FAGLIA fece le piste e i marciapiedi, i monzesi automobilisti gli hanno votato contro* .
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ricorda che la questione carichi speciali su viale Lombardia è un falso problema ma chi l'ha detto che devono passare per la Valassina, possono usare le autostrade, denuncia il non rispetto del PGT sul progetto di edificare in via VALSUGANA progetto che fa perdere denari al comune e cementifica uno spazio verde perché trasformato da PL a concessione edilizia.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) segnala che le fasce di rispetto per edificare (150 metri dal cimitero) non sono rispettate, esempio via BAIONI, come pure le case di via MARCONI vicine al depuratore.
Chiede se è vero che chi risiede al disotto della distanza di 150 metri deve pagare il doppio degli oneri e se è vero che non può fare nessuna modifica edilizia.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) denuncia i problemi delle piccole società sportive che falliscono per mancanza di fondi e che non riescono a pagare gli affitti degli impianti sportivi, le tante società di calcio vivono solo grazie alle iscrizioni dei calciatori, occorre modificare la convenzione, basta pensare in grande per poi non realizzare nulla tipo i grandi poli, pensiamo alle piccole società.
Conclude chiedendo la chiusura del parcheggio davanti al cimitero verso via Tiepolo, le auto sfrecciano in mezzo al parcheggio e agli stalli dei fioristi.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) segnala che dopo le denunce dei comitati sui ritardi dei lavori in viale Lombardia ha visto alcuni operai dopo tanto tempo  lavorare, ha ricordato i meriti del centro destra sul tunnel, la giunta COLOMBO impose il tunnel e non la trincea, l'amministrazione MARIANI ha dato il via ai lavori e la gestione del traffico è stata apprezzata, segnala però di pressare ANAS e di non fare gli errori della giunta FAGLIA che non fece passaggi formali sul soprasuolo, ci fu un progetto ma non formalizzato, dobbiamo chiedere un cronoprogramma e formalizzare le richieste, sarebbe bello inaugurare il tunnel alla conclusione del nostro mandato.
Per quanto riguarda la manifestazione di MONZA in BICI, via CERVINO è il luogo più errato per fare una manifestazione perché lì  fu fatta una pista ciclabile che fu un disastro e che subito la nuova amministrazione tolse.
 
IL consigliere BUBBA (PD) denuncia gli schiamazzi notturni in via PIAVE, denuncia più volte ripetuta, e chiede quanti mesi siano necessari per ottenere una pensilina in piazza PERTINI a S.Albino.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) fa osservare al consigliere GHEZZI che non fu lui a dare il permesso per la manifestazione, ricorda che i denari per il tunnel furono trovati dalla giunta TAMBERI  della Provincia di MI  di centro sinistra, 100 milioni, e dal governo PRODI gli altri 130, oltre a 12 milioni dalla giunta Faglia per il soprasuolo.
IL consigliere GHEZZI per fatto personale replica che lui non vieta nessuna manifestazione, ma ricorda l'obbrobrio della pista ciclabile di via monte Cervino.
A questo punto in aula si è creato un certo confronto tra presidente e consiglieri di minoranza ed anche il consigliere CIVATI voleva intervenire per fatto personale, GHEZZI riteneva la richiesta non opportuna perché lui non aveva citato il consigliere.
IL consigliere MONTALBANO per calmare gli animi consigliava di concedere a tutti il fatto personale ma alla fine del della fase preliminare come prevede il regolamento.
IL presidente ringrazia ma nel frattempo il tutto era rientrato.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) segnalava i ritardi dell'appaltatore privato passato da 36 mesi a 53 per le sistemazioni del ex FRANZI, il parcheggio e la piazza, l'amministrazione poi non ha utilizzato la fideiussione di un milione per completare le opere non fatte dal privato *secondo caso dopo l'adp del Rondò*.
 
I consiglieri MARRAZZO (PD) e FAGLIA (CP) replicavano che le piste ciclabili loro le hanno fatte e che con l'ANAS sul TUNNEL si sono fatti  atti formali con la presenza del ministro DI PIETRO, questa amministrazione invece taglia le piste ciclabili e non fa la manutenzione.
 
Alle 23.14 si chiude la fase preliminare e si apre la fase deliberante OGGETTO 128 - Approvazione variante al piano del governo del territorio relativa al relativo reticolo idrografico principale e minore.
 
L'assessore CLERICI spiega che la delibera fu votata nel dicembre 2007 e che oggi si chiude l'iter rispondendo a tre osservazioni dei cittadini che chiedevano modifiche: la prima chiedeva la modifica del tracciato della roggia Lupa per utilizzo del soprasuolo della roggia sita in zona viale Fermi, non accoglibile perché la proprietà può richiedere la modifica solo dopo che lo strumento è diventato vigente.
La seconda chiedeva la classificazione di un tratto diramatore  sul canale Villoresi zona BUONARROTI, respinta perché il canale è gestito dal CONSORZIO DEL CANALE.
La terza chiedeva una modifica perché in zona Mentana una roggia nel 1970 fu ridotta a scarico fognario, opposizione al vincolo perché non dovrebbe esistere un collegamento fognario.
L'assessore CLERICI annuncia il ripristino di 3 mulini del Parco su 31 utilizzando i fondi EXPO, la definizione di una commissione composta da Pompeo Casati, Marina Rosa e Paleari per il recupero di tutte le rogge.
L'architetto RONZONI spiegava le controdeduzioni da un punto di vista tecnico.
Alle ore 23.42 dichiarazioni di voto favorevole da parte di tutti gruppi presenti, votazione: 34 presenti, 34 favorevoli.
Alle 23.56 tutti a casa e riunione della conferenza dei capi gruppo, alla prossima cronaca del 7 giugno, odg consorzio VILLA REALE

Armando
UNITI SI VINCE  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 27 MAGGIO 2010
Approvazione bilancio gestione 2009
May 28, 2010 6:38 PM

IL consiglio comunale di ieri sera ha deliberato l'oggetto n° 127 - Approvazione rendiconto di gestione bilancio 2009 .
VOTAZIONE: 25 favorevoli, la maggioranza, 11 contrari, la minoranza, dopo ben 5 seduta e una andata a vuoto causa mancanza numero legale.
La serata è stata aperta dal consigliere ASCRIZZI (PRC) che dichiarava la sua preoccupazione in riferimento all'avviso di garanzia pervenuto al consigliere regionale del centro destra, ex assessore, per collusione con la criminalità organizzata, non possiamo girarci da un altra parte, il pericolo di infiltrazioni può colpire anche il nostro comune, per ora ha colpito i comuni limitrofi, siamo preoccupati e dobbiamo subito dare vita a una commissione antimafia, questo problema deve riguardare tutta la collettività.
Concludeva annunciando che il PRC sarà in piazza sabato contro la manovra del governo e invita l'amministrazione a trasformare il 2 giugno, festa della Repubblica, anche in festa della Costituzione.
 
LA consigliera CAGLIOTI (FI/PDL) riprende i dati ISTAT sui giovani dove ben il  50% tra i 18 e i 35 anni vivono in famiglia, i 2/3 di questi non riescono a trovare casa causa i prezzi molto alti.
Concludeva chiedendo una verifica sui giovani monzesi.
 
IL consigliere CIVATI (PD), con interpellanza, chiede informazioni sull'investimento di 2 milioni, cifra eccessiva, per ripristinare i ruderi delle sopraelevate per poi alloggiare un museo dell'automobile.
Ricorda che la giunta precedente aveva proposto il mantenimento di una sola curva e il recupero di spazi verdi, la precedente convenzione prevedeva l'abbattimento totale dei 2 ruderi non eseguita perché MILANO non ha mai voluto, l'ultima convenzione firmata da questa giunta lascia in gestione per 19 anni alla SIAS l'autodromo *a una cifra da equo canone: solo 800 mila € all'anno, da dividere con MILANO*.
Ancora MILANO sembra non partecipare,chiede le finalità e gli obiettivi di questa opera.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) ringrazia l'assessore GARGANTINI per aver fatto rimuovere il container alloggiato in piazza S.PAOLO adibito ad agenzia immobiliare, si è detto dispiaciuto che al master della BOCCONI si siano iscritti solo due studenti.
 
IL SINDACO si è detto dispiaciuto, ma ad una precisa domanda agli imprenditori del perchè non iscrivessero i propri dipendenti per 5 mila € al master , la risposta è stata che in periodi di crisi si taglia sulla formazione.
IL SINDACO concludeva affermando che per uscire dalla crisi occorre investire in formazione e ricerca.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) riprendeva la questione politica degli avvisi di garanzia, il business della valorizzazione dei terreni può aprire pericolose infiltrazioni, si augura che  le accuse al consigliere regionale non siano vere, perchè è un garantista a 360°, occorre massima vigilanza, il  nostro sindaco in quel di DESIO iniziò la carriera politica lottando contro la collusione politica con la criminalità organizzata.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) riprende la questione dell'energy manager  che da anni non è ancora stato nominato *ma siamo sicuri che serva ? Come il difensore civico, tanti incarichi che poco possono e fanno lievitare i costi della politica*.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) inizia il suo intervento osservando che in aula sono presenti 12 consiglieri su 27 e 5 assessori su 14.
Poi segnala che sabato sera durante la gara podistica in città ha assistito a un fatto curioso: il parcheggio di un signore in piazza IV novembre, parcheggio chiuso per la manifestazione, bene, questo signore è riuscito a posteggiare lo stesso.
Da indagini fatte è venuto a sapere che era il figlio di un dirigente, ma non solo, sembra che questi privilegi siano utilizzati anche da figli, mogli di assessori e cosi via, RIBOLDI fuori microfono “è proprio il commissario MONTALBAN” tra le risate dell'aula.
Concludeva ricordando che lo scudo fiscale ha fatto rientrare 92 miliardi e ha permesso a dei farabutti e ladri di pagare solo il 5% contro il 42% lo stato ha regalato a loro ben 35 miliardi, mentre si parla di fare una manovra di 24 miliardi da far pagare ai soliti noti.
 
IL consigliere BUBBA (PD) afferma che contro i lavoratori pubblici si sta scagliando una azione peggiore di una macelleria sociale: dal 2009 al 2013 aumenti bloccati a lavoratori che prendono 1100 € al mese.
 
L'assessore MANGONE risponde che sull'energy manager purtroppo ci sono delle procedure da seguire, concorda che avrà una funzione importante per il risparmio energetico, che con l'assessore MELORO ha trovato i fondi dal fondo di riserva.
Poi, sulla questione dei privilegi del parcheggio, chiede al consigliere MONTALBANO di fare i nomi perché generalizzare è sbagliato, non bisogna sparare nel mucchio, Montalbano replica che lui ha chiesto alla struttura di verificare.
 
Alle ore 21.58 si chiude la fase preliminare e si apre la fase deliberante oggetto 127 - Approvazione rendiconto di gestione bilancio 2009.
 
L'assessore MANGONE risponde in modo dettagliato a tutte le domande, elenca tutte le manutenzioni effettuate nei plessi scolastici, il rifacimento dei servizi, spiega che la Casa degli Umiliati è finita, mancano i collaudi *iter iniziato nel 1997, sono passate 4 giunte*.
Spiega che un intervento di meno di 450 mila € per la sistemazione della piscina NEI è stato cassato perché la giunta su indicazione dell'assessore allo sport ha deciso di dare la gestione a un privato, alla domanda “quale assessore” risponde quello di prima *ALLEVI, mentre quello di adesso, ARBIZZONI, aveva affermato in aula che  il NEI non sarebbe passato a gestione privata per poi smentire*.
L'assessore precisava poi che diverse opere non si sono potute fare perchè mancava la copertura economica , con frustrazione degli uffici che lavorano senza portare a compimento il progetto, ha concluso comunicando che andando avanti così a settembre non ci saranno i denari per cambiare le lampadine e che a tutt'oggi non è ancora riuscito ad appaltare i lavori di manutenzione delle strade, a giugno si saprà chi avrà vinto la gara, a settembre si inizierà a intervenire dopo quasi un anno *queste informazioni sono inquietanti, d'ora in poi sarà per tutti molto più difficile amministrare perché con i fichi secchi non si fanno le nozze*.
 
ALLE 22.41 si apre la discussione generale.

IL consigliere  ASCRIZZI (PRC) denuncia che come già detto il bilancio 2009 è stato un libro dei sogni non realizzato, un libro tra altro poco chiaro.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) alla luce dei prossimi tagli del governo vede un futuro poco luminoso, in Europa si è vissuto con un welfare troppo oneroso, al di sopra delle possibilità, un vecchio liberale diceva che se si dà di più di ciò che si può si fa un danno che può aprire conflitti e mettere in crisi la democrazia, occorre essere chiari con le persone.
 
LA consigliera ROSSI (CP) denuncia la completa assenza dei fondi europei, ricorda che CARUGO si lamentò del taglio di 20 mila € dalla provincia di MI governata dal centro sinistra, mentre la prov MB provincia amica di euro ne ha tagliati 200 mila.
Concludeva che il bilancio doveva tagliare la spesa ed ha tagliato i progetti .
 
IL consigliere CIVATI (PD) denuncia la propaganda senza investimenti sulle politiche giovanili, il Parco lasciato a se stesso, le ripiantumazioni non eseguite, la cascina Bastoni, il fontanile della Pelucca, grave poi che ci siano tre sportelli lavoro: 2 gestiti dall'assessore alle politiche giovanili ed uno dei servizi sociali lasciato alla gestione della compagnia delle opere di CL.
 
IL consigliere COLOMBO A (FI/PDL) smentisce che i trasferimenti siano diminuiti ma sono passati da 26,9 milioni a 28,4 milioni, ricorda che il patto di stabilità blocca il comune virtuoso , incremento di cassa da 26 milioni a 41 milioni, bene sarebbe come fanno alcune amministrazioni che lo investono in fondi sicuri, conclude che il recupero della evasione del comune la finanziaria permetterà di lasciare il 33% al comune, porta esempio dei 3,7 milioni di recupero si poteva trattenere il 33%.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) spiega che i 3,7 milioni sono già tutti del comune perché sono ICI, TARSU, TOSAP, il 33% si applicherà sulla evasione IRPEF.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) afferma che il comune è virtuoso e che occorre rafforzare la lotta alla evasione.
 
IL consigliere MARRAZZO (PD) afferma che il consuntivo dimostra il fallimento del preventivo, grave che l'ufficio appalti compia errori di impostazione per le gare mandando tutto in ritardo.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ringrazia gli assessori, ritiene che l'assessore BALDONI parli di tutt'altro, SOLO A QUESTIONI CHE A LUI INTERESSANO: come è possibile che il polo sia nato qualche settimana fa senza la provincia di MB e lui da due anni che si confronta con università e altro, ma con quali risorse , per quali progetti, lui deve rispondere a queste domande, il consiglio ha diritto di sapere.
 
Alle 0.23 si passa alla dichiarazioni di voto.
IL consigliere GHEZZI a nome dei gruppi di maggioranza dichiara voto favorevole.
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) voto contrario affermando che per le la città e le persone occorre altro.
IL consigliere FAGLIA (CP) annuncia voto negativo, denuncia le mancate risposte alle domande, la mancanza di interventi contro la crisi occupazionale e sociale, forse il patto di stabilità è stato un bene ha limitato i danni.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) voto contrario, denuncia che si annunciano 100 milioni in opere pubbliche e poi se ne realizzano solo 28 milioni mentre per acquistare lo stabile di via Reginaldo Giuliani se ne spendono sei.
E' aumentato di 50 €  il debito di ogni cittadino passando da 991 a 1041 €, crollo delle entrate per oneri di urbanizzazione e alienazioni, occorre pensare ad altre fonti di finanziamento, non basta vendere i gioielli di famiglia.

Quindi la votazione come riportato all'inizio.
Alle ore 038 tutti a casa, alla prossima cronaca di lunedì 31/05/10, odg oggetto 128 - RETICOLO IDROGRAFICO

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 24 MAGGIO 2010
Surroghe e risposte sul bilancio
May 25, 2010 1:12 PM

Cronaca di un consiglio improduttivo, dove la politica è lontana dai problemi delle persone, molto autoreferenziale:  per esprimere un concetto basta un solo minuto, invece si parla, si parla, si parla, lasciando tutto nella poca concretezza.
La giunta ha visto entrare 2 nuovi assessori VILLA alla Viabilità e sicurezza e il ritorno della ARIZZI al Decentramento; MAFFE' diventa un super assessore con la delega alla Scuola ai Servizi sociali e al Parco, tre deleghe che con FAGLIA erano gestite da tre assessori a tempo pieno mentre MAFFE' dedica solo un tempo parziale al suo incarico perché continua a fare il medico ospedaliero.
Con MAFFE'  CL si appresta a lanciare la candidatura a sindaco di MONZA  per il 2012 perché con quelle deleghe nel passato si diventava sindaco, vedi ROSELLA PANZERI. 
 
La lunga fase preliminare si è aperta con la surroga del consigliere VILLA diventato assessore, il nuovo consigliere per la lega è CARUZ .
BONESCHI spiega la delibera e comunica che i candidati COBIANCHI e GARIBOLDI primi dei non eletti hanno rinunciato a favore di CARUZ; votazione: 29 presenti, 29 favorevoli.
I candidati Cobianchi Gariboldi sono membri di cda di partecipate, visto che lo statuto del comune di MONZA non prevede incompatibilità di incarico, la loro rinuncia gli fa onore, perché pur potendo fare controllore e controllato hanno rinunciato.
IL nuovo capogruppo della LEGA è il consigliere TOGNINI dopo questi nuovi incarichi si sono susseguiti una serie di interventi di auguri e ringraziamenti.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) con un interpellanza chiede l'entità dei trasferimenti regionali del fondo per le politiche sociali, lo Stato alla Regione ha trasferito 73 milioni con un taglio di del 21% di questi denari, la Regione trattiene per se 34 milioni contro i 12 dell'anno precedente, quindi tagli, tagli, tagli, la povertà aumenta e il centrodestra colpisce i poveri.
 
IL Consigliere ASCRIZZI (PRC) chiede con una interpellanza chiede quanti lavoratori hanno fatto richiesta alle banche per l'anticipazione della cassa integrazione alla luce del protocollo di intesa, poi denuncia la delega dei problemi sociali alla Provincia e chiede che MONZA torni protagonista.
 
IL consigliere ADAMO (FI/PDL) ricorda FALCONE e BORSELLINO  
 
I consiglieri MARRAZZO e RIBOLDI (PD) denunciano pasticci di giunta come la delibera relativa all'energy manager che si attende da 3 anni, annunciato ma non si sa chi è, la segretaria comunale annuncia che ci sono dei curricula, altro pasticcio la delibera che aumenta la tassa del  plateatico per l'occupazione del suolo pubblico che viene ridotta dopo protesta dei commercianti , la domanda: a quanto ammonta la tassa.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) riprende la questione dell'EXPO raccomandando che il Parco e la Villa vengano coinvolti, poi chiede se i Giovannini d'oro siano già stati assegnati, se fosse così rassegnerebbe subito le dimissioni dalla commissione per i Giovannini d'oro *scelte fuori commissione*.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) rammenta al sindaco che i partecipanti al bando della VILLA REALE sono più di 13 quindi il sindaco è male informato e che non si sa quanti sono i partecipanti, perché art 13 legge 163/2006 vieta che vengano comunicate quindi secretate *aveva ragione la stampa, pensare che il sindaco è il presidente del consorzio*,concludeva dissociandosi dalle dichiarazioni di BERLUSCONI e MORATTI che accomunano clandestini e deliquenza.
 
IL consigliere CARUZ (Lega) come new entri nota subito le assenze dei consiglieri e ricorda che siamo stati eletti per il benessere comune *purtroppo tutta la serata è stato un dialogo tra sordi* conclude chiedendo che si risolva il problema dei profughi istriani e dalmati che da anni attendono di poter riscattare le case di via LUCA della ROBBIA. *A mio nonno i bombardamenti del 1944 distrussero la casa di REGGIO EMILIA, guerra voluta dal fascismo, e nessuno a lui nessuno diede una casa, morì in un abbaino in affitto*.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ricorda che la concussione e la corruzione sono aumentate in modo esponenziale, qui non centrano i clandestini.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) ringrazia l'assessore BONESCHI per la sistemazione di alcune strade sventrate dal teleriscaldamento nel quartiere CAZZANIGA, poi apprezza la decisione dei decreti attuativi del federalismo sul trasferimento dei beni demaniali da stato a regioni, ora avanti con il federalismo fiscale, conclude suggerendo al nuovo l'assessore VILLA di fare un entrata con il botto recintando il parcheggio dell'ospedale contro i venditori ambulanti, ripulire il parcheggio
*consigliere sono sempre persone anche se rompono le scatole*.
 
La consigliera COLOMBO E (CP) denuncia il servizio non adeguato ai bisogno della città dei trasporti pubblici TPM ceduta alla NET ATM, corse saltate, passeggeri fatti scendere a metà corsa dall'autista perché ha terminato il turno, ritardi chiede di riaprire l' INFO POINT chiuso a MONZA e di attuare un sistema di informazione più puntuale, infine di fare come a Milano dove l'abbonamento studenti di 170 € è annuale mentre a MONZA è solo per il periodo scolastico,adeguare il servizio ai tempi della città.
 
L'assessore BONESCHI risponde che la gestione del trasporto compete alla provincia, come la soluzione del depuratore di S.ROCCO dove verrà chiuso il settore dei rifiuti speciali puzzolenti come deciso dal cda ALSI. *Ma allora se il comune non ha competenze che ci sta a fare?*
 
IL consigliere LONGONI (PD) ricorda che il federalismo demaniale fa ricadere oneri e onori, i siti militari dismessi che sono numerosi non vengono ceduti agli enti locali.
 
Alle ore 23.16 si chiude la fase preliminare e si apre la fase deliberante oggetto 127 - Rendiconto bilancio 2009 - 4° seduta risposte degli assessori.
Hanno risposto gli assessori BALDONI, DI LIO , SASSOLI, MAFFE', ARBIZZONI, ARIZZI, MELORO, ANTONICELLI; solo quest'ultimo ha risposto in modo comprensibile sulla questione dell'amianto, dove e stato monitorato con elicottero per bonificare i tetti in eternit, priorità per i tetti di Fossati Lamperti e ex macello, ha ricordato che non tutti i tetti in eternit hanno la presenza di fibre di amianto quindi bisogna verificate il tipo di eternit, risposta a una domanda del consigliere FAGLIA, poi rispondeva alla consigliera ROSSI assente *non mancano solo gli assessori* che per la casa il Comune ha erogato circa 850 contributi a famiglie in difficoltà.
 
Gli assessori hanno risposto per capitoli quindi risposte incomprensibili per chi non dispone del bilancio completo, l'assessore ARBIZZONI ha annunciato che la squadra di MONZA VERO VOLLEY  promossa in A2 che doveva giocare a MILANO al PALALIDO forse potrà giocare in coabitazione con la ACQUA PARADISO di MONTICHIARI al palazzetto del sport *storia singolare dove lo slogan padroni a casa nostra fa ridere*.
L'assessore Baldoni è stato invitato dal consigliere SCANAGATTI a dare risposte alle domande.

Alle 019 tutti a casa alla prossima cronaca di giovedì 27 odg rendiconto bilancio 2009 5° seduta, il sindaco commentava “siamo a un suicidio di massa”.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 MAGGIO 2010
Domande sul bilancio
May 18, 2010 11:38 AM

IL consiglio di ieri sera si è aperto con il ricordo dei due militari italiani caduti in Afganistan, oltre alle due giovani vite perdute ci sono due feriti.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) dichiara la vicinanza del PD ai famigliari dei caduti, ricorda che la lista è arrivata a 24 caduti Italiani, significativo che i caduti sono tutti giovani del sud *l'esercito unica offerta di lavoro, un lavoro pericoloso*.
I consiglieri GHEZZI (FI/PDL) e TOGNINI (Lega) esprimono la solidarietà alle famiglie dei caduti, la missione di pace deve continuare contro la barbarie dei talebani, come ha affermato il governo *la pace è un altra cosa, lì c'è una guerra che miete giovani vittime*.
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) afferma che lì c'è la guerra, portiamo a casa al più presto i nostri ragazzi.
L'aula celebra con un minuto di silenzio in memoria dei caduti.

Alle 20.42 si apre la fase preliminare.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) con una interpellanza denuncia lo scempio edilizio di via ASIAGO dove nel quartiere di Casignolo in un'unica strada a senso unico stanno sorgendo 2 palazzi che oscurano il tramonto e che creeranno gravi problemi di viabilità perché a ridosso della tangenziale nord.
I permessi di costruzione hanno avuto il parere negativo della circoscrizione3 e una raccolta di firme dei cittadini.
IL consigliere denuncia che la commissione edilizia ha esaminato la richiesta di una ulteriore palazzina presentata il 22/10/08 numero 260/08, il giorno 11 maggio 2010 la  commissione ha richiesto una ulteriore tavola per verificare l'aumento del peso insediativo.
Le palazzine si chiamano oasi dei cedri e dei pini *è come chiamare lago il Sahara* in conclusione il consigliere chiede se rientra nella normalità esaminare un richiesta dopo 18 mesi, perché i tempi si sono dilatati, se sono stati fatti sopraluoghi e con quali risultati; ha allegato all'interpellanza 14 fotografie che mostrano lo scempio.
UNA seconda interpellanza chiede se le regole sulle varianti del PGT sono state rispettate.
LA giunta regionale con delibera 8/10971 del 30/11/2009 norma il livello partecipativo del pubblico sulla valutazione ambientale strategica VAS, nel sito del comune  si poneva un forum per verificare la variante, è stato un sondaggio generico che non ha visto la partecipazione; l'informazione sulla conferenza di valutazione finale manca dal sito, la conferenza ha visto la partecipazione di ASL, ARPA, Parco regionale della valle del Lambro, Direzione regionale beni ambientali, Regione, Provincia, comuni confinanti, Consorzio bonifica Villoresi; il consigliere chiede di conoscere quale parere è stato espresso.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) denuncia la situazione dei lavoratori scuola BORSA,  spostati nella fondazione, chiede qualche certezza per loro futuro. La questione del premio incentivante da mesi fermo che vede lo stato di agitazione dei lavoratori, lo sciopero del 14 maggio è stato sospeso, non revocato, in attesa della trattativa che si è svolta oggi.
L'assessore DI LIO risponde che l'amministrazione ha fatto una proposta che la RSU si è riservata di verificare, pare che per il 2009 e 2010 la cosa si possa risolvere mentre dal 2011 entrerà in vigore il decreto BRUNETTA *che toglie ai poveri per dare ai ricchi, come affermano i sindacati* l'assessore conclude che il premio esiste dal 1987 e fu gestito da lui e dall'assessore Riboldi oggi consigliere (PD).
 
LA consigliera MANCUSO (FI/PDL) con le lacrime agli occhi pone la questione della cricca, afferma che lei per adesso non si sente di portare la sua solidarietà a chi è indagato, solo al presidente BERLUSCONI porta la sua solidarietà, ritiene che nel PDL ci siano molte persone che fanno politica per il benessere comune, il suo lavoro è valutare le case che vanno all'asta, case tolte a famiglie che fanno fatica, una sua amica sta lottando con una malattia, si sprecano molti denari per i furbetti , togliendoli alla ricerca che può salvare molte vite.
 
IL consigliere ADAMO (FI/PDL) invita la collega a continuare nella lotta per il bene comune, segnala che nell'aula consiglieri le postazioni internet non funzionano, il PRESIDENTE risponde che sono state bloccate perché le chiavette UBS hanno riempito di virus le E-MAIL, il consigliere replica che lui alle Ferrovie segue i sistemi informatici e propone soluzioni.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) riprende la questione posta dalla consigliera MANCUSO, la corruzione aumenta e nella nostra provincia di MB le infiltrazioni mafiose sono alte, più sono alte, più sono forti i rapporti con la politica.
Conclude che sarebbe un disastro costruire un tunnel sotto il viale Cavriga, meglio in via Boccaccio come proposto dal progetto Carbonara per unire i Boschetti alla Villa.
 
IL consigliere GABETTA (FI/PDL) denuncia la mancanza di taxi: 21 a Monza, 32 in Brianza: uno ogni 5700  abitanti, a MILANO 1 ogni 260 cittadini, l'amministrazione deve far venire i taxi di MILANO a MONZA come succede per i comuni limitrofi, alla nostra città occorrono almeno 180 taxi *credo sia difficile perché per averne 21 si è fatto fatica*.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) denuncia che gli spogliatoi del centro sportivo sito tra gli istituti MOSE' BIANCHI, FRISI, HENSEMBERGER sono diventati sede di uffici provinciali con la conseguenza che i giochi sportivi studenteschi devono emigrare a VILLASANTA, assurdo. Il corpo docenti del PORTA si è lamentato per il blocco delle lezioni causato delle riprese di una troupe di Mediaset di una soap opera dal contenuto da verificare: il preside ha risposto che la richiesta è venuta da Comune e Provincia, domanda quindi chi ha fatto questa richiesta, capisce che Mediaset metta in movimento il centrodestra, sconcertanti le dichiarazioni dell'assessore che non capiva le proteste, il consigliere chiosava con l'affermazione “ma davvero bisogna spiegarglielo”.
 
La consigliera ROSSI (CP) segnala che la delibera dell'assessorato politiche giovanili contro la violenza sulle donne è carente perché non coinvolge altri assessorati; sulla questione centrodestra e centrosinistra hanno sensibilità diverse, in particolare il presidente BERLUSCONI. Conclude leggendo la lettera di Elvira DOMES, scrittrice ALBANESE, che replica alle dichiarazioni di BERLUSCONI che se gli scafisti portano belle donne va bene, la scrittrice invita a non fare certe affermazioni da bar ricordando che molte ragazze albanesi sono state costrette con violenza alla prostituzione e talvolta uccise.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) lamenta l'assenza dell'assessore ROMANI con delega all'expo, chiede che non si spendano denari  pubblici per acquistare aree per l'EXPO ma si investa nel Parco, nel nostro parco agricolo.
 
IL consigliere LONGONI (PD) segnala i continui furti che subiscono gli anziani al CEDERNA nella ore pomeridiane, si parla solo di sicurezza ma non se ne vede.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) segnala che la BPM che si è offerta di anticipare i pagamenti ai fornitori del comune fino a 12 mesi chiede una caterva di documenti rendendo difficile l'anticipo.
Conclude ricordando che lo scorso anno sono stati tagliati 47 mila posti nella scuola per il 2010 saranno 25 mila 2600 in Lombardia alla luce di un aumento di 10 mila studenti la scuola pubblica viene colpita.
 
La consigliera COLOMBO (CP) denuncia che tre squadre di basket chiuderanno per mancanza di spazi di allenamento in città, subito il SINDACO ex giocatore chiede quali.
 
IL consigliere BUBBA (PD) chiede quando ritornerà il capolinea del 206 in via Luca della Robbia, segnala il degrado dei giardini di via Guardini a  S.ALBINO, l'assessore MANGONE replica che l'amministrazione non abbandona S.ALBINO ma sta provvedendo.
 
IL consigliere VIGANO (CP) denuncia abusi in città: la chiusura del passaggio da piazza Duomo alla torre vicino alla Polaia : è una strada pubblica, non va chiusa con un cancello, è diventata un parcheggio abusivo, nessun vigile interviene.
 
Alle 22.50 si apre la fase deliberante: oggetto 127 - Rendiconto, fase delle domande.

Sono intervenuti tutti i consiglieri di minoranza.
IL consigliere RIBOLDI  (PD) sul decentramento i denari sono gestiti non in modo poco efficiente per le piccole manutenzione nelle scuole.
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) chiede come mai  la carta  identità elettronica è ferma dal 2002 , denuncia il taglio alla spesa sociale.
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede come mai sono state cassate tutte le piste ciclo pedonali nella circoscrizione 5  e se lo statuto del polo universitario esiste o non esiste .
IL consigliere VIGANO (CP) domanda perché 20 piani attuativi del PGT sono fermi, che fine hanno fatto la nuova sede dei vigili in via MARSALA, quasi finita ma ferma da 3 anni, qui il SINDACO contesta fuori microfono, che fine hanno fatto l'ex cotonificio Cederna, gestito da CL, e l'EX SPRANZI, opere già finanziate, fermi i 23 programmi di edilizia economica popolare che permettono affitti moderati, solo la OLMINI di via MAZZUCOTELLI, che fine hanno fatto i piani di zona per case popolari *la maggioranza pensa alle varianti che consumeranno nuove aree agricole e non guardano alle aree dismesse*.
Conclude il consigliere MARRAZZO (PD) che chiede come mai si illudono i cittadini con 100 milioni di opere pubbliche per poi realizzarne solo 20 milioni.

Alle ore 0.17 si chiude,, tutti a casa, alla prossima cronaca del 24 maggio: risposte degli assessori. *Come faranno a rispondere se molti non erano presenti? Ricorreranno alle registrazioni*.

Armando
UNITI SI VINCE
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 13 MAGGIO 2010
La maggioranza latita
May 14, 2010 12:37 AM

Questa sera alle 22.10 è saltato il numero legale su una mozione presentata dal consigliere FAGLIA che chiedeva di dare dignità politica all'aula e ripristinare l'ascolto tra i consiglieri sospendendo per un ora i lavori *spesso i consiglieri di maggioranza e gli assessori non sono in aula ma si piazzano nei corridoi*.
Il presidente INGA cercava di prendere tempo mentre la campanella suonava chiamando i consiglieri in aula, il consigliere PEPE dichiarava la sua opposizione facendo melina, la minoranza urlava “basta si voti”, la regola dice uno a favore e uno contro poi si vota, se il consigliere PEPE non si fosse opposto si sarebbe sospeso un'ora e poi si riprendeva *chi troppo vuole nulla raccoglie*.
Votazione: 19 contrari, un astenuto, mancanza del numero legale, tutti a casa.
Quello che ha innescato giustamente la questione è stato uno splendido intervento della consigliera COLOMBO E (CP) che  ha ricordato che alla Camera il 6 maggio ad ascoltare il ministro TREMONTI, che relazionava sulla crisi economica che ha colpito l'euro e l'EUROPA, erano presenti solo 60 deputati, di cui solo 4 della maggioranza, la scusa era stata che il nostro parlamento lavora dal martedì al giovedì mattina *BRUNETTA qui non chiosa*.
La stessa cosa avviene in consiglio comunale: la maggioranza non è mai presente e lunedì tutta la giunta, il confronto si è spento, la partecipazione è venuta meno, la scarsa attenzione dei più si è manifestata. *L.a città non lo sa, PECCATO, speriamo che prima o poi MONZA città venduta e cementata esca dall'oblio*.
Faglia proprio su questo intervento aveva chiesto l'ora di sospensione.
 
La serata era iniziata con l'intervento del consigliere BUBBA (PD) che comunicava che  aveva rappresentato la città alla cerimonia del 65° anniversario della liberazione del campo di sterminio di Mauthausen, 5 maggio 1945, dove decine di monzesi furono sterminati.
 
Il consigliere ASCRIZZI (PRC) segnalava che un tassista è stato rapinato lunedì sera presso la stazione ferroviaria al parcheggio dei TAXI, sede precaria e senza illuminazione, chiedeva un sito illuminato e un confronto aperto con la categoria che da tempo attende, la stessa questione è stata sollevata dal consigliere RIGA.
ASCRIZZI criticava poi la scelta dell' amministrazione di non partecipare alla marcia della pace PERUGIA ASSISI.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) chiedeva se gli assessori eletti in regione avessero rassegnato le dimissioni, chiedeva come sia intervenuta l'amministrazione nei confronti dei lavoratori della CARTOSTRONG  dove ci sono oltre 119 cassa integrati su 186; per altri 40 lavoratori è stata aperta la mobilità *licenziati dalla azienda e presi in carico dall'INPS per 3 anni per gli over 50* .
Il comune di MUGGIO'e la Provincia hanno preso iniziative di sostegno, cosa fa MONZA? Occorre fare sinergia con le istituzioni per aprire la cassa integrazione in deroga e vigilare sulle speculazioni edilizie sull'area; voleva inoltre sapere a che punto sia l'anticipo della cassa integrazione da parte delle banche, emendamento del PD al bilancio.
L'altra questione importante è il Consorzio PARCO e VILLA, il bando che pare sia secretato perché non si sa nulla su chi e quante imprese abbiano partecipato, il consiglio non può essere esautorato le cose vanno discusse in aula, il Consorzio non può decidere come sulla proposta del tunnel sotto il viale Cavriga.
 
IL SINDACO risponde che ROMEO si è dimesso oggi e CARUGO lo farà domani, nessuna speculazione edilizia sull'area CARTOSTRONG, la variante al PGT è lì a dimostrarlo, molte banche del territorio hanno aderito per anticipare la cassa integrazione, per quanto riguarda la secretazione non c'è nessun segreto le imprese che hanno partecipato al bando sono 13 e le buste andranno aperte, poi il sindaco si è lascito andare offendendo la stampa che ha scritto di secretazione affermando che solo un deficiente senza neuroni può scrivere segreto quando vanno aperte le buste. *Ho letto sul Cittadino un articolo sulla secretazione, chissà cosa dirà sabato al sindaco il direttore LOSA alla inaugurazione della nuova sede del giornale, visto che ha invitato il sindaco, se fossi in lui gli chiederei di scusarsi, vedremo*.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) consiglia al sindaco, se cerca dei deficienti, di rivolgersi alla INFRASTRUTTURE LOMBARDE, perché il termine secretato è uscito da loro alle telefonate dei giornalisti, conclude denunciando che il sito del canile scelto dalla amministrazione è sbagliato perché su un'area agricola non si può edificare.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) segnala che ROMA chiede 500 milioni al governo per non fallire, è ora di dire basta non sola a Roma ladrona e padrona ma anche a PALERMO e CATANIA.
Concludeva chiedendo all'assessore MELORO di sollecitare i 28 milioni di EURO che MONZA attende dallo stato dal 2001, perché MONZA virtuosa non li sciuperebbe.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) presenta 4 interpellanze sul Consorzio VILLA:
la prima chiede perché il consorzio si è fatto carico delle spese per organizzare il FORUM DELL'UNESCO dal 21 al 26 settembre 2009 122 mila € per i voli aerei dei partecipanti, il consorzio ha riconosciuto 26 mila € per spese non precisate al comune, con quale procedura è stata scelta la società VISION PLUS per organizzare il forum, quali sono i criteri di queste scelte.
La seconda perché i proventi della SIAS per l'affitto dell'autodromo, circa 800 mia € annui da dividere con MILANO, vengono usati per pagare il personale del Parco che era dipendente del comune, se è vero che ciò è avvenuto, inoltre se ci sono altre concessioni e a quanto ammontano i canoni in totale,
La terza se spetta al consorzio realizzare un tunnel sotto il parco, quale il percorso, il pgt lo prevede, quale società è stata incaricata e con quale procedura, nel progetto Carbonara  era previsto un tunnel.
L'ultima chiede che, per obbligo di trasparenza oltre che dovere verso la città, il consiglio venga informato sul  bando di gara; queste interpellanze sono firmate anche dal consigliere SCANAGATTI, la conclusione è che il consorzio non può sostituirsi al consiglio comunale eletto dai cittadini.
Poi l'intervento della consigliera COLOMBO, la mozione di FAGLIA e la mancanza del numero legale.
Alle 22.10 tutti casa, alla prossima cronaca di lunedì 17, odg il rendiconto del 2009.

Armando
UNITI SI VINCE  
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 10 MAGGIO 2010
Bilancio consuntivo 2009
May 11, 2010 1:23 PM

Il consiglio comunale di ieri sera si aperto con i saluti degli assessori CARUGO e ROMEO che lasciano i loro incarichi perché eletti nel consiglio regionale.
Il cerimoniale prevede ringraziamenti a tutti e impegno a rimanere ancorati al territorio, diversi consiglieri sono intervenuti ma tra questi voglio segnalare tre interventi.

IL consigliere ADAMO (FI/PDL) ha fatto gli auguri  dichiarando che lui ha votato il consigliere MASSIMO PONZONI "ex assessore all'ambiente con un avviso di garanzia" .
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) ha ricordato che i due assessori sono stati molto attivi, che lui li  ha contrastati perché uno, ROMEO, rappresentante della LEGA e CARUGO di Comunione e Liberazione che hanno posizioni politiche come sull' immigrazione e il volontariato sociale privato che hanno creato diversi problemi.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha ricordato a ROMEO che lascia senza aver risolto il problema del traffico: il piano urbano del traffico, delibera ferma dal 2000 e affondata nella scorsa legislatura dall'ostruzionismo del centro destra, non dal consigliere ROMEO *il traffico in città è diventato allucinante, ROMEO si è impegnato di più contro ROM e immigrati mentre la città soffoca*.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) con ironia afferma che sarebbe stato meglio non fare gli auguri perché avrebbe significato che le elezioni avevano avuto un esito diverso.

IL presidente INGA  a nome del consiglio consegna un ricordo ai due ex assessori quindi apre la fase preliminare.

IL consigliere BOSCARINO (UDC) con un interpellanza denuncia l'apertura di un esercizio commerciale (Inferno Giallo) in via Bergamo che vende semi di hashish e cannabis, kit per la preparazione e uso della cocaina, bilancine, al negozio sono vicine diversi plessi scolastici.
La licenza è stata concessa perché la legge non lo vieta, il consigliere chiede che si coinvolgano le forze dell'ordine per monitorare la situazione come è avvenuto in provincia di FROSINONE.
L'assessore GARGANTINI conferma che l'unica cosa che l'amministrazione può fare  è far monitorare dalle forze dell'ordine.
 
IL consigliere CIVATI (PD) saluta l'assessore CARUGO con un interpellanza *l'assessore era già uscito dall'aula* per chiedere perché ha aperto uno sportello per l'orientamento e l'accompagnamento al lavoro gestito dalla COMPAGNIA DELLE OPERE, soggetto privato, per 12 ore settimanale al costo di 20 mila € annui.
IL consigliere denuncia che oggi ci sono due sportelli perché anche l'assessorato alle politiche giovanile ha una struttura simile, perché non si  è pensato a una gara per assegnare la gestione; CARUGO chiuse il centro per il lavoro, centro che faceva sinergia con la provincia e altri comuni *forse è stato chiuso perché la provincia era amministrata dal centro sinistra*. 
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) riprende la questione VILLA REALE e del bando che permetterà al privato di gestire per 30 anni la VILLA con 4 milioni, conclude con l'impegno del suo gruppo a non trasferire l'Istituto d'arte.
 
IL consigliere DALLA MUTA (AN/PDL) chiede maggiori forze per gestire il traffico durante la superbike, manifestazione che si svolge all'autodromo, anche lo scorso anno il consigliere VIMERCATI aveva denunciato il traffico che blocca il quartiere, questa manifestazione  vede più spettatori nei 3 giorni rispetto al gran premio di F1: 110 mila contro i 118 della super bike, questa affermazione è stata contestata dai banchi dell'opposizione, la quale vede il pericolo che si voglia far  decadere l'importanza della F1 visto che il centrodestra si mobilita per difenderlo ma poi sa benissimo che farà la fine di Malpensa, propaganda senza risolvere mai nulla.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) afferma che si aspettava notizie dall'assessore GARGANTINI sulla sentenza del TAR che impone entro il 6 giugno una risposta ai mercatali con cronoprogramma per il rientro di tutti i 192 banchi in piazza Trento e Trieste.
IL consigliere denuncia il non coinvolgimento del consiglio comunale e ritiene che l'amministrazione si sia infilata in un vicolo ceco.
Conclude presentando una interpellanza (Il comune di MILANO si è finalmente deciso ad aderire al consorzio Parco e Villa) chiedendo quando avverrà l'adesione, se verranno pagati i debiti pregressi e quanti denari metterà a disposizione.
 
IL SINDACO replica che l'assessore VERGA ha confermato l'adesione al consorzio, così finalmente il consigliere MONTALBANO non lo stresserà più.
IL SINDACO ha comunicato che lo statuto non si cambia perché non vuole passare notti in consiglio, come sempre ha  detto “SE MILANO aderisce bene se no si avanti lo stesso”, difatti il consorzio non è stato fermo,  sta preparando un bando per la manutenzione straordinaria del Parco, nel frattempo sono state ripiantumati 2 boschi vicino alll'autodromo perché alcune piante sono morte causa malattie.
Concludeva dichiarandosi contento per l'adesione di MILANO.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ritiene che il bando per la VILLA vada sottoposto a una verifica perché dal punto di vista giuridico e tecnico non è regolare visto che lascia nelle mani del privato la gestione con un investimento di solo 4 milioni su 23 messi dal pubblico.
Invita poi a restaurare la statua originale in pietra di GARIBALDI che ha un braccio rotto, in occasione del 150° DELL'UNITA' D'ITALIA.
Conclude denunciando che il nuovo CANILE non può essere costruite su  un'area agricola dell'Offelera ma occorre una variante al PGT, la ASL ha sbagliato a non verificare il PGT, nella variante non compare il nuovo canile ed è ridicolo.
 
La consigliera COLOMBO E (CP) prende la parola ma mentre interviene sui banchi della giunta non c'è nessuno, il consigliere SCANAGATTI denuncia che la cosa è un record, la consigliera si ferma e chiede 10 minuti di sospensione, il PRESIDENTE vuole far continuare ma il consigliere LONGONI invita a sospendere se no si vota, il PRESIDENTE sospende per 10 minuti alle ore 22.12. *Se si fosse votato credo che la maggioranza non avrebbe garantito il numero legale*.
Alle 22.22 si riprendeva e la consigliera COLOMBO presentava 2 interpellanze per mettere in sicurezza le vie MONTE TOGNETTI e COL di LANA: per la prima limitatori di velocità per la seconda marciapiedi e paletti protettori per impedire il parcheggio selvaggio.
Ringraziava per la scarsa attenzione.
 
IL consigliere VIMERCATI (Lega) con una raccomandazione chiede che all'assessore MANGONE venga affidata la delega per controllare e impedire i disastri di AGAM sul territorio della circoscrizione 5 per il teleriscaldamento, lavori ripetuti, asfaltature fatte male buche ecc.
Concludeva chiedendo se era vero che gli scrutatori alle ultime regionali per ritirare il compenso di 120 € presso la tesoreria della BPM devono lasciare 3,2 € come pagamento operazione, se fosse vero la cosa sarebbe molto grave perché gli scrutatori sono cassaintegrati o studenti.
 
IL consigliere MONGUZZI (FI/PDL raccomanda all'assessore MANGONE di venire in circoscrizione 2 per spiegare come sarà la pista ciclabile in via Buonarroti, perché la mancanza di comunicazione lascia insoddisfatti i cittadini e invita a presentare la variante al PGT nelle circoscrizioni perché con orgoglio dobbiamo presentare e comunicare le nostre proposte.
IL presidente INGA comunica che prima di arrivare in aula la variante deve passare dalle circoscrizioni.
 
IL consigliere MARIANI A (Lega) segnala il degrado di un area di via Gondar già segnalata fino dal 2006.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) segnala che il disegno legge 3118 presentato da CALDEROLI, BOSSI, MARONI. BRUNETTA, FITTO propone la riduzione di consiglieri e assessori: MONZA passerebbe da 40 a 32 consiglieri e ad un massimo di 8 assessori, così pure il consiglio provinciale da 36 a 30 con 8 assessori.
Questo non il costo della politica ma della democrazia, il costo di tutto il consiglio comunale di Monza è pari a un consigliere regionale, il consigliere propone un dibattito in consiglio, il presidente accoglie e invita il consigliere al consiglio di presidenza. *Penso che sia meglio ridurre gli stipendi e i gettoni che gli eletti, vedi 900 parlamentari a 15 mila € al mese, basta pagarli 5 mila e si ridurrebbero i costi del 60 %, poi passerei ai consorzi, comitati e CDA*.
 
Alle 22.56 si è chiusa la fase preliminare e si apriva la deliberante OGGETTO 127 - RENDICONTO BILANCIO 2009. Fase domande e risposte.

IL consigliere SCANAGATTI (PD) con un dettagliato intervento di 40 minuti mette a nudo il bilancio consuntivo e lamenta che le domande si fanno agli assessori ma purtroppo sono assenti DI LIO, MAFFE', BALDONI.
In sintesi meno entrate di quelle previste
- 98 mila € per imposta di pubblicità.
- 180 mila € per affissioni.
- 195 mila € contributi regionali quasi 30% per servizi sociali.
IL disastro nella cultura e nello sport: meno entrate dalla vendita dei biglietti e nella gestione delle strutture sportive -155 mila € su 800 previsti. Esempio: la cultura ha incassato 16 mila € , per la sola mostra Anni 80  se ne sono spesi 50 mila in pubblicità, bastava far entrare gratis e si risparmiavano 34 mila €.
Altro disastro: i proventi EUROPEI -87 € ,-455 MILA € per servizi amministrativi , meno entrate per i parcheggi, meno 323 mila € per la TARSU.
Meno 13 milioni per alienazioni su 17 nel 2010 , meno 9 milioni per licenze edilizie. Sono numeri pesanti.
Per la parte descrittiva sono stati rinviati al mittente perché gli uffici li hanno impostati in modo errato: vedi Igiene urbana, Pulizia stabili, Ristorazione scolastica, Luci votive è inutile comunicare che presto avremo i led meglio dire come stanno le cose.
Grave che nel settore polizia municipale si raggiungano solo gli obiettivi che servono a far avere il compenso economico al dirigente come lotta ai ROM, vendite abusive, etilometro, progetti indicati sul PEG, ma per la PM ci sono altri problemi come il traffico, sono 2 anni che manca una relazione con spiegazioni chiare con previsione e consuntivi.
Questo vale per molti settori, mancano dati per capire come vengono spesi i denari dei cittadini.
Altri consiglieri hanno fatto domande in merito, il consigliere CIVATI si è domandato come mai la maggioranza non fa mai domande, i casi sono due: o capiscono tutto o sono dei soldatini in caserma *La stessa accusa la faceva ALLEVI nella scorsa legislatura*.
IL consigliere VIMERCATI (Lega) ritiene assurdo continuare così con domande senza risposte, sarebbe bene fare una question time con un assessore per volta ma presente.
Devo dire che molti tra i banchi della giunta erano affacendati in altri questioni.
Alle ore 00.14 tutti a casa alla prossima cronaca di giovedì 13, oggetto 127 rendiconto.

Armando
UNITI SI VINCE 
 


CONSIGLIO COMUNALE DEL 3 MAGGIO 2010
Bando per il RECUPERO DELLA VILLA REALE:
Infrastrutture Lombarde e la voglia di fragola sulla chiappa destra

May 04, 2010 12:43 PM

IL consiglio di ieri sera ha visto al centro della discussione il bando per il RECUPERO DELLA VILLA REALE emesso da Infrastrutture Lombarde SPA, bando che scade il 7 maggio 2010 *i giochi sono fatti e il consiglio comunale non ha discusso nulla alla faccia del popolo sovrano*.
IL consigliere BUBBA (PD) ha criticato che a MONZA IL 1° maggio non è più la festa del lavoro ma dello shopping, l'amministrazione ha concesso l'apertura dei negozi, costringendo anche i lavoratori a non festeggiare, vedi gli iper aperti, grave scelta in un momento di crisi economica vi8ssuta in partico9lare dai lavoratori.
 
IL SINDACO ha replicato affermando la piena buona fede della amministrazione, che lui condivide i valori della festa del lavoro ma che in un momento di crisi si è data la possibilità a chi voleva di lavorare, una festa riesce meglio se è sentita e non imposta.
IL consigliere BUBBA replicava che i valori del lavoro si rispettano lasciando la possibilità a tutti i lavoratori di festeggiare cosa che non è avvenuta.
 
IL consigliere CIVATI (PD) pone la questione della chiusura degli esercizi pubblici  alla una di notte, (questione decisa con delibera del consiglio  nel novembre 2009) che ha trovato consensi dai cittadini che vogliono dormire, disapprovazione da parte dei gestori, il consigliere lamenta la mancanza in aula dell'assessore alle politiche giovanile.
Monza non deve diventare una città dormitorio, la soluzione è un maggiore presidio della polizia municipale e il coinvolgimento dei gestori per impedire gli schiamazzi; la questione è stata posta anche dal consigliere RIGA proponendo una mediazione tra gli interessati.*Ma perchè il consiglio ha votato la chiusura alla una di tutti gli esercizi? Deliberazione se non mi sbaglio votata alla unanimità*.
 
LA consigliera MANCUSO (FI/PDL) ricorda al presidente che lei non è più capogruppo dell'UDC ne del GDL, sarebbe bene che non le inviino la doppia documentazione, risparmiando denaro.
Ha poi letto una lettera di un esperto nella storia dell'arte, lettera rivolta all'assessore DI LIO, assente, sulla gestione delle mostre, che critica la mostra MORGAN LONGHI sulle incisioni, dove mancano completamente supporti didattici, il che impedisce al visitatore di capire, quando si allestiscono le mostre si deve pensare all'utente e non a chi realizza la stessa. *Condivido*.
 
IL consigliere COLOMBO A (FI/PDL) pone la questione filosofica del giudizio a priori difendendo il ministro Scajola *no ANDREA fermati, come si può acquistare un appartamento vista Colosseo al quasi costo di uno di S.ROCCO con vista sul depuratore*; non indiziato ma processato mediaticamente dalla stampa, dal Corriere della Sera; dai banchi della minoranza si disapprovava.
IL consigliere lamentava il linciaggio che la CHIESA CATTOLICA deve sopportare per la questione dei preti pedofili, questi vanno condannati ma la chiesa fa tante cose buone, perchè queste non appaiono ma appare solo il male?
 
LA consigliera COLOMBO E (CP) riprende l'interpellanza sulla crescente domanda di sport con la mancanza di attrezzature: in città ci sono società che  devono emigrare come la A-TEAM squadra di basket di serie C che si allena a PESSANO e gioca a BERNAREGGIO, occorre realizzare nuovi impianti con il project financing.
Nella scorsa seduta la consigliera si era rifiutata di continuare causa il continuo disturbo che arrecano gli altri consiglieri , molti chiacchierano di altro; è un problema trasversale, che il presidente tenta di limitare ma con scarso successo.   
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ricorda al consigliere COLOMBO A che i giornali si esprimono in modo cruento e accusano, ma gli ricorda che il suo presidente della PDL ha dato del coglione a quelli che votavano sinistra.
Poi il consigliere ha presentato una interpellanza molto dettagliata sul bando della VILLA REALE da parte di Infrastrutture Lombarde SPA.
In una prima delibera del consiglio di gestione si parlava di 31.221.000 il bando di IL spa parla di un importo di 23.385.154,26 euro e comprende i lavori di recupero sul piani terra, cosa smentita dal sindaco in consiglio il 31 marzo che aveva dichiarato che il consorzio non era convinto sui lavori come i servizi igienici, sala ristoro, sala tempo libero, lettura, book shop.
Ora il privato, vincendo il bando, con solo 4 milioni gestirà la VILLA per 30 anni.
L'interpellanza chiede, se lo studio CARBONARA che ha progettato il recupero è stato coinvolto, quali sono gli adeguamenti, “non crede signor sindaco che i cittadini abbiano diritto di sapere cosa e come il privato sarà chiamato a gestire,come pure il consiglio comunale”; infine sarebbe bene che il bando venga ritirato perchè i consiglieri e lo stesso assessore MAFFE' ne sono venuti a conoscenza dal sito di I.L. spa.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) riprende la questione ricordando che il PRC ha fatto un esposto alla magistratura, qui si tratta di una svendita al privato, e in più l'Istituto d'Arte non deve essere spostato *ricordo che nel progetto Carbonara, giunta FAGLIA, è previsto lo spostamento dell'ISA * il consigliere concludeva affermando che lui si opporrà alla svendita e che ha aderito all'ODG che presenterà il consigliere FAGLIA.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) presenta un odg firmato anche dal consigliere SCANAGATTI (PD) che chiede la votazione nella seduta odierna perchè il bando scade il 7 maggio.
L'ODG chiede di bloccare il bando e di aprire una discussione in consiglio per accogliere proposte democraticamente condivise *la maggioranza non ha aderito*.
IL consigliere ha poi chiesto se il collegio di vigilanza dell'ADP 2002 fosse stato coinvolto e denunciava che il bando sembra fatto su misura per qualcuno.
Qui il SINDACO fuori microfono ha urlato “non dire bilottate, diffamatore bugiardo”, il consigliere CIVATI ha invitato il presidente a tacitare il sindaco.
IL consigliere concludeva chiedendo la sospensione del bando.
 
IL consigliere LONGONI (PD) segnalava il non presidio svolto nella manifestazione ciclistica del 1° maggio e il traffico allucinante di Viale delle Industrie.
 
L'assessore MAFFE' rispondeva alla domanda del consigliere MONTALBANO sulle 2 tenso strutture montate nella VILLA REALE dicendo che servono per il progetto scuola ambiente che si svolgerà dal 5 al 12 maggio e che l'anno scorso l'iniziativa fu svolta al Serrone oggi non libero.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ricorda che il problema della chiusura degli esercizi va gestito con il presidio della polizia municipale, poi si rivolge al sindaco ricordandogli che la VILLA è un problema di tutti e che il consiglio non può essere tagliato fuori .
IL 7 maggio scade il bando, i giochi sono fatti, oltre alla VILLA c'è anche il problema dell'ospedale dove il consiglio non decide; il SINDACO replica che deve essere la conferenza dei capi gruppo a calendarizzare. *Ma sindaco devi importi sulla tua maggioranza non si può non discutere di cose così importanti*.
Il PD chiede chiarezza, il comune di MONZA  comproprietario della VILLA non può abdicare alla Regione, quindi il consigliere chiede con forza un consiglio tra  quelli calendarizzati anche disponibili a ulteriore convocazione.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) riprende la questione e va giù duro sul bando affermando che manca di citare che il vincitore debba avere una voglia di fragola sulla chiappa destra.
Poi denuncia che il canile con la ristrutturazione dell'assessore MARRAZZO costava 1.069.000, oggi con il nuovo progetto costa 2.650.039.
L'assessore MANGONE replica che il progetto precedente era sul primo lotto e che con il secondo la cifra non sarebbe stata differente, ricorda che il progetto è stato approvato dall'ASL e dall'ARPA e che l'avvocato ha pronto tutto per il confronto che avverrà al TAR contro il ricorso presentato da alcuni cittadini.

ALLE 23.05 si chiudeva la fase preliminare e si apriva la fase deliberante.

OGGETTO 124 - Approvazione verbali sedute precedenti. Votazione: 35 favorevoli, 1 astenuto.
 
OGGETTO 126 - Nomina nella commissione aziende partecipate della consigliera MARINA BUZZI (PD) in sostituzione di SCANAGATTI. Votazione: 36 favorevoli,  1 astenuta, la consigliera BUZZI.
 
OGGETTO 127- Approvazione del rendiconto di gestione dell'esercizio di bilancio 2009.
L'assessore Meloro ha presentato l'oggetto ricordando che nonostante la crisi economica i conti chiudono in pareggio.
La spesa corrente è stata di 132 milioni più 11 milioni spese per rimborso prestiti, le entrate sono state di 129 milioni più 10 milioni più avanzo gestione 2008 5,6 milioni con saldo attivo di 1,4 milioni.
La spesa in conto capitale è stata di 43 milioni con un saldo positivo di 1,6 milioni *ricordo che il bilancio prevedeva una spesa di oltre 100 milioni, spesi in meno 57 milioni, è qui che le cose non vanno, si fanno tanti progetti che restano sulla carta; le alienazioni dei beni sono state solo di 2,6 milioni pensate cosa succederà nel 2010, dove si conta di raccogliere 34 milioni le aste vanno deserte in un periodo di crisi*.
L'assessore concludeva che il patto di stabilità cosi' non va, perchè il comune di Monza, virtuoso, con un saldo di cassa di oltre 41 milioni al 31/12/09 deve pagare i fornitori con ritardi causa il patto. *Governa il centro destra, tocca a lui sistemare la cosa, ma purtroppo pensa solo ai vari lodi e legittimi impedimenti*.

Alle 23.47 tutti a casa alla prossima cronaca del 10 maggio, Odg - Approvazione del rendiconto di gestione dell'esercizio di bilancio 2009.



CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 APRILE 2010
Comitato per il Gran Premio - votazione finale
April 27, 2010 10:23 PM

Ieri sera non ero presente in aula perchè la madre di mia moglie ci ha lasciato il 25 aprile, era una partigiana e per lei credo sia stato il giorno migliore per lasciarci.
Ma un pezzo di cronaca la posso fare comunque perchè ho seguito il consiglio via WEB.
Questa mattina alle ore 0.57 il consiglio comunale con 24 voti, tutti della maggioranza, ha approvato l'oggetto 123 - Comitato per difendere l'autodromo.
Le minoranze PRC, PD, CP hanno lasciato aula con la dichiarazione che la maggioranza di centro destra ha abdicato alla sua funzione istituzionale, appiattendosi a uno statuto voluto dalla Provincia e dove il presidente non sarà il sindaco di MONZA ma il presidente della provincia.
La minoranza ha  risposto alle accuse di ostruzionismo della maggioranza *5 sedute per deliberare* che 18 emendamenti tutti respinti non sono ostruzionismo,  nella scorsa amministrazione, gli emendamenti del centro destra  erano fatti con il copia e incolla ed erano centinaia.
IL consigliere VILLA, capogruppo della Lega Nord per l'indipendenza della Padania, ha criticato le lezioni delle opposizione affermando che se in aula ci fossero stati più cacciatori e pescatori con il senso pratico e non filosofi e scienziati si sarebbe votato in poco tempo.
Questo intervento era in difesa del assessore provinciale MONTI definito assessore caccia e pesca dalla minoranza perchè aveva criticato i ritardi del consiglio di MONZA  oltre alla caccia e pesca ha la delega anche a industria e  turismo.
Il consigliere RIBOLDI (PD) sollecitato, è salito in cattedra e ha ricordato i PROMESSI SPOSI capitolo 19°, invito a pranzo del conte zio, dove i commensali pronunciavano sempre un si dimenticandosi cosa  fosse il NO.
Questa è la destra del consiglio comunale, dice sempre si ai voleri della provincia. Purtroppo anche l'opposizione di centro sinistra in provincia ha detto si, un fatto che ha sottolineato il capogruppo di FI/PDL GHEZZI.  
Alla prossima cronaca di giovedì 29 oggetto 115 modifica allo statuto della fondazione del POLO UNIVERSITARIO.
Come vedete il consiglio passa da uno statuto all'altro e delega ad altri POLI COMITATI,CONSORZI, comincio ad avere nostalgia della prima Repubblica dove il consiglio decideva e votava i bilanci delle partecipate, oggi spa dove la fanno da padrone i CDA lievitando in modo impressionante il costo della politica.
Peccato che nella agenda del governo ci sono lodi, legittimi impedimenti e blocco delle intercettazioni, nel più completo oblio della opinione pubblica, ora si capisce perchè il partito maggiore sono i non votanti.

Armando
UNITI SI VINCE 



CONSIGLIO COMUNALE DEL 19 APRILE 2010
25 aprile e ancora Comitato per il Gran Premio
April 20, 2010 12:41 PM

IL consiglio comunale di ieri sera si è aperto con il ricordo di 2 ex consiglieri comunali che ci hanno lasciato.
IL consigliere RIBOLDI (PD) ha comunicato che PAOLA SVEVO ci ha lasciato: consigliere comunale, vice sindaco, senatrice, parlamentare europea.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) ha comunicato la scomparsa di PIETRO MAURI detto GIANNI: consigliere comunale e presidente della circoscrizione 3 .
L'Aula ha celebrato un minuto di silenzio.
 
L'assessore ANTONICELLI ha comunicato che l'assemblea dei sindaci di MB ha approvato il progetto del forno crematorio, smentendo il settimanale ESAGONO che aveva dato la notizia che non verrà costruito.
 
Il consigliere RIBOLDI (PD) ricorda i 5 anni di pontificato di BENEDETTO XVI , in un grave momento che la chiesa sta attraversando.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) ringrazia l'assessore CLERICI per la risposte sui piani attuativi, finalmente dopo 3 anni di fermo si muove qualcosa, anche se non proprio come auspicava.
il consigliere RIGA (FI/PDL) chiede che la messa presso la chiesa del re in Villa non venga soppressa, il SINDACO risponde che molti cittadini si sono rivolti alla amministrazione per chiedere la stessa cosa, ma il sacerdote ha raggiunto 92 anni e quindi è andato in pensione.
 
IL consigliere CIVATI (PD) con un interpellanza chiede cosa centra l'assessore alle politiche giovanili con il torneo di golf organizzato al Golf Brianza Country, non è un tema dell'l'assessore allo sport?
 
IL consigliere BUBBA (PD) segnala un fatto mai avvenuto: il 25 aprile, giornata della Liberazione, gli assessori MANGONE e ARBIZZONI hanno patrocinato e invitato i consiglieri a partecipare alla presentazione di un progetto di ristrutturazione della sede della società sportiva FORTI e LIBERI proprio in concomitanza con le celebrazioni ufficiali in cimitero e in piazza Trento e Trieste.
IL consigliere ricorda che prima del 25/04/1945 c'erano solo i forti ma nessun libero, questo è un oltraggio vergognoso al giorno della liberazione e del ritorno della democrazia.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) riprende la medesima questione e segnala che la ristrutturazione della sede della FORTI e LIBERI è un progetto della scorsa amministrazione.
Critica le dichiarazioni del capo del governo riguardo il libro di SAVIANO GOMORRA, chiede che fine ha fatto l'odg votato dal consiglio contro le infiltrazioni mafiose rivolgendosi al vice sindaco perchè il sindaco era fuori dall'aula, il vice sindaco però chiacchierava con dei consiglieri, FAGLIA chiedeva un intervento del presidente TOGNINI. *Quando parla FAGLIA in aula c'è sempre un chiacchiericcio e pochi ascoltano*.
 
L'assessore MELORO risponde a VIGANO' sulla delibera che consente al tesoriere, Banca Popolare di Milano, di anticipare i pagamenti ai fornitori del comune e alleviare così i ritardi imposti dal patto di stabilità, l'assessore comunica che anche altri istituti bancari si sono prestati a rendere questo servizi oe che l'amministrazione pensa di utilizzarli.
Per quanto riguarda il rimborso dell'IVA sulla spazzatura è dovuto solo per chi applica la tariffa *la legge RONCHI che stabilisce il pagamento  sui rifiuti prodotti impone tale forma di IVA* mentre il comune determina la tassa in base alla superficie degli immobili e senza IVA, *ritengo sia meglio pagare in base alla produzione dei rifiuti ma in ITALIA è di difficile applicazione*.
 
LA consigliera COLOMBO E (CP) segnala che il verde pubblico è in degrado, chiede una sistemazione, ricorda che MONZA non coglie le occasioni commerciali come fa Milano: in occasione della fiera del mobile oltre 200 mila visitatori con negozi aperti e altre manifestazioni, un occasione per MONZA sarà l'EXPO 2015  *Ma l'Expo si farà? Io ci credo poco*.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) ritiene meglio non barattare altro territorio con l'abbassamento di 2 piani dell'ecomostro che oscura la prospettiva della VILLA REALE, meglio mitigare l'impatto.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) chiede che il consiglio venga informato sul famoso distributore di idrogeno all'interno dell'autodromo dato che tutti ne parlano ma i consiglieri hanno diritto a decidere.
Approva la scelta del forno inceneritore al cimitero che non incenerisce le casse di zinco di tutta la regione.
La Regione è tornata sui suoi passi e farebbe bene a non sostituirsi al gestore che costruirà e gestirà l'impianto in base ai conti economici, le attese per incenerire le salme si sono allungate.
 
IL consigliere MONTALABANO (PD) attende ancora i documenti dal Consorzio poi chiede che cosa succede al NEI, che progetti ci sono, che fine farà.
 
L'assessore MANGONE risponde chel'iniziativa del 25 APRILE alla Forti e Liberi non è un oltraggio, la data è stata concepita in occasione della settimana della cultura e richiesta dalla sovraintendenza, quindi nessuno sgarbo, nessun atto criminale , dei valori della libertà nessuno è padrone.
Per quanto riguarda il verde è stato preparato il nuovo bando che dovrebbe migliorare la gestione ma purtroppo è un problema di diversi anni, il verde aumenta e i denari diminuiscono.
 
IL consigliere BUBBA (PD) replica: nessun processo , incriminazione, condanna, ma mi sento indignato con l'amministrazione che mai in passato ha organizzato un'altra iniziativa il 25 aprile, i valori del 25 aprile sono le basi democratiche della nostra repubblica, noi ce ne appropriamo, ma altri ci rinunciano.
Ringrazia l'assessore ROMEO per il presidio in via PIAVE e invita l'assessore GARGANTINI a rispondere ad una sua interpellanza di un anno fa sul il pubblico uso dei marciapiedi da parte dei negozi con tavolini ecc: quanto costa, chi controlla, come vengono rilasciati i permessi.
 
L'assessore ARBIZZONI si dice d'accordo con quanto dichiarato dal l'assessore MANGONE sul 25 aprile e sul NEI sono solo chiacchiere.
 
IL consigliere PEPE (FI/PDL) ritiene che il 25 aprile si possa essere liberi di fare ciò che si ritiene, anche a NATALE c'è chi fa altro *caro consigliere qui si parla dell'amministrazione* poi parlando dei profughi dalmati ricorda che per loro è un giorno di lutto perchè sono stati uccisi dei loro parenti, dai banchi della minoranza è sceso il gelo *consigliere PEPE, chi è morto per la libertà merita il rispetto di tutti, almeno il 25 aprile*.
IL consigliere RIBOLDI  (PD) non entra nel merito dell'intervento ma, con una mozione, critica il presidente: non doveva far pronunciare la frase che il 25 APRILE E' UN GIORNO DI LUTTO.
IL presidente INGA replica che il consigliere PEPE ha detto “per alcuni è un giorno di LUTTO”,conclude che lui condividi i valori del 25 aprile.

Alle 22.35 si chiude la fase preliminare e si apre la fase deliberante OGGETTO 123 - COMITATO UNITI PER AUTODROMO,emendamenti: 9 del PD e 9 per  CP.

Si inizia con l'emendamento n°1 del PD che chiede di cambiare da comitato in difesa dell'autodromo in comitato per il GRAN PREMIO, l'assessore risponde negativamente; votazione: 13 a favore 22 contrari, respinto.

Secondo emendamento sede del comitato presso il comune, respinto .
*La maggioranza pare che abbia blindato il testo, la minoranza fa presente che è sbagliato lasciare alla provincia MB la gestione di un problema della città, si parla di autodromo e non di gran premio che è quello che ci verrà scippato, quindi un altro carrozzone*.

Intanto anche gli emendamenti 4, 5 e 6 vengono respinti.
 
Emendamento n°7 del PD che chiede che il presidente sia il sindaco e che anche consiglieri di minoranza possano essere nominati nel comitato, il consigliere SCANAGATTI chiede la votazione per appello nominale per verificare quanti nella maggioranza votano contro la proposta di nominare il sindaco presidente.
Votazione per appello nominale; prima dichiarazioni di voto: RIBOLDI critica le risposte asettiche senza spiegazione dell'assessore. PETRUCCI difende lo statuto, FAGLIA osserva che così il consiglio abdica alla sua funzione.
Votazione: 23 contro, 13 a favore FL non era in aula e non ha partecipato a nessuna votazione.
 
Gli emendamenti 8 e 9 erano su questioni economiche il comitato non è senza alcun costo, come ho detto, ma il segretario viene retribuito, il (PD) chiedeva che non lo fosse e criticava il parere tecnico  negativo espresso dalla segretaria MUSICO'.
SCANAGATTI riteneva assurdo il parere perchè il comitato non è una partecipata e quindi tutti possono lavorare gratis; emendamento respinto come pure il n° 9 che chiedeva di non prendere 10 mila € dal capitolo contributi società sportive, ma dal fondo di rappresentanza del sindaco.
SCANAGATTI denunciava che non ci si può nascondere dietro il parere del ragioniere e l'affermazione che il fondo del sindaco è già esaurito, è un caso politico.
 
Si passa poi agli emendamenti di CP; il n° 1 chiedeva che i 10 mila € per aderire al comitato non si prendessero dai contributi per le società sportive, sbagliato aiutare la ricca organizzazione del gran premio. meglio prelevare dal fondo di riserva.
I contributi per le società sportive sono già stti ridotti per il 2010 da 246 mila a 200 mila euro.
L'assessore affermava che non è un problema, che quei 10 mila € verranno trovati altrove e lasciava libertà all'aula, *faccio presente che l'emendamento era sul testo di delibera non sullo statuto, quindi la cosa non sarebbe tornata in provincia in caso di approvazione*.
La maggioranza blindava ancora, in risposta la minoranza ha chiesto, come da articolo 25 con 5 firme, che tutti gli emendamenti fossero votati per appello nominale.
IL consigliere PEPE non capiva l'ostruzionismo, replicava FAGLIA che lo statuto è talmente fatto male ma abbiamo presentato solo 18 emendamenti, se avessimo voluto fare ostruzionismo ne avremmo presentati 100.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) invita PEPE a chiedere al suo capo gruppo cosa significhi ostruzionismo, nella passata legislatura per il regolamento degli animali ci sono volute 19 sedute con centinaia di emendamenti .
Votazione: 13 favorevoli, 23 contrari, respinto e così pure l'emendamento N° 2 sede comitato presso autodromo, non nella provincia.

Alle 0.25 tutti a casa alla prossima cronaca di lunedì 26 odg - comitato autodromo. 

Armando
UNITI SI VINCE


CONSIGLIO COMUNALE DEL 15 APRILE 2010
ancora Comitato per il Gran Premio
April 16, 2010 2:24 AM

IL consiglio comunale di ieri sera si è aperto con un intervento del consigliere BUBBA (PD) che ha chiesto che fine abbia fatto il progetto di recupero del'ex cotonificio Cederna e la piazza che doveva sorgere in via Buonarroti.
 
Il SINDACO rispondeva che il museo etnologico va avanti e per quanto riguarda la piazza adiacente a via Buonarroti ci sono dei problemi tra il pubblico e il privato che deve costruire la piazza.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ha fatto presente che la sua richiesta di ottenere la documentazione sul Consorzio e i bandi di gara non è stata esaudita, e questo ritardo lede il suo diritto di consigliere.
 
La consigliera ROSSI (CP) legge la lettera di uno sconosciuto che ha pagato la mensa dei bimbi che il sindaco leghista di ADRO ha negato perchè i loro genitori non pagavano il servizio, il titolo della lettera è: IO NON CI STO è un manifesto politico .
 
IL consigliere VIGANO' (CP) dichiara la propria solidarietà ad EMERGENCY, denuncia la non applicazione da ben 3 anni del PGT vigente e critica l'alienazione di aree agricole trasformate in industriali *faccio presente che nella provincia di MB si consumano circa 370 mila m3 d'acqua anno, se ne rigenerano circa 165 mila a causa dell'alta urbanizzazione che impermeabilizza il terreno e l' acqua non finisce più nella falda ma nei tombini e va quindi persa, conclusione fermiamo il cemento*.  
 
IL consigliere FAGLIA (CP) si rammarica per le dimissioni dell'ing. Bosetti dalla carica di AD di Agam-acsm, chiede se al tavolo di EXPO parteciperà anche il nostro comune, riprende l'intervista di Carlo Vittone sul pericolo che il privato possa gestire per 30 anni la Villa Reale,così dice il bando di Infrastrutture Lombarde, società della Regione Lombardia.
 
L'assessore MAFFE' conferma che il bando anche lui non lo ha ricevuto e l'ha scaricato da internet, SCANAGATTI fuori microfono stigmatizza: se questo è il metodo.
L'assessore specifica che IF (Infrastrutture Lombarde) non è stata scelta dal comune ma dalla precedente amministrazione Faglia nel 2007, la replica di Faglia è che esiste un accordo di programma per cui i soci possono verificare ed eventualmente bloccare progetti di IF.
MAFFE' rifiuta le polemiche e propone un consiglio comunale per un confronto con IF invitando il direttore generale ing. ROGNONI e il Consorzio. *Mi pare che il Comune abbia abdicato in materia anche se il presidente del consorzio è il sindaco che continua a confermare che solo il pianterreno verrà gestito dal privato, il bando dice invece primo e secondo piano*.
L'assessore conferma che sono stati chiesti gli atti al consorzio e presto verranno consegnati ai consiglieri.
Per quanto riguarda il problema mense scolastiche, l'amministrazione ha un credito di circa 850 mila € e già l'assessore PILOTTO aveva iniziato un buon lavoro, per le persone in difficoltà i servizi sociali sono intervenuti e queste famiglie non pagano, la gestione dei pagamenti è stata appaltata all'ESATRI *che dovrebbe recuperare i crediti con i sistemi previsti dalla legge cioè il pignoramento, così radio scarpa trasmetteva*.
 
L'assessore BONESCHI riprendeva l'interpellanza del consigliere SCANAGATTI sulla lettera della provincia MB che chiedeva di sospendere il bando sulla ristrutturazione della sezione trattamento rifiuti speciali TRS ricordando che nel 2008 per risolvere il problema delle puzze a S.ROCCO aveva chiesto di trasferire in un altro luogo fuori dal territorio monzese il TRS.
L'assessore FABRIZIO SALA della Provincia di MB con delega all'ambiente sta cercando un altro sito.
BONESCHI concludeva che per ora sono stanziati ben 12,5 milioni per ristrutturare il depuratore e che gli altri 65 milioni che servono per il MASTER PLAN in parte sono già stati reperiti.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) invita il  sindaco a chiarire nella prossima seduta, dato che non è in aula, come sta la questione del BANDO e le 2 diverse interpretazioni tra lui e l'assessore MAFFE', come da dichiarazioni stampa.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) invita l'amministrazione a partecipare alla giornata nazionale della bicicletta E BIKE SHARING, indetta dalla ministra PRESTIGIACOMO.
Per quanto riguarda la sezione TRS del depuratore di S.ROCCO non è detto che risolva i problemi delle puzze; l'assessore risponde che lo vogliono i cittadini, il consigliere replica il comitato.
 
Chiusura della fase preliminare alle ore 22.34 e apertura della fase deliberante: oggetto 123 -Adesione al comitato uniti per autodromo.
 
L'assessore MAFFE' ricorda la scelta saggia di aver rinnovato la convenzione con SIAS nel 2007 per 19 anni *ricordo che SIAS versa 800 mila € annui di affitto e per i m2 della gestione è un super equo canone; è un tema da discutere nella commissione consiliare appena deliberata per gli affitti  delle case comunali.*  
Concorda con ASCRIZZI che occorre fare sinergia con la Provincia per il sistema turistico, si parla di un indotto di circa 80 milioni portato dal gran premio di F1 *a Roma si calcola un miliardo, se è così non c'è trippa per gatti*, conclude che è bene votare il comitato per difendere il nostro territorio.
 
IL consigliere MARIANI A (Lega) dichiara il voto favorevole del suo gruppo per difendere il nostro patrimonio storico osserva che Alemanno non ha rispettato il patto di tregua elettorale da noi invece rispettato perchè ha continuato a lavorare per il gran premio: già grossi sponsor lavorano per il gran premio di ROMA come MARTINI, VODAFON, TELECOM.
Invita i colleghi del PDL ad unirsi nella battaglia per difendere il gran premio *ma non sono al governo assieme?*.
 
IL consigliere SCOTTI (FL) afferma che il Comune doveva intervenire prima della Provincia di MB e comunica che alla SIAS i membri del consiglio come Regione e Comune di Milano si sono visti soltanto alla riunione di insediamento.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) critica la primogenitura della Provincia e annuncia emendamenti.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) ricorda che l'unico atto istituzionale è stata la lettera di ALLEVI a BERLUSCONI.
IL consigliere SCANAGATTI (PD) precisa che se il gran premio non si farà non è colpa di Berlusconi come aveva interpretato GHEZZI, ma averlo coinvolto ha caricato sul presidente del consiglio una responsabilità *tra il pubblico qualcuno mormorava “ma se ha venduto KAKA il problema è solo questione di denaro”*.
 
L'assessore ARBIZZONI segnala che questo è solo uno strumento in più e che la Provincia l'hanno voluta tutti e oggi la criticano, ROMA e FLAMINI sono più furbi  di noi e ho posto la questione al mio amico ALEMANNO.
 
LA consigliera ROSSI (CP) chiede all'assessore perchè nel bilancio 2010 non compare la parola autodromo e il bilancio è stato fatto il mese scorso .
 
Il consigliere VIGANO' (CP) fa presente che si sta pensando al passato senza proporre nulla di innovativo che contrasti il piano economico di ROMA.
 
IL consigliere LONGONI (PD) invita l'assessore ad utilizzare la sua amicizia con ALEMANNO per risolvere il problema e ricorda che se ROMA inserisce il gran prix nei grandi eventi il Comune di ROMA potrà sforare il patto di stabilità: beffa nella beffa perchè pagherà IL NORD. *Un intervento da PD DEL NORD*.
 
IL consigliere MONGUZZI (FI/PDL) ricorda che negli USA si apre un azienda in 40 giorni in ITALIA in 249, ricorda che se lo statuto dovesse essere emendato deve tornare in provincia con un ulteriore perdita di tempo.
 
IL consigliere CIVATI (PD) osserva che ha fatto bene PILOTTO a dimettersi dal consiglio comunale per non avere conflitto di interessi con la doppia carica, poi ricorda che il consiglio non ha avuto nessun documento riguardo l'accordo tra SIAS e ECCLESTONE sul gran premio di  MONZA fino al 2016.
 
Alle 0.04 si chiudeva la fase di discussione generale, il presidente INGA  comunicava che gli emendamenti presentati son 18: 9 del (PD) e 9 di (CP), se ne discuteranno 16 perchè 2 non sono stati ammessi.
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) con una mozione d'ordine chiedeva la sospensione di 15 minuti per un confronto di maggioranza per verificare gli emendamenti perchè non se ne aspettavano su questa delibera.
IL presidente INGA accoglieva la richiesta e, data l'ora, chiudeva la seduta alle 0.09.
Alla prossima cronaca di lunedì 19 stesso odg.

Armando
UNITI SI VINCE



CONSIGLIO COMUNALE DEL 12 APRILE 2010
Comitato per il Gran Premio
April 13, 2010 1:49 PM

Il consiglio comunale di ieri sera si è aperto con la celebrazione di un minuto di silenzio per le vittime del treno in Val Venosta.
IL consigliere CIVATI (PD) ha ricordato una vergogna allucinante per il nostro Paese: la morte di una bimba di 13 mesi perchè l'ospedale di Cernusco sul Naviglio ha ritardato il soccorso perchè il padre disoccupato aveva la tessera sanitaria scaduta. *Solo nella GERMANIA nazista veniva negata agli ebrei l'assistenza sanitaria, la storia si ripete*.
 
L'assessore Boneschi risponde alla raccomandazione del consigliere VIMERCATI sui ritardi delle riasfalture nella circoscrizione 5, lavori che devono essere fatti e gestiti da ACSM-AGAM per il posizionamento del teleriscaldamento, l'assessore ha garantito che i lavori entro il mese di maggio verranno eseguiti per le vie Cadore, Lissoni, Mozart, S.Andrea, Ramazzotti.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) presenta 3 interpellanze:
Dove sono finiti gli incentivi per le attività agricole,
a quando la nuova pinacoteca,
a quando il museo del lavoro, tutto fermo al cotonificio Cederna *Caro ex sindaco oggi i problemi sono altri e per primo la crisi economica*.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) chiede che fine ha fatto il piano territoriale degli orari, 160 mila euro stanziati e non si vede nulla. *Purtroppo i nostri ex amministratori continuano a chiedere perchè il centro destra non porta avanti i progetti del centro sinistra, non riescono capire che loro hanno un altro programma: primo il cemento*.
Il consigliere conclude denunciando una serie di determine che rimborsano poche decine di euro, costa di più la carta.
 
IL consigliere MONTALBANO (PD) denuncia il comportamento di alcuni sindaci della LEGA che fanno la guerra ai bambini negando la mensa, chiede cosa intende fare l'amministrazione nei casi simili che accadono a MONZA, anche nella nostra città causa la crisi ci sono famiglie che non riescono  a pagare le rette della mensa che sono aumentate.
Altro problema il tetto del 30% di iscrizione per gli alunni stranieri: a MONZA cosa è successo.
Infine il consigliere denuncia un fatto grave, il consorzio VILLA PARCO, presieduto dal sindaco, ha delegato a Infrastrutture Lombarde il bando di concorso di 21 milioni per ristrutturare 2 piani della Villa.
Il fatto è che il privato che ci mette solo 4 milioni gestirà tutto, i 2 piani e il giardino, altro fatto è che ci sarà un altro bando di gara per 11 milioni , nel caso che a vincere fosse un altro privato chi gestirà la VILLA ? *Anche la villa con questa amministrazione cadrà nel mani del privato, non sarà un' altra VENARIA*.
Ma ciò che è più sconcertante è che il sindaco, fuori nel corridoio, smentiva , ma il consigliere ha letto il bando del concorso che non ha avuto come consigliere, perchè il consorzio non ha ancora fornito la documentazione. *A furia di fare consorzi e fondazioni che costano, il consiglio comunale non controllerà più nulla alla faccia della democrazia*.
IL consigliere ha concluso chiedendo dell'orto botanico, dove nessuno sa cosa sia, poi si parla di un investimento da 10 milioni, altra grande contraddizione.
 
I consiglierI BUBBA e RIBOLDI (PD) denunciano il traffico allucinante che colpisce MONZA: non si possono chiudere per lavori le vie MARSALA, AROSIO, AGNESI: per andare dall'incrocio di via GUERRAZZI a corso MILANO 25 minuti.
 
IL consigliere Scanagatti (PD) segnala che la provincia MB ha annunciato di avere inviato una lettera ad ALSI per chiedere di revocare la gara per i lavori di adeguamento della sezione  trattamento rifiuti speciali presso il depuratore di S.ROCCO.
Ma il comune è stato avvisato dato che possiede il 24% delle azioni ALSI mentre la provincia ne detiene solo il 10% *Monza padroni a casa nostra dove decidono tutto gli altri*.
IL consigliere termina chiedendo se esiste un sito alternativo a MONZA per i rifiuti TRS e a che punto sono i lavori di ristrutturazione perchè le puzze ci sono ancora.
 
L'assessore MAFFE' risponde che il tetto del 30% per alunni stranieri non è stato superato, per quanto riguarda l'orto botanico, questo occuperà solo 3000 m2 e non 100 mila, per il costo di 10 milioni si spera nell'EXPO, perchè i soldi non ci sono; conclude dicendo che l'amministrazione ha chiesto al consorzio la documentazione sui bandi e presto verranno consegnati ai consiglieri *sovranità limitata e dire che il presidente è il sindaco, non è più il MARIANI di una volta*.
 
IL consigliere BRIOSCHI (FL) denuncia la colata di cemento che ha colpito la città negli ultimi decenni, causa di scontri ideologici, mentre la qualità della vita è peggiorata a causa dell'inquinamento; occorre creare boschi in città, lungo il canale e il Lambro, *l'idea di meno cemento per creare BOSCHI comincia ad essere condivisa anche nel centro destra* questa deve essere la base per la variante e il confronto deve avvenire nel consiglio, FL non parteciperà ad altri tavoli.
 
Alle 22.18 si è chiusa la fase preliminare e si aperta la fase deliberante :Oggetto 123 -Partecipazione quale socio fondatore "comitato uniti per autodromo".
IL PRESIDENTE cerca il relatore, l'assessore allo sport ARBIZZONI che dopo qualche momento compare e relaziona.
Cos'è questo ulteriore comitato che nasce dalla provincia MB, votato all'unanimità dal consiglio provinciale, al quale già aderisce la camera di commercio MB.
Lo scopo è salvaguardare le manifestazioni motoristiche e il gran premio di F1 a Monza che ALEMANNO, sindaco di centro destra di ROMA, alleato della amministrazione di MONZA di centro destra, vorrebbe organizzare a Roma.
Costo per l'adesione: 10 mila €, l'assessore spiega che se il consiglio di MONZA dovesse fare degli emendamenti, l'iter deve ricominciare *art 12 compensi: le cariche sono senza gettone, gratis; meno male*. 
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) ritiene la cosa di non grande valore, il costo di 10 MILA € non è esorbitante, la questione è che la provincia non c'entra nulla ma dovrebbe coinvolgere tutti i comuni per creare un sistema turistico provinciale a supporto del gran premio, il consigliere annuncia forse una astensione e critica l'atteggiamento dell'assessore provinciale MONTI che ha criticato le lungaggini del comune di MONZA ad aderire.
 
IL consigliere RIBOLDI (PD) afferma che la delibera non è dannosa ma neanche utile, poi rivolgendosi all'assessore provinciale MONTI (caccia, pesca, autodromo),afferma che sembra un film di Cochi e Renato.
Questo signore che ci ha spiegato che dobbiamo vergognarsi perchè non abbiamo deliberato subito mentre la provincia lo ha fatto in 5 minuti , dovrebbe capire che le istituzioni, e il comune di MONZAnello specifico, non prende a scatola chiusa e non si mette sull'attenti, non fa chiacchere, ma lavora, dovrebbe farsi spiegare da alcuni suoi colleghi cosa facevano come ostruzionismo quando erano all'opposizione, il centro sinistra ha un altro stile.
Lo statuto è stato fatto in fretta e vorrebbe organizzare una lobby per difendere il gran premio, ma basterebbe che il presidente ALLEVI si rivolgesse al suo compagno di partito ALEMANNO per risolvere il problema.
Conclude ricordando che mai il centro sinistra ha ostacolato come si vuol far credere, ma oggi chi vuole toglierci il gran prix abita nel centro destra.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) si domanda come mai mancano la SIAS, ACI MI, MILANO perchè questi si defilano perchè sanno che la partita è persa perchè il monarca ECCLESTONE decide.
Allevi ha scritto a BERLUSCONI per chiedere di intervenire perchè 2 gran premi dividono gli sponsor e sarebbe una perdita per tutti.
 
IL consigliere COLOMBO A (FI/PDL) apprezza lo spirito degli interventi ,ma spiega che l'obiettivo non è distruggere il gran prix a ROMA ma creare una lobby territoriale che difenda il nostro territorio, noi dobbiamo rispondere con i nostri mezzi *fuori microfono il carroccio: *IL GRAN PRIX a MONZA non costa nulla al pubblico, mentre a Roma i costi cadranno sulla fiscalità generale*.
 
IL consigliere PETRUCCI (Mida) non accetta le critiche al consiglio provinciale *I consiglieri PETRUCCI e MONGUZZI sono anche consiglieri provinciali eletti nelle liste del PDL*.
 
IL consigliere VILLA (Lega) afferma che la Lega, che anche se accusata di fare manifestazioni folcloristiche, è l'unica forza politica che ha detto qualcosa, ricordando che il centro sinistra si è innamorato del gran prix in ritardo, quando replicava dai banchi dell'opposizione, concludeva indicando il sindaco MARIANI come presidente del COMITATO.
 
IL consigliere VIGANO (CP) ricorda che la battaglia è la difesa del passato, un cosa in declino dato che dopo il carbone anche il petrolio verrà superato, la difesa di una manifestazione arcaica e al tramonto, non c'è nulla per il futuro *forse voleva proporre un gran premio con auto mosse ad energia solare, lì si che l'autodromo sarebbe compatibile*.
 
IL consigliere SACNAGATTI (PD) ricorda che MONZA uccise IMOLA, si sono invertite le parti: la BRIANZA parla e ROMA lavora; per fare chiarezza il PD a Monza la pensa come il PD di ROMA, è il PDL che è in contrasto, *sarebbe il titolo per un manifesto chiaro del PD* poi la legge la lettera di ALLEVI a BERLUSCONI dell'8 MARZO dove si chiede di intervenire, se il presidente del consiglio non c'è la facesse sarebbe anche lui messo in difficoltà.
 
IL consigliere MONGUZZI (FI/PDL) non accetta le critiche sulla difesa di una manifestazione in declino, qui si tratta di fare squadra per salvare il gran premio e l'economia e i posti di lavoro.
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) annuncia che giovedì 15 non ci sarà  il gran premio, quando lui era assessore era diventato una manifestazione per i cittadini mentre oggi è ristretta all'autodromo, che ROMA non può fare peso sul pubblico.
 
IL consigliere GHEZZI (FI/PDL) si dichiara deluso  dal dibattito perchè qui si tratta di essere uniti per difendere il gran premio, capisce la battuta infelice dell'assessore provinciale, ma per lo statuto occorrono proposte non  un dibattito sterile, conclude che il problema gran premio non è anche quello colpa di BERLUSCONI.
SCANAGATTI replica che la lettera mette in difficoltà il presidente del consiglio.
 
La consigliera GIUDICE (AN/PDL) si dichiara anche lei delusa e porta ad esempio l'efficienza della gestione del traffico durante il gran premio.

Alle ore 0.28 tutti a casa, alla prossima cronaca di gioved' 15 ODG - OGGETTO 123.

Armando
UNITI SI VINCE


CONSIGLIO COMUNALE DEL 8 APRILE 2010
Una lunga seduta preliminare
April 09, 2010 3:35 PM

Voglio aprire la cronaca con un'informazione che mi ha suggerito un amico, il costo di ogni consiglio è di circa 4000 €, ora lascio ai lettori la verifica se questi denari sono stati spesi in modo produttivo per il bene comune.
La serata di ieri sera si è aperta con l'introduzione di una nuova fase quella delle domande e risposte sulla questione del rientro del mercato del giovedì in piazza TRENTO e TRIESTE.
L'assessore GARGANTINI coadiuvato dall'avv. DE BENEDETTI  e dal dott. FERRARI apriva elencando una lunga sequenza di delibere di giunta e determine dirigenziali circa 11 atti, che dal 2006 definivano la costruzione del parcheggio interrato un atto di interesse pubblico, lo spostamento del mercato e il suo ritorno sul “Pratum magnum” *Oggi è petrum magnum, come sapete gli ambulanti bloccarono con l'aiuto di alcuni esponenti del centrodestra i lavori conuna sentenza del TAR che fermò i lavori perchè l'amministrazione Faglia non aveva indicato la data del loro rientro nella piazza, così si perse quasi un anno*.
L'assessore spiegava che, dopo un ulteriore ricorso degli ambulanti che imponeva all'amministrazione di dare una risposta chiara entro 30 giorni, la giunta ha emesso la delibera 100/2010 che stabilisce il rientro parziale di 98 banchi con tende e banchi uguali e niente camion.
Gli ambulanti hanno proposto il rientro di tutti i 179 i banchi proponendo un disposizione in piazza TRENTO e TRIESTE, l'assessore spiegava che il rientro di tutti gli ambulanti non alimentari è previsto sulle tre piazze TRENTO e TRIESTE, IV NOVEMBRE e CARDUCCI come previsto dalla giunta FAGLIA *in piazza Carducci era previsto l'abbattimento degli alberi*.
 
IL consigliere SCANAGATTI (PD) si dichiara deluso perchè la giunta è rimasta sulle proprie posizioni e non è uscita nessuna mediazione, è quindi inutile dedicare una sessione per essere ancora al punto di partenza, grave non aver mediato e non aver accolto le proposte degli ambulanti che si dichiaravano disponibili a proteggere la pavimentazione.
 
IL consigliere FAGLIA (CP) chiede perchè la giunta MARIANI sposta gli investimenti per riqualificare le tre piazze e cosa intende fare la giunta sul problema del mercato perchè nel programma del sindaco è previsto un ritorno ma nella realtà non esiste nessuna strategia, grave poi aver pensato nella variante al PGT l'edificazione di 2000 m2 in piazza Cambiaghi; che fine farà il mercato?
 
IL consigliere ASCRIZZI (PRC) ricorda che la crisi ha colpito gli operatori e il non rientro in piazza ha creato un danno economico, applausi da parte del pubblico degli ambulanti presenti in modo massiccio.
 
IL consigliere VIGANO' (CP) chiede saggezza e invita l'amministrazione a tornare indietro come ha fatto con la ESSELUNGA di via Lecco.
 
IL consigliere RIGA (FI/PDL) si dice dispiaciuto per la mancanza di una mediazione e annuncia il ritiro della sua firma sul documento della maggioranza che propone il rientro di tutti gli ambulanti.
 
L'assessore GARGANTINI replica che la mediazione non è stata possibile causa la chiusura di una parte degli ambulanti, che il progetto della piazza è stato migliorato aumentando lo spessore delle pietre da 3 a 6 centimetri e che lo spostamento degli investimenti è dovuto a scelte della amministrazione.
 
Il consigliere FAGLIA (CP) prende atto che la giunta non ha un progetto per far tornare il mercato sul Pratum magnum.
 
IL SINDACO prende la parola e annuncia che la prima cosa è salvaguardare la pavimentazione appena fatta e che quindi i tempi del ritorno verranno decisi dalla amministrazione, punto e basta, poi rivolgendosi alla opposizione li consiglia a non cavalcare gli ambulanti perchè gli fanno perdere voti.
Dopo questa affermazione il pubblico urlava DUCE, DUCE e mostrava cartelli contro l'amministrazione *ricordo che gli ambulanti rappresentano più di 70 gazebo e se parlano contro il sindaco sono dolori, come furono pe